SAMPDORIA 1-1 VERONA: A DE SILVESTRI risponde il 'solito' TONI col 18esimo centro in campionato che vale la salvezza 'nominale'... Un pareggio che sarebbe stato da sottoscrivere prima della gara ma che, col senno di poi e la superiorità numerica, lascia anche qualche rammarico in attesa del futuro che SETTI deve ora prendere in mano senza ulteriori indugi

Pubblicato da andrea smarso mercoledì 29 aprile 2015 23:56, vedi , , , , , , , , , , , , | Nessun commento


SAMPDORIA 1-1 VERONA +   -   =

4-3-1-2 per MIHAJLOVIC che attua una sorta di rivoluzione per gli impegni ravvicinati e ripropone REGINI a sinistra in difesa con DE SILVESTRI dalla parte opposta e la coppia SILVESTRE-MUNOZ al centro, a centrocampo OBIANG giocherà tra ACQUAH e DUNCAN mentre in attacco ecco il talentuoso argentino CORREA sulla trequarti a spingere la coppia d'attacco MURIEL-OKAKA.
MANDORLINI stupisce (quasi) tutti schierando GOLLINI in porta dal primo minuto e non già BENUSSI che si accomoderà in panchina, al centro della difesa il trio SØRENSEN-RODRÍGUEZ-MARQUES nel 5-3-2 che vede PISANO e BRIVIO sulle esterne, GRECO-TACHTSIDIS e VALOTI in mediana con TONI e il redivivo LÓPEZ a cercare gloria davanti.
Fuori anche SALA dunque che verrà risparmiato per la più 'abbordabile' gara di Domenica contro l'UDINESE al Bentegodi.
Fra i tifosi della SAMP spunta anche un bandierone con la scala su sfondo gialloblù unita ai colori di casa in onore del sentito gemellaggio tra le due tifoserie.
In tribuna anche mister MANCINI, ex idolo sampdoriano ma ora spettatore interessato come tecnico dell'INTER a spiare i giocatori di casa prossimi avversari dei nerazzurri.

LA GARA
La SAMP prende decisamente le redini della gara ma l'HELLAS si difende con ordine e quando può si propone in avanti, al 3° spallata sospetta su SØRENSEN in area: Il difensore non si lamenta ma il fallo che ha subito è davvero al limite...
Al 7° bell'affondo di VALOTI che riceve da LÓPEZ e mette in mezzo dove non c'è nessuno! Arriva BRIVIO di gran carriera sul lato opposto ma spara alle stelle.
Mattia ci mette grinta, a volte troppa come nell'occasione del fallo su CORREA al 16° in cui guadagna un cartellino giallo che lo farà squalificare...
Doppia occasione nel giro di un minuto per la SAMP: La prima al 20° con MURIEL che da sinistra traversa per OKAKA, SØRENSEN lo contrasta a mezzo metro dalla porta ma la palla rimane lì! Sbroglia GOLLINI.
Subito dopo CORREA protegge palla per MURIEL che in area si gira all'improvviso e conclude a fil di palo!
Al 23° TACHTSIDIS ci prova con una bomba dalla distanza ma la palla finisce sul fondo; un minuto dopo ammonizione per SØRENSEN a causa di un calcione allo sgusciante CORREA...
La gara rallenta: La DORIA cerca sbocchi che non trova chiusa al meglio dal VERONA che a volte si concede anche un efficace giro palla... Al 36° fallo di ACQUAH su GRECO e ammonizione per il centrocampista di casa.
Al 38° CORREA dal limite prova a piazzarla ma il tiro è debole, centrale e facile preda di GOLLINI, tre minuti più tardi OKAKA prova l'incornata in area ma angola troppo e la sfera vola sul fondo.
Al 43° ultima occasione per i padroni di casa con REGINI che da destra cerca OKAKA ma il tiro del colored italiano è intercettato in tuffo dal portiere scaligero.
Il signor Irrati interrompe il primo tempo al 45° senza concedere recupero.

Sampdoria 1-1 Verona gli highlights

MIHAJLOVIC vuole vincerla e al 4° dellla ripresa passa al 4-3-3: Dentro ETO'O per CORREA! Tre minuti dopo DUNCAN dalla distanza mettei brividi ai tifosi scaligeri con una rasoiata che passa vicino al palo destro ma GOLLINI c'era...
La partita s'impenna all'improvviso dal 9° minuto quando PISANO cerca TONI che prova la girata al volo ma colpisce con lo stinco e manca lo specchio, subito ribaltamento di fronte con ETO'O che conclude una serie di scambi veloci al limite dell'area dei calciatori doriani, palla fuori.
Al 10° MANDORLINI richiama in panca SØRENSEN e da minuti a MARTIĆ sul centrodestra difensivo scaligero, pochi secondi dopo ACQUAH, già ammonito, blocca con la mano una ripartenza di TACHTSIDIS e guadagna il secondo cartellino: VERONA in superiorità numerica!
Al 13° altro cambio SAMP: OKAKA esce tra i fischi ma il tecnico di casa non rinuncia ad attaccare, dentro BERGHESSIO... Poco dopo rapido scambio BRIVIO-LÓPEZ sulla sinistra ma il Conejito trova solo l'esterno della rete.
Al 15° DUNCAN cerca BERGHESSIO che prova la botta deviata in corner da PISANO, passano quattro minuti e arriva un'azione da applausi per l'HELLAS con lo scambio velocissimo LÓPEZ che ribalta per TONI che prolunga sul palo lontano per BRIVIO ma sulla conclusione del terzino avversario BRIVIO si oppone di piede!
Al 20° SAMP in vantaggio: Sugli sviluppi del corner battuto da GRECO ripartenza fulminea dei padroni di casa con MURIEL che si fa 60 metri di campo e giunto in area scarica a sinistra per DE SILVESTRI che infila un incolpevole GOLLINI!
Passano solo 3 minuti e l'HELLAS pareggia col solito TONI che riceve in area da LÓPEZ e sottomisura batte VIVIANO siglando il 18° centro in campionato!
MURIEL cerca la soddisfazione personale al 25° ma il suo tiro dalla distanza vola sul fondo...
Al 27° VALOTI lascia il posto a CAMPANHARO, Mattia è sgridato dal mister evidentemente insoddisfatto dalla sua prova.
Nella SAMP entra SORIANO a dare il cambio a MURIEL nel VERONA SAVIOLA da il cambio a LÓPEZ, al 34° TONI a centroarea stoppa di petto e tira ma la conclusione è debole e centrale...
Poco dopo doppio giallo per i blucerchiati: Il primo è per MUNOZ dopo un fallo tattico il secondo è per OBIANG che protesta troppo animatamente secondo il signor Irrati e al 36° altro cartellino giallo per BRIVIO dopo un fallo a gamba tesa su SORIANO.
AL 41° GRECO ci prova dai 20 metri ma la sua conclusione 'sporcata' da un difensore doriano viene bloccata da VIVIANO... Un minuto dopo ETO'O pericolosissimo in area: GOLLINI si rifugia in angolo; sugli sviluppi è BERGHESSIO a concludere dal vertice sinistro ma il portiere gialloblù si accartoccia e ferma tutto.
RODRÍGUEZ viene ammonito al 43°: Era diffidato, salterà la gara di Domenica.
Al 45° recupero da brividi di MARTIĆ in area su REGINI ma il signor Irrati lascia correre... Un minuto dopo BERGHESSIO suggerisce per DUNCAN che dal limite tira debole.
L'ultimo tentativo è dell'HELLAS al 48° con CAMPANHARO che conclude alto un'azione manovrata SAVIOLA-TACHTSIDIS e dopo 4 minuti di recupero il direttore di gara fischia la fine.

Sampdoria 1-1 Verona: Le immagini

LE IMPRESSIONI
Pareggio meritato contro un avversario più forte che però è stato imbavagliato dal VERONA da combattimento al terzo risultato utile!
Punto salvezza raggiunto con merito e forse anche con un po' di rammarico: Se alcune palle fossero state gestite con più accortezza era perfino possibile raggiungere la posta piena ma... Tant'è!
Accontentiamoci e guardiamo con fiducia a questo fine campionato con la mente sgombra e la serenità matematica con la quale (finalmente) il presidente SETTI potrà cominciare a fissare qualche 'paletto' per il futuro...
O perlomeno questo è l'auspicio per una squadra con pochissimi giocatori di proprietà, tanti prestiti e qualche scadenza di contratto 'pesante' che coinvolge anche pezzi importanti di società dal Direttore Generale al Direttore Sportivo passando per il tecnico.

Radiografia del Gol gialloblù 2014/2015
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
TONI11819
LÓPEZ055
GOMEZ TALEB044
TACHTSIDIS033
IONITA022
MORAS112
CHRISTODOULOPOULOS112
SAVIOLA112
HALLFREDSSON011
SALA011
VALOTI011
JANKOVIĆ011
OBBADI011
NENÊ101

I VOTI
  • GOLLINI Normale amministrazione per un portiere che non perde mai il sangue freddo e sembra avere un gran futuro davanti... Voto 6
  • PISANO Attento e cattivo il giusto, dalla sua parte non si passa e quando riparte spinge a dovere! Voto 6,5
  • SØRENSEN Meno di un'ora in cui il danese palesa qualche incertezza sopratutto all'inizio... Da rivedere, voto 6 stiracchiatissimo (gli subentra al 55° MARTIĆ che viene schierato a destra nella difesa a 3 quasi sparendo sino a fine gara quando con quell'intervento su REGINI fa rizzare peli, capelli e quant'altro, voto 5,5)
  • MARQUES Sostituisce al meglio il collega MORAS con una prova di valore! Voto 6,5
  • RODRÍGUEZ Intensità e garra da vendere sul centrosinistra, da paura il muro con cui si oppone a MURIEL! Peccato per quel giallo che lo escluderà nella prossima gara... Voto 6,5
  • BRIVIO Copia-Incolla quanto scritto su PISANO... Gara sufficiente per Davide con qualche incertezza di troppo che gli toglie mezzo punto: Voto 6
  • VALOTI Il ragazzo non appare sereno e la voglia di strafare spesso non premia... Sembra che debba dimostrare tutto stasera ma non riesce mai ad incidere e alla fine prende pure i rimbrotti del mister, voto 5,5 (gli subentra al 71° CAMPANHARO che prova a dare geometrie per quanto può... Prova di carattere tanto per far sapere che c'è, voto 6)
  • TACHTSIDIS Solita compassata lentezza ma la misura c'è, Panagiotis appare in calo in questo finale di stagione senza peraltro aver brillato mai... Il suo futuro a Verona appare ancora incerto, voto 6
  • GRECO Forse il migliore in campo per l'HELLAS: Non spreca una palla, corre come un matto e ad un certo punto diventa il vero e proprio cervello dei gialloblù, ogni palla passa dai suoi piedi e lui dispensa idee... Voto 7
  • LÓPEZ Il solito Nico tanto fumo e poco arrosto... Si prende pause inaspettate, sbaglia aperture elementari ma fornisce a TONI la palla del pari, voto 6 (gli subentra al 76° SAVIOLA che quando tocca la palla fa letteralmente innamorare! Che peccato non averlo praticamente mai visto in questa stagione... Voto 6)
  • TONI 18esimo centro per Luca che non smette di stupire anche se stasera finisce in riserva e fra 3 giorni tocca ancora a lui... Voto 6,5
  • MANDORLINI Stupisce per la scelta del modulo e del portiere ma la squadra in emergenza risponde Presente! Bravo il mister a rivedere il suo credo tattico quando serve dando un piccolo schiaffo morale a chi, come il sottoscritto, spesso lo accusa di sconsiderata cocciutaggine... Voto 7
[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Sinisa MIHAJLOVIC tecnico della SAMPDORIA «La mia squadra, per tutta la partita, ha voluto vincere e l'ha dimostrato sul campo perchè abbiamo dominato in 11 ma anche in 10. Abbiamo creato tanto, non c'è stata partita ma in questo momento ci gira così. Peccato perchè i ragazzi hanno approcciato bene alla partita, volevano vincere e hanno fatto una grande gara ma ci gira male. Ci teniamo la prestazione, indipendentemente dal risultato, ma se continuiamo su questa squadra abbiamo la possibilità di fare dei buoni risultati nelle prossime 5 gare» CalcioNews24.com

Mister MANDORLINI «Domenica scorsa in inferiorità numerica abbiamo vinto oggi in superiorità numerica abbiamo preso il gol e poi siamo stati bravi a rimettere in piedi la gara. E' un risultato importanti in un campo difficile. Toni? I gol li ha sempre fatti, sta bene. Abbiamo parlato prima della gara, se la sentiva voleva giocare e se gioca ha sempre ragione lui. E' il suo 18° gol e siamo molto contenti» TuttoMercatoWeb.com

Leandro GRECO alla migliore prestazione stagionale con la maglia gialloblù nonostante una caviglia in disordine «Un commento sulla salvezza raggiunta? Da quando sono arrivato mi sono accorto subito che la piazza viveva ancora il ricordo dello scorso campionato: se questo fosse stato il primo anno in Serie A, si avrebbe vissuto quei momenti difficili in maniera differente. Credo che con il Genoa si abbia toccato il fondo. Ci siamo compattati, magari non abbiamo giocato un grandissimo calcio, però pian piano siamo riusciti a tirarci fuori da quel momento difficile e adesso il gruppo sta bene, lo dimostra il fatto che con la Sampdoria hanno giocato calciatori che non ultimamente non avevano trovato molto spazio. Questa prestazione ha dimostrato che siamo un gruppo sano, unito e professionale. Abbiamo fatto un ottimo campionato, siamo nella stessa posizione di quelle squadre che sono state la rivelazione di quest’anno, come Sassuolo e Udinese. Noi adesso affronteremo tre partite al Bentegodi con Udinese, Chievo ed Empoli, abbiamo la possibilità di toglierci le nostre soddisfazioni. Siamo salvi, lavoriamo con mente libera e con la voglia di migliorarci sempre. Adesso mancano 5 partite, contando anche il derby ne giocheremo 4 in casa, in cui vogliamo toglierci delle soddisfazioni» HellasVerona.it

ValotiMandorliniGreco
Il presidente della SAMP FERRERO polemico con l'arbitraggio di Irrati «Io ho sempre difeso gli arbitri, anche perché senza di loro non c’è calcio, però chiedo più uniformità di giudizio. La partita? Ce la siamo giocato tutta, sin dall'inizio; ci sono stati però due o tre episodi dubbi. Fatevi una domanda e datevi una risposta. L’Europa? Non sfumerà, è lo spumante a sfumare» TuttoMercatoWeb.com

Mattia VALOTI «Ci siamo difesi, abbiamo sofferto e abbiamo portato a casa questo punto fondamentale. Siamo arrivati ai 40 punti, ora mancano 5 partite in cui ci possiamo divertire e fare più punti possibili. Per me è stato una stagione in cui ho imparato molto, prima di venire al Verona avevo giocato poco da mezzala, ho imparato molto dall’allenatore e dai miei compagni. Ci sono stati dei periodi duri, ma ne siamo usciti da vera squadra e ci siamo salvati a 5 giornate dalla fine. Se rimarrò anche il prossimo anno? Spero di si, sono al Verona in prestito con diritto di riscatto, Verona e Albinoleffe dovranno accordarsi. Gollini? E’ un grande, nonostante fosse un po’ emozionato prima di questa partita, è riuscito a dimostrare il suo valore. Ha grandi margini di miglioramento. Luca Toni? Non si ferma mai, è un bomber, sta cercando di vincere la classifica dei marcatori, ci tiene molto. Con i suoi gol è fondamentale per noi, ci sta dando una grande mano. Mandorlini? Si è arrabbiato perché sono scivolato qualche volta, nonostante avessi messo le scarpe adatte. So che ci tiene molto a me, oggi mi ha riproposto, sono contento così» CalcioNews24.com

Il terzino DE SILVESTRI autore del vantaggio blucerchiato poi pareggiato da TONI «Per come è andata la partita è un buon punto, ma meritavamo di più. Facciamo fatica a far gol, ma siamo sempre lì. L'obiettivo è vicino e abbiamo fiducia in vista del futuro. Colpa degli attaccanti? No, è colpa dell'intera squadra. Dobbiamo migliorare e mostrare il lavoro fatto in queste ultime cinque partite» CalcioNews24.com

L'ex attaccante granata Renato ZACCARELLI commentatore Sky «La Samp ha fatto solo tre punti nelle ultime gare e non esprime i soliti valori espressi ad inizio campionato. La formazione blucerchiata deve trovare quella continuità che sembra esser smarrita» TuttoMercatoWeb.com



LE ALTRE DI A +   -   =

L'INTER non si ferma più e vince anche a UDINE nell'anticipo di ieri.
In una gara sempre indecisa la JUVE batte la FIORENTINA per 3 a 2 con i viola che finalmente mettono a segno un rigore (ed un altro lo sbagliano), ai bianconeri serve ancora un punto per festeggiare matematicamente il tricolore grazie alla LAZIO che tiene virtualmente ancora aperto il campionato con il 4 a 0 al PARMA che retrocede in Serie B.
3 a 0 della ROMA al Mapei Stadium di Reggio Emilia contro un SASSUOLO in caduta libera come il MILAN umiliato in casa dal GENOA: 3 a 1 per il Grifone.
Vittoria di misura del CHIEVO sul CAGLIARI e gialloblù della Diga che acciuffano l'HELLAS alla fatidica quota 40.
2 a 2 tra PALERMO e TORINO e tra CESENA e ATLANTA con uno spettacolare gol in rovesciata di PINILLA che vale probabilmente la salvezza.
Domani alle 20.45 EMPOLI-NAPOLI chiuderà la 33esima Giornata.



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

TORNEO DI GRADISCA, gli Allievi Nazionali gialloblù cedono di misura ai brasiliani e vengono eliminati ai quarti di finale...



RASSEGNA STAMPA +   -   =
Serie A: Sampdoria -Hellas Verona finisce 1-1
By Armando Mantovanelli Updated: aprile 29, 2015
Un pareggio per 1 a 1 che porta l’Hellas alla salvezza matematica e la Samp sempre vicina al proprio obiettivo

L’Hellas Verona schiera, come da promessa infrasettimanale di Mister Mandorlini, una formazione che vuole dare spazio a molti dei giocatori che non hanno giocato quasi mai, prima di tutto Valoti, reduce dai soli 4 minuti giocati domenica scorsa. Ma c’è anche la novità di Gollini in porta.

Al fischio d’inizio la partita si mostra subito interessante con continui cambi di fronte, nonostante un’ottimo possesso palla della squadra di casa, il Verona non rinuncia alle ripartenze. La prima vera occasione da gol avviene al 20′ quando la Sampdoria sfiora il gol con Okaka, ma ci mette una pezza Soresen. C’è più di qualche occasione per la squadra di casa che però, grazie ad alcuni ottimi interventi del giovane portiere scaligero, non riesce a concretizzare.

Alla ripresa, dopo l’intervallo, Mihajlovic, gioca la carta Eto’o, ma la svolta del secondo tempo avviene al 50′ con il fallo di mano di Acquah che viene espulso dall’arbitro Iratti. Altro cambio della Samp che dimostra la propria forza anche in 10, entra Borgessio e dopo un’incredibile occasione mancata dal Verona al 65′ De Silvestri porta in vantaggio i blucerchiati. Ma il Verona, in superiorità numerica, mostra le unghie e lo fa con il suo miglio giocatore della stagione, Luca Toni, che due minuti dopo mette a segno il suo 18 gol stagionale e riporta in equilibrio la partita. La partita è ancora piacevole nonostante inizi la danza delle sostituzioni, e le occasioni non mancano da nessuna delle due parti, lodevole il coraggio dei blucerchiati che fino alla fine ci provano mentre il Verona difende un risultato importante su un campo difficile.

Nell’intervista post partita Mandorlini dichiara che le difficoltà del campo erano evidenti, l’anno scorso la formazione, in ottima forma, aveva subito ben 10 gol al Marassi, quest’anno il coraggio di cambiare ben 8 giocatori, rispetto a domenica, è stato ripagato e l’obiettivo personale per il Mister di raggiungere quota 100 punti in due anni con l’Hellas Verona è il prossimo obiettivo.

Tabellino:
SAMPDORIA: 2 Viviano, 5 Romagnoli, 6 Duncan, 8 Correa, 9 Okaka, 14 Obiang, 19 Regini, 20 Munoz, 24 Muriel, 29 De Silvestri, 30 Acquah.
A disposizione: 33 Romero, 3 Mesbah, 17 Palombo, 18 Bergessio, 21 Soriano, 22 Rizzo, 25 Coda, 26 Silvestre, 27 Djordjevic, 32 Marchionni, 77 Wszolek, 99 Eto’o.
All.: Sinisa Mihajlovic.

HELLAS VERONA: 95 Gollini, 2 Rodriguez, 3 Pisano, 5 Sorensen, 9 Toni, 19 Greco, 21 Gomez, 25 Marques, 27 Valoti, 28 Brivio, 77 Tachtsidis.
A disposizione: 22 Benussi, 32 Ferrari, 7 Saviola, 17 Nico Lopez, 26 Sala, 30 Campanharo, 70 Fernandinho, 71 Martic, 93 Fares, 96 Cappelluzzo, 97 Checchin.
All.: Andrea Mandorlini.

Arbitro: Irrati di Pistoia
Reti: 65′ De Silvestri (S), 67′ Toni (V)
Ammoniti: 16′ Valoti (V), 24′ Soresen (V), 80’Monuz (S), 81′ Obiang (S), 89′ Rodriguez (V)
Espulsioni: 57′ Acquah

FONTE: CalcioGazzetta.it


Calcio: serie A, Sampdoria-Verona 1-1
23:13 29 APR 2015
(AGI/ITALPRESS) Genova, 29 apr. - Sotto lo sguardo attento del tecnico dell'Inter, Roberto Mancini (a Marassi per osservare da vicino soprattutto i doriani Obiang e Soriano), Sampdoria e Verona (1-1) portano a casa un punto che accontenta Mandorlini, ma non certo Mihajlovic, che vede ridursi sempre di piu' il margine di vantaggio con le dirette concorrenti all'Europa League. Se il tecnico veronese e' dovuto partire per Genova senza sette giocatori (3 squalificati e 4 indisponibili), quello blucerchiato, oltre al forfait di Eder, ha preferito puntare su un ampio turn over, con l'inserimento di Correa dal primo minuto (uscito per infortunio ad inizio ripresa) e con il ritorno di Munoz in difesa dopo l'infortunio muscolare che lo ha costretto ad un lungo stop.

Nel primo tempo, decisamente soporifero, e' la Sampdoria ad avere qualche occasione in piu': la piu' importante al 20' quando Muriel serve un assist perfetto per Okaka, che pero' si fa anticipare da Sorensen proprio sulla linea. Un minuto dopo e' sempre Muriel a sfiorare il vantaggio con un rasoterra che finisce di pochissimo a lato. La Sampdoria inizia ad arrancare, il Verona prova ad abbassare il ritmo e ci riesce bene, tanto che i blucerchiati non riescono piu' a mettere in difficolta' la difesa gialloblu', sempre ben schierata. Mihajlovic ad inizio ripresa si gioca la carta Eto'o, ma la musica non cambia: la formazione di Mandorlini si chiude, mentre Toni si inserisce spesso negli spazi che lascia la difesa blucerchiata. La svolta del match arriva al 13' quando un ingenuo Acquah colpisce con il braccio il pallone, rimediando il doppio giallo e la conseguente esclusione.

Samp in dieci, ma Mihajlovic tenta il tutto per tutto e inserisce Bergessio al posto di un spento Okaka. La prima occasione della ripresa capita pero' tra i piedi di Brivio che si trova a tu per tu con Viviano, bravo a deviare in angolo. Dalla ribattuta del corner, Muriel sfrutta ottimamente il contropiede: il colombiano vede in area libero De Silvestri che con un rasoterra non perdona Gollini. Partita finita? Nemmeno per sogno visto che la ripresa non e' parca di emozioni come il primo tempo. Cosi' e' Toni a riportare il risultato di parita', salendo a quota 18 nella classifica cannonieri e continuando a rincorrere Tevez. Nel finale c'e' ancora il tempo per una protesta dei blucerchiati per un presunto fallo in area su Regini. Comunque troppo poco per una Sampdoria che, dopo un strepitoso girone di andata, sta gettando al vento il sogno europeo.

FONTE: AGI.it


Serie A: Toni risponde a De Silvestri, Samp-Verona 1-1
Prosegue il periodo negativo dei blucerchiati che restano quinti in campionato a quota 51

29 Aprile 2015
Serie A: Toni risponde a De Silvestri, Samp-Verona 1-1

La Sampdoria non sa più vincere. Nella 33esima giornata di Serie A i blucerchiati pareggiano 1-1 in casa contro il Verona: alla rete di De Silvestri risponde il solito Toni arrivato al 18esimo gol in questo campionato. I blucerchiati mantengono il quinto posto in classifica con 51 punti, a +1 sui cugini del Genoa mentre il Verona è a un passo dalla matematica salvezza a quota 38. Sampdoria in 10 nella ripresa per il rosso ad Acquah.

LA PARTITA
Passano appena 2 minuti e il Verona, sugli sviluppi del primo corner, si fa pericoloso con un colpo di testa di Pisano ma Viviano è attento. Al 19’ è Sorensen a salvare la porta scaligera: il difensore si immola e si mette tra Okaka e la porta, bloccando così il pallone sulla linea, a portiere battuto. Al 21’ Muriel, con un bel sinistro a incrociare, dopo una girata al limite, va vicino alla rete ma il pallone si spegne sul fondo. Al 23’ Tachtsidis prova a rispondere con un sinistro dai 25 metri ma la palla non finisce vicino allo specchio della porta. Al 30’ Okaka gira di tacco in porta il cross di Regini, sfiorando così il gol della giornata, ma l’azione viene fermata per un fuorigioco dell’esterno. Al 32’ è De Silvestri che scalda le mani a Gollini con il sinistro dal limite ma il tiro è parabile. Nel finale Okaka sfiora la rete del vantaggio in due occasioni ma non riesce a mettere il suo nome sul tabellino dei marcatori.

La ripresa procede sulle orme del primo tempo. Al 49’ Correa deve lasciare il campo per un problema muscolare e Mihajlovic decide di inserire Samuel Eto’o. Al 52’ è Duncan a far sperare i suoi tifosi: con un sinistro da fuori area gonfia la rete ma colpisce l’esterno. Al 57’ Acquah colpisce di mano il pallone e Irrati non può fare altro che estrarre il secondo giallo e il rosso. Il centrocampista ghanese lascia i suoi in 10 per mezz’ora. Al 65’ Muriel, sugli sviluppi di un corner scaligero, percorre il campo da area a area e serve De Silvestri che, da solo, batte facilmente Gollini. Tre minuti dopo è Toni a riportare in pareggio i conti: Nico Lopez gli serve il pallone nell’area piccola e il bomber non sbaglia. Gol numero 18 in campionato e 13esimo nell’anno solare. Al 69’ Muriel prova a rispondere alla punta veneta ma il pallone finisce sul fondo. Al 78’ Toni sfiora la doppietta: il centroavanti controlla il pallone in area e va in porta ma il tiro centrale è facile presa di Viviano. Al 86’ Eto’o, da posizione defilata, esplode una fucilata che Gollini riesce a respingere in angolo. Sugli sviluppi del corner è sempre il portiere chenega la gioia del gol a Bergessio. Al 89’ Regini reclama un rigore per un’entrata scomposta di Martic: Irrati lascia giocare tra le proteste liguri. Si chiude così in parità il match di Marassi.

Nella prossima giornata la Sampdoria ospiterà la Juventus mentre il Verona giocherà contro l’Udinese.

LE PAGELLE
Toni 7: Trova la sua 18esima rete stagionale, agganciando Icardi. L’attaccante fa un grande lavoro per la squadra, venendo spesso incontro ai centrocampisti e abbassando la sua posizione.

Gollini 6,5: Il portiere viene bombardato dai tiri blucerchiati ma si fa trovare sempre attento. Nell’occasione della rete, può fare veramente poco. Se gli scaligeri portano a casa il pareggio, grande merito è anche suo.

Nico Lopez 6,5: Prende il posto nel riscaldamento di Juanito Gomez ma non lo fa rimpiangere. Il vicario di Toni è sempre pronto a farsi trovare presente nella fase offensiva veneta.

De Silvestri 6,5: L’esterno segna la rete dell'1-0 e macina chilometri sulla sua corsia destra; è sempre una certezza su cui contare.

Muriel 6,5: Il colombiano oggi gioca una gara soddisfacente, inserendo il suo nome nel tabellino grazie all’assist nella rete di De Silvestri. Sfiora il gol in diverse occasioni: la sua prestazione è buona.

IL TABELLINO
SAMPDORIA-VERONA 1-1

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano 6; De Silvestri 6,5, Munoz 5,5, Regini 6,5, Romagnoli 6; Acquah 5, Correa 6 (49' Eto’o 6), Duncan 6,5; Obiang 6; Muriel 6,5 (73' Soriano 6), Okaka 6 (58' Bergessio 6). A disp.: Frison, Romero, Coda, Silvestre, Marchionni, Mesbah, Palombo, Rizzo, Wszolek, Djordjevic. All.: Mihajlovic 6.

Verona (3-5-2): Gollini 6,5; Brivio 6,5, Marques 6, Pisano 6,5; Rodriguez 5,5, Sorensen 5,5 (55' Martic 5,5), Greco 6, Tachtsidis 6, Valoti 5,5 (71' Campanharo 6); Nico Lopez 6,5 (76' Saviola 6), Toni 7. A disp.: Benussi, Ferrari, Checchin, Sala, Cappelluzzo, Fares, Fernandinho, Juanito. All.: Mandorlini 6.

Arbitro: Irrati
Marcatori: 65' De Silvestri (S), 68' Toni (V)
Ammoniti: Munoz, Obiang (S), Brivio, Rodriguez, Sorensen, Valoti (V)
Espulso: Acquah (S) al 57' per doppia ammonizione.

FONTE: SportMediaset.Mediaset.it


Sampdoria-Hellas Verona: Toni risponde a De Silvestri, al “Ferraris” finisce 1-1
aprile 29, 2015
Stadio Ferraris

di Marco Bovicelli – Luci accese al “Ferraris”, in campo per la 33ª giornata della Serie A Sampdoria ed Hellas Verona. Punti pesanti quelli in palio sponda Samp, con i blucerchiati chiamati a ritrovare la vittoria per continuare a seguire il sogno Europa. Per i gialloblù, entusiasmo alle stelle dopo le vittorie su Fiorentina e Sassuolo.

Le squadre in campo: Sampdoria con il 4-2-3-1 con Viviano; De Silvestri, Romagnoli, Munoz, Regini; Acquah, Obiang, Duncan; Correa; Muriel, Okaka. Hellas Verona che risponde con il 3-5-2 con Gollini; Sorensen, Marques, Rodriguez; Pisano, Greco, Tachtsidis, Valoti, Brivio; Lopez, Toni. Arbitra Irrati di Pistoia.

È dell’Hellas la prima conclusione della gara, angolo dalla destra e colpo di testa di Pisano sul quale è pronto Viviano. A fare la partita la Sampdoria però, al ventesimo la prima occasione da gol della gara: palla in mezzo di Muriel per Okaka, Sorensen salva sulla linea a Gollini battuto. Sessanta secondi più tardi è il colombiano a provare il destro a incrociare dal limite dell’area, pallone che esce sfiorando il palo. Arrivano anche i primi gialli della gara, a Valoti e Sorensen per interventi scorretti su Correa. Costante il pressing del Doria, con Okaka che di tacco non impensierisce Gollini, ci prova De Silvestri da lontano ma il numero uno gialloblù blocca senza difficoltà. La risposta del Verona è affidata alla rovesciata di Pisano, palla out. Primo giallo anche tra le fila doriane, è Acquah a ricevere il cartellino per una spinta su Tachtsidis. A chiudere il primo tempo il colpo di testa a lato e il destro debole di Okaka, zero a zero all’intervallo e squadre negli spogliatoi.

Ripresa che inizia con gli stessi ventidue della prima frazione di gioco, e Mihajlovic costretto al primo cambio per l’infortunio di Joaquin Correa, al suo posto Samuel Eto’o. Cambio anche per Mandorlini a dieci minuti dal fischio di Irrati, out Sorensen per Martic. La trama della gara è sempre la stessa, Samp alla ricerca del gol con Eto’o che sullo scarico di Muriel di destro manda fuori, a complicare i piani di Mihajlovic il doppio giallo per un ingenuo tocco di mano di Acquah che lascia il Doria in dieci. Secondo cambio per Miha, out Okaka (uscito tra i fischi dei tifosi ai quali risponde) per Bergessio subito alla conclusione, palla alta. Nel momento che sembra più difficile, blucerchiati che trovano il vantaggio in contropiede con De Silvestri servito da Muriel c’è fredda Gollini. Vantaggio Samp che dura però solo tre minuti, a riportare il risultato in parità il solito Toni che servito da Nico Lopez a tu per tu con Viviano non sbaglia. Uno a uno e Mandorlini che rileva Valoti per Campanharo, Miha richiama Muriel per Soriano. Ultimo cambio anche per il Verona, esce Saviola per Nico Lopez. Gara tesa nel finale, con Munoz, Obiang e Brivio sanzionati con il giallo. Ci provano ancora Eto’o e Bergessio, ma il risultato non cambia, finisce uno a uno tra le proteste blucerchiate per un intervento di Martic su Regini in area non fischiato da Irrati.

FONTE: IlPubblicista.it


Sampdoria / Hellas Verona 1-1
30/04/2015 01:37 - by gaudiopedalino
L’Hellas Verona interrompe la striscia negativa con Mihajlovic, strappando un meritato pareggio a Marassi con la Samp. Fra squalifiche e infortuni, Mandorlini presenta una squadra nuova per otto undicesimi rispetto alla vittoriosa gara con il Sassuolo. In porta la grande speranza Gollini. Difesa a cinque con Pisano, Marques, Sorensen, Rodriguez e Brivio. Valoti, Tachtsidis e Greco, a centrocampo, mentre Nico Lopez fa coppia con Toni in avanti. La partenza è dei blucerchiati che cercano d’allargare la munita difesa scaligera ma, solo al ventesimo, vanno vicino al vantaggio quando Sorensen riesce, a pochi centimetri dalla linea bianca, ad allontanare una deviazione di Okaka su azione tambureggiante di Muriel. Subito dopo il colombiano tenta una girata che finisce a lato di poco. Fino alla fine del tempo Gollini deve compiere solo tre parate non particolarmente complicate. Nella ripresa non cambia la fisonomia della gara che muta, al dodicesimo, quando Acquah si becca il secondo giallo e la via anticipata verso gli spogliatoi.

Al decimo Martic sostituisce Sorensen e, vista la superiorità, l’Hellas comincia ad affacciarsi nell’area doriana. Intorno al ventesimo, Brivio, pur decentrato, costringe Viviano a una gran parata in angolo. Sul tiro dalla bandierina la Samp scatta in contropiede con Muriel che serve De Silvestri che batte imparabilmente Gollini. Passano solo quattro minuti e i gialloblù pareggiano. Tachtsidis serve in area Nico Lopez, l’uruguagio appoggia, di prima, al centro per Luca Toni che, di sinistro, giustizia Viviano per la sua diciottesima rete in campionato. Mandorlini richiama, prima, un opaco Valoti, per Campanharo, quindi l’assist man Nico Lopez per Saviola. Gli attacchi dei doriani s’infrangono o sulla muraglia scaligera o sull’attenta guardia di Gollini. Il pareggio premia il grande impegno dei gialloblù e il coraggio di Mandorlini che ha mandato, sul difficilissimo campo ligure, una formazione completamente inedita. Il raggiungimento dei fatidici quaranta punti porta gli scaligeri alla salvezza con cinque gare d’anticipo e con la certezza che anche chi ha giocato poco può essere di grande aiuto. Non ci sono più parole per il monumentale Luca Toni che ritocca, ancora una volta, il suo record all time dei giocatori veronesi nella massima serie, e, con i diciotto centri, segue a due lunghezze l’Apache Tevez nella classifica cannonieri.

FONTE: RadioRCS.it


Sampdoria - H. Verona 1-1: occasione sprecata dai blucerchiati
29-04-2015
Finisce 1-1 al "Marassi". Per la Samp è un'occasione sprecata per allungare in classifica, mentre per i veronesi è un altro risultato prestigioso.
RAFFAELE CAUTIERO

Sampdoria 1 1 Hellas Verona
SAMPDORIA: VIVIANO; DE SILVESTRI, MUNOZ, ROMAGNOLI, REGINI; DUNCAN, OBIANG, ACQUAH; CORREA (ETO'O, MIN. 49); OKAKA (BERGESSIO, MIN. 58), MURIEL (SORIANO, MIN. 73).

HELLAS VERONA: GOLLINI; SORENSEN (MATIC, MIN. 55), RAFAEL MARQUES, GUILLERMO RODRIGUEZ; PISANO, VALOTI (CAMPANHARO, MIN. 72), TACHTSIDIS, GRECO, BRIVIO; TONI, NICO LOPEZ (SAVIOLA, MIN. 76).

SCORE: 1-0, MIN. 64, DE SILVESTRI. 1-1, MIN. 67, TONI.
ARBITRO: MASSIMILIANO IRRATI (ITA). ADMONISHED VALOTI (MIN. 16), SORENSEN (MIN. 24), ACQUAH (MIN. 36), MUNOZ (MIN. 80), BRIVIO (MIN. 82), RODRIGUEZ (MIN. 89) EXPELLED ACQUAH (MIN. 57)

Finisce in parità una partita che è stata aperta dal primo all'ultimo secondo e che ha regalato occasioni continue. Il risultato è assolutamente giusto anche se i blucerchiati potevano approfittare meglio delle chances avute. Decisiva l'espulsione ad inizio secondo tempo di Acquah per doppia ammonizione. Il match si è animato più nella ripresa che nella prima frazione di gioco. Per Mihajlovic è un'altra occasione persa per allungare in classifica, anche se grazie ai risultati delle dirette contendenti il 5° posto è salvo. Mandorlini può ritenersi soddisfatto della prestazione dei suoi, che hanno ancora una volta dimostrato di non aver staccato la spina e quindi di voler dare il massimo fino al termine della stagione. Ma andiamo a vedere le emozioni che ci hanno regalato questi 90 minuti.

La prima azione pericolosa arriva dopo 20 minuti con Okaka che non sfrutta al meglio un perfetto tiro - cross di Muriel. Poco dopo il colombiano tira ad incrociare su assist di Correa ma la sua conclusione esce di poco fuori. Al 43' Okaka prova a sorprendere Gollini su cross di Regini ma il portiere gialloblù si fa trovare pronto. Partita aperta ma con poche occasioni e quindi il risultato alla fine del primo tempo non può che essere quello di 0-0.

Nella ripresa inizia bene la Samp con un tiro di Duncan da fuori che esce di poco. Al 55' azione di prima dei blucerchiati con conclusione di Eto'o completamente sballata. Dopo un minuto viene espulso per doppia ammonizione Acquah. H. Verona che può colpire in contropiede con Brivio che servito da Toni lascia partire un sinistro sul quale Viviano risponde in calcio d'angolo. Sull'azione seguente parte in contropiede Muriel che serve De Silvestri, il quale anticipa in scivolata l'estremo difensore avversario facendo terminare il pallone in rete per il vantaggio Samp. Neanche il tempo di gioire che ecco il pareggio veronese: Nico Lopez serve in area Toni che deposita in rete.

Al 72' Obiang prova il tiro a giro ma la palla non scende abbastanza. Al 79' Toni prova la girata su cross di Pisano ma trova la pronta risposta di Viviano. All'87' Eto'o prova un destro decentrato, ma Gollini ci arriva. Nei minuti di recupero ancora il camerunense serve Bergessio che scarica su Duncan che però calcia centralmente. Verona pericoloso con Campanharo ma la sua conclusione finisce fuori. Al triplice fischio è 1-1.

FONTE: Vavel.com


Sampdoria-Verona 1-1: Blucerchiati spenti, chance sprecata
di Claudio Critelli2 29/apr/2015 22.38.58
La Sampdoria, in 10 uomini, pareggia contro il Verona senza aver offerto una grandissima prestazione: a De Silvestri ha risposto Toni.
Non sa più vincere, la Sampdoria. Neppure contro un Hellas Verona rabberciatissimo. A parziale scusante dei blucerchiati l'aver giocato in dieci dal 57' per l'espulsione di Acquah. Ma l'1-1 con cui De Silvestri (65') e Toni (68') mandano agli archivi un match assai anonimo fotografa la condizione delle due squadre: una con fiato e idee smarrite, l'altra capace di trovare il coraggio solo di fronte allo svantaggio.

