Le schede di B/=\S: Andrea COCCO

Pubblicato da andrea smarso giovedì 2 agosto 2012 18:58, vedi , , , , , , , , , , , , | Nessun commento

Data di nascita:08/04/1986
Luogo di nascita:Cagliari (CA)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Attaccante
Altezza:182 Cm
Peso:75 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Vicenza2014 - 2015Lega Pro-- 
Beira-MarGen. 2014 - 2014SL62 
Reggina2013 - Gen. 2014B181 
Hellas Verona2012 - 2013B171 
Albinoleffe2011 - 2012B3112 
Albinoleffe2010 - 2011B285 
Alghero2009 - 2010C22915 
AlgheroFeb. 2009C200 
Rovigo2008 - 2009C2173 
Pistoiese2007 - 2008C1121 
VeneziaGen. 2007C192 
Cagliari2006 - 2007A31 
Cagliari2005 - 2006A50 
CagliariFino al 2005Giovanili-- 
LEGENDA: SL=Segunda Liga (Serie B portoghese)

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 2 Agosto 2012
A sentire Simon LANER, che ha giocato con Andrea all'ALBINOLEFFE, i gialloblù hanno ingaggiato un elemento di sicuro valore «Potrà darci una bella mano, Andrea è un giocatore di qualità e certamente molto utile a chi lo prende» ma in realtà dopo il promettente esordio in A col CAGLIARI a soli 19 anni COCCO s'è un po' perso nelle categorie inferiori con VENEZIA, PISTOIESE e ROVIGO prima dell'exploit delle 15 reti con l'ALGHERO in C2 nel 2010 e gli anni successivi in cadetteria con l'ALBINOLEFFE: 5 gol alla prima stagione e all'inizio della seconda inquadra due obiettivi «Il primo è la salvezza dell'AlbinoLeffe. Il secondo è andare in doppia cifra per quel che riguarda i goal segnati, perché io so che ci posso arrivare tranquillamente», centrerà solo il secondo sfortunatamente per i bergamaschi...

12 gol con la celeste nella passata stagione (4 centri nelle prime 4 gare come IMMOBILE) e l'amara retrocessione poi l'insperata (per certi versi) chiamata di SOGLIANO alla quale il ragazzo non pensa due volte perchè «La storia del Verona parla da sola, per me è una grande occasione»; nell'HELLAS però non ha esordito ancora a causa di un fastidioso infortunio al polpaccio che lo ha condizionato in ritiro e lo ha tenuto praticamente bloccato per un mese e più ma è la classica prima punta che piace al mister: atleticamente prestante, abile di testa...
Non sarà per questa stagione la prima scelta di MANDORLINI ma, quasi certamente, la prima punta sarda si trasformerà in un rincalzo di lusso per CACIA...

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


Andrea Cocco
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Andrea Cocco (Cagliari, 8 aprile 1986) è un calciatore italiano, attaccante del Beira Mar in prestito dall' Hellas Verona.

Caratteristiche tecniche
È una prima punta forte fisicamente, abile di testa e in acrobazia.

Carriera
Gli inizi: Cagliari e i prestiti
Cresce calcisticamente nella primavera del Cagliari. Esordisce in serie A il 21 dicembre 2005 in Parma-Cagliari (1-0), collezionando in quella stessa stagione 5 presenze. Segna la sua prima rete con il Cagliari nel dicembre 2005 in Coppa Italia contro la Sampdoria, la seconda ancora in Coppa Italia, in Verona-Cagliari (1-2). La sua prima rete in serie A arriva nel campionato 2006-2007, nella partita Udinese-Cagliari del 17 dicembre 2006.

Per consentirgli di giocare, il Cagliari lo cede in prestito semestrale al Venezia durante il mercato di gennaio 2007, nelle cui file realizza due reti in 9 presenze. Fa ritorno alla base nell'agosto del 2007 per poi essere ceduto in prestito alla Pistoiese, dove subisce numerosi infortuni; realizza una sola rete in 11 presenze.

Rovigo, Alghero e AlbinoLeffe
Dopo la negativa stagione passata a Pistoia, torna al Cagliari per essere ceduto in comproprietà al Rovigo, club militante in Lega Pro Seconda Divisione, realizzando 4 gol in 21 partite e ricevendo i primi due cartellini rossi della sua carriera da professionista.

Nel 2009 passa all'Alghero, sempre in seconda divisione, dove realizza 15 reti in 29 presenze; il Cagliari lo riscatta e riporta alla base, per poi cederlo in comproprietà all’AlbinoLeffe, in Serie B, nell'affare che porta in Sardegna i giocatori Gabriele Perico e Simon Laner. Durante la stagione scende in campo 28 volte realizzando 5 reti. L’AlbinoLeffe successivamente cede la sua metà del cartellino alla società sarda, ottenendo che il giocatore militi nelle sue file anche durante la stagione 2011/2012 in prestito annuale. La stagione si rivela, dal punto di vista personale, molto positiva, la quale vede l'attaccante sardo realizzare 12 gol in 31 presenze, oltre il doppio della stagione precedente, tra cui le doppiette contro Modena, e Padova. La sua squadra retrocede in Lega Pro con tre giornate d'anticipo sulla fine del campionato.

Hellas Verona
Nell'estate 2012 passa con la formula della compartecipazione all'Hellas Verona. L'inizio con la squadra scaligera si rivela difficoltoso anche a causa di un infortunio muscolare che lo tiene lontano dai campi per 2 mesi; debutta in campionato il seguente 14 ottobre nella partita vinta (2-0) contro il Grosseto, andando a segno la prima volta in campionato con la maglia gialloblu nella partita pareggiata 3-3 contro il Crotone, mentre il 27 novembre va a segno nella partita di Coppa Italia vinta per 2-1 contro il Palermo.

Reggina e Beira Mar
Il 5 agosto 2013, si trasferisce in prestito con diritto di riscatto alla Reggina, nell'anno del suo centenario. Segna il suo primo gol in maglia amaranto nel secondo tempo della partita contro la Virtus Lanciano terminata sul risultato di 1-1. Il 29 gennaio 2014 passa alla società portoghese dei Beira Mar. Al termine della stagione il Verona lo riscatta definitivamente dall'Albinoleffe.

Vicenza
L'8 agosto 2014 viene acquistato a titolo definitivo dal Vicenza Calcio, con un contratto biennale

FONTE: Wikipedia.org


LEGA PRO
Vicenza, Cocco si presenta: "Arrivo in una grande piazza, voglio rilanciarmi"
09.08.2014 19.08 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
Fonte: VicenzaCalcio.com
Questa mattina, al Centro Tecnico "Piermario Morosini" di Isola Vicentina (Vi), alla presenza del Direttore Generale Andrea Gazzoli, è stato ufficialmente presentato il neo acquisto Andrea Cocco, classe 1986, attaccante. Queste alcune dichiarazioni rilasciate dall'attaccante. "La volontà di venire a Vicenza c'era ma dovevo nel frattempo sistemare ancora alcuni aspetti con il Verona e i tempi si sono allungati.

Vicenza è una grande piazza e la mia motivazione nel venire qui c'è sempre stata. Nelle ultime stagioni sono stato condizionato da scelte ad oggi sbagliate. L'anno a Verona poi è stato particolare e davanti avevo un giocatore come Cacia, pertanto non era facile trovare posto. Quando sto bene fisicamente sono sempre riuscito a dare il mio contributo. Se non ho segnato molto nell'ultimo periodo è anche perché lavoro molto per la squadra. Ho visto i gironi, credo ci sarà da combattere fino alla fine.

Per la gara di Tim Cup non sarò convocato perché devo svolgere ancora degli allenamenti intensi per entrare in forma. Ho già giocato a due punte all'Albinoleffe e alla Reggina, so che a Maritato piace attaccare la profondità. Ma tutte le valutazioni spettano solo al mister e io farò quello che lui mi chiede. Da parte mia cercherò di dare sempre il massimo. Voglio dare una mano alla squadra e rilanciarmi facendo ricredere molte persone e penso che questa sia la piazza ideale...".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Ufficiale: Andrea Cocco al Vicenza
Postata il 09/08/2014 alle ore 12:51
Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver ceduto, a titolo definitivo, le prestazioni sportive del calciatore Andrea Cocco alla società Vicenza Calcio.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


ALTRE NOTIZIE
Reggina, Cocco: "Voglio essere protagonista nella stagione del centenario"
06.08.2013 22.40 di Marco Frattino
Arrivato alla Reggina nel corso delle ultime ore, Andrea Cocco (27) si è presentato ai tifosi calabresi: "E' un onore esser parte della Reggina del centenario - riporta il sito della società amaranto -. Voglio subito recuperare la migliore condizione, trovare i giusti meccanismi con i compagni, sono a disposizione del mister. Già in campo con il Carpi domenica al Granillo? Sarebbe fantastico, non posso nasconderlo. Ho tanta voglia di tornare a giocare, farlo immediatamente davanti ai nostri tifosi mi galvanizzerebbe molto ma non devo aver fretta. Devo aver pazienza e lavorare bene, seguire il mister, capire cosa si aspetta da me. La stagione sarà lunga e, mi auguro, ricca di soddisfazioni".

L'ex Verona ha poi parlato dei suoi obiettivi: "Vengo da una promozione con l'Hellas Verona, voglio disputare una stagione da protagonista con la Reggina. Per me è stato molto importante avvertire la fiducia di tutti, la Reggina mi ha fatto sentire immediatamente importante e questo per me vale molto, mi mette nelle condizioni ideali per esprimere il mio potenziale. Cosa mi ha fatto accettare la proposta amaranto? La tradizione della Reggina è di primissimo livello, il blasone di questa squadra non ha bisogno di ulteriori presentazioni. Mi hanno parlato dell'attesa dell'ambiente per questa stagione che sta nascendo: sono motivatissimo, ho accettato immediatamente".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


PRIMO PIANO
Reggina, Cocco: “Clima sereno nello spogliatoio. Il Trapani è la sorpresa del campionato…”
13.09.2013 15:00 di Massimiliano Di Cesare Twitter: @dicesareMax23
Fonte: regginacalcio.com
E’ stato uno dei grandi protagonisti del mercato estivo, Andrea Cocco, conteso da diversi club ma alla fine ha scelto la Reggina. Lo scorso anno, all’Hellas Verona, ha dato il suo contributo per la promozione, e quest’anno vuole ugualmente essere utile alla squadra, cosi come sta facendo in questo avvio di stagione. Domenica scorsa, contro la Juve Stabia, ha fatto l’esordio da titolare con una prova eccellente: "I complimenti fanno piacere ma ciò che conta è il risultato. Abbiamo fatto una bella prestazione, magari con un breve passaggio a vuoto immediatamente dopo il loro momentaneo vantaggio ma l'atteggiamento era quello giusto: volevamo ferocemente conquistare i tre punti e ce l'abbiamo fatta. Sono entrato nelle azioni che hanno portato ai gol di Federico (Gerardi, ndr) ma non c'è nessun rammarico per non aver trovato il guizzo personale, l'importante è che qualcuno spinga la palla in rete. Il rimpianto, magari, è legato alla rete che mi è stata annullata nel primo tempo per un fallo quantomeno presunto, sarebbe stato bello dar seguito immediato al gol di Lanciano".

Nello spogliatoio e con Mister Atzori c’è un clima sereno: "Posso garantire ci sia un clima ideale tra di noi ed in tutto l'ambiente che ci circonda. L'avvio di stagione è stato ottimo: il bilancio di tre vittorie e due pari in cinque gare ufficiali, del resto, parla chiaro. Abbiamo sbagliato la partita di Lanciano, è vero, ma partite così distanti dagli standard abituali di una squadra si verificano non più di un paio di volte in un anno: siamo ben diversi da quelli visti in Abruzzo e lo stiamo dimostrando. Stiamo crescendo, c'è fiducia, capiamo sempre di più cosa vuole il mister da noi e, personalmente, sento migliorare sensibilmente anche la condizione atletica".

Infine, una battuta sul match contro il Trapani di sabato: "La squadra di Boscaglia è la sorpesa del campionato, fino ad ora. Una squadra importante, una società solida: i risultati sono frutto dell'operato di un Club che vuole imporsi anche tra i cadetti. In casa, poi, sono veramente tosti, sorretti da un pubblico calorosissimo e dalla mentalità vincente acquisita nel corso del campionato di Lega Pro che li ha visti imporsi. Dipenderà anche da noi, se avremo l'atteggiamento avuto con la Juve Stabia potremo fare molto bene, non dobbiamo temere nessuno".

FONTE: TuttoB.com


Ufficiale: Andrea Cocco alla Reggina
Postata il 05/08/2013 alle ore 19:30
VERONA - L'Hellas Verona FC comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo, le prestazioni sportive del calciatore Andrea Cocco alla società Reggina Calcio.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


Infortuni e deferimenti, tre «spine» per Sogliano
LA SFORTUNA. Lungo stop per Pugliese, fermo anche Cocco. Che cosa succederà a Pesoli? Il diesse potrebbe tornare sul mercato per ritoccare la squadra: «Meglio avere qualche problema adesso, forti anche con i cerotti»

01/08/2012
...

COCCO BLOCCATO. Ci ha messo tanto ad arrivare e un attimo a farsi male. L'arrivo a Santa Cristina di Andrea Cocco aveva consegnato a Mandorlini uno dei due attaccanti centrali inclusi nel progetto tecnico, uno da 12 gol nell'ultimo anno con l'Albinoleffe. Pronti, via e il polpaccio si blocca. Non ci voleva, dopo una prima parte di ritiro trascorsa a provare da centravanti Gomez ma anche naturalmente Bjelanovic, che Mandorlini confermerebbe ma che la società ha inserito nella lista dei partenti. Ma il mercato ha le sue regole. Pazienza obbligata, in entrata e in uscita. Ci vuole tempo, anche per oliare tutti i meccanismi e farsi trovare al top per il torne. Operazione possibile, nonostante qualche freno di troppo. Il Verona di quest'anno promette di essere più forte anche delle avversità, con la Fiorentina in fondo l'ha già dimostrato a chiare lettere. «Meglio avere qualche problema adesso che dopo», il pensiero dell'Hellas. Tanto il Verona è forte anche con qualche cerotto.
Alessandro De Pietro

FONTE: LArena.it


Calciomercato, Andrea Cocco all'Hellas Verona
Postata il 30/07/2012 alle ore 19:32
Il calciatore cagliaritano, proveniente dall'Albinoleffe, è stato acquistato con la formula della compartecipazione
VERONA - Hellas Verona ha perfezionato in trasferimento in gialloblù di Andrea Cocco, attaccante classe '86 proveniente dall'Albinoleffe.
Il calciatore cagliaritano è stato acquistato con la formula della compartecipazione.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it

Doppietta all'inizio della stagione 2011-2012Gran gol dal limite in C1 col VENEZIA

CALCIOMERCATO
Andrea Cocco: "Probabilmente andrò via ma voglio trovare una società seria"
06.07.2012 10:00 di Enea Zampoleri
Fonte: tuttob.com
Andrea Cocco, attaccante dell’AlbinoLeffe, appena retrocesso in Lega Pro, piace a diversi club di Serie B, tra cui Bari e Varese. TuttoB.com lo ha contattato in esclusiva per discutere del suo futuro e della stagione appena conclusa: “Da un punto di vista personale credo che la mia stagione sia stata sicuramente positiva, anche se l’ultima parte di stagione è stata un po’ piena di infortuni. I fattori della retrocessione sinceramente non li so, ma credo che il sistema dell’allenatore (Salvioni, a sua volta subentrato a Fortunato e sostituito da Pala ndr) sia stato uno di questi. L’altro è stato lo scandalo del calcioscommesse che non ci ha sicuramente aiutato. Futuro? Sono stato riscattato dall’AlbinoLeffe ma probabilmente andrò via. Bari e Varese? So che ci sono interessamenti, ma non so fino a che punto ci sia qualcosa di concreto. Cosa mi aspetto dal futuro? Voglio dimostrare il mio valore e trovare una società seria per andare avanti”.

FONTE: TuttoAlbinoLeffe.com


Sogliano non si ferma più Cocco c'è, ora Sforzini?
24/07/2012
Ci siamo, dopo qualche giorno servito per far capire a tutti che era il Verona a gestire i tempi della trattativa. Andrea Cocco è dell'Hellas, prima punta in doppia cifra con il povero Albinoleffe destinata a diventare l'alter ego di lusso dell'attaccante centrale già individuato in Nando Sforzini. Il suo primo ammiratore è stato Simon Laner, suo compagno a Bergamo in una stagione disgraziata. «Potrà darci una bella mano, Andrea è un giocatore di qualità e certamente molto utile a chi lo prende», ricordava Simon il giorno della sua presentazione, dopo aver visto Cocco muoversi e segnare con il piglio del giocatore di razza. La sua vita calcistica ha viaggiato spesso in altalena.

A 19 anni era già in serie A col Cagliari, pochi mesi dopo si è ritrovato in C1 col Venezia a farsi le ossa prima delle annate senza troppa gloria di Pistoia e Rovigo. Cocco è andato in doppia cifra nel 2010, infilandone 15 di gol con la maglia dell'Alghero, in C2, recuperando così categorie perdute e raggiungendo la serie B con l'Albinoleffe, con cui ha realizzato 17 reti negli ultimi due campionati.

«Mi piace lavorare per la squadra, oltre che far gol. La storia del Verona parla da sola, per me è una grande occasione», racconta Cocco, pronto ad unirsi al gruppo e a lavorare coi nuovi compagni nel ritiro di Santa Cristina di Val Gardena. In questi mesi il ragazzo si è messo in evidenza con grandi giocate ed un prodigarsi per la squadra che hanno colpito molti direttori sportivi. Sogliano come sempre ha giocato d'anticipo, ha bloccato Cocco da un bel pezzo prima di perfezionare l'accordo alle sue condizioni.

Cocco ha atteso da Cagliari la chiamata giusta, allenandosi da solo con un programma specifico consegnatogli dai preparatori atletici dell'Albino. Altro tassello del mosaico. Il nome non sarà altisonante, ma Cocco promette di essere l'acquisto giusto al posto giusto. Perché sa cantare e portare la croce, vede la porta e si sbatte per gli altri. Senza paura, senza l'assillo del gol. Più importante lavorare per gli altri.

Cocco è in arrivo Ma per l'attacco Sogliano insiste
LE TRATTATIVE. Quattro nomi per Mandorlini
Preso anche Martinho, l'ultima stagione ha giocato nel Cesena

19/07/2012
Un gioco ad incastro. Intrigante se di mezzo ci sono il Verona e Sean Sogliano. Si gioca sulle punte. Ne arriveranno due all'Hellas. Questa, almeno, è l'impressione. Sogliano si è mosso per tempo e in mano ha una 'rosa' di giocatori davvero molto interessante. Novità? Ormai il direttore sportivo dell'Hellas ci ha abituato ad un acquisto al giorno. O quasi.

COCCO VICINO. Andrea Cocco, attaccante sardo dell'Albinoleffe, sembra essere in questo momento il giocatore più vicino dal vestire la maglia dell'Hellas. La società bergamasca lo ha riscattato a titolo definitivo dal Cagliari spendendo qualcosa come 200 mila euro. E adesso, dopo che i blucelesti sono scesi in Prima Divisione, Cocco è finito sul mercato. Sogliano si è già mosso per tempo e ha messo le mani sull'attaccante, reduce da una stagione sicuramente positiva tra i cadetti. Per Cocco 12 reti e indicazioni sicuramente positive. Novità potrebbero arrivare a brevissima scadenza...

Frenata per Sforzini, «accelerata» per Cocco
LE TRATTATIVE. Giornata interlocutoria a Milano dove il diesse Sogliano ha cercato invano di risolvere uno dei problemi più urgenti, quello del bomber per Mandorlini. Intanto è quasi certa la partenza di Pugliese che andrà alla Juve Stabia. Parziale retromarcia per lo scambio Abbate-Lisuzzo. Cangi verso la Cremonese

14/07/2012
Giornata di fuoco, ma solo per il caldo. Adrenalina a mille a Milano, dove Sean Sogliano è rimasto fino a sera. Uno degli ultimi ad andarsene dall'Ata Executive, tanti suoi colleghi però già nel pomeriggio erano diretti verso casa. Attesa vana, colpi rimasti in canna. Il fermento della mattina ha lasciato via via spazio alla voglia di mare.

... E nel mirino di Sogliano resta sempre Andrea Cocco, di proprietà del Cagliari, a segno 12 volte l'ultima stagione con l'Albinoleffe.
Alessandro De Pietro

FONTE: LArena.it


CALCIOMERCATO
Lotta a due per Cocco, il Varese sembra favorito
10.07.2012 10.00 di Enea Zampoleri per tuttoalbinoleffe.com
Fonte: tuttob.com
Secondo indiscrezioni raccolte da TuttoB.com, il Bari si sarebbe tirato indietro dalla corsa per il centravanti dell'AlbinoLeffe, Andrea Cocco. Il prezzo è eccessivo per le casse dei biancorossi, che nel frattempo si starebbero guardando attorno ed oggi potrebbero chiudere per Ganz. Il Varese, invece, resta in corsa per l'attaccante dei seriani.



giovedì, giugno 28th, 2012 | Posted by Marco Orrù
Calciomercato Novara, piacciono due giocatori dell’Albinoleffe
Il Novara vorrebbe fare la spesa all’Albinoleffe, club che nonostante la disastrosa stagione scorsa, culminata con la retrocessione in Lega Pro, annovera nella propria rosa dei calciatori davvero interessanti. Ai piemontesi, in particolare, piacciono Andrea Cocco e Andrea Cristiano. Il primo è un attaccante classe ’86, appena riscattato dai bergamaschi dal Cagliari e autore di ben 12 reti in Serie B lo scorso anno, pur nel grigiore della sua squadra. Cocco è cercato anche dal Varese e ha dimostrato la scorsa annata di essere un elemento affidabile in cadetteria. Il secondo invece è un ala sinistra classe ’84, 34 presenze, un gol e 4 assist lo scorso anno, cercato anche dal Varese e dalla Ternana.
di Marco Orrù

FONTE: SerieBNews.com


CALCIOMERCATO
Albinoleffe, su Cocco c'è il Varese
15.06.2012 12:00 di Redazione TLP
L'attaccante Andrea Cocco, classe '86, ultima stagione all'Albinoleffe, è nel mirino del Varese. Il bomber della Celeste, di proprietà del Cagliari, autore in stagione di 15 reti, avrà quindi un'ulteriore chance per mettersi in mostra in serie cadetta. I varesini dovranno solo trovare l'accordo di prestito con i rossoblù di Cellino.

CALCIOMERCATO
Albinoleffe, Cocco torna al Cagliari per fine prestito. Poi Novara?
11.05.2012 10:20 di Redazione TLP
Fonte: novaraok.it
Andrea Cocco, centravanti di proprietà del Cagliari, piace al Novara. L'attaccante, da due stagioni in prestito all'AlbinoLeffe, è il primo nome per l'attacco dei piemontesi. In doppia cifra quest'anno in cadetteria, Cocco non è riuscito a evitare la retrocessione dei bergamaschi in Lega Pro. Il Novara lo segue con interesse e potrebbe prenderlo per la prossima stagione. Che sia serie B o serie A, saranno gli sviluppi della vicenda calcioscommesse a deciderlo.

FONTE: TuttoLegaPro.com


Serie B: la storia di Andrea Cocco
Postato da Super Calcio il mar 23, 2012 in Campionato, Serie B, Storia del Calcio
L’attaccante dell’Albinoleffe tra le migliori rivelazioni della serie B
Nel corso della difficile stagione dell’Albinoleffe è emerso il talento cristallino dell’attaccante sardo Andrea Cocco autore finora di 12 reti in 24 partite disputate.
Andrea Cocco è nato l’8 aprile 1986 a Cagliari ed è proprio nella squadra della sua città che inizia a compiere i primi passi nel calcio professionistico. Cresciuto nella primavera rossoblù, Cocco debuttò in Serie A contro il Parma a 19 anni, il 21 dicembre 2005.

Nella stagione 2005/2006 Cocco collezionò altre 3 presenze nella massima serie. Questa annata venne impreziosita dalle prime reti segnate dall’attaccante con la maglia rossoblù contro la Sampdoria e il Verona, entrambe in Coppa Italia. La prima rete messa a segno nella massima serie è stata nel campionato successivo: il 16 dicembre 2006, nemmeno un anno dopo il suo esordio in Serie A, Cocco segnò il gol della bandiera per la sua squadra contro l’Udinese (la partita terminò 3-1 per i friulani).
Durante la sessione invernale del calciomercato di quella stessa stagione, il Cagliari scelse di prestare Andrea Cocco al Venezia (Serie C1) per sei mesi, in modo da fargli accumulare più esperienza. Il periodo in Laguna non fu particolarmente fortunato per il giovane attaccante, che segnò solo due reti nelle 9 partite disputate.

Nella stagione successiva, il Cagliari lo girò alla Pistoiese, ancora in Serie C1. L’annata non fu fortunata e a causa di numerosi infortuni Cocco mise a segno solamente una rete in 11 presenze. Il Cagliari cedette quindi il calciatore al Rovigo, in Seconda Divisione. In Polesine Cocco giocò 21 partite segnando quattro gol ed ottenendo i primi due cartellini rossi della carriera da professionista.
Nella stagione successiva, quella 2009/2010, Cocco ritornò in Sardegna ingaggiato dall’Alghero. Con la squadra giallorossa l’attaccante visse un’ottima stagione, mettendo a segno 15 reti nelle 29 gare disputate. L’ottima prestazione convinse il Cagliari a riscattarlo e a riportarlo alla base, per poi cederlo in comproprietà all’Albinoleffe, in Serie B.
L’Albinoleffe ha poi ceduto la sua metà del cartellino alla società sarda, ottenendo comunque che il giocatore militasse nelle sue file anche durante la stagione 2011/2012 in prestito annuale. In Lombardia Andrea Cocco sembra aver finalmente trovato la sua dimensione e nonostante la difficile stagione dell’Albinoleffe riesce ad andare spesso a segno, alimentando le speranze di salvezza della sua squadra.

Nella stagione in corso, dopo 24 presenze di campionato, Cocco ha già segnato oltre il doppio delle reti del campionato passato (5): i suoi 12 gol sono spesso stati indispensabili per conquistare punti pesantissimi. Andrea Cocco è andato a segno già alla seconda di campionato, mettendo la firma sul 2-2 finale contro il Grosseto. Suo pure uno dei gol che hanno permesso all’Albinoleffe di espugnare il San Nicola nella partita successiva, vinta per 3-2. Nella partita contro il Modena, una sua doppietta ha permesso alla squadra lombarda di conquistare la vittoria per 2-1, così come la rete messa a segno all’ottava giornata contro il Padova ha fruttato tre punti pesantissimi. Fuori per infortunio dalla dodicesima alla quindicesima giornata, Cocco è rientrato in campo contro la Reggina, segnando il gol del provvisorio vantaggio. La partita è terminata poi 1-1. Nel turno successivo, l’attaccante sardo ha aperto le marcature nell’importante vittoria esterna contro il Brescia.

Dopo un’astinenza dal gol di oltre due mesi, Cocco è ritornato a regalare punti preziosi all’Albinoleffe alla ventottesima giornata. L’ottimo pareggio per 1-1 contro il Pescara è stato ottenuto grazie ad una sua rete. La sua seconda doppietta stagionale, contro il Padova alla ventinovesima giornata, non è bastata ad evitare il ko alla sua squadra. Nonostante la sconfitta, l’importante per l’Albinoleffe è che il suo cannoniere abbia ritrovato la vena realizzativa che lo aveva accompagnato ad inizio stagione: il cammino per la salvezza per i biancazzurri può essere indicato solamente da Andrea Cocco, attaccante di classe che in Lombardia ha finalmente ritrovato la strada del gol.

FONTE: Super-Calcio.it


domenica, febbraio 19th, 2012 | Posted by Tommaso M Ferrante
Albinoleffe: digiuno finito, é tornato Andrea Cocco
Si interrompe il digiuno di reti per Andrea Cocco. L’attaccante dell’Albinoleffe con la marcatura siglata ieri pomeriggio a Bergamo contro il Pescara rimonta quella realizzata da Ciro Immobile e regala un prezioso pari ai seriani. Il centravanti celeste non andava a segno dal derby del Rigamonti contro il Brescia (3-1 per la celeste) lo scorso 26 novembre 2011. Uno stop durato dieci giornate per Cocco giunto proprio al decimo sigillo in stagione.

FONTE: SerieBNews.com


CALCIOMERCATO
AlbinoLeffe attenta, la Samp punta Cocco
L'attaccante sardo, così come Halfredsson, sarebbe nel mirino dei blucerchiati, che già a Gennaio vorrebbero aggiudicarselo

28.11.2011 20.00 di Enea Zampoleri per tuttoalbinoleffe.com
Fonte: TuttoSport
Per gennaio la Sampdoria sarà una delle società più attive sul mercato. I buchi da tappare sono tanti, il cambio di modulo varato nel corso della stagione, ha mostrato tutte le lacune di un organico costruito per un altro tipo di gioco. Secondo il quotidiano Tuttosport i primi due nomi che circolano nell’ambiente genovese sono il centrocampista islandese del Verona Emil Hallfredsson, autore fin qua di 17 presenze, 5 reti e 4 assist tra campionato e Coppa Italia e dell’attaccante dell’Albinoleffe, ma di proprietà del Cagliari, Andrea Cocco, autore fin qui di 12 presenze e 9 reti in campionato.

L'attaccante sardo è tuttavia considerato una pedina fondamentale nello scacchiere di Fortunato, che difficilmente vorrà privarsene. In caso di partenza di Cocco, infatti la Celeste rimarrebbe con soli 3 attaccanti di ruolo: Cisse, Germinale e Torri. Tutto è da decidere ma che Cocco sia determinante nel gioco dei bergamaschi è sicuro. A Gennaio la cosa pare abbastanza difficile, ma se il rendimento dell'attaccante continuerà su questi livelli, difficilmente la società riuscirà a trattenerlo ancha a fine stagione.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


martedì, novembre 22nd, 2011 | Posted by Tommaso M Ferrante
Albinoleffe: Andrea Cocco è già a quota otto
Sono passati quasi sei anni dall’esordio in massima serie di Andrea Cocco. L’attaccante il 21 dicembre 2005 venne inserito da Nedo Sonetti al 18’ della ripresa sul campo di Parma, per cercare di rimontare la rete firmata da Corradi nella prima frazione. Il centravanti nato nel capoluogo isolano l’8 aprile 1986 riuscì a realizzare due reti in Coppa Italia con i rossoblu per poi firmare il primo centro in A sul campo dell’Udinese. La società rossoblu decise di mandare il ragazzo a maturare esperienza sui campi minori.

L’aitante punta sarda scese fino alla C1 con Venezia e Pistoiese, prima di esplodere in termini di reti in 2° divisione. La stagione 2008-2009 con il Rovigo ma soprattutto quella successiva con l’Alghero (15 reti in 29 partite) rappresentò lo shuttle del bomber verso palcoscenici più ambiti. Il Cagliari allora lo spedì all’Albinoleffe, che anche in questa stagione lo ha mantenuto nel suo organico. L’inizio del campionato cadetto per Andrea Cocco versione 2011-2012 è stato a dir poco strabiliante. L’ultima rete (l’ottava in totale) siglata proprio ieri alla Reggina ha confermato la media strepitosa di una marcatura ogni 119 minuti giocati. Il numero 9 seriano ha disputato infatti 11 gare ricevendo un ammonizione nella partita interna contro il Padova.

E’ stato ai box per circa un mese a causa di un infortunio che non gli ha permesso di scendere in campo tra la 12° e la 15° di andata. E’ infine tornato in campo agli Atleti Azzurri d’Italia proprio nel posticipo serale contro la Reggina portando in vantaggio momentaneamente la sua Albinoleffe. Sono 11 i punti ottenuti dai lombardi quando Andrea Cocco ha messo in posta la sfera, un giocatore che pare destinato al salto di categoria, già dal mese di gennaio: il Novara ha preso il biglietto e si è messo in coda per aggiudicarsi le sue prestazioni nel prossimo calciomercato.

FONTE: SerieBNews.com


SERIE B
Albinoleffe, Cocco: "Le voci di mercato mi spingono a fare meglio"
15.11.2011 17.06 di Antonio Vitiello
I microfoni di TuttoCagliari.net hanno raggiunto in esclusiva l'attaccante dell'Albinoleffe, ma di proprietà del Cagliari, Andrea Cocco. Il giocatore, fermo ai box per infortunio, ha già messo a segno sette reti dall'inizio del campionato cadetto, mostrandosi in grande spolvero. Il giovane attaccante ci spiega il suo momento d'oro, con un occhio al futuro ed uno al passato.

Andrea, una partenza incredibile con 7 gol nelle prime 11 giornate. Il fattore scatenante è tecnico, tattico, psicologico o ambientale?
"Sette in nove partite. Credo sia dovuto al fatto che ho più consapevolezza nei miei mezzi e questo è un fattore molto importante".
Pensi che il Cagliari stia rimpiangendo un po' la scelta di averti ceduto in prestito, vista la scarsa vena realizzativa dimostrata sinora dalle sue punte?
"No, non credo proprio".
Che idea ti sei fatto dell'avvio di stagione del Cagliari di Ficcadenti?
"Un Cagliari che giocava a tratti molto bene e che girava soprattutto quando Cossu prendeva in mano la situazione. La squadra creava tanto ma non riusciva a trovare la via del gol".
C'è un giocatore, tra gli ultimi arrivati, che ti ha colpito in particolare?
"Ibarbo, per la sua velocità".
La politica della dirigenza rossoblù e comunque delle società italiane in generale concede poca fiducia ai giovani talenti cresciuti in casa, sei d'accordo?
"E' un ragionamento che fanno in tanti. Ma un cognome straniero fa sempre più scalpore di un italiano, sia per i tifosi che per la stampa".
Dopo le tue buone prestazioni pare che alcune squadre di A abbiano messo gli occhi su di te, una su tutte il Novara di Tesser. Hai già avuto contatti?
"Mi sono arrivate solo delle voci, che comunque fanno piacere e ti aiutano a dare sempre di più e a migliorarti giorno dopo giorno".
Da Cagliari a Bergamo: come ti trovi nella Val Seriana? Cosa ti manca in particolare della Sardegna?
"A Bergamo mi trovo molto bene, a parte il gran freddo d'inverno! Per il resto la famiglia, gli amici ed il mare sono le cose che mi mancano di più della Sardegna".
Da 0 a 100, quante possibilità ci sono di rivederti la prossima stagione con la maglia rossoblù?
"Non dovete chiedere a me, ma a chi di dovere".

CALCIOMERCATO
Mercato, Cagliari e Novara su Cocco
09.10.2011 17.30 di Redazione TuttoAlbinoLeffe.com
Fonte: TuttoB.com
Con sette reti in otto giornate è insieme a Ciccio Tavano il capocannoniere del torneo cadetto. In vista del mercato di gennaio i suoi gol e le sue prestazioni hanno attirato l'attenzione di due club della massima serie; infatti per il bomber dell'AlbinoLeffe Andrea Cocco sono in prima linea Cagliari e Novara, pronte ad accaparrarselo già a gennaio.
I sardi sarebbero in pole position in quanto possiedono già il cartellino della punta della Celeste e puntano a riportarlo all'ovile a giugno, mentre i piemontesi lo vorrebbero già a gennaio.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Andrea Cocco ora sogna da capocannoniere in B
L’Albinoleffe vola con i gol del prestito rossoblù

di Mario Frongia
CAGLIARI. «A Bergamo sto bene e mi diverto. Il Cagliari? È sempre nel mio cuore». Parcheggio interno del Sant'Elia, 21 agosto: i rossoblù di Ficcadenti hanno sconfitto 5-1 l'Albinoleffe, terzo turno di Coppa Italia. Andrea Cocco, un primo tempo interessante, due volte pericoloso per Agazzi, è circondato dagli ex compagni. Complimenti e pacche. Riconfermata la stima al Cagliari, l'ex attaccante dell'Alghero, nel post notte di Coppa, aveva lanciato il sasso oltre l'ostacolo: «Giochiamo quasi a memoria. Gli obiettivi? La salvezza con l'Albinoleffe e andare in doppia cifra».

Con i suoi gol, quattro in altrettante giornate - capocannoniere dei cadetti con Immobile del Pescara - la strada è aperta su entrambi i fronti. Cocco, classe '86, è un altro dei tanti figli virtuosi della Primavera rossoblù. Un prodotto importante, fiore all'occhiello dei calciatori maturati in rossoblù. Forte fisicamente, abile di testa e in acrobazia, ha esordito in A col Cagliari il 21 dicembre 2005 a Parma (1-0 per gli emiliani). Diciannove anni di potenza e fiuto del gol. In tutto, quell'anno gioca 5 partite.

La prima rete arriva con la Samp, nel dicembre 2005 in Coppa Italia. Il bis, sempre in Coppa, col Verona. La sua prima rete in A è del 17 dicembre 2006 in Udinese-Cagliari. Poi, arriva l'ora del trolley e dei check in. Andrea parte. Il Cagliari lo manda a farsi le ossa in giro per l'Italia. Ha già buoni estimatori in B. La giostra lo porta a Venezia, Pistoia, Rovigo. Nel 2009 passa all'Alghero. In seconda divisione firma un'ottima stagione: 15 gol in 29 gare. Nel 2010 ritorna al Cagliari: una breve parentesi. In agosto il club di Cellino lo dà in comproprietà all'Albinoleffe nell'ambito dell'affare che porta ad Asseminello Perico e Laner. Quest'anno, Cocco viene riscattato dal Cagliari, ma rimane tra i bergamaschi con la formula del prestito secco. Una chiara volontà di voler investire sul centravanti cagliaritano. «Il riscatto è un segno positivo molto importante - dice -, un premio per i sacrifici fatti nell'ultima serie B». Il bilancio della scorsa stagione è nitido: 5 reti in 28 gare.

E siamo al presente. Cocco sta prendendo per mano l'Albinoleffe alla sua maniera. A suon di gol. In gare difficili, come quella vinta 3-2 a Bari. O, nell'ultima giornata, gol pesanti nel 2-1 sul Modena. Di testa e su azione. Alla sua maniera. «Sono soddisfatto, ma siamo appena agli inizi e so di dover lavorare tanto». Ma l'avvio di stagione è perfetto. Un attaccante, da sempre, si ricarica a suon di reti. E l'Albinoleffe, dopo quattro turni nel gruppetto di testa con 7 punti (con 10, prime della classe Padova e Brescia), gode. E applaude il cannoniere made in Sardinia. Con tanti saluti alla Padania.
13 settembre 2011

FONTE: LaNuovaSardegna.gelocal.it


MERCATO
UFFICIALE - Cocco torna al Cagliari
24.06.2011 17.55 di Giampaolo Gaias per tuttocagliari.net
Fonte: cagliaricalcio.net
Andrea Cocco torna al Cagliari dopo l'avventura in B con l'AlbinoLeffe. Con la squadra di Mondonico ha giocato 28 partite segnando anche 5 gol.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Cocco salvo con l'Albinoleffe
E' salvo l'Albinoleffe di Andrea Cocco. I bergamaschi hanno conservato il posto in Serie B dopo il 2-2 casalingo nel ritorno dei play-out contro il Piacenza. La gara d'andata disputatasi in Emiliaera terminata 0-0: in conseguenza del doppio pareggio, l'Albinoleffe rimane tra i Cadetti in virtù della miglior classifica conseguita durante la stagione regolare.
Un'impresa alla quale Cocco, in campo per tutti i 90 minuti anche nella gara di ritorno, ha contribuito con 30 presenze e 5 gol.

FONTE: CagliariCalcio.net


lunedì 25 luglio 2011 | ore 8:50
Andrea Cocco: "Goal? La prossima stagione in doppia cifra"
Parla Andrea Cocco, l'attaccante di proprietà del Cagliari che rimarrà un altro anno in maglia Celeste, dopo una stagione 2010/11 molto positiva.
Andrea Cocco rimane in Celeste: sei felice di un nuovo anno all'AlbinoLeffe?
Molto felice. Sono stato benissimo lo scorso anno qui, sotto tanti punti di vista.

Il Cagliari ha riscattato il tuo cartellino, segno che hanno voglia di investire su di te: penso sia una bella soddisfazione...
Per me è stata un segno molto positivo. Lo prendo come un premio per i sacrifici fatti durante una stagione così lunga come quella della serie Bwin.

28 presenze e 5 goal: come giudichi la stagione appena conclusa?
Compresi i play-out ho giocato 30 partite. Per essere la mia prima stagione nella serie cadetta credo proprio di poterla considerare come positiva. Mi sarebbe piaciuto fare qualche rete in più...

Prossima stagione: obiettivi professionali?
Il primo è la salvezza dell'AlbinoLeffe anche nella prossima stagione. Il secondo è andare in doppia cifra per quel che riguarda i goal segnati, perché io so che ci posso arrivare tranquillamente.

Qualche giocatore di cui apprezzi le qualità nell'AlbinoLeffe?
In particolare Bergamelli, Piccinni e Grossi, ai quali sono molto legato anche fuori dal campo.

FONTE: AlbinoLeffeNews.com


lunedì, luglio 4th, 2011 | Posted by Marco Orrù
Albinoleffe, ufficiale il ritorno di Andrea Cocco dal Cagliari
Andrea Cocco, attaccante classe ’86, torna all’Albinoleffe in prestito dal Cagliari. Il giocatore sardo era in comproprietà tra le due squadre ed era stato riscattato interamente dai rossoblu che, successivamente, hanno deciso di fargli riprendere la strada di Bergamo. Nell’ultima stagione 28 presenze e 5 gol per lui con la maglia dei seriani.

FONTE: SerieBNews.com


ALTRE NEWS
Auguri a... Andrea Cocco, il bomber che sogna in rossoblù
L'attaccante arrivato in comproprietà dal Cagliari - moneta di scambio di Cellino per avere la metà di Perico e Laner - compie il quarto di secolo. Breve storia di uno che ha rotto il ghiaccio a vent'anni in A e poi...

08.04.2011 08.45 di Simone Fornoni per tuttoalbinoleffe.com
Venticinque candeline, un quarto di secolo trascorso per la maggior parte su un terreno verde. Inseguendo un sogno apparentemente normale per uno come lui, cagliaritano di Casteddu, ovvero cittadino del capoluogo di Regione: potersela sfangare da titolare al centro dell'attacco del Cagliari. Andrea Cocco compie gli anni vestito del celeste AlbinoLeffe, vivendo la sua attuale parte con impegno degno di nota. Sperando, in cuor suo, di coronare il desiderio di tornare alla base per costruirci sopra una rispettabile carriera di campione della pedata. Ma siccome solo a pochi eletti è concesso il raro privilegio di essere profeti in patria, ecco che a questo giro l'aitante puntero di manovra col fisico e l'abbronzatura del più quotato surfer californiano deve accontentarsi di offrire la sua mattonella alla casa comune della permanenza nella cadetterìa della seconda squadra professionistica di Bergamo. Un team che l'ha voluto (al 50%) come moneta di scambio - milionata di euro a parte - per le compartecipazioni di Laner e Perico, gioielli che il presidente Gianfranco Andreoletti non si sarebbe mai sognato di svendere all'omologo Massimo Cellino per un pezzo di pane.

Finora, fasciato dei colori che fanno sognare gli esagitati della palla ad esagoni della bassa Valle Seriana, Cocco - inizialmente riserva designata di Omar Torri - ne ha infilate tre tumide tumide nel sacco. Triestina alla ventiduesima (1-1), Vicenza alla trentunesima (2-2), Novara alla trentatreesima: sono le vittime designate del centravanti venuto dall'Isola. Forte nel gioco aereo ma soprattutto abile a tenere palla facendo salire i compagni, caratteristica che dovrebbe renderlo appetibile - con qualche gol in più nel carniere - anche ad alti livelli. E del resto lui lo sa bene che cos'è la gavetta: nato e cresciuto nel Cagliari, ha ricevuto il battesimo del fuoco - il primo pallone messo in porta, per intenderci - il 17 dicembre 2006 a Udine (ko per 3-1), salvo poi dover ripiegare in continente nelle categorie inferiori. Venezia, Pistoiese e Alghero (15 reti la scorsa stagione) le sue tappe in Lega Pro. E se la salvezza agli ordini del Baffo di Rivolta fosse un viatico per una carriera in crescendo? Augurissimi, intanto.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


L'U.C. AlbinoLeffe acquista Andrea Cocco
Giovedì 12 Agosto 2010 10:53
L'U.C. AlbinoLeffe comunica di aver acquistato a titolo definitivo con accordo di partecipazione il calciatore Andrea Cocco dalla società Cagliari Calcio.
Nella prossima stagione Cocco indosserà la maglia numero 19.

FONTE: AlbinoLeffe.com


DALLA SEDE
Arrivano Perico e Laner
10 agosto 2010 - Allenamento mattutino per il Cagliari, che nel pomeriggio è partito per la Slovenia, dove domani (ore 18.30) è in programma l'amichevole col Nova Gorica... Intanto, con un blitz notturno, il presidente Cellino ha praticamente completato la rosa. Dall'AlbinoLeffe arriveranno in comproprietà l'esterno Perico e il centrocampista Laner in cambio della comproprietà dell'attaccante Cocco e di circa 1 milione di euro...
a.ma.

FONTE: Gazzetta.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#SpalVerona Romulo

#SpalVerona Verde


Wallpapers gallery