Le schede di B/=\S: GILBERTO Moraes Júnior

Gilberto Moraes Júnior
Nato a/il:Campinas (Brasile) il 07/03/1993
Nazionalità:Brasiliana
Contratto:Prestito fino a Giugno 2016
Ruolo:Difensore/Centrocampista
Altezza:179 Cm
Peso:73 Kg
Posizione:

CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas VeronaGen. 2016 - 2016A50 
Fiorentina2015 - Gen. 2016A5 (+2EL)0 (+0) 
Botafogo2015CBSA90 
Botafogo2015CC181 
Internacional2014CBSA14 (+1CS)0 (+0) 
Internacional2014CG91 
Botafogo2013CBSA12 (+4CB)0 (+0) 
Botafogo2013CC40 
Botafogo2012CBSA20 
Botafogo2011CC10 
Giovanili BotafogoFino al 2011--- 
LEGENDA: CC=Campeonato Carioca (Campionato statale di Rio de Janeiro), CBSA=Campeonato Brasileiro Série A (Serie A Brasiliana), CB=Copa do Brasil (Coppa di Lega Brasiliana), CG=Campeonato Gaúcho (Campionato statale di Rio Grande do Sul), CS=Copa Sudamericana (Torneo Continentale Sudamericano), EL=Europa League

Gilberto - botafogo 13 AbençoadoGilberto Lateral Direito

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 13 Febbraio 2016
DELNERI l'aveva detto a poche ore dalla conclusione del calciomercato 'Ci serve un terzino destro che abbia caratteristiche differenti da quelle che abbiamo al momento' (leggi PISANO ed il prestatissimo al ruolo BIANCHETTI) e infatti è arrivato Gilberto Moraes Júnior (per gli amici GILBERTO) velocità e dribbiling ubriacanti già peraltro messi in mostra nella prima (!!!) vittoria stagionale dell'HELLAS contro l'ATALANTA in cui il ragazzo ha letteralmente stregato il Binti con quell'estro brasileiro e quelle finte che hanno fatto girare la testa (e non solo) ai diretti avversari...
Certo che in Italia difficilmente giocherà da terzino almeno fino a che non imparerà la fase difensiva ed il rigore tattico 'nostrano': Se ci riuscirà senza spoetizzare il suo modo di giocare... Beh, saremo davanti ad un potenziale fuoriclasse!

DAL BOTAFOGO ALL'INTERNACIONAL
Nelle giovanili dei Fogão bianconeri il nostro GILBERTO fa subito sul serio mettendosi in mostra nel 2011 con la conquista del campionato Juniores; due anni dopo si inserisce in pianta stabile in prima squadra giocando Campeonato Brasileiro Série A e vincendo col BOTAFOGO il campionato statale di Rio De Janeiro.
La definitiva consacrazione arriva però nel 2014 quando il rapidissimo terzino dalle finte ubriacanti passa in prestito all'INTER di Porto Alegre nello stato di Rio Grande do Sul dove conquista il Campeonato Gaúcho ed il terzo posto nel massimo campionato brasiliano di calcio.
Tornato alla base affronta la cadetteria dopo la retrocessione dell'Estrela Solitária fino a quando, nell'estate del 2015, arrivano gli emissari gigliati.

FIORENTINA ED HELLAS
Il 22 Luglio 2015 la FIORENTINA se lo assicura per circa due milioni e gli fa firmare un quadriennale ma per il 22enne sudamericano c'è poco spazio (anche a causa di un infortunio muscolare a fine Settembre) ecco quindi a Gennaio, dopo 5 gettoni in maglia viola, l'opportunità di mettersi in mostra nel VERONA alla ricerca di un esterno difensivo di spinta.

Qui trovate la pagina Facebook del calciatore e questo è il suo profilo su Instagram.


[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.it]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =

Gilberto Moraes Júnior
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gilberto Moraes Júnior, noto semplicemente come Gilberto (Campinas, 7 marzo 1993), è un calciatore brasiliano, difensore del Verona, in prestito dalla Fiorentina.

Caratteristiche tecniche
Può giocare come terzino destro o come esterno destro o tavolta anche a sinistra in un centrocampo a 5 o a 4. Bravo nella fase di spinta, le sue qualità migliori sono la velocità e il dribbling al quale abbina un buon piede destro sfornando ottimi cross per i compagni.

Carriera
- Club
Botafogo e il prestito all'Internacional
Gilberto cresce nelle giovanili del Botafogo. Vince il campionato Juniores con il club bianconero, nel 2011, per poi aggiudicarsi il Campionato Carioca nel 2013, con la squadra maggiore. L'anno successivo passa in prestito all'Internacional di Porto Alegre, dove esplode definitivamente ed è protagonista nella vittoria del Campionato Gaúcho e nel terzo posto nella Serie A brasiliana. Torna dunque al Botafogo, nel frattempo retrocesso in B, ed è tra i più positivi nell'inizio di campionato del 2015. Termina la sua esperienza brasiliana contando, tra tutte le competizioni, rispettivamente 28 presenze ed un gol con l'Internacional, 50 presenze ed una rete con la maglia del Botafogo.

Fiorentina
Il 22 luglio 2015 passa a titolo definitivo dal Botafogo alla Fiorentina per 2 milioni di euro con cui firma un contratto quadriennale. Esordisce in maglia viola il 23 agosto nella partita di campionato Fiorentina-Milan (2-0).

Verona
Il 1° febbraio 2016 passa in prestito al Verona.

- Nazionale
Viene convocato nelle giovanili verdeoro, dove è protagonista nella vittoria del Torneo di Tolone nel 2014 con l'U21 brasiliana. Nel 2015 è impegnato nei Giochi Panamericani con l'Under 22 verdeoro.

Palmarès
- Club
Competizioni giovanili
Campionato Juniores: 1 Botafogo 2011

Competizioni nazionali
Campionato Carioca: 1 Botafogo 2013
Campionato Gaucho: 1 Internacional 2014

- Nazionale
Competizioni giovanili
Torneo di Tolone: 1 Edizione 2014
Giochi panamericani: 1 Toronto 2015 (Medaglia di Bronzo)

FONTE: Wikipedia.org


SERIE A
TMW RADIO - Ag. Gilberto: "Ora al Vasco ma l'esperienza italiana è finita"
03.02.2017 16.00 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
Angelo Arquilla, agente FIFA e procuratore anche di Gilberto, ha parlato in esclusiva ai microfoni di "Garrisca al Vento!", programma a cura della redazione di FirenzeViola.it sulle frequenze di TMW Radio.

Ci racconta dell'addio di Gilberto?
"Era un suo desiderio già nella sessione passata, quello di tornare in Brasile, dove si sente più sicuro di giocare da titolare. Ha sofferto la panchina a Firenze, e anche a Verona non è stata un'esperienza troppo positiva. Forse la vita totalmente diversa l'ha un po' penalizzato. Ora fa quest'anno al Vasco e la Fiorentina vedrà cosa fare, ma io credo che la sua esperienza italiana sia finita qui".

È stato un problema di carattere?
"Ci sono giocatori che non riescono ad ambientarsi al meglio in nuove situazioni di vita quotidiana. Ha sofferto un atteggiamento un po' introverso e non si è trovato bene. Anche a Latina è stato molto riservato sul suo modo di vivere. Tecnicamente non credo che ci siamo sbagliati, più che altro sono state sbagliati tempi e destinazioni. C'era il Perugia che lo voleva fortemente, e lì probabilmente sarebbe stato più motivato, ricoprendo anche un ruolo più offensivo".

[...]

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Calciomercato Fiorentina, Gilberto in prestito al Latina
Il terzino destro brasiliano approda in Serie B con i nerazzurri, dopo l'esperienza in A con l'Hellas Verona

© LaPresse

FIRENZE - La società viola ufficializza un'altra cessione. Gilberto Moraes Junior viene ceduto in prestito per una stagione al Latina, in Serie B. Classe 1993, il brasiliano gioca nel ruolo di terzino destro (all'occorrenza anche esterno di fascia) e arriva nel club nerazzurro dopo appena 10 presenze complessive in Serie A, tutte collezionate nella scorsa stagione. In un anno in Italia ha vestito la maglia viola fino a gennaio (5 partite) e poi quella dell'Hellas Verona fino al termine del campionato (altre 5). Latina sarà per Gilberto una nuova ed importante occasione, una piazza ideale per mettere in mostra tutte le sue qualità.

FONTE: TuttoSport.com


NEWS
Gilberto, l’agente: “L’esperienza al Verona? Incommentabile”
Arquilla, procuratore del brasiliano: “Non era il giocatore che serviva a Delneri”

di Redazione Hellas1903, 03/06/2016, 13:44

Che l’esperienza di Gilberto con la maglia del Verona, terzino sinistro di 23 anni arrivato alla fine di gennaio in prestito dalla Fiorentina, sia stata complessivamente negativa, lo conferma anche il suo stesso procuratore, Angelo Arquilla, intervenuto a Radio TMW: “La prima stagione di Gilberto? L’esperienza è stata positiva, anche se non troppo. Le qualità le ha, e spero che le dimostrerà. Sicuramente non ha ricevuto alcun aiuto. Ho sentito qualche collega criticare le prime partite del ragazzo, che ci erano parse buone. C’è una predisposizione a dare la croce addosso. L’esperienza all’Hellas non la vorrei commentare, andammo all’ultimo giorno di mercato ma poi si scoprì che non era il profilo richiesto da mister Delneri”.
Aggiunge Arquilla: “Secondo me dovrebbe andare in qualche squadra che lo faccia sentire importante, che lo incattivisca. Sono sicuro che anche la Fiorentina appoggerà la mia idea. Meglio fare una Serie B competitiva per farsi le ossa piuttosto che in una squadra di A che lotta in fondo, com’è stata l’esperienza al Verona”.

FONTE: Hellas1903.it


SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Verona, Gilberto può restare anche in B. Viola su Viviani
31.03.2016 16.42 di Pietro Lazzerini Twitter: @@PietroLazze
Il futuro di Gilberto potrebbe essere ancora legato all'Hellas Verona. Secondo quanto raccolto da Tuttomercatoweb.com infatti, il direttore sportivo gialloblu Bigon stima molto il brasiliano arrivato a gennaio in prestito dalla Fiorentina e nonostante il poco impiego da parte di Delneri starebbe parlando con i viola di un possibile prolungamento dell'accordo sempre sulla base del prestito. La società dei Della Valle allo stesso tempo potrebbe chiedere il via libera per trattare Federico Viviani, giocatore che gli scout seguono da tempo con molta attenzione.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


ESCLUSIVE
Ag. Gilberto a VN: “A Verona sta crescendo. L’idea è riportarlo a Firenze a giugno”
L’agente di Gilberto ai nostri microfoni: “La Fiorentina punta su di lui, è un ragazzo serio e umile”

di Simone Bargellini, @SimBarg 09/03/2016, 10:37 40 2 commenti

Fiorentina-Verona sarà anche una partita con tanti ex viola in campo, sulla sponda gialloblu. Tra questi anche Gilberto, approdato a gennaio alla corte di Delneri. Ai microfoni di Violanews.com il suo procuratore commenta il suo ritorno al Franchi e gli scenari futuri: “Gilberto sta crescendo e crescerà, l’impatto con il calcio italiano non è facile per un sudamericano. Ma la Fiorentina punta su di lui per il futuro – racconta Angelo Arquilla a Violanews.com – E’ un ragazzo serio che ha scelto di ripartire dall’ultima in classifica, dimostrando umiltà. E’ un’esperienza che gli servirà, anche se le cose a Verona non sono semplicissime in questo momento. La cosa importante è che Gilberto trovi minutaggio e possa crescere. A fine stagione il ragazzo tornerà alla Fiorentina, l’idea è questa, poi ovviamente si dovranno fare tutte le valutazioni del caso insieme alla società”.

FONTE: ViolaNews.com


Buon compleanno Gilberto!
07/3/2016
Tanti auguri Gilberto!

La Società, lo staff tecnico e tutti i compagni di squadra
augurano buon compleanno a Gilberto.
Il difensore gialloblù compie oggi 23 anni.

FONTE: HellasVerona.it


Gilberto, oggi l’agente in visita al Centro Sportivo
Arquilla in visita ai campini. Si è parlato del futuro del brasiliano?

di REDAZIONE VN, 09/02/2016, 16:42
Come riporta la redazione del Pentasport, oggi c’è stata la visita del procuratore di Gilberto, Angelo Arquilla, al Centro Sportivo. Il brasiliano si è subito inserito bene negli schemi di Delneri, e ha sfiorato il gol vittoria domenica scorsa contro l’Inter, e chissà che non si sia parlato del futuro del terzino che tornerà in viola a giugno dopo la fine del prestito all’Hellas Verona.

FONTE: ViolaNews.com


ALTRE NOTIZIE
Hellas Verona, Gilberto: "Bello iniziare con una vittoria"
04.02.2016 20.21 di Pietro Lazzerini
Questo il post social di Gilberto, nuovo esterno dell'Hellas Verona, dopo la prima presenza in gialloblu e la prima vittoria in campionato della squadra di Delneri: "Sono molto felice di questa nuova opportunità di iniziare con una vittoria non ha prezzo ,ho tanto a ringraziare i Hellas Verona e tutti gli appassionati , tifosi che ci hanno sostenuto tutto il gioco continuammo così insieme siamo più forti".