TOCCA A CORREA, HELLAS EMERGENZA & TURN OVER – Senza Eder ormai fuori dai giochi, Mihajlovic riadatta la Samp al 4-3-1-2 inserendo Correa dal primo minuto per dare fantasia alle manovre d’attacco di Muriel e Okaka; in mezzo trovano spazio Acquah in cerca di rilancio, Obiang e Duncan; mentre a proteggere un Viviano in cerca di riscatto penseranno De Silvestri, Romagnoli, Munoz e Regini.
Alla folla di indisponibili (Rafael, Moras e Obbadi squalificati a far compagnia a Christodoulopoulos, Ionita, Halfredsson, Lazaros e Jankovic infortunati), Mandorlini calca la mano sul turnover affidandosi al terzo portiere Gollini e a Sorensen, Marques, Rodriguez e Pisano nella Maginot; Brivio, Tachtsidis e Greco in mediana con Valoti e Lopez ai fianchi di bomber Toni.

QUANTI ERRORI! – Samp propositiva, Hellas attendista. Trama chiara sin dalle prime battute, contraddistinte da numerosi errori nella gestione della palla. Occorrono quindi 20 blandi minuti prima di assistere a una occasione seria. Ma Obiang, sdraiato sulla linea di porta con Sorensen a controllare, non riesce a spingere in rete. Poco dopo sono ancora i centimetri a negare il vantaggio ai doriani su diagonale di Correa.

SAMP IN CERCA DI SOLUZIONI, TONI SOLITARIO – I veneti, troppo sfilacciati e con il solito Toni volitivo ma spesso abbandonato da tutti, subiscono la pressione. Ma a tanta voglia non corrisponde altrettanta lucidità d'azione. Esemplare una girata di Okaka preda di Gollini a ridosso dell'intervallo.

ETO'O DENTRO, ACQUAH ESPULSO – Fuori Correa, dentro Eto'o. Mihajlovic deve però fare i conti con la sciocca espulsione di Acquah per doppia ammonizione. In dieci entra anche Bergessio per un Okaka abulico. Il Verona prova a mostrarsi dalle parti di Viviano impegnato da Brivio.

CONTROPIEDE MICIDIALE, RISPONDE TONI – Essersi affacciato in avanti all'Hellas costa carissimo. Sul primo rovesciamento di fronte, infatti, De Silvestri trasforma in oro pesante un contropiede di Muriel. Neppure il tempo di godersi il vantaggio che Toni, innestato in mezzo all'area da Lopez, agguanta il pari con un rasoterra. Ora la partita si fa viva. Gli ospiti si vestono da incursori senza però sfondare. Così Eto'o prova ad estrarre il jolly, respinto da Gollini.

Dalle Pagelle:
IL MIGLIORE - Sorensen. Nel primo tempo salva un goal già fatto di Muriel, nella ripresa limita gli avanti blucerchiati con decisione e sicurezza: una grande gara la sua.

IL PEGGIORE - Correa. E' giovane, deve migliorare. Sfortunato, si infortuna provando una rabona che al momento non era assolutamente necessaria.

FONTE: Goal.com


PAGELLE SAMPDORIA-HELLAS VERONA 1-1: Toni eterno, Acquah occasione persa
aprile 29, 2015
La nostra redazione si è divertita a dare i voti ai protagonisti della gara tra Sampdoria ed Hellas Verona. Ecco le pagelle della partita:

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 6; Regini 5,5, Romagnoli 6,5, Munoz 6, De Silvestri 7; Duncan 6, Obiang 6,5, Acquah 5; Correa 5,5 (49′ Eto’o 5,5); Muriel 6,5 (73′ Soriano 6), Okaka 5,5 (58′ Bergessio 5,5). All.: Sinisa Mihajlovic

VOTO ALLA SAMPDORIA, 6: Non è sufficienza piena ma, come contro il Cesena, la squadra di Mihajlovic ha un conto aperto con la sfortuna dimostrando alcune fragilità, come la poca concretezza nella manovra una volta giunti ai 16 metri. Ingenerosi i fischi dei tifosi ad Okaka che fa a sportellate con chiunque mentre premiamo la ‘sgroppata alla Bolt’ di Muriel.

IL MIGLIORE – De Silvestri, 7: sulla destra’canta e porta la croce': difende con diligenza e fa quello che non riescono i colleghi in attacco, cioè segnare. FACTOTUM.

IL PEGGIORE – Acquah, 5: i tifosi lo chiedono a gran voce a Mihajlovic, quando si presenta l’occasione sfodera una prestazione irruenta e spesso impacciata. Lascia i suoi in 10 nel momento in cui serviva lo sforzo in più. FUORI GIRI.

HELLAS VERONA (5-3-2): Gollini 6; Pisano 6, Sorensen 5,5 (55′ Martic 6), Rodriguez 6,5, R.Marques 6,5, Brivio 6; Greco 6, Tachtsidis 5,5, Valoti 6 (70′ Campanharo 6); Lopez 6,5 (76′ Saviola s.v.) , Toni 7. All.: Mandorlini

VOTO ALLA SQUADRA, 6,5: I veronesi arrivano a Genova con una formazione ‘rivisitata’ per squalifiche e infortuni, ultimo quello di Gomez nel riscaldamento. Gli uomini di Mandorlini, però, giocano sulle ripartenze e portano a casa un punto prezioso e meritato che premia una squadra audace e solida.

IL MIGLIORE – Toni, 7: i suoi gol non fanno più notizia, il suo lavoro è encomiabile. Non tocca molti palloni, ma quando ha la sfera tra i piedi non la perde mai e segna. Ancora, sempre lui. ETERNO.

IL PEGGIORE – Sorensen, 5,5: il danese è il più insicuro della retroguardia e quando gli si parano davanti gli avversari i veronesi fanno gli scongiuri. La Samp cala e lui riesce a limitare i danni ma Mandorlini nota la sua prestazione negativa e lo sostituisce ad inizio ripresa. RIMANDATO.

SAMPDORIA – HELLAS VERONA 1-1
MARCATORI: 65′ De Silvestri (S); 68′ Toni (H)

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Regini, Romagnoli, Munoz, De Silvestri; Duncan, Obiang, Acquah; Correa (49′ Eto’o); Muriel (73′ Soriano), Okaka (58′ Bergessio). All.: Sinisa Mihajlovic

HELLAS VERONA (5-3-2): Gollini; Pisano, Sorensen (55′ Martic), Rodriguez, R.Marques, Brivio; Greco, Tachtsidis, Valoti (70′ Campanharo); Lopez (76′ Saviola), Toni. All.: Mandorlini

Arbitro: Irrati
NOTE: Al 57′ espulso Acquah (S) per doppia ammonizione

FONTE: LoSport24.com


PRIMO PIANO
Sampdoria - Verona termina 1-1 - La apre De Silvestri, dopo gli sviluppi di un contropiede, e la pareggia magistralmente Toni dopo soli 3'
29.04.2015 20:25 di Riccardo Rossi Twitter: @rickyreds94
49' - TERMINA QUI LA GARA!!!!

48' - Eto'o si guadagna un corner preziosissimo. Duncan, la spreca, calciando una palla lunga ed imprendibile per tutti.

47' - Verona che gestisce palla in retroguardia, attendendo il termine del match. Ma senza perdere la propria pericolosità: Brivio, dalla sinistra, la mette tesa al centro per la testa di Toni il quale, suo malgrado, viene anticipato da Viviano in uscita.

46' - Duncan, ci prova di sinistro, dalla distanza, dopo aver ricevuto palla da Soriano. Gollini la controlla in due tempi

45' - 4 minuti di recupero

43' - Martic, in scivolata su Regini, all'interno dell'area di rigore. Palla che termina sul fondo e lamentele doriane per chiedere un calcio di rigore.

42' - AMMONIZIONE VERONA: Rodriguez, per fallo tattico su Eto'o

42' - Saviola, cerca compagni al centro ma non trova nessuno. Nella ripartenza della Samp, fallo tattico di Rodriguez su Eto'o per evitare il contropiede in avanti.

41' - Dalla parte opposta, Eto'o di destro ci prova di potenza: è bravo Gollini a deviarla in corner. Dagli sviluppi, palla che carambola in area, spazzata da Greco. Bergessio, la rimette ancora al centro ma Soriano la manca, favorendo una sicura presa bassa di Gollini.

41' - Greco, di sinistro, ci prova dal limite dell'area. Tiro deviato da un difensore della Samp e palla che arriva comoda tra le braccia di Viviano.

40' - Corner battuto corto dal Verona. Scambio Brivio - Greco: palla che viene messa al centro ma imprendibile per tutti.

38' - Rodriguez, porta via palla a Toni: il numero 99 blucerchiato chiede il calcio di punizione, ma Irrati non la concede. Si riparte dal fondo con Gollini.

37' - AMMONIZIONE VERONA: Brivio per fallo su Soriano

35' - Corner Verona: palla che viene intercettata da Toni il quale però viene giudicato comportarsi in modo falloso dal direttore di gara, dopo una leggera spinta su Munoz il quale viene ad un diverbio con Pisano

35' - AMMONIZIONE SAMP: Munoz per fallo tattico su Toni.

34' - Soriano, dalla parte opposta, cerca la conclusione. Viene murato da Rodriguez in scivolata. Palla che resta però in area, smanacciata in corner da Gollini.

33' - E' sempre il Verona in avanti, che ne approfitta dell'uomo in più. Toni, in mezza rovesciata, di destro, pressato da De Silvestri, cerca la porta ma Viviano la para sicura.

32' - Buon momento del Verona con Saviola: il neo entrato scaligero, riceve palla da Brivio, la controlla ma il difensore doriano Munoz lo chiude in corner. Dagli sviluppi, un nulla di fatto e palla recuperata dalla Samp

31' - Eto'o, la porta in avanti, si allarga, la mette al centro, ma la palla è buona solo per i difensori del Verona.

30' - SOSTITUZIONE VERONA: fuori Lopez, dentro Saviola

29' - Soriano, dal limite dell'area, ci prova col mancino. Palla che sbatte sulla difesa scaligera.

29' - Soriano chiuso in rimessa laterale da Brivio

27' - SOSTITUZIONE SAMP: fuori Muriel, dentro Soriano

26' - Prima della sostituzione, Samp pericolosa con Obiang. Nulla di fatto per il Verona

26' - SOSTITUZIONE VERONA: dentro Campanharo, fuori Valoti.

21' - GOAAALLLL VERONAAAA: il grande Luca Toni la pareggia! Nico Lopez, all'interno dell'area, la appoggia al centro per Toni che, di sinistro, praticamente davanti Viviano e pressato da Munoz, la appoggia alle spalle di Viviano. Ripristinata la parità a Marassi

18' - GOAL SAMP: velocissima ripartenza della Samp, dopo il corner del Verona. Muriel la recupera dopo la battuta del corner, saltando Valoti e portando palla fino al limite dell'area di rigore dove va a servire De Silvestri alla sua sinistra. Quest'ultimo, d'esterno, inutilmente pressato da Lopez, la appoggia in porta battendo un incolpevole Gollini.

17' - OCCASIONE VERONA: Nico Lopez, dalla destra, la serve a Toni verso il centro del terreno di gioco. Quest'ultimo di priva la filtra per Brivio che, dalla destra, si accentra calciandola addosso a Viviano. Corner per il Verona.

16' - OCCASIONE VERONA: ancora Pisano al centro, questa volta la palla è buona per Toni che, di testa, la manda di poco alta sopra la traversa. Il numero 9 scaligero, pressato da Munoz che l'ostacola alla conclusione.

15' - Corner per la Samp, dalla sinistra, dopo una conclusione di Bergessio, dalla sinistra dell'area di rigore, deviata in corner dalla difesa scaligera

12' - SOSTITUZIONE SAMP: Mihajlovic si cautela, cercando di garantire copertura ai suoi. Fuori Okaka, dentro Bergessio

12' - ESPULSIONE SAMP: Acquah per doppia ammonizione. Questa volta, giallo che scatta per vistoso tocco di mano su passaggio di Tachtsidis diretto a Greco.

11' - OCCASIONE VERONA: la difesa della Samp perde palla, Toni la recupera. Tenta il filtrante per Lopez, ma viene recuperata ancora dalla difesa doriana.

10' - SOSTITUZIONE VERONA: dentro Martic, fuori Sorensen.

9' - Ancora Samp: sinistro di Eto'o, dal limite dell'area, di poco sul fondo. Palla che prima di arrivare al camerunense, è stata rimpallata diverse volte nell'area scaligera.

8' - Buon momento del Verona: Pisano, la crossa al centro per Toni che cerca l'aggancio di destro. Traiettoria della palla non ben calcolata, e palla che termina sul fondo.

7' - Duncan, di sinistro, ci prova dalla distanza con un tiro forte e teso. Palla che termina di poco a lato, alla sinistra di Gollini.

6' - In uno scontro fortuito, Greco prende una botta al naso. Al momento sono in corso le medicazioni. Verona in 10 momentaneamente.

4' - Squadre molto lunghe ed occasione da ambo i lati: prima Nico Lopez, servito da Tachtisidis, che arrivato in area gli restituisce la sfera ma il greco arriva troppo tardi e viene anticipato dalla difesa della Samp. Poi, palla che viene persa da Sorensen, favorendo così il contropiede della Samp: Okaka, dalla sinistra, la mette al centro cercando uno scambio con Muriel. Palla che viene recuperata da Rodriguez.

3' - SOSTITUZIONE SAMP: primo cambio della gara, Correra lascia il posto ad Eto'o. L'argentino, sostituito, causa un brutto movimento del piede sinistro in un dribbling su Sorensen.

3' - Pronto l'ingresso sul terreno di gioco di Eto'o

Affaticamento per J. Gomez: le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore.

2' - Break in avanti per il Verona: Pisano la porta avanti sulla destra, la mette al centro per Nico Lopez il quale, però, viene anticipato da Viviano in uscita.

1' - Riparte la gara. Palla battuta dal Verona.

SECONDO TEMPO

Un primo tempo nel quale il Verona l'ha giocato più sulla retroguardia, che in attacco. Un nuovo modulo ed un elevato turnover, ne è probabilmente la principale causa. Nonostante ciò, gli scaligeri riescono a coprirsi bene in fase difensiva, senza concedere troppi spazi alla Samp. Quest'ultima è stata protagonista di una azione pericolosa, miracolosamente sventata da Sorensen, sulla linea di porta, a Gollini battuto. Ben 3 i cartellini gialli (di cui 2 scaligeri), sintomo di un match dal carattere forte e molto combattuto. Da segnalare, infine, la scelta di Nico Lopez per mister Mandorlini, a causa di una lieve contusione di J. Gomez in fase di pre riscaldamento.

Sorensen, ai micorofoni Sky, all'intervallo - Grande salvataggio sulla linea? "Ho letto bene la situazione. Ho evitato il gol all'ultimo e mi sono messo nella giusta posizione". Che partita sarà nel secondo tempo? "La Samp è forte: cerchiamo le ripartenze e cerchiamo di tenerli a bada!".

45' - TERMINA il primo tempo sullo 0-0. Nessun minuto di recupero.

43' - Corner per il Verona: palla troppo lunga per Toni.

42' - OCCASIONE SAMP: Obiang, al centro, la serve ad Okaka che marcato da Mrques e Brivio riesce lo stesso a trovare la conclusione. Sicuro Gollini, che si distende alla sua destra.

41' - Punizione Verona: la batte Greco, di sinistro, andando a cercare appositamente Nico Lopez che, di prima, cerca la conclusione intercettata poi dalla retroguardia della Samp.

40' - OCCASIONE SAMP: Okaka, riceve palla in area, la spizza verso la porta di Gollini, ma la sfera termina sul fondo. Il numero 9 della Samp, era in anticipo su Rodriguez.

40' - Dagli sviluppi del corner, palla toccata da Toni che termina nel fondo.

39' - Corner per il Verona: De Silvestri, perde il controllo della palla, mandandola direttamente sul fondo, pressato da brivio. Il terzino doriano, nell'occasione, perde una scarpa.

38' - Fuorigioco di Okaka, sul rilancio di Duncan, dai pressi delle panchine.

38' - Correa dalla distanza: para centrale e sicuro Gollini.

37' - Okaka in avanti, cerca il tiro dal limite, ma viene murato dalla difesa scaligera.

36' - AMMONIZIONE SAMP: Acquah, per intervento falloso sulla ripartenza di Greco

35' - Dagli sviluppi, palla che viene messa al centro, indirizzata a Sorensen, ma che resta in area prima di terminare sul fondo.

34' - Punizione dalla sinistra per il Verona, batterà Davide Brivio

32' - Scambio Correa - Muriel, interrotto dalla difesa scaligera.

Samp che cerca di costruire gioco, cercando scambi palla e cross sugli esterni. Verona più alla difensiva, rispetto domenica, ma che si propone lo stesso in avanti.

31' - Ottima e sicura parata di Gollini, sul sinistro a girare di De Silvestri.

30' - Tachtisis, commette fallo nei pressi delle panchine. Punizione per la Samp.

28' - OCCASIONE SAMP: Regini, dalla sinistra, la mette al centro. Di tacco, la colpisce al volo Okaka. Gollini, la para sicura in presa alta. Gioco che viene però interrotto dall'arbitro Irrati, causa posizione di outside di Regini

28' - Ancora duello Okaka - Rodriguez, nei pressi della bandierina del corner, sulla destra. Sarà rimessa dal fondo per il Verona.

27' - Verona che recupera palla, dopo il momento della Samp. La porta avanti Valoti che, scivolando, non riesce a servire Pisano apritosi sulla fascia destra.

26' - Possesso palla della Samp, che la gestisce a centrocampo, cercando di trovare varchi liberi per liberare i centravanti

23' - Dagli sviluppi, Duncan la mette al centro di mancino, ma è la difesa del Verona che spazza la palla in rimessa laterale.

23' - AMMONIZIONE VERONA: Sorensen, per una chiusura ritardata su Duncan.

22' - Ci prova Tachtisidis dalla distanza, di sinistro: palla sballata che finisce sul fondo, lontanissima dai pali di Viviano.

20' - OCCASIONE SAMP: ancora Muriel protagonista. Dal limite dell'area, dalla destra, si gira e calcia forte e teso alla destra di Gollini. Palla di poco sul fondo.

19' - OCCASIONE SAMP: Muriel, dalla destra, la mette al centro. Gollini, a vuoto, non riesce ad intercettare il cross basso del colombiano. Palla che arriva tra i piedi di Okaka che, marcato da Sorensen, non riesce ad appoggiare la palla in una porta sguarnita. Bravissimo Sorensen a pressare Okaka.

18' - Duello Marques - Okaka in avanti: l'attaccante ex Roma, in vantaggio sul messicano, viene atterrato dal numero 25 veronese. Per l'arbitro non è fallo, gioco che prosegue. Anche se vistosa è la trattenuta del difensore del Verona.

16' - Dalla sinistra, Greco viene atterrato. Punizione per gli scaligeri.

15' - AMMONIZIONE VERONA: Valoti, per fallo su Muriel a centrocampo.

15' - Pisano, dalla destra, la mette in centro senza però trovare nessuno dei suoi ad intercettarla.

14' - Break d'attacco per il Verona: la porta in avanti Nico Lopez, ma la difesa doriana lo chiude in rimessa laterale.

14' - Mandorlini, abbastanza nervoso dalla panchina, continua a dare indicazioni ai suoi, sui movimenti da tenere in campo.

11' - Palla lasciata scorrere in avanti dalla Samp: Rodriguez, in vantaggio su Okaka, la lascia scorrere per Gollini che, in extremis, fa propria la sfera.

11' - Dagli sviluppi, Obiang la mette in area, lontano da tutti. Palla che viene recuperata dalla retroguardia dell'Hellas e spazzata.

10' - Punizione per la Samp dai 35 metri

2' - Da segnalare la presenza di Nico Lopez titolare, al posto di J. Gomez, causa una lieve contusione per il numero 21 scaligero.

2' - Palla nelle zone di Viviano: Sorensen non la riesce ad intercettare di testa, perchè leggermente spinto da un difensore doriano.

1' - Partiti. Palla battuta dalla squadra di casa.

PRIMO TEMPO

Divisa tradizionale per la Samp; divisa bianca da trasferta per il Verona.

Sampdoria che scenderà in campo per cercare di ridurre le distanze dall'ultima piazza disponibile per la Champions League, Verona per dare continuità alla serie di risultati positivi messi in piedi grazie alle duplici vittorie con Fiorentina e Sassuolo.

Molte sono le novità nella formazione scaligera: a partire dal portiere, Gollini, al ritorno da titolare dopo moltissime partite assistite dalla panchina. La sua ultima presenza da titolare fu in Roma - Verona, del 27/09/2014. Discorso abbastanza simile, anche per Sorensen. Causa le assenze di Hallfredsson e Ionita (infortunati) e di Obbadi (squalificato), mister Mandorlini ha optato per Valoti dal 1', già subentrato domenica scorsa contro il Sassuolo, soltanto per 5', affiancandolo a Brivio e Greco, in ruolo di esterni di centrocampo. 2 punte soltanto: Toni e J. Gomez! Tanto turnover, quindi, per Mandorlini, in un modulo inedito: il 5-3-2.

Ricordiamo anche l'assenza anche di Rafael e Moras (squalificati) e di Jankovic e Lazaros (infortunati). Scelte quindi un po' obbligate per mister Mandorlini, in un turnover quasi obbligato.

Sono state da poco annunciate le formazioni ufficiali:
Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Munoz, Romagnoli, Regini; Duncan, Obiang, Acquah; Correa; Muriel, Okaka
A disp.: Frison, Romero, Coda, Silvestre, Mesbah, Acquah, Rizzo, Palombo, Marchionni, Wszolek, Bergessio, Eto'o. Allenatore: Mihajlovic

Verona (5-3-2): Gollini; Pisano, Sorensen, R. Marques, G. Rodriguez; Brivio, Valoti, Greco; Tachtsidis, J. Gomez, Toni
A disp.: Benussi, Ferrari, Agostini, Martic, Campanharo, Checchin, Fares, Cappelluzzo, Fernandinho, Nico Lopez, Saviola. Allenatore: Mandorlini

Benvenuti alla webcronaca di Sampdoria - Verona, match valido per la 33^ giornata di Serie A TIM.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


Sampdoria - Hellas Verona 1-1 | Il pareggio più importante porta la firma del solito Toni
Dopo un primo tempo parecchio sofferto, i gialloblu vengono trafitti da De Silvestri subito dopo l'espulsione di Acquah, arrivata per doppia ammonizione. Il pareggio del numero 9 però arriva nel giro di due minuti

La Redazione 29 aprile 2015
L'Hellas Verona strappa un importantissimo pareggio allo stadio Marassi con la Sampdoria nel match valido per la trentatreesima giornata di serie A.
La formazione di Mandorlini riesce a complicarsi la vita da sola in una partita di per sé già difficile e resa più abbordabile dall'ingenua espulsione di Acquah. Il gol preso in contropiede è il frutto di un'altra leggerezza dei gialloblu, che dopo aver faticato a contenere i blucerchiati fino a quel momento, sono stati trafitti quando meno se lo aspettavano. Per fortuna del club del scaligero la giocata, forse l'unica buona della sua partita, di Nico Lopez ha trovato il solito Toni bene appostato per siglare l'immediato pareggio. Nel finale le due formazioni non hanno comunque abbassato i ritmi, con i padroni di casa autori delle maggiori occasioni da gol.
Con questo punto l'Hellas Verona raggiunge quota 40 punti, con 16 lunghezze di vantaggio sul Cagliari che staziona al terz'ultimo posto a cinque giornate dal termine. La salvezza quindi adesso è matematica.

PRIMO TEMPO - Pasticcio di Sorensen al 1' ma la difesa rimedia. Al 3' Pisano colpisce di testa sul corner ma la conclusione è debole. Traversone teso di Valoti al 7', Toni non ci arriva e Brivio spara in curva. La Samp sembra essere partita molto bene nei primi minuti. Ora le due squadre si affrontano a viso aperto ma le occasiini da rete ancora non arrivano. Al 20' Muriel la mette dalla destra, Gollini manca l'intervento, Okaka e Sorensen si lanciano i scivolata per intercettare la sfera, che resta a mezzo metro dalla linea di porta prima di essere allontanata. Al 21' Muriel si mette in proprio ma la sua rasoiata dal limite esce di poco. Tachtsidis dal lontanissimo non trova la porta al 23'. Le due formazioni continuano a darsi battaglia, con i padroni di casa che si gettano in avanti e gli ospiti che chiudono gli spazi. Al 37' il piazzato di Correa è facile preda di Gollini. Okaka ci prova con una spizzata di testa al 41' ma la sfera termina a lato. Ancora Okaka al 43' che difende il pallone in area, si gira ma il tiro viene sporcato dalla difesa e il portiere scaligero blocca.

SECONDO TEMPO - Lopez spreca un ottimo contropiede al 50' e i padroni di casa quasi non ne approfittano ma la difesa scaligera respinge. I potente sinistro di Duncan esce di poco al 52'. Azione insistita della Samp al 55', chiusa da una conclusione sballata di Eto'o. Al 57' Acquah blocca con la mano un passaggio di Tachtsids: secondo giallo per il centrocampista. I blucerchiati continuano ad attaccare: Bergessio in area al 60' si gira e calcia ma trova la deviazione di Pisano. Al 64' Nico Lopez serve Toni in contropiede che apre all'inserimento di Brivio ma il suo sinistro è ribattuto da Viviano. Ingenuità Hellas al 65': dal corner Muriel se ne va palla al piede in ripartenza, dopo 60 metri scarica si De Silvestri che di sinistro firma il vantaggio. Al 68' dall'interno dell'area Nico Lopez riesce a servire Toni che stoppa e calcia per il pareggio scaligero. La partita non cala di ritmo, i blucerchiati attaccano e l'Hellas prova a rispondere. Al 79' la difesa blucerchiata spizza un traversone dalla destra ma la sfera arriva a Toni che stoppa e prova la girata, tiro questa volta centrale. Al 87' Gollini dice di no ad Eto'o che prova il tiro dall'interno dell'area. Il sinistro di Duncan al 91' è troppo centrale e Gollini para.

SAMPDORIA - HELLAS VERONA 1-1
MARCATORI: De Silvestri (S) al 64', Toni (HV) al 68'

SAMPDORIA (4-3-1-2): 2 Viviano; 29 De Silvestri, 20 Munoz, 5 Romagnoli, 19 Regini; 6 Duncan, 14 Obiang, 30 Acquah; 8 Correa (dal 50' 99 Eto'o); 9 Okaka (dal 58' 18 Bergessio), 24 Muriel (dal 72' 21 Soriano).
A disposizione: 33 Romero, 3 Mesbah, 17 Palombo, 22 Rizzo, 25 Coda, 26 Silvestre, 27 Djordjevic, 32 Marchionni, 77 Wszolek. Allenatore: Sinisa Mihajlovic.

HELLAS VERONA (3-5-2): 95 Gollini; 5 Sorensen (dal 55' 71 Martic), 2 Guillermo Rodríguez, 25 Marques; 3 Pisano, 27 Valoti (dal 70' 30 Campanharo), 77 Tachtsidis, 19 Greco, 28 Brivio; 17 Nico Lopez (dal 76' 7 Saviola), 9 Toni.
A disposizione: 22 Benussi, 32 Ferrari, 21Juanito Gómez, 26 Sala, 70 Fernandinho, 93 Fares, 96 Cappelluzzo, 97 Checchin. Allenatore: Andrea Mandorlini

ARBITRO: Massimiliano Irrati di Pistoia.
AMMONITI: Valoti, Sorensen, Acquah, Munoz, Brivio, Rodriguez
ESPULSI: Acquah (S) al 57' per doppia ammonizione

FONTE: VeronaSera.it


00:06 | giovedì 30 aprile 2015
Hellas Verona, Valoti: «Un punto fondamentale»
Il centrocampista ha commentato la salvezza raggiunta

di Giuseppe Carotenuto - twitter:@GiuCarotenuto

HELLAS VERONA VALOTI - L'Hellas Verona ha raggiunto la quota salvezza grazie al pareggio ottenuto sul campo della Sampdoria. Dopo l'1-1 maturato nel turno infrasettimanale, a commentare la gara è stato Valoti, centrocampista degli scaligeri che si è detto contento per il punto ottenuto. Ecco le sue parole riportate dal sito ufficiale dei gialloblu: «Ci siamo difesi, abbiamo sofferto e abbiamo portato a casa questo punto fondamentale».

SALVEZZA IN TASCA - «Siamo arrivati ai 40 punti, ora mancano 5 partite in cui ci possiamo divertire e fare più punti possibili. Per me è stato una stagione in cui ho imparato molto, prima di venire al Verona avevo giocato poco da mezzala, ho imparato molto dall’allenatore e dai miei compagni. Ci sono stati dei periodi duri, ma ne siamo usciti da vera squadra e ci siamo salvati a 5 giornate dalla fine. Se rimarrò anche il prossimo anno? Spero di si, sono al Verona in prestito con diritto di riscatto, Verona e Albinoleffe dovranno accordarsi».

LA SQUADRA - «Gollini? E’ un grande, nonostante fosse un po’ emozionato prima di questa partita, è riuscito a dimostrare il suo valore. Ha grandi margini di miglioramento. Luca Toni? Non si ferma mai, è un bomber, sta cercando di vincere la classifica dei marcatori, ci tiene molto. Con i suoi gol è fondamentale per noi, ci sta dando una grande mano. Mandorlini? Si è arrabbiato perché sono scivolato qualche volta, nonostante avessi messo le scarpe adatte. So che ci tiene molto a me, oggi mi ha riproposto, sono contento così».

23:55 | mercoledì 29 aprile 2015
Sampdoria, Mihajlovic a Sky: «In questo momento ci gira male»
L'amaro commento del serbo dopo il pari interno con il Verona

di Antonio Parrotto - twitter:@AntonioParr8 © www.imagephotoagency.it

SAMPDORIA VERONA MIHAJLOVIC - Sinisa Mihajlovic, allenatore della Sampdoria, è dispiaciuto per il pareggio interno contro il Verona. Per il serbo, la Samp ha fatto un'ottima partita, creando tanto e dominando per tutti e 90 i minuti di gioco e meritava di vincere. Così Mihajlovic: «La Sampdoria, per tutta la partita, ha voluto vincere e l'ha dimostrato sul campo perchè abbiamo dominato in 11 ma anche in 10. Abbiamo creato tanto, non c'è stata partita ma in questo momento ci gira così. Peccato perchè i ragazzi hanno approcciato bene alla partita, volevano vincere e hanno fatto una grande gara ma ci gira male. Ci teniamo la prestazione, indipendentemente dal risultato, ma se continuiamo su questa squadra abbiamo la possibilità di fare dei buoni risultati nelle prossime 5 gare».

23:01 | mercoledì 29 aprile 2015
Sampdoria, De Silvestri a Sky: «Meritavamo di più»
L'esterno ha commentato l'1-1 contro l'Hellas Verona

di Giuseppe Carotenuto - twitter:@GiuCarotenuto Foto: © www.imagephotoagency.it

SAMPDORIA HELLAS VERONA DE SILVESTRI - La sfida tra Sampdoria ed Hellas Verona è terminata sul punteggio di 1-1. Ad aprire le marcature è stato De Silvestri con Toni che ha pareggiato i conti subito dopo. E proprio l'esterno blucerchiato, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato così la gara al 90': «Per come è andata la partita è un buon punto, ma meritavamo di più. Facciamo fatica a far gol, ma siamo sempre lì. L'obiettivo è vicino e abbiamo fiducia in vista del futuro. Colpa degli attaccanti? No, è colpa dell'intera squadra. Dobbiamo migliorare e mostrare il lavoro fatto in queste ultime cinque partite».

22:39 | mercoledì 29 aprile 2015
Serie A: Sampdoria - Hellas Verona, pagelle
Muriel scatenato, Toni trascina gli scaligeri

di Giuseppe Carotenuto - twitter:@GiuCarotenuto Foto: © www.imagephotoagency.it

PAGELLE SAMPDORIA HELLAS VERONA - Al Ferraris finisce 1-1 tra Sampdoria ed Hellas Verona. Alla rete di De Silvestri ha risposto il solito Toni, risultato poi tra i migliori dei suoi. Scatenatissimo invece Muriel: è lui l'uomo partita. Di seguito le nostre pagelle:

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 6; De Silvestri 6,5, Munoz 6, Romagnoli 6, Regini 6; Acquah 5, Obiang 6,5, Duncan 6; Correa 6,5 (49' Eto'o 5,5); Muriel 7 (73' Soriano 6), Okaka 5,5 (58' Bergessio 6).

HELLAS VERONA (5-3-2): Gollini 6; Pisano 6, Sorensen 6,5 (55' Martic 6), Marques 5,5, Rogriguez 5,5, Brivio 5,5; Valoti 5,5 (72' Campanharo 6), Tachtsidis 6, Greco 5,5; Toni 6,5, Lopez 6 (76' Saviola 6).

SAMPDORIA - IL MIGLIORE
Muriel 7: Mihajlovic lo preferisce ad Eto'o e lui cerca subito di salire in cattedra. In attacco è il più pericoloso dei suoi e le azioni offensive più importanti lo vedono quasi sempre protagonista. Gara da appalusi, decisivo anche in occasione della rete di De Silvestri.

SAMPDORIA - IL PEGGIORE
Acquah 5: il centrocampista dei blucerchiati commette un'incredibile ingenuità ad inizio ripresa. Già ammonito, commette fallo di mano al limite dell'area avversaria stoppando la ripartenza degli scaligeri. L'arbitro non ha dubbi: doppio giallo ed espulsione in un momento cruciale della partita.

HELLAS VERONA - IL MIGLIORE
Toni 6,5: per tutto il primo tempo non lo si vede ma entra in scena proprio quando il gioco si fa duro. E' sua, infatti, la zampata vincente che permette agli scaligeri di pareggiare dopo la rete siglata da De Silvestri. Una certezza assoluta, e Mandorlini lo sa bene.

HELLAS VERONA - IL PEGGIORE
Brivio 5,5: Mandorlini lo schiera sull'out sinistro per tentare di bloccare le offensive degli avversari. La Samp, però, attacca quasi esclusivamente sul suo out di competenza con l'accoppiata De Silvestri - Muriel che il più delle volte colgono impreparato il terzino gialloblu. Gara sotto la sufficienza per lui.

TABELLINO - Sampdoria - Hellas Verona 1-1
Marcatori: 65' De Silvestri (S), 68' Toni (H)
Ammoniti: Valoti (H), Sorensen (H), Acquah (S), Munoz (S), Obiang (S), Brivio (H), Rodriguez (H)
Espulsi: Acquah (S)

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Munoz, Romagnoli, Regini; Acquah, Obiang, Duncan; Correa (49' Eto'o); Muriel (73' Soriano), Okaka (58' Bergessio). In panchina: Romero, Mesbah, Palombo, Rizzo, Coda, Silvestre, Djordjevic, Marchionni, Wszolek. Allenatore: Mihajlovic.

HELLAS VERONA (5-3-2): Gollini; Pisano, Sorensen (55' Martic), Marques, Rogriguez, Brivio; Valoti (72' Campanharo), Tachtsidis, Greco; Toni, Lopez (76' Saviola). In panchina: Benussi, Ferrari, Gomez, Sala, Fernandinho, Fares, Cappelluzzo, Checchin. Allenatore: Mandorlini.

22:37 | mercoledì 29 aprile 2015
De Silvestri illude, poi ci pensa il solito Toni: 1-1 tra Samp ed Hellas
Succede tutto nella ripresa: decisiva anche l'espulsione di Acquah

di Giuseppe Carotenuto - twitter:@GiuCarotenuto Foto: © www.imagephotoagency.it

SINTESI TABELLINO SAMPDORIA HELLAS VERONA - Sampdoria ed Hellas Verona hanno dato vita ad un divertente 1-1. Le due squadre, in campo al Ferraris per il turno infrasettimanale, si sono affrontate a viso aperto soprattutto nella ripresa complice anche l'espulsione di Acquah, con Toni che ha risposto al momentaneo vantaggio siglato da De Silvestri. Riviviamo insieme il match:

PRIMO TEMPO - La gara inizia a ritmi abbastanza alti con l'Hellas che conquista il primo corner dopo pochissimi minuti, il calcio d'angolo però non produce gli effetti sperati. La prima vera occasione da gol arriva però solo al 20': affondo di Muriel, palla dentro per Okaka che a porta vuota non riesce a ribadire in rete grazie anche al disturbo di Sorensen. Sull'azione successiva è ancora l'attaccante colombiano a rendersi pericoloso con una bella girata dal limite dell'area, il suo destro termina fuori di un soffio. Gli scaligeri non stanno a guardare e al 23' si rifanno vivi con la conclusione dalla distanza di Tachtsidis che termina abbondantemente larga. Alla mezz'ora sono ancora i padroni di casa a provarci, la conclusione di De Silvestri è troppo debole e centrale. Stessa sorte poco dopo per Correa, con il tiro di precisione che finisce agevolmete tra le braccia dell'immobile Gollini. Al 41' ci riprova Okaka con una spizzata su cross di Muriel che però si perde sul fondo. La punta dei blucerchiati è indomabile e pochi secondi dopo fa tutto da solo con il suo tentativo che viene bloccato in presa sicura dal portiere avversario. Il primo tempo si conclude sul punteggio di 0-0.

SECONDO TEMPO - La ripresa inizia con Mihajlovic che lancia subito nella mischia Eto'o per provare a dare una sterzata alla gara. E la prima occasione del secondo tempo non tarda ad arrivare: Duncan, con un sinistro potentissimo, sfiora la rete con il pallone che termina fuori di poco. Al 54' si vede per la prima volta Luca Toni nei pressi dell'area avversaria, la girata in precario equilibrio è però da dimenticare. Sul ribaltamento di fronte è da applausi l'azione di prima della Sampdoria che porta alla conclusione di Eto'o che non crea pericoli agli avversari. Per i padroni di casa al 57' arriva però la doccia fredda: Acquah, già ammonito, commette un ingenuo fallo di mano guadagnando gli spogliatoi prima del tempo. Espulsione e blucerchiati costretti a giocare in dieci uomini. La squadra di Mihajlovic però non molla e Bergessio, appena entrato, va subito alla conclusione conquistando l'ennesimo calcio d'angolo. L'uomo in più scuote i gialloblu che con Brivio sfiorano il vantaggio al 64', Viviano è bravo a deviare in corner. Il gol però è nell'aria e al 65' esplode il Ferraris: contropiede perfetto dello scatenato Muriel che serve alla perfezione De Silvestri che in spaccata batte Gollini. 1-0 Samp nonostante l'inferiorità numerica. Il vantaggio però dura pochissimo: al 68', infatti, il solito Toni la mette dentro su assist di Nico Lopez. La zampata del centravanti dei gialloblu vale l'1-1. I padroni di casa provano a riportarsi avanti ma il sinistro di Obiang si alza troppo. Poco dopo è ancora Toni a provarci, la conclusione debole termina lenta tra le braccia di Viviano. All'87' si rivede Eto'o con un tiro potente dal limite, è bravo Gollini a deviare in angolo. Nel recupero è Duncan invece a provarci, il tentativo è troppo centrale per impensierire il portiere dei gialloblu. Al triplice fischio finale le squadre tornano negli spogliatoi sul punteggio di 1-1.

DIFESA E ATTACCO - La Sampdoria è scesa in campo per vincere e già nel primo tempo i blucerchiati hanno mostrato una maggior spinta offensiva. L'espulsione di Acquah ha però complicato i piani dei padroni di casa che, subito dopo il vantaggio, si sono fatti raggiungere dagli scaligeri. Gara preparata alla perfezione da Mandorlini: chiusure e ripartenze che hanno portato ad un buon pareggio.

TABELLINO - Sampdoria - Hellas Verona 1-1
Marcatori: 65' De Silvestri (S), 68' Toni (H)
Ammoniti: Valoti (H), Sorensen (H), Acquah (S), Munoz (S), Obiang (S), Brivio (H), Rodriguez (H)
Espulsi: Acquah (S)

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Munoz, Romagnoli, Regini; Acquah, Obiang, Duncan; Correa (49' Eto'o); Muriel (73' Soriano), Okaka (58' Bergessio). In panchina: Romero, Mesbah, Palombo, Rizzo, Coda, Silvestre, Djordjevic, Marchionni, Wszolek. Allenatore: Mihajlovic.

HELLAS VERONA (5-3-2): Gollini; Pisano, Sorensen (55' Martic), Marques, Rogriguez, Brivio; Valoti (72' Campanharo), Tachtsidis, Greco; Toni, Lopez (76' Saviola). In panchina: Benussi, Ferrari, Gomez, Sala, Fernandinho, Fares, Cappelluzzo, Checchin. Allenatore: Mandorlini.

FONTE: CalcioNews24.com


SERIE A
Samp, Ferrero: "Arbitri? Serve uniformità. L'Europa non sfumerà"
30.04.2015 10.12 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, attraverso un comunicato apparso sul sito ufficiale del club blucerchiato, ha espresso la propria posizione nei confronti degli episodi arbitrali avvenuti ieri nel match fra la formazione di Sinisa Mihajlovic e il Verona: "Io ho sempre difeso gli arbitri, anche perché senza di loro non c’è calcio, però chiedo più uniformità di giudizio. La partita? Ce la siamo giocato tutta, sin dall'inizio; ci sono stati però due o tre episodi dubbi. Fatevi una domanda e datevi una risposta. L’Europa? Non sfumerà, è lo spumante a sfumare".

RASSEGNA STAMPA
L'Arena in prima pagina: "Hellas e Chievo: è già salvezza"
30.04.2015 09.43 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
"Hellas e Chievo: è già salvezza". Questo il titolo col quale il quotidiano L'Arena oggi in edicola commenta già in prima pagina i risultati ottenuti ieri sera dalle due squadre di Verona. "L'Hellas pareggia a Marassi contro la Sampdoria e il Chievo batte in casa il Cagliari. Entrambe le squadre veronesi ieri sera hanno raggiunto i 40 punti e sono matematicamente salve", si legge nel sottotitolo.

RASSEGNA STAMPA
Sampdoria, Il Secolo XIX titola: "Pari amaro"
30.04.2015 08.28 di Antonio Gaito Twitter: @antonio_gaito
"Pari amaro" titola il quotidiano genovese Il Secolo XIX in riferimento all'1-1 casalingo della Sampdoria contro il Verona. La squadra di Mihajlovic non vince da cinque partite nelle quali ha conquistato soltanto tre punti e la flessione della squadra è ormai evidente. Il vantaggio sulle inseguitrici ora s'è ulteriormente ridotto: il Genoa è dietro di appena un punto, la Fiorentina resta a due punti dopo il ko di Torino mentre Inter e Torino sono ad appena tre punti.

ALTRE NOTIZIE
Samp, Mihajlovic: "Meritavamo di vincere, ma ci gira tutto male"
Sampdoria-Verona 1-1

29.04.2015 23.59 di Michele Pavese Twitter: @mister_pavese
Intervistato dai microfoni di Sky al termine del pareggio interno della sua Samp contro il Verona, mister Sinisa Mihajlovic commenta la prestazione dei suoi ragazzi: "Volevamo vincere, credo che lo abbiamo dimostrato sul campo sia in parità numerica che in 10 contro 11. Abbiamo avuto tante occasioni, abbiamo tirato undici volte in porta contro solo due dei nostri avversari. Purtroppo è un periodo che gira così. Abbiamo interpretato la gara nel modo giusto, volevamo vincere ma ci prendiamo la prestazione. Il risultato non ci soddisfa, ma se giocheremo così nelle ultime partite avremo possibilità di raccogliere tanti punti".

ALTRE NOTIZIE
Sampdoria, Mihajlovic: "Ci gira tutto storto, ma crediamo nell'Europa"
29.04.2015 23.40 di Vito Aulenti Twitter: @vitoaul
L'allenatore della Sampdoria Sinisa Mihajlovic, intervenuto ai microfoni di Radio Rai, ha espresso la propria amarezza per non aver centrato la vittoria al cospetto dell'Hellas Verona: "Avremmo meritato di più per quello che abbiamo espresso in campo. Abbiamo condotto la gara, creando diverse occasioni. Siamo stati sfortunati, ma nel calcio va così. La corsa per l’Europa? Si deciderà all’ultima giornata, noi ce la giocheremo, cercando di fare più punti possibili. Ora ci gira tutto storto, ma noi dobbiamo crederci ancora”.

SERIE A
Sampdoria, Mihajlovic: "Contento della prestazione ma non del risultato"
29.04.2015 23.36 di Andrea Piras
Pareggio amaro per la Sampdoria contro il Verona. Il mister blucerchiato Sinisa Mihajlovic ha espresso il suo parere sulla gara ai microfoni di Rai Sport: "Se guardiamo le ultime partite in casa abbiamo fatto 30 tiri in porta. Anche oggi abbiamo dominato la gara senza mai andare in difficoltà, in undici e anche in dieci. I ragazzi hanno fatto di tutto per vincere la partita, sono contento della prestazione ma non del risultato. Se giochiamo così le ultime cinque gare possiamo dire ancora la nostra. Loro hanno fatto due tiri in porta, al secondo ha segnato Toni. Noi abbiamo giocato nella loro metà campo ma gli episodi sono stati sfortunati".

ùALTRE NOTIZIE
Verona, Mandorlini: "Buon risultato, Toni imprescindibile"
29.04.2015 23.29 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
Reduce dal pareggio in casa della Sampdoria, il tecnico del Verona, Andrea Mandorlini, commenta la partita ai microfoni di Radio1: "Il risultato è buono, oggi avevamo tanti giocatori nuovi dall'inizio, credo che negli ultimi minuti potevamo vincere ma non abbiamo avuto la forza, comunque siamo contenti per un punto importante su un campo difficile. Con Toni ho parlato, ha avuto ragione lui, al di là del gol è un giocatore imprescindibile".

ALTRE NOTIZIE
Verona, Mandorlini: "Risultato importante in un campo difficile"
29.04.2015 23.26 di Andrea Piras
Punto importante in chiave salvezza per il Verona a Marassi contro la Sampdoria. Il tecnico degli scaligeri Andrea Mandorlini ha analizzato ai microfoni di Rai Sport: "Domenica scorsa in inferiorità numerica abbiamo vinto oggi in superiorità numerica abbiamo preso il gol e poi siamo stati bravi a rimettere in piedi la gara. E' un risultato importanti in un campo difficile. Toni? I gol li ha sempre fatti, sta bene. Abbiamo parlato prima della gara, se la sentiva voleva giocare e se gioca ha sempre ragione lui. E' il suo 18° gol e siamo molto contenti.

ALTRE NOTIZIE
Le pagelle del Verona - Eterno Toni, Tachtsidis lottatore
Risultato finale: Sampdoria-Verona 1-1

29.04.2015 22.57 di Andrea Piras
Gollini 6 - Attento fra i pali il giovane portiere gialloblù. Buoni interventi ed uscite alte, incolpevole sul gol di De Silvestri.

Pisano 6 - Parte timido sulla destra, cresce col passare dei minuti dimostrando buona gamba..

Sorensen 6 - Salva su Okaka un gol fatto anche se quando viene puntato in velocità da Muriel va sempre in difficoltà. Dal 55' Martic 5.5 - Qualche problema sulla destra, rischia grosso su Regini nel finale.

Marques 6 - Patisce la rapidità dei giocatori della Samp, buono quando deve far valere il fisico.

Rodriguez 6 - Come i suoi compagni di reparto non perfetto quando dalle sue parti gravita Correa, ma se la cava su Okaka.

Brivio 5.5 - Trova poche volte il fondo in avanti, in difesa controlla a fatica De Silvestri.

Valoti 6 - Si sovrappone spesso a Pisano cercando il fondo e crossare per le punte. Dal 72' Campanharo 6 - Buon impatto sulla gara si disimpegna bene.

Tachtsidis 6.5 - Si vede per qualche punizione ben calciata, recupera diversi palloni a centrocampo facendo ripartire la sua squadra.

Greco 6 - Sradica molti palloni in mediana dimostrando grande tenacia e voglia di lottare.

Toni 6.5 - Gioca molto per i compagni di squadra, dà la zampata vincente quando la sfera gli passa dalle sue parti in area di rigore.

Lopez 6 - Fa movimento e tenta spesso l'imbeccata per Toni, ben braccato dalla difesa avversaria. Dal 76' Saviola s.v..

ALTRE NOTIZIE
Le pagelle della Sampdoria - De Silvestri illude, Okaka non punge
Risultato finale: Sampdoria-Verona 1-1

29.04.2015 22.56 di Andrea Piras
Viviano 6 - Impiegato poco dall'attacco del Verona, si limita all'ordinaria amministrazione.

De Silvestri 6.5 - Scende spesso sulla corsia di destra, realizza in contropiede il gol dell'1-0.

Munoz 6 - Rientra dal primo minuto al centro della difesa, compie buone chiusure sugli attaccanti avversari.

Romagnoli 6 - Non male nella fase difensiva, lascia però troppo spazio a Toni di battere a rete.

Regini 6 - Partita ordinata anche se quando viene chiamato in causa nella fase offensive commette alcune ingenuità.

Acquah 5 - Altra novità della scacchiera blucerchiata, lotta in mezzo al campo con decisione anche se lascia la sua squadra in inferiorità numerica con un'ingenuità.

Obiang 6 - Dirige il traffico molto bene cercando gli attaccanti con costanza. Da rivedere solo alcuni calci di punizione.

Duncan 6 - Combatte come sempre con tenacia, anche se appare un po' impreciso quando ha il pallone fra i piedi.

Correa 6 - Va a corrente alternata ma quando ha il pallone fra i piedi fa vedere buone cose. Esce a causa di un infortunio. Dal 49' Eto'o 5.5 - Dovrebbe essere l'elemento per fare il salto di qualità, ma non si accende.

Muriel 6.5 - Molto mobile si allarga spesso sulle corsie sfornando cross interessanti. Esegue un contropiede meraviglioso servendo a De Silvestri la palla dell'1-0. Dal 73' Soriano s.v..

Okaka 5.5 - Fa a sportellate con la difesa, ma quando si tratta di dare la zampata vincente fallisce sempre l'appuntamento. Dal 60' Bergessio 5.5 - I difensori avversari ringhiano su di lui, cerca spesso la conclusione a rete senza successo.

ALTRE NOTIZIE
Samp, De Silvestri al 90': "Meritavamo di più, guardiamo al futuro con fiducia"
29.04.2015 22.42 di Andrea Piras
In gol oggi contro il Verona, Lorenzo De Silvestri non è riuscito però a regalare i tre punti alla sua Samp. Intercettato al termine del match da Sky Sport il difensore blucerchiato a dichiarato: "Se uno guarda come è andata la partita il punto può andar bene, ma meritavamo di più e di vincere. Quest'anno facciamo fatica a fare gol, ma siamo sempre lì. L'obiettivo è lì ad un passo e guardiamo al futuro con fiducia. Quando dico che si fa fatica a segnare è colpa di tutta la squadra. Dobbiamo migliorare da quel profilo e dobbiamo dimostrarlo in queste ultime cinque partite".

ALTRE NOTIZIE
Samp-Verona 1-1, Zaccarelli: "Blucerchiati devono trovare continuità"
29.04.2015 22.41 di Andrea Piras
Dai microfoni di Sky Sport, l'ex granata Renato Zaccarelli ha analizzato la sfida del Ferraris fra Samp e Verona: "La Samp ha fatto solo tre punti nelle ultime gare e non esprime i soliti valori espressi ad inizio campionato. La formazione blucerchiata deve trovare quella continuità che sembra esser smarrita".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


29.04.2015
Sampdoria - Verona 1-1
Magia di Toni, Hellas salvo

Sampdoria-Hellas 1-1

GENOVA. Sotto lo sguardo attento del tecnico dell’Inter, Roberto Mancini (a Marassi per osservare da vicino soprattutto i doriani Obiang e Soriano), Sampdoria e Verona (1-1) portano a casa un punto che accontenta Mandorlini rendendo matematicamente salvo l'Hellas, ma non certo Mihajlovic, che vede ridursi sempre di più il margine di vantaggio con le dirette concorrenti all’Europa League.

Se il tecnico veronese è dovuto partire per Genova senza sette giocatori (3 squalificati e 4 indisponibili), quello blucerchiato, oltre al forfait di Eder, ha preferito puntare su un ampio turn over, con l’inserimento di Correa dal primo minuto (uscito per infortunio ad inizio ripresa) e con il ritorno di Munoz in difesa dopo l’infortunio muscolare che lo ha costretto ad un lungo stop. Nel primo tempo, decisamente soporifero, è la Sampdoria ad avere qualche occasione in più: la più importante al 20’ quando Muriel serve un assist perfetto per Okaka, che però si fa anticipare da Sorensen proprio sulla linea. Un minuto dopo è sempre Muriel a sfiorare il vantaggio con un rasoterra che finisce di pochissimo a lato.

La Sampdoria inizia ad arrancare, il Verona prova ad abbassare il ritmo e ci riesce bene, tanto che i blucerchiati non riescono più a mettere in difficoltà la difesa gialloblù, sempre ben schierata. Mihajlovic ad inizio ripresa si gioca la carta Etòo, ma la musica non cambia: la formazione di Mandorlini si chiude, mentre Toni si inserisce spesso negli spazi che lascia la difesa blucerchiata.

La svolta del match arriva al 13’ quando un ingenuo Acquah colpisce con il braccio il pallone, rimediando il doppio giallo e la conseguente esclusione. Samp in dieci, ma Mihajlovic tenta il tutto per tutto e inserisce Bergessio al posto di un spento Okaka. La prima occasione della ripresa capita però tra i piedi di Brivio che si trova a tu per tu con Viviano, bravo a deviare in angolo. Dalla ribattuta del corner, Muriel sfrutta ottimamente il contropiede: il colombiano vede in area libero De Silvestri che con un rasoterra non perdona Gollini.

Partita finita? Nemmeno per sogno visto che la ripresa non è parca di emozioni come il primo tempo. Così è Toni a riportare il risultato di parità, salendo a quota 18 nella classifica cannonieri e continuando a rincorrere Tevez. Nel finale c’è ancora il tempo per una protesta dei blucerchiati per un presunto fallo in area su Regini. Comunque troppo poco per una Sampdoria che, dopo un strepitoso girone di andata, sta gettando al vento il sogno europeo.

FONTE: LArena.it


Mandorlini: "Siamo salvi! E ora Toni..."
Postata il 30/04/2015 alle ore 00:15
Genova - Le dichiaraizoni dell'allenatore gialloblù, Andrea Mandorlini, rilasciate al termine della sfida Sampdoria-Hellas Verona (1-1).

SIAMO SALVI, ORA TOGLIAMOCI QUALCHE SODDISFAZIONE
"La partita con la Sampdoria? Qulche errore lo abbiamo commesso, siamo andati sotto, ma non abbiamo mai mollato e in cuor mio pensavo anche di fare qualcosina in più nel finale. Credo che il risultato sia giusto, non abbiamo rubato niente e magari ci è mancata la forza o il coraggio di ripartire come sappiamo fare. Ci accontentiamo, abbiamo raccolto un punto importantantissimo su un campo difficile dove negli ultimi anni avevamo perso. Domenica scorsa con il Sassuolo, in inferiorità numerica, abbiamo fatto tre gol e abbiamo giocato una partita bellissima. Con la Samp avevamo un uomo in più, abbiamo concesso un gol su un calcio d'angolo a favore, ma siamo stati bravi a pareggiare quasi subito. Ora siamo a 40 punti, ma è un peccato fermarsi. Ora ci aspettano ancora altre partite per poterci togliere delle soddisfazioni. Siamo contenti della prova di tutta la squadra, non è mai facile cambiare molti calciatori da una partita all'altra, ora vediamo cosa saremo capaci di fare. La nostra condizione atletica? Stiamo bene mentalmente, chi gioca poco si è fatto trovare pronto per portare a casa un risultato importante contro un avversario durissimo".

Mandorlini commenta il punto salvezza al Marassi

TONI? HA TEVEZ NEL MIRINO...
"Toni? Abbiamo parlato prima della Samp, se la sentiva e voleva scendere in campo. Ha avuto ancora ragione lui. Ha fatto una gara di sostanza, ha segnato, ha fatto salire la squadra, trovare aggettivi per definirlo è difficile. Tanti giovani dovrebbero veramente prendere esempio da lui. E' a due gol da Tevez, ma avrà ancora tante occasioni e tante partite per poter lottare con Tevez per il titolo di cannoniere. La squadra deve lavorare ancora di più per cercare di portare questo fantastico uomo e calciatore a diventare il miglior goleador della Serie A alla sua età. Sarebbe veramente la ciliegina della stagione".

OBIETTIVO 100 PUNTI IN SERIE A
"I miei 94 punti in Serie A con il Verona? Siamo salvi aritmeticamente, magari in cuor nostro sapevamo di esserlo già da qualche giornata. Sarebbe bello raggiungere i 100 punti con il Verona in Serie A, me ne mancano 4, l'anno scorso un rigore concesso a tre giornate dalla fine ci ha negato l'Europa. Arrivare a 100 punti sarebbe veramente importante. Quest'anno non era facile, ma è stata la stagione più bella. Abbiamo cambiato molto ma ci siamo consolidati.. La ciliegina sulla torta? E' già alla prossima giornata, e non si guarda oltre".

GOLLINI? IL FUTURO E' SUO
"Gollini? Con la Samp abbiamo deciso di schierarlo in porta. Il futuro è suo, deve soltanto avere un po' di pazienza e aspettare il suo turno".
Ufficio Stampa

Greco: "Siamo un grande gruppo"
Postata il 30/04/2015 alle ore 00:05
Genova - Le dichiarazioni del centrocampista gialloblù, Leandro Greco, rilasciate al termine di Sampdoria-Hellas Verona (1-1).

ABBIAMO FATTO UN GRANDE CAMPIONATO
“Un commento sulla salvezza raggiunta? Da quando sono arrivato mi sono accorto subito che la piazza viveva ancora il ricordo dello scorso campionato: se questo fosse stato il primo anno in Serie A, si avrebbe vissuto quei momenti difficili in maniera differente. Credo che con il Genoa si abbia toccato il fondo. Ci siamo compattati, magari non abbiamo giocato un grandissimo calcio, però pian piano siamo riusciti a tirarci fuori da quel momento difficile e adesso il gruppo sta bene, lo dimostra il fatto che con la Sampdoria hanno giocato calciatori che non ultimamente non avevano trovato molto spazio. Questa prestazione ha dimostrato che siamo un gruppo sano, unito e professionale. Abbiamo fatto un ottimo campionato, siamo nella stessa posizione di quelle squadre che sono state la rivelazione di quest’anno, come Sassuolo e Udinese. Noi adesso affronteremo tre partite al Bentegodi con Udinese, Chievo ed Empoli, abbiamo la possibilità di toglierci le nostre soddisfazioni. Siamo salvi, lavoriamo con mente libera e con la voglia di migliorarci sempre. Adesso mancano 5 partite, contando anche il derby ne giocheremo 4 in casa, in cui vogliamo toglierci delle soddisfazioni”.

Greco commenta il punto salvezza al Marassi

IL MIO RINGRAZIAMENTO SPECIALE
“Volevo ringraziare i nostri fisioterapisti, perché ieri ho avuto una distorsione in allenamento e ci tenevo particolarmente a giocare con la Sampdoria, nonostante la caviglia gonfia. Grazie al lavoro che hanno fatto Robert Kindt e Simone Da Re sono riuscito a scendere in campo. Il mio momento? Era un periodo in cui non era in grandissima forma, ho pagato un po’ il cambio di squadra. Mi sono allenato bene per farmi trovare pronto e sto raccogliendo i frutti del duro lavoro. Un commento sugli infortuni? Sono inconvenienti, ci sono periodi in cui le squadre vivono momenti così. L’importante è dare un segno importante all’ambiente, chi sostituisce un infortunato deve farsi trovare pronto. Credo che sia un atteggiamento molto professionale”.

GOLLINI E TONI
“Gollini? Sono molto contento per Pierluigi, oggi ha fatto una grande prestazione. In Italia per cambiare bisogna puntare sui giovani. Speriamo che i nostri giovani continuino così e che capiscano che la strada per arrivare è molto lunga e difficile, soprattutto in un ambiente come il nostro. Un commento su Toni? Luca è un esempio per tutti ha degli obiettivi personali ed è importanti metterli al servizio della squadra. E’ un piacere correre di più per lui, l’importante è che lui ci faccia vincere le partite (ride, ndr). Speriamo possa raggiungere la vetta della classifica dei cannonieri”.
Ufficio Stampa

Valoti: "Obiettivo raggiunto, ora divertiamoci"
Postata il 29/04/2015 alle ore 23:55
Genova - Le dichiarazioni del centrocampista gialloblù, Mattia Valoti, rilasciate al termine di Sampdoria-Hellas Verona (1-1).

CON LA SAMPDORIA UN PUNTO FONDAMENTALE
"Io l’unico sicuro di giocare con la Sampdoria? Per quanto accaduto domenica l’allenatore aveva detto che mi avrebbe fatto giocare. Ho sentito un po’ di pressione, perché il Ferraris è uno stadio importante e la Sampdoria è una squadra tosta. La mia analisi della partita? Ci siamo difesi, abbiamo sofferto e abbiamo portato a casa questo punto fondamentale. Il gol della Samp? Avrei dovuto fare fallo a Muriel, però ero già ammonito e ho preferito aspettare. Ivan Martic ha provato a fermarlo ma non ce l’ha fatta e sono riusciti a ripartire. Dopo il vantaggio abbiamo provato a mettere alle corde i blucerchiati, abbiamo avuto le nostre occasioni, ma non ce l’abbiamo fatta. Forse siamo stati un po’ troppo leggeri, ma va bene così".

Valoti commenta il punto salvezza al Marassi

TRA PRESENTE E FUTURO
"Un commento sulla salvezza? Siamo arrivati ai 40 punti, ora mancano 5 partite in cui ci possiamo divertirci e fare più punti possibili. Se ci sarà spazio per me? Purtroppo salterò il prossimo turno, ma spero di poter trovare spazio per dimostrare il mio valore. La mia analisi sul campionato? E' stato una stagione in cui ho imparato molto, prima di venire al Verona avevo giocato poco da mezzala, ho imparato molto dall’allenatore e dai miei compagni. Ci sono stati dei periodi duri, ma ne siamo usciti da vera squadra e ci siamo salvati a 5 giornate dalla fine. Se rimarrò anche il prossimo anno? Spero di sì, sono al Verona in prestito con diritto di riscatto, Hellas e Albinoleffe dovranno accordarsi".

GOLLINI, TONI E MANDORLINI
"Luca Toni? Non si ferma mai, è un bomber, sta cercando di vincere la classifica dei marcatori, ci tiene molto. Con i suoi gol è fondamentale per noi, ci sta dando una grande mano. Gollini? E’ un grande, nonostante fosse un po’ emozionato prima di questa partita è riuscito a dimostrare il suo valore. Ha grandi margini di miglioramento. Mandorlini? Si è arrabbiato perché sono scivolato qualche volta, nonostante avessi messo le scarpe adatte. So che ci tiene molto a me, con la Samp mi ha riproposto, sono contento così".
Ufficio Stampa

Serie A TIM: Sampdoria-Hellas Verona 1-1
Postata il 29/04/2015 alle ore 20:45
Genova - Finisce 1-1 tra Sampdoria e Verona e i gialloblù raggiungono il loro obiettivo stagionale conquistando la salvezza matematica. Partita equilibrata tra due formazioni che non riescono a prevalere. Al 20' forti emozioni per i gialloblù: Sorensen salva in extremis la porta di Gollini sulla linea di porta. All'inizio del secondo tempo la Samp rimane in 10 uomini dopo l'espulsione di Acquah per somma di amnmonizioni. Nonostante lo svantaggio, i blucerchiati trovano il vantaggio con De Silvestri al 20'. Tre minuti dopo, Luca Toni pareggia i conti siglando il 18 gol in campionato. Verona a 40 punti, domenica al Bentegodi arriva l'Udinese.

SAMPDORIA-HELLAS VERONA 1-1
Marcatori: 20' st De Silvestri, 23' st Toni.

Primo tempo
1' Partiti
3' Sugli sviluppi di un corner Pisano stacca di testa, Viviano blocca
6' Valoti serve Brivio, tiro altissimo
13' Cross di Pisano, Viviano in uscita anticipa Toni
20' Cross basso di Muriel, miracolo di Sorensen che salva sulla linea
21' Tiro di Muriel dal limite dell'area, palla a lato
23' Violento tiro mancino di Tachtsidis, palla a lato
32' De Silvestri si accentra e calcia in porta, Gollini para
38' Correa calcia in porta, Gollini para centralmente
41' Cross di Muriel, Okaka spizza di testa, palla a lato
43' Okaka riceve palla, si gira e calcia in porta, Gollini c'è
45' Fine primo tempo

Secondo tempo
1' Partiti
7' Tiro di Nico Lopez respinto da Obiang
8' Violento tiro di Duncan, palla a lato
10' Eto'o riceve palla e calcia in porta, palla a lato
16' Bergessio riceve palla e calcia in porta, tiro deviato in angolo da Pisano
19' Grande azione del Verona: Nico Lopez serve Toni che di prima intenzione passa a Brivio, Viviano para
20' GOL Muriel serve De Silvestri che, a tu per tu con Gollini, non sbaglia
23' GOL Assist di Nico Lopez per Toni che di macino la insacca
26' Gran botta di Muriel, Rodriguez respinge con il corpo
34' Toni si coordina e calcia in porta con una mezza rovesciata, Viviano para centralmente
42' Eto'o calcia in porta, Gollini devia in angolo
47' Duncan ci prova dalla distanza con il sinistro, Gollini c'è
49' Termina qui la partita

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri, Munoz, Romagnoli, Regini; Duncan, Obiang, Acquah; Correa (dal 4' st Eto'o); Okaka (dal 13' st Bergessio), Muriel (dal 28' st Soriano).
A disposizione: Romero, Mesbah, Palombo, Rizzo, Coda, Silvestre, Djordjevic, Marchionni, Wszolek.
All.: Mihajlovic.

HELLAS VERONA (3-5-2): Gollini; Sorensen (dal 10' st Martic), Marques, Rodriguez; Pisano, Valoti (dal 26' st Campanharo), Tachtsidis, Greco, Brivio; Nico Lopez (dal 31' st Saviola), Toni.
A disposizione: Benussi, Ferrari, Sala, Fernandinho, Fares, Cappelluzzo, Checchin.
All.: Mandorlini.

Arbitro: Massimiliano Irrati.
Assistenti: Faverani e Ranghetti.

NOTE. Espulso: Acquah all'11' st per somma di ammonizioni. Ammoniti: Valoti, Sorensen, Munoz, Obiang, Brivio, Rodriguez. Spettatori: 19.609 (paganti: 1.532; abbonati: 18.077).
Ufficio Stampa

Allievi / Torneo di Gradisca: 1-0 Coritiba, gialloblù eliminati
Postata il 28/04/2015 alle ore 20:00
Grado (Gorizia) - Bella partita degli Allievi Nazionali, ma un gol di Luizinho manda il Coritiba alle semifinali. L'Hellas Verona, gioca bene, cuore, grinta e determinazione non mancano mai, come le occasioni da gol, ma alla fine i gialloblù si arrendono ai brasiliani, che già del 2013 (sempre ai quarti ma dopo i calci di rigore) eliminarono l'Hellas Verona.

Torneo di Gradisca

CORITIBA-HELLAS VERONA 1-0
Marcatore: 24' st Luizinho.

CORITIBA: Bruno, Dodo, Willian, Igor, Leonardo, Romeu, Cleison, Luizinho, Cristoffer (dal 30' st Yuri), Talysson (dal 21' st Thalisson Kelven) , Lalau (dal 34' st Pablo), Allan (dal 21' st Lucas Likes).
A disposizione: Felipe, Maycon, Nathan.
All.: Gongora.

HELLAS VERONA: Vencato, Pavan, Casale, Guglielmi, Badan, Pellacani, Danzi, Cerda, Hoxha (dal 4' st Lion), Pinton, Belkheir (dal 18' st Buxton).
A disposizione: Quartarolo, Fiorio, Crema, Chimenti, Verlicchi, Neri, Franchetto.
All.: Vitali.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery