VERONA 1-0 PAVIA: Partita scandalosamente brutta e noiosa contro un avversario di due categorie inferiore ma a poche ore dalla cura DELNERI era impossibile aspettarsi qualcosa di diverso, felicissimo per il gol-partita di WINCK all'esordio in gialloblù, chissà che la svolta non parta anche da episodi come questo

Pubblicato da andrea smarso mercoledì 2 dicembre 2015 21:46, vedi , , , , , , , , , , , , , | Nessun commento


#VeronaPavia +   -   =

Grosse novità nel 4-3-3 riproposto da mister DELNERI sospeso tra numerosi infortuni e relativa importanza del match: Ecco allora GOLLINI tra i pali, BIANCHETTI e HELANDER davanti alla difesa coadiuvati dai terzini PISANO e BADAN, in mediana confermato IONITA sul centrodestra con HALLFREDSSON dalla parte opposta e CHECCHIN al centro, tridente d'attacco con capitan TONI punta centrale, JANKOVIĆ a destra ed il giovane (ma promettente) TUPTA a sinistra.

Risponde mister MARCOLIN col 5-3-2 che vede gli ex MALOMO come terzino goleador e Dario BIASI a comdare il centro della difesa, ...

Circa 200 i tifosi lombardi ospiti, PAVIA in total black con maglia celebrativa che sarà poi venduta all'asta per beneficienza.
Arbitro il signor Abbattista della sezione di Molfetta.

LA GARA
8° Bella sponda al limite di TONI per TUPTA che dal vertice sinistro impegna FACCHIN che si tuffa e mette in angolo
24° PAVAN crossa profondo per MARCHI che cade in area dopo una leggera trattenuta di BIANCHETTI, gli ospiti protestano ma il signor Abbattista propende per il contatto veniale, si può proseguire...
31° GHIRINGHELLI da destra pesca BELLAZZINI appostato al limite, il gran tiro del fantasista impegna GOLLINI che si tuffa e devia in angolo
36° Calcio d'angolo di HALLFREDSSON sul primo palo per la girata di testa di TONI che sfiora il legno
39° Il terzino della Primavera BADAN abbandona il campo in seguito ad un contatto che non è sembrato nemmeno violento... Forse è caduto male, gli da il cambio SOUPRAYEN
42° MARCHI ci prova da fuori: Palla altissima
45° Doppia finta di BELLAZZINI al limite poi il rasoterra che GOLLINI blocca senza difficoltà
47° Dopo 2 minuti di recupero concessi dal direttore di gara si ritorna negli spogliatoi...

ChecchinDelneriGollini

5° PISANO pennella in area per TONI che, spalle alla porta, stoppa e cerca la rovesciata: Palla debole e facile per FACCHIN
7° Esce JANKOVIĆ sostituito d VIVIANI, Bosko si tocca il flessore destro... Speriamo bene! L'HELLAS vira sul 4-4-2 col neoentrato e CHECCHIN centrali e HALLFREDSSON con IONITA sulle esterne
10° Risponde MARCOLIN inserendo CESARINI al posto di MARCHI: Il PAVIA si schiera col 4-3-3 con BELLAZZINI che si sposta sull'esterno d'attacco, il nuovo entrato dalla parte opposta e DEL SANTE al centro, i lombardi giocano meglio e vogliono sorprendere i gialloblù
25° Dentro FERRETTI fuori DEL SANTE nelle fila pavesi
30° Problemi fisici anche per CHECCHIN che viene sostituito dall'esordiente WINCK
34° Azione gol dell'HELLAS: TUPTA scambia corto con SOUPRAYEN che crossa dalla parte opposta sul secondo palo, palla perfetta per l'incornata a colpo sicuro di TONI ma FACCHIN è bravo (e fortunato) a respingere e salvare il risultato!
BELLAZZINI lascia il campo ad ANASTASIA...
45° Primo cartellino giallo della gara per PAVAN dopo un fallo inutile in mediana su SOUPRAYEN
46° GOL DELL'HELLAS: TUPTA tocca per HALLFREDSSON che crossa al centro, GHIRINGHELLI liscia clamorosamente, ne approfitta WINCK appostato più o meno sul dischetto del rigore con stop di destro e conclusione di sinistro! FACCHIN non appare incolpevole nell'occasione fattostà che ad inizio recupero il VERONA passa...
Nell'occasione Claudio dopo mesi di panca si leva la maglia e la sventola prendendo (volentieri) l'ammonizione.
48° Dopo 3 minuti di recupero il signor Abbattista termina la gara, il VERONA agli ottavi in programma il 16 Dicembre affronterà il NAPOLI al San Paolo


LE IMPRESSIONI
Gara brutta e noiosa contro un avversario di due categorie inferiori ma era chiaro non aspettarsi nulla di diverso dal momento che la cura DELNERI è partita da poche ore ma la vittoria per quanto futile è comunque incoraggiante a livello psicologico, ora bisognerà trovare in fretta dinamismo, intensità e magari quella quadratura in difesa che il nuovo tecnico si è autoassegnato (e questa sera ha tenuto particolarmente d'occhio i movimenti della retroguardia per capire dove e come intervenire).

Lasciatemi infine esprimere una gran soddisfazione per il gol di WINCK, ultimo oggetto misterioso 'regalato' dall'ex diesse SOGLIANO, che è stato tenuto in panchina superato anche dai giovani della Primavera (come stasera fino al 75° del resto): Claudio non ha fatto nulla di speciale nel quarto d'ora scarso in cui è rimasto in campo però ha sbloccato il risultato e ha lottato caparbiamente per riconquistare palla... Magari ora troverà un pizzico di considerazione in più magari come esterno di centrocampo ruolo nel quale potrebbe essere senz'altro più incisivo dello JANKOVIĆ 'ammirato' stasera.

I VOTI
  • GOLLINI Chiamato in causa in un paio di occasioni risponde con determinazione tanto per levare ogni dubbio su chi sarà il portiere del futuro in casa HELLAS, voto 6,5
  • PISANO Prova a spingere ma poche volte trova il fondo, tutto regolare in fase difensiva anche se ogni tanto soffre le discese del PAVIA, voto 6
  • BIANCHETTI Poco impegnato oggi ma sempre puntuale, attendiamo Matteo contro avversari di più alto spessore... Voto 6
  • HELANDER Copio-Incollo quanto appena scritto per BIANCHETTI, Voto 6
  • BADAN Il classe '98 fa quello che può all'esordio in prima squadra, gara di certo priva di sussulti e terminata prima del tempo, voto 5,5 (gli subentra al 39° SOUPRAYEN che mette dentro il cross più bello della gara sul quale capitan TONI si mangia l'impossibile, speriamo che il francese impari anche a difendere prima della fine della stagione, voto 6,5)
  • IONITA Tanto impegno e niente più, anche come esterno quando il mister toglie Bosko e i gialloblù si schierano col 4-4-2 ma Artur è ancora convalescente, diamogli tempo voto 5
  • CHECCHIN Meno bene che nell'esordio il classe '97 della Primavera scaligera che esce ad un quarto d'ora dalla fine vittima di crampi... Può dare di più, voto 5 (gli subentra al 75° WINCK che inizialmente sembra cercare l'approvazione del compagno di fascia PISANO poi si sblocca, lotta caparbiamente per recuperare palla e alla fine viene preiato con la soddisfazione del primo gol in gialloblù... Bene così ora cresciamo: Voto 6,5)
  • HALLFREDSSON Pericoloso al tiro, bravo nel creare superiorità ma dopo un primo tempo accettabile sparisce nel secondo anche se ha il merito (condiviso con GHIRINGHELLI) di mettere in mezzo la palla del vantaggio, voto 6 anche Emil può e deve dare molto di più
  • JANKOVIĆ Un fantasma sulla fascia esterna destra: Svogliatezza o problemi fisici? In ogni caso non si salva nemmeno stasera, voto 4,5 (gli subentra al 52° VIVIANI che prova a dare geometrie e pungere sui calci da fermo, gli riesce meno di altre volte... Voto 6)
  • TONI Ritrova minutaggio e forma di gara in gara, ha due occasioni e sulla seconda solo un grande intervento del portiere avversario gli nega la gioia del ritorno al gol, voto 6
  • TUPTA il giovane slovacco in prestito con diritto di riscatto dal CATANIA gioca con buona personalità, è veloce e sguscia da tutte le parti, purtroppo anche lui è molto fumo e poco arrosto ma il ragazzo ha dei numeri e promette bene... Voto 6
  • DELNERI Ingiudicabile a poche ore dal subentro nella guida tecnica ma ho molta fiducia in Gigi anche se confermo: La retrocessione non ce la toglie nessuno...
[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]



DICONO +   -   =

Mister DELNERI «Un ritorno faticoso, finita con i giovani, però come minimo questa vittoria dà energie positive, si lavora meglio. Winck? La mossa vincente l'ho azzeccata, ma ho aspettato mezz'ora in più per metterlo. Quando recuperemo tutti i giocatori probabilmente proporremo un gioco diverso. Il Verona deve ripartire, dobbiamo continuare a credere in questa salvezza» HellasVerona.it

Mister MARCOLINI tecnico del PAVIA «La mia squadra ha fatto una buona partita. Di fronte avevamo una squadra con giocatori di assoluto valore, malgrado avessero fatto turnover. E' un periodo difficile, veniamo puniti al nostro primo errore. Sarebbe stata una gioia andare a giocare al San Paolo contro la squadra più forte del momento. Adesso ripartiamo subito: ci attende la sfida di campionato contro la Reggiana per agganciare le zone alte della classifica. Alessandria vittoriosa al Palermo? Una squadra di categoria, con giocatori importanti. Ci sta la sorpresa» TuttoMercatoWeb.com

Il match-winner WINCK si toglie qualche sassolino dalla scarpa a fine gara «Naturalmente sono felicissimo per il gol... Entrare e segnare dopo tutti questi mesi in cui ho portato pazienza in panchina vuol dire moltissimo per me! Ora voglio giocare di più col cambio di guida tecnica che per me spero sarà positivo... Perchè non giocavo mai? Non lo so io ero a posto e pronto» RaiSport 1

GOLLINI «Col Pavia una vittoria molto importante, perché ci può dare la scossa morale che avevamo bisogno per ripartire. Siamo molto contenti per il gol di Winck, finora non aveva trovato spazio, è stato molto positivo per lui trovare il gol che ha portato alla vittoria. L'esonero di Mandorlini? Siamo tutti dispiaciuti, Mandorlini è sempre stato uno di noi, ma il calcio è anche questo. Ora con noi c'è mister Delneri e insieme a lui cercheremo di fare di tutto per conquistare la salvezza. In questi primi giorni ci ha chiesto di ritrovare la condizione a livello mentale. Io titolare fino a Natale? Vedremo, deciderà il mister, cercherò di farmi trovare pronto per giocare il più possibile. Ora testa all'Empoli, noi ci crediamo fino alla retrocessione matematica, pensiamo partita per partita e diamo il meglio» HellasVerona.it

CHECCHIN «Per me è un'emozione grandissima fare un'esperienza con i grandi. Il mister ci ha aiutato molto ad entrare con la mentalità giusta in questa gara, ci ha dato positività. Sono nato in provincia di Pavia, ci tenevo a far parte di questa gara. Per me è bellissimo avere lo spazio che già ho, non chiedo niente altro se non lavorare per dare il massimo per me e per la squadra. È stato bello tornare a vincere, soprattutto all'ultimo minuto, ci ha dato una bella spinta dal punto di vista morale.Il nuovo modulo? Il mister ci ha messo in campo così e noi abbiamo cercato di fare il massimo per seguire le sue direttive. Abbiamo giocato un buon calcio. Ora testa all'Empoli, ma potrei anche giocare con la Primavera che affronterà il Brescia» HellasVerona.it



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

HELLAS VERONA ECCO IL NUOVO STAFF TECNICO AD AFFIANCARE MISTER DELNERI: Vice Allenatore Francesco CONTI, Collaboratori tecnici Maurizio D’ANGELO e Andrea ZANCHETTA, Preparatori atletici Luca ALIMONTA e Andrea BELLINI, Preparatore dei portieri Gaetano PETRELLI, Match analyst Simone BAGGIO



RASSEGNA STAMPA +   -   =
ZTC: Hellas Verona – Pavia 1-0: La decide Winck sul gong. Tanta noia ma Delneri parte col piede giusto
da Roberto Chito
Quando tutti si erano già rassegnati ai tempi supplementari ci ha pensato Winck a mandare l’Hellas Verona agli ottavi di finale. Poche, pochissime emozioni al Bentegodi. Il Pavia gioca bene ma non punge, Toni si divora il vantaggio e Winck nel finale trova la rete della qualificazione.

