#VeronaNapoli in anteprima: Precedenti in equilibrio al Bentegodi tra scaligeri e partenopei, nell'ultima sfida il VERONA resistette 70 minuti buoni per poi crollare in 6 minuti ma nel 2015 la magica doppietta di TONI riportò la vittoria all'HELLAS dopo 14 anni...

Pubblicato da andrea smarso giovedì 17 agosto 2017 19:34, vedi , , , , , , , , , , | Nessun commento


#VeronaNapoli +   -   =

...Ci siamo! Finalmente dopo lunga attesa ecco il via del campionato 2017-18 col VERONA in Serie A chiamato immediatamente al mezzo miracolo contro la corazzata NAPOLI, tra le pretendenti alla vittoria finale, freschi di vittoria nei preliminari di Champions League grazie ai gol di MERTENS e dell'ex JORGINHO cresciuto in gialloblù e partito per il capoluogo campano a Gennaio 2014.
Campionato nuovo e problemi vecchi verrebbe da dire, visto lo stato del manto erboso del Bentegodi che ormai rimarrà com'è sino alla prima sosta utile e che, per un guaio o per l'altro (stavolta il danno è stato causato dal concerto di Robbie williams), mai si è trovato in perfetta forma alla ripresa dei tornei ma anche e soprattutto per la fase difensiva di un HELLAS da anni carente in un settore nevralgico del campo.
In questa stagione la dirigenza scaligera sembra essersi impegnata molto con gli arrivi di HEURTAUX, del promettente FELICIOLI, di CACERES e di BROSCO ma, ci si è messa di mezzo la sfortuna togliendo di mezzo quest'ultimo fino al prossimo Gennaio, BIANCHETTI fino a metà Settembre e condizionando (fortunatamente per guai minori) la preparazione di buona parte del reparto arretrato.
Risultato alla prima gara ufficiale con l'AVELLINO? L'arretramento di RÔMULO in una posizione che da tempo non sente più sua e lo spostamento al centro di FERRARI in coppia con il neo acquisto CACERES ancora alla ricerca della forma migliore, il solo indefesso SOUPRAYEN è stato confermato sulla corsia di sinistra: Un tempo ottimo (il primo) e, complice anche un calo fisico e mentale, gli errori individuali dell'uruguayano e di NICOLAS che per poco non hanno riaperto una gara che sembrava ormai in ghiaccio al 45° contro una formazione di categoria inferiore... Col NAPOLI sarà anche più dura di quanto potesse sembrare sulla carta!


Precedenti
L'ultimo match tra VERONA e NAPOLI al Binti risale a due stagioni fa quando, il 22 Novembre 2015, i gialloblù si difesero strenuamente per 70 minuti contro la squadra forse più in forma del torneo, poi bastarono INSIGNE e HIGUAIN a cambiare verso alla partita in soli 6 minuti.
Col senno di poi quello fu l'inizio della fine per gli scaligeri che caddero miseramente a Frosinone, seguì l'esonero di MANDORLINI e la rincorsa alla salvezza forse mai veramente cominciata con DELNERI in panchina ed una che personalmente ricordo come tra le squadre più allo sbando di sempre... Meglio concentrarsi su ricordi decisamente più allegri come la doppietta di TONI del 15 Marzo 2015 che permise al blasone scaligero di tornare ad imporsi sui partenopei a ben 14 anni di distanza dall'ultimo successo!
I precedenti fra A e B sono comunque abbastanza equilibrati dal momento che in 34 match i gialloblù hanno vinto in 12 occasioni contro le 11 degli avversari e gli 11 pari.
Il primo VERONA-NAPOLI si disputò nella stagione 1957-58 con gli scaligeri bravi a ribaltare lo 0-6 subito al San Paolo con un 4 a 3 nel ritorno alla 22esima giornata.
In Serie A il pareggio al Binti tra VERONA e NAPOLI non si presenta dal 1987-88 quando l'iniziale vantaggio griffato MARADONA fu pareggiato dal gladiatore scaligero GALIA.

Chiamato ad arbitrare la prossima sfida è il signor Michael Fabbri della sezione AIA di Ravenna.

15 Marzo 2015: La furia di TONI si abbatte sui partenopei e riporta l'alloro al VERONA a distanza di 14 anni dall'ultimo successo!

QUI VERONA
HEURTAUX ha recuperato appieno e si allena col gruppo da inizio settimana, con lui BROSCO e CARACCIOLO.
Anche FELICIOLI è a disposizione... Ma per partire dall'inizio è il francese ad avere le maggiori chances con FERRARI alla sua destra, CACERES a fare l'esterno e SOUPRAYEN dalla parte opposta.


QUI NAPOLI
Il 2 a 0 al San Paolo nell'andata del preliminare di Champions League ha portato sicurezza e ampia serenità per il ritorno da disputarsi a Nizza ma ha evidenziato un NAPOLI a volte troppo lezioso, troppo intento a specchiarsi in sé stesso per essere anche concreto sottoporta.
Mister SARRI predica calma e si concentra sull'esordio in campionato al Binti dove ha preannunciato qualche cambio per tenere tutti sulla corda e permettere a tutti di recuperare dopo lo sforzo coi francesi...

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Mister PECCHIA1 alla 'Gazzetta dello Sport' «Il mio calcio propositivo? È proporre il gioco, non speculare. Ci sono dei momenti in cui non puoi farlo, non devi però rinnegarlo. L'esordio in campionato? Il Napoli è un’auto che viaggia ai 300 orari con velocità e qualità, dai miei pretendo il meglio delle potenzialità. Sarà un’emozione affrontarlo: cinque anni da giocatore, due da allenatore sono tanti nelle nostre brevi carriere, mi hanno dato la possibilità diventare uomo e giocatore a certi livelli. Tra Hellas e Napoli la rivalità è alta, quando venivo da giocatore ho sempre visto una cornice di sport, spero sia così anche sabato» HellasNews.it

Mister SARRI1 dopo il 2 a 0 sul NIZZA nei preliminari di Champions League di Mercoledì «Sabato è gia via al campionato? In questo momento penso che i ragazzi possano giocare abbastanza spesso, anzi ci può fare anche bene fare tre partite ufficiali ravvicinate. Probabilmente sabato potremmo fare qualche modifica, ma questo al di là del recupero dei calciatori che hanno giocato stasera, che non mi preoccupa. Ci manca ancora un po’ di gamba, a volte accompagnavamo poco nelle ripartenze, ma l’applicazione tattica è in crescita: è un momento in cui la testa conta molto» SportMediaset.Mediaset.it


Radiografia del Gol gialloblù 2017/2018
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
VERDE202
ZUCULINI B.101

IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Il 32enne Valon BEHRAMI (33 presnze 3 gol nell'HELLAS 2004-05) torna in Serie A, giocherà con l'UDINESE... Federico GIAMPAOLO (29 presenze 5 gol nel VERONA 1992-93) è il nuovo tecnico dell'AVEZZANO



RASSEGNA STAMPA +   -   =
Napoli, Sarri: "Fatto il meglio che potevamo"
Il tecnico: "Forse potevamo fare qualcosa in più negl
i ultimi 10'"
Sarri (LaPresse)

16 Agosto 2017
Ai microfoni di 'Premium Sport', Maurizio Sarri fa i complimenti ai suoi ragazzi. "Abbiamo fatto il meglio che potevamo fare in questo momento della stagione - ha spiegato l'allenatore del Napoli -. Ci manca un pizzico di lucidità sotto porta e c’è mancato anche un pizzico di fortuna. Ma sono soddisfatto, anche se forse potevamo fare qualcosa in più negli ultimi dieci minuti". Poi difende Milik: "Non ha fatto male".

[...]

Sabato il via del campionato sul campo dell'Hellas Verona. "In questo momento penso che i ragazzi possano giocare abbastanza spesso, anzi ci può fare anche bene fare tre partite ufficiali ravvicinate. Probabilmente sabato potremmo fare qualche modifica, ma questo al di là del recupero dei calciatori che hanno giocato stasera, che non mi preoccupa. Ci manca ancora un po’ di gamba, a volte accompagnavamo poco nelle ripartenze, ma l’applicazione tattica è in crescita: è un momento in cui la testa conta molto".

[...]

FONTE: SportMediaset.Mediaset.it


Pecchia: “Il Napoli è una Ferrari, dai miei pretendo il massimo”
By Federico Messini - 17 agosto 2017

Le dichiarazioni di Fabio Pecchia rilasciate alla Gazzetta dello Sport:

“Dovremo essere subito pronti dal punto di vista dello spirito, siamo corti nel reparto offensivo ma devo allenare i giocatori che ho e tirarne fuori il meglio.

Lo spirito di squadra si costruisce con il lavoro certosino, con pazienza, costanza ed equilibrio, tutte qualità che dipendono da me e dal club che mi sostiene: ci deve essere un filo diretto e la squadra lo deve percepire.

Sono rigido sul rispetto nello stare insieme, esigo rispetto per il magazziniere come per il presidente o l’allenatore, sull’educazione non transigo.

Cassano? È passata, non ha lasciato conseguenze.

Alessio Cerci viene da tre anni difficili, abbiamo grande fiducia in lui ma serve pazienza. Sta lavorando con continuità e siamo felici, ha bisogno di forza e condizione per fare la differenza.

Il mio calcio propositivo? È proporre il gioco, non speculare. Ci sono dei momenti in cui non puoi farlo, non devi però rinnegarlo.

Il Napoli è un’auto che viaggia ai 300 orari con velocità e qualità, dai miei pretendo il meglio delle potenzialità. Sarà un’emozione affrontarlo: cinque anni da giocatore, due da allenatore sono tanti nelle nostre brevi carriere, mi hanno dato la possibilità diventare uomo e giocatore a certi livelli.

Tra Hellas e Napoli la rivalità è alta, quando venivo da giocatore ho sempre visto una cornice di sport, spero sia così anche sabato.

In bici fino a Lenola se il Verona si salva? Non sono il tipo, piuttosto un tuffo nel lago”.

FONTE: HellasNews.it


Hellas Verona-Napoli, venduti più di 3000 biglietti
agosto 17, 2017

Per Hellas Verona-Napoli, in programma sabato ore 20.45 allo stadio Bentegodi, sono stati venduti in prevendita più di 3000 biglietti. Per maggiori informazioni sulle modalità di acquisto, consultare il sito hellasverona.it

FONTE: HellasLive.it


NEWS
Il Napoli non sbaglia: 2-0 al Nizza
Mertens e un rigore di Jorginho lanciano gli azzurri nel preliminare di Champions League

di Redazione Hellas1903, 16/08/2017, 22:42

Il Napoli batte per 2-0 al San Paolo il Nizza e si avvicina alla qualificazione alla fase a gironi di Champions League.
La formazione di Sarri, sabato di scena al Bentegodi col Verona, si impone nell’andata del preliminare grazie a un gol di Mertens e a un rigore trasformato da Jorginho.
Martedì il ritorno in Francia.

FONTE: Hellas1903.it


VERONA-NAPOLI, I PRECEDENTI IN SERIE A
Col Napoli, show di Toni nel 2014/15
17/08/2017 22:16
Verona-Napoli è un match di grande tradizione in Serie A. Le due squadre si sono affrontate ben 25 volte al Bentegodi ed il bilancio vede i padroni di casa in vantaggio negli scontri diretti per 10 a 8 ed anche nel computo dei gol fatti: 28 a 26.

Il primo match tra le due formazioni risale al 23 febbraio 1958 in cui l’Hellas vinse per 4-3: 9’ Bertucco (Na), 20’ e 31 Ghiandi (Vr), 62’, Pesaola su rig (Na), 75’ Larini (Vr), 82’ Del Vecchio (Vr) e 84’ Vinicio (Na). Dopo uno stop di undici anni in cui non si scontrarono, scaligeri e partenopei furono nuovamente di fronte nella stagione 68/69 (il 2 febbraio ’69): vinse sempre il Verona per 1-0 (27’ Maddè), così come l’anno dopo (1-0, gol di Mascetti al 61’), nel Campionato 1969/70.

Nel 1970/71, si verificò la prima vittoria azzurra (0-2) al Bentegodi, mentre il primo pareggio avvenne il 2 gennaio 1972: 1-1 (al napoletano Sormani che segnò al 15’ rispose il veronese Mariani al 60’).

Tra i successi di casa, uno che si ricorda con maggiore soddisfazione è senza dubbio il 3-1 ottenuto alla 1^ giornata nell’anno tricolore. Il 16 settembre 1984, segnarono nel 1° tempo, Briegel al 26’ e Galderisi al 33’ per i gialloblù, mentre nella ripresa, accorciò le distanze il campano Bertoni al 58’. Per l’Hellas, chiuse definitivamente i discorsi Di Gennaro al 75’.

L’ultima vittoria scaligera risale all’annata 2014/15: il 15 marzo 2015 con una doppietta di Luca Toni al 7’ e al 51’, il Verona ottenne 3 punti importanti per la salvezza. Nell’ultimo match disputatosi nel 2015/16 (22 novembre 2015) però, si verificò l’8^ affermazione campana: 0-2 (67′ Insigne e 73′ Higuain).

Domenica prossima 19 agosto alle ore 20.45, le due compagini s’incroceranno in riva all’Adige per la 26^ volta nella massima serie. La gara è il secondo anticipo della 1^ giornata della Serie A 2017/18.

PRECEDENTI H.VERONA-NAPOLI IN SERIE A:
Partite giocate: 25
Vittorie H.Verona: 10
Pareggi: 7
Vittorie Napoli: 8
Gol fatti H.Verona: 28
Gol fatti Napoli: 26

ANDREA FAEDDA

LOTTA PER NON RETROCEDERE
Verona salvo per i bookmakers
17/08/2017 17:07
Tutto pronto per l'inizio del nuovo campionato. Come ogni hanno i bookmakers hanno stabilito le quote per gli obiettivi stagionali delle squadre per la prossima Serie A: dallo Scudetto, alla qualificazione in Europa, fino alla salvezza. Secondo le principali agenzie di scommesse il Verona è favorito su Spal, Crotone e Benevento e parte favorito rispetto a loro nella lotta per non retrocedere.

La mancata permanenza del Benevento in Serie A è quotata a 1.30 (se scommetto 100 euro sul Benevento retrocesso vinco 130 euro, in tasca poi ne ho 30) leggermente staccate Spal a 1.50 e Crotone a 1.60. Mentre l'eventuale retrocessione dell’Hellas è data a 2.85.

Poi seguono a ruota il Bologna a 3.90, il Cagliari a 4.00 e poi Genoa e Chievo che sono quotate a 7.00, mentre l'Udinese a 7.50

Per i bookmakers quindi le principali indiziate a retrocedere sono Benevento, Spal e Crotone. Il Verona, sopra di un gradino, dovrebbe salvarsi...
L.VAL.

VERSO IL NAPOLI
In quattro per due posti
Chi ferma Mertens?

17/08/2017 14:56
Chi fermerà Mertens? Molta curiosità in casa del Verona dove c'è abbondanza di centrali difensivi anche se non tutti al top della condizione.

Sabato arriva il Napoli, squadra che in attacco fa paura a tutti. Servirà una difesa di ferro. Pecchia ha tutti i centrali a disposizione (tranne Bianchetti). Anche Brosco si sta allenando con il gruppo, ma appare ancora indietro. Ci sono (potenzialmente) quattro giocatori per due maglie, anche se nella rosa manca un centrale che possa giocare sul centrosinistra. I candidati naturali per un posto da titolare sono Heurtaux e Caceres. Entrambi non sono al 100 per 100 ma hanno carisma ed esperienza.

Caceres potrebbe anche essere dirottato a destra e in questo caso accanto a Heurtaux potrebbe giocare Alex Ferrari. Anche Caracciolo si allena con il gruppo e anche lui potrebbe giocare dall'inizio. Sempre che Pecchia mantenga la difesa a quattro...

AVVERSARIO HELLAS
Napoli, quell'attacco che fa paura
17/08/2017 11:45
Ormai manca pochissimo: torna il campionato di Serie A. Sabato sera al Bentegodi c'è la grande sfida tra Verona e Napoli. La squadra di Sarri viene dalla buona gara d'andata dei preliminari di Champions League vinta contro il Nizza 2-0 grazie alle reti di Mertens e Jorginho.

Il Napoli (per ora) non ha fatto grandi investimenti durante il mercato estivo. Acquistando solo il promettente franco-algerino Adam Ounas (classe 1996) e il terzino sinistro Mario Rui. Ma in compenso De Laurentiis non si è privato dei suoi gioielli e non ha venduto nessuno, puntando forte sul gruppo dell'anno scorso e sul calcio propositivo di Sarri con il centrocampo formato da Jorginho, Hamsik e Allan.

Confermassimo "l'attacco leggero" formato da Insigne, Callejon e Mertens (con Milik pronto a subentrare). Il "piccolo" belga, nel ruolo di punta centrale, ha fatto ben 28 gol l'anno scorso, solo in campionato (superato solamente da Dzeko con 29 reti).

Inutile ribadire che il pericolo maggiore arriverà dalla velocità degli esterni offensivi partenopei e dalla loro capacità di saltare l'uomo: il Verona dovrà produrre una fase difensiva perfetta per non subire gol.
L.VAL.

VERSO IL NAPOLI
Pecchia con Il rebus della difesa
16/08/2017 11:01
Recuperati Caracciolo, Heurteaux e Brosco che hanno ricominciato ad allenarsi in gruppo, Pecchia deve decidere chi schierare contro il Napoli. Tutto dipende dalla condizione dei tre. L’impressione è che Heurteaux sia favorito per giocare al fianco di Caceres, a meno che l’ex della Juventus non venga dirottato a destra con Ferrari e Heurteaux centrali. Sicuro di giocare al cento per cento Souprayen, motivato a mille dopo il rinnovo fino al 2021. (g.vig.)

LA POLEMICA
Il terreno del Bentegodi è di nuovo una "grana"
15/08/2017 12:49
Puntuale come l'arrivo di Ferragosto è arrivata la polemica sul terreno del Bentegodi.
Il manto erboso rovinato dal concerto Robbie Williams è in pessimo stato.
Se ne sono accorti sia i giocatori del Chievo di Coppa Italia nella gara con l'Ascoli, sia quelli del Verona contro l'Avellino.
Nonostante gli sforzi profusi da Palazzo Barbieri, il terreno è indecente.
Il problema non sarà risolto in queste giornate e, complice anche il grande caldo, si potrà intervenire efficacemente solo durante la sosta del campionato.
Per ora i soldi del rifacimento se li sono accollati Verona e Chievo, ma Eventi che ha organizzato il concerto dovrà per forza rispondere del danno. (g.vig.)

FONTE: TGGialloBlu.it


PESCHIERA: REPORT SEDUTA MATTINO
17/AGOSTO/2017 - 12:25
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù presso lo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini di mister Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, possesso palla ed esercitazioni tattiche per reparto.

PESCHIERA: REPORT SEDUTA MATTINO
16/AGOSTO/2017 - 12:25
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù presso lo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini di mister Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, lavoro di forza e trasformazione sul campo, possesso e partitella.

PESCHIERA: REPORT SEDUTA MATTINO
15/AGOSTO/2017 - 13:15

Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù presso lo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini di mister Fabio Pecchia, ha svolto riscaldamento, possesso palla, resistenza alle accelerazioni e partitella a campo ridotto.
Felicioli ha svolto l'intera seduta con i compagni.
Domani mattina la squadra tornerà in campo alle ore 10 per una seduta a porte aperte.

PESCHIERA: REPORT SEDUTA MATTINO
14/AGOSTO/2017 - 13:30
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù presso lo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini di mister Fabio Pecchia, si è divisa in due gruppi: lavoro defaticante per chi è sceso in campo contro l'Avellino, riscaldamento, lavoro di rapidità, possesso palla e partitella per gli altri.

Heurtaux ha ottenuto dal professor Nocini, che ha operato il gialloblù due settimane fa, il via libera per tornare ad allenarsi con il gruppo e ha svolto tutto il lavoro con i compagni di squadra. Anche Brosco e Caracciolo si sono allenati con il gruppo. Prosegue nel lavoro differenziato Felicioli.

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: Il 32enne Valon BEHRAMI (33 presnze 3 gol nell'HELLAS 2004-05) torna in Serie A, giocherà con l'UDINESE... Federico GIAMPAOLO (29 presenze 5 gol nel VERONA 1992-93) è il nuovo tecnico dell'AVEZZANO
Federico Giampaolo nuovo tecnico dell’Avezzano calcio, l’ex calciatore del Pescara pronto a nuova avventura
17 agosto 2017

Avezzano. Federico Giampaolo, 47 anni, nato a Teramo, ma da tanti anni residente a Giulianova (Teramo), fratello dell’attuale tecnico della Sampdoria Marco Giampaolo, è il nuovo allenatore dell’Avezzano (serie D, girone F). Giampaolo, ex giocatore di Pescara, Spezia, Genoa, Hellas Verona, Salernitana, Cosenza, Ascoli, Modena, Crotone, Cavese e Sorrento, da allenatore, ha guidato negli anni scorsi le squadre Primavera di Pescara e Bari.

Per l’Avezzano si tratta del terzo allenatore di una stagione che deve ancora iniziare, dopo gli esoneri di Umberto Marino e Antonio Aiello, di cui prende il posto. Giampaolo verrà presentato domani mattina alle 11, presso la sala stampa dello stadio dei Marsi, e nel pomeriggio farà il suo esordio come allenatore nella gara amichevole contro il Pescara.

FONTE: MarsicaLive.it


Ufficiale: Behrami è bianconero. Gerolin: “Giocatore duttile”
Lo svizzero arriva a titolo definitivo dal Watford. Il ds sottolinea: “Valon può ricoprire tutti i ruoli di centrocampo”. Collavino: “Porta molta esperienza”

di Redazione, 16 agosto 2017, 19:30 330 Commenta per primo!
WATFORD, ENGLAND - MAY 21: Valon Behrami of Watford with his daughter Sofia after the Premier League match between Watford and Manchester City at Vicarage Road on May 21, 2017 in Watford, England. (Photo by Richard Heathcote/Getty Images)

E’ l’ultimo acquisto in casa bianconera. Calciatore di esperienza, freccia in più sulla mediana. Valon Behrami è ufficialmente un nuovo elemento della rosa a disposizione di mister Gigi Delneri. Nazionale svizzero di origine albanese, l’ex centrocampista del Napoli arriva dal Watford, dove ha passato le ultime due stagioni di Premier League. Non solo Inghilterra nel curriculum del classe 1985, ma un passato condito da ben sette anni di Serie A tra i già citati partenopei ma anche al servizio di Fiorentina, Lazio, Hellas Verona e Genoa. Behrami firmerà nei prossimi giorni il contratto che lo legherà al club friulano per le prossime due stagioni – con opzione in favore della società per un ulteriore anno. Intanto, dopo aver assistito alla vittoria della sua nuova squadra in Tim Cup e aver preso parte ad alcune sessioni di allenamento, queste le parole espresse dal direttore generale Franco Collavino e dal direttore sportivo Manuel Gerolin sul neo-bianconero Behrami.

“Abbiamo chiuso la trattativa molto rapidamente – ha commentato per udinese.it il dg Collavino – c’era la volontà dell’Udinese di inserire in rosa un giocatore con queste caratteristiche e con questa esperienza nel nostro campionato, una Serie A dove Behrami stesso voleva tornare a misurarsi. Si tratta di un acquisto importante per esperienza e caratura tecnica, un investimento per questa stagione e nel progetto che stiamo portando avanti”.
“Valon può ricoprire tutti i ruoli di centrocampo, sia a tre che a due – ha poi continuato il ds Gerolin – mettiamo così a disposizione di Mister Delneri un giocatore duttile che potrà dare un grande contributo in mediana. Arriva da noi in un momento della sua carriera in cui può unire l’alto rendimento in campo a un bagaglio di esperienza preziosissimo di cui beneficerà tutta la squadra e in particolare i più giovani, che da un professionista esemplare come lui potranno imparare moltissimo”.

Behrami verrà presentato domani alle 12 nella sala stampa dello stadio Friuli, assieme agli altri stranieri acquistati in questa sessione di mercato.

FONTE: MondoUdinese.it

Le schede di B/=\S: Thomas HEURTAUX

Nato a/il:Lisieux (Francia) il 03/07/1988
Nazionalità:Francese
Contratto:Prestito (con diritto di riscatto) fino a Giugno 2017
Ruolo:Difensore
Altezza:183 Cm
Peso:78 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2017 - 2018A-- 
Udinese2016 - 2017A12 (+1CI)0 (+0) 
Udinese2015 - 2016A15 (+1CI)0 (+0) 
Udinese2014 - 2015A26 (+2CI)1 (+0) 
Udinese2013 - 2014A32 (+4CI +3EL)4 (+0 +0) 
Udinese2012 - 2013A17 (+1CI +2EL)0 (+0 +0) 
Caen2011 - 2012L136 (+1CdL)5 (+0) 
Caen2010 - 2011L131 (+1CF +2CdL)0 (+0 +0) 
Caen2009 - 2010L230 (+1CF)0 (+0) 
Cherbourg2008 - 2009CN25 (+1CF)1 (+0) 
Giovanili Caen2003 - 2008--- 
LEGENDA: CN=Championnat National (Serie C Francese), CF=Coupe de France (Torneo Nazionale Francese), L2=Ligue 2 (Serie B Francese), L1=Ligue 1 (Serie A Francese), CdL=Coupe de la Ligue (Coppa di Lega Francese), CI=Cooppa Italia, EL=Europa League

Gran gol in rovesciata contro il PARMAOttimo tempismo con la FIORENTINA

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 17 Agosto 2017
Dopo anni di magre (anche clamorose) in difesa, solo parzialmente coperte dalle ottime messi di gol di TONI per un paio di stagioni e di PAZZINI nell'ultima annata, ecco qui un centrale francese dai piedi buoni dal quale ripartire per davvero con ottime credenziali: Buona tecnica, lanci lunghi e precisi quando serve, ottima scelta di tempo nei tackle fanno di Thomas il miglior difensore centrale di ruolo attualmente in rosa (almeno sulla carta).
Peccato davvero per quell'infortunio alla mandibola che ne ha in parte condizionato la preparazione estiva ma se sta bene, le ultime due stagioni non depongono a suo favore in questo senso, HEURTAUX sa sicuramente fare il suo in un reparto in cui un rinforzo come lui serviva come l'aria da respirare...

GIOVANILI AL CAEN E PRIMA SQUADRA OTTENUTA DOPO SOLIDA GAVETTA...
Arrivato 15enne al CAEN il difensore viene mandato 5 anni più tardi allo CHERBOURG in Serie C francese e, fatta la necessaria gavetta, torna alla base per partire da titolare in Lgue 2 con la squadra del dipartimento di Calvados nella bassa Normandia: A fine campionato arriva anche la promozione per Thomas e compagni.
Un'altra stagione da protagonista in Ligue 1 poi l'exploit del 2011-12 in cui HERTAUX realizza pure 5 gol ed entra nelle mire delle grandi squadre.

LARINI LO PORTA ALL'UDINESE
La concorrenza di PSG e SIVIGLIA viene battuta dal diesse LARINI allora in forza all'UDINESE che aveva ottenuto Thomas da tempo per la Serie A italiana: Due milioni di Euro al CAEN e quinquennale per quello che è considerato un emulo di BONUCCI per quanto riguarda la capacità di impostazione dell'azione dalla retroguardia.
Parte 'in sordina' nella prima stagione in Friuli ma nel 2013-14 Thomas diventa perno centrale inamovibile per mister GUIDOLIN che lo schiera titolare in campionato, in Coppa Italia e pure in Europa League!
HEURTAUX è uno dei pezzi forti di quel mercato estivo ma rimane ancora in bianconero anche se con l'arrivo di STRAMACCIONI sulla panchina dell'UDINESE gli spazi per lui cominciano a diminuire e non va meglio nemmeno con COLANTUONO (poi sostituito da DE CANIO) nel 2015-16: Tra infortuni e scelte tecniche che lo penalizzano il difensore transalpino vede il campo raramente e non trova continuità nemmeno nella stagione scorsa quando Thomas raggranella solo 13 gettoni tra campionato e Coppa Italia...

ECCO L'HELLAS
Rifiutato il PALERMO a Gennaio scorso, per HEURTAUX si fa viva la SAMP e dalla Premier League lo SWANSEA di mister GUIDOLIN che lo guidò al meglio ai tempi dell'UDINESE ma alla fine il giocatore rimane a Udine in attesa di capire cosa porterà l'estate: Si parla di SPAL, di SPARTA PRAGA, poi dell'ANTALYASPOR in Turchia ma alla fine FUSCO convince tutti e porta Thomas in gialloblù in prestito conservandone il diritto di riscatto. un gran bel colpo per il malandato reparto arretrato scaligero.

Qui trovate la pagina Facebook ufficiale del calciatore, questo invece il profilo Instagram mentre qui trovate l'account Twitter...

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.it]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =

Thomas Heurtaux
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Thomas Heurtaux (Lisieux, 3 luglio 1988) è un calciatore francese, difensore del Verona in prestito dall'Udinese.

Caratteristiche tecniche
Difensore centrale di piede destro dotato di una buona tecnica, non disdegna lanci interessanti o avanzate palla al piede. Buon fisico, reso più importante di quello che è dalla grinta che Heurtaux mette in campo, grinta che mette nelle sue scivolate, spesso ben fatte, specialmente per fermare i tiri. Non è molto veloce o agile ma colma in parte queste mancanze con la sua esplosività.

Carriera
- Club
Cherbourg e Caen
Cresciuto nelle giovanili del Caen, il 2 luglio 2008 viene ceduto in prestito al Cherbourg in Championnat National (terza serie francese): nella stagione colleziona 25 presenze ed una rete in Campionato ed una gara di Coupe de France.

Nel 2009, dopo esser rientrato dal prestito, arriva il giorno del suo debutto in prima squadra: il 10 agosto esordisce in occasione della partita di Ligue 2 vinta per 1 a 0 contro il Nantes, giocando gli interi 90 minuti. In stagione prende parte a 30 gare di Ligue 2, di cui ben 27 da titolare, contribuendo in maniera importante alla vittoria da parte del Caen del Campionato di seconda divisione venendo così promosso in Ligue 1 per la stagione successiva.
La sua prima stagione in Ligue 1 lo vede schierato in campo in 31 gare, ottenendo la sua prima espulsione in carriera il 15 gennaio 2011, durante la partita giocata con il Brest. Conclude la sua seconda stagione con il Caen con il totale di 34 gare disputate.
La stagione seguente lo vede sbloccarsi a livello realizzativo infatti in 36 gare di Campionato riesce a segnare ben 5 gol: il primo il 28 agosto contro il Rennes, poi altre 4 reti contro Stade Brestois (15 ottobre 2011), PSG (il 29 ottobre e il 17 marzo 2012) e il 2 maggio contro il Lorient.

Udinese
Il 25 maggio 2012 il direttore sportivo dell'Udinese Fabrizio Larini annuncia il tesseramento del giocatore per la stagione successiva. Esordisce con la nuova maglia il 25 agosto 2012 nella prima giornata di campionato in cui i friulani vengono sconfitti in trasferta dalla Fiorentina. La sua prima stagione in Italia lo vede schierato in campo per 20 volte, di cui 2 di UEFA Europa League nella quale esordisce il 22 novembre contro il Futbol'nyj Klub Anži.
Il 1º settembre 2013 mette a segno il suo primo gol col club bianconero nella partita di campionato Udinese-Parma (3-1). Realizza in stagione altre 3 reti contro la Fiorentina (24 novembre 2013), il Napoli (7 dicembre 2013) e il Livorno (21 dicembre). Conclude l'annata 2013-2014 con 39 gare e 4 gol totali tra Serie A, Coppa Italia ed Europa League.
Nel 2014-2015 realizza un'altre rete, il 29 settembre contro il Parma, in 28 gare tra Serie A e Coppa Italia. La stagione 2015-2016 lo vede in campo solamente in 16 occasioni sia per scelta tecnica sia a causa di malanni fisici, tra cui una tendinite. Anche nella stagione seguente 2016-2017 trova poco spazio con sole 13 presenze complessive.

Verona
Il 12 luglio 2017 viene ceduto in prestito con diritto di riscatto al Verona, neo-promosso in Serie A.

- Nazionale
Nel 2005 viene convocato dal c.t. dell'Under-18, per disputare alcune amichevoli con la selezione. Un anno più tardi partecipa, con l'Under-19, alle qualificazioni per gli Europei Under-19 del 2007, da disputare in Austria.
Nel 2010, una volta conclusa la stagione con il Caen in campionato, partecipa con i Bleus al Torneo di Tolone di quell'anno, collezionando 3 presenze a fine torneo, con la formazione Under-20 posizionatasi al terzo posto.

Palmarès
- Club
Competizioni nazionali
Campionato francese di seconda divisione: 1 Caen: 2009-2010


Thomas Heurtaux
Thomas Heurtaux, né le 3 juillet 1988 à Lisieux, est un footballeur français qui évolue en tant que défenseur au Hellas Vérone Football Club, prêté par l'Udinese Calcio.
Défenseur central formé au SM Caen, il signe en mai 2012 à l'Udinese, club de Serie A italienne, où il trouve au fur et à mesure une place de titulaire, jusqu'à attirer d'autres clubs.

Carrière
Formé au Stade Malherbe de Caen où il arrive à 15 ans, en 2003, il est sélectionné régulièrement en équipe de France de sa catégorie, et notamment en équipe de France des moins de 19 ans lors des éliminatoires de l'Euro 2007.

Alors qu'il n'a pas encore fait ses débuts en équipe première, il signe en 2008 un premier contrat de trois ans avec son club formateur, avant d'être prêté à l'AS Cherbourg, un club voisin évoluant en National, pour acquérir du temps de jeu. À son retour, le 10 août 2009, il joue son premier match avec l'équipe première du Stade Malherbe contre le FC Nantes, en Ligue 2. Il s'impose rapidement comme titulaire dans l'axe de la défense caennaise, poussant Jérémy Sorbon sur l'aile droite. En fin de saison, alors que le club normand a remporté le championnat et gagné son retour dans l'élite, Heurtaux est sélectionné en équipe de France des moins de 20 ans pour jouer le Tournoi de Toulon 2010 en mai 2010. Il joue trois matchs, contre le Japon (4-1), le Chili (2-1) et la Côte d'Ivoire (2-1). À l'intersaison, il prolonge son contrat à Caen jusqu'en 2013.

Le 7 août 2010, il joue son premier match de Ligue 1 contre l'Olympique de Marseille et marque son premier but, de la tête, lors de la défaite de Caen à Rennes (3-2) trois semaines plus tard. Il confirme bientôt ses bonnes dispositions de la saison précédente, faisant notamment parler sa puissance et formant un duo complémentaire avec Grégory Leca. Il entame en 2011 une seconde saison consécutive en L1 après le maintien du club normand dans l'élite. Le 2 mai 2012, il inscrit un but exceptionnel contre Lorient qui offre un succès capital à Caen en vue du maintien; malheureusement, trois défaites lors des trois dernières journées sont fatales au club normand, qui est finalement relégué en Ligue 2.

Le 24 mai 2012, alors qu'il lui reste une année de contrat à Caen, il est officiellement transféré à l'Udinese Calcio pour environ 2 millions d'euros ; il y signe un contrat de trois ans.

Le 12 juillet 2017, il est prêté au Hellas Vérone Football Club 1 an avec option d'achat.

Palmarès
Champion de France de Ligue 2 en 2010 avec le SM Caen

FONTE: Wikipedia.org


STAGIONE 2017-18 +   -   =
COMUNICATO MEDICO: THOMAS HEURTAUX
31/LUGLIO/2017 - 14:45
Verona - L'Hellas Verona FC comunica che al calciatore Thomas Heurtaux, in seguito ad accertamenti clinico-diagnostici, è stata riscontrata una frattura del complesso orbito-maxillo-zigomatico sinistro per la quale è stato sottoposto ad intervento di riduzione chirurgica presso la clinica maxillofacciale dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona (ospedale di Borgo Roma), eseguita dal professor Pier Francesco Nocini. Per la ripresa dell'attività agonistica sarà necessaria circa una settimana.

HEURTAUX: «HO TROVATO UN GRUPPO FORTE, C’È TANTA VOGLIA DI SCENDERE IN CAMPO»
19/LUGLIO/2017 - 12:00
Mezzano di Primiero (Trento) - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Thomas Heurtaux, rilasciate durante la conferenza stampa di presentazione.

LA SCELTA DI VERONA
«Durante le scorse settimane ho parlato con il direttore sportivo e il mister, e ho capito quanto mi volessero al Verona. Soprattutto per questo ho fatto la mia scelta e ne sono molto felice. Dopo tre ottime annate all'Udinese ho trovato meno spazio a causa di infortuni e scelte tecniche. Proprio per questo ho tanta voglia di scendere in campo e sono molto contento di essere qui. Voglio portare la mia esperienza, rimettermi in gioco, mostrare le mie qualità. Cercavo l'occasione di ripartire e ho avuto varie proposte, anche fuori dall'Italia, ma ho preferito la serietà e la voglia di avermi che ha dimostrato il Verona. Ho già potuto vedere in passato che questa è una piazza calda, e voglio onorare questa maglia».

CHE DIFENSORE SONO
«Oggi serve essere un difensore moderno, serve saper impostare il gioco. Ho avuto modo di giocare sia in difese a 4, in Francia, che in difese a 3, all'Udinese. Sapersi adattare è un vantaggio. Le mie caratteristiche? Mi piace anticipare l'uomo, ripartire, impostare il gioco, avanzare per aiutare la squadra. Se sto bene non temo confronti nell'uno contro uno».

IL GRUPPO CHE HO TROVATO
«Ho visto, finora, un bel gruppo, di ragazzi seri che lavorano bene, ed è questo che serve in Serie A. Seguendo le indicazioni del mister penso che possiamo fare una bella stagione. La difesa? Non è mai una questione di reparto, ma di squadra. Dobbiamo essere uniti e avere la giusta mentalità. Abbiamo giovani di qualità e calciatori esperti, ora dobbiamo imparare velocemente le idee tattiche del mister per essere pronti per gli impegni ufficiali. Ne approfitto per fare i miei auguri di pronta guarigione a Bianchetti e Caracciolo. Ferrari? E' un piacere giocare con lui, si vede che ha grande qualità».

FONTE: HellasVerona.it


Consigli Fantacalcio 2017, cosa fare con Thomas Heurtaux all’Hellas Verona
Da Lorenzo Giunchi - ICDF - 14/07/2017
Heurtaux Hellas Verona Nuovi Arrivi Fantacalcio

Nome completo: Thomas Heurtaux
Luogo e data di nascita: Lisieux, 3 luglio 1988
Nazionalità: francese
Piede preferito: destro
Ruolo: difensore
Altezza: 183 cm
Peso: 78 kg
Squadra proveniente: Udinese
Squadra attuale: Hellas Verona

Consigli Fantacalcio 2017, cosa fare con Thomas Heurtaux all’Hellas Verona
Cresciuto calcisticamente nel Caen, squadra militante in Ligue 1, Heurtaux arriva all’Hellas Verona in prestito per portare quel pizzico di esperienza necessario ad una neo-promossa. Appena ventenne viene ceduto in prestito al Cherbourg, squadra di terza divisione francese, con la quale rimane una stagione collezionando 26 presenze e segnando un gol. La stagione successivo rientra dal prestito e diventa uno degli artefici della promozione in massima serie francese del Caen, disputando oltre 30 gare. L’anno seguente totalizza 34 presenze tra campionato e coppa nazionale risultando determinante nella salvezza del Caen. La stagione successiva, 2011-2012, lo vede sbloccarsi dal punto di vista realizzativo, segnando ben 5 reti in 36 partite. A mettere gli occhi sul giocatore è l’Udinese, che decide di portarlo in Italia. La prima stagione italiana non è delle migliori, fatica a trovare spazio e totalizzerà a fine stagione appena 20 presenze. Le due stagioni successive lo vedono uno dei protagonisti della squadra friulana, con 67 presenze e 5 reti messe a segno. Dalla stagione 2015-2016 arrivando a quella appena conclusa, il difensore francese fatica a trovare spazi, sia per scelta tecnica sia per qualche infortunio che più volte lo ha tormentato. Nel mercato estivo si trasferisce all’Hellas Verona, pronto a ripartire e tornare protagonista.

Consigli Fantacalcio
Forza fisica e grinta sono le armi principali di Thomas Heurtaux. Nelle ultime stagioni in Italia la fantamedia di fine campionato, tuttavia, non ha mai superato la sufficienza. In ambito fantacalcistico Heurtaux è un difensore piuttosto discontinuo, spesso i voti buoni si alternano a vuoti clamorosi. Per questo il consiglio che vi diamo è quello di tenerlo come tappabuchi per completare il reparto difensivo. Da prendere solo come 8° slot.

FONTE: Hellas1903.it


SERIE A
Il fantastico gol di Heurtaux
14/07/2017 16:42

Una prodezza fantastica, un gol da vedere e rivedere. E' la rete di Thomas Heurtaux, il difensore goleador appena sbarcato a Verona, segnata al Parma quando vestiva la maglia dell'Udinese. Vedere per credere.

IL NUOVO DIFENSORE
Heurtaux: Fiero a Verona compratemi a Fantacalcio
14/07/2017 15:44
“Approfitto di qualche minuto di riposo per ringraziarvi di tutti i messaggi ricevuti da parte vostra. Auguro all’Udinese una buona stagione, una buona fortuna a tutti miei ex compagni, amici di squadra ma anche allo staff tecnico e dirigenti, medici, terapisti, preparatori fisici e tecnici, magazzinieri, giardinieri, stampa, ristorante e tutti gli uffici per la burocrazia. Tengo ovviamente a ringraziare di cuore tutti fedeli tifosi dell’Udinese e amici incontrati durante questi cinque anni. Grazie davvero per il vostro sostegno, rispetto e fedeltà. Siete fantastici e vi auguro il meglio perché conta solo la maglia”. Questo il messaggio che Thomas Heurtaux ha pubblicato sul proprio profilo Instagram.

Il nuovo difensore francese dell’Hellas Verona ha continuato ringraziando la sua nuova squadra e lanmciando un messaggio ai tifosi: "Approfitto del momento per ringraziare l’Hellas Verona per questa opportunità e questa fiducia, ma soprattutto di avermi ridato questo sorriso. Sono stato accolto molto bene da parte di tutti e non vedo l’ora di iniziare la stagione e vivere bei momenti con una tifoseria così importante come quella gialloblù. Un abbraccio a tutti e particolarmente a mia moglie, la mia famiglia, i miei amici ed il mio procuratore. Sono fiero e felice di essere gialloblù. Forza Hellas Verona! Ps: compratemi al fantacalcio"...
L.VAL.

CALCIOMERCATO
Heurtaux, il difensore goleador
13/07/2017 16:03
Il Verona ha un nuovo difensore centrale: il francese Thomas Heurtaux. Nato in Normandia, a Lisieux, nel 1988, Heurtaux iniziò la sua carriera nel Caen, dove nel 2010 conquistò la promozione nella massima serie francese. Thomas si fece notare non solo come difensore difficile da superare ma anche come "goleador": nel 2012 segnò 5 reti in campionato.

L'Udinese lo notò (con i suoi tanti osservatori in giro per tutta Europa) e decise di acquistarlo. Dopo una prima stagione di ambientamento in Friuli, Heurtaux "esplose" nella stagione 2013-2014 quando ritornò al "vizio del gol", segnando 4 reti in 32 presenze. E' il punto più alto della sua carriera: Heurtaux viene corteggiato da molte squadre, tra cui la Juventus, ma i Pozzo lo blindano.

Titolare anche nella stagione seguente, Thomas si appanna un po' nell'anno della retrocessione del Verona quando il Ds era Bigon: la stagione inizia con un fastidioso infortunio alla mandibola che ne condiziona il rendimento, giocando non sempre titolare.

La passata stagione invece non è fortunata: con Iachini parte titolare inamovibile ma con l'arrivo di Delneri viene messo da parte vista la crescita di Samir (il tecnico di Aquileia lo aveva già "testato" all'Hellas) che gli aveva "rubato" il posto al fianco di Danilo.

Solo 12 presenze nell'ultima stagione: Heurtaux vuole rilanciarsi e ha scelto Verona nonostante molte offerte dalla Francia che lo avevano tentato per tornare a casa.

Heurtaux è un difensore centrale ma può giocare anche come terzino destro. Dopo molte stagioni "a secco" vuole ritornare ad essere un difensore goleador con la maglia scaligera.
LUCA VALENTINOTTI

FONTE: TGGialloBlu.it



Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver acquisito, a titolo temporaneo e con diritto di riscatto dalla società Udinese Calcio, le prestazioni sportive del calciatore Thomas Heurtaux. Il difensore ha sostenuto nel pomeriggio le visite mediche e raggiungerà in serata i compagni nel ritiro di #Primiero2017.

#BenvenutoThomas

FONTE: HellasVerona.it


PRIMA DI VERONA +   -   =
Udinese: Heurtaux verso l'Antalyaspor
Per lui prestito con diritto di riscatto


01 luglio 2017
La Turchia sembra essere la prossima destinazione di Thomas Heurtaux. Come scrive tuttomercatoweb in una propria esclusiva, l'Udinese starebbe chiudendo la trattativa con l'Antalyaspor per il passaggio in prestito con diritto di riscatto del francese al club turco. Entro la prossima settimana le firme.
AUTORE: Massimo Giuri

FONTE: UdineseBlog.it


Saturday June 24 2017
Heurtaux set for Sparta Prague
By Football Italia staff

Udinese defender Thomas Heurtaux is expected to complete a €3m transfer to Andrea Stramaccioni’s Sparta Prague.
The centre-back, who turns 29 next week, has been in Friuli since 2012.
According to Sky Sport Italia, the two clubs shook hands on a deal worth €3m, including incentives and bonuses.
Now Sparta Prague must agree terms with the French player.
Heurtaux has already worked with Coach Stramaccioni at Udinese in 2014-15.
This season, he struggled for playing time, managing just 12 Serie A appearances.

FONTE: Football-Italia.net


sab 24 Giu 2017 | Di Redazione
La Spal guarda a Udine e al difensore Heurtaux
La difesa sarà uno dei reparti che Vagnati sarà chiamato a rafforzare maggiormente

Thomas Heurtaux (dal profilo Facebook del giocatore)

di Simone Pesci
Se Mattiello farà le visite mediche probabilmente già martedì, e se per Rizzo e Oikonomou si deve attendere una risposta ufficiale del Bologna, la Spal nell’attesa guarda a Udine, in casa dal club della famiglia Pozzo.

Oltre a capire dove finirà Meret – definito, ai microfoni di Radio Kiss Kiss dall’ormai ex compagno di squadra Cristiano Del Grosso , “il futuro della Nazionale” – i biancazzurri sono interessati al difensore Thomas Heurtaux, in uscita dall’Udinese. La difesa, infatti, sarà uno dei reparti che Vagnati sarà chiamato a rafforzare maggiormente, complici le partenze di Nicolas Giani, Tommaso Silvestri, Kevin Bonifazi – per il quale si è parlato anche di un interessamento dello Zenit San Pietroburgo – e Daniele Gasparetto, che piace in serie B e che quindi potrebbe lasciare Ferrara in estate.

[...]

FONTE: Estense.com


H.VERONA: CONOSCIAMO MEGLIO THOMAS HEURTAUX E SARAH CASTELLANA

FONTE: Canale TUTTO VERONA WEB TV 1


Thomas Heurtaux verso il Nantes
La stampa francese non ha dubbi: il club friulano sta per cedere il difensore francese arrivato all’Udinese per sostituire Medhi Benatia

di Redazione, 31 gennaio 2017, 19:55

A qualche ora dalla fine del mercato, una pista inattesa del sito Ouest France darebbe per concluso l’accordo sul trasferimento di Thomas Heurtaux al Nantes, ceduto dall’Udinese in prestito fino a fine stagione con opzione d’acquisto a favore della società transalpina, mettendo così a tacere le critiche che davano il club francese, alla ricerca di un difensore centrale, incapace di fare un buon colpo durante il mercato invernale. Dopo quattro anni e mezzo all’Udinese e solo 7 presenze in campionato collezionate in questa stagione, qualche domanda era sorta sul futuro del difensore, sembrava alla fine dovesse restare in casa bianconera, evidentemente la sua voglia di giocare ha prevalso. Il ds Nereo Bonato non aveva comunque confermato la sua inamovibilità: “Monitoriamo la situazione, c’è un’altra ipotesi francese oltre al Lorient”.

FONTE: MondoUdinese.it


Il matrimonio tra Sarah Castellana e Thomas Heurtaux

Pubblicato il 11 gen 2017
Le immagini del matrimonio tra il calciatore dell'Udinese Heurtaux e la giornalista Sarah Castellani: le nozze nel giugno 2016 a Taormina.

FONTE: Canale Social Football Club


Heurtaux-Samp, contatti in corso: la situazione
Di Alessio Eremita - 18 dicembre 2016
© foto www.imagephotoagency.it

Calciomercato, esclusiva Sampnews24: contatti in corso con Heurtaux, che andrà via dall’Udinese a gennaio

La Sampdoria a gennaio dovrà assolutamente rinforzare il reparto difensivo che, come dimostrato anche oggi contro il Chievo, è ancora carente sotto tanti punti di vista. Oltre a Zampano per la fascia destra, il nome più caldo per il centro della difesa è Thomas Heurtaux dall’Udinese, accostato a più riprese ai blucerchiati anche nelle scorse sessioni di calciomercato.

HEURTAUX, CONTATTI IN CORSO – Come appreso in esclusiva dalla nostra redazione, i contatti tra l’entourage del francese e la Sampdoria sono già stati avviati e la trattativa potrebbe andare in porto. Un suo addio al club friulano, comunque, è sicuro: il suo impiego sotto la gestione Delneri si è ridotto al minimo e ora il giocatore vuole trovare minutaggio altrove già da gennaio. La destinazione giusta potrebbe essere, appunto, quella ligure, a maggior ragione che adesso non è più così scontata una permanenza di Matìas Silvestre in blucerchiato.

FONTE: SampNews24.com


UDINESE
Udinese, Heurtaux nel mirino di Guidolin
di Nicolo Schira, @NicoSchira 20/08/2016, 18:35

Potrebbe esserci la Premier League nel futuro di Thomas Heurtaux: lo Swansea dell’ex tecnico bianconero Francesco Guidolin ha chiesto il difensore centrale francese all’Udinese, che valuta il classe ’88 circa 4 milioni di euro.

FONTE: Gazzamercato.it


4 Gen. 2017
Thomas Heurtaux non prende in considerazione il Palermo
"Sicuramente non andrà in rosanero", ha detto il procuratore del difensore francese dell'Udinese.

Thomas Heurtaux, da tempo con la valigia in mano, a gennaio potrebbe lasciare l’Udinese. Ma non per trasferirsi al Palermo, come ha chiarito a TMW il suo agente, il navigato Claudio Pasqualin. "Sicuramente non andrà in rosanero – ha detto -. E' un giocatore che può interessare al mercato inglese ma in questo momento è meglio non esprimersi a riguardo".

Il Newcastle, club di Championship, la nostra serie B, ha mostrato grande apprezzamento per il 28enne francese.

FONTE: SPortal.it


03/01/2017, 11:58 | Di Fabio Loi
Cagliari, chieste informazioni su Heurtaux
Per la sessione invernale di mercato, la formazione isolana avrebbe richiesto lo stopper francese dell’Udinese di Gigi Del Neri, Thomas Heurtaux


È un Cagliari molto attivo in questo primo scorcio di mercato. La società rossoblù avrebbe chiesto informazioni all’Udinese per intavolare una trattativa per il 28enne difensore francese, Thomas Heurtaux.

L’agente del giocatore, Andrea D’Amico, ha confermato l’interesse dei sardi nei confronti del suo assistito: "Anche il Cagliari ha chiesto informazioni “, così il procuratore ai microfoni di CalcioWeb.

Si attendono sviluppi.

FONTE: BlogCagliariCalcio1920.net


QUELLI CHE... SI SPOSANO
Heurtaux si prende Sarah, la più bella dopo la D’Amico
Pubblicato da mr.renamalo il 6 giugno 2016 alle 1:33
Thomas Heurtaux ha fatto gol. No, non con l’Udinese: in carriera il francese ha segnato 11 volte in 220 gare ufficiali, non tanto ma neppure pochissimi per un difensore. Il gol che ha fatto in queste ore è con il suo cuore, si può dire che ha vinto la Champions. Si è infatti unito a Sarah Castellana, la sua dolce metà. Non sapete chi è? Vergogna!

Thomas Heurtaux e Sarah Castellana

Sarah è una giornalista di Quelli che il calcio e volto noto della tv sportiva. Palermitana, bellissima, simpaticissima, socialissima. Ha tutto per entrare di diritto nel ristretto e prestigioso Social Football Club. Guardate solo che location aveva scelto per l’addio al nubilato! Un campo da calcio… È dei nostri insomma.

Thomas Heurtaux e Sarah Castellana

Esattamente come Thomas Heurtaux, che la tessera honor di Socialfc.it l’ha ottenuta di diritto qualche settimana fa con quel video postato sui Social in cui faceva guidare il suo cagnolino. Certo, un video innocente, un giochino, ma uno così come può non essere dei nostri?! Grande Thomas e grande Sarah!


La cerimonia è stata celebrata a Taormina alla presenza di tanti amici e volti noti del mondo del calcio. Lei giocava in casa essendo palermitana. I due si sono conosciuti durante l’esperienza di lei a Udinese Channel, è così che l’amore è esploso, in Friuli. E ora, dopo un paio d’anni di convivenza, questo passo tanto atteso tra il difensore transalpino che veste il bianconero da 4 anni e la vice campione d’Italia tra le giornaliste più belle dello Stivale.

Thomas Heurtaux e Sarah Castellana

Avete capito bene. Sarah Castellana è stata decretata da un sondaggio di Eurosport la seconda reporter sportiva più affascinante alle spalle di quell’Ilaria D’Amico che con il suo fascino ha fatto capitolare nientemeno che il capitano della Nazionale Gianluigi Buffon. D’altra parte anche senza questo sondaggio, bastava scorrere qualche sua foto sui profili Social per accorgersi della bellezza mediterranea di Sarah…


Sarah Castellana


Insomma, congratulazioni Thomas e Sarah, ora mi raccomando spediteci una cartolina dal viaggio di nozze e noi di SocialFc.it come sempre vi racconteremo sull’unico portale che racconta il mondo del calcio visto dai Social h24, senza filtri, real com’è reale la vita…

FONTE: SocialFC.it


CURIOSITÀ
FOTO: La giornalista Sarah Castellana e il difensore dell’Udinese Thomas Heurtaux oggi sposi a Taormina
Le immagini del matrimonio della giornalista di ‘Quelli che il calcio’ con un passato a Mediagol.it: fiori d’arancio per lei e il difensore dell’Udinese, Thomas Heurtaux.

03/06/2016, 22:30
Matrimonio Sarah Castellana-Thomas Heurtaux

Nella splendida location di Taormina si è celebrato questo pomeriggio il matrimonio tra la giovane giornalista siciliana, Sarah Castellana, e il difensore dell’Udinese, Thomas Heurtaux.
A coronamento di un fidanzamento che si protraeva dal 2014 e nato in Friuli, è arrivato il sì davanti all’altare per il noto volto televisivo di ‘Quelli che il Calcio‘ e con un passato a Mediagol.it e il calciatore francese in forza ai bianconeri dal 2012.
Presenze illustri all’evento, tra cui il celebre agente Fifa, Andrea D’Amico, il deejay Ringo, la pallavolista Rachele Sangiuliano e la conduttrice Mediaset, Eleonora Boi (quest’ultima tra i testimoni di nozze).

Un matrimonio elegante e volutamente intimo per i due sposi che nella piccola chiesa barocca del Varó, con il sottofondo di violino e arpa, si sono scambiati le “promesse” in italiano e in francese, mentre i due preti hanno celebrato in doppia lingua.

Sorpresa per gli ospiti durante i festeggiamenti quando i Sarah e Thomas hanno raggiunto il lussuoso resort in barca, sbarcando sulla spiaggia.


FONTE: MediaGol.it


Mercato Roma. Torna di moda Heurtaux dell’Udinese. C’è anche lo Sporting sul difensore
di Redazione gennaio 5, 2016
La Roma guarda in casa Udinese per rinforzare il reparto arretrato e punta nuovamente Thomas Heurtaux, calciatore già cercato in passato. Secondo TMW sul centrale francese però non ci sono solo i giallorossi, ma anche lo Sporting Lisbona. I due club si iscrivono così alla corsa per Heurtaux che da tempo vede la Lazio in prima linea.

Mercato Roma, oltre a giallorossi e Lazio anche l’Everton su Heurtaux
di Redazione luglio 22, 2015
Mercato Roma, sul centrale dell’Udinese, Thomas Heurtaux, oltre all’interesse di giallorossi e Lazio si registra anche quello dell’Everton.
Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, il club inglese avrebbe fatto un sondaggio con i friulani per il 27enne difensore francese. La richiesta della società di Pozzo per privarsi del giocatore è di almeno 10 milioni di euro, cifra ritenuta troppo alta dalle squadre capitoline.

Mercato Roma, derby con la Lazio per Heurtaux. L’Udinese vuole 10 milioni
di Redazione luglio 17, 2015

Secondo quanto riporta calciomercato.it, la Roma e la Lazio hanno sondato il territorio per Thomas Heurtaux. Il difensore dell’Udinese era già nel mirino dei giallorossi e potrebbe essere una buona alternativa a Baba, che è sempre più vicino al Chelsea, oltre che a Romagnoli, data la sua incerta permanenza nella capitale. La società di Pozzo vuole almeno 10 milioni per il francese

Mercato Roma. In caso di partenza di Romagnoli si punterà su Heurtaux
di Redazione luglio 13, 2015
La Roma tiene il mirino puntato, e fissato, su Thomas Heurtaux. I giallorossi continuano a valutare con forza il nome del difensore centrale di casa Udinese. Sondaggi arrivati anche da parte di Fiorentina e Inter (quello viola è sempre valido, i nerazzurri hanno virato poi su Miranda e su Murillo), la Roma pare la più interessata ad oggi. E, secondo TMW, terrebbe in ghiaccio un’offerta qualora Alessio Romagnoli dovesse davvero andare al Milan.

FONTE: PagineRomaniste.com


Nuove coppie: il calciatore dell’Udinese e la giornalista
Sport Mediaset rivela le foto delle vacanze di Thomas Heurtaux dell’Udinese e la sua compagna Sarah


10 Luglio 2015
Stanno insieme da mesi ormai ed eccoli allo scoperto, lui è il difensore Thomas Heurtaux dell’Udinese e lei si chiama Sarah, sogna di fare la giornalista ed è sensibile al fascino dei calciatori. I due si sono conosciuti proprio a Udine mentre lei era inviata per un canale satellitare e lui difendeva i colori della squadra bianco nera. Sport Mediaset rivela le foto delle vacanze della coppia.

FONTE: SportMediaset.Mediaset.it


Mercato Roma. Troppo bassa l’offerta dei giallorossi per Heurtaux. L’Udinese preferisce il Watford
di Redazione giugno 25, 2015

Mercato Roma, i giallorossi potrebbero essere sorpassati dal Watford nella corsa per Thomas Heurtaux. La Roma, infatti, secondo Gazzetta Tv, ha offerto 4 milioni all’Udinese per il centrale francese. Ritenendo la proposta dei capitolini troppo bassa, i friulani sembrano intenzionati di lasciar partire il giocatore per l’Inghilterra. Bisogna ricordare che i due club hanno la stessa proprietà, ovvero la famiglia Pozzo.

Mercato Roma. Heurtaux piace a Garcia, ma non ci sono ancora offerte dei giallorossi all’Udinese
di Redazione giugno 18, 2015

Thomas Heurtaux nella stagione appena trascorsa ha un po’ faticato a riconfermare le prestazioni della stagione precedente, complici anche alcuni infortuni. Di certo, però, il suo valore è sotto gli occhi di tutti e sono tanti i club che si sono messi sulle sue tracce. E’ di stamane, invece, la notizia che vorrebbe la Roma pronta a formulare un’offerta all’Udinese per il centrale francese.
In questo momento però, secondo Calciomercato.it, nessun passo concreto è stato mosso dal club giallorosso, nonostante il giocatore piaccia al tecnico Rudi Garcia. La richiesta dei friulani resta alta, sopra i 10 milioni di euro, e allo stato attuale non ci sono proposte che soddisfano la proprietà. E non è da escludere che il 26enne possa restare ancora un anno in bianconero (o magari essere trasferito al Watford, altro club della famiglia Pozzo). Situazione, dunque, in divenire per quanto riguarda il futuro di Thomas Heurtaux.

Mercato Roma. Si avvicina sempre di più Heurtaux dell’Udinese
di Redazione giugno 17, 2015
Sembra che la Roma si sia avvicinata molto al difensore francese Thomas Heurtaux. Potrebbe vestire la maglia giallorossa la prossima stagione. Secondo tuttomercatoweb.com Sabatini avrebbe offerto 4 milioni di euro più il prestito di uno tra Sanabria, Carbonero e Paredes. Pozzo preferirebbe uno tra i primi due elencati, anche perché era già intenzionato a prenderli a gennaio. L’entourage del calciatore ha tenuto stretti i contatti con la società di James Pallotta e sembra siano sempre positivi. Potrebbe arrivare in settimana la conferma della trattativa e del trasferimento, che anticiperebbe la concorrenza degli altri club sul difensore classe 1988.

Mercato Roma, anche i giallorossi su Heurtaux
di Redazione giugno 16, 2015

Mercato Roma. Ad aprile la Fiorentina ha effettuato un sondaggio per Thomas Heurtaux. La società viola, in attesa di ufficializzare il suo nuovo allenatore, è comunque sulle tracce del centrale dell’Udinese. Non solo, però. Se il sondaggio dell’Inter è datato due mesi fa, oltre a quello della Fiorentina ci sarebbe anche una manifestazione d’interesse da parte della Roma per Heurtaux. Un altro gioiello di casa Pozzo che fa gola a tanti…

TMW

FONTE: PagineRomaniste.com


Udinese e Lazio hanno riparlato di Thomas Heurtaux
di redazionecittaceleste, 15/01/2015, 08:14

Non solo Hoedt. La trattativa per l’olandese resta in primo piano, ma c’è anche un altro mercato che si sta muovendo intorno alla Lazio. Lotito e Tare non si faranno trovare impreparati e stanno monitorando da giorni le alternative al difensore dell’Az Alkmaar. Prima di rituffarsi sul brasiliano Mauricio dello Sporting Lisbona, di cui avevamo parlato già alla fine di novembre, i dirigenti biancocelesti avevano provato a percorrere una pista creata all’inizio della scorsa estate. Piace Thomas Heurtaux, francese, classe ‘88, ex Caen, 17 presenze nel girone d’andata con l’Udinese. La Lazio, discutendo il riscatto di Candreva e il prestito di Basta, si era informata. Si tratta di un difensore centrale adattabile al ruolo di terzino destro. I friulani lo valutano 5 o 6 milioni di euro. La trattativa a giugno non decollò. Nei giorni scorsi le due società ne hanno riparlato. Per adesso senza esito. Un’idea, un sondaggio, un’ipotesi da mettere nel ventaglio delle mille operazioni che potrebbero nascere all’improvviso tra fine gennaio e l’inizio di febbraio, quando chiuderà la finestra invernale delle liste dei trasferimenti. (Corriere dello Sport)

FONTE: CittaCeleste.it


Juventus: Thomas Heurtaux obiettivo per giugno, ecco la situazione

di Marco Deiana
11 NOV 2014
​Thomas Heurtaux è uno dei giocatori più positivi dell'Udinese in questo inizio di stagione: il difensore francese classe '88 non ha ancora saltato una partita ed è diventato una pedina fondamentale dello scacchierete tattico di Andrea Stramaccioni, vista la sua duttilità tattica e la sua capacità di giocare sia nella difesa a tre, sia nella difesa a quattro.

Naturalmente le sue prestazioni non sono passate inosservate e in Italia piace soprattutto alla Juventus. Anche l'Inter - più defilata - avrebbe osservato Thomas Heurtaux. Difficile, se non impossibile, un suo addio da Udine a gennaio, mentre più probabile la cessione a fine stagione. A confermarlo è stato l'agente del difensore francese ai microfoni di calciomercato.com.

Il procuratore di Heurtaux ha confermato che il giocatore non si muoverà da Udine a gennaio per via di un accordo verbale con la famiglia Pozzo. Non esclude invece un trasferimento del francese a fine stagione, soprattutto se dovesse confermare questo rendimento. David Wantier, agente del francese, ha anche parlato della situazione contrattuale del proprio assistito:
"Il ragazzo ha da poco rinnovato il suo accordo con l'Udinese fino al 2019 (era in scadenza nel 2017 n.d.r.) guadagna circa 400mila euro
A giugno potrebbe esserci quindi l'affondo della Juventus e lo stesso agente non smentisce l'interessamento dei bianconeri per il proprio assistito.

FONTE: 90Min.com


Udinese-Parma, la rovesciata pazzesca di Heurtaux
29 SETTEMBRE 2014

Il difensore bianconero porta in vantaggio i suoi grazie ad un gol spettacolare - agr - Corriere TV

FONTE: Video.Corriere.it


26 maggio 2014 Jacopo Rosin
Calciomercato: è gara per Thomas Heurtaux
Dopo l'ottima stagione con la maglia dell'Udinese, il difensore francese ha suscitato l'interesse delle big della Serie A, pronte ad accaparrarselo


È Thomas Heurtaux il nome caldo in queste ore per la difesa delle big di Serie A. Il difensore francese è reduce dalla buonissima stagione ad Udine, dove ha trovato continuità, buone prestazioni e un grande miglioramento dal punto di vista tattico, sotto la supervisione del maestro Guidolin. Heurtaux potrebbe rappresentare un acquisto molto vantaggioso per chi decidesse di affondare e portarlo a termine, considerando i costi dell’operazione sicuramente non proibitivi, l’età – compirà 26 anni a luglio – e la duttilità che gli permette di essere impiegato all’evenienza anche come terzino destro. L’Udinese è da sempre una società molto abile a scoprire giovani promesse, valorizzarli e poi rivenderli beneficiando di significative plusvalenze; Heurtaux potrebbe essere l’ennesimo caso.

UNA ROCCIA PER LA DIFESA – Thomas Hertaux ha attirato l’attenzione di vari club di prima fascia; il DS della società bianconera, Cristiano Giaretta, non nega l’interessamento di altre società e soprattutto la possibilità di una cessione del giocatore. Nella stagione della consacrazione, l’ex centrale del Caen – acquistato dall’Udinese nell’estate del 2012 per meno di 3 milioni di Euro – si è messo in evidenza soprattutto per la sua grande forza fisica e per le doti atletiche. Heurtaux, nonostante i 183 cm che non fanno di lui il classico difensore alto e forte di testa, ha dimostrato comunque di sapersi far valere eccome nel gioco aereo – 4 gol segnati – potendo anche sfruttare una buona accellerazione, dote sempre molto apprezzata nei difensori. Secondo quanto riportato dal sito tuttoudinese.it, in questo momento sul giocatore sarebbero in vantaggio Inter e Napoli – partenopei che qualche giorno fa hanno ufficializzato Koulibaly dal Genk – anche se nelle ultime ore si sarebbe fatto sotto il Milan, sempre a caccia di elementi utili per migliorare una difesa che ha sempre stantato dopo gli addi dei grandi senatori. Altra squadra che potrebbe fare un sondaggio per Heurtaux è la Juventus, già in contatti molto stretti con la società friulana per il passaggio a Torino dell’esterno argentino Roberto Pereyra. Occhio anche alla Roma, ormai rassegnata a dover rinunciare a Benatia, probabilissimo partente; Rudi Garcia conosce bene il calcio francese ed è un’estimatore di Heurtaux già dai tempi in cui allenava il Lille.

L’interesse per il centrale francese è quindi molto alto e, con tutti questi occhi addosso, pare abbastanza difficile che possa restare a Udine anche per la prossima stagione. Sembra quindi profilarsi una possibile gara per accaparrarsi i servigi di Thomas Heurtaux, per il quale, a questo punto, potrebbe aprirsi una vera e propria asta di mercato, modalità sempre poco gradita dalle società che comprano, ma molto apprezzata da chi vende. Ancora una volta sul mercato potrebbe vincere l’Udinese.

Jacopo Rosin (@JacopoRosin)

FONTE: SportCafe24.com


Calciomercato, dalla Francia: il Napoli su Thomas Heurtaux (video)
E’ il quotidiano L’Equipe ha svelare i contatti ben avviati per il difensore dell’Udinese.

11 GENNAIO 2014 16:25 di Maurizio De Santis
Thomas Heurtaux verso il Napoli. A dare notizia del possibile colpo di mercato è il quotidiano francese L'Equipe che cita il nome del difensore in forza all'Udinese quale tassello che gli azzurri avrebbero scelto per il reparto arretrato. Operazione che andrebbe in porto a prescindere dalla partenza di Paolo Cannavaro (cercato sia da Inter sia da Lazio e scivolato ai margini della squadra per scelta tecnica, come precisato dallo stesso Benitez). Centrale, 25enne, autore di 3 gol quest'anno in una quindicina di partite giocate: anzi, sotto il Vesuvio lo ricordano bene considerato che a mettere lo zampino nell'autogol di Fernandez fu proprio lui (al San Paolo finì 3-3). Ingaggiato dal Caen due stagioni fa, Heurtaux è vincolato ai friulani fino al 2017 ma la transazione sembra possibile in caso di affondo decisivo dei partenopei, considerata la difficoltà per arrivare a elementi di spicco come Agger e Vermaelen (nomi da sempre in cima alla lista delle preferenze del tecnico).

FONTE: Calcio.FanPage.it


08.08.2012 | 12:27
Thomas Heurtaux: il nuovo baluardo francese di Guidolin
E’ arrivato dalla Francia il primo rinforzo per la difesa dell’Udinese 2012/13: il suo nome è Thomas Heurtaux, ex Caen, protagonista di un’ottima Ligue1 nonostante la retrocessione della sua squadra.

Nato a Lisieux, una cittadina della bassa Normandia, il 3 luglio del 1988, Heurtaux proviene dalla scuola calcio del Caen, società nella quale approda all’età di quindici anni.
Dopo la trafila nelle categorie giovanili, nel 2008 viene ceduto in prestito al Cherbourg, formazione della Terza Divisione francese. Le venticinque presenze stagionali, condite da un solo gol, gli consentono di compiere un’esperienza utile soprattutto per il suo ritorno alla base.
Da quel momento in poi, infatti, Heurtaux diventa un vero e proprio asso portante della difesa del Caen che nel 2010 raggiunge anche la tanto sospirata promozione nella massima serie.
Un palcoscenico questo che conferma, specie nell’ultima stagione appena conclusa, le qualità di un giocatore forte fisicamente e spesso pericoloso anche in zona gol, come dimostrano anche le cinque reti messe a segno.

Alto 1 metro e 84 centimetri per 78 chilogrammi di peso, Heurtaux ama uscire spesso dalla difesa con la palla tra i piedi, grazie anche ad una buona tecnica di base che di certo non gli manca. Non particolarmente rapido sugli spazi stretti, riesce a rimediare spesso le situazioni più complicate con la sua esplosività e forza fisica.
L’Udinese lo ha prelevato dal Caen per una cifra irrisoria di due milioni e mezzo di euro: poco considerato che si tratta di un giocatore di prospettiva, con un passato anche nella Nazionale francese Under 18 e Under 20.
All’età di 22 anni, ora per Heurtaux si presenta un’occasione più unica che rara: la Serie A, ma soprattutto l’Udinese, il miglior trampolino di lancio che un giocatore possa cercare.
Dopo Zapata, Benatia e Danilo, intanto, Guidolin si augura di aver trovato un altro baluardo per la sua difesa.

FONTE: AlfredoPedulla.com


Thomas Heurtaux: 1988 – Francia
27 mag 2012 Pubblicato da Massimo Tanzillo
Nome e Cognome: Thomas Heurtaux
Data di nascita: 3 luglio 1988
Nazionalità: francese
Altezza: 1.85 cm
Peso forma: 78 kg
Ruolo: difensore
Piede: destro
Squadra di appartenenza: Caen
Numero di maglia: 5
Convocazioni nazionali: Under18, 19, 20

Sotto traccia, in silenzio, lontano dai riflettori, insomma, in pieno stile Larini per un importante colpo di mercato: Thomas Heurtaux del Caen.

Anche stavolta l’Udinese ha battuto tutti sul tempo: dai sonanti danari parigini al Siviglia che proprio dalla Francia pescò un pronto Sèbastien Squillaci ora ai Gunners. L’annuncio è arrivato solo da qualche giorno poichè il Caen, per il centrale in scadenza nel 2013, aveva ottenuto una clausola di riservatezza sino a campionato concluso.

In sintesi: l’incipit ci dice che siamo di fronte ad un calciatore di sicuro affidamento, destinato a far bene e magari a seguire le orme dell’ex Clèrmont Benatia che proprio dal calcio transalpino si affacciò alla massima Serie italiana.

Conosciamolo meglio: Thomas di mestiere fa il difensore centrale ed è un prodotto del settore giovanile della squadra della Bassa Normandia così come quel M’Baye Niang considerato in patria “le nouveau” Thierry Henry, esempi questi di un’attenzione concreta da parte della società d’oltralpe per i propri giovani. Dopo il prestito di un anno al Cherbourg, il giovane centrale torna al Michel D’Ornano da protagonista: prima l’esordio contro il Nantes (2009) poi la vittoria del campionato cadetto nello stesso anno. Il giovane centrale di Lisieux è già una colonna della squadra ma è nella stagione appena conclusasi che trova la definitiva consacrazione: trentasei presenze condite da cinque reti che gli sono valse l’appellativo di “difensore goleador”.

Tifoso del Barcellona, dello United ma soprattutto dell’Arsenal del connazionale Wenger, Heurtaux è pronto per l’esperienza italiana, classe ’88 è piuttosto abile con la palla fra i piedi tanto da poter fare il primo play dell’azione, una sorta di Bonucci per Antonio Conte. In possesso di una buona, non esagerata, fisicità (1.85 m per 78kg) ha un grande senso dell’anticipo e fa dell’esplosività la sua arma più pericolosa soprattutto in area avversaria dove sfrutta al meglio le situazioni da palla inattiva.

Non sarà la vetrina di Euro 2012 a svelarlo al panorama continentale poichè non figura tra i convocati del commissario tecnico Laurent Blanc quindi per l’esordio con i Bleus si dovrà ancora attendere anche se sarebbe la naturale conseguenza dopo la stagione disputata ed il cammino con le formazioni under (18,19 e 20) con le quali ha raggiunto nel 2010 il terzo posto al Torneo di Tolone.

Blindato con un quinquinnale, la società della famiglia Pozzo si assicura il diritto alle prestazione sportive del giocatore per una cifra vicina ai due milioni di euro evitando quindi potenziali aste per il prezzo del cartellino; tra le sue caratteristiche spiccano un’ottima personalità tanto da non lesinare incursioni a testa alta e palla al piede nonchè un’ottima capacità di disimpegno ed un buon tempo di gioco. Difensore di presenza, possente, dotato di una buona tecnica di base, svelto di gamba (buona progressione) e di testa ha nel suo spartito note che lo rendono molto vicino per caratteristiche al marocchino classe ’87 già perno del trittico difensivo friulano di marca “guidoliniana”, che sia un segno della partenza di Benatia verso lidi migliori? Questo sarà il mercato a dirlo ma di due cose possiamo stare certi: per prima la serietà e la lungimiranza friulana nel pescare giocatori di sicuro affidamento ed ottima prospettiva, per seconda la voglia di Thomas di stupire tutti, addetti ai lavori e tifosi: “è un grande onore essere qui – ha precisato il difensore a udinesechannel.tv – farò il possibile per non deludere i tifosi e dimostrare il mio valore. Il mio obiettivo? Giocare il più possibile“.

FONTE: GenerazioneDiTalenti.it


25 may
Udinese: ufficializzato l’arrivo del difensore Heurteaux

L’Udinese ha ufficializzato l’ingaggio di Thomas Heurtaux. Il neo bianconero è difensore centrale, destro naturale, classe 1988, alto 1 metro e 84 centimetri per 78 chilogrammi di peso, è cresciuto nel settore giovanile normanno, prima di essere ceduto in prestito, nel 2008/2009, al Cherbourg, nel campionato National, collezionando 25 gettoni di presenza e segnando due reti.
Nel campionato successivo, ritornato al Caen, quindi, partecipa in 30 occasioni alla promozione della formazione della Bassa Normandia in Ligue 1 e, nelle due successiva stagioni nella massima categoria transalpina, gioca quasi sempre da titolare raccogliendo 65 presenze e mettendo a segno anche cinque reti, tutte nell’ultimo campionato.

CARRIERA
2008/2009: CHERBOURG (NATIONAL) 25 PRESENZE 1 GOL
2009/2010: CAEN (LIGUE 2) 30 PRESENZE 0 GOL
2010/2011: CAEN (LIGUE 1) 31 PRESENZE 0 GOL
2011/2012: CAEN (LIGUE 1) 34 PRESENZE 5 GOL

fonte:udinese.it

FONTE: Udine20.it


Thomas Heurtaux, nuevo jugador del Granada
13-04-2012 11:13
El Granada ha cerrado el fichaje del defensa francés Thomas Heurtaux. Jugador de veintitrés años que milita en el Caen, equipo de la Primera División de Francia y que estará ligado al club granadino hasta el 30 de Junio de 2017.

El Granada ha completado el fichaje del francés Thomas Heurtaux, tal y como ha publicado el periodista Sergio Yepes en el diario Ideal de Granada. La operación quedó cerrada en el día de ayer, una vinculación que unirá al central galo de veintitrés años y al Granada C.F. hasta el 30 de Junio de 2017. Juega en el Caen, equipo de la Primera División de Francia en el que se ha formado desde las categorías inferiores. En la temporada 2008/2009 se marchó cedido al AS Cherbourg de Normandía (Francia) con el que jugó un total de veinticinco partidos y anotó un gol.

Nacido en Lisieux, Francia. Heurtaux cumplirá veinticuatro años el próximo 3 de Julio. Jugador fuerte y sólido en la primera línea del juego, rígido y elocuente para acoplarse a las tareas combinativas de su equipo y subir la línea de contención al centro del campo donde se puede desenvolver como pivote defensivo. Regular y constante para estabilizar el juego y sacar bien el balón jugado en corto, atento en las jugadas a balón parado y peligroso en el juego aéreo donde ha vestido una de sus grandes dotes como timón ofensivo pese a su marcación como central.

Rápido en la anticipación y destacado en cuanto al disparo desde media y larga distancia. En la actual temporada ha jugado un total de veintinueve partidos, logrando cuatro goles. Un jugador destacado en Francia, su país natal, del que auguran un futuro prometedor y relevante, vitoreado por algunos expertos de fútbol internacional que ven en el joven defensa a un talento con mucho margen de mejora y un futuro brillante. Será el sexto fichaje en lo que lleva de temporada el equipo de Enrique Pina y Juan Carlos Cordero, tras el último anunciado: el del suizo Silvan Widmer. Un proyecto deportivo en el que los andaluces continúan expandiendo su marca con el fichaje de jóvenes talentos, similar a la gestión deportiva de Udinese o Arsenal.

FONTE: Vavel.com


(EXCLU), Caen - Heurtaux :"Ajaccio est entrain de jouer sa peau en Ligue 1"
Dans un entretien accordé à Goal.com, Thomas Heurtaux, le défenseur de Caen, explique qu'il s'attend à un match très difficile face à Ajaccio samedi.

Thomas Heurtaux (Caen)

Par Laetitia Jacquesson
19 nov. 2011 14:44:00
Après une belle victoire contre Dijon (3-0), le Stade Malherbe s'attaque à un autre promu pour sa reprise. En effet, les hommes de Franck Dumas se déplacent sur le terrain d'Ajaccio, actuel lanterne rouge du championnat. Dans un entretien accordé à Goal.com, Thomas Heurtaux, le défenseur de Caen, explique qu'il s'attend à un match très difficile malgré les difficultés de l'équipe Corse en Ligue 1.

Bonjour Thomas, vous êtes sorti sur blessure lors du dernier match avant la trêve (contre Dijon), comment allez-vous ?
Thomas Heurtaux : Tout va bien. J'ai eu une petite élongation au mollet. Ce n'était rien de très méchant mais j'ai été obligé de sortir. Je suis suspendu face à Ajaccio samedi mais contre Bordeaux, normalement, il n'y aura pas de problème. Je serai apte à jouer.

Lors de ce même match, face à Dijon, vous avez signé une belle victoire (3-0)...
Thomas Heurtaux : C'était un match important et on l'a bien négocié. On a gagné 3-0 mais à un moment donné, Dijon a failli égaliser. On a été solide, solidaire et du coup on n'a pas pris ce but avant de finalement parvenir à tuer ce match. C'est une victoire importante.

Grâce à ce succès, vous êtes remontés à la 9e place ... Est-ce primordial de rester dans le top 10 ?
Thomas Heurtaux : Bien sûr ! Ce qu'il faut, c'est s'éloigner de cette zone. On avait l'opportunité de le faire et c'est chose faite. C'est super d'être dans la première partie du tableau. En plus, on a 18 points à l'heure actuelle et il nous reste 6 journée avant la trêve, alors que l'année dernière on avait 18 points à la trêve. C'est vraiment bien !

Vous êtes-vous fixés un objectif de points d'ici la trêve hivernale justement ?
Thomas Heurtaux : Non, on ne s'est pas fixé d'objectifs mais ce serait bien qu'on ait six points de plus.

"ON N'A PAS A ROUGIR DE NOTRE PERFORMANCE AU PARC"

Avant cette belle victoire, vous vous êtes inclinés contre le PSG (4-2). A quel point étiez-vous frustré après ce revers ?
Thomas Heurtaux : C'est vrai que ça a été une défaite un peu difficile à digérer dans le sens où on avait fait un bon match mais il y a eu quelques circonstances qui ne nous ont pas aidés, comme le carton rouge. Paris est une très bonne équipe et à 11 contre 10, c'était encore plus difficile. Cependant, on s'est battu avec nos armes et on n'a pas à rougir de notre performance au Parc.

Que pensez-vous du niveau de jeu du PSG justement cette saison ? Les voyez-vous rester leader jusqu'au bout ?
Thomas Heurtaux : Je les vois finir tout en haut. C'est une très bonne équipe. Individuellement, c'est très très fort et collectivement, ça commence à jouer ensemble. On sait très bien que même s'ils ne font pas un gros match collectif, ils peuvent s'en sortir sur une exploit individuel.

Depuis quelques matches, vous alternez victoires et défaites, sur quoi votre équipe doit-elle encore travailler afin de gagner en régularité ?
Thomas Heurtaux : Je pense qu'on commence à gagner en régularité. On arrive à être performant contre des équipes de ce championnat. Après, c'est sur que face à des gros calibres c'est un peu difficile, à l'inverse de l'année dernière où ces équipes nous réussissaient bien. Mais on travaille dessus. On a vraiment un bon groupe, avec une bonne ambiance et de la qualité, je pense donc qu'on a les moyens de faire quelque chose cette année.

"ON VA JOUER NOTRE CARTE A FOND CONTRE BORDEAUX ET L'OM"

Samedi, vous vous déplacez à Ajaccio, lanterne rouge du championnat. Est-ce l'adversaire idéal pour une reprise ?
Thomas Heurtaux : Honnêtement, il n'y a pas de bons et de mauvais adversaires. Ce sera un match compliqué car ils sont entrain de jouer leur peau en Ligue 1. Après, on a les armes pour jouer là-bas mais on s'attend vraiment à un match difficile.

A quelles genre difficultés vous attendez-vous donc contre Ajaccio ?
Thomas Heurtaux : Offensivement, ils ont pas mal de joueurs de qualités. Défensivement, c'est pas mal non plus même s'ils prennent pas mal de buts, et puis ils ont un bon gardien. Ce sera chez eux, avec l'ambiance et comme je l'ai dit, ils ne vont rien lâcher. A nous de mettre en place notre jeu, d'être solides et performants offensivement . Par contre, je ne connais pas l'état de la pelouse mais j'espère qu'elle sera en bonne état.

Vous allez ensuite rencontrer deux adversaires de plus "gros calibres" avec Bordeaux et l'Olympique de Marseille...
Thomas Heurtaux : Il n'y a pas d'appréhension. Ce sont deux gros matches qu'on a envie de jouer, surtout que Bordeaux et Marseille sont de mieux en mieux. On va jouer notre carte à fond et je pense qu'on peut faire des résultats.

Est-ce que Caen s'est fixé un objectif au niveau du classement cette saison ?
Thomas Heurtaux : La priorité des priorités c'est le maintien. Après, si on peut avoir un peu plus, on ne s'en privera pas mais l'important est de maintenir le club en Ligue 1.

"UNE DEFENSEUR DOIT POUVOIR MARQUER AUSSI"

Vous vous imposez petit à petit en patron de la défense. Comment se déroule votre début de saison ?
Thomas Heurtaux : J'ai la chance d'être sur le terrain, que le staff me fasse confiance et j'essaie de rendre cette confiance à chaque fois que je joue. Pour l'instant, tout se passe bien. L'équipe tourne bien, donc ça aide aussi. Moi j'en profite et je travaille avec l'ambition de faire toujours plus. A moi de prouver à chaque match que je peux monter en puissance et de m'affirmer de plus en plus.

Vous êtes solides en défense et vous avez déjà inscrit 3 buts cette saison ? D'où vous vient cette réussite ?
Thomas Heurtaux : J'ai eu la chance de marquer 3 buts. Aujourd'hui, c'est important pour un défenseur de pouvoir marquer aussi. Il y a pas mal de défenseurs qui sont décisifs pour leur équipe. Sur les 3, celui contre Brest (1-1) nous a permis de ramener le point. Après, que ce soit face à Rennes (3-2) ou Paris (4-2), on a tout de même perdu alors ce serait bien de marquer des buts qui permettent de prendre des points.

Qu'en est-il de votre complicité avec Gregory Leca ?
Thomas Heurtaux : Avec Greg, on se connaît bien maintenant. On s'apprécie sur et en dehors du terrain. On est complémentaire, on se connaît par coeur. Je sais comment il joue, je sais ce qu'il va faire et je peux anticiper. C'est plus facile quand une charnière s'entend bien.

Pour l'instant, tout semble vous sourire. Mais quel est votre objectif personnel ?
Thomas Heurtaux : Faire une bonne saison et être performant sur la totalité des matches. C'est aussi de maintenir Caen en Ligue 1, de marquer des buts, sauver des buts. Cette saison est importante.

Entretien réalisé par Laetitia Jacquesson

FONTE: Goal.com


Lundi 09 novembre 2009 00:00
Thomas Heurtaux, l'histoire d'une ascension contrariée
Auteur d<¤>une rentrée convaincante contre Tours (0-0), Thomas Heurtaux donne de sérieux gages de fiabilité depuis le début de saison.© Jean-Yves Desfoux

Ligue 2. SM Caen. À 21 ans, le défenseur central caennais s'affirme enfin dans son club formateur. Le Lexovien discret tape de plus en plus fort à la porte des titulaires, malgré plusieurs pépins subis depuis le début de la saison.

Il a presque la vie de tous les garçons de son âge, Thomas Heurtaux. Les sorties entre potes, la famille au coeur de l'équilibre, il insiste. Le tennis, les parties de Playstation, le ciné. Le karting, ça, il adore. Existence ordinaire d'un jeune homme un peu fuyant, qui « n'aime pas trop se montrer », plongé dans la vie extraordinaire d'un footballeur de haut niveau.
Il a 21 ans, Thomas, semble nager à mille lieues des apprentis footeux du XXIe siècle, qui parlent fort pour mieux se faire entendre. D'un presque murmure, verbe strict, ton linéaire, regard clair : « J'ai toujours été respectueux, ça vient sûrement de mon éducation. Mes parents m'ont toujours dit de ne pas trop parler, mais d'agir. Je ne suis pas du genre à prétendre des choses : je n'ai pas beaucoup de talent, mais j'ai appris la valeur du travail, et je sais ce que je veux. »

Ce qu'il veut, le Lexovien de naissance l'a déjà un peu. Joueur de L2, valeur montante du Stade Malherbe en défense centrale. « C'est la plus belle période de ma vie, dit l'ancien international -19 ans, génération Capoue, Modeste, Vainqueur ou Monnet-Pacquet. La signature pro en 2008, c'était un départ. Là, je joue chez moi à d'Ornano, dans le club qui m'a formé, dans une équipe qui vise la montée. C'était inespéré il y a quelques semaines. »

« Je n'ai rien prouvé »

Et pour cause. Prêté à Cherbourg la saison passée, anonyme, il fut secoué dans la galère d'une relégation en CFA. « Mentalement, c'était difficile. Une descente, c'est négatif pour l'image d'un joueur. » L'été fut incertain, l'horizon caennais obscurci. « Je ne savais pas trop si j'allais rester, être encore prêté, si on comptait sur moi. » Mais la préparation fut belle. Sorbon hors de forme, Heurtaux fêtait son baptême en L2 contre Nantes lors de la 1re journée, avec « l'excitation » du débutant qui bouillonne, et qui adore le duel.

La vie rêvée de Thomas Heurtaux commençait là. Mais ce serait trop facile. L'ascension a déjà été ralentie deux fois. Par ce virus d'origine bactérienne d'abord, comme un mauvais cauchemar. Stoppé net durant plus d'un mois. L'image d'un joueur très affaibli venant assister en fauteuil roulant à Caen - Dijon, le 18 août, avait interloqué. « J'avais perdu cinq kilos en trois jours et beaucoup de muscles. Au niveau des jambes, je n'ai d'ailleurs pas encore tout récupéré, j'ai perdu un peu en puissance. »

Il s'interrompt. Puis embraye : « Je ne sais pas ce que ça aurait donné s'il n'y avait pas eu ce virus. J'aurais bien aimé voir comment les choses auraient évolué, par rapport à mon rôle dans l'équipe. » Oui, Thomas Heurtaux aurait bien aimé voir. Voir ce qui serait advenu, aussi, si son mollet n'avait pas grincé subitement à la veille d'une probable quatrième titularisation de suite face à Vannes, le 27 octobre.

Le relais fut saisi par Leca, avant que la cheville de ce dernier ne lâche, et que le bâton ne change encore de main. C'était à mi-course, vendredi dernier, contre Tours. Heurtaux, le fan de Laurent Blanc, jeune homme préconvoqué en équipe de France espoir la semaine passée, est de retour dans la lumière. En attendant la suite. « Mais je n'ai rien prouvé, je ne me considère pas comme un titulaire. » Cette discrétion, qui colle à la peau.

Guillaume LAINÉ.

Thomas Heurtaux en bref... Né le 3 juillet 1988 à Lisieux. 1,83 m, 75 kg. Arrivé au centre de formation de Caen en 2003. 25 matches à Cherbourg (National) en 2008-2009. 7 matches cette saison, dont 5 comme titulaire.
Ouest-France

FONTE: Caen.Maville.com

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Daniele VERDE commenta la doppietta contro l'AVELLINO

HELLAS VERONA 3-1 AVELLINO

Wallpapers gallery