Le schede di B/=\S: Matthias LEPILLER (23 anni)

Pubblicato da andrea smarso giovedì 1 settembre 2011 22:07, vedi , , , , , , , | Nessun commento

Matthias Lepiller
Data di nascita:12/06/1988
Luogo di nascita:Le Havre (Francia)
Nazionalità:Francese
Ruolo:Attaccante
Altezza:185 Cm
Peso:78 Kg
Posizione:

Carriera da giocatore:

SquadraStagioneSeriePartiteGoal
Hellas Verona2011-2012B134
Eupen2010 - 2011A232
Eupen2009 - 2010B114
EupenDa Gen. 2009B114
Grasshopper2008 - 2009A40
Fiorentina2007 - 2008A00
Fiorentina2006 - 2007A00
Le Havre2005 - 2006B10
Le Havre2004 - 2005B10
Giovanili Le HavreFino al 2004---

Goal di Lepiller in allenamentoLa frappe de Lepiller flashée à 139 km/h

News e curiosità:

Il giovane attaccante francese di Le Havre esordisce appena 16enne in 'Ligue 2' (Serie B francese) con la prima squadra della cittadina in cui è nato e due anni dopo viene 'rubato' dalla FIORENTINA che lo porta in Italia (ma secondo una sentenza della Fifa del 2009, ha dovuto pagare 600mila euro di indennizzo di formazione e danni ai francesi per 'acquisto illegale') e lo inserisce nella formazione Primavera viola...
Dopo aver brillato nelle nazionali Under 16 e 17 del suo paese, Matthias fa due stagioni da vero e proprio protagonista anche nel vivaio viola poi, ventenne comincia a volere di più e dopo aver rifiutato un prestito al QUEENS PARK RANGERS (pare a causa di un ingaggio offerto troppo basso), viene rispedito in Francia ad allenarsi con il LILLA e poi dato in prestito al GRASSHOPPERS in Serie A svizzera.
Con le 'cavallette' viene impiegato di rado e dopo sole quattro presenze a Gennaio 2009 viene rispedito al mittente.
Verso la fine del mercato di riparazione LEPILLER va in prestito alla cadetteria belga nell'EUPEN dove rimane anche nelle due stagioni successive mettendo a segno un totale di 37 presenze e 13 goal e contribuendo alla promozione della sua nuova compagine...
Il 30 Giugno scorso, finito il contratto di prestito con l'EUPEN (con il quale dice di vantare anche un centomila euro di stipendi arretrati), torna alla FIORENTINA ma non è nei piani di Sinisa MIHAILOVIC e CORVINO, diesse dei viola, dopo aver registrato il forte interesse su di lui di LOKEREN e STANDARD LIEGI, prova a darlo in prestito con diritto di riscatto in favore dei gialloblù per fargli fare il definitivo salto di qualità...

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


Matthias Lepiller
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Matthias Lepiller (Le Havre, 12 giugno 1988) è un calciatore francese, attaccante del Verona, in prestito dalla Fiorentina.

Carriera
Ha iniziato a giocare nelle giovanili del Le Havre, collezionando anche due presenze con la prima squadra in Ligue 2, nella quale ha esordito il 3 dicembre 2004 contro il Nancy.
Nel 2006 è passato alla ACF Fiorentina, che lo ha aggregato alla Primavera.
Nel 2008 sembrava doversi trasferire in prestito al Queens Park Rangers, ma a causa delle alte pretese economiche del giocatore il trasferimento è sfumato.[1] Dopo essersi allenato in patria con il Lilla[1] è stato dato in prestito dai viola al Grasshoppers.[2] Ha esordito con gli svizzeri in Super League il 13 settembre 2008 contro l'Aarau subentrando all'81º minuto a Lulic.
Il 12 gennaio 2009 lascia il club elvetico e torna alla Fiorentina, in attesa di una nuova collocazione in prestito in una squadra che lo faccia giocare con più frequenza.
Il 23 gennaio 2009 approda in prestito all'Eupen squadra che milita nel campionato belga di seconda divisione.
Il 25 giugno 2009 viene rinnovato il prestito anche per la stagione 2009/2010 all'Eupen.
Il 1º luglio 2010 viene nuovamente rinnovato il prestito alla squadra belga promossa nella prima divisione nazionale.[3]
Il 31 agosto 2011 passa al Verona in prestito con diritto di riscatto.

FONTE: Wikipedia.org


«Freddo qui? Dovreste fare un salto in Belgio...»
MATTHIAS LEPILLER
04/02/2012
Ve lo immaginate? Stivaloni di gomma, cappellino parasole in testa e una canna in mano. Matthias Lepiller fa il pescatore a tempo perso. «Carpe e trote», dice il francese. «Appena posso mi butto in acqua. Così mi diverto». Così si svela l'attaccante gialloblù. Dentro L'Arena diventa occasione per parlare di lui, di Verona, del Verona. Del presente e di un futuro neanche troppo lontano. Cafè Mozart, angolo intimo, a due passi dall'Arena. Mezz'ora insieme per conoscersi meglio. Lepiller, l'ha vista l'intervista realizzata dal nostro giornale con Gibellini? Parla molto bene di lei. «Devo tanto al direttore. Mi è sempre stato vicino. Quando non giocava mi sussurrava parole di incoraggiamento. Le cose giuste dette al momento giusto». Prima de L'Arena parliamo di Verona. Qual è stata la prima cosa che ha fatto quando è arrivato qui da noi? «La mia fidanzata Cecilia mi ha portato al balcone di Giulietta. Io non sono un romantico, ma con lei ho trovato un grande feeling». Ha deciso di sposarla? «Quando giochi fai fatica a pianificare. Sposarsi a Verona sarebbe bello. Ma come fanno a venire tutti i miei amici? Credo proprio che dovrò tornare in Francia quando sarà il momento giusto».

Lepiller in una frase? «Non fare agli altri ciò che non vuoi venga fatto a te». D'accordo, sfogliamo il giornale. C'è pure Verona nella morsa del gelo. Lei scappa dall'inverno? «Questo è inverno? Dovete venire in Belgio. La neve alta due metri. Non riuscivi nemmeno a respirare». Dagli «Esteri»: si parla del conflitto senza fine in Afghanistan. Riflessioni? «Non entro nel merito. Dico solo che se una guerra è giusta va combattuta. E io sono pronto a diventare soldato». Il bello e il brutto della sua vita? «Il massimo è stato la nascita di mia figlia Stella sei mesi fa e la promozione in serie A con l'Eupen in Belgio». Il minimo? «Retrocedere in B l'anno dopo, sempre con l'Eupen». Cosa non ama della sua terra? «A volte riusciamo a renderci davvero troppo antipatici». A chi visita la Francia consiglia un giro a... «Paris. Naturalmente. Salite sulla Torre Eiffel e guardatevi intorno». Sta sfogliando le pagine di politica.

S'interessa? «Mi piace un politico del passato. Il nostro ex presidente Giscard d'Estaing. Un uomo davvero di grande spessore». Titolo: piano per il made in Italy nel settore alimentare. Spunti? «Alimentare? Alimentare. Cibo, cucina italiana. Siete i migliori. Quando ero a Firenze andavo pazzo per la fiorentina. Qui a Verona mi sto dando al pesce». Usciamo ancora dal giornale. Amici veri? «Benjamin Laurant. Io e lui siamo cresciuti insieme a Le Havre». Un ricordo che la fa tornare bambino? «Conoscete "le petit pont massacreur"? Funziona così: devi evitare assolutamente che qualcuno del gruppo ti faccia passare la palla in mezzo alle gambe». Altrimenti? «Tutti gli altri ti picchiano. Senza esagerare (ride)». Articolo interessante: pneumatici termici, guida morbida e prudenza. Come se la cava in auto? «Eh, insomma. Multe ne prendo. Velocità, parcheggi proibiti.

Qui a Verona mi ci è voluto un po' per capire che in corso Cavour non potevo parcheggiare a caso. E intanto sono fioccate le multe». Una brutta storia davvero: a 14 anni ubriacano e violentano coetanea. «Mi incazzo. E molto. Penso alla mia bambina. Tra dieci, dodici anni avrà la stessa età. Non posso accettare che certe cose accadano. Non so proprio come reagirei». Pensa di essere un bravo papà? «Chiedete a mamma». La fede? «Non credo. Mi sforzo di credere a ciò che non credo. Quando arriva il tuo momento finisce lì». La prima parola in dialetto veronese che ha imparato? «Zugadore. L'ho sento dire mille volte tutti i giorni». Tempo di Carnevale: El Fornar alza lo scettro. Che emozione... «Non conosco il carnevale veronese. La mia fidanzata mi parla sempre di quello di Venezia. Penso che ce la porterò». Lepiller da cosa si traveste? «Mi piace lo stile anni settanta. Parruccone nero, occhialoni, abiti sgargianti. Mi travesto spesso con gli amici. Stile afro». Il tempo passa. Tra dieci come si vede? «Spero ancora in campo. Spero ancora in carriera». Spunti, sogni, classifiche... «Sogno di giocare nel Barcellona. E quanto alle classifiche vi do quella dei migliori calciatori francesi di sempre: Zidane, Platini, Benzema».

Il migliore con il quale ha giocato lei? «Mutu alla Fiorentina». La tv? «Per me potrebbe restare pure spenta. Ma se volete un film, vi dico “Una notte da leoni”. E da piccolo, lo confesso, guardavo Holly e Benji e i Pokemon». Lei si considera ricco? «Non ancora. Nel senso: sto cercando di migliorare la mia vita. Mi ero regalato un Cayenne. Ma poi mi sono detto: serve altro. E adesso lavoro sugli appartamenti. Tanto che quando smetterò di giocare vorrei lavorare nel ramo immobiliare». Cosa la infastidisce? «La gente che va troppo lenta in macchina o non mette la freccia. E qui tutto il mondo è paese». Pagine dello sport: Chievo sbanca Novara, l'Hellas si prepara al derby. Conosce qualcuno dei cugini? «Dramè, ci siamo allenati insieme in estate. E poi Sammarco, che mi ha... rubato l'appartamento che avevo scelto per me è la mia fidanzata. È arrivato prima. Meglio per lui». Mi dica tutta la verità sul finale di stagione del Verona. «Ce la giochiamo fino in fondo con Toro e Pescara. Il Sassuolo non mi ha impressionato». Parliamo di voi. «Chi mi impressiona è Maietta. Il nostro guerriero. In ogni caso meglio salire subito ed evitare i playoff». Lepiller, per chiudere: lei che musica è? «Rap francese. Ascolto Booba e La Fouine. Qui da voi mi piace Fabri Fibra». Lei è la storia? «Vorrei essere Colombo. Ha scoperto per primo qualcosa di grande».

L'istinto di Matthias: «Pensare? Meglio tirare»
UN DESTRO PER LA STORIA. Il siluro al Modena ha fatto scoppiare il feeling con la Curva Sud. C'erano una volta Le Havre, Zurigo, Eupen, Firenze: la favola di Lepiller ricomincia oggi dal Bentegodi. E lui si compiace: «Ringrazio chi ha creduto in me»

13/01/2012
«...e già sentiva in faccia l'odore d'olio e mare che fa Le Havre». Porto di mare. Salpi per altri mondi. E non sai che forse dall'altra parte troverai la guerra. Pure Francesco Guccini dedicò pensieri al porto di Normandia nella sua Amerigo. Chiedete a Matthias Lepiller. Nato a Le Havre, salpato per il mondo. Lui vi dirà di più. Marinaio del calcio. Cresciuto con gli occhi puntati sulla Manica. Più in su l'Inghilterra. In mezzo il mare. E la speranza. Emigrare, a volte vuol dire morire. A volte rinascere e vivere la vita che vorresti. Oggi Lepiller ha imparato a fare la cosa giusta quasi a comando. Andrea Mandorlini lo ha pescato dal cilindro nel momento della disperazione. E lui ha risposto con il gol. Oddio, fa l'attaccante. E per convincere serve parlare soltanto ed esclusivamente questa lingua. Minuti finali di Verona-Modena. Una fiaba già raccontata. «Non ho pensato», ha detto dopo aver spedito il pallone nel sacco. «Ho calciato. Perché pensare ti toglie tempo». Pure filoso Matthias. Girovago fin dalla prima gioventù. Il ragazzo è dell'88, pare, però, abbia già vissuto il mondo.

A 16 ANNI COI GRANDI. A Le Havre, porto e casa sua, lo hanno fatto debuttare in League 2 ad appena sedici anni. Un assaggino, giusto per gradire. Ma il ragazzo dev'essere piaciuto. Tanto che la Fiorentina se lo prende sotto braccio. «Resti con noi, ma intanto parti e vai». E allora Matthias si mette a viaggiare. Nel 2006 veste viola. Primavera viola, la sua stagione. Dicono abbia piedi educati ed un calcio potente. Ma va testato in contesti più severi. E allora biglietto alla mano finisce al Grasshoppers. In Svizzera, però, non trova i tempi giusti per recitare nel coro. Quattro presenze, zero gol. Il talento stracciato. Ma a volte capita di finire fuori posto. La Fiorentina se lo riprendere e finalmente lo piazza al posto giusto.

IL BELGIO PORTA BENE. Eupen è una cittadina belga orgogliosa e intraprendente. Pure la squadra di calcio che c'entra la promozione dalla Serie B alla A. E Lepiller? Diventa protagonista. Quattro reti al primo approccio. Dieci centri nell'anno del grande salto. Il web, per chi sa cercare a lungo, regala immagini di un ragazzo dal sorriso furbo. Spesso al centro di balletti festanti. Con i compagni a circondarlo in campo dopo un gol. Bella storia. Resta anche in serie A. I numeri non gli danno ragione fino in fondo: 23 presenze e 2 reti. Torna a casa, che poi è Firenze. Stavolta resta in Italia. E firma per il Verona. Fine estate, inizio della sua storia. Prestito con diritto di riscatto. Gibellini stravede per il giocatore. E dice di lui: «Vedrete...». Per vederlo, però, bisognerà aspettare quattro mesi. Matthias arriva con qualche chilo di troppo addosso. Zavorra da abbandonare in fretta. Lavora duro. Ma intanto i compagni si mettono a viaggiare. E lui racconta. «Sono arrivato che ero già in ritardo. Senza condizione, senza preparazione. Dovevo solo allenarmi e correre. Sapevo che non sarebbe stato facile. Lontano dalla squadra non è facile. Ma ho lavorato. Molto».

«FAI QUELLO CHE SAI FARE». Fino al suo momento. Pochi minuti. Ma la storia è sempre la stessa. O prendi e vai, o lasci e vai. «Mandorlini mi ha detto di fare quello che so fare». Che poi è la tattica giusta. Istinto e qualità. Altro che diagonali e sovrapposizioni. Lepiller si coordina. Batte e segna. Il Bentegodi esplode per lui. Lo scopre, lo ama. «Ho sentito il calore della gente», dice, «e dei compagni. Mi hanno aiutato sin dall'inizio». Lepiller adesso è tornato in emersione. Presto capiremo il suo destino, ne coglieremo meglio talento, valore, qualità. Comparsa, meteora, colpo di mercato azzeccato. «Ringrazio chi ha creduto in me». Dice usando bon ton ed esprimendosi con uso del galateo calcistico. Gibellini scommette su di lui. Mandorlini gli ha regalato ribalta. Pure all'Olimpico. La revolution silenziosa di Matthias parte da quel gol. Ma non può fermarsi lì. Sarebbe troppo semplice. Eroi per un giorno non basta per diventare eroi per la Storia.
Simone Antolini

FONTE: LArena.it


Mareco e Lepiller, amore a prima vista per l'Hellas
Il difensore: "Questa è una piazza bellissima". Il francese: "Il Bentegodi fornisce grande carica"

02 set | SPORT PAG 07 La Redazione

...

A rinforzare l’attacco a disposizione di Mandorlini, invece, oltre al tanto atteso e sponsorizzato Sasa Bjelanovic, è arrivato anche Matthias Lepiller. Ad hellasverona.it il francese giunto in Italia grazie alla Fiorentina racconta le prime impressioni dopo l’acquisto da parte del club scaligero: “Ho fatto proprio oggi un breve giro in città, mi sembra davvero stupenda, una sorta di piccola Firenze. So che il Bentegodi è uno stadio bellissimo, che ti fornisce grande carica. Sono certo di aver fatto la scelta giusta".

L'avanti transalpino, poi, espone i suoi punti di forza: "Se devo descrivere le mie qualità, posso dire di essere un giocatore che predilige il tiro dalla distanza, amo battere i calci di punizione. In un attacco a tre posso fare l’esterno destro o sinistro, o in alternativa essere utilizzato come mezzapunta. Durante l’estate ho svolto la preparazione prima a Parigi e poi in Belgio, conto di mettermi alla pari con gli altri compagni nel minor tempo possibile”.

FONTE: VeronaSera.it


Lepiller: "Ho fatto la scelta giusta"
01/09/2011 - 21:53
"Verona mi sembra davvero stupenda, una sorta di piccola Firenze. So che il “Bentegodi” è uno stadio bellissimo, che ti fornisce grande carica"
VERONA – A rinforzare l’attacco a disposizione di Mandorlini, oltre a Sasa Bjelanovic, anche Matthias Lepiller. Ad hellasverona.it il francese giunto in Italia grazie alla Fiorentina racconta le prime impressioni dopo l’acquisto da parte del club scaligero: “Ho fatto proprio oggi un breve giro in città, mi sembra davvero stupenda, una sorta di piccola Firenze. So che il “Bentegodi” è uno stadio bellissimo, che ti fornisce grande carica. Sono certo di aver fatto la scelta giusta. Se devo descrivere le mie qualità, posso dire di essere un giocatore che predilige il tiro dalla distanza, amo battere i calci di punizione. In un attacco a tre posso fare l’esterno destro o sinistro, o in alternativa essere utilizzato come mezzapunta. Durante l’estate ho svolto la preparazione prima a Parigi e poi in Belgio, conto di mettermi alla pari con gli altri compagni nel minor tempo possibile”.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


Con Matthias Lepiller l'attacco è completo
01/09/2011 18:39
Mandorlini può stare tranquillo. Anche per quanto riguarda l'attacco non mancano le alternative. Matthias Lepiller, nato a Le Havre in Francia nel 1988 ha iniziato la carriera proprio nella squadra della sua città. Tra il 2004 e il 2005 due sole presenze e poi il passaggio alla Fiorentina in serie A: difficile trovare spazio nello scacchiere viola e allora eccolo emigrare in Svizzera al Grasshoppers: 4 presenze e zero gol. Nel gennaio 2008 è l'Eupen, formazione belga a bussare alla porta dei Della Valle. Lepiller ha giocato 71 partite e realizzato 16 gol nelle ultime tre stagioni. Adesso è tornato in Italia, con la voglia di consolidarsi in questo campionato e fare bene al Verona. A giugno tornerà a Firenze, ma questa è un'altra storia. (A.B.)

FONTE: TGGialloBlu.it


«Verona, non temere, i miei gol arriveranno»
FACCE NUOVE A SANDRÀ. Con l'esperto attaccante e il difensore ex Brescia c'è anche il francese Lepiller: «Posso fare la mezzapunta o l'esterno. Decida il mister». Sasa Bjelanovic non si nasconde: «Ho un'idea fissa: tornare in Serie A». E Mareco: «So già che qui vivrò forti emozioni. Ma ora fatemi giocare»

03/09/2011
TOCCO FRANCESE. Matthias Lepiller arriva in punta di piedi, a Verona via Fiorentina. Ha girato molto quest'estate, anche per la semplice preparazione. Prima a Parigi, poi in Belgio.
Cercherà spazio qua e là, nel tridente di Andrea Mandorlini. «Le prime impressioni sono ottime», sorride. «La città è stupenda, so che il Bentegodi è uno stadio bellissimo e in più i tifosi di Verona e Fiorentina sono persino gemellati. Le mie caratteristiche? Posso fare la mezzapunta o l'esterno, poi soltanto il campo dirà quel che valgo».
Alessandro De Pietro

Bjelanovic arriva e non è solo Con lui, ecco Mareco e Lepiller
CHE BOTTI! L'ultimo giorno regala tre innesti importanti a Mandorlini

01/09/2011
ECCO LEPILLER. Il mercato gialloblu, però, non si è fermato a Bjelanovic e Mareco. Dalla Fiorentina, infatti, è arrivato Matthias Lepiller con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà. Lepiller è un esterno offensivo dotato di fantasia e rapidità. Di origini francesi, ha giocato in patria con il Le Havre, poi si è trasferito in Svizzera al Grasshopper per passare quindi ai belgi dell'Eupen. Con la Fiorentina, di fatto, non ha mai giocato in prima squadra.

FONTE: LArena.it


LEPILLER AL VERONA
31/08/2011 17:45
L’ACF Fiorentina comunica di aver ceduto le prestazioni sportive del calciatore Matthias Lepiller (Classe ’88) al F.C. Hellas Verona. La cessione avviene a titolo temporaneo con diritto di riscatto a favore della società scaligera.

FONTE: ViolaChannel.tv


MERCATO
Fiorentina: Lepiller in prova al Gent
22:44 del 17 agosto
Sotto contratto con la Fiorentina fino al 2014, l'attaccante francese Matthias Lepiller, 23 anni, è in prova al Genk.

FONTE: CalcioMercato.com


Lepiller: pressing dello standard liegi, piace in francia e inghilterra
Vi ricordate Mathias Lepiller? L'attaccante che faceva coppia nella Primavera della Fiorentina con Samuel Di Carmine è ancora sotto contratto con la Fiorentina dopo due anni di prestito (con buoni risultati) ai begli dell'Eupen ed è alla ricerca della sua prossima squadra.......

FONTE: SportivoNews.com


MERCATO
Fiorentina, Lepiller: Due offerte dal Belgio
15:16 del 26 luglio
E' stato una meteora del calcio italiano, arrivato alla Fiorentina nell'estate 2006 e per due stagioni protagonista con la formazione Primavera, ma negli ultimi anni la carriera dell'attaccante francese Matthias Lepiller, 23enne ex nazionale Under 16 e 17, ha subito un'involuzione, che lo ha visto finire prima nel Grasshopper e poi nel club belga dell'Eupen, il cui prestito è scaduto lo scorso 30 giugno. Non aggregato alla prima squadra viola, in questi giorni in ritiro a Cortina d'Ampezzo, il d.s. Pantaleo Corvino sta cercando per lui la soluzione di mercato più idonea, dovendo anche risolvere la grana di un mancato pagamento, di cui Lepiller si lamenta: centomila euro di stipendi arretrati che gli dovrebbe lo stesso Eupen.

Nel frattempo Lokeren e Standard Liegi si sono fatti avanti per l'attaccante, per il quale, alla luce di una sentenza della Fifa del 2009, la Fiorentina ha dovuto pagare 600mila euro di indennizzo di formazione e danni al Le Havre, avendolo acquistato dal club francese 'illegalmente' quando aveva 18 anni.
Luca Cellini

FONTE: CalcioMercato.com


ALTRI CAMPIONATI, CALCIO EUROPEO, CALCIO ITALIANO, CALCIOMERCATO, JUPILER LEAGUE, SERIE A?
19/10/2010, 12:28
Eupen, Lepiller: “Spero di tornare in serie A il prossimo anno”
L’attaccante dell’Eupen Matthias Lepiller, in prestito in Belgio dalla Fiorentina, spera di tornare presto a vestire la maglia viola: “Ho firmato con la Fiorentina fino al 2014 e ciò significa che il club crede in me. Spero di giocare in serie A l’anno prossimo” le parole riferite dal francese a nieuwsblad.de, che poi prosegue: “E’ stata una fortuna per me andare là. Ho avuto la possibilità di allenarmi in prima squadra con campioni come Luca Toni. Mi ricordo quando Mutu disse che ero il migliore tra tutti i giovani della Fiorentina. Ma a 20 anni avevo bisogno di giocare con continuità”, le parole apparse su ViolaNews.
Alessio Tuveri

FONTE: CalcioNews24.com


LEPILLER E JEFFERSON ALL'EUPEN
01/07/2010 12:36
L'ACF Fiorentina comunica di aver ceduto a titolo temporaneo le prestazioni sportive degli attaccanti Matthias Lepiller (classe 1988) e Andrade Siqueira Jefferson (classe 1988) al K.A.S. Eupen società che da questa stagione disputerà la massima serie nel campionato belga.
FONTE: ViolaChannel.tv


CALCIO EUROPEO, CALCIO ITALIANO, CALCIOMERCATO, EREDIVISIE, SERIE A
28/05/2010, 10:41
Fiorentina, Lepiller richiesto in Olanda
Secondo indiscrezioni provenienti dall’Olanda, sull’ex talento francese di proprietà della Fiorentina, Matthias Lepiller (21), lo scorso anno in prestito in Belgio all’Eupen, club di seconda categoria, ci sarebbe il forte interesse da parte del De Graafschap, società che milita nell’Eredivisie.

FIORENTINA CITATA IN GIUDIZIO PER LEPILLER
18 settembre 2009
La Fiorentina potrebbe pagare una multa salata al Le Havre per aver ingaggiato Matthias Lepiller nel 2006 utilizzando metodi considerati illegali.
La compagine di Serie A è stata multata per circa 600.000 euro come compenso per il club francese, il quale è stato “derbuato” di uno dei suoi migliori talenti, che non è mai riuscito ad esordire in viola. Il giocatore scelse la Fiorentina una volta compiuti i 18 anni nonstante gli fosse stato offerto un contratto dal Le Havre, che adesso si trova nella seconda causa di questo tipo dopo quella contro il Mancester United riguardante Paul Pogba.

FONTE: CalcioNews24.it


Fiorentina | 17/09/2009 - 10:08
Pagano anche i viola
La Fiorentina dovrà sorsare 600mila euro per aver ingaggiato Lepiller

PARIGI (Francia) - La FIFA ha condannato la Fiorentina a pagare al Le Have 600.000 euro come indennizzo per aver tesserato illegalmente, nel 2006, l'attaccante Matthias Lepiller. Lo afferma la stessa società francese in un comunicato sul proprio sito internet. Il 21enne attaccante è in prestito all'Eupen in Belgio, ma quando aveva 18 anni lasciò il Le Havre per andare nel club viola.
M.D.F.

FONTE: CalcioMercato.it


25 giu. 2009
Mathias Lepiller
Il talentino di Le Havre ha disputato una grande stagione con la primavera di Cadregari (Fiorentina), tanto da meritarsi la promozione in prima squadra. Matthias è un esterno d'attacco puro, abbastanza poco propenso alla fase difensiva, ma con un tiro micidiale, destro e sinistro. Ancora da formare fisicamente, Lepiller ha comunque dimostrato nelle prime amichevoli di essere un buonissimo giocatore già adesso. Quale squadra meglio della Fiorentina potrà valorizzare il suo talento?...

FONTE: Fiorentina.it


LEPILLER NON VUOLE TORNARE ALLA FIORENTINA
Matthias Lepiller, giovane attaccante della Fiorentina in prestito all’Eupen, formazione belga che milita serie B, ha espresso cosa auspica per il suo futuro, sempre più lontano da Firenze: “Mi trovo bene qui perché la gente parla la mia stessa lingua (il francese ndr), finora non ero al 100%, ma lo sarò tra un paio di settimane. A fine stagione difficilmente rimarrò qua: non ci sono opzioni nel mio contratto al 99% lascerò la squadra e tornerò alla Fiorentina, ma dove ho ancora due anni di contratto, ma non voglio tornarci : fare la panchina non mi servirebbe a niente. Mi hanno detto che sarò aggregato con la prima squadra e che avrò a poco a poco qualche chance, ma io vorrei trovare un club dove posso giocare con continuità”. (fonte:fiorentinanews)
Altra piantina di Corvino che non è cresciuta granchè e che sarebbe meglio fare andare dove vuole.
autore: sheba | lunedì, 30 marzo 2009 | link | commenti

FONTE: SognoViola.Splinder.com


Calciomercato: Niente Figline per Lepiller
By Francesco
Dicevo propio ieri del trovato sodalizio con il Figline di Robbiati e Chiesa, sodalizio dal quale avrebbe dovuto prendere corpo il prestito del giovane francese Lepiller. Nella tarda serata di ieri però nuove voci sono trapelate sulla sua reale destinazione.

Quindi niente più Figline, adesso la destinazione più probabile è il Belgio e più precisamente l'Eupen. Da Violanews si apprende poi che anche altri due giovani giocatori viola dovrebbero trovare casa in Belgio, Hable sempre all'Eupen, mentre Mazuch al più blasonato Anderlecht. Nell'articolo del più letto quotidiano on-line sulla Fiorentina non viene specificato a quale titolo verranno fatte tutte queste operazioni, io personalmente preferirei dei prestiti, son sempre dei giovani che devono farsi le ossa, privarsene ora potrebbe essere un errore in prospettiva futura.

Intanto il mercato viola è animato dall'affare che vedrebbe uno scambio di difensori fra Fiorentina e Chelsea, Da Costa finirebbe alla corte di Scolari mentre a Firenze approderebbe il giovane serbo Ivanovic, alla squadra inglese andrebbero anche 7 milioni di Euro. Nei giorni scorsi si erano susseguite voci che descrivevano un deluso (e deludente) Donadel in procinto di trasferirsi al Parma, per adesso la trattativa pare fermarsi qui, ma "radiomercato" parla di un appuntamento per luglio per riprendere la trattativa nella quale dovrebbe essere inserito anche Cigarini. Pare invece ormai definitivo il passaggio di Papa Waigo al Lecce in prestito.

Forza Viola !!

FONTE: Fiorentina.info


CALCIOMERCATO
FIORENTINA, Ufficiale Lepiller al Grasshopper
29.08.2008 16:41 di Redazione FV
Attraverso il sito ufficiale del Grasshopper Zurigo, arriva l'ufficialità per la cessione, da parte della Fiorentina, di Matthias Lepiller alle "cavallette" svizzere. La trattativa, già avviata e con grande probabilità rientrante in quella sorta di collaborazione che Corvino ha avviato con il club di Zurigo, per il giovane francese della Primavera viola è stata perfezionata sulla base del prestito. Per Lepiller, già dall'inizio della prossima settimana, l'inizio degli allenamenti con la sua nuova squadra.

Questo il comunicato degli svizzeri:
Jungen französischen Stürmer leihweise verpflichtet
Der am 12.06.1988 in Le Havre geborene französische Nachwuchsspieler Matthias Lepiller wechselte im Juli 2006 von der U-19 von AC Le Havre zur AC Florenz, wo der talentierte, rechtsfüssige, 180 cm grosse Stürmer im Nachwuchsteam des italienischen Traditionsklubs spielte. Beim Grasshopper Club hat der zwanzigjährige Stürmer jetzt einen bis Ende Juni 2009 laufenden Vertrag unterzeichnet. Er wird zu Beginn der kommenden Woche das Training aufnehmen.

FONTE: FirenzeViola.it


SERIE A
Fiorentina, Lepiller al Grasshopper
27.08.2008 12.29 di Tommaso Veneri
Si attende solamente l'ufficialità del trasferimento del giovane attaccante di proprietà della Fiorentina, Matthias Lepiller (20), al club elvetico del Grasshopper. La punta viola approderà in Svizzera con la formula del prestito.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


MARTEDÌ, 26 AGOSTO 2008
Lepiller è tornato alla Fiorentina
Dal mercato al ritorno a Firenze. Matthias Lepiller ha vissuto un'estate tormentata. L'attaccante francese era stato promesso in un primo momento al QPR, assieme a Samuel Di Carmine. All'ultimo momento però il suo passaggio era saltato a causa delle sue eccessive pretese economiche. Finito in Francia al Lille, dove si è allenato per qualche giorno, è stato poi richiamato in Toscana ed è tornato ad allenarsi con la Primavera viola, con la quale ha anche disputato l'ultima amichevole giocata dalla formazione di Bollini. E il suo futuro? Difficile da capire al momento. Non può giocare in Primavera, se non da fuori quota perchè è un classe '87; se davvero la Fiorentina vuol proteggere questo ragazzo che è uno dei migliori talenti prodotti dal settore giovanile, dovrebbe affrettarsi a trovargli una squadra che lo faccia crescere e rafforzare ulteriormente.

FONTE: Fiorentinanews.com


GIOVEDÌ, 05 GIUGNO 2008
Fiorentina: Lepiller ai QPR o in Serie B
Continua la fase finale del Campionato Primavera italiano e continua la corte delle principali squadre ai giovani talenti emergenti.
Come già detto, Iain Dowie sta seguendo con particolare attenzione le partite di questi giorni e Pantaleo Corvino, DS della Fiorentina, ha praticamente ammesso l'interesse dei Rangers per il giovane Matthias Lepiller, 20 anni, attaccante francese dei viola (vedi foto) di cui si dice un gran bene e che dovrà comunque lasciare la squadra primavera per limiti di età.
Il suo impiego in prima squadra alla Fiorentina è escluso dallo stesso Prandelli: «Sono giovani importanti, ma davanti noi siamo già messi bene. In generale a me non piace illudere un ragazzo giovane o buttarlo nella mischia tanto per fare», e quindi ecco che spunta l'ipotesi di darlo in prestito: Livorno, Bari e QPR sono secondo Corvino le tre principali ipotesi per il giovane Matthias.
postato da: WallyWest alle ore 15:25 | link | commenti

FONTE: QPRItalia.Splinder.com


3 giugno 2008
Lepiller-Di Carmine: la Juve torna a casa
Campionato Primavera: bianconeri eliminati, in semifinale vola la Fiorentina

La Fiorentina è la quarta semifinalista del campionato primavera 'Trofeo Giacinto Facchetti'. I viola hanno battuto per 2-1 la Juventus. Nel finale del primo tempo le reti di Lepiller e Di Carmine per il doppio vantaggio della Fiorentina. Al 46' della ripresa la rete di Daud che rende incandescente i 6' di recupero concessi, ma senza sovvertimenti del risultato finale che consente ai toscani di accedere alla semifinale dove troveranno la Sampdoria. L'altro incrocio è Inter-Udinese.

FIORENTINA-JUVENTUS 2-1
Fiorentina (4-3-3): Seculin; Alex, Mazuch, Fedi, Tagliani; Romizi, Hable, Diakhatè (38' st Zappacosta); Casoli (40' st Nocciolini), Di Carmine, Lepiller (26' st Lepri). All. Bollini
Juventus (4-3-1-2): Pinsoglio; Campagna (23' st Esposito), Ariaduo, De Paola, D'Elia; Rossi (41' st D'Antoni), Cosentini, Castiglia; Pasquato (23' st Daud); Essabr, Bottone. All. Chiarenza
Arbitro: Spadaccini di Vasto
Marcatori: 43' pt Lepiller (F, rig), 45' pt Di Carmine (F), 46' st Daud (J)
Ammoniti: De Paola (J), Mazuch (F), Hable (F), Di Carmine (F)

LA PARTITA
51' E' finita! La Fiorentina vola in semifinale!
49' Sinistro di controbalzo dalla distanza di Nocciolini, Pinsoglio respinge
46' GOL JUVENTUS Cross di Essabr dalla sinistra, Bottone fa sponda per Daud che in mezza rovesciata insacca
46' Sinistro di Daud da posizione defilata, palla alta
36' Diakhatè scarica un destro insidioso, Pinsoglio blocca
32' Ripartenza viola, Casoli arriva al limite e scarica un sinistro che Pinsoglio d'istinto devia in corner
11' Sinistro di D'Elia, Seculin respinge
9' Destro di punta dal limite di Essabr, Seculin riesce a deviare in corner
1' E' ricominciata la partita!

45'+1' E' finito il primo tempo
45' GOL FIORENTINA Cross dalla sinistra, interviene Di Carmine che realizza il raddoppio
43' GOL FIORENTINA De Paola atterra Di Carmine, calcio di rigore per l'arbitro. Lepiller realizza
1' E' iniziata la sfida!

FONTE: SportMediaset.Mediaset.it


Il tabellino del match
Fiorentina - Juventus

4-3-3:
FIORENTINA:(12) SECULIN Andrea,(3) AYA Ramzi,(6) CASOLI Giacomo,(7) DIAKHATE Pape Moussa,(8) DI CARMINE Samuel (k),(9) FEDI Dario,(10) HABLE Jan,(11) LEPILLER Matthias,(15) MAZUCH Ondrej,(19) ROMIZI Marco A.,(20) TAGLIANI M.(vk).A disp.:(22) PINCIO Paolo,(2) ALEX,(13) LEPRI Giacomo,(14) MASI Federico,(16) MORELLI Lorenzo,(17) NOCCIOLINI Manuel,(21) ZAPPACOSTA Giacomo. Allenatore: Alberto BOLLINI

4-3-2-1:
JUVENTUS:(12) PINSOGLIO Carlo,(21) CAMPAGNA Dario (k),(3) D'ELIA Salvatore,(14) COSENTINI Nicola (vk),(5) ARIAUDO Lorenzo,(6) DE PAOLA Andrea,(18) ROSSI Fausto,(20) CASTIGLIA Luca,(9) BOTTONE Donato,(10) PASQUATO Cristian,(11) ESSABR Oussama.A disp.:(1) MERLANO Giorgio,(8) D'ANTONI Alessandro,(19) DAUD Ayub,(7) ESPOSITO Simone,(16) MARRONE Luca,(24) TOUKAM David,(2) DURAVIA Marco.Allenatore: Vincenzo CHIARENZA

Arbitro: SPADACCINI di Vasto.
Assistenti: FORTAREZZA di Foggia e SORAGNESE di Foggia.
Quarto Ufficiale: COCCIA di San Benedetto del Tronto

Cronaca:
1° TEMPO: 8° Pasquato ruba palla ad Aya, ma Seculin lo anticipa in uscita. 13° Lancio da sinistra verso destra di Pasquato libera Bottone che spara alto. 24° Casoli verticalizza per Lepiller, anticipato in uscita da Pinsoglio. 30° Calcio d'angolo di Lepiller, uscita a vuoto di Pinsoglio, Diakhatè di testa centra l'incorcio dei pali. 33° Hable lancia Lepiller che conclude fuori. 42° Casoli lancia in profondità Di Carmine che entra in area e viene atterrato da De Paola che viene ammonito per proteste. 43° GOL della FIORENTINA: LEPILLER trasforma dagli undici metri (1-0). 45° GOL della FIORENTINA: azione di Lepiller sulla sinistra mette in mezzo dove DI CARMINE trova la deviazione vincente (2-0). 1 minuto di recupero. L'arbitro decreta la fine del primo tempo.

2° TEMPO: 5° Cross dalla destra di Essabr, la difesa viola non riesce a rinviare, De Paola con una rovesciata spettacolare manda fuori di poco. 6° Ammonizione a Mazuch per gioco falloso. 10° Tiro dal limite dell'area di Essabr, Seculin si distende sulla sua sinistra e devia in calcio d'angolo. 12° Azione di Pasquato sulla destra, cross rasoterra che attraversa tutta l'aria viola, trova Cosentini che impegna Seculin. 15° Azione personale di Essabr sulla destra, passaggio per Bottone che da posizione favorevole si fà deviare il tiro in angolo dalla difesa. 23° Doppia sostituzione nelle file della Juventus: Esposito sostituisce Campagna e Daud prende il posto di Pasquato. 26° Sostituzione nelle file della Fiorentina: esce Lepiller ed entra Lepri. 32° Casoli, lanciato in contropiede, arriva al limite dell'area ed impegna Pinsoglio con un insidioso rasoterra. 33° Ammonito Hable per gioco scorretto. 38° Sostituzione per la Fiorentina: esce Diakhatè ed entra Zappacosta. 40° Sostituzione da entrambe le parti: per i bianconeri entra D'Antoni al posto di Rossi, per i viola Nocciolini sostituisce Casoli. 5 minuti di recupero. 47° GOL della JUVENTUS: DAUD accorcia le distanze con una spettacolare rovesciata (2-1). 48° Annullato un gol alla Fiorentina per fuorigioco di Nocciolini dopo una respinta di Pinsoglio su tiro di Di Carmine. 50° Ammonito Essabr per gioco falloso. Dopo un ulteriore minuto di recupero l'arbitro decreta la fine delle ostilità.

NOTE: Calci d'angolo: Fiorentina 4, Juventus 7
Minuti di recupero: 2'(1°T),6'(2°T)
Ammoniti: Hable (Fiorentina), Mazuch (Fiorentina) e Essabr (Juventus) per gioco scorretto, De Paola (Juventus) per proteste.
Spettatori: 2.700 circa

FONTE: 83.103.51.132/Ita/Primavera/QuartoD.htm


TUTTI I CANNONIERI DEL TORNEO
Primavera, 2007-02-24 19:24:31
Il genoano Forestieri ha messo a segno sette reti ed insegue il tandem bianconero Lanzafame-Giovinco

...

Girone C
12 gol: Scappini (Ternana);
9 gol: Di Carmine (Fiorentina),
8 gol: Cortesi (Bologna), Merini (Lazio); Okaka (Roma), Albanese (Siena),
7 gol: Marchi M. (Rimini); Melchiorri (Siena),
6 gol: Villar Rodriguez (Cesena), Pellecchia (Empoli), Lepiller (Fiorentina), Palermo (Roma), Esposito (Siena)
5 gol: Zanigni e Moretti (Cesena), D’Ambrosio Dan. e Gherardi (Fiorentina),
4 gol: Calderini (Arezzo); Bove (Ascoli), Colomba (Bologna), Cesaretti e Arcidiacono (Empoli), Paolucci (Fiorentina), Troisi (Lazio); Minincleri e Bigazzi (Livorno), Angeli (Rimini), Marsili, Bianchini e Della Penna (Roma),
3 gol: Bazzoffia (Arezzo), Raffaello (Ascoli), Hemmy e Musacci (Empoli), Petrucci (Lazio); Iarrusso (Livorno), Packer (Siena), Gesuele (Ternana),
2 gol: Tardiola e Bianconi (Arezzo), Uliano, Oretti, De Vecchis e Gallozzi (Ascoli), Cisternia, Zaza, Campi e Varallo (Bologna), De Castro (Empoli), Casini, Cammilluzzi, Greco, Carogna e Tuia (Lazio); Stefanini, Iannotti e Pellegrini (Livorno), Calistri, Napoli e Scarpellini (Pisa), Ambrosini (Rimini), Visconti (Roma), Bartolucci, Cordia e Mastrelli (Siena), Cori e Candreva (Ternana), Marini e Ciferri (Viterbese),
1 gol: Sereni, Censori e Fasciani (Arezzo), Gauracs, Nasambafumo, Talamonti e Belusci (Ascoli), Asterisi e Vincenzi (Bologna), Ambrogetti, Ridolfi, Morara, Candoli, Caidi, Braccini, Severi e Drudi (Cesena), Iacoponi, Eder, Cesaretti, Rincon, Arvia, Baldanzeddu e Tosto (Empoli), Morelli, Filipe, Tagliani, Do Prado e Carcuro (Fiorentina), Modico, Grosso, D’Andrea, Capolei e De Silvestri (Lazio), Cirenei e Sanni (Livorno), Pelliccia, Tetini, Campobasso, Lestingi e Titone (Pisa), Bezzi, Ubaldi, Pasqualone e Pignataro (Rimini), D’Ambrosio, Suppa, Grillo, Virga e Pignataro (Roma), Sorrentino, Di Crescenzo e Battista (Siena), Lucioni, Cosimi, Troise, Bagnato e Alessandro (Ternana), Palumbo, Pifferi, Campagna, Iacobellis, Casciotti e Pozzembon (Viterbese),

...

FONTE: SevenPress.com


SERIE A
Fiorentina, Lepiller piace a Parma e Chievo
19.08.2007 13.44 di Gianpaolo Ettorre
Secondo fonti francesi il Parma sarebbe interessato ad acquisire, con la formula del prestito, l'attaccante della Fiorentina Matthias Lepiller. Al 19enne francese sarebbe interessato anche il Chievo.

FONTE: FirenzeViola, L'Equipe


09.02.2007
59° TORNEO DI VIAREGGIO: LEPILLER TRASCINA LA FIORENTINA
Girone 7: FIORENTINA - NAPOLI 3-1
Marcatori: D'Ambrosio 15' st, Vitale (N) 16' st, Lepiller 35' e 42' st

FIORENTINA: Manfredini, Dario D’Ambrosio, Mateo, Tagliani, Brivio, Carcuro, Paolucci, Filipe (32' st Gherardi), Danilo D’Ambrosio, Di Carmine, Lepiller (43' st Bonamici).
A disp: Pazzagli, Ciulli, Fedi, Gherardi, Morelli, Bonamici, Alex
All. Cadregari

NAPOLI: Marino, Angri, Pisa, Arini, Romano I, Del Prete (32' Perna), Perfetto, Vitale, D’Urso (13'st Orefice), Palumbo, Romano G.
A disp: Gatti, Cuomo, Ramaglia, Maiorello, Amoroso
All. Caffarelli

Ammoniti: Mateo, Lepiller
Arbitro: Fagiano di Civitavecchia

Buona Fiorentina in avvio di gara. Occasione per Lepiller il cui destro termina di poco sul fondo. Il Napoli cerca di reagire, ma in contropiede sono ancora i viola pericolosi e un tiro di Di Carmine si stampa sulla traversa. Nel finale ancora i viola con Danilo D'Ambrosio vanno vicini al goal del vantaggio, sul ribaltamento di fronte anche gli azzurri colpiscono una traversa con Palumbo.
Nel secondo tempo La Fiorentina nella ripresa passa al 15' grazie a Danilo D'Ambrosio sul cross di Di Carmine bravo a controllare e siglare il vantaggio. Il pareggio per il Napoli arriva su calcio da fermo. Torna in vantaggio la Fiorentina grazie a una splendida punizione di Lepiller da 25 metri. Il francese firma poi la doppietta personale con un tiro di destro da fuori area.

FONTE: ZonaCalcio.org

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Mercato Hellas il punto di Vighini
#Primiero 2017, tutti i dettagli

Wallpapers gallery