PRIMO TEMPO – Primo lampo per i padroni di casa al 7’ con Toni che serve Tupta che ci prova: Facchin in corner. Ritmi bassi al Bentegodi. Hellas Verona che fa la panchina, Pavia che comunque si copre bene e appena può cerca di proporsi. Al 23’ sono i lombardi a reclamare un calcio di rigore: Marchi viene trattenuto in area, ma per l’arbitro non c’è fallo e si gioca. Alla mezzora, prima occasione del match. È il Pavia a spaventare l’Hellas Verona: discesa di Ghiringhelli, palla per Bellazzini che in piena area ci prova: Gollini in corner. Poco dopo rispondono anche i gialloblu: da corner, palla per Toni che incorna di poco a lato. Poco e nulla negli altri minuti, è sicuramente il Pavia che sembra essere più intraprendente, ma i ragazzi di Delneri si coprono bene.

SECONDO TEMPO – Parte meglio il Pavia che sembra essere molto più intraprendente. La squadra di Marcolini sfrutta soprattutto le discese di Ghiringhelli che mette in serie difficoltà i gialloblu. Ma l’Hellas Verona, alla mezzora va ad un passo dal vantaggio. Bellissimo spunto di Suprajen: cross per Toni che trova la perfetta incornata ma ci pensa Facchin a dire di no, deviando con i piedi. All’ultimo minuto, i gialloblu
trovano il vantaggio. Bell’azione dalla sinistra: palla al centro, Ghiringhelli sbaglia tutto, Winck insacca.

IL FINALE – Serviva un episodio all’Hellas Verona per poter trovare la qualificazione agli ottavi. Esce a testa più che altissima il Pavia, che ha veramente giocato un ottimo match e spaventato i veronesi in più occasioni. Poi, ci ha pensato Winck a regalare a Delneri la prima vittoria sulla panchina dell’Hellas Verona.

IL TABELLINO
RETI: al 90’ Winck (H).

HELLAS VERONA (4-3-3): Gollini; Pisano, Bianchetti, Helander, Badan (dal 40’ Souprayen), Ionita, Checchin (dal 76’ Winck), Hallfredsson; Jankovic (dal 51’ Viviani), Toni, Tupta. Allenatore: Del Neri.

PAVIA (3-5-2): Facchin; Malomo, Biasi, Marino; Ghiringhelli, Pavan, A. Marchi, Bellazzini (dal 78’ Anastasia), Cristini; Del Sante (dal 69’ Ferretti), M. Marchi (dal 55’ Cesarini). Allenatore: Marcolini.

ARBITRO: Abbattista (Molfetta).

FONTE: ZonaCalcio.net


Verona agli ottavi di Coppa Italia
Pavia beffato 1-0 nel finale


Verona, 2 dic. - Il Verona supera 1-0 il Pavia e si qualifica per gli ottavi di finale della Coppa Italia. Nel prossimo turno i gialloblu veneti affronteranno il Napoli, il 16 dicembre al San Paolo. Buona la prima per Gigi Del Neri sulla panchina del Verona, per domare la resistenza di un ottimo Pavia è servita la zampata vincente di Claudio Winck al 91'.

In un Bentegodi freddo e semivuoto, le due squadre hanno fatto poco per scaldare i pochi spettatori presenti. Nel primo tempo poco spettacoli e occasioni che si contano sulle dita di una mano, in evidenza nel Pavia Bellazzini. Nella ripresa la musica non cambia, il Verona prova a spingere ma senza riuscire a superare l'attenta difesa ospite. In pieno recupero, quando ormai i supplementari sembravano inevitabili, il Verona trova però il gol vittoria con il giovane brasiliano Winck, bravo a ricevere il traversone dalla sinistra di Hallfredsson e a battere Facchin con una conclusione rasoterra su cui il portiere pavese non è però impeccabile.
mercoledì, 2 dicembre 2015, ore 20.09

Coppa Italia: Verona batte Pavia 1-0
Ha deciso match una rete di Winck. Esordio vincente per Del Neri

Coppa Italia: Verona batte Pavia 1-0ROMA, 2 DIC - Il Verona del nuovo allenatore Gigi Del Neri, che in settimana ha sostituito l'esonerato Mandorlini, parte col piede giusto e vince - sia pure a fatica - sul Pavia 1-0, nel quarto turno della Coppa Italia di calcio. La squadra scaligera si è così qualificata per gli ottavi di finale, dove incontrerà il Napoli, attuale capolista solitaria della Serie A. Contro il Pavia ha deciso il match la rete di Claudio Winck, realizzata al 91'.

FONTE: RaiSport.Rai.it


ULTIM’ORA
VERONA, 20:06
CALCIO, VERONA; WINCK: CON MANDORLINI NON GIOCAVO E NON SO PERCHE'
"Ho avuto tanta pazienza in panchina, ho avuto la prima opportunita' e per me e' una cosa grandiosa. Adesso voglio giocare di piu'". A dirlo e' Claudio Winck, match winner di Verona-Pavia, ai microfoni di Rai Sport dopo la soffertissima qualificazione degli scaligeri agli ottavi di Tim Cup. "Con Mandorlini non giocavo e non so perche', il cambio in panchina e' positivo per me", aggiunge l'attaccante brasiliano.

Coppa Italia, colpo dell'Alessandria a Palermo. L'Udinese elimina l'Atalanta. Verona ok al 91'
I grigi, squadra di Lega Pro, si tolgono il lusso di eliminare i siciliani, in 10 dal 22' per l'espulsione di Vazquez: al Barbera finisce 2-3. Furioso Zamparini: "Indegni, che vergogna". Grazie ad una doppietta dell'eterno Di Natale i friulani piegano 3-1 i nerazzurri. L'Hellas (debutto di Delneri) supera il Pavia con un gol di Winck

02 dicembre 2015

[...]

VERONA, QUANTA FATICA - Grazie a una zampata di Winck al 91', il Verona batte il Pavia e si qualifica agli ottavi, dove affronterà il Napoli. Al termine di una partita brutta e sottoritmo, il primo Verona targato

Delneri riesce a superare la caparbia resistenza di un Pavia che avrebbe meritato di conquistare almeno i supplementari. Un errore di Ghiringhelli, fin lì tra i migliori, ha spianato la strada al giovane brasiliano, lesto a battere Facchin e a porre fine alle sofferenze di un'Hellas piena di problemi. Dovrà lavorare parecchio il tecnico che ha sostituito Mandorlini per restituire gioco e autostima a Toni e compagni. Il Pavia va fuori a testa altissima.

FONTE: Repubblica.it


Verona-Pavia 1-0: Winck regala il primo successo a Del Neri
Solo nei tempi di recupero il Verona trova la rete che gli permette di superare di misura il Pavia e di accedere agli ottavi di finale. E' Winck a trovare il goal decisivo.

Redazione Goal Italia 02/dic/2015 19.57.35
Il Verona evita i tempi supplementari grazie al goal nei minuti di recupero messo a segno dal giovane brasiliano Winck. La squadra scaligera sconfigge, così, il Pavia e vola agli ottavi di finale dal Napoli al termine di una partita poco spettacolare. Del Neri trova il successo alla sua prima gara sulla panchina gialloblù.

TONI DALL'INIZIO - Per la sua prima partita sulla panchina del Verona, Del Neri manda in campo una formazione con diverse seconde linee: in porta c'è spazio per Gollini mentre Bianchetti affianca Helander al centro della difesa. Badan e Pisano corrono lungo le rispettive corsie di competenza mentre a centrocampo Ionita ed Halfredsson coadiuvano Checchin. Nel tridente offensivo si rivede Toni, affiancato da Jankovic e Tupta.

Marcolin risponde con una linea difensiva a quattro composta da Ghiringhelli, Biasi, Marino e Malomo. Cristini giostra in cabina di regia con Marchi e Pavan ai suoi lati. Bellazzini ha il compito di supportare la coppia Marchi- Del Sante.

PARTE BENE IL VERONA - Il Verona prova subito ad imporre i suoi ritmi di gioco al Pavia che, dal canto suo, dimostra di volersela giocare alla pari e di non temere il divario tecnico in campo. Le prime chance capitano a Tupta ed Halfredsson che non riescono ad impensierire Facchin.

PAVIA DI CARATTERE - La formazione di Marcolin non si spaventa e con il passare dei minuti guadagna fiducia e metri. Bellazzini chiama alla grande risposta Gollini mentre il tentativo dalla distanza di Marchi sorvola ampiamente la traversa. L'ultima emozione del primo tempo la regala un colpo di testa di Toni che trova solo l'esterno della rete.

POCO SPETTACOLO - Nella ripresa le squadre faticano oltremodo a costruire importanti occasioni da rete, preoccupandosi più di curare la fase difensiva. Del Neri ricorre alla panchina per rendere la squadra più imprevedibile e riesce ad ottenere solo un'azione degna di nota con il colpo di testa di Toni che viene respinto da Facchin con un guizzo.

WINCK VALE IL NAPOLI - La partita sembra orientarsi verso i tempi supplementari ma al primo minuto di recupero Winck controlla una palla in area di rigore e di controbalzo fulmina Facchin, non proprio impeccabile nella circostanza. E' il goal che che consente al Verona di qualificarsi per gli ottavi di finale.

FONTE: Goal.com


Hellas Verona / Pavia 1-0
02/12/2015 23:46 - by gaudiopedalino

Parte con il piede giusto Gigi Delneri vincendo, al Bentegodi, i sedicesimi della Coppa Italia contro il Pavia. Il baffo di Aquileia lancia, fin dal primo minuto, i diciottenni della Primavera, Badan e Checchin, in difesa e a centrocampo, e il diciasettenne Tupta a far coppia, in avanti, con Luca Toni. Lo schieramento propone il suo credo e cioè il 4-4-1-1, con una difesa alta ma che non cerca aiuti dal centrocampo che deve pensare soprattutto ad offendere. Il primo tempo non vede grandi iniziative anche perché in una serata fredda e umida i giovani, colpiti anche da una certa emozione, accusano problemi fisici e il terzino Badan, al quarantesimo, deve alzare bandiera bianca sostituito da Souprayen. Da segnalare, soprattutto all’inizio, la vivacità e la pericolosità di Tupta che mette spesso in difficoltà la difesa e dialoga bene con Toni.

Attento, alla mezzora, Gollini su un pericoloso tiro dal limite di Bellazzini mentre, subito dopo, Toni gira, di testa, sull’esterno della rete un angolo di Hallfredsson. Dopo pochi minuti, nella ripresa, Jankovic, molto affaticato, lascia il posto a Viviani. La partita, giocata su ritmi molto soft, non decolla e, alla mezzora anche Checchin è costretto a chiedere il cambio e Delneri lancia Claudio Winck, l’oggetto misterioso del mercato Hellas. Pochi minuti dopo, l'azione più bella e spettacolare. Souprayen lancia Tuopta che, dopo aver saltato un avversario, serve, con un cross perfetto, Luca Toni che colpisce a colpo sicuro ma il portiere compie un miracolo e, con il piede, respinge.

Il quarto uomo alza la lavagna per i tre minuti di recupero prima degli inevitabili supplementari. L’Hellas attacca da sinistra, Hallfredsson converge, quindi mette un violento traversone verso centro area, un difensore del Pavia, non riesce a rispingere e la palla arriva a Winck che, dall’altezza del rigore, scarica tutta la sua rabbia sul pallone che s’insacca senza possibilità per il portiere. La sua esultanza e, quella di tutta la squadra, sta dimostrando come, la mancanza di un successo, avesse minato molto le menti e i fisici di tutti.

