Le schede di B/=\S: Josè Angel CRESPO Rincón (25 anni)

José Ángel Crespo Rincón
Data di nascita:09/02/1987
Luogo di nascita:Lora del Río (Spagna)
Nazionalità:Spagnola
Ruolo:Difensore esterno
Altezza:183 Cm
Peso:78 Kg
Posizione:

Carriera da giocatore:

 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2012-2013B140 
Bologna2011-2012A70 
Padova2010-2011B39 (+4)1 (+0) 
Racing Santander2009-2010PD130 
Siviglia2008-2009PD90 
Siviglia2007-2008PD130 
Siviglia Atletico2007-2008SD80 
Siviglia Atletico2006-2007SD341 
Siviglia2005-2006PD30 
Siviglia Atletico2005-2006SD352 
SivigliaFino al 2005Giovanili-- 

Promozione: Una gioia incredibile per tutti

News e curiosità:

Fra i più 'titolati' in rosa, José Ángel ha un palmarès di tutto rispetto avendo vinto anche trofei internazionali col 'suo' SIVIGLIA (squadra nella quale è cresciuto) e con la nazionale Under 19 spagnola, poi Rino FOSCHI lo vuole in Italia al PADOVA in cadetteria nel 2010 e, dopo un campionato in cui risulta tra i migliori terzini della Serie B, approda nella stagione successiva al BOLOGNA in Serie A per 2 milioni di euro ma tra i felsinei è considerato una seconda linea nonostante il vicepresidente SETTI, all'epoca numero 2 della squadra emiliana, straveda per lui...
C'è chi dice che il calciatore sia troppo offensivo e non difenda come dovrebbe (ma in Spagna era 'accusato' esattamente del contrario).
Arriva a Verona con tanto entusiasmo, e fra le speranze della dirigenza che crede molto in lui, in prestito con diritto di riscatto della comproprietà.

CRESPO è un terzino che può giocare indifferentemente a destra o a sinistra e così si presenta: 'Mi piace difendere ma anche attaccare quando si presenta l’occasione. Una delle mie caratteristiche più importanti è la velocità e cerco sempre di sfruttarla' e sulla città scaligera e i suoi tifosi dice 'Ho scelto Verona perché è una bellissima città, forse la più bella che ho visto fin’ora in Italia, e la tifoseria è una delle più calde e più presenti'.
Questo un sito a lui dedicato e creato da fans, qua invece la pagina Facebook ufficiale...

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


José Ángel Crespo
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

José Ángel Crespo Rincón (Lora del Río, 9 febbraio 1987) è un calciatore spagnolo che gioca come difensore del Verona in prestito dal Bologna.

Carriera
Club
- Spagna
Prodotto del vivaio del Siviglia, ha fatto il suo debutto in prima squadra il 21 dicembre 2005 contro il Getafe, scendendo in campo in altre due occasioni durante il periodo in cui militava nel Siviglia Atlético.
Nella stagione 2007-2008 assieme ad Antonio Puerta viene promosso in prima squadra, sotto la guida di Juande Ramos prima e Manuel Jiménez Jiménez poi. Il 3 luglio 2009, Crespo viene ceduto in prestito al Racing Santander dove però colleziona solo tredici presenze in tutta la stagione.

- Italia
Dopo questa esperienza approda in Italia in Serie B al Padova,[2] dove disputa una buona stagione in cui scende in campo in 39 occasioni segnando anche un gol il 13 novembre 2010 nel (3-1) che ha sancito la vittoria del Padova sul Frosinone. Ha fatto il suo debutto con i biancoscudati in campionato il 22 agosto 2010 nel pareggio per (1-1) contro il Novara. Il 14 luglio 2011 passa a titolo definitivo al Bologna assieme a Daniele Vantaggiato e Federico Agliardi.[3][4] Fa il suo debutto con i felsinei il 23 novembre in Coppa Italia nella partita vinta per (4-2) dalla squadra emiliana.[5] Debutta in Serie A il 4 dicembre in Bologna-Siena (1-0) entrando al 67º minuto al posto di Gastón Ramírez.[6] Una settimana dopo, l'11 dicembre, fa il suo esordio da titolare in campionato in Bologna-Milan (2-2). Nel campionato 2011-2012 colleziona 7 presenze con la maglia del Bologna. Il 12 luglio 2012 passa in prestito all'Hellas Verona in Serie B.[7]

- Nazionale
Ha fatto parte delle Nazionali U-19, U-20 e U-21. Con la Nazionale U-19 nel 2006 si è laureato Campione d'Europa di categoria. Con la Nazionale U-20 nel 2007 ha preso parte al Mondiale Under-20.

