Le schede di B/=\S: Daniele RAGATZU (21 anni)

Pubblicato da andrea smarso mercoledì 9 gennaio 2013 08:01, vedi , , , , , , , , | Nessun commento

Daniele Ragatzu
Data di nascita:21/09/1991
Luogo di nascita:Cagliari (CA)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Trequartista/Attaccante
Altezza:172 Cm
Peso:70 Kg
Posizione:
Carriera da giocatore +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Virtus LancianoGen. 2014 - 2014B80 
Hellas Verona2013 - Gen. 2014A00 
Pro VercelliGen. 2013 - 2013B173 
Hellas VeronaGen. 2013 - 2013B00 
Cagliari2012 - Nov. 2012A00 
Gubbio2011 - 2012B281 
Cagliari2010 - 2011A181 
Cagliari2009 - 2010A82 
Cagliari2008 - 2009A61 
Cagliari2007 - 2008A00 
Cagliari2003 - 2007Giovanili-- 
Ferrini Quartu1996 - 2003Giovanili-- 

Un tributo al giovane talento cagliaritano...

News e curiosità +   -   =
Brevilineo dai rapidi guizzi, Daniele gioca in attacco dove può fare la seconda punta o l'esterno ma all'occorrenza è in grado di muoversi bene anche da trequartista.
Molto dotato tecnicamente, mobilissimo, vede bene la porta ed in effetti tira ogniqualvolta se ne presenti l'occasione ma a volte tiene troppo palla insistendo in dribbling inutili; un ulteriore rovescio della medaglia potrebbe essere rappresentato dal carattere un po' sbruffone, a volte persino sfacciato del giovane talento ma un tecnico come MANDORLINI potrebbe riuscire nell'impresa di 'domarlo'...
Insomma un'altra scommessa per SOGLIANO che porta nell'HELLAS un altro nome conosciuto che perdipiù può essere inserito nella libera lista degli under.

RAGATZU tira i primi calci a nemmeno 5 anni nella FERRINI QUARTU di Quartu Sant'Elena.
In seguito viene aggregato nelle giovanili del CAGLIARI dove, nella stagione 2008-2009, ALLEGRI lo nota e lo vuole in prima squadra data l'impressionante quantità di gol che Daniele mette a segno nella Primavera rossoblù (11 in 15 presenze nella stagione precedente).
Così a soli 17 anni il giovane talento esordisce con la maglia che ha sempre sognato il 1º marzo 2009 in CAGLIARI 0-0 TORINO e segna il suo primo gol in Serie A al 'Franchi' di Firenze poco più di un mese più tardi.
Prima di essere mandato a 'farsi le ossa' al GUBBIO neopromosso in Serie B per la stagione 2011-2012, Daniele riesce a mettere a segno 4 reti in tutto in 32 presenze con la maglia dei 4 mori.
Con gli eugubini RAGATZU non ha molta fortuna ma nonostante l'ampio parco attaccanti va in campo in 28 partite (segnando un solo gol): La formazione di SIMONI viene retrocessa il 20enne torna alla base ma viene messo fuori rosa perchè rifiuta il trasferimento in Lega Pro al LUMEZZANE e gli è proibito allenarsi anche con la formazione Primavera così, il 7 Novembre scorso, decide di comune accordo con la società sarda in difficoltà economiche la rescissione e la nuova avventura con il VERONA che gli offre 2 anni e mezzo di contratto...

Questa la pagina Facebook più frequentata dai suoi fans [Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

Aneddoti&Altro da ricordare... +   -   =
  • Sulle orme di COSSU... Impossibile non fare un parallelo tra RAGATZU e il 'Tamburino Sardo' che non ebbe molta fortuna a Verona a stagioni alterne tra il '97 e il 2008 poi il ritorno definitivo a Cagliari nella sua terra natale e la consacrazione a suon di prestazioni, gol e convocazione in Nazionale! Naturalmente l'augurio è che Daniele calchi le orme del suo illustre predecessore magari facendo (molto) meglio anche in maglia scaligera se possibile...
  • CAGLIARI non è un addio ma un arrivederci! Legatissimo alla città in cui è nato e alla squadra per la quale tifa fin da bambino, Daniele promette alla dirigenza sarda che tornerà a giocare per i rossoblù «Quanto mi manca il Cagliari. È la mia vita e farò di tutto per indossare di nuovo quella maglia, prima o poi. Ho commesso tanti errori, ma ora ho finalmente messo la testa a posto. E aspetto solo l'occasione giusta per dimostrarlo in campo. Verona? Probabile. L'unica certezza è che tornerò. Sì, tornerò e finalmente anch'io giocherò a Is Arenas, nel mio stadio con la maglia numero 30 del Cagliari...»
  • Amichevole... Ma non troppo Insieme al compagno di squadra LARRIVEY è protagonista di una rissa in campo durante un'amichevole (?!?) col BASTIA nell'Agosto del 2010 e viene stato squalificato per alcuni pugni rifilati ad un giocatore avversario!
  • 1º marzo 2009: Esordio in Serie A A soli 17 anni Daniele scende in campo in CAGLIARI 0-0 TORINO...
  • 12 Dicembre 2007 A 16 anni RAGATZU siede in panchina con i grandi in Coppa Italia contro la SAMP al Sant'Elia!
  • Quanti gol nelle nazionali giovanili! Nell'ITALIA 'Under 16' 13 presenze 6 gol, nell'ITALIA 'Under 17' 8 presenze 3 gol...

Daniele Ragatzu
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Daniele Ragatzu (Cagliari, 21 settembre 1991) è un calciatore italiano, attaccante del Verona.

Carriera
- Gli inizi col Cagliari e il prestito al Gubbio
Nato a Cagliari, iniziò a giocare a calcio a quattro anni e mezzo in una formazione giovanile di Quartu Sant'Elena, la Ferrini Quartu,[1] prima di passare nelle giovanili del Cagliari: viene aggregato alla prima squadra nella stagione 2008-2009, sotto la direzione del tecnico Allegri. Nella seconda parte del campionato trova spazio, ed il 1º marzo 2009, a 17 anni, esordisce in Serie A in Cagliari-Torino (0-0), sostituendo Matri. Realizza la sua prima rete in Serie A il 10 aprile, segnando all'85' il gol del definitivo 2-1 nella sconfitta allo stadio Franchi contro la Fiorentina, appena due minuti dopo essere entrato in campo.
La stagione successiva realizza 2 gol in campionato. Il 3 aprile 2010 segna, al Sant'Elia contro il Milan, il gol del momentaneo 1-1 (partita finita poi 2-3). Si ripete il 16 maggio contro il Bologna. Nella stagione 2010-2011 segna il suo primo gol della stagione e il quarto con la maglia rossoblu sempre contro il Bologna il 6 marzo 2011, allo stadio Dall'Ara, gol del momentaneo 1-2 (partita poi finita 2-2).
Il 18 luglio 2011 passa in prestito per un anno al Gubbio, in Serie B.[2] Il 9 ottobre 2011 trova il suo primo gol con la maglia degli eugubini nella partita vinta per 2-1 contro la Nocerina. Conclude la stagione con 28 presenze e 1 gol in campionato retrocedendo. Nell'estate 2012 torna al Cagliari finendo fuori rosa.[3]
Il 23 novembre 2012 l'agente del giocatore conferma l'avvenuta rescissione consensuale del contratto che legava Ragatzu al club sardo, con il quale non scende mai in campo nella stagione 2012-2013.[4]

- Hellas Verona
Il 22 dicembre 2012 firma un contratto con il Verona della durata di due anni e mezzo.

- Nazionale
Ha vestito la maglia della Nazionale Under-16 per 13 volte su 14 convocazioni segnando 6 gol. Inoltre ha giocato anche con la Nazionale Under-17 per 8 volte su 9 convocazioni segnando 3 gol.

FONTE: Wikipedia.org


MERCATO: TROVATO L'ACCORDO ECONOMICO CON GIANNI FABIANO E DANIELE RAGATZU. LUNEDI' LE FIRME DEI CONTRATTI
Giovedì 10 Luglio 2014 17:15
La società comunica di aver trovato l’accordo economico con il centrocampista GIANNI FABIANO e con l’attaccante DANIELE RAGATZU.
I due giocatori lunedì 14 apporranno la firma ai rispettivi contratti e martedì 15 si aggregheranno al gruppo per il primo allenamento previsto alle 15,30 allo stadio “Silvio Piola”.

FONTE: FCProVercelli.it


Ufficiale: Daniele Ragatzu in gialloblù
Postata il 08/01/2013 alle ore 23:20
VERONA - L'Hellas Verona F.C. comunica di aver acquisito le prestazioni sportive di Daniele Ragatzu. L'attaccante ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2014.
Ufficio Stampa

Primavera, 5 gol di Ragatzu contro l'Ambrosiana
Postata il 05/01/2013 alle ore 16:54
I gialloblù vincono per 9-1 l'amichevole contro la Juniores dell'Ambrosiana: in grande evidenza l'ex attaccante del Cagliari che realizza 5 reti. Bene Alba, autore di una doppietta
DOMEGLIARA (VR) – Finisce con una larga vittoria l’amichevole della Primavera gialloblù contro la formazione juniores dell’Ambrosiana: troppa la differenza di valori in campo ma è stato comunque un buon allenamento per il Verona dopo quattro giorni di lavoro pesante sul campo. In gol per 5 volte è andato Ragatzu, due le marcature per Alba, a segno anche Belfanti e Barone in una gara con impegno e buona volontà da parte dei giovani veronesi. Molto bello il nuovo terreno in sintetico del “Montindon” di Domegliara messo a punto poco tempo fa ed oggi uno degli impianti più belli del territorio provinciale.

AMBROSIANA JUNIORES-HELLAS VERONA PRIMAVERA 1-9
Marcatori: Ragatzu (5), Alba (2), Belfanti, Barone, Posenato.

AMBROSIANA JUNIORES (4-4-2): Marconi; Gamberoni, Momi, Filippini, Cracevic; Testi, Gallasin, Pietropoli, Cagliari; Fasoli, Moscatelli.
A disposizione: Crestanello, Turri, Posenato, Pontirolli, Oliosi, Ranghiero, Assea, Cristini, Begalli.
All.: Campisi.

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Coffani; Calandra, Guzzo, Belfanti, Nyamekeh; Badu, Owusu, Calvetti; De Vita; Ragatzu, Formigoni.
A disposizione: Mazzali, Viti, Nizzetto, Bartasini, Barone, Morra, Mazzocchi, Ballarini, Alba, Arzamendia.
All.: Lorenzini.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


SERIE B
Verona, arriva la scommessa Ragatzu
23.12.2012 10.29 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
Il Verona prende Daniele Ragatzu. Il Cagliari lo ha mandato via risolvendogli il contratto lo scorso 7 novembre, non rientrava nei piani della società di Cellino e del suo allenatore. L'anno scorso, di transizione a Gubbio, non è bastato per consacrarsi, anche lì Ragatzu ha trovato poco spazio così quest'anno la scelta di interrompere il rapporto. Si saranno pure lasciati con una stretta di mano, ma Daniele Ragatzu a Cagliari non ha mai convinto. Ora ricomincia da Verona, arriva a parametro zero e può essere un'occasione per il rilancio. Forse l'ultima nonostante la giovane età, perché la palla rotola e il tempo non ti aspetta...


CALCIOMERCATO
Ragatzu è del Verona: i dettagli
22.12.2012 17.44 di Gianluca Di Marzio per gianlucadimarzio.com
Daniele Ragatzu riparte dal Verona. Dopo il Cagliari, ecco una nuova avventura per il trequartista. Sembrava a un passo dalla Reggina, era seguito dal Catania, poi è spuntato il Verona. Ragatzu sarà infatti un giocatore del Verona: contratto di 2 anni e mezzo, oggi il primo allenamento. Dal 3 gennaio sarà ufficialmente a disposizione. Il Verona lo aspetta, il suo agente Enzo Buongiovanni ha curato il trasferimento.

SERIE A
Catania, spunta il nome di Ragatzu
18.12.2012 15.00 di Riccardo Zucchi
Secondo quanto riportato dall'edizione odierna della Gazzetta dello Sport il Catania sarebbe interessata a Daniele Ragatzu (21). Il calciatore, attualmente svincolato dopo la rescissione del contratto con il Cagliari, è seguito anche da Chievo, Reggina e Spezia per il club etneo al momento sarebbe in vantaggio. Il Catania avrebbe pensato all'ex Gubbio per sostituire Barrientos che da alcune settimane avrebbe annunciato di voler tornare in Argentina.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


10:01 | 18/12
Calciomercato Catania, idea Ragatzu
RAGATZU CATANIA CAGLIARI CALCIOMERCATO - Daniele Ragatzu qualche anno fa prometteva bene, esordì in serie A con la maglia del Cagliari e segnò anche qualche gol a Fiorentina e Milan. Poi si è un po' perso, è stato in prestito al Gubbio e al ritorno ha rescisso il contratto con i sardi. L'età è ancora bassa, solo ventun'anni per il fantasista isolano, per questo stando alla Gazzetta dello Sport c'è chi se lo vorrebbe prendere a parametro zero. Stiamo parlando del Catania, il cui parco attaccanti non è numeroso ma potrebbe essere rinforzato dall'arrivo di Ragatzu.
Gianmarco Lotti

FONTE: CalcioNews24.com


Catania | 18/12/2012 - 13:44
Calciomercato Catania, sfida al Chievo per Ragatzu
L'ex attaccante del Cagliari piace anche allo Spezia

MERCATO CATANIA CHIEVO SPEZIA/ ROMA - C'è la fila per Daniele Ragatzu. L'attaccante sardo rimasto senza squadra dopo la risoluzione del contratto con il Cagliari nel mese di novembre è finito nel mirino di tre squadre. Stando a quanto riportato oggi da 'La Gazzetta dello Sport' sul giocatore classe '91 ci sarebbero Catania, Chievo e Spezia.
M.S

FONTE: CalcioMercato.it


SERIE B
Ag. Fossati: "Il suo futuro è Ascoli. A breve sistemazione per Ragatzu"
28.11.2012 15.04 di Gaetano Mocciaro Twitter: @gaemocc
...Lei segue anche Daniele Ragatzu. Il fantasista si è appena svincolato dal Cagliari, eppure a dispetto della giovane età vanta già quattro reti in trentadue apparizioni in Serie A. Quale sarà il futuro del classe '91?
"Daniele è un altro grande talento ed il suo curriculum, nonostante la giovane età, ne è la dimostrazione. Dopo aver valutato le varie proposte, a breve si legherà ad un club importante con un progetto molto ambizioso".

SERIE A
TMW - Chievo e Bologna vogliono Ragatzu
27.11.2012 13.05 di Gianluigi Longari Twitter: @Glongari
Fonte: Raffaella Bon
Potrebbe essere ancora la serie A il futuro di Daniele Ragatzu. L'attaccante sardo che ha appena risolto il suo contratto con il Cagliari, oltre ad essere seguito da diverse società di serie B, piace parecchio tanto al Chievo quanto al Bologna. Entrambi i club sembrano disposti ad offrire all'attaccante classe 1991 un contratto e soprattutto una nuova possibilità nella massima serie.

SERIE B
Reggina, pronto un biennale per Ragatzu
25.11.2012 15.45 di Marco Frattino
Nuova avventura all'orizzonte per Daniele Ragatzu (21), attaccante che pochi giorni fa ha rescisso il suo contratto col Cagliari per trovare nuovi stimoli e una nuova sistemazione. A rivelare gli ultimi aggiornamenti sul calciatore sardo ci ha pensato il giornalista ed esperto di mercato Gianluca Di Marzio attraverso il proprio blog: "Venerdì aveva rescisso il contratto con il Cagliari, ora Daniele Ragatzu sta per trovare una nuova squadra. Secondo le indiscrezioni raccolte nella notte da Peppe Di Stefano, Ragatzu firmerà infatti un contratto biennale con la Reggina. Per essere tesserato e per giocare, però, dovrà aspettare fino a gennaio. Intanto potrebbe già allenarsi con la Reggina, in attesa di poter debuttare ufficialmente".

SERIE B
Ragatzu, quattro di B sulle sue tracce
25.11.2012 12.48 di Ivan Cardia
Risolto il contratto col Cagliari, Daniele Ragatzu (21) potrebbe rappresentare un innesto di spessore per numerose squadre di Serie B: secondo quanto riporta tuttob.com sulle sue tracce vi sarebbero infatti Juve Stabia, Vicenza, Ternana e Reggina. Proprio i calabresi sembravano i più vicini ad accaparrarsi le prestazioni del giocatore, complice la presenza del suo agente in Calabria in questi giorni: sempre secondo la medesima fonte, però, tale presenza sarebbe legata ad altre esigenze, anche perché Ragatzu non avrebbe fretta nella scelta della squadra, volendo valutare tutte le opzioni.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TC - Ragatzu, l'agente: "Confermo la risoluzione contrattuale"
23.11.2012 19:30 di Giampaolo Gaias
Daniele Ragatzu non è più un giocatore del Cagliari. TuttoCagliari.net vi ha informato questa mattina in anteprima e ora arrivano le prime conferme ufficiali. A parlare ai nostri microfoni è l'avvocato Vincenzo Buongiovanni, agente dell'attaccante: "Confermo la risoluzione consensuale del contratto di Daniele col Cagliari"

Avvocato, quali sono stati i motivi dell'addio tra Daniele e la società?
"Voi lo chiamate addio, io lo definirei un arrivederci".

In che rapporti si sono lasciati il Cagliari e Daniele?
"Con una stretta di mano. I dirigenti gli hanno fatto l'in bocca al lupo per il futuro della sua carriera al quale Daniele ha replicato con un ' Forza Cagliari' a testimonianza dell'amore che ha per questa maglia e per questa terra".

Il talentino di Quartu (31 presenze e 4 gol in A col Cagliari, 28 presenze e 1 gol in B con la maglia del Gubbio) è uno dei calciatori giovani più promettenti e tante squadre hanno chiesto informazioni. Le risulta che Chievo e Bologna siano in pole per tesserarlo?
"Penso sia prematuro accostarlo ad alcun club, anche in virtù del fatto che il ragazzo non potrà essere a disposizione della sua futura squadra prima del prossimo gennaio . A Daniele sono interessati diversi club della massima serie e della cadetteria. Sposeremo il progetto tecnico più convincente."

Quindi il ragazzo è mentalmente pronto per tuffarsi in una nuova avventura?
"Si, non vede l'ora di riscattare le delusioni di Gubbio".

PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TC - Cagliari-Ragatzu è divorzio. L'attaccante ha risolto il proprio contratto
23.11.2012 11:39 di Giampaolo Gaias
Daniele Ragatzu non è più un giocatore del Cagliari. Secondo quanto appreso in esclusiva da TuttoCagliari.net, l'attaccante di scuola rossoblù ha risolto consensualmente, in data 7 novembre, il contratto che lo legava al sodalizio di Viale La Playa. Ragatzu è attualmente un giocatore libero da qualsiasi vincolo contrattuale. La sua esperienza cagliaritana si chiude con 31 presenze e 4 gol, tutti nella massima serie.

FONTE: TuttoCagliari.net


15/11/12 - 13.13
Ragatzu, addio a gennaio: "Andrò a Verona"
Allenamento pomeridiano per il Cagliari, che dopo la fase di riscaldamento giocherà una partita in famiglia a tutto campo. Ci sarà anche Astori, rientrato dal ritiro azzurro ancora una volta senza aver giocato. In dubbio Ariaudo, bloccato ieri da un leggero attacco influenzale. Intanto, in un'intervista al quotidiano Unione Sarda, torna a farsi sentire il giovane attaccante Daniele Ragatzu, rientrato dal prestito al Gubbio e finito fuori rosa. Il giocatore, classe '91 e una sessantina di presenze tra i professionisti, si augura di poter tornare a vestire il rossoblù e si prepara a fare le valigie a gennaio: "Quanto mi manca il Cagliari. È la mia vita e farò di tutto per indossare di nuovo quella maglia, prima o poi. Ho commesso tanti errori, ma ora ho finalmente messo la testa a posto. E aspetto solo l'occasione giusta per dimostrarlo in campo. Verona? Probabile. L'unica certezza è che tornerò. Sì, tornerò e finalmente anch'io giocherò a Is Arenas, nel mio stadio con la maglia numero 30 del Cagliari".
Alberto Masu

FONTE: Gazzetta.it


NEWS
Nanni Boi: "Ragatzu ha smesso di giocare per colpa del Cagliari"
13.09.2012 15:55 di Roberto Rubiu
Fonte: nanniboi.com
Di Daniele Ragatzu si erano perse le tracce già dall'inizio dell'estate, quando il suo trasferimento al Lumezzane di Gianluca Festa era inspiegabilmente sfumato. Incomprensioni col tecnico, sussurono i maligni. Ma sta di fatto che l'ex gioiellino della cantera rossoblu, nonostante voci di interessamento più o meno veritiere da parte di società di Serie B e Lega Pro, da Cagliari non si è più mosso, e ora non figura più nè nei quadri della prima squadra, nè tantomeno in quelli della formazione primavera allenata da Diego Lopez.

Della vicenda Ragatzu si è occupato sul suo blog personale il giornalista e scrittore Nanni Boi:
Il Cagliari deve provare un gusto sadico nel frustrare le speranze dei suoi giovani. … E tu tira si era già occupato dell’incredibile storia di Marco Mancosu, la mezza punta del 1988 che aveva debuttato in serie A segnando un gol all’Ascoli e che nonostante due stagioni ad alti livelli col Siracusa, adesso che ha 24 anni è stato costretto a rimanere in C1 col Benevento, perdendo non uno ma due treni consecutivi per fare carriera ad alti livelli. Abbiamo poi visto come il non più giovanissimo Cocco sia stato pressochè regalato all’Albinoleffe nonostante i 12 gol della passata stagione in B e come l’Albinoleffe abbia monetizzato il gentile cadeau cedendolo al Verona in B in cambio di un bel gruzzolo.

Ma l’ultima storia di questi giorni ha davvero dell’incredibile. Daniele Ragatzu, ben più che una semplice speranza, con 21 anni ancora da compiere (li farà fra nove giorni) ha smesso di giocare!

Federalmente è rimasto nel Cagliari dopo aver rifiutato il passaggio al Lumezzane in C1 (squadra allenata dall’ex rossoblù Festa in cui militano alcuni giocatori rossoblù ceduti in prestito quali il portiere Vigorito, il difensore Dametto e il centrocampista Giorico). In realtà il Cagliari per punizione gli impedisce di allenarsi sia con la prima squadra che con la Primavera, ragion per cui il giocatore è attualmente fermo. Di certo Ragatzu non deve avere un agente che lo segue nella dovuta misura, perché in questi casi si fa in fretta a chiedere agli organi preposti della Figc la reintegrazione nei ranghi, ovvero la rescissione del contratto per essere liberi di trovare immediatamente un’altra squadra.

Per chi non lo ricordasse stiamo parlando di un attaccante del 1991 che debuttò in prima squadra a soli 16 anni, in una partita di Coppa Italia con la Samp; che a 17 ha esordito in serie A contro il Torino e segnato il primo gol con la Fiorentina. Che a soli 18 anni ha segnato contro Milan e Bologna e che a 19 si è ripetuto ancora col Bologna. L’anno scorso è stato mandato in B al Gubbio dove ha giocato 28 volte (1 gol), nonostante la scelta scellerata di cederlo alla squadra che aveva la rosa più ampia del campionato cadetto in fatto di attaccanti (tra la prima e la seconda parte del torneo ne sono stati schierati ben 9). Ragatzu è diventato di fatto un ex giocatore avendo già sommato 60 presenze tra A e B a 20 anni e 21 presenze con 8 gol nelle nazionali under 16 e 17. Il Cagliari che è così bravo ad aspettare 5 anni Larrivey, ha già perso la pazienza con un giovane che era diventato il vanto del suo vivaio. Purtroppo quello che la società non vuol capire è che ha un settore giovanile che funziona, ma non sa o non vuole sfruttarlo. L’età che va dai 19 ai 23 anni è quella più difficile per affermarsi, perché spesso non si ha la maturità e la consapevolezza nei propri mezzi. Il Cagliari immancabilmente riesce sempre a bruciare i suoi giovani perché li manda in giro e poi li molla al loro destino. O forse credeva che nel Gubbio (squadra peraltro scarsa e retrocessa) Ragatzu avrebbe dovuto segnare 15-20 gol? Questo modo di agire è dilettantismo bello e buono. Per fortuna che ogni anno importiamo dall’estero un Pearlta, un Penalba, un Semedo, un Rui Sampaio, un El Kabir, un Ceppelini… Complimenti vivissimi.

FONTE: TuttoCagliari.net


Siena, Cosmi chiede tre giovani
Scritto da Tommaso Maschio il 28 giugno 2012 alle 11:00.
Serse Cosmi, neo tecnico del Siena, è già al lavoro per trovare i rinforzi giusti per la prossima stagione e avrebbe chiesto alla società toscana tre giovani di belle speranze da lanciare in Serie A.

Si tratta dell’attaccante Daniele Ragatzu del Cagliari e del...

FONTE: MondoPallone.it


NEWS
Ragatzu-Gubbio: avventura al capolinea?
18.01.2012 16:37 di Francesco Strazzera
Tutta da valutare la posizione di Daniele Ragatzu.
L’attaccante di proprietà del Cagliari, attualmente in prestito al Gubbio, sta trovando poco spazio nella formazione umbra allenata da Gigi Simoni.
Stando a quanto rivelato da TuttoMercatoWeb.com, il giocatore preferirebbe cambiare aria. Le richieste, provenienti da diverse società di Lega Pro, non mancano. Ma importante a riguardo, oltre alla volontà del Gubbio (intenzionato a trattenere Ragatzu), sarà l’inclinazione proveniente da Cagliari. Anche in questo caso sembra che in Viale La Playa siano convinti che la permanenza a Gubbio del giocatore costituisca la soluzione migliore.

MERCATO
UFFICIALE: Ragatzu al Gubbio
18.07.2011 18:00 di Alessandro Ariu
Daniele Ragatzu si trasferisce ufficialmente al Gubbio. Dopo le indiscrezioni che TuttoCagliari.net vi aveva dato in esclusiva nelle scorse ore, la conferma arriva direttamente dal sito della società umbra che in una nota inserisce il ventenne attaccante rossoblù nella lista dei convocati per il ritiro. Per Ragatzu, autore di un gol in diciotto presenze nell'ultima stagione, si tratta della prima esperienza fuori dall'isola. Ceduto in prestito, farà ritorno in Sardegna al termine della prossima stagione.

Ecco le prime parole del calciatore rossoblù, comparse in una nota sul sito ufficiale cagliaritano: "Ribadisco una volta di più il mio attaccamento al Cagliari, la squadra dove sono cresciuto e per la quale faccio il tifo da sempre. Seguo tuttavia il consiglio del Presidente Cellino: vado un anno fuori dalla Sardegna per far bene e continuare il mio processo di maturazione professionale. Il Gubbio è una squadra giovane, dove sono certo di dimostrare il mio valore per tornare poi pronto per la Serie A".

FONTE: TuttoCagliari.net


MERCATO BLUCERCHIATO 22 giugno 2011
Biabiany-Ragatzu, si pensa allo scambio
P.Giamp.
Ragatzu in acrobazia
Genova - Sampdoria e Cagliari hanno un’idea che per adesso è tale, domani chissà. L’idea è Biabiany in Sardegna e Ragatzu a Genova. Ne beneficerebbero un po’ tutti. Il francese troverebbe una squadra di serie A con un allenatore come Donadoni che lo stima; avrebbe la possibilità di giocare in una piazza tranquilla, ritrovare fiducia e di conseguenza colpi. La Sampdoria trarrebbe un beneficio economico dalla cosa, visto che lo ha iscritto a bilancio con la cifra 7 milioni di euro. Allo stesso tempo il talentuoso Daniele Ragatzu, 19 anni, troverebbe probabilmente più spazio rispetto a quello che gli è stato ricavato finora a Cagliari dove ha giocato 25 partite segnando 4 reti. Nel 3-5-2 che Atzori si prepara a varare a Genova, Ragatzu potrebbe essere la seconda punta, lo stesso ruolo di Bertani per intenderci se, come pare, l’attaccante del Novara arriverà a Genova.

FONTE: IlSecoloXIX.it


LE RUBRICHE DI RETESTADIO
"Campioni in erba": Daniele Ragatzu
11.03.2011 17:04 di Salvatore Maisano
Concluso il nostro viaggio tra i giovani più interessanti del campionato cadetto, “Campioni in erba” continua il suo viaggio con i ragazzi più affermati e conosciuti, quelli che già calcano i campi della nostra serie A. Oggi partiamo con Daniele Ragatzu, attaccante numero 30 del Cagliari, classe 1991.
Ragatzu è sostanzialmente una seconda punta, brevilineo e rapido, molto mobile e quindi utilizzabile anche come esterno d’attacco. L’esordio con la maglia del cuore in serie A è arrivato a soli diciassette anni sotto la guida di Max Allegri, il quale rimasto impressionato dal gran numero di reti messe a segno da Daniele nel campionato Primavera, non ha esitato a gettarlo nella mischia. E lui non ha impiegato molto a segnare il suo primo gol nella massima serie (a Firenze) diventando in questo modo il più giovane goleador nella storia del Cagliari.

Ragatzu non dà punti di riferimento, sguscia, mette in difficoltà coi suoi guizzi improvvisi le difese avversarie e si cerca gli spazi, ha una buona tecnica e vede bene la porta. Per caratteristiche fisiche potrebbe essere ribattezzato il Tevez sardo. Come l’argentino possiede anche una notevole personalità al limite della sfacciatezza, non mostra alcun timore ogniqualvolta è chiamato ad entrare in campo e non si fa mai pregare due volte quando trova lo spiraglio per calciare a rete.
Certo, è normale che i margini di miglioramento siano ancora ampi: cercare di tenere meno la palla e non intestardirsi nel dribbling, sgrezzare la tecnica e l’impulsività sono gli obiettivi per migliorarsi ulteriormente, anche se la crescita si intravede nel maggior sacrificio a vantaggio dei compagni, per far salire la squadra e far respirare la difesa al momento del bisogno. Quello che è certo è che non si risparmia mai durante i novanta minuti, dando vita a tutto il dinamismo, la carica e la voglia che possiede.

All’inizio di quest’anno non ha avuto molto spazio complice l’affollamento del reparto (Nenè, Matri, Acquafresca più Pinardi), ma è evidente che la società ha deciso di credere in lui: nonostante le molte richieste di prestito dalla serie B è stato sempre trattenuto in Sardegna. Alla cessione di Matri inoltre chiunque si sarebbe aspettato un rinforzo ulteriore per l’attacco rossoblu, ma Cellino non si è mosso, confidando evidentemente nel suo giovane pupillo. Il ragazzo cerca di prendere spunto da compagni esemplari come Cossu e Conti, e segue i consigli dei fratelli maggiori, Mauro e Carlo, anch’essi calciatori. La convocazione in under 21 non è ancora arrivata, e onestamente pare abbastanza inspiegabile per quello che ha dimostrato e che sta continuando a dimostrare Ragatzu anche quest’anno.

LA SCHEDA
Nato: il 21/09/1991 a Quartu S.Elena
Ruolo: Seconda punta
Altezza: 1,72 m Peso: 70 kg
Statistiche: Serie A (22 presenze, 4 gol), Coppa Italia (2 presenze)
Valore di mercato: 1.300.000 euro

FONTE: ReteStadio.it


Ragatzu ancora in gol contro il Bologna
Di Admin (del 06/03/2011 @ 18:35:44, in News, linkato 234 volte)
Sembra aver preso gusto nel segnare, il baby rossoblù Daniele Ragatzu, al veder i colori del Bologna. Al Dall'Ara il giovane cagliaritano ha siglato il suo quarto gol in Serie A, il secondo in carriera ai felsinei. Anche lo scorso anno infatti, nell'ultima di campionato, il 19enne attaccante trafisse la porta emiliana, era il 16 maggio e la sfida terminò in parità, 1-1.

Lussazione alla spalla per Daniele Ragatzu: Out almeno un mese.
Di Fabrizio Citzia (del 15/10/2010 @ 20:46:50, in News, linkato 391 volte)
E' caduta una brutta tegola in casa rossoblù. Nell'allenamento di oggi Daniele Ragatzu si è procurato una lussazione alla spalla dopo uno scontro di gioco. Il suo recupero è stato stimato in almeno 30 giorni. Bisoli perde così una valida alternativa agli attaccanti attualmente in rosa che da troppi, ora diventano troppo pochi, visto anche il tour de force che attende il Cagliari tra il mese di Ottobre e l'inizio di Novembre. Infatti i rossoblù dovranno vedersela con la Lazio dell'ex Edy Reja in trasferta allo stadio Olimpico, dopodichè verrà al Sant'Elia il Bologna. Poi dopo la trasferta di Udine, avremo due partite in casa: la prima contro il Napoli e la seconda contro il Genoa allenato da Gasperini. L'assenza di Ragatzu peserà quindi il doppio, tenuto conto che ora il campionato entrerà nel vivo visto che le squadre ormai saranno già rodate. Dopo gli accertameti di domani, a cui si sottoporrà il giovane attaccante rossoblù, si sapranno con più precisione i tempi di recupero.

Ragatzu: "Spero di essere andato bene"
Di Fabrizio Citzia (del 23/09/2010 @ 16:20:54, in Interviste, linkato 209 volte)
Daniele Ragatzu è stato mandato in campo a sorpresa da Pierpaolo Bisoli. "Il mister voleva fare una partita molto offensiva. Avevo il compito di stare a sinistra e sostenere Robert insieme a Nenè, con Cossu a rifornire di palloni. Purtroppo siamo stati più bravi in fase difensiva, mentre in attacco non abbiamo creato quanto si sperava. Io comunque spero di aver fatto la mia parte".Alessandro Matri ha il rimpianto del gol annullato a Nenè per un fuorigioco dubbio. Secondo le immagini, la posizione dello stesso Matri era buona. "Peccato, ma è andata così. Non sono preoccupato se il gol non arriva. Le occasioni le abbiamo avute, con tanti cross dalle fasce, sui quali non siamo arrivati in tempo per la deviazione. Il modulo diverso? In allenamento ne proviamo diversi, stavolta il mister ha scelto questa soluzione". Fonte tmw.com

FONTE: IlCagliari.net


SPORT NEWS-24
Calcio: Serie A, una giornata di stop a Larrivey e Ragatzu
Roma, 19 ago. 2010
- (Adnkronos) - I due giocatori del Cagliari Joaquin Larrivey e Daniele Ragatzu sono stati squalificati per una giornata.
Lo ha deciso il giudice sportivo a seguito della rissa che ha coinvolto i calciatori del club isolano e quelli del Bastia durante l'amichevole disputata lo scorso 28 luglio.
L'attaccante argentino, punito per aver colpito con calci e pugni tre giocatori avversari, e' stato anche multato con 10 mila euro.
Ragatzu e' stato squalificato per alcuni pugni rifilati ad un giocatore avversario.
(fac/gs/adnkronos)

FONTE: LaGazzettaDelMezzogiorno.it


NEW GENERATION: Daniele Ragatzu, sognando Zola
by Redazione
1.169 visite
martedì, agosto 17th, 2010

NOME: DANIELE RAGATZU
DATA DI NASCITA : 21 SETTEMBRE 1991 (CAGLIARI, ITALIA)
PUNTI DI FORZA : RAPIDITA’, SENSO DEL GOAL

Tra i campetti in terra battuta e il caldo afoso della sua Sardegna è cresciuto a suon di goal e giocate da campione Daniele Ragatzu. Cagliaritano D.O.C dalla testa ai piedi, il suo percorso calcistico è tutto rosso-blu con la maglia dei 4 mori. Sotto la chioccia e gli insegnamenti del grande Gianfranco Zola, ultimo vero idolo della curva del Sant’Elia, Ragatzu si forma con grandi risultati nella primavera del Cagliari segnando goal a raffica e conquistando così la fiducia della prima squadra.

Nella stagione 2008/2009 a soli 17 anni, mister Massimiliano Allegri gli regala il debutto nella massima serie nell’incontro pareggiato per 0-0 contro il Torino al Sant’Elia. Il 10 Aprile dello stesso anno arriva però la gioia più grande per il nuovo gioiello della famiglia cagliaritana. Il suo primo goal in serie A, all’ 85 dopo soli due minuti dal suo ingresso, Ragatzu trafigge il portierone viola Frey segnando il goal della bandiera in una partita persa per 2-1 dalla squadra sarda all’Artemio Franchi di Firenze.

Con l’anno appena passato il numero 30 rosso-blu ha collezionato diverse presenze con la prima squadra segnando anche 2 reti , una al Milan e l’altra al Bologna nell’ultima partita di campionato, pur rimanendo il bomber per eccellenza della squadra primavera. La sua fisicità, 172 cm per 70 kg, tipica della seconda punta rapida e veloce, ricorda il suo compagno di squadra Andrea Cossu e lascia scappare forti paragoni ricordando con un po’ di nostalgia Gianfranco Zola. Dopo la benedizione di mister Allegri, la fiducia e la speranza del patron Cellino, Ragatzu è pronto a mettersi in gioco nell’attacco del nuovo Cagliari di Pierpaolo Bisoli, che già nei primi test stagionali ha trovato nell’attaccante cagliaritano una risorsa importante da sfruttare nel corso della stagione.

Dopo la maglia azzurra under 16 e under 17, dove il piccolo sardo è stato protagonista con diversi goal, Ragatzu aspetta con impazienza la chiamata dell’under 21 di Casiraghi per potersi mettere in mostra e aiutare gli azzurrini con i suoi goal nella corsa verso gli Europei del 2011.
Alberto Fumagalli

FONTE: StadioSport.it


Prime soddisfazioni per Ragatzu:Convocato nell' under19.
Di Fabrizio Citzia (del 13/04/2010 @ 11:13:45, in News, linkato 225 volte)
Daniele Ragatzu inizia a muovere i primi passi nel calcio che conta.Le esaltanti prestazioni fornite contro la Sampdoria, e soprattutto contro il Milan hanno convinto il tecnico dell'under 19, Massimo Piscedda, a convocare l'attacante sardo per la gara amichevole contro la Svizzera.

FONTE: IlCagliari.net


IL CAGLIARI NEWS
Premiato Daniele Ragatzu
13.10.2009 15:20 di Gabriele Cabras
Fonte: www.tuttocagliari.net
A 18 anni appena compiuti, Daniele Ragatzu merita già un riconoscimento dalla città che l'ha visto nascere e crescere. Il Comune di Quartu Sant'Elena, con il sindaco Gigi Ruggeri e l'assessore allo Sport Elisabetta Campus, hanno deciso di premiare il giovane attaccante rossoblu per meriti sportivi.

FONTE: ReteStadio.it


Cagliari - Torino 0-0: pareggio con poche emozioni al Sant'Elia
Pubblicato il 01 mar 2009 da vieni_127
La giornata calma e il cielo sereno sul Sant’Elia probabilmente hanno influenzato la prestazione delle squadre apparse un po’ svogliate e sonnacchiose. Uno 0-0 che muove la classifica anche se non in maniera eclatante, il Cagliari ha perso un’ottima occasione per avvicinarsi sempre più al sogno Uefa non approfittando dei passi falsi di Palermo, Napoli e Atalanta e venendo agganciata dalla rinfrancata Lazio. Il Torino continua la sua lenta rincorsa verso la salvezza (sesto pareggio nelle ultime sette partite) ma appare prigioniero del suo gioco arido e con poca personalità.
Massimiliano Allegri privo di Fini, squalificato, riesce a recuperare l’influenzato Cossu, pedina sempre più importante dello scacchiere cagliaritano, e si affida alla solidità a centrocampo di Conti e Biondini, l’attacco è affidato ad Acquafresca e Matri. Walter Novellino con molti dei suoi in infermeria e con Gasbarroni non ancora in condizione ottimale si affida ad un centrocampo composto da Abate, Corini e Barone, in avanti spazio a Rosina con il compito di inventare per Rolando Bianchi, unica punta.

Dopo un inizio titubante al 15° si assiste alla prima fiammata del Cagliari da parte di Matri, l’attaccante riceve palla spalle alla porta, si sposta verso il centro e giratosi fa partire un sinistro potente che esalta gli ottimi riflessi di Sereni. Pian piano Cossu sale in cattedra e incomincia a dettare i tempi della squadra rossoblu, dall’altra Corini prova ad imitare il fantasista cagliaritano ma con pochi risultati. Al 21° Bianchi, imbeccato da Rosina su calcio di punizione, va in gol con un’inzuccata, ma è in fuorigioco. La partita vive di sporadiche fiammate, al 39° Cossu scende sulla destra e mette in mezzo un assist delizioso per Matri, l’estremo difensore granata è ancora una volta prodigioso nel salvare l’inviolabilità della propria porta.
Nella seconda parte di gara i granata sono un po’ più intraprendenti e al 6° un calcio d’angolo di Corini deviato di testa da Natali costringe Marchetti alla non facile parata. La gara comunque non decolla e allora ci pensano i due tecnici a vivacizzare il gioco provando a rimescolare le carte. Novellino al 23° sostituisce Barone con Stellone e successivamente Rosina con Gasbarroni. Allegri risponde sostituendo le sue punte con Jeda e Lazzari. Il Cagliari appare più vivace dopo questi cambi, ma ormai la partita è vicina allo scadere, l’ultimo sussulto lo regala il solito Cossu che crossa con precisione per Lazzari che di testa, per poco, non centra lo specchio della porta.
Dopo 4 minuti di recupero, il fischio finale di Orsato di Schio serve a svegliare alcuni degli spettatori presenti allo stadio. Nel prossimo turno il Cagliari affronterà un’altra squadra in lotta nei bassifondi della classifica, il Chievo di Di Carlo oggi vittorioso a Bergamo. Più duro l’impegno del Torino che se la vedrà con la Juventus, i granata sperano nella vittoria del derby per ottenere tre punti fondamentali per la classifica e per il morale.

Tabellino
CAGLIARI-TORINO 0-0 (0-0)

CAGLIARI: Marchetti; Matheu, Lopez, Canini, Agostini; Biondini (25′ s.t. Lazzari), Conti, Parola; Cossu; Matri (31′ s.t. Ragatzu), Acquafresca (25′ s.t. Jeda). Allenatore: Allegri.

TORINO: Sereni; Colombo, Natali, Dellafiore, Pisano; Abate (38′ s.t. Saumel), Corini, Barone (23′ s.t. Stellone), Zanetti; Rosina (32′ s.t. Gasbarroni); Bianchi. Allenatore: Novellino.

ARBITRO: Orsato di Schio
NOTE: Ammoniti: Parola (C), Canini (C), Lazzari (C), Matheu (C), Pisano (T), Zanetti (T), Colombo (T), Corini (T). Angoli: 3-2 per il Torino. Recuperi: pt 1′; st 4′.

FONTE: CalcioBlog.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Daniele VERDE commenta la doppietta contro l'AVELLINO

HELLAS VERONA 3-1 AVELLINO

Wallpapers gallery