FONTE: RadioRCS.it


Pavia, Marcolini: “C’è grande rammarico per come è finita questa gara”
Il tecnico sull'Hellas: "Ha le qualità per salvarsi"


Scritto da Stefano Tomat il 2 dicembre 2015 alle 21:10.
L’allenatore del Pavia Michele Marcolini, dopo la sconfitta per 1-0 contro l’Hellas Verona, si è presentato in sala stampa per la consueta conferenza post-partita. Queste le sue principali dichiarazioni:

C’è grande rammarico per come è finita questa gara perché, se è vero che l’Hellas ha fatto turnover, è anche vero che aveva in campo dei signori giocatori. I miei hanno fatto una bella gara, non hanno concesso quasi nulla, solo un colpo di testa di Toni. Abbiamo subìto gol al 91’ e per questo c’è molta amarezza, è un periodo in cui ogni errore lo paghiamo caro. La situazione dell’Hellas la capisco, l’ho vissuta con i Chievo un po’ di anni fa. In quel caso noi ci salvammo, secondo me anche il Verona di quest’anno può farcela. In questo momento è normale vedere nero per loro, ma hanno le qualità per risollevarsi.

Il 4-3-1-2 di oggi? Ho provato questo modulo contro una grande squadra, potrei riproporlo in altre occasioni. Oggi non avevamo l’obbligo di fare la partita e questo, per noi, è stato un vantaggio. I ragazzi comunque hanno interpretato bene la gara, la palla non bruciava tra i loro piede e tentavano spesso le giocate. Spiace perché eravamo a un passo da un traguardo storico, quello del passaggio del turno.

Ho avuto modo di parlare con Delneri e i suoi collaboratori: è uno staff carico, che ha tanta voglia di fare bene e rincorrere le squadre davanti. Come ho detto prima, la qualità c’è, ora devono solo concentrarsi sul lavoro e l’applicazione. Quello che fino a ora era un punto di forza, il Bentegodi, ora può diventare quasi un problema per determinati giocatori, che potrebbero subire, in un certo senso, questo stadio. Però bastano due partite per ribaltare questa situazione.

FONTE: MondoPallone.it


CONTRO IL PAVIA
Torna il gol su azione dopo tre lunghi mesi
02/12/2015 23:26
Era il 22 agosto 2015: Bosko Jankovic, su assist di Hallfredsson, segna il primo gol del campionato per il Verona nell'esordio al Bentegodi contro la Roma. La particolarità di questa rete? E' stato l'unico gol su azione in campionato finora. Ora, dopo più di tre mesi, l'Hellas, con Delneri in panchina, trova di nuovo il gol su azione con la rete di Claudio Winck allo scadere contro il Pavia (i pochi gol realizzati finora erano scaturiti tutti da calcio piazzato o palla inattiva). Ora la speranza è di segnare su azione anche in campionato.
L.VAL.

FONTE: TGGialloBlui.it


Verona, Winck: 'Perché con Mandorlini non giocavo?'

02 dicembre alle 20:19
Claudio Winck, match winner di Verona-Pavia di Coppa Italia, parla ai microfoni di Rai Sport dopo il match: "Con Mandorlini non giocavo e non so perche', il cambio in panchina e' positivo per me", aggiunge l'attaccante brasiliano. Ho avuto tanta pazienza in panchina, ho avuto la prima opportunita' e per me e' una cosa grandiosa. Adesso voglio giocare di più".

FONTE: CalcioMercato.com


L'Hellas di Del Neri parte con una vittoria in Coppa Italia, ma quanta fatica!
È servita una rete di Claudio Winck nel tempo di recupero ai gialloblu per avere ragione del Pavia, una formazione di Lega Pro. Il neo tecnico scaligero avrà molto da lavorare su questa squadra, che sembra in cerca della sua identità

Luca Stoppele 2 Dicembre 2015
È un Verona ancora un po' frastornato dagli eventi di inizio settimana quello che è sceso in campo al Bentegodi per affrontare il Pavia nel quarto turno di Coppa Italia, segno che Gigi Del Neri avrà molto da lavorare soprattutto sul lato mentale.
L'unica vera occasione per i gialloblu nei primi 45 minuti arriva al 35' con la deviazione di testa del solito Toni, che interviene sul cross teso di Hallfredsson senza riuscire a trovare la porta. Il Pavia dal canto suo riesce a nascondere bene la differenza di categoria tra le due squadre e al 25' lamenta una trattenuta in area di Bianchetti su Mattia Marchi, mentre alla mezzora Bellazzini costringe Gollini a rifugiarsi in corner con una grande parata. Evidenti ancora le difficoltà dei padroni di casa in fase offensiva.
Anche nella ripresa l'Hellas non riesce a cambiare ritmo ad un match che dovrebbe essere ampiamente alla sua portata: l'assenza di idee di gioco e i continui falli, non aiutano di certo l'unidici scaligero, che è sembrato in cerca della sua identità. La prima grande occasione arriva al 77', quando Tupta se ne va sulla sinistra su suggerimento di Souprayen e serve Toni che incorna di testa, trovando però la respinta coi piedi di Facchin. La gara si sblocca al 91', quando la difesa ospite respinge male un traversone dalla sinistra di Hallfredsson: la sfera capita sui piedi di Winck, che dall'interno dell'area supera il portiere del Pavia.

L'Hellas quindi conferma ancora una volta tutte le sue difficoltà ma riesce comunque ad avere ragione di un avversario che avrebbe meritato di andare ai tempi supplementari: ora l'appuntamento con la Coppa Italia è fissato per il 16 dicembre, quando gli scaligeri affronteranno il Napoli.

Hellas Verona - Pavia 1-0
Marcatori: Winck (HV) al 91'

Hellas Verona (4-3-3): Gollini; Pisano, Bianchetti, Helander, Badan (dal 40' Souprayen); Ionita, Checchin (dal 76' Claudio Winck), Hallfredsson; Janković (dal 54' Viviani), Toni, Tupta. Allenatore: Luigi Del Neri.

Pavia (4-4-2): Facchin; Ghiringhelli, Biasi, Marino, Malomo; Marchi, Cristini, Pavan, Bellazzini (dal 78' Anastasia); Del Sante (dal 70' Ferretti), Marchi (dal 55' Cesarini). Allenatore: Michele Marcolini.

Arbitro: Eugenio Abbattista della sezione Aia di Molfetta.
Ammoniti: Pavan, Winck

FONTE: VeronaSera.it


21:13 | mercoledì 02 dicembre 2015
Verona, Winck: «Il cambio in panchina e' positivo per me»
Il difensore del Verona: «Con Mandorlinini non giocavo, e non so il motivo»

di Redazione - twitter:@CalcioNews24www.imagephotoagency.it

HELLAS VERONA WINCK - Il Verona riescre a vincere solo in Coppa Italia: dopo il Foggia ad agosto, battuto anche il Pavia. Decide il gol del brasiliano Winck nel recupero. Gigi Delneri ritrova una panchina quasi tre anni dopo il divorzio dal Genoa e ci mette meno di 48 ore dalla firma per stare a bordo campo. Verona-Pavia valeva più di un ottavo di finale della coppa nazionale: una vittoria è fondamentale per ridare entusiasmo alla piazza, per cercare una vittoria che manca proprio dal turno precedente di Coppa Italia contro il Foggia, e sottovalutare questa sfida sarebbe stato un errore: perché di fronte c’è un Pavia quarto in Lega Pro e perché il recente passato insegna molto (vedi Crotone e Alessandria con Milan e Palermo).

CAMBIO DI PANCHINA FONDAMENTALE - «Ho avuto tanta pazienza quando stavo in panchina, oggi è stata la prima opportunita' e per me e' una cosa grandiosa. Adesso voglio giocare di piu'. Con Mandorlini non giocavo mai e non so il motivo, il cambio in panchina e' positivo per me», le dichiarazioni del match winner di questa sfida Clàudio Winck. E pensare che sarebbe dovuto rimanere in panchina anche oggi, senza l'infortunio del 18enne Checchin.

20:51 | mercoledì 02 dicembre 2015
Pavia, Marcolini: «Puniti al primo errore»
Il tecnico: «Sarebbe stato un passaggio del turno storico, avremmo giocato al San Paolo con la squadra piu' forte del momento, sarebbe stata una gioia professionale per tutti»

di Redazione - twitter:@CalcioNews24www.imagephotoagency.it

PAVIA HELLAS VERONA MANDORLINI - Il tecnico Michele Marcolini ha commentato, ai microfoni di Rai Sport, l'eliminazione dalla Tim Cup del suo Pavia, punito al 91' dal Verona con Winck: « I ragazzi hanno fatto una buona partita. Di fronte avevamo un Verona che ha fatto un po' di turnover ma che aveva in campo giocatori forti e importanti. Abbiamo avuto qualche buona occasione anche nel secondo tempo, ma ultimamente al primo errore veniamo castigati e succede anche in campionato. Peccato, sarebbe stato un passaggio del turno storico, avremmo giocato al San Paolo contro la squadra piu' forte del momento, sarebbe stata una soddisfazione professionale per tutti, peccato ma va bene così»

POTEVAMO FARE DI PIU' - «Ci e' mancato il risultato ma potevamo fare di più - sottolinea l'ex centrocampista di Chievo e Atalanta -. Il pubblico ci tiene a noi, il rapporto squadra-citta' e' ottimo, speriamo di ripartire con la stessa carica di oggi con la Reggiana. La squadra c'e', e' vogliosa, ha carattere, c'e' voglia di ripartire per riagganciare le prime posizioni. L'Alessandria? Li abbiamo affrontati due settimane fa, loro lottano per vincere il campionato, hanno giocatori validi anche in categorie superiori, la vittoria a Palermo non se l'aspettava nessuno, ma le squadre di Lega Pro affrontano la Coppa Italia in modo differente da quelle di A, se si somma questo al valore dell'Alessandria, ecco che arrivare la sorpresa».

DERBY DEL CUORE - Nel match di oggi ha affrontato il suo passato, e Marcolini non dimentica di sottolinearlo: «Il calcio e' cosi', sembra una frase fatta, ma e' una ruota, il destino e' bizzarro e mi ha portato ad affrontare prima il Bologna di Delio Rossi, il mio allenatore all'Atalanta, oggi invece avreii dovuto incontrare Mandorlini, ma ho incontrato Delneri con cui ho lavorato al Chievo, e sono tornato in quello che per cinque anni e' stato lo stadio in cui ho giocato. Per me - conclude Marcolini - e' stata una partita nella partita, era la prima volta che affrontavo una squadra importantee in veste da allenatore, peccato per il risultato ma sono contento per la risposta dei giocatori»

19:52 | mercoledì 02 dicembre 2015
Winck al 90': Hellas Verona agli ottavi di finale
Zampata vincente a pochi secondi dal fischio finale e Pavia battuto

di Giuseppe Carotenuto - twitter:@GiuCarotenuto© CalcioNews24

HELLAS VERONA PAVIA COPPA ITALIA - L'Hellas Verona approda agli ottavi di finale di Coppa Italia. Buona la prima per Luigi Delneri che esordisce nel migliore dei modi e permette agli scaligeri di ottenere quella che potrebbe essere la più classica delle vittorie scaccia-crisi. 1-0 il finale, gara equilibrata fino alla fine e sbloccata dall'acuto vincente di Claudio Winck andato in gol al 91'.

ZAMPATA FINALE - La gara è stata equilibrata per larga parte del match. Nel primo tempo, terminato sul punteggio di 0-0, pochissime sono state le occasioni da gol, così come nella ripresa. Emozioni quasi inesistenti, fino al finale di gara: Claudio Winck, entrato poco prima per l'infortunato Checchin, ha siglato l'1-0 decisivo al 91', quando entrambe le squadre erano sicure dei tempi supplementari. Un buon Pavia battuto e fuori dalla Coppa Italia, Hellas Verona che ora affronterà il Napoli tra due settimane.

FONTE: CalcioNews24.com


LEGA PRO
Pavia, Marcolini: "Alla pari col Verona. Felice dei miei ragazzi"
03.12.2015 11.39 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Ospite dei microfoni di TGGialloblu.it il tecnico del Pavia Michele Marcolini ha parlato del match di Coppa Italia perso contro il Verona di Luigi Delneri: "E' stata una partita equilibrata per tutti i novanta minuti. I miei ragazzi hanno fatto bene, anche se avevano di fronte grandi giocatori. Abbiamo sempre cercato la giocata, anche in zone delicate del campo. Conosco i miei ragazzi e non sono sorpreso della buona prestazione che hanno fornito. Dispiace aver perso nel finale, in questo momento paghiamo a caro prezzo ogni minimo errore. Verona? E' in una situazione difficile, simile a quella che ho vissuto io ai tempi del Chievo, ma ha le qualità per salvarsi".

RASSEGNA STAMPA
L'Arena in prima: "L'Hellas riparte in Coppa. Primo colpo di Delneri"
03.12.2015 09.13 di Andrea Losapio Twitter: @losapiotmw
Prima pagina de L'Arena con, in taglio basso, il riferimento alla vittoria dell'Hellas Verona in Coppa Italia. L'uno a zero contro il Pavia è troppo poco per capire se il malato è tornato dalla convalescenza, ma è un primo passo, anche e soprattutto per il nuovo tecnico Luigi Delneri.

RASSEGNA STAMPA
Hellas, Il Corriere di Verona: "Delneri, buona la prima"
03.12.2015 09.03 di Tommaso Bonan
"Delneri, buona la prima. E l'Hellas brinda in Coppa". Questo il titolo del Corriere di Verona in merito alla vittoria della squadra in Coppa Italia contro il Pavia. Gol partita di Wink nel recupero, col neo tecnico che comunque ammette: "C'è tanto da fare".

ALTRE NOTIZIE
Tim Cup: Hellas Verona-Pavia 1-0, il tabellino della gara
02.12.2015 20.23 di Alessio De Silvestro
Ecco di seguito il tabellino della gara:
Hellas Verona (4-3-3): Gollini; Pisano, Helander, Bianchetti, Badan (40' Souprayen); Ionita, Cecchin (76' Winck), Halfredsson; Jankovic (52' Viviani), Toni, Tupta. All. Delneri

Pavia (4-3-1-2): Faccin; Ghiringhelli, Biasi, Marino, Malomo; Marchi, Cristin, Pavan; Bellazzini (78' Anastasia); Del Sante (70' Ferretti), Marchi (55' Cesarini). All. Marcolini

Arbitro: Abbatista
Marcatori: 91' Winck
Ammoniti: Pavan (P), Winck (V)

ALTRE NOTIZIE
Le pagelle del Verona - Winck entra e segna. Tupta vivace
Risultato finale: Verona-Pavia 1-0

02.12.2015 20.20 di Andrea Carlino
Gollini 6 - Poco impegnato, è attento su conclusione di Bellazzini nel primo tempo.

Pisano 5.5 - In fase di spinta si vede poco o nulla. In fase di interdizione non soffre particolarmente.

Helander 5.5 - Tiene la difesa troppo bassa, il Pavia è volenteroso, ma punge poco e alla fine non deraglia.

Bianchetti 6 - Sbaglia pochissimi interventi, ma i lombardi soprattutto nel primo tempo si vedono poco dalle parti di Gollini.

Badan 5 - Esce dopo 40'. Prestazione decisamente insufficiente. Dal 40' Souprayen 6 - Alcune buone azioni, soprattutto nella ripresa. Dà l'avvio all'azione decisiva del gol di Winck.

Ionita 5.5 - Lavoro prezioso in copertura, ma nella ripresa cala vistosamente.

Checchin 5 - Poche volte è nel vivo dell'azione, finisce ai margini con il passare dei minuti. E' ancora acerbo, può crescere. Dal 76' Winck 6.5 - Non doveva entrare, poi i crampi di Checchin fanno cambiare idea a Delneri. Il gol al 90' può essere la svolta della stagione per lui e gli scaligeri.

Hallfredsson 5.5 - Meglio nel secondo tempo con diverse sovrapposizioni, nel primo tempo si vede poco come il resto della squadra.

Jankovic 5.5 - Non brilla, poche accelerazioni e idee. La benzina è poca e dopo 50' esce. Dal 52' Viviani 5.5 - Non c'è il cambio di passo. Anche lui coinvolto nel grigiore generale.

Toni 6 - Ha bisogno di giocare. Gara complicata, ma appena ha avuto mezza occasione è stata subito pericolosa. Bravo Facchin a evitare la capitolazione.

Tupta 6 -All'inizio è tra i più attivi, poi cala vistosamente. Nel finale riappare e alla fine la sua prestazione è sufficiente. Un piccolo talento da seguire.

ALTRE NOTIZIE
Pavia, Marcolini: "Buona partita. Puniti al nostro primo errore"
02.12.2015 20.18 di Andrea Carlino
Il tecnico del Pavia, Michele Marcolini, analizza, ai microfoni di Rai Sport, la sfida contro il Verona persa solo nel finale. Queste le sue parole: "La mia squadra ha fatto una buona partita. Di fronte avevamo una squadra con giocatori di assoluto valore, malgrado avessero fatto turnover. E' un periodo difficile, veniamo puniti al nostro primo errore. Sarebbe stata una gioia andare a giocare al San Paolo contro la squadra più forte del momento. Adesso ripartiamo subito: ci attende la sfida di campionato contro la Reggiana per agganciare le zone alte della classifica. Alessandria vittoriosa al Palermo? Una squadra di categoria, con giocatori importanti. Ci sta la sorpresa".

ALTRE NOTIZIE
Hellas Verona, Winck al 90': "Felice per la rete. Ora voglio giocare di più"
02.12.2015 20.00 di Andrea Carlino
Al termine della gara vinta contro il Pavia, il match winner del match, Claudio Winck, parla ai microfoni di Rai Sport. Queste le sue parole: "Sono molto felice" Ho avuto tanta pazienza dopo essere stato per diverso tempo in panchina. Spero di far cambiare idea a Delneri. Non so perchè non giocavo prima, ora vorrei giocare di più"

ALTRE NOTIZIE
Coppa Italia, Winck decide Verona-Pavia al 90'
02.12.2015 19.57 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Si decide al 90' il match di Coppa Italia fra Verona e Pavia. In gol il difensore brasiliano Claudio Winck che regala la qualificazione alla formazione di Luigi Delneri. Nel prossimo turno gli scaligeri affronteranno il Napoli al San Paolo

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


02.12.2015
Hellas batte Pavia
Esordio vincente per Gigi Delneri

Hellas e Pavia in campo questa sera al Bentegodi (FotoExpress)

La zampata di Cladio Winck regala al Verona il passaggio del turno in Coppa Italia. Esordio vincente quindi per Gigi Delneri che al suo debutto da allenatore supera il Pavia e lascia subito un imprimatur positivo alla sua gestione. Non è stata partita semplice. Hellas rabberciato e con tanti assenti e partita bloccata fino agli istanti finali. Poi il brasiliano decide e lancia il Verona agli ottavi di finale. Domenica Delneri debutterà in campionato contro l'Empoli...

FONTE: LArena.it


Delneri: «Continuiamo su questa strada»
Postata il 02/12/2015 alle ore 21:30

Verona - Segui l'intervista a Luigi Delneri. Ecco le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù, rilasciate al termine di Hellas Verona-Pavia (1-0): «Un ritorno faticoso, finita con i giovani, però come minimo questa vittoria dà energie positive, si lavora meglio. Winck? La mossa vincente l'ho azzeccata, ma ho aspettato mezz'ora in più per metterlo. Quando recuperemo tutti i giocatori probabilmente proporremo un gioco diverso. Il Verona deve ripartire, dobbiamo continuare a credere in questa salvezza».

Gollini: «Ripartiamo da questa prestazione»
Postata il 02/12/2015 alle ore 21:25

Verona - Segui l'intervista a Pierluigi Gollini. Ecco le principali dichiarazioni del portiere gialloblù, rilasciate al termine di Hellas Verona-Pavia (1-0): «Col Pavia una vittoria molto importante, perché ci può dare la scossa morale che avevamo bisogno per ripartire. Siamo molto contenti per il gol di Winck, finora non aveva trovato spazio, è stato molto positivo per lui trovare il gol che ha portato alla vittoria. L'esonero di Mandorlini? Siamo tutti dispiaciuti, Mandorlini è sempre stato uno di noi, ma il calcio è anche questo. Ora con noi c'è mister Delneri e insieme a lui cercheremo di fare di tutto per conquistare la salvezza. In questi primi giorni ci ha chiesto di ritrovare la condizione a livello mentale. Io titolare fino a Natale? Vedremo, deciderà il mister, cercherò di farmi trovare pronto per giocare il più possibile. Ora testa all'Empoli, noi ci crediamo fino alla retrocessione matematica, pensiamo partita per partita e diamo il meglio».

Checchin: «Contento dell'esperienza tra i grandi»
Postata il 02/12/2015 alle ore 21:15

Verona - Segui su Hellas Verona Channel l'intervista a Luca Checchin. Le dichiarazioni del centrocampista, rilasciate al termine di Hellas Verona-Pavia, IV° Turno Eliminatorio di Tim Cup (1-0): «Per me è un'emozione grandissima fare un'esperienza con i grandi. Il mister ci ha aiutato molto ad entrare con la mentalità giusta in questa gara, ci ha dato positività. Sono nato in provincia di Pavia, ci tenevo a far parte di questa gara. Per me è bellissimo avere lo spazio che già ho, non chiedo niente altro se non lavorare per dare il massimo per me e per la squadra. È stato bello tornare a vincere, soprattutto all'ultimo minuto, ci ha dato una bella spinta dal punto di vista morale.Il nuovo modulo? Il mister ci ha messo in campo così e noi abbiamo cercato di fare il massimo per seguire le sue direttive. Abbiamo giocato un buon calcio. Ora testa all'Empoli, ma potrei anche giocare con la Primavera che affronterà il Brescia».

TIM Cup: Hellas Verona-Pavia 1-0
Postata il 02/12/2015 alle ore 21:00

Verona - Il Verona batte il Pavia nel quarto turno di TIM Cup. Molti i debutti in questo match, alla prima di Delneri sulla panchina gialloblù. Spazio ai Primavera Checchin, Badan e Tupta, quest'ultimi al debutto in prima squadra con la maglia gialloblù. L'incontro, come annunciato da mister Delneri, è un banco di prova per testare nuovi schemi. Il Pavia, d'altro canto, si dimostra squadra in forma e desiderosa di portare a casa il risultato. Sul finale, la partita viene sbloccata da un'altro debuttante: Winck, subentrato ad un Checchin affaticato dai crampi, sfrutta un errore difensivo degli avversari e la insacca allo scadere del tempo regolamentare. Sul campo e sugli spalti esplode la gioia dei gialloblù. Il prossimo appuntamento con la Coppa Italia è previsto per mercoledì 16 dicembre, in trasferta, col Napoli.

HELLAS VERONA-PAVIA 1-0
Marcatiore: 45' st Winck.
HELLAS VERONA (4-4-2): Gollini; Pisano, Helander, Bianchetti, Badan (dal 40' pt Souprayen); Jankovic (dal 7' st Viviani), Ionita, Checchin (dal 31' st Winck), Hallfredsson; Toni, Tupta.
A disposizione: Rafael, Coppola, Marquez, Moras, Tronco, Riccardi, Guglielmelli.
All.: Delneri.

PAVIA (4-3-1-2): Facchin; Ghiringhelli, Biasi, Marino, Malomo; A. Marchi, Pavan, Cristini; Bellazzini (dal 33' st Anastasia); Del Sante (dal 25' st Ferretti), M. Marchi (dal 10' st Cesarini).
A disposizione: Fiory, Cristini, Siniscalchi, Martin, Sabato, Bonanni, Buongiorno, La Camera, Grbac.
All.: Marcolini.

Arbitro: Abbattista di Molfetta.
Assistenti: Alassio e Olivieri.
NOTE. Ammonito: Ghiringhelli, Winck.

Staff tecnico: nuovo organigramma
Postata il 02/12/2015 alle ore 12:42

Verona - L’Hellas Verona FC rende noto il nuovo organigramma riferito allo staff tecnico a fronte dell’avvicendamento alla guida della prima squadra.

STAFF TECNICO
Allenatore: Luigi Delneri
Allenatore in seconda: Francesco Conti
Collaboratori tecnici: Maurizio D’Angelo, Andrea Zanchetta
Preparatori atletici: Luca Alimonta, Andrea Bellini
Preparatore dei portieri: Gaetano Petrelli
Match analyst: Simone Baggio

FONTE: HellasVerona.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Maglie HELLAS su eBay

Gadget dell'Hellas Verona su Amazon!



#PerugiaVerona Valoti

#PerugiaVerona highlights

Wallpapers gallery