Le schede di B/=\S: Ivan FATIC (24 anni)

Pubblicato da andrea smarso giovedì 5 luglio 2012 13:17, vedi , , , , , , , , , , , , , | Nessun commento

Ivan Fatic
Data di nascita:21/08/1988
Nazionalità:Pljevlja (Montenegro)
Nazionalità:Montenegrina e serba
Ruolo:Difensore esterno sinistro
Altezza:188 Cm
Peso:83 Kg
Posizione:

Carriera da giocatore:

 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
LecceGen. 2013 - 2013Lega Pro 1^ Div.-- 
Hellas Verona2012 - Gen. 2013B40 
Empoli2011 - 2012B30 
Cesena2010 - 2011A20 
Genoa2009 - 2010A101 
SalernitanaDa Gen. 2009 - 2009B170 
Vicenza2008 - Gen. 2009B70 
Inter2007 - 2008Primavera-- 
Chievo2007 - Lug. 2007Primavera-- 
Chiasso2006 - 2007Giovanili-- 
Stella RossaFino al 2007Giovanili-- 

News e curiosità:

Ivan FATIC montenegrino con passaporto serbo di professione terzino sinistro a lungo 'inseguito' da MANDORLINI ha probabilmente capito che quella offerta dall'HELLAS è una delle ultime chance per confermare quanto di buono aveva fatto vedere ad inizio carriera (comunque ancora tutta da scrivere): all'ultimo anno di contratto il 24enne di proprietà CHIEVO arriva in prestito e, per dirla con il mister, è una specie di scommessa dato che non ha ancora espresso quanto era nelle sue effettive capacità a causa di qualche infortunio di troppo ma sopratutto perchè, per sua stessa ammissione, ad un certo punto ha pensato di essere 'arrivato'...
Bella mossa del diesse SOGLIANO che si assicura una potenziale stella a rischio zero!

Fisico possente e e mezzi tecnici non indifferenti Ivan si fa notare nelle giovanili della STELLA ROSSA e a 17 anni parte per la Svizzera da dove il CHIEVO lo porta in Italia e lo lascia nella Primavera dell'INTER per vedere se il ragazzo 'sboccia' definitivamente ma qualcosa non va per il verso giusto se il terzino fa il suo esordio nell'Under 21 montenegrina ma nei vari club di A e B in cui viene mandato a farsi le ossa non riesce a giocare con continuità: a Cesena perde una stagione a causa di un doppio infortunio e nell'ultima esperienza ad Empoli va addirittura fuori rosa a Gennaio!

Non c'è più tempo da perdere, l'ha detto SOGLIANO, l'ha sottolineato MANDORLINI ma sopratutto l'ha ammesso il calciatore sulle colonne de L'Arena «Sono andato via di casa a soli 13 anni, ci sta di star male. A volte sentivo la nostalgia. Altre volte però, lo ammetto, ho creduto di essere già arrivato. Sei giovane, guadagni molto, pensi di avere il mondo in mano. Invece non è così. Voglio tornare il vero Fatic, col Verona sarà diverso. Il mister mi stima, la società ha creduto in me. Ripartirò da qui. La squadra è forte, non credevo così tanto. Ringrazio tutti, anche se so che le parole adesso non servono. Ci vogliono i fatti. Desidero dimostrare che quel periodo negativo è passato, far vedere che esisto ancora. Ho subito anche due operazioni, tante altre volte ho sbagliato io. Voglio che questo sia l'anno zero, al Verona è cominciata una nuova vita»

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]

Ivan Fatic
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ivan Fatic (Pljevlja, 21 agosto 1988) è un calciatore montenegrino, terzino dell' Hellas Verona in prestito dal Chievo.