SERIE A
Verona, Gilberto si presenta: "All'Hellas per conquistare le Olimpiadi"
04.02.2016 14.15 di Gaetano Mocciaro Twitter: @gaemocc
Gilberto si è presentato in giornata come nuovo giocatore del Verona: "Mi è sempre piaciuto il Verona, è una società strutturata e sono stato felice dell'interessamento. Nonostante la situazione attuale di classifica spero di poter essere utile per fare meglio possibile. Certo, non mi aspettavo un'accoglienza come quella di ieri, ma avevo sentito che i veronesi sono tifosi calorosi e questo mi ha reso molto felice. Uno dei miei obiettivi è quello di raggiungere l'Olimpiade, mentre tatticamente voglio crescere dal punto di vista difensivo. E poi, l'obiettivo di squadra e comune è quello di raggiungere la salvezza nonostante sia molto difficile, come noto. Dobbiamo essere intelligenti, lavorare sulla difesa, essere calmi e sfruttare al massimo le poche opportunità che ci concederanno le grandi squadra che andremo ad affrontare. Il prossimo anno? Per il momento penso solo a giocare, ciò che verrà dopo si vedrà".on la Fiorentina che rappresenterà lo snodo decisivo per il proseguimento del cammino a tinte nerazzurre. La sensazione è che la strada sia stata tracciata.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


LA PRESENTAZIONE DEL DIFENSORE
Gilberto: Salvezza? Ce la possiamo fare
04/02/2016 13:13
"Non mi aspettavo un’accoglienza come quella di ieri, ma avevo sentito che i veronesi sono tifosi calorosi e questo mi ha reso molto felice. Conosco ancora poco questa squadra, ma vedo che ha qualità e la conoscerò sempre meglio. In questo mi stanno aiutando molto Samir e Romulo, mentre alla Fiorentina c’era solo Sousa che mi parlava in portoghese e mi dava indicazioni. La salvezza è un obiettivo difficile, ma ascoltando quello che dice il mister penso che ce la possiamo fare". Gilberto si presenta così nella conferenza stampa di presentazione di oggi nella sede dell'Hellas Verona.

Il terzino brasiliano non ha paura del "killer" Felipe Melo: "Inter? Dobbiamo fare la nostra partita e metterli in difficoltà. Contro Felipe Melo sarà più pericoloso fare i miei dribbiling, ma questo è il mio modo di giocare (ride, ndr). Uno dei miei obiettivi è quello di raggiungere l’Olimpiade, mentre tatticamente voglio crescere dal punto di vista difensivo. E poi, l’obiettivo di squadra e comune è quello di raggiungere la salvezza nonostante sia molto difficile. Dobbiamo essere intelligenti, lavorare sulla difesa, essere calmi e sfruttare al massimo le poche opportunità che ci concederanno le grandi squadra che andremo ad affrontare. Il prossimo anno? Per il momento penso solo a giocare, ciò che verrà dopo si vedrà".

Gilberto ha infine raccontato quanto sia stato importante Zico per lui e quali siano i suoi modelli calcistici: "Mi piace molto giocare come terzino destro ma qui voglio arrivare ad avere più tecnica e giocare in modo più complesso. I miei idoli? Mi piace molto Cafù che ho visto giocare da piccolo nei Mondiali del 2002. Anche Marcelo è un giocatore che ammiro. Da piccolo ho sempre giocato con gli altri bambini per le strade, in Brasile. Poi la scuola calcio di Zico, dove tanti sognavano di entrare, mi chiese di fare un provino. Venni preso, poi due anni dopo passai alla Primavera del Botafogo e ora sono arrivato qui in Italia con la Fiorentina".
L.VAL.

FONTE: TGGialloBlu.it


Gilberto: «Qui per crescere, il Verona ha qualità»
Postata il 04/02/2016 alle ore 13:15

Verona - Le dichiarazioni del difensore Gilberto, rilasciate durante la conferenza stampa di presentazione.

PERCHÈ HO SCELTO IL VERONA
«Mi è sempre piaciuto il Verona, è una società strutturata e sono stato felice dell’interessamento. Nonostante la situazione attuale di classifica spero di poter essere utile per fare meglio possibile. Certo, non mi aspettavo un’accoglienza come quella di ieri, ma avevo sentito che i veronesi sono tifosi calorosi e questo mi ha reso molto felice. Conosco ancora poco questa squadra, ma vedo che ha qualità e la conoscerò sempre meglio. In questo mi stanno aiutando molto Samir e Romulo, mentre alla Fiorentina c’era solo Sousa che mi parlava in portoghese e mi dava indicazioni. La salvezza è un obiettivo difficile, ma ascoltando quello che dice il mister penso che ce la possiamo fare. Sono molto felice per la vittoria di ieri e per l’accoglienza dei tifosi, speriamo di continuare su questa strada. Adesso c'è l'Inter, una grande squadra che arriva da una vittoria. Dobbiamo fare la nostra partita e metterli in difficoltà. Contro Felipe Melo sarà più pericoloso fare i miei dribbiling, ma questo è il mio modo di giocare (ride, ndr)».

GLI OBIETTIVI DI QUESTA STAGIONE
«Uno dei miei obiettivi è quello di raggiungere l’Olimpiade, mentre tatticamente voglio crescere dal punto di vista difensivo. E poi, l’obiettivo di squadra e comune è quello di raggiungere la salvezza nonostante sia molto difficile, come noto. Dobbiamo essere intelligenti, lavorare sulla difesa, essere calmi e sfruttare al massimo le poche opportunità che ci concederanno le grandi squadra che andremo ad affrontare. Il prossimo anno? Per il momento penso solo a giocare, ciò che verrà dopo si vedrà».

LE MIE CARATTERISTICHE
«Io gioco in questo modo, questo a volte non piace agli avversari ma io cerco di essere più efficace possibile e fare gol. Ho queste caratteristiche, mi piace molto giocare come terzino destro ma qui voglio arrivare ad avere più tecnica e giocare in modo più complesso. I miei idoli? Mi piace molto Cafù che ho visto giocare da piccolo nei Mondiali del 2002. Anche Marcelo è un giocatore che ammiro».

LA MIA STORIA
«Ho sempre giocato con gli altri bambini per le strade, in Brasile. Poi la scuola calcio di Zico, che molto importante e dove tanti sognavano di entrare, mi chiese di fare un provino. Venni preso, poi due anni dopo passai alla Primavera del Botafogo. Infine, sono diventato professionista e sono arrivato in Europa con la Fiorentina. In Nazionale ho già avuto la possibilità di disputare e vincere alcuni importanti manifestazioni giovanili, come il Torneo di Tolone, durante il quale ho giocato anche con Marquinhos».

FONTE: HellasVerona.it


Gilberto in sede: ultime firme e numero di maglia
Postata il 02/02/2016 alle ore 11:00

Verona - Primo giorno gialloblù per Gilberto che alle 10.30 circa, accompagnato dal suo entourage, ha completato presso il quartier generale di via Belgio l’iter burocratico apponendo le ultime firme del caso. Sarà presentato giovedì (orario ancora da stabilire) ma nel frattempo questo pomeriggio sarà a disposizione di mister Delneri per la prima seduta con i compagni. Stamani l’esterno brasiliano ha colto l’occasione per scegliere pure il numero di maglia: vestirà il 12.

FONTE: HellasVerona.it


L'ESCLUSIVA
GILBERTO A FV, Contento del Verona. Il futuro...
Esclusiva di Firenzeviola.it
01.02.2016 18:35 di Pietro Lazzerini Twitter: @PietroLazze
In viaggio verso una nuova avventura. Gilberto, dopo sei mesi in viola, ha preso la strada per Verona dove, da oggi vestirà la maglia dell'Hellas di Delneri. Per parlare di questa nuova esperienza, la redazione di Firenzeviola.it ha contattato in esclusiva l'esterno brasiliano:

Gilberto, una nuova avventura sta per cominciare.
"Sono molto contento di questa soluzione. E' un'opportunità che mi dà molti stimoli. Sono pronto per il Verona".

Per quale motivo ha deciso di lasciare Firenze?
"Per crescere e maturare. Sogno di giocare l'Olimpiade anche se il futuro dipende da me. Questi mesi saranno determinanti".

Sogna di tornare alla Fiorentina per giocare titolare?
"Certo, anche se il mio pensiero adesso è quello di giocare e fare bene subito con la maglia del Verona. Voglio dimostrare il mio valore sul campo".

Qual è il suo obiettivo adesso?
"Dare il massimo fin da subito per il Verona. La salvezza sarà la conseguenza del nostro lavoro".

Le va di fare un saluto ai tifosi?
"Ringrazio per l'affetto dimostratomi, in bocca al lupo e a presto!"

FONTE: FirenzeViola.it


PRIMA DI VERONA +   -   =
Gilberto-Bari, sembrava tutto fatto ma la trattativa salta: ecco perché
Gilberto al Bari, la trattativa può saltare

di REDAZIONE VN, 25/01/2016, 18:38

18.38 Bari-Gilberto: sembrava tutto ok, sono emersi problemi di transfer. Il laterale è extracomunitario, sono sorte difficoltà sul trasferimento al Bari: la situazione verrà studiata in queste ore, ma ci sono intoppi che possono far saltare l’operazione. A riportarlo è Alfredo Pedullà.

19.03 Come raccolto da Violanews.com, Gilberto non può scendere di categoria perché è extracomunitario e milita nel campionato di Serie A da meno di 12 mesi. L’affare è da considerare a tutti gli effetti saltato.

Ag. Gilberto a VN: “Al Bari per crescere. ACF ha adottato il metodo Baba e Berna”
Gilberto andrà al Bari, l’agente di Gilberto ne parla a Violanews.com

di Stefano Rossi, @StefanoRossi_ 25/01/2016, 15:58

Gilberto al Bari, ci siamo: la Fiorentina sta trattando col club pugliese e nelle prossime ore il ragazzo brasiliano inizierà la sua nuova avventura. Per approfondire la trattativa e saperne di più, Violanews.com ha contattato Angelo Arquilla, agente dell’esterno:

Arquilla, a che punto sono le trattative tra Bari e Fiorentina per Gilberto?
“Stiamo lavorando, il Bari ha grande stima di Gilberto e vuole tesserarlo. Da parte sua il ragazzo va volentieri in una piazza che ha una grande tradizione e che può vantare una squadra che se la giocherà fino alla fine per andare in Serie A”.

Qual è la formula della trattativa?
“Si tratta di un prestito secco, Bari rappresenta la giusta tappa per permettere a Gilberto di crescere e ambientarsi nel calcio italiano. La Fiorentina ha tentennato, non era sicura di mandare via il ragazzo perché contava di utilizzarlo durante il girone di ritorno. Il club viola alla fine ha deciso di adottare lo stesso tipo di percorso che ha fatto fare ai suoi talenti migliori come Babacar e Bernardeschi: prestito in una squadra ambiziosa di Serie B per crescere anche sotto il profilo umano”.

Domani si può definire la vicenda?
“Vediamo se ci sarà il tempo necessario, sabato prossimo il Bari affronterà il Pescara e stiamo facendo di tutto affinché Gilberto possa essere della partita”.

FONTE: ViolaNews.com


IN PRIMO PIANO
TuttoBari - C'è Gilberto, tutto fatto. Ok della Fiorentina, arriva domani
25.01.2016 14:35 di Davide Giangaspero
Tutto confermato. In mattinata fonti di Firenze hanno battuto la notizia dell'interessamento del Bari per Gilberto, terzino destro brasiliano in forza alla Fiorentina impiegato da Paulo Sousa in campionato prima dell'esplosione di Bernardeschi. Stando a quanto raccolto da TuttoBari.com, con un incontro diretto andato in scena poche ore fa fra le due società si è già materializzata l'immediata fumata bianca, con il giocatore che è atteso domani in Puglia.

Un colpo a sorpresa, di spessore, dopo l'addio di Stefano Sabelli. Gilberto, 23 anni a marzo, vanta presenze nelle selezioni giovanili verdeoro e prima di approdare quest'anno in viola ha giocato con le pesanti maglie locali di Botafogo e Internacional.

FONTE: TuttoBari.com


SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Fiorentina, per Gilberto ipotesi francesi
18.01.2016 22.30 di Lorenzo Marucci
C'è anche Gilberto in uscita dalla Fiorentina: l'esterno brasiliano classe '93 arrivato in estate dal Botafogo ha trovato poco spazio con Paulo Sousa (inoltre è stato anche fermato da un infortunio muscolare) e vorrebbe trovare un impiego maggiore. L'ipotesi è che possa essere ceduto in prestito: per ora si registrano alcune possibilità anche all'estero in particolare nel mercato francese. Rennes e Olympique Marsiglia potrebbero essere due ipotesi.

SERIE A
Fiorentina, Gilberto amaro: "Il finale del 2015 è stata molto difficile"
03.01.2016 23.45 di Giacomo Iacobellis Twitter: @giaco_iaco
"Il 2015 è ormai passato e devo solo ringraziare, nonostante sia stato il primo lontano dalla mia famiglia e sia finito in modo piuttosto difficile. Questo non cambia però il mio entusiasmo e la gioia di aver imparato cose nuove. Il futuro sarà migliore!". Parola del laterale della Fiorentina Gilberto, che sul proprio profilo Instagram ha commentato così l'inizio del nuovo anno. Il 2016 potrebbe riservargli fin da subito delle importanti novità, visto lo scarso minutaggio concessogli da Sousa in questi primi mesi in maglia viola e l'interesse nei suoi confronti di diversi club italiani e non.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Genoa, nome nuovo per la fascia. Piace Gilberto della Fiorentina
14 gennaio 2016 15:30
Il Genoa è alla ricerca di un esterno destro. Il club rossoblù sta valutando diversi profili alla ricerca di quello ideale da regalare a Gasperini. I nomi sul taccuino del Genoa sono due: Gilberto e Torosidis. Entrambi trovano poco spazio rispettivamente nella Fiorentina e nella Roma.

FONTE: It.Sports.Yahoo.com


Procuratore di Gilberto: alla Fiorentina bravi dirigenti, ma l’allenatore...
Scritto da: Giancarlo Sali 12 gennaio 2016
Angelo Arquilla, procuratore del giocatore della Fiorentina Gilberto, è stato intervistato da FirenzeViola.it:
Vi aspettavate magari più considerazione?
“Sì, questo onestamente sì. Lo ammetto. Qualche atteggiamento verso Gilberto non mi è piaciuto ma non do certo colpa alla dirigenza che sta facendo un gran lavoro, nonostante spesso sia criticata da tifosi e giornalisti”.

E l’allenatore?... Per noi comunque Gilberto non è ancora pronto per passare dalla Serie B brasiliana alla Serie A italiana.
Probabile un suo trasferimento al Genoa.

FONTE: FiorentinaCalcio.net


11/12/2015 - 15:40
Gilberto: Fiorentina arrivederci
Il laterale brasiliano sarebbe sulla strada di Crotone.


Gilberto giocava pure con continuità sulla fascia destra della Fiorentina, prima di incappare in una lesione muscolare che lo ha costretto ai box. Non ci voleva, perché in quel periodo, in quel ruolo, non hanno affatto sfigurato Blaszczykowski, Rebic e soprattutto Bernardeschi, che si può ormai considerare il titolare.

La conseguenza: Gilberto, classe ’93, non è più indispensabile per Paulo Sousa, perlomeno in questa stagione. È per questo che in casa gigliata e nell’entourage del brasiliano si pensa che la soluzione del prestito a gennaio sia la più logica.

Addirittura in serie B, come ipotizzato dall’agente dell’esterno ex Botafogo. La piazza più gradita? Crotone, che conterebbe su un innesto di assoluta qualità per continuare la cavalcata verso la (sperata) promozione: “Per ora la Fiorentina non ha parlato di un prestito, ma se ce lo proporrà e se ci proporrà una destinazione valida e con un progetto serio dove il mio assistito possa giocare titolare, allora non avremmo preclusioni. Il Crotone è una società molto seria che sta facendo un piccolo miracolo sportivo in serie B. Se ci dovessero proporre un prestito al Crotone saremmo contenti di prenderlo in considerazione”.

I pitagorici dunque, per il procuratore Angelo Arquilla andrebbero bene. Ma non solo: “Anche il Pescara potrebbe essere una meta interessante, come del resto il Cesena che è allenata da Massimo Drago, mio assistito ai tempi in cui giocava”, ha dichiarato a FirenzeViola.

FONTE: GazzettaDiParma.it


NEWS
Basilea - Fiorentina, le ultimissime. Chance per Gilberto
26.11.2015 15:24 di Angelo Maria Castaldo
A poche ore dal big match di Basilea, che molto potrà dire sul futuro dei Viola nella competizione europea, c'è ancora un po' di tempo per poter riflettere sulla formazione da schierare. E così, Paulo Sosa, protagonista lo scorso anno di un'annata memorabile proprio sulla panchina degli svizzeri, cercherà di ottenere il risultato pieno sul terreno del St. Jakob-Park, anche proponendo qualche sorpresa dell'ultimo minuto. Infatti, sempre più probabile, la presenza tra gli undici di partenza, del brasiliano Gilberto, che dovrà dare il massimo sulla corsia di destra. Ballottaggio non troppo scontato, invece, in mezzo al campo, dove il talento gigliato Bernardeschi insidia l'esperto Borja Valero, che potrebbe anche rifiatare per metà gara, in previsione poi del prossimo incontro, nel quale la Fiorentina sarà impegnata, Lunedì alle 19 al Mapei Stadium, contro il Sassuolo. Trasferta assolutamente insidiosa e da non fallire per Paulo Sousa & Co. che cercano l'allungo anche in campionato. Intanto, stasera c'è il Basilea con un Gilberto in più...

Possibile novità di formazione per la Fiorentina in vista della gara di questa sera contro il Basilea. Secondo quanto riportato da Lady Radio nell'undici titolare di Paulo §sousa dovrebbe infatti esserci Gilberto che agirebbe sulla corsia di destra, nel ruolo dove stamattina veniva indicato come favorito Federico Bernardeschi. Il numero 10 viola potrebbe comunque partire dal primo minuto sulla trequarti: è infatti aperto il ballottaggio con Borja Valero.

FONTE: TuttoChampions.it


Il difensore brasiliano ha riportato una lesione di secondo grado al muscolo retto femorale destro
© LaPresse

MARTEDÌ 29 SETTEMBRE 2015 11:49
FIRENZE - Stop per Gilberto Moraes: il difensore brasiliano si è sottoposto ad accertamenti che hanno evidenziato una lesione di secondo grado al muscolo retto femorale destro. Si parla di quattro settimane prima della ripresa agonistica. Questo il comunicato della Fiorentina: "ACF Fiorentina comunica che l'atleta Moraes Gilberto, nel corso dell'allenamento di ieri, si è procurato una lesione di 2 grado al muscolo retto femorale destro, confermata dagli accertamenti eseguiti in data odierna. L'atleta ha già iniziato le terapie del caso atte al riassorbimento dell'edema locale. Tra 2 settimane eseguirà nuovo controllo prima della fase riabilitativa sul campo. La prognosi per la ripresa agonistica è di 4 settimane"

FONTE: CorriereDelloSport.it


L’agente di Gilberto: “La Fiorentina lo seguiva da un anno, così come il Napoli!”

Pubblicato il 04/09/15 alle 16:35 da Antonio Fusco
Angelo Arquilla, agente di Gilberto, difensore esterno della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di FirenzeViola.it: “Il giocatore era in scadenza con il Botafogo e ha espresso la richiesta di approdare in Europa e fare un passo avanti nella propria carriera. La Fiorentina lo seguiva da un anno, come lo seguivano anche Napoli, Chelsea, Flamengo e Cruzeiro. E’ stato lui a scegliere l’Italia e soprattutto Firenze, consapevole che qui avrebbe potuto crescere tatticamente e tecnicamente. Gilberto è il tipico esterno brasiliano che può essere devastante in avanti ma che deve ambientarsi sotto il profilo della fase difensiva. Nelle prime due giornate ha risposto alle richieste di Sousa, ovvero di restare più coperto e di attaccare solo in caso di spazio aperto. Col tempo si potrà ambientare e fare sempre meglio, è normale che abbia bisogno di qualche partita e di qualche mese per conoscere la nuova realtà. Basta pensare a Felipe Anderson, appena è arrivato non veniva considerato, adesso Lotito lo valuta 50 milioni”.

FONTE: IAmNaples.it


Gilberto: «Fiorentina, spero in annata super»
Il brasiliano: «Giocare in Europa è una tappa importante, mi aspetto di disputare un bel campionato coi viola»


giovedì 13 agosto 2015
FIRENZE - Il nuovo acquisto Gilberto si presenta ai tifosi gigliati: "La Fiorentina è un grande passo avanti per la mia carriera. Giocare in Europa è una tappa importante, mi aspetto di fare una grande annata e di disputare un bel campionato. A livello tattico mi sento a mio agio come esterno destro. Paulo Sousa mi ha provato anche a centrocampo, in una posizione in cui ho già giocato in Brasile, io sono a disposizione per giocare in qualsiasi ruolo vorrà il mister. Cafù? E' un giocatore che ho sempre seguito, in particolare durante il Mondiale del 2002. Lui è sempre stato un idolo per me, un calciatore che ha conquistato grandi titoli e ha fatto una grande carriera in Italia. Ho visto la partita con il Barcellona e poi ho giocato contro il Chelsea. L'impressione è stata subito molto buona perché la squadra è forte. Ci sono ottimi giocatori ed è facile giocare con loro".

FONTE: TuttoSport.com


Chi è Gilberto, motore sulla fascia per la Fiorentina
6 agosto 2015
Se cercate un terzino solido e difensivo, rivolgetevi pure altrove. Quando nasci a Rio de Janeiro, città che ha dato i natali ad un certo Ronaldo, è facile che la tua vocazione sia strettamente offensiva. Gilberto Moraes Júnior, meglio conosciuto come Gilberto, è il tipico terzino brasiliano che rispecchia queste caratteristiche.

Veloce e tecnico, con ampi margini di miglioramento. A 22 anni ci può stare, direte voi. Da qualche settimana la Fiorentina lo ha prelevato dal Botafogo, squadra con cui sarebbe andato in scadenza tra soli sei mesi. Gioca a destra e per qualità ricorda vagamente Maicon, anche se dovrà passarne di acqua sotto i ponti prima di ripercorrere la carriera del laterale ora alla Roma. Le ambizioni, di certo, non mancano. In visita al centro sportivo viola, Gilberto ha dichiarato: “Sono un giocatore di qualità. Attacco bene ma so difendere, sono giovane e spero di migliorare a Firenze“. Paulo Sousa lo studia da giorni e pare esserne rimasto impressionato per la raffinatezza dei cross, specialmente con il piede destro. Da migliorare, come è giusto che sia, l’inquadramento tattico e le diagonali ma il tempo per farlo non manca. La sensazione è che Gilberto assomigli quasi più a Joaquin che a Tomovic, prendendo come riferimento due giocatori che agiranno nella sua stessa zona di competenza.

Il giocatore comunque è pronto a mettersi a disposizione del tecnico portoghese che, in questo momento, non vanta vere alternative di qualità in quel ruolo. Con il Chelsea ha giocato Roncaglia, giocatore in uscita, ed è quindi lecito aspettarsi che Gilberto possa trovare sicuramente spazio in questa stagione. Di sicuro la cifra spesa da Pradè, poco meno di 2 milioni di euro, giustifica assolutamente questo investimento.

Chi pensa che il ragazzo possa peccare in esperienza si sbaglia. Gilberto, infatti, ha già vinto il campionato Carioca e quello Gaucho, guadagnandosi un posto nella Nazionale brasiliana Under 20 e Under 23. Un prospetto decisamente interessante ma allo stesso tempo capace di gestire la pressione. Ora l’esame vero e proprio, la Serie A. Siamo sicuri che Gilberto affronterà questa sfida come solo i terzini brasiliani sanno fare: a testa alta, senza paura.

FONTE: Pallonate.com


I nuovi stranieri della Serie A: Gilberto (Fiorentina)
di Delpa - lunedì 10 agosto 2015

Continua la rubrica di SpazioCalcio che vi presenta i nuovi stranieri della Serie A, oggi è il turno di Gilberto, nuovo terzino della Fiorentina.

Nome: Gilberto Moraes Júnior
Data di nascita: 7 marzo 1993
Nazionalità: brasiliana
Ruolo: difensore
Costo trasferimento: 2.000.000 €

Confermarsi ma cambiando, questo è il motto della Fiorentina di quest'anno, l'obbiettivo è infatti confermare le ottime stagioni sotto la gestione di Vincenzo Montella, ma i tanti cambiamenti, a partire da quello in panchina con Paulo Sousa, la fanno partire meno accreditata rispetto agli anni scorsi. Per fare ciò c'è bisogno naturalmente che il direttore sportivo Daniele Pradè riesca a chiudere ottimi colpi a costi contenuti ed uno di questi sembra proprio essere Gilberto Moraes Júnior, meglio noto solo come Gilberto arrivato dal Botafogo. L'esborso è stato piuttosto limitato, soltanto due milioni di euro, favorito anche dal contratto in scadenza del giocatore nel dicembre di quest'anno e dalle difficoltà economiche della squadra brasiliana precipitata nella seconda serie del campionato nazionale. Lui comunque non aveva partecipato attivamente alla retrocessione visto che era andato in prestito all'Internacional di Porto Alegre dove era riuscito a racimolare quattordici presenze totali. È il classico terzino brasiliano, forte in fase di spinta con un'ottima tecnica di base, ma che difetta in fase difensiva sia della concentrazione giusta sia delle conoscenze tattiche corrette. Non ha paura a puntare e saltare il diretto avversario grazie alla sue qualità fisiche e riesce a trovare spesso cross interessanti per i propri compagni di squadra. Può anche essere impiegato come esterno di centrocampo o addirittura come ala, anche se la posizione preferita resta quella di terzino destro nella difesa a 4. In caso di conferma del 4-3-3 dovrà giocarsi il posto con Tomovic con buone possibilità di poter giocare soprattutto nelle partite dove ci sarà bisogno di più spinta dai laterali.

[Immagine presa da lanazione.it]

FONTE: SpazioCalcio.it


Gilberto, SCHEDA del brasiliano: esterno tutta fascia, con l'ombra Octavio
Pubblicato il: 16 Lug 2015 16:33 Autore: Marco Pecorini - Fiorentina.it
Gilberto

Potrebbe arrivare dal Brasile il secondo acquisto della Fiorentina 2015/2016. Ad un passo, infatti, il passaggio di Gilberto Moraes Júnior dal Botafogo alla Fiorentina. Proviamo a conoscere meglio il giovane brasiliano.

Nato a Rio de Janeiro il 7 marzo 1993, Gilberto cresce nelle giovanili del Botafogo, specializzandosi nel ruolo di esterno destro. Vince il campionato Juniores con il club bianconero, nel 2011, per poi aggiudicarsi il campionato Carioca nel 2013, con la squadra maggiore. L'anno successivo passa in prestito all'Internacional di Porto Alegre, dove esplode definitivamente ed è protagonista nella vittoria del campionato Gaucho e nel terzo posto nella Serie A brasiliana. Torna dunque al Botafogo, nel frattempo retrocesso in B, ed è tra i più positivi nell'inizio di campionato tuttora in corso. 28 presenze ed un gol con l'Internacional, 51 presenze ed una rete con la maglia del Botafogo.

Nel frattempo, Gilberto si guadagna la convocazione nelle giovanili verdeoro, dove è protagonista nella vittoria del Torneo Internazionale di Tolone nel 2014 con l'U21 brasiliana. Gilberto, inoltre, è tuttora impegnato nei Giochi Pan Americani con l'Under 22 verdeoro.

Corsa, qualità, dribbling e buon piede, queste le caratteristiche che si raccolgono in Brasile in merito a Gilberto, probabile nuovo acquisto viola. Meno Romulo e più Joaquin, per caratteristiche, con “l'incubo” Octavio da scongiurare, visto che in ordine di tempo l'ultimo affare fatto con il Botafogo è proprio quello relativo al centrocampista che in viola è paragonabile ad una meteora calcistica. In patria, però, Gilberto gode di tutt'altra reputazione, e da più parti giurano come possa essere un crack anche in Europa.

Durante: "Gilberto, corsa, dribbling e buon piede. Walace? A 10 mln è un rischio"
Pubblicato il: 16 Lug 2015 13:51 Autore: Redazione Fiorentina.it
Gilberto Botafogo

Sabatino Durante, esperto di calcio brasiliano ed intermediario di mercato, ha parlato degli obiettivi viola nel calcio sudamericano a RadioBruno: “... Gilberto? Se la spesa è quella (circa 2 milioni di euro, ndr), ci sta. È un terzino, centrocampista a tutta fascia, punta spesso l'uomo nell'uno contro uno. Bene nella difesa a tre o addirittura come ala destra. Cerca spesso la giocata individuale. Giocatore interessante, veloce, ha dribbling e buon piede destro. Sarebbe un bell'acquisto. Paragone con Romulo? Di base Gilberto è migliore di Romulo, ma pecca ancora in fase difensiva”.

FONTE: Fiorentina.it


SCHEDA & VIDEO Gilberto, scopriamo il nuovo terzino viola
Carriera, caratteristiche tecniche e anche una clip con le doti e le migliori giocate del giocatore del Botafogo

di REDAZIONE VN, 23/07/2015, 21:15 20

L’esterno brasiliano Gilberto è della Fiorentina. A seguire vi proponiamo la scheda del giocatore seguita da un video con le sue migliori giocate:
Gilberto Moraes nasce il 7 marzo 1993 a Rio De Janeiro, in Brasile. È attualmente un giocatore del Botafogo, club che milita nella Serie B brasiliana.

CARRIERA – Cresce nelle giovanili del Botafogo, dove esordisce in prima squadra il 5 settembre 2012 all’età di 19 anni, contro il Cruzeiro: Osvaldo de Oliveira lo fa entrare in campo a 15 minuti dalla fine. Cresce stagione dopo stagione il rendimento del laterale brasiliano tant’è che riesce a conquistare prima la Seleçao U-20, poi l’U-21. Il secondo anno al Botafogo (quando viene aggregato definitivamente alla prima squadra) lo vede in campo per 12 volte su 25. Viene ceduto poi in prestito per un anno all’International di Porto Alegre, in cui fatica a trovare spazio e non brilla particolarmente in 14 partite. Di ritorno dal prestito, sembra aver trovato la giusta condizione fisica e nell’ultima stagione nel campionato “cadetto”, peraltro ancora in corso, ha giocato 9 delle 12 partite di campionato, divenendo titolare imprescindibile con l’ambizione di riportare ai massimi livelli il Botafogo. Titolare lo è diventato anche della nazionale U-20 con cui ha vinto il Mondiale di Tolone. Attualmente è impegnato con l’ U-21 verdeoro per i giochi panamericani.

CARATTERISTICHE TECNICHE – Grande agilità, ottima spinta e buone incursioni palla al piede. Gode di discreta tecnica condita da visione di gioco e fantasia. Molti lo paragonano a Maicon, vecchia conoscenza del calcio italiano, anche se finora le sue esperienze non sono state di primo piano. Sforna molti assist con i suoi cross, come ha dimostrato in diverse occasioni. Da migliorare leggermente la fase difensiva.


FONTE: ViolaNews.com


Gilberto Moraes Junior
23 luglio 2015 Davide
In attesa dell’annuncio ufficiale da parte della Fiorentina di Mario Suarez, che proprio oggi ha scritto una lettera aperta di saluto alla sua ex squadra, incuriositi ed interessati a sapere come andrà a finire il tira e molla fra i viola e la Lazio su Milankovic-Savic (sperando che il ragazzo meriti tutta questa attenzione), a sorpresa Violachannel stasera ha ufficializzato l’arrivo di Gilberto Moraes Junior. Terzino destro brasiliano, classe 93, ex Botafogo, con esperienze anche nelle giovanili della Selecao. Possiamo aggiungere per ora ben poco, anche se, gli esperti di mercato sembrano apprezzare questa operazione. Sicuramente va a coprire un ruolo fino ad oggi (e non solo da quest’anno) scoperto nella rosa della Fiorentina. Vedremo nelle prossime settimane come questo Gilberto interpreterà questa posizione. Per il momento… ben arrivato Gilberto ed in bocca al lupo.

FONTE: IoTifoFiorentina.net


Gilberto Moraes ai raggi X, il nuovo esterno della Fiorentina
Andiamo a conoscere meglio il nuovo acquisto della Fiorentina, la stellina brasiliana classe 1993 arrivata dal Botafogo, Gilberto Moraes.

Di: Niccolò Battaglino 22 luglio 2015 Alle 21:35
Gilberto Moraes è ufficialmente un nuovo giocatore della Fiorentina, l’operazione è stata fortemente voluta dal neo-tecnico viola Paulo Sousa, innamoratosi del giocatore dopo averlo visto in una videocassetta presentata da alcuni emissari. Un milione di euro nelle casse del Botafogo, cifra irrisoria se commisurata al valore del giocatore, dovuta alla scadenza del contratto a fine 2015. Accordo di tre anni con il brasiliano e opzione di un quarto, attualmente Gilberto Moraes è impegnato con la selezione Under-22 brasiliana ai giochi Panamericani, una volta conclusi si aggregherà alla sua nuova squadra.

Gilberto Moraes cresce nel settore giovanile del Botafogo, vivaio in grado di cullare e svezzare in passato giocatori del calibro di Jairzinho, campione del mondo con la Selecao nel 1970. L’esordio con la prima squadra del Fogão avviene sotto la guida di Oswaldo de Oliveira nel 2012, il match è contro il Cruzeiro e sarà ricordato per la prima doppietta “brasiliana” messa a segno da Clarence Seedorf con la maglia del Botafogo. L’annata successiva è condita da alti e bassi, anche se questi ultimi sono in maggioranza, gioca poco e si accomoda spesso in panchina viste le ottime prestazioni del titolare Edilson. Nel 2014 viene mandato in prestito all’Internacional, dove riesce a ritagliarsi uno spazio importante nella vittoria del Campionato Gaucho. Le prestazioni sfornate con O Colorado convincono la dirigenza del Botafogo a farlo tornare e dargli un posto da titolare fino a giugno 2015, quando viene convocato dalla selezione brasiliana per disputare i giochi panamericani.

Terzino destro, Gilberto Moraes è dotato di dribbling e capacità di cross che hanno convinto Paulo Sousa a puntare su di lui. Giocatore determinato e di personalità, fa della continuità in campo uno dei suoi punti di forza, e nel caso di una permanenza di Mario Gomez, sarà interessante vedere come il tedesco riuscirà a interagire con i cross al bacio dalla destra impostati da Gilberto.

FONTE: FootballScouting.it


Gilberto è ormai della Fiorentina. Adesso è in Nazionale, poi firmerà un quadriennale
Pubblicato il: 18 Lug 2015 09:12 Autore: Redazione Fiorentina.it
Gilberto Botafogo
... Operazione, invece, praticamente conclusa con Gilberto Moraes Junior. Questo il nome completo dell’esterno destro brasiliano del Botafogo che ha rifiutato il rinnovo del contratto con il club di Rio de Janeiro, proprio perché il suo sogno è giocare in Italia. Si attende solo l’arrivo in Italia del giocatore che firmerà un contratto di quattro anni con la Fiorentina. Al momento è impegnato con la nazionale brasiliana ai campionati Panamericani. I viola hanno versato nelle casse del Botafogo poco più di un milione di euro. Scrive La Nazione.

FONTE: Fiorentina.it


DOSSIER AMERICA LATINA
CRACK DEL FUTURO – TERZINI DESTRI: GILBERTO
© COURTESY OF BOTAFOGO DE FUTEBOL E REGATAS

9 dicembre 2013
Gilberto Moraes Junior, nato a Rio de Janeiro (Brasile) il 7 marzo 1993, 20 anni.
Presentato Mayke, è la volta di un altro giovane terzino destro brasiliano: Gilberto Moraes Junior. Proveniente dalle basiche del Centro de Futbol Zico di Rio de Janeiro, il classe 1993 approda nel Botafogo nel 2011 ed entra subito nel ristretto gruppo di titolari della squadra di Oswaldo de Oliveira; per sua sfortuna si fa male alla coscia sinistra a fine agosto di quest’anno nella partita contro l’Atletico Paranaense e rientra solo il 2 ottobre dopo un lungo stop contro la Fluminense.

È un laterale destro dalle spiccate attitudini difensive (praticamente merce rara per il Brasilerão), abbastanza rapido e molto ruvido, al punto da vedersi sventolare in faccia quasi un cartellino giallo a partita in questa stagione e addirittura tanto da subire rimbrotti da parte di Clarence Seedorf durante la partita vinta dal Botafogo contro il Portuguesa, per le continue proteste nei confronti dell’arbitro. Come dice il suo allenatore de Oliveira, il ragazzo può e deve migliorare il suo apporto al gioco della squadra e deve accettare le critiche ed i consigli dei colleghi più esperti. Un chiaro riferimento all’episodio con l’olandese ex Milan.

Ma il Botafogo crede in lui, tanto è vero che è secondo solo al vero titolare della fascia destra difensiva, Edilson Mendes proveniente dal Gremio, che ha una grande esperienza ma che, a detta di molti, non si è ancora inserito negli schemi del tecnico; inoltre Gilberto può ricoprire anche le zone centrali della difesa, panni già vestiti nelle giovanili; la dirigenza della squadra e de Oliveira stesso stanno quindi aspettando la fioritura di Gilberto Júnior per poter schierare indifferentemente i due laterali, prevedendo poi che sarà lui il titolare della fascia per i prossimi anni, oppure risultare intercambiabile anche con i centrali difensivi.

I 750.000 euro di valutazione del cartellino sono stabili e non in aumento, sicuramente il suo infortunio non gli ha permesso di attirare l’attenzione su di sé; però con un paio di stagioni di buon livello potrebbe arrivare al milione di euro e addirittura superarlo. Non si prevede un suo immediato arrivo in Europa a meno che non sia in campionati in cui i brasiliani in questo periodo sono ben visti: russo, greco, cipriota; in questo caso si parlerebbe di giugno 2014.

Previsione di crack*: 6/10
* In America Latina il crack è un giocatore che per le proprie doti ha possibilità di diventare una delle stelle mondiali del calcio.

FONTE: SportXPress.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#Primiero 2017, tutti i dettagli

Hellas Verona premiato in Piazza dei Signori

Wallpapers gallery