Palmarès
- Club
Competizioni nazionali
Coppa di Spagna: 1 Siviglia: 2006-2007
Supercoppa di Spagna: 1 Siviglia: 2007
Competizioni internazionali
Coppa UEFA: 1 Siviglia: 2005-2006

- Nazionale
Campionato d'Europa Under-19: 1 2007

FONTE: Wikipedia.org


Il primo giorno di José Angel Crespo all’Hellas Verona: “Qui per vincere”
Fa un certo effetto e probabilmente un certo dispiacere ai tifosi del Padova vedere José Angel Crespo con la maglia e la sciarpa del Verona. Il primo giorno da giocatore dell’Hellas dello spagnolo si è consumato all’insegna dell’allegria e della serenità. Crespo, preso in prestito dal Bologna con un notevole sforzo economico del neopresidente Maurizio Setti, si è mostrato determinato e entusiasta della nuova avventura: “La società ha voluto fortemente portarmi a Verona – ha spiegato il terzino scuola Siviglia e con un passato recente nel Padova in conferenza stampa – e sono molto soddisfatto della mia scelta. Questa è una grande città e una grande squadra. Posso giocare sia a sinistra che a destra, non fa differenza. Rispetto allo scorso anno non siamo più una sorpresa, abbiamo i riflettori puntati su di noi, ma ci sono tutti i presupposti per fare al meglio”.

Crespo ha poi parlato del suo rapporto con il presidente Setti: “Ho sempre avuto un bel rapporto con il Presidente, è una bravissima persona. Spero di aiutarlo a fare bene qui. E’ ancora presto per dire dove potremo arrivare. So solo che voglio far bene per cercare di raggiungere quell’obiettivo importantissimo. Voglio ricambiare la fiducia che mi è stata data e dimostrare in campo quello che so fare. Sono un terzino. Mi piace difendere ma anche attaccare quando si presenta l’occasione. Una delle mie caratteristiche più importanti è la velocità e cerco sempre di sfruttarla. Il calcio italiano si basa di più sul lavoro fisico e tattico, quello spagnolo sulla tecnica. Sono due modi diversi di vedere il calcio”. Nessun dubbio nella scelta compiuta: “Ho scelto Verona perché è una bellissima città, forse la più bella che ho visto fin’ora in Italia, e la tifoseria è una delle più calde e più presenti. Il lavoro della società è impeccabile, stanno lavorando per fare bene in Serie B ed io voglio dare il mio contributo”.

FONTE: PadovaGoal.it


Crespo, uno che va di fretta
IL PERSONAGGIO. Il neoacquisto ha cominciato a vincere da ragazzino e non vuole fermarsi

15/07/2012
In bacheca ha sistemato due Europa League ed un Europeo con l'Under 19. Ha corso già molto José Angel Crespo, uno dei tanti colpi del prossimo Verona. È successo tutto in fretta nella sua vita, soprattutto nel calcio. A 15 anni fra i dilettanti del Lora del Rio, due anni dopo nella Liga col Siviglia. Spagnolo fino in fondo José. «Il modo migliore per difenderti è avere la palla, difficile così che gli altri possano farti gol», ha sempre ripetuto Crespo, che ha visto dalle spiagge di Maiorca il cappotto all'Italia nella finale dell'Europeo.

Senza infierire più di tanto. «Cosa volete farci, è una generazione di fenomeni questa. Anche l'Italia però ha giocato un grande torneo», disse il giorno dopo, quando il Verona stava accelerando e di mezzo c'era anche la concorrenza di Padova e Brescia. Il posto di terzino destro è suo, dopo un'annata a Bologna non proprio felicissima. Probabilmente sceglierà la maglia numero 75, l'anno di nascita di suo fratello Juan Alberto, così come a Bologna. José viene da una famiglia umile.

Madre casalinga, padre agricoltore. «Un ragazzo eccezionale», assicura Graziano Battistini, che è stato portiere dell'Hellas negli anni di Prandelli, oggi suo agente, che negli anni ha avuto modo di apprezzare non solo le doti tecniche di Crespo. Altro concetto del suo calcio: «Il giocatore che arriva dalla seconda linea fa più male, l'effetto-sorpresa è importante». Mandorlini sarà d'accordo. I riferimenti di qualità non gli mancano. Zambrotta e Maicon soprattutto, ma anche l'icona-Puyol. Fra i suoi idoli ci sarà sempre anche Antonio Puerta, che Crespo vide morire sotto i suoi occhi il 28 agosto di cinque anni fa.

Ruolo simile, strade parallele. Lui fra le riserve, Puerta in prima squadra. Maturo più dei suoi 25 anni, fidanzato e innamorato del calcio italiano, la strada che conduce alla laurea in Scienze Motorie iniziata ma interrotta poco dopo. Ne valeva la pena, visti i risultati. Sul trono d'Europa è salito nel 2006 ad Eindhoven, quando il grande Siviglia di Juande Ramos strapazzò 4-0 il Middlesbrough. Con lui c'erano Luis Fabiano, Saviola, Dani Alves e Maresca. L'anno dopo il bis contro i cugini dell'Espanyol. E da lì a poco Crespo avrebbe vinto anche l'Europeo d'Austria con l'Under 19, battendo in finale la Grecia. Bravissimo a destra, bravo a sinistra. Altro grande acquisto, l'andaluso José.
A.D.P.

Uno spagnolo a Verona, sulla fascia c'è Crespo
ARRIVI E PARTENZE. Il direttore sportivo gialloblù deve fare i conti anche con le liste «bloccate» della serie B: diciotto giocatori over più due «bandiere» e gli under 21
Il difensore del Bologna in prestito con diritto di riscatto della metà. Adesso si puntano i riflettori sulle operazioni in uscita

13/07/2012
... Già chiuso l'accordo con Jose Angel Crespo, difensore esterno destro spagnolo poco utilizzato a Bologna. Arriverà in prestito con diritto di riscatto della metà
Alessandro De Pietro

FONTE: LArena.it


Crespo approda all’Hellas
Mastino 13 lug 2012
E’ stato comunicato a sorpresa questo pomeriggio dalla società scaligera tramite il sito ufficiale l’approdo in gialloblù di José Ángel Crespo. Il difensore spagnolo classe ’87 si trasferisce a Verona dal Bologna con la formula del prestito con diritto di riscatto della comproprietà. Crespo è un terzino puro e può operare sia sul lato destro o sinistro del campo; veste il numero 75.

Prodotto del vivaio del Siviglia, ha fatto il suo debutto in prima squadra il 21 dicembre 2005 contro il Getafe, scendendo in campo in altre 2 occasioni durante il periodo in cui militava nel Siviglia Atlético. Nella stagione 2007/2008 assieme ad Antonio Puerta viene promosso in prima squadra, sotto la guida di Juande Ramos prima e Manuel Jiménez Jiménez poi. Il 3 luglio 2009, Crespo viene ceduto in prestito al Racing Santander dove però colleziona solo 13 presenze in tutta la stagione. Dopo questa esperienza approda in Italia in Serie B al Padova, dove disputa una buona stagione in cui scende in campo in 39 occasioni segnando anche un gol il 13 novembre 2010 nel 3-1 che ha sancito la vittoria del Padova sul Frosinone. Ha fatto il suo debutto con i biancoscudati in campionato il 22 agosto 2010 nel pareggio per 1-1 contro il Novara. Il 14 luglio 2011 passa a titolo definitivo al Bologna assieme a Daniele Vantaggiato e Federico Agliardi. Fa il suo debutto con i rossoblù in il 23 novembre in Coppa Italia nella partita vinta per 4-2 dalla squadra emiliana. Debutta in Serie A solo il 4 dicembre in Bologna-Siena (1-0), entrando al 67º minuto al posto di Gastón Ramírez, a causa di un infortunio che lo aveva tenuto fermo da settembre a inizio novembre . Una settimana dopo, l’11 dicembre, fa il suo esordio da titolare in campionato in Bologna-Milan (2-2). A febbraio subisce una contusione al piede che lo ha bloccato fino a fine stagione.

Dopo Bacinovic quindi un altro giocatore di spessore arrivato dalla serie superiore, segno inequivocabile della volontà della dirigenza di costituire una compagine forte e di qualità in grado di arrivare alla promozione nella massima serie.

FONTE: GialloBlu.eu


Per la difesa scaligera ecco Crespo dal Bologna
Postata il 12/07/2012 alle ore 19:59
Il calciatore spagnolo, classe ’87, approda all’Hellas Verona in prestito con diritto di riscatto della comproprietà
VERONA - La società scaligera ha perfezionato il trasferimento dal Bologna del difensore spagnolo José Ángel Crespo.
Il calciatore classe '87 approda all'Hellas Verona con la formula del prestito con diritto di riscatto della comproprietà.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


CALCIOMERCATO
CALCIOMERCATO - Fari puntati sull'Emilia, al Lecce interessa Crespo
06.07.2012 14:45 di Lucio Protopapa
Fonte: Gazzetta dello Sport
Dopo una sola stagione, con ogni probabilità, le strade di José Angel Crespo e del Bologna si divideranno.

Il difensore spagnolo, che con i felsinei ha trovato poco spazio - solo sette presenze in Serie A -, piacerebbe molto a Verona e Padova, squadra quest'ultima che l'ha lanciato in Italia. Non solo Veneto, però. Stando a quanto riporta la Gazzetta dello Sport, infatti, il Lecce starebbe seguendo con interesse il calciatore.

Classe '87, Crespo può vantare esperienze importanti tra le fila del Siviglia e del Racing Santander, oltre alle 39 presenze, condite da una rete, nella stagione 2010/2011 con il Padova in Serie B.

FONTE: SalentoSport.net


Battistini ag. Crespo: “Parte per il ritiro col Bologna, Leali? Padova è una possibilità”
Posted by Dante Piotto 30/06/2012
Graziano Battistini, procuratore di Nicola Leali e José Angel Crespo: “Per quanto riguarda Crespo, posso dire che per il momento non va né a Padova, né a Verona. Parte per il ritiro con il Bologna, il problema relativo al suo trasferimento è quello di un ingaggio troppo elevato. Per quanto riguarda Leali, il Padova effettivamente è una possibilità che stiamo valutando. La Juventus lo manderà in prestito, vedremo dove”...

FONTE: PadovaGoal.it


SERIE A
Bologna, si avvicina il divorzio con Crespo
29.06.2012 16.03 di Elisabetta Zampieri
Le loro strade si divideranno. Secondo quanto riportato dall'edizione bolognese de Il Corriere della Sera, Josè Angel Crespo non sarà più un giocatore del Bologna. Due le ipotesi più percorribili: al momento pare forte l'interesse di Padova e Verona

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Sabato 28 Gennaio 2012 - ore 21:20
ROMA-BOLOGNA, IL 'FACCIA A FACCIA': J. A. VALDES - J. A. CRESPO
ROMA-BOLOGNA, IL 'FACCIA A FACCIA' - Domenica 29 la Roma gioca la prima di ritorno del campionato 2011/12, riaffrontando il Bologna a poco più di un mese dal 2-0 del Dall'Ara (reti di Taddei e Osvaldo). La squadra di Luis Enrique proverà a reagire dopo la sconfitta subita a Torino, mentre quella di Pioli viene da due pareggi consecutivi (1-1 col Napoli, 0-0 col Parma). Il 'Faccia a faccia' di questa settimana è dedicato a due omonimi che militano nelle due formazioni: Jose Angel Valdes e Jose Angel Crespo sono cresciuti calcisticamente in Spagna e quest'anno affrontano per la prima volta la serie A italiana; hanno trionfato con le proprie nazionali e stanno vivendo due stagioni diametralmente opposte.

GLI INIZI - Jose Angel Valdes nasce a Gijòn il 5 settembre 1989 e si forma nelle giovanili dello Sporting. Esordisce in Prima Squadra nella stagione 2008/09 (in un match di Copa del Rey vinto per 3-1 contro il Valladolid), durante la quale segna il proprio primo (ed unico) gol nella Liga contro il Deportivo la Coruna; dopo un campionato passato tra la Primera e la Segunda Division, entra in pianta stabile nella rosa dello Sporting Gijon, collezionando circa 40 presenze in due anni.
Jose Angel Crespo nasce a Lora del Rio il 9 Febbraio 1987 e cresce nelle giovanili del Siviglia. Anche lui trascorre il proprio primo anno tra i professionisti passando tra la Prima Squadra e la formazione B (il Siviglia Atletico). Tra il 2007 e il 2010 colleziona 35 presenze (senza mai andare in rete) tra il club andaluso e il Racing Santander, quindi viene acquistato dal Padova con cui disputa un ottimo campionato cadetto, salvo poi perdere i play-off con il Novara.

IN NAZIONALE - Dopo un'annata trascorsa con la selezione Under 20, Jose Angel Valdes esordisce con la Nazionale spagnola Under 21 il 07 settembre 2009 (partita giocata contro il Liechtenstein e vinta per 4-0): sotto la guida del tecnico Luis Milla Aspas vince i campionati Europei del 2011.
Anche Jose Angel Crespo può vantare una medaglia d'oro ad un campionato Europeo: è il 2006 e il difensore ottiene il titolo con la Nazionale spagnola Under 19 (collezionando 3 presenze durante la competizione).

IN SERIE A - Entrambi gli spagnoli hanno esordito quest'anno in serie A e stanno disputando due campionati diametralmente opposte. Jose Angel Valdes ha collezionato sinora 13 presenze: ha giocato dal primo minuto in 8 delle prime 9 partite della Roma ed ha iniziato a perdere minuti a partire dal mese di dicembre. Lo stesso periodo in cui Jose Angel Crespo faceva il proprio esordio col Bologna: dal 04-12-11 (Bologna-Siena 1-0) ha infatti giocato 4 delle 5 partite disputate dai rossoblu ed è partito dal primo minuto in 3 occasioni.
Gabriele Blandamura

FONTE: RomaNews.eu


SERIE B
Sampdoria, si cerca un terzino destro: idea José Crespo
09.12.2011 13.56 di Fabrizio Zorzoli
Cominciano già a delinearsi le probabili mosse in entrata sul mercato di gennaio da parte della Sampdoria. L'idea del tecnico blucerchiato Beppe Iachini è infatti quella di avere a disposizione per il girone di ritorno una squadra completa, con due calciatori per ruolo.

A questo proposito, si sta cercando un vice-Rispoli per ciò che concerne la fascia difensiva di destra, dato che anche Atzori fu costretto a schierare due adattati al ruolo come Massimo Volta (difensore centrale) e Marco Padalino (esterno alto).
Al momento appare improbabile un rientro alla base di Fabrizio Cacciatore, ora in prestito al Varese, ma il club blucerchiato proverà a chiedere al Bologna la disponibilità a cedere lo spagnolo ex Siviglia e Racing Santander José Angel Crespo, classe '87, che non sta trovando spazio tra le fila rossoblù. Crespo nella scorsa stagione disputò un gran campionato con la maglia del Padova.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

Una raccolta di immagini raccolte in Spagna...

Mercato: Fiorentina con gli occhi su Mbakogu; l’agente spiega la situazione di Crespo al Bologna
Posted by Dante Piotto 09/11/2011
...Una voce clamorosa rimbalza intanto rimbalza da Bologna: secondo l’edizione locale de “La Repubblica”, infatti, i felsinei avrebbero messo gli occhi su Omar Milanetto per rinforzare il centrocampo. Per assicurarsene le prestazioni, gli emiliani potrebbero girare quale contropartita José Angel Crespo, che tornerebbe così a Padova dopo soli sei mesi. L’ipotesi di un ritorno di Crespo non sembrerebbe fantascienza leggendo l’intervista rilasciata dal suo agente Battistini a TeleSanterno.

Ecco l’Intervista di Ugo Mencherini e Vittorio Longo Vaschetto a Graziano Battistini, agente Fifa e procuratore di Josè Angel Crespo e Andrea Mantovani, nel corso della trasmissione “Tempi Supplementari” (Telecentro-OdeonTv)
Qual è la condizione attuale di José Angel Crespo, arrivato a Bologna con l’etichetta di titolare ma di fatto sinora non impiegato?
Il fatto che non sia ancora stato impiegato è un mezzo mistero, a meno che non abbia disimparato a giocare a calcio. Sono dell’idea che vada data una chance a un giocatore che è stato uno dei migliori terzini destri della serie B nella scorsa stagione, facendo un campionato di livello. Ha caratteristiche importanti: è veloce, ha grande recupero, è esplosivo e ha una discreta tecnica. Ha però bisogno, come tanti giocatori, di sentire la fiducia addosso, cosa che stranamente a Bologna non gli è stata data. Il tecnico di prima parlava della fase difensiva e mi sembrava di rivivere la prima parte dello scorso anno, quando era arrivato a Padova. Non vorrei che ci fosse proprio una concezione diversa della fase difensiva rispetto alla Spagna: più di una volta in serie A si sono visti allenatori che schierano una linea difensiva con quattro centrali, così come a Firenze il Bologna era schierato con tre centrali e un centrocampista. Penso che Crespo un po’ di fiducia la meriti, poi si vedrà quello che succede.

Esiste un accordo già fatto per un suo ritorno a Padova a gennaio?
A me piacerebbe, prima di parlare di mercato, che il Bologna provasse Crespo e provasse a capire di che giocatore si tratta. E’ stato fatto un buon investimento, a prezzi accessibili e ritengo che il ragazzo debba essere provato. Dopodiché, si possono fare tutti i tipi di discorsi. Lui comunque a Padova ha lasciato un grande ricordo, ma a oggi parlare di un ritorno sarebbe troppo facile: a me piacerebbe più che altro che il Bologna gli desse una chance.

Il giocatore ha espresso la volontà di andare? E lei si è confrontato con il club?
Sto aspettando nelle news da parte del club. Ho parlato con il direttore generale, Roberto Zanzi, che mi ha chiesto del tempo visto anche l’arrivo del nuovo tecnico: mi è stato detto che intorno alla metà di novembre avrebbero fatto il punto della situazione e poi mi avrebbero fatto sapere. Sono quindi in attesa di loro notizie per capire cosa si deve fare.

A Bologna si sapeva della sua predisposizione a spingere più che a contenere: dove può esserci stato qualche imprevisto?
In Spagna lo considerano addirittura un giocatore troppo difensivo. Quando vado a Siviglia e dico che Crespo non gioca per questo motivo, mi rispondono che non è possibile.

Parla l’ex Crespo: “Padova centrerà la promozione!”
Posted by Dante Piotto 20/08/2011
Josè Angel Crespo lancia il Padova verso la promozione: “Sono sicuro che il Padova riuscirà a centrare l’obiettivo promozione. Magari stavolta ci riusciranno senza nemmeno passare dai playoff con l’accesso diretto alla serie A. Ma anche se vanno ai playoff va bene lo stesso, sarò sempre grato al Padova per quello che mi ha dato”.

La chiamata del Bologna non è giunta a sorpresa, ma Crespo si dichiara comunque spiazzato dalla velocità con cui si sono succeduti gli eventi: “Sinceramente non me l’aspettavo – chiarisce l’esterno spagnolo – ma devo ammettere che ci speravo. Per un giocatore la serie A è il massimo. Alla fine dello scorso campionato sentivo che erano arrivate delle richieste per me , poi il Bologna ha fatto sul serio e mi ha acquistato”.

Del Padova e di Padova Crespo conserverà un ricordo eccezionale: “Ho sempre in mente quanto accaduto dopo la sconfitta nella finale playoff, la gente che ci acclamava come se avessimo vinto. Sono grato a questa gente e sarà bello incontrare ancora Dal Canto, Cuffa, Legati e Cano”.
Poi cita pure Succi, ma deve trattarsi di un lapsus freudiano, visto che Davide, come ha fatto capire il presidente Marcello Cestaro, non tornerà a Padova.

Da valutare le sue condizioni per la gara di domani, lo spagnolo arriva da un infortunio, ma la risonanza non ha evidenziato lesioni. Torna anche Vantaggiato in coppia con Diamanti dopo i rispettivi infortuni.

FONTE: PadovaGoal.it


Fantacalcio Bologna, Antonsson e Crespo volti nuovi in difesa
Mercoledì 27 Luglio 2011, 09:00
di Mirko Cafaro
Fantacalcio Bologna: conosciamo meglio i volti nuovi della difesa felsinea, Mikael Antonsson e Josè Angel Crespo. Centrale svedese, classe '81 il primo; laterale destro, '87, di nazionalità spagnola l'altro. Entrambi destinati ad una maglia da titolare: ecco le loro schede.
Forze fresche per il reparto difensivo del Bologna, rinnovato per metà. I volti nuovi sono queli di Mikael Antonsson e Josè Angel Crespo...

Crespo, invece, è un terzino con ottime capacità di spinta, già ben integrato in Italia. Cresciuto nelle giovanili del Siviglia, dopo una fugace apparizione con il Racing Santander, è stato portato in Italia da Rino Foschi. "Sono un laterale di difesa a cui piace spingere anche per dare una mano alla squadra nella fase d'attacco. - si è presentato lo spagnolo - Ma sono consapevole che il mio primo compito è difendere. Come dice Bisoli: il possesso palla è la miglior difesa". Anche un gol lo scorso anno a Padova, potrebbe risultare pericoloso con i suoi inserimenti.

PRESENZE E GOL JOSE' CRESPO:
2005-2007 Siviglia Atletico (Spa) 73 presenze e 3 gol
2005-2009 Siviglia (Spa) 25 presenze
2009-2010 Racing Santander (Spa) 13 presenze
2010-2011 Padova 39 presenze e 1 gol

Perchè comprarlo al Fantacalcio: conosce già il calcio italiano, non avrà problemi di adattamento, pedina molto interessante, soprattutto per le sue spiccate propensioni offensive.

Perchè non comprarlo: deve migliorare nella fase difensiva che, in serie A, è decisiva per conquistarsi una maglia da titolare. Occhio al rischio giallo: nell'ultimo campionato sette cartellini.

FONTE: Fantamania.BlogoSfere.it


mercoledì, novembre 23rd, 2011 | Posted by Matteo Fantozzi
Padova, Crespo debutta in Coppa Italia con la maglia del Bologna
Josè Angel Crespo era stato uno dei protagonisti principali del Padova che l’anno scorso centrava i playoff. Il terzino era poi stato ceduto in estate al Bologna, pronto ad assaggiare il palcoscenico della Serie A.
Finora Crespo però non ha collezionato nemmeno un minuto sul campo, faticando a trovare spazio nella squadra prima di Bisoli e poi di Pioli. Oggi ha l’occasione per partire titolare dal primo minuto nella partita di Coppa Italia tra Bologna e Crotone. Un occhio da Padova qualcuno lo ‘butterà’ pronti a vedere come se la caverà il loro ex pupillo.
Matteo Fantozzi

FONTE: SerieBNews.com


Bologna, Crespo: "Bisoli mi piace già" Un altro ko: stiramento per Rickler
Il difensore spagnolo dal ritiro: "Corono il mio sogno: giocare nella seria A italiana"

Andalo, 21 luglio 2011 - Eccolo, Josè Angel Crespo, raggiante nel ritiro del Bologna di Andalo. Nel suo giorno, rivela che l'approdo in rossoblù è, per lui, il coronamento di un sogno: “Fin da piccolo sognavo di venire a giocare in Italia, in sierie A - racconta il difensore ex Padova, mi è sempre piaciuto molto Zambrotta, la prima partita che ricordo di aver visto è Real Madrid-Juventus con Zidane in bianconero, una sfida di Champions: da allora mi sono innamorato del calcio italiano".

"Per realizzare il mio sogno - prosegue il 24enne - lo scorso anno ho fatto un passo indietro accettando di giocare in serie B, ma nella prospettiva di farne due in avanti l'anno dopo".

Con Bisoli è già feeeling: "Mi è piaciuta soprattutto questa sua indicazione: ci si difende con la palla tra i piedi, ci si difende con il possesso palla. A me piace spingere, è vero, ho la fama di essere un cavallo che attacca molto? Beh, so che la A è diversa dalla B ed è importante che difenda".
Tra gli sportivi spagnoli: "ammiro il carattere e lo spirito di Nadal, poi Contador che è molto chiacchierato ma secondo me è pulito", conclude Crespo.

...

FONTE: IlRestoDelCarlino.it


PARMA NEWS
Parma, sfuma l'acquisto di Josè Angel Crespo
29.06.2011 12:49 di Claudio De Palma
Un altro obiettivo del Parma in questa campagna acquisti estiva sfuma definitivamente. Infatti il terzino destro Jose Angel Crespo (24) il prossimo anno giocherà nel Bologna che proprio qualche giorno fa aveva soffiato ai ducali un altro giovane prospetto, ovvero il portiere Stojanovic. L'accordo tra la società felsinea e il Padova per il terzino spagnolo è stato concluso nella notte su una base di 2 milioni di euro come riporta il noto esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio.

FONTE: SportsBook24.net


10:53 | 29/06/2011
Bologna, è fatta per Jose Angel Crespo
Il Bologna avrebbe trovato l'accordo con il Padova per il passaggio del difensore Jose Angel Crespo in Romagna a partire dalla prossima stagione. Le due società hanno portato avanti la trattativa nella notte, che prevede il trasferimento del laterale spagnolo per 2 milioni di euro, come è emrso nel corso della trasmissione di Sky Sport 1 "Speciale Calciomercato". Sul giocatore c'era anche il Parma.
Alessio Tuveri

FONTE: CalcioNews24.com


Crespo: “Mi trovo benissimo a Padova, non parlo del mio futuro ora”
Posted by Dante Piotto 11/05/2011
Sui playoff: “Per me non é una novità perché li ho fatti in Spagna in serie C nel Siviglia B e siamo passati! Sono partite totalmente diverse da quelle di campionato, arrivati lì tutto può succedere. Il Padova? Intanto abbiamo raggiunto il primo obiettivo, ovvero la salvezza… Ora dobbiamo continuare a coltivare questo sogno, lo vogliamo tutti e sappiamo che possiamo farcela. Intanto pensare solo al Sassuolo e non ai due scontri diretti successivi. Che partita sarà? Me li ricordo all’andata e mi sembrava davvero una bella squadra, quindi se non andiamo là con la giusta concentrazione rischiamo grosso…”

Sul rendimento personale: “Son contento, all’inizio dura sia dal punto di vista fisico che tattico visto che non giocavo propriamente nel mio ruolo ma una volta schierato da terzino destro puro ho fatto bene grazie anche al miglioramento della condizione fisica. Non posso proprio lamentarmi, quest’anno ho davvero fatto una bellissima stagione sia quantitativamente che qualitativamente, ed il merito é anche della piazza che mi ha saputo valorizzare”.

Sul futuro: “Io mi trovo benissimo qua a Padova. Il mio procuratore ha provato a parlarmi a riguardo della prossima stagione ma io ho preferito non sapere nulla per rimanere concentrato in vista del finale di stagione e non farmi distrare da eventuali voci. Una volta concluso tutto ne parleremo con calma. In Spagna ho marcato Messi, Raul, Robben e tanti altri campioni. Quando ho giocato con il Real mancava Zidane, questo è l’unico rammarico perchè il francese è il mio idolo”.

Rispetto all’orario di convocazione fissato per le 14 ci sono quattro giocatori del Padova in ritardo all’allenamento odierno. Cuffa è arrivato alle 14.22, De Paula correndo poco dopo, mentre Portin è stato l’ultimo a raggiungere Bresseo camminando. Rabito, infine, è giustificato in quanto oggi è il suo 31esimo compleanno.

FONTE: PadovaGoal.it


JOSÉ ÁNGEL CRESPO, JUGADOR DEL SEVILLA FÚTBOL CLUB
“El césped artificial acabará triunfando en las grandes ligas europeas“
Con sólo 21 años, el defensa José Ángel Crespo Rincón (Lora del Río, Sevilla. 1987) es una de las grandes revelaciones del fútbol español. Empezó la temporada en el segundo equipo del Sevilla Fútbol Club, pero su excelente rendimiento pronto le hizo saltar a la primera plantilla y son varios los clubes europeos que quieren hacerse con sus servicios. Sin embargo, Crespo asegura en una entrevista a NOTIGRAS que se encuentra muy a gusto en el conjunto hispalense, uno de los mejores de la liga española en las últimas temporadas. También nos habla de su opinión sobre el césped artificial.

NOTIGRAS.- Marzo de 2008
Empezaste la temporada como jugador del Sevilla Atlético (Segunda división) y ya estás en el primer equipo. ¿A qué se debe este salto?
Mi evolución en el Sevilla ha sido muy rápida. Llegué hace cuatro años desde mi pueblo, donde yo jugaba en equipos juveniles y ahora estoy en la Primera División del fútbol español. Esto supone una satisfacción muy grande. Llegué a debutar en el Sevilla con 18 años y este año es cuando estoy consiguiendo crecer más dentro del equipo, gracias a la confianza que ha depositado en mí el entrenador Manuel Jiménez.

¿En qué momento de su carrera deportiva se encuentra?
Vivo un buen momento en mi trayectoria como futbolista. La verdad es que estoy cumpliendo el sueño que tenía desde pequeño: jugar en el Sevilla. El único sabor agridulce son las lesiones que he sufrido, pero ya estoy recuperado. Me encuentro muy a gusto y contento en este equipo y voy a seguir trabajando para tener la continuidad que deseo. Después de tantos títulos y jugando la Champions League como estamos ahora, el nivel de Sevilla está cada vez más alto y eso exige más preparación y sacrificio a todos los jugadores. El equipo está haciendo muy bien las cosas y mi ilusión es seguir aquí y triunfar aquí.

El Sevilla se mantiene en los puestos de cabecera de la liga. ¿Cuáles son los objetivos del equipo para la actual temporada?
Ahora mismo lo importante es luchar por la Champions. En la pasada temporada se consiguió entrar en esta competición y hay que hacer todo lo posible para conseguir el mejor resultado. Y esperamos seguir con la buena racha que venimos acumulando desde principios de año para colarnos de nuevo entre los cuatro primeros puestos de la liga. No renunciamos a nada.

Las instalaciones de entrenamiento son también importantes para los éxitos de un equipo. En este caso, la Ciudad Deportiva del Sevilla cuenta con varios campos de césped artificial POLIGRAS. ¿Qué opina de estas canchas?
La Ciudad Deportiva ha registrado un gran cambio gracias al césped artificial, que ha proporcionado a las instalaciones colorido, rendimiento y calidad, que son cuestiones muy valoradas por el club. Tanto los jugadores como el equipo técnico y los directivos estamos muy satisfechos con el resultado de estos campos, que ofrecen nivel y categoría a los terrenos de entrenamiento. Además, creo que el césped POLIGRAS es de lo mejor que hay en el mercado. He jugado mucho en estos campos artificiales y son realmente muy cómodos.

¿Cuándo fue la primera vez que jugó sobre un terreno de césped sintético y qué pensó?
Fue hace ya muchos años. Pero la calidad de esos campos, que eran más bien moquetas, no es la misma que la de ahora. El actual césped artificial es diferente y aporta una calidad muy similar a la del natural gracias a los grandes avances que se han producido. Y lo mejor de todo es que cada vez es más óptimo, se sigue mejorando.

Para el fútbol de elite, ¿cree que la hierba sintética ofrece las máximas garantías?
Pienso que sí. Es un pavimento que está mejorando muy rápidamente, como se observa en los nuevos campos que se están haciendo. A este ritmo, estoy convencido de que el césped artificial acabará triunfando en las grandes ligas europeas, incluida la Primera División española. A mi, personalmente, me gusta mucho esta superficie y pienso que tarde o temprano tendrá el mismo tacto que el césped natural.

¿Qué ventajas diría que tienen este tipo de superficies en relación a otras?
El cuidado es más sencillo y la estabilidad del campo es mayor. Por ejemplo, la hierba natural puede estar un día mejor y otro peor, y necesita un mantenimiento muy minucioso y complejo. El césped artificial no requiere tantos mimos, es más fuerte y siempre está perfecto, con las mejores condiciones de uso. Estas son unas ventajas que los futbolistas valoramos mucho. Desde el punto de vista medioambiental también aporta importantes beneficios, porque se utiliza mucha menos agua para el riego del campo. Los gastos son menores.

FONTE: Notigras.es

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Maglie HELLAS su eBay

Gadget dell'Hellas Verona su Amazon!



#VeronaVicenza Pecchia

#PerugiaVerona highlights

Wallpapers gallery