Carriera
- Club
Inizia a giocare a calcio all'età di cinque anni nella Stella Rossa di Belgrado dove rimane fino all'età di 17 anni.
Nel 2006 passa al Chiasso prima di approdare nelle giovanili del Chievo Verona, dove resta fino al luglio 2007, quando viene preso dall'Inter, in comproprietà, che lo inserisce nel gruppo della Primavera. Fa il suo esordio ufficiale nella prima squadra neroazzurra nella gara contro la Reggina, valida per l'andata degli ottavi di finale della Coppa Italia 2007-2008, utilizzato dal primo minuto da Roberto Mancini.
Per la stagione 2008-2009 viene girato in prestito dall'Inter, dapprima al Vicenza, poi, da gennaio alla Salernitana.
Il 26 giugno 2009 il Chievo annuncia il riscatto della comproprietà del giocatore dall'Inter[1] ma il 1º luglio viene ceduto, nuovamente in comproprietà, al Genoa[2] Esordisce in Serie A il 30 agosto 2009 in occasione di Atalanta-Genoa, conclusasi sul risultato di 0-1 per i genoani. Segna il suo primo gol in serie A il 18 aprile 2010 in Parma-Genoa 2-3 con un gran tiro di sinistro.
Il 24 giugno 2010 Genoa e Chievo rinnovano l'accordo di compartecipazione per il giocatore[3] che il successivo 31 agosto viene ceduto in prestito al Cesena[4]
Dopo solo 2 apparizioni, a fine stagione torna a Genova. Il 24 giugno 2011 il Chievo riscatta l'intero cartellino del difensore montenegrino ma lo cede in prestito secco il 31 agosto 2011 all'Empoli.[5]. Il 17 luglio 2012 passa in prestito al Hellas Verona.

- Nazionale
Con la Nazionale Under 21 vanta sei presenze: l'esordio è avvenuto il 2 maggio 2007 nella partita Albania – Montenegro.
Altre presenze in Nazionale Under 21:
5 giugno 2007 Bulgaria - Montenegro
7 settembre 2007 Montenegro - Inghilterra
11 settembre 2007 Portogallo - Montenegro
12 ottobre 2007 Inghilterra - Montenegro
21 agosto 2008 Montenegro - Slovenia
Ha esordito in nazionale maggiore il 6 giugno 2009 nell'incontro valido per le qualificazioni ai mondiali del 2010 pareggiato a Larnaca contro Cipro.

FONTE: Wikipedia.org


Laner già di corsa. E Fatic...accelera: «Hellas, un sogno»
ALTRI DUE «COLPI». Grande entusiasmo per i due neogialloblù. L'ex Albinoleffe: «Come tornare a casa, in questa città son arrivato da...bambino». L'ex Chievo: «Ho perso troppo tempo, adesso devo recuperare...»

19/07/2012
...

IVAN DA COSTRUIRE. La storia di Ivan Fatic è profondamente diversa, un buco nero da colmare fra il periodo d'oro con la Primavera dell'Inter che vinse tutto e stagioni strane, fatte di amnesie e momenti da cancellare. Una volta il Genoa diede a tutti due giorni di permesso, lui se ne prese un altro paio senza dire nulla. «A volte sentivo la nostalgia. Sono andato via di casa a soli 13 anni, ci sta di star male. Altre volte però, lo ammetto, ho creduto di essere già arrivato. Sei giovane, guadagni molto, pensi di avere il mondo in mano. Invece non è così», sospira Fatic sotto lo sguardo paterno di Giovanni Gardini. «Non parliamo più di quel che è stato», il taglio netto ad un certo punto del direttore generale, uno che nel calcio ne avrà sentite abbastanza di storie così. Meglio ripartire, guardare avanti. Un animale a sinistra Fatic con l'Inter di Bonucci e qualche volta di Balotelli. Un treno con due piedi dolci come quelli di un attaccante. Della stessa idea fu Gianpiero Gasperini, che per un periodo al Genoa impiegò Ivan nel tridente, a sinistra, sempre nell'attesa di veder sbocciare un campioncino rimasto colpevolmente in embrione anche dopo Vicenza, Salernitana, Cesena, Chievo ed Empoli. La chiave è Mandorlini, uno che Ivan lo voleva da anni. «Voglio tornare il vero Fatic, col Verona sarà diverso. Il mister mi stima, la società ha creduto in me. Ripartirò da qui».

...

TEMPO DA NON PERDERE. Fatic ha fretta, deve rincorrere fin da ora. Magari inseguendo l'esempio dei suoi miti Chivu e Mihajlovic. I primi consigli sono stati quelli di Bacinovic, con cui Ivan divide la camera. Il resto arriverà. «La squadra è forte, non credevo così tanto. Ringrazio tutti, anche se so che le parole adesso non servono. Ci vogliono i fatti. Desidero dimostrare che quel periodo negativo è passato, far vedere che esisto ancora. Ho subito anche due operazioni, tante altre volte ho sbagliato io. Voglio che questo sia l'anno zero, al Verona è cominciata una nuova vita».
Alessandro De Pietro

FONTE: LArena.it


Ivan Fatic all'Hellas Verona
Postata il 17/07/2012 alle ore 19:15
Il difensore montenegrino, proveniente dal ChievoVerona, è stato acquistato con la formula del prestito
VERONA - Nuovo acquisto per la formazione scaligera: il club di Via Torricelli ha definito in ogni particolare il trasferimento dal ChievoVerona di Ivan Fatic.
Il difensore montenegrino approda all'Hellas Verona con la formula del prestito.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


SERIE B
Hellas Verona, Sogliano: "Martinho e Fatic in entrata"
17.07.2012 16.55 di Giuseppe Castro
Fonte: itasportpress.it
Dopo aver sfiorato la promozione in serie A, l'Hellas Verona sta portando avanti delle operazioni di mercato interessantissime con il ds Sean Sogliano che non si ferma mai un attimo. L'ex dirigente del Palermo ha rilasciato in esclusiva ai microfoni di Itasportpress.it, alcune dichiarazioni che fanno luce su diverse trattative in corso.
"Stiamo cercando di mettere in piedi un Verona ambizioso. Non smantelleremo l'organico che ha fatto bene lo scorso anno difatti tolgo dal mercato l'argentino Juanito Gomez. Piace a molti club ma resta con noi. In entrata abbiamo invece due operazioni in corso. Col Catania trattiamo da diversi giorni per avere il brasiliano Martinho lo scorso anno a Cesena. Non siamo in dirittura d'arrivo ma ci stiamo lavorando così come siamo in attesa di chiudere con il Chievo per il difensore Ivan Fatic, classe '88".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


MERCATO
Hellas Verona: Per gennaio c'è Fatic
22 dicembre alle 17:53
Nonostante le smentite di questi giorni, alla riapertura della campagna acquisti il Verona è destinato a piazzare il primo colpo. Un rinforzo difensivo quale Ivan Fatic, che all'Empoli è chiuso da una folta concorrenza e ha messo insieme un minutaggio davvero esiguo.

L'esterno di scuola Inter, il cui cartellino appartiene al Chievo da due anni, è in comproprietà con il Genoa. E per la seconda parte di stagione dovrebbe sbarcare nuovamente in riva all'Adige, ma sul versante Hellas con la formula del prestito. In questo caso la dirigenza gialloblù si muoverà per sfoltire l'organico nel settore difensivo.
Adriano Ancona

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE B
Verona, si avvicina Fatic
21.12.2011 23.30 di Elisabetta Zampieri
Fonte: Torinogranata
Il Verona avrà il suo primo rinforzo del mercato invernale. Si tratta dell'esterno Ivan Fatic, separato in casa Empoli, e in comproprietà tra Genoa e Chievo. I cugini veronesi lascerebbero in prestito il giocatore montenegrino classe 1988 alla squadra di Mandorlini, che otterrà così il laterale richiesto.

SERIE B
Empoli, Vitale: "Ivan Fatic non giocherà più con noi"
25.10.2011 23.18 di Fabrizio Zorzoli
Dopo l'ingaggio dell'esterno mancino Marco Gorzegno (30), l'Empoli è pronto a salutare il pari ruolo montenegrino Ivan Fatic (23), ex Inter, Salernitana, Genoa e Cesena, di proprietà del Chievo.
Il calciatore è stato messo fuori rosa e a gennaio tornerà con ogni probabilità al club gialloblù per fine prestito, come ha annunciato il DG Pino Vitale: "Sapete bene che non vado mai contro un mio giocatore, però in questo caso vi posso dire che Ivan Fatic è un giocatore che l'Empoli sta cercando di far rientrare a Chievo. Non ci sono particolari problemi, però non giocherà più con noi - si legge su Gonews.it -. Abbiamo ripreso Gorzegno, crediamo che ci possa far comodo. Ammetto che è stato un errore non prolungargli il contratto. Il mercato qui lo faccio io, sono io il responsabile e quindi mi prendo le colpe. Non mi nascondo".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


SERIE B
UFFICIALE: Empoli, dal Chievo ecco Fatic
31.08.2011 16.44 di Fabrizio Zorzoli
Il Chievo ha ceduto in prestito secco all'Empoli il terzino sinistro serbo ex Salernitana, Inter e Genoa Ivan Fatic (23).

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


«Difesa o mediana? Non c'è problema io sto con Di Carlo»
IVAN FATIC
24/08/2011
In punta di piedi ma senza esitazioni, toni bassi ma risoluti: Ivan Fatic avanza verso il campionato con qualche certezza in più. A San Zeno aveva anticipato di volersi guadagnare fiducia e minuti e finora, stando allo spazio che Mimmo Di Carlo gli concede, l'obiettivo sembra centrato: «Quando sono arrivato sapevo che non avrei trovato vita facile, che fare il titolare al Chievo non è affatto scontato. In Coppa ho giocato anche a centrocampo, ruolo che copro solo in nazionale, ma non mi sono trovato male. Anzi. E sicuramente posso migliorare ancora».

Di Carlo la utilizza da terzino, da esterno a metà... Quando può Fatic lo mette: significa che la fiducia non manca...
«Speriamo che sia davvero così. Adesso vedrò. Devono arrivare altri giocatori. Io di certo sono disponibile a tutte le soluzioni: esterno alto, esterno basso...».
In effetti la concorrenza non manca. E aumenterà. Siamo sicuri che da qui a lunedì Fatic non finisca in qualche trattativa di mercato?
«Io non so niente di queste cose. Io voglio rimanere qua, mettermi in mostra, trovare spazio. Dopodiché sappiamo che col mercato può succedere di tutto».
In ogni caso la sintonia con Di Carlo non si discute.
«Io con il mister ho un buon rapporto. Lui è una brava persona. E ho un rapporto buono con tutti i giocatori del gruppo. Purtroppo l'annata scorsa è stata negativa per me. Mi sono dovuto operare due volte, sono rimasto praticamente fermo tutta la stagione. Di Carlo mi dà fiducia ma adesso tocca a me dimostrare di meritarmi il campo».
La Lazio: troppo facile dire che è una partita... difficile.
«Sappiamo tutti che sarà dura ma andiamo là a giocarcela: alla fine tireremo le somme».
Come vi presentate alla gara?
«Sicuramente dobbiamo far fronte a qualche infortunio ma anche con quelli che sono a disposizione possiamo fare la nostra figura».
Il modulo? Sopravviverà quello di Coppa Italia?
«Contro il Livorno ci siamo trovati bene ma io mi trovavo bene anche col 3-5-2».
Dunque? Vedremo Fatic dal 1' all'Olimpico?
«Io sono disponibile: se devo giocare gioco, se devo andare in panchina ci vado. E se mi tocca vado anche in tribuna, senza problemi».
Va bene tutto. Basta la salute...
«A me va bene quello che decide Di Carlo. Sì, l'importante è stare bene».

«Sono tornato per lasciare il segno e diventare grande»
IVAN FATIC
26/07/2011
Porte girevoli. Passi veloce, ti gira la testa, sbagli l'entrata. E capisci che forse sarà meglio tornare a farsi vivi più avanti. Ivan Fatic ha conosciuto il Chievo nel 2007. Presentazione senza debutto. «Ero troppo giovane», dice oggi. «Dovevo capire dov'ero finito». L'Italia pallonara ti squadra, t'infiamma o ti incenerisce. Sempre di fiamme si tratta. Ma Inferno e Paradiso non sono proprio la stessa cosa. Ivan, allora, comincia a girare. Prima del Belpaese il giovane (è dell'88) montenegrino aveva fatto gavetta per una vita alla Stella Rossa passando brevemente al Chiasso. Dunque, dopo la toccata e fuga al Chievo, dove resta fino al luglio 2007, arriva l'Inter. Fatic va in Primavera. Mancini lo porta in prima squadra e lo manda in campo in Coppa Italia.
Il club nerazzurro lo manda poi a Vicenza e Salerno. Lui ha spalle larghe ma deve fare esperienza. C'è sempre il Chievo nel suo destino. Il club di Campedelli lo riscatta dall'Inter ma divide subito il cartellino con il Genoa. Fatic non torna a Verona, anzi.
Cresce sotto lo sguardo del Grifone e l'anno scorso viene mandato al Cesena. Dove non gioca a causa di un doppio infortunio. Rispunta il Ceo. Riscatto e chiamata. E Di Carlo, dopo il promettente inizio da esterno mancino, potrebbe anche decidere di tenerlo in gialloblù. «La volta buona? Lo spero», sorride lui. «Mi rendo conto che non sarà facile convincere la società a trattenermi. Ma io voglio giocarmela fino in fondo. Seguo alla lettera quello che dice il mister. L'inizio è stato buono. Posso fare meglio».

Quattro anni fa il primo contatto con il Chievo. Ma non se n'è fatto nulla. Perché?
«Ero troppo giovane per l'Italia. Mi ci è voluto tempo per capire dov'ero finito. In più ero extracomunitario alla prima esperienza. Mi hanno trovato la collocazione giusta. E ho cominciato a crescere».
Il momento più importante della sua carriera?
«Il passaggio dall'Inter al Genoa. Sono stato allenato da Gasperini, ho avuto le mie possibilità».
A Cesena, invece...
«Ero andato per giocare. Due infortuni mi hanno tolto un anno di vita».
Il Chievo oggi è storia diversa?
«Mi trova più maturo, più pronto. Spero di restare».
Il suo modello?
«Sinisa Mihajlovic. Un punto di riferimento, un giocatore carismatico».
Sogni?
«Dall'Inter sono andato via. E all'Inter, un giorno, vorrei tornare. Sogno di diventare uno da grande squadra».
L'impatto col Chievo?
«Ottimo. Tutti mi aiutano. Iunco è un fratello. Jokic e Cesar sono grandi uomini e ottimi giocatori. E posso imparare ancora tanto».

FONTE: LArena.it


CHIEVO: NUOVI TALENTI CRESCONO IVAN FATIC
Ci sono giocatori che iniziano la loro carriera nei giovanissimi e questo non è al caso di Ivan Fatic che già all'età di cinque anni approdava in una grande società come la Stella Rossa di Belgrado. Il forte giovane difensore montenegrino ci rimarra' fino all'età di 17 anni prima di iniziare il suo cammino verso il professionismo.

Ivan Fatic nasce a Plyeviya il 21 agosto del 1988. Nel 2006 viene ceduto alle giovanili del Chiasso e l'anno dopo viene scoperto dal Chievo Verona. La nazionale del Montenegro si accorge di lui e lo convoca. Il giocatore riesce a giocare 6 partite nella nazionale giovanile mettendosi in luce e per due anni fornisce prestazioni positive. L'Inter si accorge di lui e lo vuole in prestito e Roberto Mancini, allora allenatore dell'Inter, vede nel ragazzo delle doti niente male. Esordisce in Coppa Italia con l'Inter contro la Reggina agli ottavi ma rimane ancora un giocatore considerato troppo giovane e che viene così girato in prestito al Vicenza dove giocherà poche partite prima di finire alla Salernitana. Per il giocatore inizia la carriera vera e propria. Nel 2009-10 viene prelevato dal Genoa e finalmente il giovane difensore montenegrino può iniziare la sua nuova avventura nel calcio che conta collezionando 10 presenze ed un gol. Nel 2009 verrà chiamato anche nella nazionale maggiore del suo paese e si mette in luce con tre ottime prestazioni. L'anno dopo viene ceduto in prestito al Cesena dopo che Chievo e Genoa trovano un accordo, ma il giocatore giocherà solamente due partite facendo una stagione brutta. Quest'anno è tornato al Chievo Verona sperando di trovare più spazio e magari, con un po' di fortuna, trovare gioco ed entusiasmo. Il talento c'e'...
Piero Posillico

FONTE: CalcioLinks.com


Constant al Genoa frutta un «tesoro» 7 milioni di euro!
LE TRATTATIVE. Definito con Preziosi il passaggio del centrocampista. Cinque in contanti e due per la metà di Acerbi, un granatiere reduce da un grande campionato nella Reggina. Ora Sartori ha molte «fiches» tra le mani

25/06/2011
...

RIENTRA FATIC. E nella giornata di ieri Giovanni Sartori ha definito un'altra operazione che era nell'aria da tempo. Il Chievo ha riscattato il difensore montenegrino Ivan Fatic, già passato in gialloblù quattro anni fa, peraltro senza mai esordire. Fatic si è trasferito, infatti, all'Inter dove è stato aggregato alla squadra Primavera.
In seguito è finito in prestito al Vicenza dove è rimasto mezza stagione prima di traslocare alla Salernitana in B. Poi è arrivato il Genoa. Dieci presenze in A nella stagione 2009 - 2010, e poco spazio l'anno successivo tanto che Fatic è passato al Cesena allenato da Massimo Ficcadenti, ma anche qui le sue apparizioni sono arrivate con il contagocce. Il Chievo lo riscatta e presto deciderà se tenerlo o darlo il prestito altrove.

...
S.A.

FONTE: LArena.it


31/08/2010 19:34
FATIC TRASFERITO AL CESENA CALCIO
GENOVA - Il Genoa Cfc comunica di aver ceduto al Cesena Calcio il laterale sinistro Ivan Fatic, impegnato in questi giorni con la nazionale montenegrina. Il giovane centrocampista, di scuola Inter, è passato al club romagnolo a titolo temporaneo.

FONTE: GenoaCFC.it


01/07/2009 16:11
MERCATO: I BOTTI DEL PRIMO GIORNO
GENOVA – La Società comunica di aver formalizzato, presso l’Ufficio Tesseramenti della Lega Calcio, l’acquisto a titolo definitivo del calciatore Sergio Floccari, rilevando i diritti da Atalanta Bc. Per l’attaccante di Vibo Valentia si tratta di un ritorno, avendo già vestito la maglia a quarti rossoblù nella stagione 2002/03.

Il Genoa Cricket and Football Club rende noto anche di aver acquisito, sempre a titolo definitivo, nell'ambito dell'operazione che ha portato alla cessione di Diego Milito e Thiago Motta a Fc Internazionale, le prestazioni sportive dell’attaccante Robert Acquafresca e, in data odierna, di aver completato le procedure per il suo trasferimento, con la formula del prestito, all'Atalanta Bc.
Con il club milanese, contestualmente, è stato definito l'ingaggio del centrocampista Francesco Bolzoni (definitivo), del difensore Leonardo Bonucci (definitivo) e dell'attaccante Riccardo Meggiorini (definitivo). Ufficiale pure l'acquisto da Ac Chievo Verona, mediante accordo di partecipazione, del difensore Ivan Fatic.

FONTE: GenoaCFC.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery