Le schede di B/=\S: Matteo BIANCHETTI

Pubblicato da andrea smarso lunedì 4 febbraio 2013 22:35, vedi , , , , , , , , , , , , | Nessun commento

Nato a/il:Como (CO) il 17/03/1993
Nazionalità:Italiana
Contratto:Definitivo fino a 2019
Ruolo:Difensore centrale
Altezza:189 Cm
Peso:81 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
SquadraStagioneSeriePartiteGoal
Hellas Verona2016 - 2017B34 (+3CI)0 (+0)
Hellas Verona2015 - 2016A22 (+2CI)1 (+0)
SpeziaGen. 2015 - 2015B12 (+1PO)0 (+0)
Empoli2014 - Gen. 2015A1 (+2CI)0 (+0)
SpeziaGen. 2014 - 2014B80
Hellas Verona2013 - Gen. 2014A100
Hellas VeronaGen. 2013 - 2013B70
Inter2012 - Gen. 2013A00
Inter2011 - 2012Primavera131
Varese2010 - 2011Primavera271
InterFino al 2010Giovanili--
CorsicoFino al 2007Giovanili--
Como-Giovanili--
LEGENDA: CI=Coppa Italia, PO: Play Off

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 4 Febbraio 2013
Matteo BIANCHETTI alias 'Bianco' è uno dei più interessanti fra i giovani centrali italiani: Fisico da corazziere (80 kili distribuiti su quasi 1 metro e 90 di altezza) non fa della velocità la sua arma migliore però, grazie al senso della posizione e al tempismo nei contrasti in cui eccelle, è in grado di controllare al meglio i più rapidi e veloci tra gli attaccanti.

Cresciuto nel CORSICO e portato nei Giovanissimi Nazionali (Under-15) dell'INTER nel 2007, tre anni dopo viene girato in prestito alla Primavera del VARESE, allora guidata dall'attuale tecnico dell'Under 21 azzurra Devis MANGIA, e ne diventa il capitano.
Nella stagione successiva torna all'INTER e concquista anche la Primavera di STRAMACCIONI (che a fine campionato sarà Campione d'Italia) ma un infortunio muscolare lo blocca per 6 mesi da Gennaio 2012, poi il recupero e la 'scalata' all'INTER come quinto difensore ma in Serie A non scende mai in campo anche se viene spesso convocato.

Il resto è storia recente: Al mercato d'inverno 2013 la corte serratissima di MILANESE per la prima squadra del VARESE ed il 'blitz' di SOGLIANO che riesce a portarlo al VERONA in prestito con diritto di riscatto della comproprietà e l'esordio nei minuti finali della vittoriosa gara a La Spezia...
Dopo aver giocato nelle giovanili azzurre a partire dall'Under 18 nel 2011 è attualmente un perno difensivo dell'Under 21 con la quale è arrivato alla finale degli Europei di categoria in Israele...



[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.it]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =
  • Avvio di stagione sfortunato per Matteo nel 2017-18 Dopo aver lasciati in fretta e furia il ritiro di Primiero per gli accertamenti a causa di una dolorosa lombosciatalgia, il difensore è stato operato d'urgenza a B.go Trento per la rimozione di un ematoma sottodurale del midollo sacrale. I tempi di recupero agonistici dovranno essere valutati non prima di 60 giorni...
  • Capitan Blanco! Al 69° minuto di VERONA-PRO VERCELLI PAZZINI lascia il campo sostituito da GANZ mentre il vice capitano PISANO è in panchina, la fascia va quindi per l'assoluta prima volta a BIANCHETTI... Quanto sono lontani i tempi in cui l'insofferente capitano dell'Under 21 azzurra maldigeriva (forse non con tutti i torti) le prolungate panchine a cui lo relegava mister MANDORLINI! Il ragazzo, dopo essere stato ad un passo dalla SAMPDORIA, sente ora la fiducia di PECCHIA e della società e ripaga con prestazioni via via migliori...
  • Primo e unico gol in Serie A il 17 Aprile 2016 nella sconfitta interna maturata nei minuti finali contro la diretta concorrente FROSINONE: Matteo irrompe in area ed insacca di prepotenza la rete del momentaneo pareggio...
  • Punto fermo dell'HELLAS che verrà! Poco dopo la retrocessione in Serie B dopo soli 3 anni, Matteo fa il punto sul proprio futuro, il VERONA e la cadetteria «Prontissimo a diventare un punto fermo dell'anno prossimo. Ho intrapreso la strada giusta, sono a metà della mia strada, ho ancora tanto da lavorare. E' stata un'annata complicata, il fatto di non esser stati squadra nei momenti di difficoltà è stato a mio avviso il motivo principale. La B l'ho già vissuta, puoi avere la squadra di livello ma devi avere soprattutto la mentalità giusta, perché è un campionato lungo, con tante pressioni. Dovremo essere concentrati e sul pezzo fin dal primo giorno di ritiro. Sono contentissimo di stare qui, è la mia società adottiva. Certo, abbiamo tantissima amarezza e ci dispiace per l'annata, ma da parte mia garantisco il massimo impegno»
  • BIANCHETTI rilevato completamente dall'HELLAS... Dopo due stagioni in prestito allo SPEZIA e all'EMPOLI senza mai trovare spazio fisso tra scelte tecniche ed infortuni, il capitano dell'Under 21 azzurra viene rilevato completamente dal club di Via Belgio il 25 Giugno 2015: Sarà questa la stagione della consacrazione per Matteo?
  • Matteo nell'HELLAS ha poco spazio e sbotta! In un'intervista in ritiro con la nazionale Under21 a Settembre BIANCHETTI rivela tutta la sua frustrazione a causa dell'esterofilia del campionato italiano 'Se mi chiamassi Blanco giocherei di più' sbotta; un po' sfogo un po' tranello giornalistico Matteo in ogni caso fa capire di non accettare di buon grado le gerarchie dell'HELLAS, SOGLIANO lo riprende ma lo capisce e nel frattempo tesse le trame per un prestito (allo SPEZIA in cadetteria ancora con mister MANGIA) che convenga a tutti...
  • Finale europea contro la SPAGNA! Dopo aver superato l'OLANDA Matteo BIANCHETTI, perno della squadra guidata da MANGIA, va in finale con l'Under 21 azzurra contro i pari età iberici: Non finirà in gloria ma il difensore, che a fine stagione verrà riscattato a metà dall'INTER, disputerà comunque una gara di spessore; l'ennesima in questo europeo...
  • Subito in campo col VERONA negli ultimi minuti della gara vinta a La Spezia il 26 Gennaio 2013
  • A Verona sceglie il 14, dopo un aspro duello di mercato col VARESE a fine Gennaio 2013 BIANCHETTI viene ingaggiato dall'HELLAS: Indosserà la maglia numero 14...
  • La chiamata in Under 21 di MANGIA ex tecnico del VARESE che ha sempre stimato moltissimo il capitano della primavera interista: Dopo aver giocato in Under 18 ed in Under 20 Matteo approda così anche nella nazionale giovanile azzurra più ambita! Ne diventerà pilastro difensivo e capitano...
  • In lista UEFA con l'INTER a Settembre 2011 mister GASPERINI che gli da piena fiducia così come nella stagione successiva mister STRAMACCIONI ex tecnico della Primavera nerazzurra che lo conosce molto bene...
  • In campo a 18 anni contro il MANCHESTER CITY in un'amichevole della formazione interista dopo il ritorno a Milano al termine del prestito a VARESE 'Sono contento perché, anche se non ho giocato nel mio ruolo, ho dato il massimo e penso di aver dato un buon contributo alla squadra. Devo ringraziare il tecnico per la fiducia che mi ha concesso; sto vivendo una bellissima esperienza e cerco di sfruttare al meglio tutto quello che mi sta capitando'

Matteo Bianchetti
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matteo Bianchetti (Como, 17 marzo 1993) è un calciatore italiano, difensore dello Spezia in prestito dal Verona e della Nazionale italiana Under-21 della quale è il capitano.

Carriera
Club
È cresciuto nelle giovanili del Como che fu costretto a lasciare giovanissimo nel 2005, quando la dirigenza del post-fallimento sciolse una serie di formazioni, fra cui quella in cui militava il difensore.

Nel 2007 è acquistato dall'Inter che lo preleva dal Corsico, squadra dell'omonima città della provincia di Milano. Nell'agosto 2010 passa in prestito per una stagione al Varese, che lo inserisce nella rosa Primavera. Ritornato all'Inter, con la Primavera nerazzurra vince le Next Generation Series.

Nel gennaio 2013 passa in prestito all'Hellas Verona, con cui esordisce il 26 gennaio nella partita Spezia-Verona (0-1). Con i gialloblu conquista la promozione in Serie A alla fine della stagione 2012-2013. Nel luglio 2013 la società scaligera riscatta la comproprietà del giocatore.[2] Esordisce in Serie A il 15 settembre 2013, a 20 anni, nella partita Verona-Sassuolo (2-0), subentrando nel secondo tempo a Domenico Maietta.

Il 7 gennaio 2014 viene ufficializzato il suo passaggio in prestito allo Spezia, in Serie B, fino a fine stagione. A giugno, Inter e Verona rinnovano la comproprietà.

L'8 agosto 2014 viene ufficializzato il passaggio in prestito all'Empoli, neopromossa in Serie A. Il 29 gennaio 2015 torna all'Hellas Verona, dopo sole 3 presenze complessive con la squadra toscana e nella stessa giornata viene ceduto, sempre in prestito, allo Spezia in Serie B, dove fa ritorno dopo un anno. Il 25 giugno seguente viene riscattato interamente dall'Inter ma dal 1º luglio sarà nuovamente un giocatore del Verona per 1 milione di euro.

Nazionale
Il 15 febbraio 2011 veste per la prima volta la maglia della Nazionale Under-18 nella partita contro la Norvegia (2-0). Il 24 agosto dello stesso anno esordisce nell'Under-19.
Esordisce in Nazionale Under-21 il 6 febbraio 2013, con il tecnico Devis Mangia, nella gara amichevole contro la Germania (1-0) disputata ad Andria. Partecipa quindi da titolare all'Europeo Under-21 in Israele, in cui l'Italia conquista il secondo posto.
Nel biennio successivo, sotto la guida del ct Luigi Di Biagio, diventa il nuovo capitano della Nazionale Under-21. Indossa per la prima volta la fascia il 14 agosto 2013, nella partita amichevole Slovacchia-Italia (1-4).
Prende parte all'Europeo Under-21 2015 in Repubblica Ceca.


Matteo Bianchetti
From Wikipedia, the free encyclopedia

Matteo Bianchetti (born 17 March 1993) is an Italian footballer who plays for Italian Serie B club Hellas Verona F.C.

Biography
- Internazionale (youth)
Born in Como, Lombardy, Bianchetti joined F.C. Internazionale Milano from Corsico, a local team from the town of Corsico, the Province of Milan, Lombardy. He played for Inter in every ranks from U15, 16, 17 to the reserve in 2011 (U20 by regulation until 2011–12, but Inter changed to U19 internally). He also spent one season with Varese reserve in 2010–11 season as Inter did not had its own U18 team in Berretti League as wild card until 2011. Bianchetti won 2012 Campionato Nazionale Primavera and 2011–12 NextGen Series with the U19 team. Bianchetti also included in the first team occasionally but failed to play in competitive games. He was included in 2011–12 UEFA Champions League List B squad as no.44, a routine move for reserve players[nb 1] In summer 2012 Lega Serie A changed the age limit of the reserve league to U19, and Inter's reserve transformed to a more age specific teams: U19 and U18. However, Bianchetti remained in Inter, just likes his predecessors Davide Faraoni and Samuele Longo who was one of the three age 20 "overage" player for Inter U19 reserve in 2010–11 season and 2011–12 season respectively. But in the other hand, Bianchetti was a real "overage" player as the regulation changed, thus Bianchetti did not had much chance for Inter U19 team in 2012–13 season, along with former captain Andrea Romanò, Daniel Bessa and Raffaele Di Gennaro, despite the latter two were forced to remain in Inter due to injury (Bianchetti also missed a few month since January 2012 and recovered in pre-season 2012). Bianchetti did not play in 2012 Supercoppa Primavera, the conclusion of last season, where Inter also fielded overage players Alfred Duncan and Marko Livaja. Bianchetti remained in Inter's European squad, but promoted to List A, along with Romanò. However it was due to Inter did not had enough youth product to fill the 4 specific quota and the outcome was indifference. [nb 2]

- Verona
As Bianchetti was lack of play time, despite he received call-up from Italy national under-21 football team, he did not debut yet. On 23 January 2013 he left for Hellas Verona F.C. of Serie B. Verona also signed former U20 player Michelangelo Albertazzi from Milan in summer 2012 but he failed to make a significant impact and did not received any call-up since January. Bianchetti immediately entered the squad and made his competitive debut against Spezia as a last minute substitute for Emanuel Benito Rivas. He wore no.14 shirt previously owned by Simone Calvano.

- International career
Bianchetti played twice in 2012 UEFA European Under-19 Football Championship qualification. He missed the elite round due to injury. In September 2012 he played for Italy national under-20 football team in Four Nations. In October 2012 he received call-up to 2013 UEFA European Under-21 Football Championship qualification play-offs. In January 2013 he made his debut for U21 team in a non-competitive triangular tournament between U21, 20 and 19. He was partnered with 2 other Inter youth products Luca Caldirola and Cristiano Biraghi in that 45-minute match against U20; rested against U19.

Footnotes
1.^ Certain youth product also eligible to play if a pre-match notice was sent to UEFA (and fulfil List B requirements by UEFA), regardless he was named in the original B list or not, however List A was remained locked until transfer windows.
2.^ It would made Inter had 25-men List A squad plus nominated two players less in List B instead of 23-men List A squad plus List B.

FONTE: Wikipedia.org


STAGIONE 2017-18 +   -   =
Pubblicato il 18 lug 2017
Gli auguri a Bianchetti da parte della famiglia gialloblù

Dal ritiro di #Primiero2017 l'in bocca al lupo a Matteo Bianchetti da parte di compagni e staff tecnico per una pronta guarigione

#daiMatteo #forzaBianco

FONTE: Hellas Verona Channel


COMUNICATO MEDICO: MATTEO BIANCHETTI
15/LUGLIO/2017 - 10:40
Verona - Dopo gli accertamenti diagnostici effettuati a seguito della lombosciatalgia, per Matteo Bianchetti si è resa necessaria un'operazione chirurgica d'urgenza presso la neurochirurgia A di Borgo Trento per la rimozione di un ematoma sottodurale del midollo sacrale. L'operazione è riuscita e i tempi di recupero agonistici dovranno essere valutati non prima di 60 giorni.

#daiMatteo #forzaBianco

FONTE: HellasVerona.it


STAGIONE 2016-17 +   -   =
COMUNICATO MEDICO - MATTEO BIANCHETTI
12/LUGLIO/2017 - 17:21
Verona - L'Hellas Verona FC comunica che il calciatore Matteo Bianchetti ha avuto una lombosciatalgia acuta. Il gialloblù ha lasciato il ritiro di #Primiero2017 e nei prossimi giorni sarà sottoposto ad accertamenti clinico-strumentali presso l'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona (Ospedale di Borgo Trento).

FONTE: HellasVerona.it


CALCIOMERCATO
Bianchetti, continua la trattativa col Sassuolo
Dopo il cambio di tecnico i neroverdi accelerano per gli innesti da fare

di Redazione Hellas1903, 14/06/2017, 10:58

Salutato Eusebio Di Francesco, da ieri ufficialmente alla guida della Roma, il Sassuolo ha già l’accordo con Cristian Bucchi come nuovo allenatore.
Con il suo arrivo sono destinate a sbloccarsi alcune operazioni di mercato, in vista dell’allestimento della rosa per la prossima stagione dei neroverdi.
Tra queste c’è la trattativa per il passaggio al club emiliano di Matteo Bianchetti. In questi giorni è attesa un’accelerazione dei contatti tra il Verona e il Sassuolo per la cessione del difensore.

FONTE: Hellas1903.it


CALCIOMERCATO
Bianchetti-Sassuolo
È quasi fatta

13/06/2017 06:26
Il Sassuolo punta diritto su Bianchetti. La società neroverde del patron Squinzi ha scelto il difensore del Verona per sostituire Acerbi che seguirà Di Francesco a Roma. La trattativa è decollata. L'Hellas, parallelamente a questa operazione, sta cercando un difensore esperto da inserire nella rosa.

FONTE: TGGialloBlu.it


CALCIOMERCATO
Bianchetti-Sassuolo, trattativa aperta
Il centrale dell’Hellas interessa al nuovo tecnico neroverde Bucchi

di Redazione Hellas1903, 12/06/2017, 13:34

Trattativa aperta per il passaggio di Matteo Bianchetti al Sassuolo.
Il difensore interessa al nuovo tecnico neroverde, Cristian Bucchi.
Da verificare le possibilità di un’intesa tra le due società, oltre alla volontà dello stesso Bianchetti, che l’estate scorsa declinò la proposta della Sampdoria e rimase all’Hellas.

CALCIOMERCATO
Bianchetti, interesse Sassuolo
Il difensore del Verona cercato dal club emiliano

di Redazione Hellas1903, 11/06/2017, 08:33

Matteo Bianchetti interessa al Sassuolo.
Lo riferisce “La Gazzetta dello Sport” oggi in edicola.
Il difensore è un obiettivo della formazione neroverde, che sarà guidata, nella prossima stagione, da Cristian Bucchi, dopo la partenza di Eusebio Di Francesco, che allenerà la Roma.

FONTE: Hellas1903.it


Bianchetti: «Uniti nei momenti difficili, ora voglio crescere ancora»
22/MAGGIO/2017 - 20:15
Verona - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Matteo Bianchetti, rilasciate a RadioVerona a margine dell'evento #HellasInStore presso Hellas Verona Store in via Cattaneo 2.

«La promozione? Una bellissima emozione, l'ho sentita più mia rispetto a quella di 4 anni fa, avendo recitato un ruolo da protagonista, ho giocato con continuità e per 34 partite. Il finale è stato molto emozionante, nel momento di maggior difficoltà ci siamo uniti ancora e abbiamo fatto un filotto di importante di risultati positivi. La Serie A è stata conquistata meritatamente, il gruppo è cresciuto tanto. Il mio obiettivo? Voglio migliorare ancora, con una squadra così non si può che far bene. Il mio futuro? Questo dipende dal Direttore Sportivo Fusco e da mister Pecchia, questìanno abbiamo avuto un grande gruppo, mi auguro che rimanga compatto».

Bianchetti: «Bari? Vittoria importante e difficile. A Perugia con fiducia»
23/APRILE/2017 - 19:00

Roma - Su Hellas Verona Channel l'intervista esclusiva a Matteo Bianchetti. Le dichiarazioni del difensore gialloblù, rilasciate al termine dell'allenamento mattutino nel ritiro di Roma.

«La vittoria di Bari? Importantissima e di squadra. Restando uniti sono arrivati tre punti fondamentali su un campo molto difficile. Nonostante l'inferiorità numerica potevamo chiudere prima la gara, ripartivamo tutti insieme creando tante occasioni. Siamo padroni del nostro destino, dipende tutto da noi per raggiungere il nostro obiettivo. Le prestazioni della difesa? Merito di tutta la squadra. Se abbiamo l'atteggiamento giusto e giochiamo con umiltà tutto diventa più facile. Se ti difendi in 11 gli avversari fanno fatica a segnare, ma possiamo migliorare ancora perché certi gol presi erano evitabili. Tutti stanno dando il loro contributo, da qui alla fine manca poco e ognuno di noi si deve far trovare pronto. Siamo molto fiduciosi per la partita di martedì contro il Perugia».

Bianchetti: «Zero alibi, siamo delusi e arrabbiati»
05/APRILE/2017 - 00:01
Verona - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Matteo Bianchetti, rilasciate al termine di Hellas Verona-Spezia (0-1), 34a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Siamo arrabbiati e delusi, perché l'ottimismo e l'umore nel gruppo erano alti. Venivamo da 6 risultati utili consecutivi, contro lo Spezia ci è mancata la brillantezza in fase di gioco. Ci aspettavamo qualcosa in più da noi stessi, magari l'episodio nel primo tempo poteva cambiare la partita, ma non è quello il problema. A partire da domani ci metteremo ad analizzare bene questa serata ma soprattutto torneremo al lavoro per arrivare pronti a lunedì, per la sfida contro il Novara. Classifica? Mancano 8 partite e daremo veramente tutto quello che abbiamo per raggiungere il nostro obiettivo. Bentegodi? In casa è fondamentale vincere le partite, quello che è successo questa sera non è positivo. I cambi di modulo? Siamo capaci di adattarci a posizioni diverse. Ora a Novara per i tre punti, non c'è altra strada».

BUON COMPLEANNO BIANCHETTI
17/MARZO/2017 - 09:00
Tanti auguri Matteo!


La Società, lo staff tecnico e tutta la squadra

augurano buon compleanno a Matteo Bianchetti.

Il difensore gialloblù compie oggi 24 anni.

Bianchetti: «Cresciuto grazie al Verona. Mercato? Non cambierei i miei compagni con nessuno»
18/GENNAIO/2017 - 14:30
Verona - Le principali dichiarazioni del del difensore gialloblù Matteo Bianchetti, rilasciate durante la conferenza stampa odierna.

PRONTI PER IL GIRONE DI RITORNO
«Il mini ritiro? E’ andato molto bene, giusto ritrovarsi dopo la sosta. Abbiamo lavorato tanto e siamo pronti ad iniziare, sappiamo che d’ora in avanti sarà tutto molto più difficile: meno partite e poche possibilità di sbagliare, bisognerà giocare tutte le partite alla morte e sudare tanto. L’errore da evitare è quello di sottovalutare gli avversari. Il massimo sarebbe non subire mai gol, ma è molto difficile, come vincerle tutte. La nostra crescita è cercare di portare a casa punti anche in quelle partite in cui saremo in difficoltà».

IL MERCATO
«Mercato? Lascio fare il direttore, ma i miei compagni non li cambierei con nessuno. Abbiamo dimostrato di stare bene insieme, siamo un gruppo collaudato. Se arriverà un rinforzo saremo comunque contenti. Le squadre da battere? Sono le stesse del girone d’andata, come Frosinone, SPAL, Carpi, Benevento, Cesena, Bari e Cittadella. Ma se riusciremo a giocare bene come all’andata, allora non ci dovrà spaventare nessuno. Contiamo di recuperare giocatori come Juanito e Zuculini, forti e di carisma, sono molto importanti anche all’interno dello spogliatoio».

IL GRUPPO
«Come tutte le squadre abbiamo avuto una flessione, non siamo riusciti a limitare i danni e in quel momento ci è mancato un po’ di compattezza ma ci siamo ritrovati facendo prestazioni importanti. Siamo una squadra a cui piace giocare a calcio, questo a volte ci porta a sbilanciarci in avanti. Dobbiamo migliorare, ma questo è il bello e il brutto del nostro gioco. La difesa del Verona? Sta meglio, tra poco Caracciolo tornerà, e poi anche per Cherubin e Albertazzi lo seguiranno presto. C'è una buona affinità con tutti i compagni di reparto. Bruno Zuculini? Ci darà una grandissima mano, speriamo di recuperare anche il fratello, anche lui sarà importante per noi. Mister Pecchia? Ci fa lavorare ad altissima intensità, questo ci è molto utile perché, come abbiamo visto, in Serie B è molto importante la tenuta fisica».

IL MIO MOMENTO
«Il mio 2016? Mi ha permesso di imparare tanto, il mister mi ha dato l’opportunità di dimostrare il mio valore e mi ha dato fiducia a livello umano. Ho 23 anni, credo di poter crescere ancora tanto. Mi piacerebbe arrivare in Serie A, rimanendoci a lungo sfruttando le mie caratteristiche, e vestire la maglia della Nazionale, ma adesso penso solo al Verona. La Samp? Rimanere qui è stata una mia decisione, la piazza è quella giusta per il mio percorso di crescita. In più, l’allenatore e la Società mi hanno voluto fortemente».

Bianchetti: «Siamo una squadra di carattere, Pazzini capitano vero»
24/DICEMBRE/2016 - 17:55
Carpi - Segui su Hellas Verona Channel le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Matteo Bianchetti, rilasciate al termine di Carpi-Hellas Verona (1-1), 20a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Torniamo da Carpi con un buon punto, ma ci dispiace perché avremmo meritato di più. Abbiamo fatto la nostra partita cercando di concedere il meno possibile ad una squadra di valore, ben preparata e molto fisica. Abbiamo provato ad interpretarla nel modo corretto e sotto il profilo agonistico ci siam battuti bene. Siamo stati bravi a non disunirci dopo il gol e, soprattutto nel secondo tempo, sono arrivate molte occasioni che potevano cambiare il risultato. Il nostro è un gruppo di carattere, non si possono affrontare e vincere tutte le sfide con un colpo di fioretto. Siamo primi in classifica, anche se ci dispiace di aver preso qualche gol in più nelle partite scorse. Lavoriamo tutti insieme per poterci togliere delle belle soddisfazioni. Il Frosinone? E' un bel testa a testa anche se all'andata li abbiamo battuti e questo potrebbe rappresentare un vantaggio per noi, soprattutto per gli scontri diretti. Colgo l'occasione per fare i miei più sinceri auguri di Buon Natale a tutti i tifosi e al popolo gialloblù»

Giudice Sportivo: Bianchetti salterà Spezia-Verona
02/NOVEMBRE/2016 - 13:25
Verona - Il Giudice Sportivo, Emilio Battaglia, ha squalificato per una giornata il calciatore gialloblù Matteo Bianchetti poiché, in occasione di Hellas Verona-Trapani, ha ricevuto una "doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario". Il calciatore non sarà quindi a disposizione per Spezia-Hellas Verona, 13a giornata della Serie B ConTe.it.

FONTE: HellasVerona.it


MIXED-ZONE
Bianchetti: Il mio obiettivo è la Nazionale
22/10/2016 18:12
"Sono contento per la vittoria di oggi: abbiamo fatto anche la difesa a tre e ci siamo trovati bene. Dobbiamo sempre vincere, poi chiaro che non puoi farlo per 42 partite di fila. Abbiamo preparato bene la partita contro la Pro Vercelli: siamo contenti del risultato e della prestazione di tutta la squadra. Siamo sulla giusta strada, ma è solo l’inizio". Matteo Bianchetti parla ai microfoni di Telenuovo dopo la vittoria con la Pro Vercelli.

Il difensore dell'Hellas ha un obiettivo personale in testa: "Non è stato facile fare il terzino destro e non mi aspettavo di fare bene, come è andata poi la partita. La fascia di capitano nel finale è un premio del mister e mi ha fatto molto piacere. Siamo un grande gruppo e ci possiamo togliere delle belle soddisfazioni. La Nazionale azzurra? E' un mio obiettivo per il futuro: ho già fatto il capitano nell'Under 21, sarebbe fantastico".
L.VAL.

FONTE: TGGialloBlu.it


Bianchetti: «Io capitano? Un onore, ci aspetta una settimana importante»
22/OTTOBRE/2016 - 18:00
Verona - Ecco le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Matteo Bianchetti, rilasciate al termine di Hellas Verona-Pro Vercelli (3-0), 10a giornata della Serie B ConTe.it 2016/2017.

«La Pro Vercelli è scesa in campo con tanto entusiasmo, ma noi siamo stati bravi a sbloccare la partita. Loro erano molto chiusi in difesa, dovevamo allargarli e quando l'abbiamo fatto le cose si sono messe molto meglio per noi. Io terzino? L'avevamo preparato così, il mister mi ha chiesto di rimanere più bloccato e aiutare i miei compagni. I punti di vantaggio sulle altre? Siamo contenti, ma sappiamo che è lunghissima e ogni partita è diversa. Continuiamo così, abbiamo un grande gruppo e questo aiuta. Ogni partita cerchiamo i tre punti, poi dipende sempre dal match ma andiamo in campo sempre per fare il massimo. La fascia di capitano? È stato un onore, una grande emozione. Ringrazio il mister e tutto il gruppo per la fiducia. Io in Nazionale? È l'ambizione di tutti, ma adesso pensiamo al Pisa. Ganz? Per noi è importante e oggi l'ha dimostrato».

Bianchetti: «Bene 3 punti e porta imbattuta, avanti così»
25/SETTEMBRE/2016 - 20:25
Verona - Segui su Hellas Verona Channel le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Matteo Bianchetti, rilasciate al termine di Hellas Verona-Frosinone (2-0), 6a giornata della Serie B ConTe.it.

«Contro il Frosinone abbiamo tenuto molto bene in difesa, abbiamo fatto una partita maschia, diversa dal solito. Vincere e non subire gol era il nostro obiettivo, siamo contenti per questi tre punti ma ora dobbiamo continuare a lavorare per acquisire ancora più consapevolezza. Anche con i compagni in difesa l'intesa cresce, inoltre il mister ci dà consigli e ci aiuta. Questa stagione è importante per me, e sono sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta rimanendo qui».

FONTE: HellasVerona.it


CALCIOMERCATO
Fusco: Bianchetti ha voluto restare
01/09/2016 14:23
"Bianchetti non ha rifiutato la Sampdoria, ha voluto restare al Verona. E poiché la nostra priorità è stata quella di tenere chi voleva restare Bianchetti è rimasto con noi". Così il ds del Verona Fusco ha confermato il retroscena sul mancato passaggio di Bianchetti alla Sampdoria.

FONTE: TgGialloblu.it


Sampdoria, ecco come è andata la vicenda Bianchetti
del 31 agosto 2016 alle 13:01
di Lorenzo Montaldo

La Sampdoria pensava di avere ormai in pugno il rinforzo per la prossima stagione: si trattava di Matteo Bianchetti, 23 anni, di proprietà del Verona. Questa almeno era la convinzione doriana sino alle 21.30 di ieri sera.

Nel pomeriggio era stato trovato l'accordo tra le società per il trasferimento del calciatore a Genova: prestito biennale con obbligo di riscatto nel 2018 a 2,4 milioni di euro. Da Verona erano poi giunte voci di una discordanza tra le parti relative alla percentuale di rivendita della futura cessione. Rumors che fanno il paio con quelli relativi all'ingaggio del giocatore: secondo Il Secolo XIX qualche aspetto ancora da limare, relativamente allo stipendio, c'era ancora.

Nonostante tutto però l'operazione sembrava ben imbastita. Almeno sino a che lo stesso Bianchetti non ha chiamato il direttore sportivo doriano Osti, spiegandogli i suoi dubbi relativi al trasferimento. Dubbi di titolarità, fondamentalmente, ma che non hanno convinto il giocatore. Per la Samp, dunque, la trattativa sembra ormai saltata mentre da Verona ci sarebbe ancora chi vede uno spiraglio da valutare oggi.

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE A
Sampdoria, complicata la trattativa per Bianchetti
30.08.2016 23.14 di Andrea Losapio Twitter: @losapiotmw
Matteo Bianchetti sta prendendo tempo prima di rispondere alla Sampdoria per il suo eventuale trasferimento. L'accordo fra le società c'è già, con l'Hellas Verona che ha già chiuso per Guglielmo Stendardo, suo eventuale sostituto. A riportarlo è SportItalia.

SERIE A
Bianchetti-Samp, Ferrero: "Un difensore per la tranquillità di Giampaolo"
30.08.2016 21.54 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
Intervistato da Sportitalia, il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha confermato l'imminente arrivo di un difensore. Praticamente chiusa la trattativa Bianchetti col Verona: "Arriverà un difensore centrale, per la tranquillità di Giampaolo, perché voglio che abbia tutto il necessario per una sceneggiatura bellissima. Però, per scaramanzia, finché non abbiamo chiuso e non abbiamo i 'bolli' non parlo".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


CALCIOMERCATO
Bianchetti alla Sampdoria, il Verona dice no
Non c’è accordo per la cessione del difensore, più vicino alla permanenza all’Hellas

di Redazione Hellas1903, 30/08/2016, 08:27

Non è stato trovato l’accordo tra Verona e Sampdoria per la cessione di Matteo Bianchetti.
Il difensore è seguito da alcune settimane dal club blucerchiato, con l’intesa che era stata vicina ma non è mai stata raggiunta.
A questo punto è probabile che Bianchetti rimanga all’Hellas, mentre la Sampdoria si è rivolta ad altre piste, cercando Heurtaux dell’Udinese e Romagnoli del Carpi.

FONTE: Hellas1903.it


Calciomercato Sampdoria, Bianchetti resta in pole position
© LaPresse

DOMENICA 28 AGOSTO 2016 15:41
GENOVA - La Sampdoria cerca un difensore per completare la rosa a disposizione di Giampaolo. I blucerchiati vogliono Matteo Bianchetti, ormai favorito su Simone Romagnoli, che il Verona può sostituire con Guglielmo Stendardo dell'Atalanta, al quale l'Hellas Verona ha già proposto un biennale. Alternativa per la Samp: Luca Antei se il Sassuolo aprisse alla cessione.

FONTE: CorriereDelloSport.it


SAMPDORIA
Sampdoria, caccia al difensore: Bianchetti in pole
di GazzaMercato, 27/08/2016, 17:07

La Sampdoria é a caccia di un difensore centrale: in pole position c’è sempre Matteo Bianchetti dell’Hellas Verona favorito su Romagnoli del Carpi. I veneti vogliono 2,8 milioni per il loro difensore.

FONTE: GazzaMercato.it


Sampdoria, per la difesa Bianchetti torna in vantaggio su Romagnoli: le ultime
Matteo Bianchetti - Empoli FC

Gianluca Di Marzio 24-08-2016 17:30
La Sampdoria vuole un difensore centrale da regalare a Marco Giampaolo. Nel testa a testa tra Simone Romagnoli e Andrea Bianchetti, è tornato in vantaggio quest'ultimo. Controsorpasso del difensore dell'Hellas Verona dunque, con la trattativa per Romagnoli che invece sembra essersi un po' arenata. Per chiudere l'affare si dovrà comunque attendere settimana prossima.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


SERIE A
Sampdoria, sempre più fredda la pista che porta a Bianchetti
24.08.2016 11.45 di Simone Bernabei Twitter: @Simo_Berna
Secondo quanto raccontato da Il Secolo XIX si è decisamente raffreddata la pista Matteo Bianchetti per la Sampdoria. Fra il club doriano e il Verona continuano a ballare circa 300mila euro, con la società scaligera che comunque non è convinta al 100% di lasciarlo partire visto che non ha ancora trovato l'eventuale sostituto. Salvo nuovi cambi di rotta, quindi, l'operazione difficilmente andrà in porto.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Sampdoria, ora Romagnoli del Carpi è in vantaggio su Bianchetti
del 23 agosto 2016 alle 13:02
di Lorenzo Montaldo
Sorpassi e controsorpassi: la Sampdoria cerca un centrale di difesa da affidare a Giampaolo per puntellare la retroguardia, e i nomi sul taccuino della dirigenza blucerchiata sono due: Simone Romagnoli del Carpi e Matteo Bianchetti dell'Hellas Verona.

Nelle scorse ore il giocatore classe 1993 di proprietà dei gialloblù sembrava in vantaggio sul 'collega' biancorosso. Secondo gianlucadimarzio.com però mancherebbe ancora l'accordo tra il Verona e la Sampdoria.

Ecco perchè in questi minuti Romagnoli sarebbe nuovamente in pole rispetto a Bianchetti: il difensore del Carpi, 26 anni, è cresciuto nelle giovanili del Milan e la scorsa stagione ha racimolato 20 presenze in Serie A.

FONTE: CalcioMercato.com


Bianchetti alla Sampdoria per 1.5 milioni di euro
agosto 21, 2016

La Sampdoria è vicina a chiudere il trasferimento dall’Hellas Verona del difensore classe 1993 Matteo Bianchetti. Il club blucerchiato verserà nelle casse del club di via Belgio 1.5 milioni di euro, come confermato da itasportpress.it

FONTE: HellasLive.it


SportMediaset: “Per Bianchetti accordo trovato”
21 agosto 2016

Per i colleghi di Sport Mediaset, Ferrero avrebbe trovato l’accordo per il trasferimento in blucerchiato di Matteo Bianchetti. Dovesse concretizzarsi, si tratterebbe di una cessione lampo, nata e conclusasi nell’arco di poche ore.

FONTE: HellasNews.it


CALCIOMERCATO
La Sampdoria piomba su Bianchetti
20/08/2016 23:31
Blitz della Sampdoria che ha chiesto al Verona Matteo Bianchetti. La società blucerchiata ha formulato un'offerta all'Hellas che ora sta valutando se cedere il giocatore. Dovesse partire Bianchetti (e sul finire del mercato anche Helander) la linea difensiva del Verona potrebbe essere completamente rivoluzionata. (g.vig.)

FONTE: TGGialloBlu.it


29 luglio - Bianchetti e Mazzola raccontano il ritiro in esclusiva
29/LUGLIO/2016 - 21:30

Storo (Trento) - Segui su Hellas Verona Channel la secondo puntata di 'HV24 - Speciale Storo'. Il punto sul secondo giorno di ritiro a Storo, l'intervista esclusiva a Matteo Bianchetti e al Team Manager Sandro Mazzola e il ritorno sul campo di Pawel Wszolek. Questo e molto altro, in una puntata imperdibile!

FONTE: HellasVerona.it


CALCIOMERCATO
Gibellini: io punto su Bianchetti
23/07/2016 14:40
C'è, come sempre, chi spara sentenze. E c'è chi invece ragiona. Su Matteo Bianchetti, giovane difensore del Verona, s'è sentito di tutto. E attorno a lui aleggia molta perplessità. Ma Mauro Gibellini, ex attaccante del Verona di Bagnoli ed ex ds gialloblù va controcorrente. Sentite: "Credo che Bianchetti possa essere una sorpresa. Fusco e Pecchia saranno bravi a proteggerlo, perchè è un ragazzo che va difeso e messo nelle condizioni di esprimersi al meglio. Io l'ho seguito spesso quando era il capitano della nazionale Under 21 e mi ricordo di un difensore attento e capace anche di chiudere i buchi creati dagli altri. Magari ha qualche difetto di personalità, ma qui sta appunto anche alla società e al tecnico cercare di lavorare su questo aspetto. Credo che il suo principale problema sia la fiducia che deve sentire attorno a sè. Dal punto di vista tecnico e tattico non si discute. Vedrete che in serie B farà molto bene".

FONTE: TGGialloblu.it


STAGIONE 2015-16 +   -   =
Bianchetti: «Pronto a diventare punto fermo del Verona»
27/APRILE/2016
Verona - Le dichiarazioni del difensore gialloblù Matteo Bianchetti, rilasciate al termine della conferenza stampa di presentazione del programma di formazione 'I primi della classe', dedicato allo sviluppo delle competenze professionali, comunicazionali e psicologiche dei calciatori, promosso da Lega Serie A e AIC.


IL MIO FUTURO
«Prontissimo a diventare un punto fermo dell'anno prossimo. Già le responsabilità che mi ha dato il mister nelle ultime gare mi hanno fatto piacere: mi ha dato moltissima fiducia, mi ha detto di perseguire i miei obiettivi per cercare di fare una carriera importante, ci sto lavorando. Ho intrapreso la strada giusta, sono a metà della mia strada, ho ancora tanto da lavorare».

L'ANNO DEL VERONA
«E' stata un'annata complicata, abbiamo sprecato le nostre chance, non siamo stati concreti nelle sfide decisive. Il fatto di non esser stati squadra nei momenti di difficoltà è stato a mio avviso il motivo principale».

LA SERIE B
«La B l'ho già vissuta, puoi avere la squadra di livello ma devi avere soprattutto la mentalità giusta, perché è un campionato lungo, con tante pressioni. Dovremo essere concentrati e sul pezzo fin dal primo giorno di ritiro. Sono contentissimo di stare qui, è la mia società adottiva. Certo, abbiamo tantissima amarezza e ci dispiace per l'annata, ma da parte mia garantisco il massimo impegno».

'Progetto Scuola', Bianchetti in visita a Bussolengo
26/APRILE/2016
Bussolengo (Verona) - Una grande distesa di prato al sole, unita all’entusiasmo di 150 bambini è stata la cornice della nuova tappa del 'Progetto Scuola-Gioca con la tua classe', che ha accolto Matteo Bianchetti, tornato studente per un giorno presso la Scuola Primaria di Citella.
«Giornalisti perfetti», così Bianchetti ha definito i piccoli tifosi gialloblù e le loro domande preparate per scoprire le curiosità sulla vita del difensore del Verona.
Gli esordi, le squadre dal quale è passato, i sacrifici per rincorrere il suo sogno fino ad arrivare al racconto dell’emozione del suo primo ed unico gol contro il Frosinone. Dopo aver confessato la sua passione per la storia e l’allergia alla matematica ai tempi della scuola, Bianchetti si è dedicato ad autografi e foto di rito. La conclusione dell’incontro è stata la partecipazione del difensore a tutti i giochi organizzati dai mister della Scuola Calcio HV, mischiandosi, sempre con il sorriso, ai bimbi che hanno avuto la possibilità di scambiare passaggi e tiri in porta con uno dei loro campioni del cuore.

'Progetto Scuola': Bianchetti ospite alle medie di Malcesine
11/APRILE/2016
Malcesine (Verona) - Un caloroso applauso di 130 studenti ha accolto Matteo Bianchetti, maestro per un giorno, presso la Scuola Media di Malcesine. Una “lezione”, quella avvenuta durante la mattinata del 'Progetto Scuola- Gioca con la tua classe', che ha ripercorso la carriera sportiva del difensore gialloblù, già professionista a 17 anni. Tante le curiosità alle quali Bianchetti ha risposto: dal significato del numero che porta sulla maglia, la corretta alimentazione da seguire, ai sogni nel cassetto ancora da realizzare, come quello di poter affrontare grandi campioni in una qualche esperienza all’estero. Tra i punti toccati non poteva mancare l’importanza della scuola, dove è emersa l’intenzione prossima del calciatore del Verona di iscriversi all’università.

Foto e autografi di rito sono stati la conclusione di una lezione tutta gialloblù.

Bianchetti: «Samir? Ha dimostrato che siamo tutti indispensabili»
04/APRILE/2016

Bologna - Ecco le principali dichiarazioni di Matteo Bianchetti, rilasciate al termine di Bologna-Hellas Verona (0-1):
«Questa partita ci ha dato una bella spinta, andare a Napoli non è semplice ma abbiamo il dovere di fare punti. Indipendentemente dalla mancanza di Higuain sarà una partita molto difficile. Ora 6 punti si possono recuperare, oggi siamo stati una squadra ma nel secondo tempo siamo stati bravi a portare a casa la vittoria. Samir? Ha fatto una grandissima partita, siamo contentissimi per lui. Oggi ha dimostrato che tutti siamo indispensabili. In squadra si fa volere bene, è un piacere averlo con noi. La nostra stagione? È difficile da spiegare, dobbiamo prenderci le nostre responsabilità. Forse in alcuni momenti non siamo stati uniti. Il futuro? Non so, mancano ancora 7 partite e dobbiamo dare tutto da qui alla fine. Toni? Sono scelte che fa il mister, noi le accettiamo e dobbiamo solo pensare ad andare in campo e a dare tutto».

Tanti auguri Matteo!
17/3/2016
Tanti auguri Matteo!

La Società, lo staff tecnico e tutti i compagni di squadra
augurano buon compleanno a Matteo Bianchetti.
Il difensore compie oggi 23 anni.

Bianchetti: «Adesso testa al Carpi, c'è molto in ballo»
13/3/2016

Verona - Ecco le principali dichiarazioni di Matteo Bianchetti, rilasciate al termine di Fiorentina-Hellas Verona (1-1):
«La nostra partita? Venivano da due sfide dove non avevamo fatto bene. Abbiamo fatto una prestazione importante su un campo difficile, potevamo anche portarla a casa. Il pareggio è comunque un risultato giusto, loro oltre il gol non hanno fatto un tiro in porta. Cosa ci fa sperare? La matematica, sappiamo che ci sarà da lottare fino alla fine. Con le prossime partite, a cominciare dal Carpi, ci possiamo giocare qualcosa di importante. Crederemo fino alla fine alla salvezza, siamo venuti a Firenze a fare una partita importante. Il rigore? Abbiamo rivisto le immagine e ci stava, ma non vogliamo recriminare. Abbiamo lavorato alla grande in settimana e dopo due prestazioni negative siamo ripartiti».

FONTE: HellasVerona.it


ALTRE NOTIZIE
Hellas, Bianchetti: "Torneremo la squadra più importante di Verona"
05.02.2016 11.18 di Pietro Lazzerini
Matteo Bianchetti, difensore dell'Hellas Verona, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport: "Adesso il Chievo ha una base più solida, ma mi accorgo ogni giorno che stiamo migliorando. Se le cose girano per il verso giusto, preto potremo tornare a essere la squadra più importante della città, come dice la storia. La differenza con i calciatori stranieri? Gli italiani sono penalizzati perché non si dà fiducia ai prodotti del vivaio. E' più facile emergere in un'altra squadra, come è accaduto con me nell'Inter".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


08:10 | venerdì 05 febbraio 2016
Bianchetti: «Calciatori italiani penalizzati»
Bianchetti si racconta e fa una promessa al Verona

di Gianmarco Lotti - twitter:@GianmarcoLotti© www.imagephotoagency.it

HELLAS VERONA BIANCHETTI KEN FOLLETT - Matteo Bianchetti del Verona è un grande appassionato di libri e il suo preferito è I pilastri della terra di Ken Follett. ha iniziato a leggere grazie proprio a quell'autore e alla fidanzata universitaria: quel libro lo definisce come un'esperienza travolgente e Bianchetti racconta di amare il Medioevo e che leggerà Il nome della rosa di Eco. E come le cattedrali sono i pilastri della terra, ecco che i difensori sono i pilastri della squadra, dice Bianchetti: «Assomiglio al personaggio di Philip perché siamo entrambi precisi e abbiamo passato momenti di frustrazione». Poi via coi paragoni letterari e con gli allenatori: «Delneri è pacato, spiega ma pretende. Mandorlini è focoso».

COMPOSTELA - Bianchetti dice anche di credere di più nel Medioevo: «Nel calcio ci sono troppi interessi, si pensa solo a se stessi». I giovani sono troppo viziati nel calcio di oggi? Bianchetti se lo sente dire spesso, ma si definisce un tipo tranquillo che ama il calcio ed è realista perché sa di non poter cambiare quel mondo. Si parla poi di omosessualità nel calcio: «Esiste ma nessuno fa coming out, anche se dopo Sarri vs Mancini uno ci penserebbe cento volte». Bianchetti poi parla del derby con il Chievo: «Loro hanno una base più solida e mi accorgo che noi però miglioriamo e se le cose tornassero a girare potremmo pure essere i migliori in futuro a Verona». Bianchetti lancia anche una frecciatina al nostro calcio: «Non si dà fiducia ai prodotti dei vivai. È da questo punto di vista per me gli italiani sono penalizzati. Perciò è più facile emergere in una squadra dove non sei cresciuto». A La Gazzetta dello Sport Bianchetti conclude così: «Se il Verona si salva vado in pellegrinaggio a Compostela».

FONTE: CalcioNews24.com


Sampdoria, anche Bianchetti per la difesa
In attesa di definire l'affare Diakitè si segue anche il veronese

©Getty Images

01/02/2016 10:50
CALCIOMERCATO SAMPDORIA BIANCHETTI VERONA / GENOVA - Come svelato in esclusiva da Calciomercato.it sono ore decisive per l'arrivo alla Sampdoria di Diakitè. Non solo il centrale del Frosinone potrebbe arrivare a rinforzare la difesa dei doriani. Come riporta 'La Gazzetta dello Sport' c'è anche un'idea Matteo Bianchetti del Verona nelle ultime ore.
J.T.

FONTE: CalcioMercato.it


Sampdoria, Diakité favorito su Stendardo e Bianchetti: il punto
Gianluca Di Marzio 31-01-2016 21:36
Una sconfitta che fa male, maturata nel finale dopo una rimonta entusiasmante. La Sampdoria torna a mani vuote da Bologna ma le buone notizie arrivano dal mercato. E' fatta per l'arrivo di Fabio Quagliarella dal Torino, biennale al giocatore e 2.7 milioni di euro ai granata che salutano l'attaccante italiano dopo un anno e mezzo. Domani la firma e poi subito a Bogliasco per il primo allenamento con i nuovi compagni.
Quagliarella, ma non solo, la società del presidente Ferrero è scatenata in queste ultime ore di mercato e ha messo le mani anche su Modibo Diakitè, difensore classe '87 del Frosinone. Priorità alla difesa quindi, con il francese favorito su Bianchetti del Verona, con il club gialloblù non intenzionato a cedere il 22enne, e Stendardo dell'Atalanta, per il quale continuano i contatti con l'entourage.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


#AskBianchetti, ecco le risposte di Matteo!
Postata il 14/01/2016 alle ore 14:55
Verona – Di seguito le risposte di Matteo Bianchetti all'#ask proposto sulla nostra pagina ufficiale di Facebook. Grazie a tutti per le domande, pubblichiamo le 3 che ci sono piaciute di più, quelle di ‪Lorenzo Sassi, Cris Arlington e Achille Zanetti.

Lorenzo Sassi: Ciao Matteo, fino all'anno scorso eri una presenza fissa della nazionale Under 21. Vista la situazione attuale del Verona, quali sono le ambizioni per il tuo futuro?
«Tanti amici tifosi mi chiedono se rimarrei anche in B. Ora non ci penso, ma non avrei problemi a restare perché so che si punterebbe subito a risalire e la mia ambizione è di rimanere qui».

Cris Arlington: Cosa avete intenzione di fare? Cercate di mettercela tutta fino all'ultima giornata o vi rassegnate in attesa del colpo di grazia? Si può anche retrocedere per un’annata storta ma lo si deve fare con dignità.
«Assolutamente. All’allenamento ci andiamo più che carichi per migliorare quello che non va. Noi vogliamo salvarci, non aspettiamo la matematica, e ce la metteremo tutto».

Achille Zanetti: Cosa vuol dire Setti con "se viene allenato come adesso, Bianchetti può migliorare e venire utile alla squadra e aumentare il suo valore"?
«Il mister mi sta aiutando molto a migliorare tatticamente. Come stare in campo, come gestire certe situazioni. Posso solo ringraziarlo».

Bianchetti: «Giovani patrimonio della Società»
Postata il 14/01/2016 alle ore 14:30

Verona - Le dichiarazioni del difensore Matteo Bianchetti, rilasciate durante l'intervista esclusiva alla trasmissione 'Questo è il Verona' in onda sulla official radio RadioBellla&Monella.

GIOVANI, PATRIMONIO DELLA SOCIETÀ
«Il momento del Verona? In queste situazioni se non hai carattere non ce la fai. Per salvarci dobbiamo vincere 10 partite delle 19 che restano, anche se finora non ne abbiamo vinta neanche una. Ma ci dobbiamo provare e alla fine faremo i conti. Siamo una squadra con tanti giovani importanti. Helander e Viviani, più i Primavera, formano un bel blocco di giovani. E grazie ai consigli dei ‘vecchi’ stiamo migliorando e siamo un patrimonio della Società, che sta puntando su di noi, dobbiamo anche noi dare qualcosa in più per arrivare alla salvezza. Il mister dà molto spazio e fiducia ai giovani, sta a noi ripagarla e dare il massimo in campo. Il fatto di aver fatto due europei giovanili aiuta molto, perché si gioca in modo totalmente diverso rispetto all’Italia, molto più veloce. Sono esperienze che poi aiutano nel proseguo della carriera. ».

UNO SGUARDO ALLA SQUADRA
«Il gruppo? Io sono in camera con Viviani, che conosco dalla Nazionale e con cui vado molto d’accordo. Dei vecchi, invece, ho un ottimo rapporto con Moras, perché lavorandoci assieme il rapporto cresce. E poi Toni e Pazzini, gente con carisma che nei momenti di difficoltà ci mette la faccia, si fanno sentire nello spogliatoio e tengono alto il morale e il clima positivo. Un commento a mister Delneri? Si sta instaurando un bel rapporto, parliamo molto e fa capire come la pensa. Pretende molto, vuole si giochi come dice lui ma ti dà tutte le informazioni per rendere al meglio, dando molta fiducia. Il suo calcio mi piace, è moderno, con la difesa alta, simile a quello che facevo ad Empoli. Io schierato come terzino? E’ stata una necessità, tra infortuni e squalifiche non eravamo coperti in quel ruolo. Il mister conosce le mie caratteristiche e mi ha chiesto di adattarmi, non ho il passo dell’esterno e qualche difficoltà l’ho trovata, ma per un giovane sapersi adattare è fondamentale, specie in questi momenti di difficoltà. Anche Sala può fare molti ruoli, Ionita può ricoprire qualsiasi posizione del centrocampo e dell’attacco. L’arrivo di Rebic? L’ho visto giocare e mi piace molto, ora bisogna accoglierlo bene e dargli modo di esprimersi al meglio».

VERSO ROMA
«Un commento sulla stagione? C’è tanta amarezza, quando capitano partite come Empoli e Palermo, quando domini e torni a casa con zero punti. La strada è quella giusta, perché si gioca e si lotta, con un pizzico di fortuna in più si possono vincere le partite. Nessuno in squadra pensa che siamo già retrocessi, siamo concentratissimi su queste 19 partite, consapevoli che sarà difficilissimo ma che è possibile salvarsi con le nostre qualità. Noi ce la metteremo tutta. La Roma? Anche loro non sono in un buon momento, anche perché hanno la piazza contro. Il cambio di allenatore con Spalletti può aiutare, darà entusiasmo in più e vorranno vincere per restare col gruppo di testa, ma non dobbiamo farci intimorire da questo. Dobbiamo fare la nostra partita e portarli a casa noi, i punti».

SUL RINGRAZIAMENTO AI TIFOSI DICO CHE…
«Dice tutto, questo messaggio, sono unici. Ci applaudono e capiscono che è un momento in cui per nostre colpe e per sfortuna le cose non girano».

Bianchetti: «Non ci dobbiamo abbattere»
Postata il 22/11/2015 alle ore 15:45

Verona - Segui l'intervista a Matteo Bianchetti. Ecco le principali dichiarazioni del difensore gialloblù, rilasciate al termine di Hellas Verona-Napoli (0-2): «Il Napoli? Abbiamo giocato i primi 60 minuti molto positivamente, poi in difesa abbiamo cambiato e questo ha influito negli ultimi 30 minuti, peccato per il risultato finale. Ad ogni modo possiamo trarre segnali positivi da questa partita, siamo stati comunque bravi a fare quello che ci ha chiesto il mister durante la settimana. Toni? Siamo molto contenti che Toni sia rientrato, è fondamentale in campo e anche nello spogliatoio. In settimana rientreranno altri compagni. La vittoria ci manca ma non ci stiamo abbattendo, basta una vittoria per darci entusiasmo. I giovani? Siamo pronti, abbiamo giocato dei minuti in momenti importanti. Una vittoria contro il Frosinone sarebbe fondamentale e ce la metteremo tutta, dobbiamo puntare sul gruppo per ripartire. Speriamo di recuperare gli infortunati, i tifosi poi ci supportano sempre. Dobbiamo cercare di fare più punti possibili per risalire la china, dobbiamo cercare di girare a 14/15 punti. Come giudico la mia prestazione? Bene nei primi 60 minuti, poi potevo fare meglio, nel complesso sono soddisfatto perché sento la fiducia del mister e della società».

FONTE: HellasVerona.it


Verona: un difensore verso il Cesena

19 novembre alle 17:01
Matteo Bianchetti è il rinforzo per la difesa a cui sta lavorando Rino Foschi, direttore sportivo del Cesena. Contatti in corso con l'Hellas Verona, la richiesta è di un prestito con diritto di riscatto.

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE A
Torino, Bianchetti nuova idea per la difesa di Ventura
21.10.2015 22.10 di Simone Lorini Twitter: @Simone_Lorini
Nuova idea per la difesa del Torino, in costante emergenza in questo primo scorcio di campionato: Matteo Bianchetti, difensore centrale di scuola Inter, sta trovando poco spazio all'Hellas Verona. Difensore centrale classe '93 e sotto contratto con gli scaligeri fino al giugno 2019, potrebbe essere la soluzione ai problemi di Ventura, secondo quanto riferisce SportMediaset.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Bianchetti: «Questa prestazione ci dà fiducia»
Postata il 23/09/2015 alle ore 23:24

Milano - Segui su Hellas Verona Channel l'intervista a Matteo Bianchetti. Ecco le principali dichiarazioni del difensore gialloblù, rilasciate al termine di Inter-Hellas Verona (1-0): «Abbiamo giocato una buona partita, siamo soddisfatti. Siamo stati compatti e bravi a chiudere gli spazi. L'Inter? Una squadra tosta, sul gol è stato bravo Melo. I nerazzurri hanno fatto un gol su calcio piazzato e hanno portato a casa la vittoria. Ora torniamo a casa questo risultato e ripartiamo fiduciosi da questa prestazione. Abbiamo pochi punti ma non siamo preoccupati, sappiamo cosa possiamo fare e quindi continuiamo a lavorare duramente ogni giorno. Pazzini? Speriamo non sia nulla di grave, aspettiamo i risultati degli esami».

FONTE: HellasVerona.it


SERIE A
Hellas Verona, Bianchetti: "Rimasto perché mister e società credono in me"
27.07.2015 13.12 di Simone Lorini Twitter: @Simone_Lorini
Il difensore Matteo Bianchetti ha parlato ai microfoni di TgGialloblù dopo l'amichevole pareggiata contro il Caykur: "Abbiamo fatto passi avanti notevoli come condizione e ritmo, peccato per il gol preso su palla inattiva. Avevamo giovani e ragazzi nuovi in campo, il modulo è inedito, col tempo miglioreremo. La mia ambizioni è mettermi a disposizione e fare il meglio possibile, sfruttare l'occasione quando l'avrò. Sono rimasto perché società e mister mi hanno voluto, sono qui per fare bene".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


STAGIONE 2014-2015 +   -   =
Risolta la compartecipazione di Bianchetti
Postata il 25/06/2015 alle ore 18:55
Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver risolto la compartecipazione a favore dell'FC Internazionale Milano riferita al classe 1993 Matteo Bianchetti e contestualmente informa che il calciatore sarà acquistato dall'Hellas a titolo definitivo, sottoscrivendo il contratto a partire dal 1' luglio.

FONTE: HellasVerona.it


SERIE A
Bianchetti, Verona in vantaggio sull'Inter per il difensore
24.06.2015 12.25 di Tommaso Bonan
Attualmente impegnato nell'europeo Under 21, Matteo Bianchetti si avvicina sempre di più al Verona. Il giovane difensore ha giocato la passata stagione nello Spezia ed è in compartecipazione tra Hellas e Inter. Bigon e Ausilio già ne hanno parlato nei giorni scorsi. Non sono stati presi impegni ed accordi, ma sembra che il difensore sia destinato a finire in gialloblù.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Euro Under 21, Bianchetti: “Ora vogliamo vincere le prossime due per passare il turno
Bruno Majorano 18-06-2015 20:18
Inizia col piede sbagliato l'Europeo dell'Italia Under 21. I ragazzi di Gigi Di Biagio perdono con la Svezia dopo il vantaggio iniziale di Berardi. Ha parlato così ai giornalisti il difensore dell'Hellas Verona Matteo Bianchetti: "Ci siamo abbassati troppo: hanno fatto due gol su due contropiede e non siamo stati alti come nel primo tempo. Prima dell'espulsione loro stavamo facendo benissimo, poi ci siamo addormentati. Perdere la prima non è un bene, ma ora puntiamo a vincere le prossime due per passare il turno".

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


08.06.2015
Bianchetti tra i convocati della Nazionale under 21
Matteo Bianchetti

C'è anche Matteo Bianchetti nella lista dei convocati della Nazionale Under 21 che dal 15 al 30 giugno giocherà gli Europei di categoria in Repubblica Ceca. Bianchetti, in comproprietà fra Verona e Inter, ha disputato la seconda metà di stagione in prestito in Serie B allo Spezia dopo essere passato all'Empoli, dov'era chiuso da Rugani e Tonelli.

Bianchetti, 22 anni compiuti il 17 marzo, ha già disputato da protagonista con l'Italiia di Devis Mangia, suo allenatore anche ai tempi della Primavera del Varese, l'Europeo del 2013 in Israele quando gli azzurri arrivarono fino in finale, sconfitti 4-0 dalla Spagna. Bianchetti tornerà dal primo luglio al Verona, che dovrà prima risolvere la compartecipazione con l'Inter per poi decidere se girarlo in prestito ad un altro club per farlo ulteriormente maturare o tenerlo nell'organico di Andrea Mandorlini.
Alessandro De Pietro

FONTE: LArena.it


SERIE B
UFFICIALE: Spezia, torna il difensore Bianchetti
29.01.2015 19.00 di Tommaso Maschio
Lo Spezia ha ufficializzato sul proprio sito ufficiale l'arrivo dall'Hellas Verona del difensore Matteo Bianchetti a titolo temporaneo. Il centrale classe '93 nella prima parte di stagione ha vestito la maglia dell'Empoli e ora tornerà a vestire la maglia degli aquilotti dopo l'esperienza della passata stagione.

SERIE A
UFFICIALE: Empoli, finisce il prestito di Bianchetti
29.01.2015 18.01 di Gaetano Mocciaro Twitter: @gaemocc
Con una nota sul proprio sito ufficiale l'Empoli comunica di aver risolto il prestito di Matteo Bianchetti, che torna così al Verona, titolare del cartellino del giocatore.

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Spezia, Bianchetti ha firmato: arriva in prestito
29.01.2015 17.01 di Raffaella Bon
Il difensore dell'Hellas Verona e capitano dell'under 21 di Di Biagio Matteo Bianchetti sta firmando in questi minuti il nuovo contratto con lo Spezia. Per il giocatore sarà un ritorno, visto che aveva già militato in Liguria da gennaio a luglio della scorsa stagione. L'affare è stato chiuso con la formula del prestito dopo che il giocatore non aveva trovato spazio nell'Empoli di Sarri in questa prima parte di campionato.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


giovedì 29 gennaio 2015
Spezia, riecco Bianchetti: arriva dal Verona
Dopo una prima parte di stagione vissuta con la maglia dell'Empoli, il difensore arriva con la formula del prestito dall'Hellas

© REUTERS/DARREN WHITESIDE

LA SPEZIA - Dopo una prima parte di stagione vissuta con la maglia dell'Empoli, Matteo Bianchetti torna allo Spezia con la formula del prestito dall'Hellas Verona. Il club ligure comunica di aver trovato l'accordo con gli scaligeri per l'acquisizione a titolo temporaneo delle prestazioni sportive del difensore classe '93. Per il ragazzo è un ritorno, dopo aver già calcato il terreno del "Picco" nella seconda parte della scorsa stagione, scendendo in campo in 9 occasioni nella storica cavalcata che portò la squadra a giocarsi i playoff promozione.

FONTE: TuttoSport.com


17:38 | giovedì 29 gennaio 2015
Ufficiale, Empoli: Bianchetti allo Spezia
Il difensore torna in Liguria, via Verona

di Silvana Palazzo - twitter: @silvpalazzo © Foto: www.imagephotoagency.it

UFFICIALE EMPOLI SPEZIA BIANCHETTI - Mancava solo l’annuncio ed è arrivato pochi minuti fa: Matteo Bianchetti torna allo Spezia. Il club ligure ha, infatti, comunicato di aver trovato l’accordo con l’Hellas Verona per il ritorno del difensore, che ha giocato la prima parte della stagione nell’Empoli.

IL COMUNICATO - «Lo Spezia Calcio comunica di aver trovato l'accordo con l'Hellas Verona per l'acquisizione a titolo temporaneo delle prestazioni sportive del difensore classe '93 Matteo Bianchetti, nella prima parte di questa stagione ad Empoli. Per il difensore lombardo, quello in maglia bianca è un gradito ritorno, dopo aver già calcato il terreno del "Picco" nella seconda parte della scorsa stagione, scendendo in campo in 9 occasioni nella storica cavalcata che portò le Aquile a giocarsi i playoff promozione. Professionista serio e motivato, capitano dell'Under 21 del CT Di Biagio, nonchè difensore abile sia nel gioco aereo che nell'anticipo, Bianchetti sarà a disposizione di mister Bjelica già a partire dalla sfida di lunedì sera, che vedrà le Aquile affrontare tra le mura amiche l'Avellino. Bentornato Matteo!»

FONTE: CalcioNews24.com


SERIE A
Empoli, Carli: "La Sampdoria ci ha chiesto Bianchetti"
27.01.2015 15.33 di Simone Lorini Twitter: @Simone_Lorini
Ai microfoni di SampdoriaNews.net, il direttore sportivo dell'Empoli Marcello Carli parla del possibile addio di Bianchetti: "Osti mi ha fatto una telefonata per Bianchetti. Però il giocatore è a metà tra Verona e Inter, perciò staranno facendo le loro valutazioni i due club, e anche noi faremo le nostre nei prossimi giorni. Però si, la Samp si è informata per il ragazzo. Ci sono anche altre squadre interessate al giocatore, però ripeto, faremo ulteriori valutazioni con calma nel giro di qualche giorno riguardo al futuro di Bianchetti".

SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Empoli, Carli: "Bianchetti resta. Mercato in secondo piano"
30.12.2014 12.55 di Gaetano Mocciaro Twitter: @gaemocc
Ai microfoni di Tuttomercatoweb il direttore sportivo dell'Empoli, Marcello Carli, fa il punto della situazione circa il mercato del club, a partire da Bianchetti, le cui voci lo vedono in uscita: "Assolutamente no, Bianchetti non parte. Non faremo niente in uscita e anche in entrata per ora è tutto fermo, ci concentriamo alla partita contro il Verona. Il mercato per noi passa in secondo piano in questo momento. Non pensiamo di fare cose importanti".

su Brillante: "Lo conosciamo, è interessante ma a centrocampo siamo coperti e contenti dei nostri. Se esce qualcuno e ci sarà la nostra volontà allora faremo le nostre valutazioni".

su Saponara: "E' un discorso che non ci riguarda".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


17:33 | domenica 28 dicembre 2014
Il Cagliari vuole Bianchetti
Il difensore è scontento a Empoli

di Gianmarco Lotti © www.imagephotoagency.it

EMPOLI BIANCHETTI CAGLIARI CALCIOMERCATO - Zdenek Zeman è andato via ed è arrivato Gianfranco Zola a Cagliari e la dirigenza vuole dare all'ex numero dieci una squadra forte e in grado di salvarsi. il primo tassello a gennaio potrebbe essere Matteo Bianchetti, difensore classe 1993 che al momento gioca nell'Empoli. A dire il vero Sarri lo ha schierato solo in pochissime occasioni e lo stesso difensore si è detto scontento.

UNDER 21 - Il capitano dell'Under 21 infatti non gioca in Serie A e fa la panchina, suona un po' strano ma è così. L'occasione potrebbe arrivare a gennaio con il possibile trasferimento al Cagliari; Bianchetti è in compartecipazione tra Inter ed Hellas Verona ma le due compagini potrebbero riprenderlo dal prestito e cederlo a titolo temporaneo ai sardi, come ha riportato il sito di Gianluca Di Marzio.

18:33 | domenica 07 settembre 2014
Empoli, Bianchetti: «Mi sto integrando negli schemi»
Il difensore spera di poter diventare presto un titolare.

EMPOLI BIANCHETTI - Matteo Bianchetti, difensore scuola Inter, ha lasciato l'Hellas Verona in estate per trasferirsi all'Empoli. Il giovane difensore classe '93 è pronto per ritagliarsi uno spazio importante in una formazione giovane e di belle speranze come quella toscana. Il calciatore dell'Under 21 ha parlato ai microfoni di "Calciomercato.com" del suo ambientamento ad Empoli ma non solo.

LE DICHIARAZIONI - Bianchetti si trova molto bene ad Empoli, nonostante l'arrivo in Toscana sia abbastanza recente (2 settimane). I compagni lo hanno accolto bene e ora il difensore sta «lavorando per capire bene i meccanismi del mister e credo di essere a buon punto». Ora toccherà al giovane difensore mettersi in mostra in allenamento e mettere in difficoltà Sarri nelle scelte. Le condizioni fisiche sono buone: il difensore è un titolare dell'Under 21 di Di Biagio.

FONTE: CalcioNews24.com


Ufficiale: Matteo Bianchetti all'Empoli
Postata il 12/08/2014 alle ore 09:00
Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo, le prestazioni sportive del calciatore Matteo Bianchetti alla società Empoli FC.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


Preso Bianchetti
08-08-2014 20:32 - serie b
L´Empoli FC comunica di aver acquistato a titolo temporaneo le prestazioni del calciatore Matteo Bianchetti dalla società Hellas Verona. Il giocatore si aggregherà alla squadra a Sassuolo e sarà presentato dopo l´impegno in Under 21.

FONTE: Empoli FC


STAGIONE 2013-2014 +   -   =
INTERVISTE
Spezia, Bianchetti: "E' mancato solo il gol, a livello fisico sto bene"
17.03.2014 17:50 di Christian Pravatà
Il difensore Bianchetti ha analizzato la gara contro il pescara, spiegando anche il proprio stato di forma, questa l'intervista rilasciata al sito ufficiale della squadra ligure:
"Invertire la rotta sui risultati perché a livello di prestazioni ci siamo; ci serve più cattiveria per fare il salto di qualità, non possiamo più aspettare"

Cosa è mancato sabato? Solo il gol, mi sembra evidente. Abbiamo creato 15-20 occasioni pericolose e ci è solo di fare un gol; erano schiarati con un 5-4 e il solo Sforzini davanti, li abbiamo tenuti nella loro metà campo per più di 3/4 della gara, mentre loro con soli due tiri pericolosi sono riusciti a passare. Almeno il pari avremmo dovuto strapparlo, ma non ci siamo riusciti. E’ una situazione allucinante, concedi poco, pochissimo a parte Novara, ma prendi gol. Vorrà dire che servirà aumentare il grado di concentrazione e non concedere neanche quel poco. Un portiere è bravo quando sventa l’unico tiro pericoloso, dobbiamo fare lo stesso tipo di discorso. Contro di noi spesso troviamo avversari che fanno le barricate, che si chiudono e ripartono, penso a Pescara, ma anche a Juve Stabia ad esempio. Subire le palle alte? Non so quanto sia vero; una cosa è difendere in 5-6, qualcuno riesce ad allontanarla.

Non è una giustificazione certo, ma stiamo subendo dei gol di grande fattura, il classico gol della domenica. Subiti anche due rigori piuttosto generosi; non credo che sia una questione di atteggiamento ‘gentile’ verso i direttori di gara. Ma non sta a noi parlare di questo. Il mio unico pensiero in campo è l’avversario. Più collaborazione? Forse, ma in campo, in clima partita, non si è completamente lucidi, ma di certo non facciamo la guerra a loro.

Invertire la rotta sui risultati perché a livello di prestazioni ci siamo, siamo sulla strada giusta , ci serve più cattiveria per fare il salto di qualità; ma questo salto deve arrivare ora perché non si può più aspettare, bisogna entrare nella zona play-off e rimanerci.

A livello personale sto bene, a parte un ricordino di Sforzini che mi è finito con i tacchetti sulla mano. La scorsa settimana mi sono allenato poco per via di un fastidio muscolare; dopo la partita sabato ero molto stanco, ma ora sono a posto. Sono felice di aver trovato un club in cui giocare con continuità, per me è importante, la prima volta che capita nei professionisti dopo le avventure con Inter e Verona. E’ un banco di prova importante in una piazza di prestigio. Obiettivi? Abbiamo costruito un grande gruppo, consapevole dell’obiettivo e che rema compatto verso di esso. Credo che anche in campo si vede che abbiamo la nostra identità e che cerchiamo sempre di dare tutto. Mancano i risultati, ma dobbiamo continuare su questa strada. Andiamo ad affrontare una gara delicata a Brescia, hanno cambiato allenatore e stanno cercando di ritrovarsi perché anche loro puntavano a qualcosa di più in questo torneo. Ma la nostra motivazione è massima perché vogliamo tornare a correre".

FONTE: TuttoB.com


15:44 | 03/03
Italia Under 21, Bianchetti lascia il ritiro
ITALIA BIANCHETTI UNDER 21 DI BIAGIO - Il difensore Matteo Bianchetti dello Spezia, ma di proprietà dell'Hellas Verona, ha lasciato poco fa il ritiro della nazionale italiana under 21 per un risentimento muscolare ai flessori della coscia sinistra. Niente partita dunque per Bianchetti che così è tornato dopo poche ore in azzurro al Picco dove si rimetterà in forma per le prossime partite della formazione ligure.

QUALIFICAZIONI EUROPEE - La nazionale allenata da Luigi Di Biagio, dopo aver dovuto rimandare a casa l'infortunato Belotti (che è quindi tornato al Palermo, anche lui quindi non giocherà mercoledì), deve rinunciare anche a Bianchetti per la sfida valida per le qualificazioni europee che si giocherà a Lurgan contro i padroni di casa dell'Iralanda del Nord. La notizia è stata riportata da repubblica.it.
by Gianmarco Lotti

FONTE: CalcioNews24.com


Bianchetti: "Trovare la giusta continuità per raggiungere traguardi importanti"
20.01.2014 15:41
"Non mi pongo limiti, sono qui per puntare al massimo e spero di poter dare il mio contributo. La nostra tifoseria è esigente, lo sappiamo, ed è nostra intenzione fare di tutto per darle le giuste soddisfazioni"
“Siamo qui per presentare i volti nuovi dello spogliatoi, ultimi ma non ultimi; li avete visti già in campo al ‘Meazza’, sono ragazzi motivati arrivati qui per dare il proprio contributo alla causa, sono Matteo Bianchetti e Pasquale Schiatterella. Ci prepariamo a questa seconda parte di campionato di alto livello come prestazione di squadra e di soddisfazione ai tifosi”.
E’ proprio il direttore Sportivo dello Giancarlo Romairone a fare da apripista nella conferenza di presentazione di due volti nuovi nello spogliatoio aquilotto, entrambi reduci da una promozione in massima serie al termine della scorsa stagione.

Il giovane difensore comasco, Matteo Bianchetti: “Salve a tutti, arrivo dal Verona e arrivo consapevole di aver fatto una scelta importante per una Società importante ed una piazza ambiziosa, con obiettivi importanti. Mister Mandorlini e mister Bordin mi hanno un po’ accennato alla loro esperienza spezzina e la loro positività è di certo stato un valore aggiunto nella mia scelta, ne sono felice. Non mi pongo limiti, sono qui per puntare al massimo e spero di poter dare il mio contributo. La nostra tifoseria è esigente, lo sappiamo, ed è nostra intenzione fare di tutto per darle le giuste soddisfazioni a loro perché lo meritano. Sono un centrale difensivo, in emergenza di squadra ho fatto anche il terzino, ma per caratteristiche preferisco il centro della difesa. Conosco il calcio di mister Mangia, mi trovo bene e mi piace. Io sono ancora giovane, ma per quanto visto la Serie A, se sbagli, vieni subito punito; in B magari puoi sbagliare un po’ di più senza pagar dazio, ma ogni gara può rivelare sorprese, anche in quelle scontate. Quest’anno vincere 3-4 gare di fila ti danno l’occasione di essere in alto, ma viceversa, incappare in 3-4 risultati negativi ti spinge subito in fondo; si deve trovare la giusta continuità per essere nelle alte zone nei momenti decisivi”.

Bianchetti: "Voglio migliorarmi e dare il mio contributo per questa maglia"
09.01.2014 12:22
"Ho scelto una piazza calorosa, che sa caricarti. E' stato un anno carico di emozioni, esordio in B e in massima serie e poi un Europeo straordinario"
Il volto nuovo in casa Spezia risponde al nome di Matteo Bianchetti, difensore classe ’93, reduce dallo splendido Europeo Under 21 giocato in Israele e chiuso con un sorprendente secondo posto, proprio con il tecnico Devis Mangia in plancia di comando. Subito aggregato al gruppo aquilotto attualmente in ritiro nella Capitale, Bianchetti si prepara al suo esordio con la maglia bianca:

"Grazie per il benvenuto, sono arrivato ieri a Roma e l’accoglienza di compagni e staff è stata calorosa, mi hanno da subito fatto sentire uno di loro. Sono contento, avevo parlato di questa opportunità con Leali, mio compagno nelle giovanili nazionali e con alcuni ex compagni di squadra come Rivas, Ceccarelli, Carrozza, Ferrari. Mi hanno parlato di una piazza molto calorosa, che sa come caricarti, esigente, che ti esalta e questo è stato molto importante nella mia scelta. Ho esordito in Cadetteria un anno fa al entrando negli ultimi 5 minuti; ricordo che vincevamo, ma i tifosi spezzini non smettevano di cantare e di la squadra, molto bello. Esordio in A? Quest’anno contro il Sassuolo; in quel momento pensi solo ad andare in campo e fare il massimo, i pensieri arrivano dopo, insieme a tutte le emozioni. Era il mio sogno sin da piccolo, ma ho ancora 20 anni e la strada è davvero lunga; è questo lo spirito con cui arrivo a vestire questa maglia, migliorarmi e dare il mio contributo alla squadra per raggiungere traguardi importanti.

Tipo di giocatore? Penso di essere bravo a leggere le situazioni; ai tempi dell’Inter era un piacere studiare e allenarmi vicino a Samuel, un vero campione; ho cercato di imparare quanto più possibile. Non sono ‘cattivissimo’ in campo, ma di certo non mollo mai, non lascio nulla al caso".

Ritrovi mister Devis Mangia: "Ci conosciamo da molto con il mister, dai tempi della Primavera del Varese; c’è fiducia e stima reciproca. Gli Europei? Abbiamo giocato un torneo straordinario, nessuno pensava potessimo arrivare in finale. La differenza contro la Spagna l’ha fatta l‘esperienza; loro avevano giocatori con 40-50 partite in Champions League, mentre noi vantavamo presenze sporadiche. Di certo abbiamo pagato cara l’inesperienza, contro giocatori di grande tecnica che ci hanno punito ad ogni errore. Ma davvero nulla non abbiamo nulla da recriminare. La fascia di capitano? Sono solo che onorato e orgoglioso; è di certo la fascia più bella di quelle vestite, anche a livello giovanile; rappresentiamo il nostro Paese e questo ci carica di responsabilità; puntiamo alla qualificazione europea".

Il primo impegno si chiama Milan: "Andiamo a giocare al Meazza, il tempio del calcio. E’ una gara secca, contro un avversario di grande blasone, ma non partiamo sconfitti. Andiamo lì per giocare la nostra gara al meglio; quello che può succedere in 90-120 minuti è imprevedibile. Ci saranno a supportarci tantissimi tifosi aquilotti e questo ci carica ancor di più, ci teniamo a far bene".

Matteo Bianchetti, la scheda del neo difensore aquilotto
07.01.2014 18:22
Dopo il secondo posto all'Europeo del 2013, mister Di Biagio ha consegnato la fascia da capitano dell'Under 21 al difensore
Classe ’93, Matteo Bianchetti cresce calcisticamente nelle giovanili del Como passando, dopo il fallimento della società lombarda, ad indossare la maglia del Corsico da cui viene acquistato nel 2007 dall’Inter.
Nel 2010-11 gioca in prestito con le giovanili del Varese, prima di tornare in nerazzurro e vincere la Next Generation Series, la Coppa dei Campioni delle formazioni ‘Primavera’.
Nel gennaio 2013 passa in prestito all'Hellas Verona, con cui esordisce il 26 gennaio proprio al ‘Picco’ contro lo Spezia. Conquistata la massima serie con gli scaligeri, esordisce in Serie A il 15 settembre 2013.
Ha vestito l’azzurro della Nazionale sin dall’Under 18 nel 2011, fino all’Under 21 guidata proprio dal tecnico aquilotto Devis Mangia con cui conquista l’argento all’Europeo del 2013. Nella gara del 5 settembre ’13 contro il Belgio, il CT Di Biagio gli consegna la fascia di capitano.

Matteo Bianchetti
Ruolo: Difensore Centrale
Nato ad Como il 17.03.1993
Altezza: 189 cm
Peso: 82 kg
Nazionalità: italiano

FONTE: ACSpezia.com


Ufficiale: Matteo Bianchetti allo Spezia
Postata il 07/01/2014 alle ore 16:22
VERONA - L'Hellas Verona FC comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo, le prestazioni sportive del calciatore Matteo Bianchetti alla società Spezia Calcio.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


09:52 | 13/10
Italia U21, Bianchetti: «Noi e l'Hellas Verona sorprenderemo»
Il giovane difensore entusiasta per l'avvio di stagione scaligero e fiducioso sul cammino azzurro.

ITALIA U21 BIANCHETTI – Ha solo 20 anni, ma ha disputato la finale europea con l’Under21 di Devis Mangia: Matteo Bianchetti, capitano del nuovo corso di Di Biagio, ha ammesso che gli azzurrini devono ancora formarsi a livello caratteriale. «Qui non ci sono ancora gli Insigne, i Florenzi, i Marrone. Ma forse anche quell’Under all’inizio era come questa: formata da ragazzi che dovevano crescere. E io credo che questo gruppo può sorprendere. Dateci fiducia. Lo vedo: miglioriamo di giorno in giorno, c’è più affiatamento, più coesione. Quanto a personalità, l’inserimento di Viviani è importante. E anche io e Bardi, da anziani, dobbiamo metterci il carattere. Non dimentichiamo però che lavoriamo insieme da poco tempo. Mentre rivali come il Belgio lavorano già da un anno, avendo saltato l’Europeo», ha dichiarato a “La Gazzetta dello Sport” il difensore dell’Hellas Verona, che ne gestisce il cartellino in comproprietà con l’Inter.

FIDUCIA – Bianchetti ha ribadito l’ottimismo: «Siamo stati sfortunati nel sorteggio. Le sfide col Belgio all’inizio non ci volevano. Sono certo che più avanti l’Under sarà più forte e più consapevole. Ma niente alibi: sono fiducioso comunque. Ce la possiamo fare. Ci siamo parlati, sappiamo che è fondamentale vincere per continuare al meglio il cammino verso i play off. E anche per noi, perché l’Under è una vetrina importante. Me ne sono accorto nel biennio scorso».

SCALIGERI – Chi ha già sorpreso è l’Hellas Verona: «Ho anch’io un ruolo in questo Verona da applausi. Ho già fatto 3 presenze, sono contento. Siamo una gran bella squadra, piena di grandi giocatori. Martinho è fortissimo. Iturbe è impressionante, uno dei più forti che ho visto da vicino. Ne trae vantaggio anche Toni. Se dormo in stanza con Longo? No, sono con Cacciatore, un altro che ha iniziato la stagione alla grande. Per Samuele è dura, perché davanti ha Toni e Cacia che stanno andando bene. Ma ci sarà spazio anche per lui. Nel Verona e nell’Under. Due squadre con cui possiamo toglierci tante soddisfazioni. Due squadre che possono sorprendere».
by Silvana Palazzo

FONTE: CalcioNews24.com


SERIE A
Verona, Bianchetti: "Troppi stranieri, se mi chiamassi Blanco giocherei"
03.09.2013 16.30 di Alessandra Stefanelli
Matteo Bianchetti, difensore scuola Inter ora in forza all'Hellas Verona, ha parlato dal ritiro dell'Under 21 dell'esterofilia nel campionato italiano, una piaga da lui ritenuta ormai troppo diffusa:
"Purtroppo in Italia ci sono più stranieri che italiani - le parole riportate da Fcinternews.it -. Noi cercheremo di mettere in difficoltà i nostri mister per trovare sempre più spazio. Certo, se mi chiamassi 'Luis Blanco' probabilmente giocherei. Ogni tecnico e ogni società fanno le loro valutazioni; se loro ritengono che siano meglio gli stranieri... Noi abbiamo fatto un grandissimo Europeo, abbiamo dimostrato di poter competere ai piu' grandi livelli, contro gente che gioca la Champions League da anni. In Spagna ci puntano di più, Isco per esempio ha fatto una doppietta all'ultima partita con il Real Madrid. Speriamo di poter dimostrare anche noi di valere quanto loro", ha concluso.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Matteo Bianchetti sulla prima amichevole vinta col SUEDTIROL

STAGIONE 2012-13 +   -   =
22.06.2013
Bianchetti «Contagiato dall'Hellas»
LA SCOMMESSA. La società di Setti lo ha già «bloccato» per la A. «L'Europeo? La Spagna era troppo forte ed esperta Verona mi ha rapito il cuore il giorno del ritorno in A Punto su Jorginho, un ragazzo di grande sostanza»
La Spagna ti aspetta, ti addormenta, ti colpisce, ti finisce. Proprio come in una corrida. Italia 'matata' all'Europeo. Ma per gli azzurrini resta la consolazione di avere disputato un grande torneo. Stessa storia vale per Matteo Bianchetti, una delle scommesse future del Verona di Maurizio Setti, già proteso verso la serie A. Il ragazzo piace, e non a caso la società di via Torricelli sembra intenzionata a tenerselo stretto anche per la prossima stagione. Verona ha rappresentato per Matteo il primo tuffo nel mondo del professionismo. Una storia bella, perchè iniziata con la promozione in serie A. Solo l'inizio, però, di qualcosa che potrebbe essere molto importante. Intanto l'estate. Breve. Chiusa l'avventura azzurra, Bianchetti avrà giusto il tempo di rifiatare. Per poi ripartire.

Bianchetti, con la Spagna non c'è stato proprio nulla da fare? «No, troppo esperti, troppo bravi. Sul piano del gioco hanno meritato il successo. Ma di fronte avevamo giocatori abituati a scendere in campo in Champions. E paghi pegno. Non sono mancate le certezze comunque».

Tipo? «Beh, mi sono misurato con avversari che avevano nella gambe più minuti di Champions rispetto ai miei di serie B. Quando l'arbitro fischia ti domandi: sarò all'altezza?».

La risposta? «Siamo arrivati in finale. E siamo tornati a casa a testa alta. Vuol dire che anche noi avevamo qualcosa di importante da dire».

Il momento più significativo? «La rete di Borini all'Olanda. Quattro passaggi e siamo andati in porta. Lì è emersa la forza della squadra, il senso del nostro campionato. Era il gol di tutti. In più, di fronte avevamo un avversario di grandissimo livello».

Il campionato Europeo di Bianchetti? «Ero il più piccolo del gruppo. Mi sono trovato a vivere un momento davvero molto emozionante. Non posso che essere contento. Mangia mi ha dato un ruolo di prestigio. Non posso che essergliene grato».

Ora le vacanze, poi l'Hellas «I miei primi sei mesi da professionista a Verona mi hanno permesso di imparare molto. Ho vissuto un calcio diverso, rispetto al mondo del settore giovanile, mi sono calato nella vita dello spogliatoio, abbiamo ottenuto la promozione in serie A. Tutto è stato perfetto».
Che cosa le avevano detto di Verona? «La gente vive di grande passione».

Sei mesi dopo cosa si sente di dire lei? «Tifosi stupendi. L'amore che mettono nel tifare Hellas mi ha stupito. Sono andati oltre ogni mia aspettativa».

La serie A mancava da una vita da queste parti «Non dimenticherò mai il dopo partita con l'Empoli. La festa per le strade, lo stadio, i tifosi, le bandiere. Il nostro passaggio per le vie della città. Quel giorno è già diventato un ricordo per la vita».

Piccole e grandi gioie. Riesce a regalarne una ad un suo compagno? «Jorginho. E' grandissimo. Si allena con una intensità straordinaria. Durante gli allenamenti ha voglia da vendere. Mette sempre tutto se stesso. E dispone di grande qualità. Merita tanto. Poi c'è la partita, dove mette sempre il cento per cento».

Il suo rapporto con Mandorlini? «Mi ha trasmesso molto. Mi ha aiutato all'inizio, mi ha permesso di trovare un ambientamento ideale per chi vuole inserirsi al meglio in un nuovo gruppo».

Sassuolo, Verona e Livorno. Hanno vinto davvero le migliori? «Certo. Siamo stati davanti dall'inizio alla fine del torneo. Nel girone di ritorno Empoli e Novara hanno fatto qualcosa di straordinario. Ma alla fine viene premiata la continuità».

Il Verona oggi decide di puntare su di lei. E' una conferma? «E' un punto di partenza. Ed una certezza. Mi era stato detto che la società aveva l'intenzione di puntare su di me anche in futuro. Spero che questa storia possa continuare nel miglior modo possibile».

Di Jorginho ha già detto. Giovani in rampa ce ne sono ancora all'Hellas? «Spero possano trovare soddisfazioni anche Albertazzi e Berardi».

Se la immagina la prima di campionato in A? «Spero sia al Bentegodi, casa nostra. Il nostro stadio. Molto caldo».

L'avversario? «C'è solo l'imbarazzo della scelta: Milan, Inter, Juve. Purchè si giochi al Bentegodi».

L'avversario da marcare? « Milito, davvero un grande».
Simone Antolini

FONTE: LArena.it


Ufficiale: ecco i 4 riscatti gialloblù
Postata il 17/06/2013 alle ore 20:47
VERONA - L'Hellas Verona FC comunica che sono stati esercitati i riscatti per i seguenti calciatori:
MARTINHO: esercitato il riscatto della metà del cartellino dalla società Calcio Catania.
AGOSTINI: esercitato il riscatto definitivo del cartellino dalla società Torino FC.
LANER: esercitato il riscatto della metà del cartellino dalla società UC AlbinoLeffe.
BIANCHETTI: esercitato il riscatto della metà del cartellino dalla società FC Internazionale.
Ufficio Stampa

Under 21: Bianchetti assistman non basta, Italia ko
Postata il 18/06/2013 alle ore 20:09
In finale degli Europei di Israele gli azzurri vengono sconfitti 4-2 dalla Spagna. Il difensore gialloblù gioca una buona partita, servendo anche Immobile per il momentaneo 1-1
VERONA - Spagna superiore ma Italia seconda a testa alta. La squadra di Mangia viene sconfitta nella finale degli Europei Under 21 di Israele dalle Furie Rosse per 4-2: apre Alcantara, che firma una tripletta, e chiude Isco, mentre per gli azzurri a segno Immobile e Borini nel finale. Il risultato però non rispecchia a pieno l'andamento della partita, caratterizzato da un rigore dubbio assegnato agli iberici già in vantaggio 2 a 1. Matteo Bianchetti chiude da protagionista la competizione, giocando da titolare una buona gara, incolpevole in occasione dei gol spagnoli, e servendo l'assist del momentaneo 1 a 1 all'attaccante del Genoa con un pregevole e preciso lancio di 60 metri. Adesso il difensore gialloblù potrà finalmente riposare in attesa dell'inizio della prossima stagione.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


17.06.2013
Bianchetti in finale anche per l'Hellas
APPUNTAMENTO CON LA STORIA. Domani in campo con gli Azzurrini. Dopo la buona prestazione in semifinale con l'Olanda il difensore gialloblù aspetta la sfida con la Spagna per conquistare il titolo europeo Under 21
Matteo Bianchetti sembrava superato per il grande calcio. Altro che l'Under 21, la finale con la Spagna, una maglia azzurra da titolare e la Serie A con il Verona. Uno dei difensori più promettenti d'Italia ad un certo punto era finito nel dimenticatoio, mandato dall'Inter a popolare la Primavera del Varese, dopo il fallimento societario del Como con cui aveva cominciato e la parentesi successiva al Corsico. A volte però i successi nascono dal nulla. E soprattutto quando meno te l'aspetti. Basta avere le motivazioni giuste. E Matteo ne aveva in abbondanza.

ANTICIPO SECCO. C'è un motivo ben preciso per cui Sean Sogliano a gennaio bussò alla porta dell'Inter e si prese di fatto già allora la metà di Bianchetti, il cui riscatto sarà la più elementare delle operazioni. C'era proprio Sean tre anni fa a Varese, quando Matteo era uno dei tanti scarti di una Primavera che contro ogni pronostico arrivò a giocarsi la finalissima per lo scudetto contro la Roma di Alberto De Rossi, papà del Daniele nazionale. Bianchetti era una delle numerose seconde o terze scelte dell'Inter, diventato in un attimo punto fermo di quella squadra che perse il titolo italiano nei supplementari (3-2) per la tripletta di Montini, dopo essere stata in vantaggio due volte ed essere stata raggiunta a quindici secondi dalla fine dei tempi regolamentari. Nella Roma c'era anche Florenzi. Bianchetti, di quel Varese, era il capitano. Gli bastarono poche settimane per meritarsi la fascia al braccio. Questione di maturità.

AMORE A PRIMA VISTA. E dire che Mangia l'aveva accolto con un certo scetticismo, perplesso dopo aver visto Matteo esprimersi non esattamente al meglio in una partita decisiva nella fase decisiva del campionato Allievi Nazionali con l'Inter qualche mese prima. A convincerlo ci aveva pensato Roberto Samaden, direttore del settore giovanile dell'Inter che ha dato all'Under 21 tutta la difesa fra Bianchetti, Bardi, Caldirola, Braghi e Donati. «Se dovessi scegliere uno su cui puntare fra i cinque direi proprio Bianchetti», le parole di Samaden qualche giorno fa, condivise anche da molti altri fra direttori sportivi e agenti. E adesso mentre tutti si affannano ad accaparrarsi questo o quel talento il Verona ha già in casa quel che voleva. Il valore di Bianchetti cresce a vista d'occhio e di giorno in giorno. Inamovibile nello scacchiere di Mangia. Titolare con Inghilterra, Israele e nei quarti sabato con l'Olanda. A riposo solo con la Norvegia, quando la qualificazione alle semifinali era già in cassaforte.

INVESTITURA PURA. Sogliano ha sempre avuto un debole per Bianchetti. «Ha qualità, motivazioni e la testa giusta. Sarà uno dei punti fermi del Verona del futuro», disse Sean il giorno della presentazione del suo gioiello appena arrivato da Appiano Gentile, dove era diventato un pupillo di Andrea Stramaccioni e il ragazzone di belle speranze che tanti campioni avevano messo sotto la propria ala protettiva. Da Zanetti a Samuel, il suo riferimento assoluto. Sogliano ha seguito gli Europei di Bianchetti, palestra preziosissima per acquisire esperienza internazionale e incamerare presenze di spessore in una Nazionale in cui sono tutti più vecchi di lui. Non facile per uno del 1993 stare al passo con gente anche del '90, non proprio semplicissimo dimostrare tutta quell'autorevolezza dopo una stagione trascorsa più a prendere appunti che a vedere il campo da protagonista, chiuso da Maietta, Moras e Ceccarelli. «Una fase importante della sua carriera e per la sua crescita. Positivo anche per noi vederlo a livelli così alti», raccontava Sogliano appena rientrato dal Sudamerica, anche lui incuriosito dai margini di miglioramento di un prospetto su cui il Verona ha puntato con grande decisione. Vent'anni e il piglio del veterano, freddo e sicuro come il più affermato dei giocatori. Bianchetti guiderà domani l'Italia contro la Spagna che tutti temono, contro i più forti di tutti. L'Hellas risponde presente, grazie ad un ragazzino accantonato dall'Inter ed ora ad un passo dal trono d'Europa.
Alessandro De Pietro

FONTE: LArena.it


Under 21: buona la prima per Bianchetti
Postata il 05/06/2013 alle ore 23:00
Il difensore gialloblù è rimasto in campo per tutti i novanta minuti, disputando una buona partita e contribuendo alla vittoria per 1-0 ottenuta contro l'Inghilterra con gol di Insigne
VERONA - Vittoria all'esordio per l'Under 21 di Mangia. Gli azzurrini, che schieravano tra le loro fila il gialloblù Bianchetti (nella foto), hanno battuto l'Inghilterra per 1-0. Buona la partita disputata dall'Italia, brava a tenere in mano le redini del gioco per tutti i novanta minuti, trovando il gol al 79' grazie ad un calcio da fermo battuto da Insigne. Inglesi pericolosi solo in un'occasione, sul gol annullato a Dawson per un fallo commesso proprio ai danni di Bianchetti. Buona la prestazione del difensore gialloblù, rimasto in campo per tutti i novanta minuti ed ammonito nel finale, abile a controllare con i compagni di reparto gli attaccanti inglesi. Con questa vittoria l'Italia vola in testa al gruppo A: ora basta una vittoria per approdare in semifinale.

GIRONE A - 1a giornata
Israele-Norvegia 2-2
Inghilterra-Italia 0-1

CLASSIFICA
Italia 3; Israele 1; Norvegia 1; Inghilterra 0.

IL PROGRAMMA
Sabato 8 giugno
Ore 18: Inghilterra-Norvegia
Ore 20.30: Italia-Israele

Martedì 11 giugno
Ore 18: Israele-Inghilterra
Ore 18: Norvegia-Italia
Ufficio Stampa



STAGIONE 2012-2013 +   -   =
ALTRE NOTIZIE
Top Bianchetti e Insigne, nessun Flop. Le pagelle di Italia u21-Gemania u21
06.02.2013 20.38 di Simone Lorini Twitter: @Simone_Lorini

...

Bianchetti 7 - Ottima prova per il Primavera ex Inter, ora al Verona dove potrà finalmente acquisire minutaggio.

...

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Cacia-gol, l'Hellas vola a La Spezia
Postata il 26/01/2013 alle ore 15:00
I gialloblù giocano una ripresa di altissimo livello, al 36' del secondo tempo l'attaccante decide l'incontro con uno splendido colpo di testa su assist di Hallfredsson
LA SPEZIA - L'Hellas con un secondo tempo giocato alla grande espugna il Picco di La Spezia. Il gol che sblocca la gara è del solito Cacia che di testa non perdona Guarna. I nuovi arrivati si mettono subito in mostra: Sgrigna sempre al centro del gioco, Agostini sicuro e nel finale spazio anche per il giovanissimo Bianchetti. I padroni di casa reggono solo 45 minuti, poi si abbassano e subiscono il gioco dei gialloblù.

SPEZIA-HELLAS VERONA 0-1
Marcatori: 36' st Cacia.

Primo Tempo
17' Hallfredsson dalla distanza manda alto
22' Rui scheggia la traversa con un tiro a giro dalla destra
25' Di Gennaro crossa basso per Sammarco, la sua conclusione termina fuori
28’ Bella palla dentro di Garofalo, Rafael in uscita bassa anticipa tutti e respinge
32' Fuga di Sgrigna sulla sinistra, palla dentro per Cacia che per un soffio non riesce a deviare in rete
35' Hallfredsson per Gomez Taleb, l'argentino di testa serve Cacia, ma il rimbalzo inganna la punta che non riesce a ribadire in rete
43' Porcari alto dal limite
46' Si chiude il primo tempo

Secondo Tempo
1' Inizia la ripresa
3' Cacia sfonda centralmente ma viene anticipato all'ultimo, sulla respinta Sgrigna colpisce a botta sicura, il palo interno gli nega il gol
13' Gomez Taleb indietro per Cacia, l'attaccante sbilanciato calcia alto
36' GOL Hallfredsson per Cacia che di testa non da scampo a Guarna
42' Goian di testa, Rafael blocca

SPEZIA (3-4-2-1): Guarna; Pasini, Goian, Romagnoli; Rui, Porcari, Musacci (dal 42' st Okaka), Garofalo; Sammarco (dal 30' st Bovo), Di Gennaro (dal 1' st Antenucci); Sansovini.
A disposizione: Iacobucci, Lollo, Mandorlini, Benedetti.
All.: Atzori.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Moras, Ceccarelli, Agostini; Hallfredsson, Bacinovic, Martinho (dal 21' st Jorginho); Gomez Taleb (dal 26' st Rivas) (dal 45' st Bianchetti), Cacia, Sgrigna.
A disposizione: Berardi, Carrozza, Cocco, Crespo.
All.: Bordin.

Arbitro: Irrati di Pistoia.
NOTE. Ammoniti: Martinho, Ceccarelli. Spettatori: 7.253.
Ufficio Stampa

Numeri maglia: Sgrigna, Agostini e Bianchetti
Postata il 24/01/2013 alle ore 12:09
I nuovi acquisti hanno scelto i numeri con cui giocheranno in gialloblù: il 13 a Sgrigna, il 14 a Bianchetti e il 30 ad Agostini
VERONA - Assegnati i nuovi numeri di maglia. I neo acquisti hanno scelto il numero con cui giocheranno in gialloblù: Alessandro Sgrigna ha preso il 13, Matteo Bianchetti il 14, mentre Alessandro Agostini il 30.
Ufficio Stampa

La presentazione di Matteo Bianchetti

Ufficiale: Matteo Bianchetti in gialloblù
Postata il 23/01/2013 alle ore 13:04
VERONA - L'Hellas Verona F.C. comunica di aver definito dall'F.C. Internazionale il trasferimento a titolo temporaneo con diritto di opzione con accordo di partecipazione del calciatore Matteo Bianchetti, difensore classe '93.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


Mercato: Bianchetti all'Hellas Verona
Mercoledì, 23 Gennaio 2013 19:56
MILANO - F.C. Internazionale comunica che Matteo Bianchetti è stato ceduto all'Hellas Verona a titolo temporaneo con diritto di opzione con accordo di partecipazione.
Ufficio Stampa

FONTE: Inter.it


PRIMA DI VERONA +   -   =

UNDER 21
TRIANGOLARE DI COVERCIANO - 2a Partita - Italia U21 vs Italia U20 0-1 (41' Belotti)
Segue l'evento per Tutto Nazionali, in diretta da Coverciano (FI), il direttore ALESSANDRO PAOLI
16.01.2013 15:05 di Alessandro Paoli Twitter: @AlessandroPaoli
Nella 2a partita del Triangolare di Coverciano l'Italia U21 del CT Devis Mangia affronta l'Italia U20 del CT Luigi Di Biagio.

CLASSIFICA
1° - Italia U20 - 6 punti - PG: 2 - V: 2 - P: 0 - S: 0 - GF: 3 - GS: 0 - DR: +3
2° - Italia U21* - 0 punti - PG: 1 - V: 0 - P: 0 - S: 1 - GF: 0 - GS: 1 - DR: -1
3° - Italia U19* - 0 punti - PG: 1 - V: 0 - P: 0 - S: 1 - GF: 0 - GS: 2 - DR: -2
*una partita in meno

Triangolare di Coverciano - 2a Partita
Mercoledì 16 Gennaio 2013 - ore 15:05
Centro Tecnico Federale di Coverciano (FI)
Italia U21 vs Italia U20 0-1
ITALIA U21 (4-4-2) : Colombi; De Sciglio, Bianchetti, Caldirola (C), Biraghi; Saponara, Marrone, Rossi, Fabbrini; Insigne L., Immobile.
A disp.: Leali, Fiamozzi, Romagnoli S., Regini, Sabelli, Caprari, Piscitella, Baselli, Bertolacci, Zaza, Bardi.
All.: Mangia.

ITALIA U20 (4-4-2) : Pigliacelli; Piccini, Dametto, Benedetti (C), Barba ; Politano, Sampietro, Vassallo, Improta (31' Fedato); Belotti, Beltrame (18' Schiavone).
A disp.: Gomis, Almici, Di Lorenzo, Casiraghi, Barberis, Prestia, Falco, Beretta.
All.: Evani.

Arbitro: Mangialardi (Italia).
Assistente 1: Cinquini (Italia).
Assistente 2: Di Lorenzo (Italia).
Quarto Ufficiale: Chiffi (Italia).
Marcatori: 41' Belotti (Italia U20).
Ammoniti:
Espulsi:
Note: recupero 0'.
Spettatori: 400 circa.

CRONACA LIVE DELLA PARTITA
0' - Calcio d'inizio. Batterà l'Italia U20.

2' - Immobile, ben innescato in area sulla destra, calcia con il destro alto sopra la traversa.

3' - Bella iniziativa personale di Barba che, arrivato a limite dell'area, lascia sul posto Bianchetti prima di calciare debolmente di destro addosso a Colombi.

6' - Bell'azione sulla destra di Saponara, il quale serve a centro area Lorenzo Insigne. Bravissimo il numero 10 bianco a girarsi e calciare con il mancino dal limite dell'area. La sua conclusione termina di poco fuori sul secondo palo.

11' - Conclusione vellitaria di Politano dai 30m. La sua conclusione è facile preda di Colombi.

13' - Punizione dalla sinistra. Benedetti stacca di testa in area ma la sua deviazione aerea termina a lato.

14' - Tentativo di Saponara dal limite dell'area. Il suo tiro termina alto.

15' - Sampietro serve di testa Improta che, dopo uno stop a seguire dal vertice sinistro dell'area di rigore, calcia con il destro a rete. Il suo tentativo termina ampiamente alto sopra la traversa.

17' - Su un retropassaggio errato di Barba, Fabbrini punta la porta e, di sinistro, calcia a rete. Il suo tiro termina alto.

18' - Cambio Italia U20. Esce Beltrame, entra Schiavone.

26' - Punzione dal lato corto sinistro dell'area di rigore calciata da Lorenzo Insigne. La conclusione del numero 10 bianco termina sorvola l'incrocio il sette lontano.

28' - Saponara calcia in area sulla sinistra. il suo tiro diventa un assist per Insigne che, dopo un controllo, si gira e calcia, di destro, a rete. Strepitosa la parata di Pigliacelli sulla conclusione da due passi del numero 10 bianco.

31' - Cambio Italia U20. Esce Improta, entra Fedato.

36' - Marrone serve centralmente Insigne, il quale apre sulla destra per De Sciglio. il numero 2 bianco crossa radente di prima per il taglio di immobile sul primo palo. Provvidenziale la chiusura in diagonale di capitan Benedetti.

41' - GOOOOOOOOOOL ITALIA U20!!! Bellissimo suggerimento in profondità di Fedato per Belotti che, a limite del fuorigioco, controlla in area prima di battere Colombi con un piattone destro sul secondo palo dal vertice sinistro dell'area piccola.

45' - Bel suggerimento in area per Belotti che, dalla destra, calcia di prima intenzione ad incrociare. il suo pallonetto termina ampiamente alto sopra la traversa.

45' - Termina la 2a Partita. L'Italia U20 batte per 1-0 l'Italia U21 e si aggiudica il Triangolare di Coverciano.

FONTE: TuttoNazionali.com


MERCATO
Inter, Bianchetti: Sfida Verona-Varese
18 gennaio alle 16:00
E' sfida fra il Verona e il Varese per avere in prestito fino al termine della stagione, Matteo Bianchetti, difensore centrale dell'Inter classe '93.

MERCATO
Ds Varese: 'Vogliamo Bianchetti dell'Inter'
14 gennaio alle 21:00
Il direttore sportivo del Varese Mauro Milanese, ex giocatore dell'Inter, ha parlato ai microfoni di FcInterNews.it facendo il punto della situazione su un giovane calciatore nerazzurro, Matteo Bianchetti, che piace anche al Verona:
“Vorremmo riaverlo con noi e trovargli il posto che merita, anche se dobbiamo aspettare che alcuni nostri difensori prendano altre strade. Con l’Inter stiamo parlando da tempo e credo nei prossimi giorni potrà succedere qualcosa. Prestito o altro? È prematuro parlarne”.

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE B
Varese, Milanese su Bianchetti: "Parliamo con l'Inter, novità a breve"
14.01.2013 18.52 di Marco Frattino
Conteso da Verona e Varese, il ds del club lombardo Mauro Milanese ha confermato l'interesse nei riguardi di Matteo Bianchetti (19), difensore del settore giovanile dell'Inter che in passato ha fatto parte della Primavera biancorossa: "Vorremmo riaverlo con noi e trovargli il posto che merita - ha spiegato Milanese a Fcinternews.it -, anche se dobbiamo aspettare che alcuni nostri difensori prendano altre strade. Con l'Inter stiamo parlando da tempo e credo nei prossimi giorni potrà succedere qualcosa. Prestito o altro? È prematuro parlarne...".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


11 ottobre 2012
Under 21, Matteo Bianchetti nome nuovo della difesa azzurra
L’Italia Under 21 si appresta a giocare la doppia sfida con la Svezia, valida per l’accesso agli Europei 2013 di categoria. Tra i convocati del commissario tecnico Devis Mangia c’è anche Matteo Bianchetti, alla sua prima presenza con l’Under 21 dopo aver compiuto tutta la trafila delle Nazionali giovanili. La presenza di Caldirola e Capuano nella rosa azzurra lascia pensare a un dirottamento in panchina per Bianchetti in queste due partite fondamentali per il proseguo dell’avventura italiana. In ogni caso il fatto che Mangia lo abbia convocato per la prima volta proprio in occasione dei play-off contro la Svezia, è a dimostrazione dell’ottimo lavoro che in questi ultimi tempi il settore giovanile italiano sta compiendo, desideroso com’è di dare una svolta importante all’intero movimento.

Matteo Bianchetti è originario di Como. Classe ’93, Matteo cresce nelle giovanili della società lariana. Il ragazzo però ha la sfortuna di vivere sulla sua pelle la crisi finanziaria del club, che dopo l’addio di Enrico Preziosi fallisce. Bianchetti lascia così Como per trasferirsi nel Corsico, esperienza che dura però poco tempo. Per Matteo infatti arriva la chiamata dell’Inter, brava a intuire il potenziale del ragazzo. Al suo arrivo a Milano, il “Bianco” partecipa al campionato degli Allievi Nazionali. La stagione seguente (2010-2011 ndr) viene ceduto in prestito al Varese, dove incontra per la prima volta il tecnico Devis Mangia. Sarà un anno ricco di successi per Bianchetti, splendido protagonista della Primavera biancorossa che raggiunge la finalissima del campionato, persa poi in maniera rocambolesca contro la Roma di Alberto De Rossi.

Bianchetti fa così ritorno alla base, e qui incontra Andrea Stramaccioni. Destino benevolo per Matteo, che prima toglie (vedi Como) e poi restituisce con gli interessi al giovane difensore centrale dal fisico imponente (189 cm per 80 kg). Con la Primavera nerazzurra si rende protagonista assoluto fino a gennaio, quando un grave infortunio muscolare lo costringe a saltare il resto della stagione. Stramaccioni però, ora allenatore della Prima squadra, non si dimentica di lui. Appena recuperato, Bianchetti viene aggregato al primo gruppo e vive il derby sedendo sulla panchina accanto al suo maestro. Adesso per Matteo si aprono le porte dell’Under 21, con vista Brasile 2014.

FONTE: IlPallonaro.com


NEWS
NAZIONALE UNDER 21
PLAY OFF CON LA SVEZIA: RIENTRANO INSIGNE E BORINI, NOVITÀ BIANCHETTI

ROMA 07/10/2012
Ci sono anche Lorenzo Insigne e Fabio Borini tra i 24 convocati per la doppia sfida dell'Under 21 con la Svezia nei play off che danno accesso alla fase finale dei Campionati Europei in programma a giugno in Israele. Il giocatore del Napoli torna a vestire la maglia azzurra dopo il debutto con la Nazionale maggiore nell'ultima gara delle qualificazioni al Mondiale con Malta, mentre Borini torna a disposizione di Devis Mangia dopo aver fatto parte della spedizione ai Campionati Europei di Polonia e Ucraina. Prima convocazione con l'Under 21 per il difensore dell'Inter Matteo Bianchetti.
La Nazionale, che si radunerà domani a Francavilla al Mare (Ch), scenderà in campo venerdì 12 ottobre alle 21 allo stadio Adriatico di Pescara per la gara di andata con la Svezia. La gara di ritorno si disputerà martedì 16 ottobre alle 18 presso la 'Guldfageln Arena' di Kalmar.

Questo l'elenco dei convocati
Portieri: Francesco Bardi (Novara), Simone Colombi (Modena), Mattia Perin (Pescara);
Difensori: Matteo Bianchetti (Inter), Luca Caldirola (Cesena), Marco Capuano (Pescara), Mattia De Sciglio (Milan), Giulio Donati (Grosseto), Paolo Frascatore (Sassuolo), Simone Romagnoli (Pescara), Mario Sampirisi (Genoa);
Centrocampisti: Marco Crimi (Grosseto), Alessandro Florenzi (Roma), Lorenzo Insigne (Napoli), Luca Marrone (Juventus), Fausto Rossi (Brescia), Jacopo Sala (Amburgo), Riccardo Saponara (Empoli), Federico Viviani (Padova);
Attaccanti: Fabio Borini (Liverpool), Giuseppe De Luca (Atalanta), Manolo Gabbiadini (Bologna), Ciro Immobile (Genoa), Samuele Longo (Espanyol).

FONTE: FIGC.it


L'inchiesta: #9 Matteo Bianchetti
17-09-2012, 20.20
I primi otto giovani apparsi nella lista dei migliori 100 giovani talenti under '93 del calcio mondiale, hanno sfiorato, finora, solo marginalmente il massimo campionato di Serie A. Con Leo Beleck e Fabio Aveni, infatti, il campionato italiano è stato tirato in ballo, ma non ha mai portato alla ribalta un giocatore nato e cresciuto in uno dei tre più grandi vivai della serie A.

# NOME ANNO
8 Steve Leo Beleck 1993
9 Matteo Bianchetti 1993
10 Miha Blazic 1993

In tutto il campionato italiano di Serie A, infatti, vengono investiti per le cosiddette formazioni primavera circa 40 milioni di Euro (secondo un'indagine del 2010 del settimanale l'Espresso) e l'Inter, campione d'Italia in carica e vincitrice della prima Next Generation Series, è la squadra che spende di più (circa 5 milioni di Euro) per il mantenimento e il rafforzamento del proprio settore giovanile.
Matteo Bianchetti, nato a Como il 17 marzo 1993, è uno dei numerosi gioielli sgrezzati dalla primavera nerazzurra e pronto al salto di qualità in prima squadra. E' un difensore centrale dotato di un fisico imponente (189 x 82 kg), forte nel gioco di testa e abile in marcatura. In fase propositiva sfrutta con costanza la sua predominanza nel gioco aereo portandosi con costanza in area di rigore riuscendo a timbrare il cartellino con discreta costanza.

Approda nelle giovanili dell'Inter nel 2009 e, dopo una stagione da titolare negli allievi nazionali nerazzurri, viene girato in prestito al Varese primavera di Devis Mangia. Con i biancorossi Bianchetti scala rapidamente le gerarchie trovandosi al centro del progetto tattico dell'attuale selezionatore dell'Under 21 italiana. Con 24 presenze e 1 gol guida il Varese primavera al primo posto del girone B (composto, tra le altre, da Atalanta, Inter e Milan) e con 330 minuti da titolare in 3 partite, conclude la fase dei playoff con una sconfitta beffa in finale subita contro la Roma di Alberto De Rossi.

La stagione 2011, quella dei più grandi successi nerazzurri, sotto la guida di Stramaccioni prima, e di Bernazzani poi, segna una piccola battuta d'arresto per il giovane comasco. Bianchetti, infatti, si presta alla perfezione agli schemi tattici di Andrea Stramaccioni che lo spinge a essere il leader di una difesa in costante crescita. Bianchetti disputa 13 presenze andando a segno nello 0-4 contro l'Udinese, ma dopo la sfida contro l'Atalanta del 21 gennaio, rimane vittima di un grave problema muscolare che lo costringe lontano dai campi di gioco per più di sei mesi segnando, di fatto, la fine della sua stagione.

Nell'estate 2012 Stramaccioni apre le porte del ritiro di Pinzolo ad alcuni dei suoi vecchi pupilli e Bianchetti sfrutta al meglio l'occasione mettendosi a completa disposizione del tecnico romano. Studia da vicino i movimenti difensivi di Walter Samuel, che lo accoglie sotto la sua ala protettiva, ma riesce anche a disimpegnarsi e sacrificarsi al meglio nel nuovo ruolo di terzino destro, che ricopre nelle partite amichevoli disputate in Trentino.

Durante la finestra di mercato numerose formazioni di Serie A e Serie B si avvicinano al giovane difensore, ma, complice la precarietà atletica di Samuel e Chivu e con un occhio alla situazione giudiziaria di Andrea Ranocchia, Stramaccioni pone il veto alla sua cessione ritagliandogli un ruolo di comprimario in prima squadra (2 le convocazioni contro Pescara e Torino senza scendere in campo) e di titolare inamovibile della formazione primavera.

Il processo di maturazione è ormai completato e, accrescendo il bagaglio di esperienza fra primavera e prima squadra, Bianchetti sta per rivelarsi uno dei più importanti prospetti di successo del calcio italiano. Le formazioni dell'Italia under 19 e under 20 hanno già testato le capacità del difensore comasco. L'ennesima perla coltivata dallo staff dirigenziale nerazzurro sta per essere colta. Con il benestare di Roberto Samaden, Pierluigi Casiraghi e Piero Ausilio che ogni anno rimpolpano il centro sportivo "Giacinto Facchetti" di giovani promesse come il numero #9 della nostra lista, Matteo Bianchetti.

FONTE: AlfredoPedulla.Globalist.it


Nazionali: l'Under 20 è ok con Bianchetti
Mercoledì, 12 Settembre 2012 20:33
BELLINZONA - L'Italia Under 20 di Matteo Bianchetti ha sconfitto 2-0 la Svizzera in una gara valida per la 12° edizione del torneo "Quattro Nazioni" disputata nel pomeriggio a Bellinzona: sono andati in rete gli attaccanti Giacomo Beretta (52') e Riccardo Improta (92').

Il difensore nerazzurro è stato utilizzato dal ct Luigi Di Biagio per l'intera durata del match.
Ufficio Stampa

FONTE: Inter.it


UNDER 20
12° Torneo "Quattro Nazioni" 2012 - 1a Giornata - Svizzera U20 vs Italia U20 0-2 (53' Improta, 90+1' Beretta)
12.09.2012 23:55 di Alessandro Paoli Twitter: @AlessandroPaoli
Nella 1a Giornata del 12° Torneo "Quattro Nazioni" 2012 l'Italia Under 20 del CT Luigi Di Biagio batte per 2-0 i pari categoria della Svizzera Under 20 del selezionatore Martin Trümple.
Gli Azzurrini, dopo un primo tempo conclusosi con il risultato di 0-0, sono passati in vantaggio al 53' grazie a Beretta (AC Pavia 1911). Il raddoppio arriva invece nel finale di gara, al 90', con Improta (SS Juve Stabia) subentrato nella ripresa a De Silvestro (FC Pro Vercelli).

12° Torneo "Quattro Nazioni" 2012 - 1a Giornata
Mercoledì 12 Settembre 2012 - ore 18:00
Stadio Comunale di Bellinzona (Svizzera)
Svizzera U20 vs Italia U20 0-2

SVIZZERA U20 (4-3-3) : Frick; Tosetti, Decarli (C) (46' Veseli), Bühler (46' Goncalves), Kamber; Grether (68' Veloso), Zwimpfer, Romano (63' Rapp); Jevitic, Buess, Kryeziu (79' Freuler).
A disp.: Spiegel, Chappuis.
All.: Trümple.

ITALIA U20 (4-3-3) : Pigliacelli; Sabelli, Bianchetti (C), Bacchetti, Sampirisi; Capece (46' Vassallo), Crisetig (63' Schiavone), Battocchio (69' Casiraghi); De Silvestro (47' Improta), Beretta, Piscitella.
A disp.: Leali, Prestia, Zampano.
All.: Di Biagio.

Arbitro:
Assistente 1:
Assistente 2:
Quarto Ufficiale:
Marcatori: 53' Improta (Italia U20), 90+1' Beretta (Italia U20).
Ammoniti: 27' Zwimpfer (Svizzera U20), 55' Sampirisi (Italia U20), 87' Bianchetti (Italia U20).
Espulsi:
Note: recupero 1'pt, 1'st.
Spettatori:

FONTE: TuttoNazionali.com


Europa League, group stage: Inter's squad list
Monday, 03 September 2012 20:34
MILAN - As per regulation, F.C. Internazionale has submitted to UEFA its list of players registered for the group stage of the 2012/13 UEFA Europa League.
Thirty-one Nerazzurri are on the list, including 4 club-trained players, 4 association-trained players and 6 List B (youth) players.

27 Vid Belec (club-trained player);
24 Marco Benassi (association-trained player);
44 Matteo Bianchetti (club-trained player);
19 Esteban Cambiasso;
99 Antonio Cassano (association-trained player);
12 Luca Castellazzi (association-trained player);
7 Philippe Coutinho;
21 Walter Gargano;
14 Fredy Guarin;
1 Samir Handanovic;
42 Jonathan Cicero Moreira;
40 Juan Jesus;
88 Marko Livaja;
22 Diego Milito;
16 Gabi Mudingayi;
55 Yuto Nagatomo;
20 Joel Obi (club-trained player);
8 Rodrigo Palacio;
31 Alvaro Pereira;
23 Andrea Ranocchia (association-trained player);
52 Andrea Romanò (club-trained player);
25 Walter Samuel;
6 Matias Silvestre;
10 Wesley Sneijder;
4 Javier Zanetti.

48 Andrea Bandini (List B);
31 Matteo Cincilla (List B);
46 Yago Del Piero (List B);
61 Luca Garritano (List B).
8 Simone Pasa (List B);
49 Giovanni Terrani (List B).
Press Office

FONTE: Inter.it


I talenti della Primavera nerazzurra: Matteo Bianchetti
14 luglio 2012 14:15 Gennaro De Stefano
Quest’oggi scopriamo uno dei giocatori più apprezzati all’interno della rosa della squadra Primavera, Matteo Bianchetti.
Nato a Como il 17 marzo 1993, “Bianco” è un difensore centrale di grande valore. Dotato di ottimo fisico (189 cm per 80 kg, ndr), non eccelle in quanto a velocità di base ma grazie al senso della posizione ed al tempismo riesce comunque a cavarsela anche con avversari rapidi e sguscianti. Spicca poi per personalità e leadership in campo, dote certamente non comune per un ragazzo così giovane.

Dopo una stagione con gli Allievi Nazionali nerazzurri, nella sessione di mercato estiva del 2010 passa in prestito alla Primavera del Varese dove, sotto la guida di Devis Mangia, conquista rapidamente un posto da titolare. Con ventisette presenze all’attivo Bianchetti è uno dei protagonisti della splendida cavalcata varesina, terminata con una sconfitta contro la Roma nella finale valida per il titolo nazionale. Nell’estate 2011 Matteo rientra alla base con credenziali importanti, divenendo immediatamente un pupillo di mister Stramaccioni.

La stagione inizia splendidamente con Bianchetti tra i protagonisti del cammino in Campionato (tredici presenze, ndr) ed in Next Generation Series. Dopo la partita del 21 gennaio contro l’Atalanta “Bianco” accusa un grave problema muscolare che gli preclude la possibilità di tornare in campo nei primi sei mesi del 2012. Pur non disputando la seconda parte dell’annata, è comunque da considerare, a pieno merito, tra i protagonisti della straordinaria stagione della Primavera nerazzurra.

Recuperato al 100%, Bianchetti in questi giorni è aggregato al ritiro della prima squadra a Pinzolo ed ha buone possibilità di essere confermato addirittura come quinto centrale della rosa di Stramaccioni. Un posto che il comasco si è guadagnato grazie ad una grande etica del lavoro ed a qualità finalmente riconosciute da tutti gli addetti ai lavori.

FONTE: SpazioInter.it


UEFA Champions League: Inter's squad list
Thursday, 01 September 2011 21:13
MILAN - As per regulation, Inter submitted a list to UEFA of players registered for the first phase of the 2011/12 Champions League.
The list is made up of 31 players and it includes 4 club-trained players, 4 association-trained players and 6 List B (youth) players.

1 Julio Cesar;
4 Javier Zanetti;
5 Dejan Stankovic;
6 Lucio;
7 Giampaolo Pazzini (association-trained);
8 Thiago Motta;
9 Diego Forlan;
10 Wesley Sneijder;
11 Ricardo Alvarez;
12 Luca Castellazzi (association-trained);
13 Maicon;
16 Luca Caldirola (club-trained);
19 Esteban Cambiasso;
20 Joel Obi (club-trained);
21 Paolo Orlandoni (club-trained);
22 Diego Milito;
23 Andrea Ranocchia (association-trained);
25 Walter Samuel;
26 Cristian Chivu;
28 Mauro Zarate;
29 Coutinho;
37 Davide Faraoni (association-trained);
42 Jonathan;
44 Matteo Bianchetti (List B);
48 Lorenzo Crisetig (club-trained);
55 Yuto Nagatomo;
91 Raffaele Di Gennaro (List B);
93 Daniel Bessa (List B);
94 Andrea Romanò (List B);
95 Marek Kysela (List B);
96 Giovanni Terrani (List B).
Press Office

Bianchetti: "Una splendida esperienza"
Domenica, 31 Luglio 2011 20:34
DUBLINO - "Sono contento perché, anche se non ho giocato nel mio ruolo, ho dato il massimo e penso di aver dato un buon contributo alla squadra", così il giovane Matteo Bianchetti dopo la gara contro il Manchester City ai microfoni di Inter Channel. "Devo ringraziare il tecnico per la fiducia che mi ha concesso - prosegue Bianchetti -; sto vivendo una bellissima esperienza e cerco di sfruttare al meglio tutto quello che mi sta capitando. Sino a oggi è stato tutto bellissimo, a cominciare da Pinzolo, dove ho trovato un ambiente incredibile con tantissimi tifosi entusiasti".
Ufficio Stampa

FONTE: Inter.it


24/GIU/2011
Comproprietà 2011
Entro le ore 19 di oggi, venerdì 24 giugno era prevista la chiusura della prima fase del calciomercato 2011 dedicata alla risoluzioni delle comproprietà. L'Inter è stata impegnata in 35 situazioni da risolvere, con questi risultati (p equivale a portiere, d difensore, c centrocampista e a attaccante):

Cominciamo con i giocatori riscattati dai nerazzurri, che non necessariamente vestiranno i nostri colori, con tutta probabilità potranno entrare in eventuali trattative, proseguire la loro formazione in prestito in altre squadre, oppure in comproprietà; all'apertura ufficiale del mercato (prevista per il 1 luglio) si deciderà poi l'eventuale destino:
Matteo Bianchetti (d) classe 1993,comp. Varese/Inter: risolta a favore dell'Inter...

FONTE: OrgoglioNerAzzurro.BlogSpot.it


GIOVANILI
Primavera, ritorna dal Varese Matteo Bianchetti
Il difensore torna all'Inter che lo aveva girato in prestito ai biancorossi

10.06.2011 13:48 di Redazione FcInterNews
Ritorno alla base nerazzurra per Matteo Bianchetti, difensore della Primavera che ha giocato l'ultima stagione in prestito al Varese di Devis Mangia. Bianchetti, classe 1993, è stato infatti girato a titolo temporaneo ad inizio stagione alla squadra biancorossa, con la quale domenica disputerà la finale scudetto contro la Roma a Pistoia.

FONTE: FCInterNews.it


Matteo Bianchetti, capitano della formazione Primavera, convocato in Nazionale under 18.
Varese, 23 gennaio 2011- A.S. Varese 1910 comunica il giocatore Matteo Bianchetti è stato convocato dal Tecnico Federale, Alberigo Evani, per lo stage Under 18 in programma dal 23 al 26 gennaio.
Matteo, già da oggi, si trova al Centro Tecnico Federale di Coverciano dove si tratterrà fino a mercoledì 26. Da giovedì 27 Bianchetti sarà nuovamente a disposizione di Mister Mangia.

FONTE: Varese7Press.it


New destinations for two players
Wednesday, 18 August 2010 14:11
MILAN - Defenders Matteo Solini and Matteo Bianchetti, who played for Inter's Under-17 team last season, have completed loan moves for the 2010/11 season. Solini will play for ChievoVerona, while Bianchetti has joined Varese, who have an option on the player.

Four new players for academy
Friday, 20 July 2007 18:44
MILAN - Inter has bought four new players for the academy's Giovanissimi Nazionali (Under-15) and Allievi Regionali (Under-16) teams.
Central defenders Nicola Sartori and Matteo Bianchetti join from Liventina Gorghense and Corsico, while central midfielder Giorgio Francesco Bellitta has signed from Montichiari. All three players, born in 1993, will be part of Massimo De Paoli's Under-15 team.
Central defender Andrea Morbi, born in 1992, joins Inter's Under-16 team from Aldini.

FONTE: Inter.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Daniele VERDE commenta la doppietta contro l'AVELLINO

HELLAS VERONA 3-1 AVELLINO

Wallpapers gallery