Le schede di B/=\S: Nicola CIOTOLA (27 anni)

Pubblicato da andrea smarso lunedì 21 settembre 2009 11:01, vedi , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Nicola Ciotola
Data di nascita:28/03/1984
Luogo di nascita:Benevento (BN)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Attaccante
Altezza:177 Cm.
Peso:70 Kg.
Posizione:

Carriera da giocatore:

 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Como2011 - 20121^ Divisione313 
Hellas Verona2011 - 2012B00 
Juve StabiaDa Gen. 2011 - 20111^ Divisione40 
Taranto2010 - Gen. 20111^ Divisione141 
Hellas Verona2009 - 20101^ Divisione312 
Avellino2008 - 2009B305 
Pisa2007 - 2008B271 
Pisa2006 - 2007C1163 
Giugliano2005 - 2006C2294 
Giugliano2004 - 2005C2121 
Sassari Torres2003 - 2004C100 

Finale playoff 1^ Div. 2009-2010: CIOTOLA porta in vantaggio i gialloblù contro il PESCARA dopo quattro minuti (finirà 2 a 2)

News e curiosità:

Giocatore fortemente voluto da mister REMONDINA ed inseguito a lungo da BONATO l'ingaggio di Nicola CIOTOLA (definitivo triennale) potrebbe davvero rivelarsi un affarone per l'HELLAS che verrà. L'esterno d'attacco è la classica ala destra capace di saltare l'uomo e creare superiorità numerica e, a causa della situazione finanziaria dell'AVELLINO e della conseguente possibilità di svincolo del giocatore, 'SCÙDÉLA' (com'è simpaticamente soprannominato dai butèi sempre molto attenti alla goliardia e alle tradizioni locali) era seguito con interesse da molte società di Serie B, prime fra tutte FROSINONE, CROTONE, SASSUOLO e TRIESTINA ma alla fine, grazie all'abilità del nostro neo diesse, supportata dalle garanzie tecniche del mister e dala disponibilità (non solo economica) del presidente MARTINELLI, CIOTOLA è arrivato a vestire la maglia gialloblù con la quale, se il buongiorno si vede dal mattino, potrà levarsi parecchie soddisfazioni anche se per il suo ruolo, vale la pena ricordarlo, la concorrenza è spietata.

Nella passata stagione aveva giocato in comproprietà con i biancoverdi dell'Irpinia, aveva convinto e alla fine era stato trattenuto alle buste contro il PISA società cointestataria del cartellino del giocatore. Proprio contro i nerazzurri di mister VENTURA (ricorderete senz'altro l'ex gialloblù che sostituì FICCADENTI dopo una coraggiosa mossa del compianto Conte ARVEDI che fece, forse per la prima volta, quello che un presidente deve fare quando la squadra volta le spalle al proprio condottiero), il nostro aveva realizzato una bella doppietta e chiuso la bocca ai tifosi toscani che, si dice, ironizzassero sulle sue doti realizzative dimenticando che, proprio il suo gol nei tempi supplementari contro il MONZA, valse la promozione in Serie B per i pisani... [Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

EX GIALLOBLÙ
L'ex della settimana: Nicola Ciotola
02.05.2017 11:00 di Anna Vuerich
Il giocatore: Nicola Ciotola è un attaccante capace di adattarsi a diverse situazioni di gioco grazie alle sue buone doti tecniche. Nato nel 1981 a Benevento, ha trascorso gli anni delle giovanili al Napoli ed è attualmente inserito nella rosa della Casertana.

I suoi numeri al Verona: dopo alcuni anni prima in C e poi in B, al seguito di diverse squadre, nella stagione 2009/2010 Ciotola approda al Verona, all’epoca in Prima Divisione di Lega Pro.
Gioca in totale 34 partite di campionato (senza riuscire a vincere i play-off con i gialloblù), segnando 3 gol. Non abbastanza per convincere la società scaligera, che a fine anno decide quindi di prestare Ciotola al Taranto. Nonostante l’iniziale contratto triennale, Ciotola non fa più ritorno al Verona, ma passa prima alla Juve Stabia e poi al Como.

Perché “ex della settimana”: Catanzaro - Casertana non è andata come ci si aspettava. La squadra in trasferta aveva quasi dieci punti di stacco dal Catanzaro, che però è riuscito a segnare due reti e ad abbattere i favoriti.
L’unica nota positiva della Casertana è stato proprio Ciotola, che grazie a un assist di Finizio sullo scadere del primo tempo è riuscito per un attimo a far tremare le gambe al portiere giallorosso Svedkauskas.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


ALTRE NEWS
L'Aquila, Ciotola: "Il Pisa può arrivare ai Playoff. Il gol al Monza il più importante della carriera"
23.04.2013 12:20 di Nicolò SCHIRA Twitter: @BomberNiko
Quando si parla con Nicola Ciotola è impossibile non tornare a quel 17 Giugno 2007. Adesso gioca in Seconda Divisione con la maglia dell'Aquila (l'allenatore è Giovanni Pagliari, fratello di Dino) ed è in corsa per raggiungere i play-off e per lui sarebbe la quinta volta in carriera. Non male. Dopo averli conquistati e vinti in C1 con il Pisa l'anno successivo li perse, sempre in nerazzurro, in Serie B. Uscì in finale anche con il Verona, ebbe la meglio il Pescara, mentre con la Juve Stabia di Piero Braglia centrò la promozione. Il Pisa lo acquisto nell'estata del 2006 dal Giugliano. Tante le maglie cambiate dopo i due anni in nerazzurro: in B con l'Avellino poi, oltre alle esperienze già citate, una stagione a Taranto ed una a Como. I colleghi di TuttoPisa l'hanno intervistato in esclusiva.

Innanzitutto passano gli anni ma non sbiadiscono i ricordi. Qual'è il tuo di quel 17 Giugno 2007 e più in generale il tuo ricordo di Pisa?
"Di quel 17 Giugno ricordo tante cose emozionanti. Il boato del pubblico dopo il gol, gli abbracci dei miei compagni indimenticabili. Ma soprattutto vedere la gente felice e piena di gioia. Quando rivedo quel gol mi vengono ancora i brividi, è stato il gol più bello e più importante della mia carriera lo ricordo come se fosse ieri. Di Pisa che dire, un bellissimo ricordo. Un pezzo del mio cuore è rimasto lì. Una città fantastica, grande piazza con una tifoseria che ti incita sempre sia nei monenti buoni che nei momenti difficili".

I nerazzurri sono in corsa per centrare i play-off. Secondo te negli spareggi promozione, che hai disputato 4 volte, qual'è la caratteristica fondamentale che non deve mancare, una volta raggiunti, per disputarli al meglio?
"La caratteristica principale per vincere secondo me è la condizione fisica e mentale. Riuscire ad affrontare tutte le partite con la massima concentrazione perchè la tensione ed il caldo si fanno sentire".

Hai mai pensato o sperato di poter tornare a Pisa? E c'è mai stata concretamente la possibilità?
"Sì, ho sempre sperato di tornare a giocare a Pisa ma concretamente non c'è mai stata l'occasione. Spero di tornare a giocare all'Arena Garibaldi, in quello stadio che mi ha regalato tante emozioni".

Dopo la buona stagione di Como hai accettato la proposta dell'Aquila. Come giudichi la tua annata?
"E' stata un annata sicuramente buona, magari con quale altro gol lo sarebbe stata ancora di più. Sono sicuro che arriveremo a disputare i play off con, ovviamente, la speranza di riuscire a vincerli".

Hai come tecnico Giovanni Pagliari, fratello di Dino che allena il Pisa. Avete mai parlato di questo fatto? E che tipo di Mister è Giovanni Pagliari?
"Parlo molto con il Mister ma di questa casualità ancora no. È un tecnico molto preparato e in gamba con le idee chiare. Ci ha fatto acquistare molto autostima".

Nel vostro girone la grande sorpresa è stata il Pontedera che è andata ogni migliore pronostico.
"Assolutamente. Il Pontedera è stata una vera rivelazione. Una squadra che ha avuto la continuità necessaria dimostrando di meritare ampiamente la posizione che occupa".

FONTE: TuttoLegaPro.com


Calciomercato, Bjelanovic e Lepiller all'Hellas Verona
31/08/2011 - 17:04
Dianda alla Ternana, Ravelli alla Castellana, Ciotola al Como, L. Esposito alla Virtus Borgo Venezia, risoluzione consensuale per Vriz
VERONA - Nell'ultimo giorno della sessione estiva del calciomercato il club scaligero ha definito alcuni movimenti in entrata ed uscita.

Si trasferiscono all'Hellas Verona Sasa Bjelanovic, a titolo definitivo dall'Atalanta, e Matthias Lepiller, in prestito con diritto di riscatto della metà dalla Fiorentina. Salif Dianda passa alla Ternana in prestito, Gian Marco Ravelli alla Castellana a titolo definitivo, Nicola Ciotola al Como in prestito con diritto di riscatto, Luca Esposito alla Virtus Borgo Venezia a titolo definitivo, mentre è stata perfezionata la risoluzione consensuale con Giovanni Vriz.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


ALTRE NEWS
Como, Ciotola è carico: "La mia esperienza al servizio dei giovani"
18.08.2011 12:50 di Redazione TLP
Fonte: LaProvinciadiComo.it
Nicola Ciotola, dribbling e tecnica al servizio del Como. Risolto il giallo del contratto con la firma del presidente Antonio Di Bari, Ciotola può cominciare la sua esperienza a Como. Ventisette anni, Ciotola arriva da una stagione sfortunata: prima i problemi con il Taranto, al momento dell'arrivo di Dionigi in panchina, poi alla Juve Stabia, con un ginocchio malandato e operato a fine stagione.
Ma la convalescenza è quasi finita per l'attaccante esterno, ex Verona, Avellino e Pisa, in serie C e B, con quattro play off disputati in carriera, due vinti (Pisa e Juve Stabia) e due persi (Pisa e Verona). E ora è pronto a recitare un ruolo da protagonista nell'attacco del Como.

Che giocatore è Ciotola?
"Sono tecnico, mi piace saltare l'avversario e fare qualche gol. Sulla trequarti posso giocare ovunque, ma le mie stagioni migliori sono state a sinistra".

In una squadra giovane come il Como quanto conterà la tua esperienza?
"Ho scelto Como perché è una piazza importante, dove voglio rilanciarmi. Sono abituato alle sfide importanti e alle piazze che non si accontentano di un campionato mediocre. Sono pronto".

FONTE: TuttoLegaPro.com


CALCIOMERCATO
Ciotola, direzione Andria
20.07.2011 16:00 di Alberto Pecchio
L'attaccante Nicola Ciotola è in procinto di lasciare l'Hellas Verona per far ritorno in Lega Pro: sulle tracce della seconda punta - che nell'ultima stagione ha centrato la promozione con la Juve Stabia - ci sono Andria e Benevento, ma al momento, da informazioni raccolte in esclusiva da TuttoLegaPro.com, sono nettamente favoriti i pugliesi che già nei prossimi giorni potrebbero chiudere l'operazione.

FONTE: TuttoLegaPro.com


PRIMO PIANO
LIVE SANDRA': GIBELLINI: "GOMEZ GRANDE ACQUISTO, DI GENNARO E CIOTOLA IN USCITA"
18.07.2011 14:50 di Redazione TuttoHellas
Il direttore sportivo del Verona Mauro Gibellini è intervenuto al raduno della compagine gialloblù a Sandrà. Queste le sue parole: "Con Tatchidis e Doninelli siamo a posto, sono a tutti gli effetti due giocatori nostri. Dobbiamo gestire le uscite, in Serie B c'è la lista di 19 obbligatori, dobbiamo liberare qualche posto per andare ad ingaggiare nuovi 'Senior'. Molti giovani che abbiamo in testa di prendere sono in ritiro con le loro squadre. Serve pazienza, siamo un cantiere aperto, ma abbiamo già una buona squadra, che ha vinto i playoff a giugno. Di Gennaro e Ciotola potranno a breve essere ceduti. Gomez sarà un grande acquisto, ha forza qualità e tecnica".

FONTE: TuttoHellasVerona.it


Ciotola e Di Gennaro "nodi" da un milione
27/06/2011 18:51
Sono nodi costosissimi. E senza averli risolti sarà dura pensare di portare a casa altri rinforzi. Quasi 250 mila euro netti all’anno per Francesco Di Gennaro, arrivato nella scorsa stagione al mercato di gennaio, fortemente voluto dal ds Bonato che su di lui aveva riposto tutte le speranze di andare direttamente in serie B. Strappato al Gallipoli e con un contratto triennale, Di Gennaro ha fatto pochissimo con la maglia del Verona. Tanto che quest’anno la società è stata quasi obbligata a farlo andare via, anche per il rifiuto di lasciare l'Hellas da parte di Andy Selva. E poichè era Di Gennaro ad avere più mercato fu lui a lasciare il Verona. Di Gennaro era richiesto dal Lanciano, ma sicuramente l’Hellas ha assorbito una parte del suo ingaggio.

Molto simile anche la vicenda di Ciotola. Acquistato anche lui da Bonato, è un altro giocatore dal contratto molto ricco. In questo caso si parla di una cifra che sfiora i duecentomila euro. Al lordo, quindi il Verona per pagare il centrocampista offensiva deve spendere qualcosa come quattrocentomila euro a stagione. e perchè Selva non si muoveva. Ingaggi imponenti per la Lega Pro, molto alti anche per la serie B. Solo dopo aver risolto la posizione dei due, la società potrà alzare lo sguardo e pensare ad acquistare qualcuno. Sia Ciotola che Di Gennaro godono comunque di una buona fama e potrebbero trovare abbastanza facilmente una destinazione. Ciotola è arrivato alla serie B con la Juve Stabia, Di Gennaro ha quotazioni che restano elevate in Lega Pro e anche in B. Il problema, evidentemente è solo legato alle cifre percepite dai due che non rientrano nei piani di Mandorlini. Potrebbero però essere inseriti in qualche trattativa di mercato per arrivare a giocatori che abbiano le caratteristiche richieste da Mandorlini per costruire il nuovo Verona.

FONTE: TGGialloBlu.it


PRIMO PIANO
DALLA JUVE STABIA RIENTRANO CIOTOLA E DIANDA, DA VALUTARE IL LORO FUTURO
Non è certo che vengano confermati, potrebbero essere nuovamente ceduti

23.06.2011 08:10 di Redazione TuttoHellas
Il centrocampista ivoriano Salif Dianda (24) e l'attaccante Nicola Ciotola (27), i cui cartellini sono di proprietà del Verona, rientreranno alla base dai prestiti alla Juve Stabia, neopromossa in Serie B al pari degli scaligeri. Resta da capire se i due saranno integrati nella rosa 2011/2012, altrimenti verranno nuovamente ceduti.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


CALCIOMERCATO
JUVE STABIA: arriva Nicola Ciotola dal Taranto via Hellas
18.01.2011 09.26 di Redazione TuttoHellas
La Juve Stabia annuncia l'ingaggio di Nicola Ciotola dal Taranto col benestare dell’Hellas Verona società titolare delle prestazioni sportive del calciatore. Ciotola,esterno offensivo classe 84 che ha vestito in carriera le maglie di Giugliano, Pisa, Avellino e Verona, ha già effettuato ieri pomeriggio il primo allenamento con le vespe.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


CALCIOMERCATO
Hellas Verona, Ciotola torna in gialloblù?
21.12.2010 16:45 di Nicolò Schira
Inserito nell'elenco dei partenti da mister Dionigi per l'esterno offensivo ex Pisa Nicola Ciotola si potrebbero schiudere le porte di un clamoroso ritorno all'Hellas Verona dove ha militato nello scorso campionato affermandosi come uno dei beniamini della torcida scaligera. L'operazione verrebbe avallata anche dall'attuale tecnico scaligero Andrea Mandorlini alla ricerca di un esterno destro d'attacco con il quale completare il tridente veronese dato che sinora in quel ruolo ha adattato a turno due centravanti puri quali Pichlmann e Andy Selva.

FONTE: TuttoLegaPro.com


Calciomercato, Ciotola e Rantier al Taranto
12/07/2010 - 18:10
L'operazione prevede la cessione a titolo temporaneo con diritto di riscatto dell'attaccante campano, ed a titolo definitivo per il francese
VERONA - Hellas Verona rende noto il trasferimento dei due giocatori Nicola Ciotola e Julien Rantier all'A.S. Taranto Calcio.

L'operazione, definita in ogni suo particolare nel pomeriggio di lunedì, prevede la cessione a titolo temporaneo con diritto di riscatto per l'attaccante campano, ed a titolo definitivo per il francese.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


- Annunciato con Esposito... (fonte: TuttoMercatoWeb.com - 24 Luglio 2009)
UFFICIALE: Ciotola ed Esposito al Verona.
di Andrea Zalamena
L'Hellas Verona ha ingaggiato nella giornata odierna due giocatori: arrivano in gialloblù il centrocampista Gennaro Esposito, proveniente dal Siena ed in comproprietà, e l'attaccante Nicola Ciotola, la scorsa stagione all'Avellino in serie cadetta ed appena svincolatosi dal club irpino. Con il Verona ha sottoscritto un contratto triennale.


- Svincolatosi dall'AVELLINO ha scelto l'HELLAS (fonte: TuttoMercatoWeb.com - 15 Luglio 2009)
Verona, è fatta per Ciotola.
di Fabrizio Zorzoli
Nicola Ciotola è praticamente un giocatore del Verona. L'esterno offensivo, svincolatosi dall'Avellino, è infatti pronto a firmare un contratto triennale con il club gialloblù.


- Seguito da importanti società di Serie B (fonte: TuttoMercatoWeb.com - 10 Luglio 2009)
Crotone, anche Ciotola nel mirino.
di Fabrizio Zorzoli
Oltre a Vincenzo Pepe, il Crotone punta un'altro esterno offensivo nell'ultima stagione all'Avellino: è Nicola Ciotola (25), ala napoletana che nella passata stagione ha collezionato 30 presenze e 5 reti con la maglia dei Lupi. Il giocatore piace anche a Sassuolo e Triestina.


- Ad AVELLINO situazione poco chiara (fonte: ReteSei.com - 02 Luglio 2009)
CALCIO AVELLINO. Massimo Pugliese torna ad esternare..
In riferimento all’ultimo comunicato del 25 giugno 2009, si rende noto che l’U.S. Avellino ha provveduto a formalizzare l’iscrizione al prossimo campionato di Prima Divisione di Lega Pro.

Inoltre, come ben noto, l’U.S. Avellino nella fase di calciomercato relativa alla risoluzione delle comproprietà, si è aggiudicata la totalità dei cartellini dei calciatori: Alessio Sestu. Nicola Ciotola e Desmond Kouassi N’Ze che, aggiunti agli altri calciatori di proprietà come Alessandro Pellicori e Vincenzo Pepe, rappresentano un patrimonio notevole.

Questo patrimonio, essendo rappresentato da calciatori richiesti sul mercato, potrà sicuramente tramutarsi in liquidità per diversi milioni di euro nel caso in cui un’eventuale nuova proprietà provveda a adempiere tutti gli obblighi per consentire all’U.S. Avellino di partecipare al prossimo campionato di Lega Pro mentre, in caso contrario (ovvero qualora non vi sia il subentro di una nuova proprietà), tutti i tesserati, successivamente all’11 luglio 2009, saranno liberi a parametro zero.

Si ribadisce, come già reso noto nell’ultimo comunicato, che tali operazioni sono state realizzate solo ed esclusivamente al fine di favorire l’eventuale subentro d’acquirenti entro l’11 luglio 2009.

Mancano nove giorni a tale perentoria scadenza e l’attuale proprietà, nel confermare il proprio disimpegno totale in relazione agli ulteriori obblighi previsti per la partecipazione al Campionato di Lega Pro, vede come unico spiraglio la costituzione di un tavolo istituzionale organizzato dal Sindaco di Avellino e dal Presidente della Provincia di Avellino con il coinvolgimento di aziende pubbliche come ad esempio l’A.Ir. Autotrasporti Irpini che negli ultimi anni ha speso diversi milioni di euro in sponsorizzazioni (a favore solo ed esclusivamente del basket), dell’Associazione Industriali, e d’altri soggetti che eventualmente potranno contribuire a far sì che l’U.S. Avellino partecipi al prossimo campionato di Lega Pro.


- 'Vinto' alle buste dagli irpini (fonte: ECalcioBlog.it - 27 Giugno 2009)
Calciomercato, i risultati delle buste.
Sono state rese note le risultanze dell’apertura delle buste effettuata quest’oggi in Lega. Questo l’elenco completo delle 44 situazioni risolte:

...

Nicola Ciotola Avellino-Pisa AVELLINO

...


- Il saluto dei tifosi toscani (fonte: IoTifoPisa.Com - 27 Giugno 2009)
Aperta la busta, Nicola Ciotola all'Avellino..
Dopo tre anni, Nicola Ciotola lascia definitivamente il nerazzurro. Il centrocampista offensivo, ceduto in comproprietà all'Avellino ad inizio stagione, è stato riscattato alle buste proprio dagli irpini e quindi non ha più alcun legame con il Pisa Calcio.

Non sappiamo se e quanto il Pisa abbia voluto offrire per il calciatore; è molto probabile che, come avvenuto per Lorello e Pisano del Varese, la società nerazzurra non abbia versato niente o quasi.

Inutile sottolineare che l'esperienza di Ciotola a Pisa sarà ricordata da tutti i tifosi per moltissimi anni, grazie a quel gol al 120° minuto di Pisa-Monza che valse la serie B. Ciao Nicola, buona fortuna.


- Molto dotato tecnicamente 'tradì' il GIUGLIANO per l'AVELLINO. (fonte: IlGiornale.it - 19 Giugno 2009)
Da rinnegato a eroe di Avellino Ora vuol dribblare anche i pregiudizi.
Il suo nome è Nicola Ciotola ex calciatore dell’SS Giugliano, due anni, capace di far impazzire il De Cristofaro con le sue magie e i suoi gol. Lui nato a Benevento era diventato un idolo del Giugliano, poi il grande affronto, con l’accusa dei tifosi che gli rinfacciarono di aver abbandonato la nave appena la società si è trovata in difficoltà. Succede quando sei un idolo e cambiare la maglia diventa un affronto a tutta la città, specialmente se vai a giocare ad Avellino. Piccolo, veloce, dribbling nel sangue, 25 anni, un profondo conoscitore dei campi caldi del Sud, uno che da solo è in grado portare la squadra fuori da qualsiasi stadio a testa alta. In molti si chiedono cosa faccia nelle serie minori.


- Anche il FROSINONE fra i suoi 'pretendenti'... (fonte: TuttoMercatoWeb.com - 07 Giugno 2009)
Frosinone, Ciotola nel mirino.
di Daniele Felicetti
Il talentuoso esterno di fascia Nicola Ciotola (25) è finito decisamente nel mirino del Frosinone. Secondo le indiscrezioni raccolte, ci sarebbe già un accordo di massima tra Ciotola ed il Frosinone, ora la società del presidente Stirpe dovrà convincere Pisa ed Avellino, società comprorietarie del cartellino. Ciotola nell'ultima stagione ha collezionato 30 presenze e 5 reti con la maglia dell'Avellino.


- La doppietta dell'ex! (fonte: IrpiniaTiAmo.it - 21 Marzo 2009)
Avellino-Pisa 2-0: una doppietta dell’ex Ciotola tiene a galla i Lupi.
L’Avellino continua a sperare grazie ad una doppietta di Nicola Ciotola (nella foto). Il beneventano, schierato in extremis da Campilongo per sostituire l’infortunato Pecorari, manda al tappeto il suo ex Pisa, con due reti di pregevole fattura. Un gol per tempo e la squadra di Ventura è andata ko. I biancoverdi hanno disputato (finalmente) una prestazione guardinga, evitando le numerose distrazioni che hanno contrassegnato le prestazioni precedenti. Decisivo, stavolta, il portiere Padelli, altro ex di turno, che almeno in un paio di occasioni ha chiuso la saracinesca con interventi prodigiosi.

E pensare che alla vigilia del match, in casa Pisa, si ironizzava proprio sulla presenza tra i pali del loro ex portiere di riserva. “Speriamo giochi lui”, “tirate in porta”, “si segnerà anche da centrocampo” - queste le frasi che si leggevano sui forum di discussione dei tifosi toscani. Così come si scherzava sull’efficacia offensiva dello stesso Nicola Ciotola, colui che il Pisa l’ha condotto in serie B, realizzando il gol decisivo in una finale play-off di qualche anno fa.

Ma i tifosi nerazzurri, cui è stata vietata la trasferta del “Partenio” (a causa degli incidenti dell’andata), si sono dovuti ben presto ricredere: Ciotola ha gonfiato la rete dopo soli 6? di gioco, ridicolizzando un ex juventino quale Birindelli, per poi ripetersi, a metà secondo tempo, con una stupenda conclusione al volo sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Padelli, invece, ha disputato senza dubbio la sua migliore prestazione da quand’è approdato in Irpinia. Anzi, la sua migliore gara da quando gioca in Italia, salvando un gol “già fatto” su Gasparetto e deviando una conclusione ravvicinata dello stesso centravanti.

Insomma, per una volta la Dea Bendata non ha voltato le spalle all’Avellino. Ma la strada è ancora lunga: mancano ancora 10 giornate alla fine della regular season ed i biancoverdi devono assolutamente conquistare almeno sei vittorie (o, nella migliore delle ipotesi, cinque successi e 1-2 pareggi). Serve un’impresa, insomma. Molto dipenderà anche dai risultati delle dirette avversarie, ed in particolare di Salernitana e Treviso, entrambe impegnate nei posticipi di lunedì sera, rispettivamente contro Brescia e Grosseto.
Gianluca Capiraso


- In coppia con DE ZERBI costituiva un pericoloso duo... (fonte: IlSannioQuotidiano.it - 23 Ottobre 2008)
De Zerbi torna in rampa di lancio.
Pian piano in casa Avellino l’infermeria si svuota. Dopo il rientro con goal di Nicola Ciotola, i lupi ritrovano un altro pezzo da novanta sul proprio fronte offensivo.

L’attesa per il ritorno di Roberto De Zerbi in campo è terminata. Salvatore Campilongo da sabato avrà finalmente a disposizione la freccia più importante del proprio arco. Dopo il lungo stop che l’ha tenuto fuori per diverse settimane, il lombardo è pronto a prendere per mano la squadra ed aiutare i lupi a scalare la classifica. Una graduatoria resa meno amara dai quattro punti ottenuti sotto la gestione del napoletano. Il calciatore che con l’Aversa Normanna nel test infrasettimanale al Rinascita, ha regalato un assist vincente per Ciotola, mostrando anche un discreto stato di forma,contro il Frosinone potrebbe disputare almeno un tempo

La squadra diretta da Di Napoli (Campilongo è atteso domani dopo i giorni trascorsi a Coverciano) è scesa in campo con il 4-4-1-1, un modulo camaleonte che in fase d’attacco ‘muta’ in un 4-3-3 o 4-2-4 con De Zerbi, Ciotola e Pepe pronti ad avanzare di posizione.

Nella prima frazione di gioco sono scesi in campo: Gragnaniello in porta, Gazzola, Vaskò, Defendi e Sirignano. A centrocampo coppia centrale composta da Dettori e Di Cecco, mentre sugli esterni hanno agito Pepe a destra e Ciotola a sinistra.

In avanti alle spalle di Pellicori-DeZerbi. Secondi quarantacinque minuti che hanno visto sul terreno di gioco: Padelli trai pali, N’Zè a destra e Ghomsi a sinistra con l’inedita coppia DouDou-Forani in mezzo. In mediana Szatamari, De Martino, Romondini e Gaveglia. In avanti dietro Aubameyang, Koman. Il match è terminato con il risultato di 4 a 3 per i lupi: con doppietta di Ciotola servito da Di Cecco e De Zerbi, Pellicori su calcio di rigore e Koman nella ripresa che ha approfittato di un errore di De Angelis. Per i padroni di casa doppietta di Sibilli e segnatura di

BUONA PROVA PER GHOMSI
Il camerunese ha giocato per tutta la seconda fase di gioco dimostrando di essere già in un buon stato di forma. L’ex Messina è stato impiegato nei secondi 45’ di gioco sulla corsia di sinistra destando una buona impressione.

FERMI AI BOX
Il franco-algerino Mesbah e l’attaccante Ascenzi non hanno preso parte al match contro la compagine casertana. Con loro anche Pacilli, rientrato dagli impegni con la Rappresentativa Under 21 di B e Pecorari, vittima di un affaticamento muscolare.


- Dal PISA... (fonte: CorriereDelloSport.it - 29 Agosto 2008)
Avellino, preso Nicola Ciotola.
L'ala arriva in Campania dal Pisa a titolo definitivo

PISA, 29 agosto - Il Pisa ha ceduto all'Avellino a titolo definitivo l'ala Nicola Ciotola, tra i protagonisti della promozione in serie B due stagioni fa. Lunedì sono attesi un esterno di centrocampo (probabilmente Siqueira dell'Udinese) e un attaccante.


- ...All'AVELLINO (fonte: PisaCalcio.it - 29 Agosto 2008)
NICOLA CIOTOLA CEDUTO A TITOLO DEFINITIVO ALL'AVELLINO.
Operazione in uscita per la società di via Montanelli. La società Pisa Calcio comunica ufficialmente di aver ceduto, con la formula della compartecipazione, l'attaccante Nicola Ciotola all'Avellino. Il Pisa Calcio ringrazia il calciatore Nicola Ciotola per la professionalità e la disponibilità dimostrata durante la sua permanenza in nerazzurro impreziosita dal gol promozione in B siglato nel giugno 2007 contro il Monza.


- ...in comproprietà. (fonte: TuttoMercatoWeb.com - 29 Agosto 2008)
UFFICIALE: Avellino, arriva Ciotola dal Pisa.
L'U.S. Avellino S.p.A. comunica di aver acquisito dal Pisa Calcio, con la formula della compartecipazione, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Nicola Ciotola.

2 commenti:

A lui che è un NAPOLECANO i buuuuu non li fate? non lo chiamate terun? CHE RIDICOLI!

Il napoletano è Gennaro ESPOSITO! CIOTOLA è di Benevento e se sei venuto a cercare i bruttisporchicattivibecerirazzisti sei nel blog sbagliato! ;0)
Pace e bene...

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Daniele VERDE commenta la doppietta contro l'AVELLINO

HELLAS VERONA 3-1 AVELLINO

Wallpapers gallery