JUVE STABIA 1-2 VERONA: I gialloblù vincono meritatamente ed escono tra gli applausi del bellissimo pubblico stabiese! MERCATO: Arrivano BJELANOVIC, LEPILLER e MARECO! LE NOCI alla CREMONESE, DIANDA alla TERNANA, CIOTOLA al COMO...

Pubblicato da andrea smarso mercoledì 31 agosto 2011 23:16, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento


LE IMPRESSIONI
Prima vittoria esterna dell'HELLAS e primi tre punti guadagnati in questo nuovo campionato!
Posta interamente meritata che poteva essere messa in discussione dalle ormai preoccupanti 'pause' in difesa dal terzetto CECCARELLI-MAIETTA-RAFAEL: il primo non è parso sempre 'sul pezzo', il secondo ha perso il rimpallo che ha permesso a MBAKOGU di raggiungere il momentaneo pareggio per i suoi... La coppia non funziona sempre a dovere e, cosa ben più grave, concede agli avversari comode occasioni che in cadetteria solitamente non lasciano scampo (oggi, grazie agli errori di MEZAVILLA prima e di ZAZA poi è andata bene ma col PESCARA abbiamo pagato caro).
RAFAEL, al solito, mette i brividi in uscita ma questa è una vecchia storia...

Indovinata la mossa di MANDORLINI che ha schierato TACHTSIDIS davanti alla difesa: il giovane greco ha dato fisicità e geometrie dietro e si è ben integrato con ESPOSITO quando Gennaro è entrato al posto di GALLI e ha giocato come vertice alto.
Migliore in campo per i nostri sicuramente FERRARI: qualità e sostanza al servizio della squadra 'innescato' in questa stagione anche da GOMEZ TALEB che piano piano si stà integrando negli schemi del mister e sarà sicuramente più 'produttivo' in zona gol.

Gran partita del 19enne nigeriano MBAKOGU! Il migliore dei suoi questo centravanti ex PADOVA...
Da sottolineare l'applauso finale del civilissimo pubblico stabiese che ha tributato ai suoi giocatori e a quelli scaligeri un meritato omaggio: alla faccia di chi, dopo la goliardata di MANDORLINI, paventava disastri sui veronesi in trasferta in Campania [Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]




L'album di JUVE STABIA 1-2 HELLAS VERONAJuve Stabia 1-2 Verona i gol

DICONO
Mister BRAGLIA allenatore delle 'vespe' «Abbiamo giocato male, meritando la sconfitta. Ho sbagliato anche io, soprattutto nell'undici iniziale. Venivamo da una buona prestazione mentre questa sera abbiamo davvero giocato fatto un passo indietro. Da domani dobbiamo lavorare e migliorare. Devo ringraziare il pubblico del Menti, accorso numeroso sugli spalti. Ripeto ora dobbiamo lavorare solamente. La società ha operato bene sul mercato, ora tocca a noi. Dobbiamo dimostrare di meritare questa categoria» TuttoMercatoWeb.com

MANDORLINI «Sapevamo che sarebbe servito equilibrio in virtù delle difficoltà che questa partita comportava, siamo contenti e questa vittoria ci rende orgogliosi”. Analizza così il successo ottenuto dai gialloblù sul campo della Juve Stabia Andrea Mandorlini. Prima del fischio d’inizio ho visto la distinta avversaria, secondo cui i campani avrebbero giocato con una sola punta. Noi avevamo già deciso di schierare il rombo a centrocampo con due attaccanti, una volta in vantaggio era imperativo chiudere la gara perché sono state create molte occasioni. Pensiamo già al prossimo impegno, sarà un campionato lungo e difficile per tutti. La rosa si è fortificata con la conquista della promozione dalla Prima Divisione, sono felice che l’idea non sia cambiata nonostante il salto di categoria» HellasVerona.it

Il centrocampista CAZZOLA, veronese doc, l'ha vista così: «Sia personalmente che come collettivo abbiamo offerto una brutta prova. I valori in campo sono cambiati rispetto alla Lega Pro e dovremo abituarci rapidamente alla nuova serie. L'unica cosa positiva è stato il pubblico di Castellammare che ha fatto vedere di meritare a pieni voti la serie B. I cori razzisti? E' assurdo che ce ne siano ancora oggi, sono assolutamente da condannare» TuttoMercatoWeb.com

Le impressioni del promettente nigeriano Jerry MBAGOKU: «Peccato che il mio goal non sia servito a farci fare punti oggi non abbiamo messo in campo ne il cuore e ne le gambe. Dobbiamo reagire subito. La scelta di tornare alla Juve Stabia? A Castellammare sto molto bene e sapevo di trovare un tecnico che ha fiducia in me, ragion per cui toccherà a me far vedere di meritare questa possibilità che mi è stata offerta mettendo l'anima in campo» TuttoMercatoWeb.com

Il patròn MARTINELLI, perde la pazienza, fa notare come i suoi sforzi vadano verso un sistema di risparmio nei costi di gestione della società e, a margine, non perde occasioni per scagliarsi (una volta di più) contro i soliti 'simpaticoni' che non trovano di meglio che ululare gli avversari (colored o meno) «... In chiusura vorrei dire che mi sembra stupido sperperare seimila euro, l’equivalente di sessanta abbonamenti escluse le tasse, per degli ululati nei confronti di un avversario di colore che ha fatto solo il suo dovere. E’ ora di finirla, in questo modo si sprecano risorse utili al club a causa di comportamenti contrari alla nostra etica»
Per quel che può valere elogiai da queste colonne il suo affrontare 'de visu' il problema razzismo fin dal suo insediamento (quando sarebbe stato molto più comodo far finta che il problema non esistesse come avevano fatto altri al suo posto per non rischiare di mettersi contro parte della tifoseria) e sollevando la questione nel tempo... Tralasciando gli aspetti etici e di imagine che da sempre l'HELLAS paga in vari modi questo becero atteggiamento di alcuni suoi sostenitori basti ricordare che, solo nell'ultima stagione, la società di Via Torricelli ha dovuto sborsare più di 80.000 Euro in sanzioni che avrebbero potuto essere investiti in ben più nobili cause.



JUVE STABIA 0-1 VERONA
Senza DANILEVICIUS impegnato con la sua nazionale BRAGLIA si affida a MBAKOGU come unico terminale offensivo e sceglie un prudente 5-4-1 per contrastare la squadra gialloblù.
MANDORLINI ritrova ABBATE e GOMEZ dal primo minuto ma a centrocampo sorprende un po' tutti dando a TACHTSIDIS le chiavi della mediana scaligera ed escludendo ESPOSITO in favore di GALLI, RUSSO e 'ghiaccio bollente' HALLFREDSSON in un 'inedito' 4-4-2 con la coppia formata da 'Juanito' e FERRARI in attacco...
Pochi tifosi veronesi giunti a Castellammare di Stabia in un 'Menti' esaurito in ogni ordine di posto dal pubblico di casa.

PRIMO TEMPO
2° HALLFREDSSON batte un corner nel cuore dell'area avversaria, ABBATE incorna fuori. Risponde immediatamente lo STABIA con MBAKOGU che cerca MEZAVILLA ma il tiro el sudamericano e debole e facile preda di RAFAEL.
7° HALLFREDSSON prova la sortita a sinistra, crossa in mezzo all'area dove 'Juani' fa velo per 'Nick Dinamite': piattone di FERRARI e VERONA in splendido vantaggio!
Il VERONA continua a proporsi con buona circolazione di palla, sterile possesso per lo JUVE STABIA.
17° GALLI ci prova da lontano: tiro ampiamente fuori dallo specchio.
23° BRAGLIA cerca il pari: dentro il promettente attaccante ex DORIA ZAZA e fuori SCOZZARELLA.
24° Si fanno vivi i padroni di casa con BIRAGHI: palla che sfiora il palo alla destra di RAFAEL.
28° GALLI su punizione cerca il gol dalla distanza ma la palla è ancora fuori.
34° MBAKOGU in contropiede vince un rimpallo con MAIETTA, CECCARELLI è in ritardo e RAFAEL cade sull'unico tiro in porta effettuato fino a questo momento dagli avversari: 1 a 1 in un momento in cui il VERONA stava praticamente dominando...
37° Sugli sviluppi di un corner che l'islandese si è procurato e battuto, la palla carambola su un difensore stabiese e spiazza COLOMBI! VERONA di nuovo in vantaggio!!!
Si chiude con le 'vespe' in attacco: ZAZA e MBAKOGU sono due brutti clienti da controllare ma dopo un minuto di recupero l'arbitro decreta la fine della prima metà di gara...

SECONDO TEMPO
1° La JUVE STABIA sostituisce un altro centrocampista DANUCCI con l'attaccante SAVIO, l'HELLAS rinuncia a GALLI, entra ESPOSITO.
4° Tiro cross di BIRAGHI che non trova compagni in area.
10° Tentativo di 'Juani' su suggerimento di TACHTSIDIS ma la mira è imprecisa.
12° Clamoroso errore di MEZAVILLA incredibilmente lasciato solo dalla coppia CECCARELLI-MAIETTA: il brasiliano ha tutto il tempo per incornare la palla ma spedisce fortunatamente fuori! Grosso ericolo per l'HELLAS...
13° Tiro insidioso di ESPOSITO, COLOMBI smanaccia in angolo.
17° BRAGLIA inserisce TARANTINO (altro attaccante) al posto di BALDANZEDDU.
26° VERONA che non fa giocare lo JUVE STABIA: i gialloblù continuano a pressare ed a creare pericoli mentre i padroni di casa si affidano alle occasioni create dai singoli MBAKOGU e SAVIO...
30° Prima SCAGLIA poi ABBATE arrivano al tiro dalle fasce, lo STABIA si scopre alla ricerca del pareggio...
36° In pochi minuti doppia occasione sprecata da ZAZA che prima non s'intende con MBAKOGU e poi non approfitta di un'uscita a farfalle di RAFAEL.
38° Fuori un 'fumoso' GOMEZ dentro D'ALESSANDRO a dare velocità
40° Bella combinazione D'ALESSANDRO-FERRARI-HALLFREDSSON tiro debole dell'islandese respinto di piede da COLOMBI e VERONA ancora vicino al gol!
47° Dopo due minuti di recupero l'arbitro sancisce la vittoria scaligera!

LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al tesserato.
I nomi depennati sono di giocatori che non faranno più parte della rosa o giocheranno temporaneamente altrove.




















































 RUOLO NOMESTATO DEL CONTRATTO E NOTE
ALL.MANDORLINI Contratto rinnovato... A furor di popolo!
POR.NICOLAS Aggregato al gruppo da Febbraio
POR.RAFAEL Definitivo, in scadenza a Giugno 2012
DIF.ABBATE Definitivo, in scadenza a Giugno 2012
DIF.BERTOLUCCI In compr. con la SANGIOVANNESE, è stato acquisito alle buste
DIF.CAMPAGNA Era in comproprietà con la JUVENTUS, è stato acquisito alle buste
DIF.CANGI Definitivo, fino a Giugno 2013
DIF.CECCARELLI Definitivo, fino a Giugno 2013
DIF.MAIETTA Definitivo, in scadenza a Giugno 2013
DIF.MARECO Prestato dal BRESCIA
DIF.NATALINO Prestato dall'INTER
DIF.PUGLIESE Torna dal prestito al VARESE (38 presenze 1 gol)
DIF.SCAGLIA Definitivo, in scadenza a Giugno 2012?
CEN.D'ALESSANDRO Prestato dalla ROMA
CEN.DONINELLI Prestato dal GENOA
CEN.CAMPISI Torna dal prestito al MONZA (24 presenze 0 gol)
CEN.ESPOSITO Definitivo, in scadenza a Giugno 2012?
CEN.FERREIRA Arriva dal VARESE in prestito con diritto di riscatto
CEN.GALLI Arriva dal PARMA in prestito con diritto di riscatto
CEN.HALLFREDSSON Risc. dalla REGGINA (350mila Euro), definitivo fino Giugno 2013?
CEN.JORGINHO Torna dal prestito alla SAMBONIFACESE
CEN.MANCINI Acquisito alle buste dal SIENA per 80mila Euro
CEN.RUSSO Definitivo, in scadenza a Giugno 2012
CEN.TACHTSDIDIS Prestato con diritto di riscatto e controriscatto dal GENOA
ATT.BERRETTONI Definitivo, in scadenza a Giugno 2012
ATT.BJELANOVIC Definitivo dall'ATALANTA, un anno d'ingaggio con opzione sul secondo
ATT.FERRARI Definitivo, fino al 2013?
ATT.GOMEZ TALEB Def. (Giu. 2012) torna dal prestito al GUBBIO (31 Presenze 18 gol)
ATT.LEPILLER Prestato dalla FIORENTINA con diritto di riscatto
ATT.PICHLMANN Definitivo, in scadenza a Giugno 2013
ALL.GIANNINI Esonerato l'8 Novembre scorso, in scadenza a Giugno 2012
POR.CAROPPO Era in comproprietà, è stato riscattato dal BRESCIA
DIF.ANDERSON Svincolato non rientra nei piani dell'HELLAS '11-'12
DIF.DIANDA Prestato alla TERNANA in Prima Divisione
DIF.MALOMO Prestato dalla ROMA è stato girato al PRATO a Gennaio
DIF.MASSONI Era in comproprietà è stato riscattato dal SASSUOLO
DIF.PERETTI Svincolato, è stato ingaggiato dalla SAMBONIFACESE (II Div.)
DIF.VERGINI Torna all'OLIMPIA ASUNCION in Paraguay per fine prestito
CEN.GARZON Scaduto il contratto con l'HELLAS ha firmato per il LECCO
CEN.KHADREJNANE Fino a Gennaio ha giocato con la Berretti... Poi?
CEN.MARTINA RINI Torna al BRESCIA per fine prestito
CEN.PAGHERA Torna al BRESCIA per fine prestito
ATT.CIOTOLA Prestato al COMO in Prima Divisione
ATT.DI GENNARO Dopo la rescissione consensuale si è accasato al BARLETTA
ATT.LE NOCI Prestato alla CREMONESE (1^ Div.) con diritto di riscatto
ATT.NAPOLI Tornato all'INTER e girato alla JUVE STABIA
ATT.SCAPINI Contratto scaduto probabilmente non verrà rinnovato
ATT.SELVA Scaduto il contratto con l'HELLAS si allena col SANTARCANGELO
ATT.TIBONI Tornato all'ATALANTA per fine prestito è stato prestato al FOGGIA
ATT.TORREGROSSA Prestato al MONZA in Prima Divisione
MERCATO
Entrate: Arriva finalmente il giorno di BJELANOVIC ingaggiato dall'ATALANTA a titolo definitivo e LEPILLER (esterno offensivo destro francese) in prestito con diritto di riscatto della metà dalla FIORENTINA.
Buon colpo anche in difesa con l'ingaggio in prestito di Victor Hugo MARECO, centrale paraguayano 27enne dal BRESCIA.

Uscite: DIANDA in prestito alla TERNANA DUSATTI in prestito alla SAMBO, LE NOCI in presito con diritto di riscatto alla CREMONESE e CIOTOLA in prestito con diritto di riscatto al COMO (ma già si allenava con i lombardi da giorni), RAVELLI ceduto alla CASTELLANA Luca ESPOSITO alla VIRTUS B.GO VENEZIA, rescissione consensuale con VRIZ...

Considerazioni: Sono felice dell'arrivo di BJELANOVIC ma, almeno per ora, sono ancora più felice che sia rimasto anche PICHLMANN; unico dubbio tre centrali di 'spessore' per una sola maglia sapranno rimanere professionisti senza creare disequilibri in uno spogliatoio finalmente unito dopo stagioni di miserie? O si comporteranno come tre galli in un pollaio? Stremo a vedere...
Ottimo anche l'ingaggio del 'solido' MARECO per la difesa: serviva proprio.
Tutto da scoprire LEPILLER, per i momento mi godo D'ALESSANDRO e... Attendo BERRETTONI!
Inevitabile il prestito di LE NOCI (idem con patate per CIOTOLA che non avrebbe avuto spazi), spero nel 'recupero' di DIANDA per la prossima stagione (magari in mezzo al campo) e mi chiedo quante volte vedranno il campo CAMPAGNA, BERTOLUCCI e CAMPISI...
E a centrocampo? L'HELLAS è coperto in quella zona del campo e poi c'è MINGAZZINI giocatore in regime di svincolo che potrebbe arrivare più avanti...



LE ALTRE DI B
Colpo esterno dell'ASCOLI a GUBBIO con un super PAPA WAIGO autore di una tripletta! Vittorie in trasferta anche per BARI (a MODENA) e SASSUOLO a VICENZA.
Il PADOVA regola di misura la REGGINA, seconda vittoria del PESCARA (con IMMOBILE autore di una doppietta) stavolta ai danni dell'EMPOLI, pareggio tra ALBINOLEFFE 2-2 GROSSETO, LIVORNO 0-0 SAMPDORIA, NOCERINA 1-1 BRESCIA, VARESE 0-0 CROTONE.
Nel posticipo il TORO fatica col CITTADELLA va in vataggio all'85° e subisce il pareggio due miuti dopo!



TUTTI I GOL DELLA B DELLA SECONDA GIORNATAInterviste Juve Stabia - Hellas Verona

ALTRE NEWS IN ALLEGATO
SERIE B: I risultati della seconda giornata minuto per minuto...
SPONSORIZZAZIONE AGSM&ESPOSTO: Parla il procuratore Schinaia «Non è detto che un comportamento non ritenuto opportuno, magari da un punto di vista politico, sia un reato e noi ci interessiamo esclusivamente di fatti penalmente rilevanti. L'esposto per la vicenda della sponsorizzazione da parte di Agsm? Al momento è un fascicolo aperto per "fatti non costituenti reato", non c'è nessun'altra ipotesi perchè ripeto, non tutti i comportamenti che possono apparire scorretti sono fatti illeciti. La Guardia di Finanza sta compiendo accertamenti per verificare se sia stata commessa qualche violazione del codice penale, di certo l'esposto è stato trasmesso alla Corte dei Conti, competente per verificare la legittimità delle azioni della pubblica amministrazione. La circostanza che la somma elargita "coincida" con il debito che la squadra ha con il Comune per i canoni d'affitto del Bentegodi in effetti è curiosa, non c'è dubbio, ma ripeto, le responsabilità vanno accertate e al momento su questo stanno lavorando gli investigatori» LArena.it
PROBLEMI DI SICUREZZA AL 'BENTEGODI': Causa cambio gestione qualcosa non ha funzionato nei controlli (su un sito web del PESCARA la foto di un cancello di comunicazione tra la Curva Sud ed un settore contiguo aperta)...



Dmitry Starodubtsev' pole breaks while pole vaulting at the 2011 World ChampionshipsPaolo Di Canio fights with own player

IN BREVE A PIÉ PAGINA
VITA DA EX: Il 29enne Beppe PISANU ingaggiato dal PRATO, Sam DALLA BONA rescinde col NAPOLI e firma un ingaggio annuale col MANTOVA...
BASKET: Europei al via in Lituania, per l'ITALIA c'è la SERBIA
MERCATO SERIE A: JUVE dall'AMBURGO ecco ELIA! ZARATE in prestito all'INTER.
CALCIO INGILTERRA: A DI CANIO, tecnico dello SWINDON, non va giù la sconfitta, rissa col 'suo' centravanti...
ATLETICA LEGGERA: Paura per gli atleti del salto con l'asta! Gli atrezzi si spezzano...
RECORD ASSOLUTO DI ZAMPARINI patròn del PALERMO: PIOLI a casa ancor prima di esordire in campionato...

RASSEGNA STAMPA
Mandorlini si gode la vittoria: "Siamo più forti"
L'allenatore dell'Hellas soddisfatto della prima vittoria nella serie cadetta e dei colpi di mercato

01 set | SPORT PAG 07 La Redazione
“Sapevamo che sarebbe servito equilibrio in virtù delle difficoltà che questa partita comportava, siamo contenti e questa vittoria ci rende orgogliosi”. Analizza così il successo ottenuto dai gialloblù sul campo della Juve Stabia mister Andrea Mandorlini.

“Prima del fischio d’inizio ho visto la distinta avversaria – continua il tecnico -, secondo cui i campani avrebbero giocato con una sola punta. Noi avevamo già deciso di schierare il rombo a centrocampo con due attaccanti, una volta in vantaggio era imperativo chiudere la gara perché sono state create molte occasioni. Pensiamo già al prossimo impegno, sarà un campionato lungo e difficile per tutti. La rosa è migliorata con la conquista della promozione dalla Prima Divisione, sono felice che l’idea non sia cambiata nonostante il salto di categoria”.

Il mercato ha permesso al club di Via Torricelli di rinforzarsi notevolmente: “Bjelanovic lo conosco bene - spiega Mandorlini - lo portai in Romania nella scorsa stagione, fornirà un’altra alternativa a Ferrari e Gomez. Mareco garantisce più solidità nella zona centrale della difesa, Lepiller rappresenta un alteriore tassello di qualità per il pacchetto avanzato”.

FONTE: VeronaSera.it


Calcio mercato chiuso Gilardino, Vargas e Montolivo restano
...Ora il ds Pantaleo Corvino porta a termine alcune operazioni minori, come la cessione in prestito dell'attaccante francese Matthias Lepiller (classe 1988) all'Hellas Verona. Operazioni adatte anche a rafforzare le casse viola. In arrivo, viceversa, il giovane portiere (17 anni) della Nazionale lituana Under 18, Tomas Svedkauskas, proveniente dall'Fk Suduva, che si aggreghera' alla Primavera di mister Semplici. La Fiorentina ha gia' ufficializzato, invece, le cessioni dei giovani Cristiano Piccini (classe '92) e Giacomo Rosaia (classe '93) alla Carrarese e quella del difensore Aya Ramzi (classe '90) alla Reggiana, in compartecipazione.

FONTE: LANazione.it


CALCIOMERCATO
ATA HOTEL TLP - L'ex Alessandria Biava al Verona
31.08.2011 16:44 di Nicolò Schira
L'ex Alessandria, Raffaele Biava è a un passo dall'Hellas Verona.

NOTIZIE UFFICIALI
UFFICIALE: Ternana, arrivano Fazio e Salif Dianda. Saluta Minelli
31.08.2011 14:10 di Valeria Debbia
La Ternana Calcio comunica attraverso una nota ufficiale di aver ceduto al Varese Calcio, con la formula della compartecipazione, il difensore Luca Minelli (18).

In entrata invece, il diesse Vittorio Cozzella, si è assicurato Pasquale Fazio (22). Il difensore, che ha indossato anche la maglia dell’Igea Virtus, arriva in Umbria con la formula del prestito dall’Andria Bat, dove lo scorso anno ha collezionato 30 presenze.

Sempre in prestito, questa volta dall’Hellas Verona, arriva a Terni il tornante destro Salif Dianda (24). Il centrocampista nato in Costa D’Avorio, ha giocato nell’ultima stagione con la Juve Stabia, collezionando 21 gettoni nella stagione regolare e 4 nei Play Off (che hanno poi portato alla promozione in B la formazione campana). In precedenza aveva indossato le maglie di Verona, Sangiovannese (30 presenze e 3 gol nella stagione 2009-2010), Vibonese e Lugano.

CALCIOMERCATO
ATA HOTEL TLP - Cremonese, preso Le Noci
31.08.2011 12:37 di Nicolò Schira
Colpaccio della Cremonese che sta chiudendo in questi minuti l'ingaggio dell'attaccante esterno Beppe Le Noci dall'Hellas Verona.

FONTE: TuttoLegaPro.com


SERIE B
Juve Stabia, Cazzola e Mbagoku: "Così non va"
01.09.2011 11.49 di Alessandro Landolfi
Ad analizzare la sconfitta rimediata ieri sera al Menti contro il Verona per 2-1, ci pensano il centrocampista Cazzola e l'attaccante Mbagoku.

Per Cazzola, veronese doc, all'esordio in cadetteria proprio contro la squadra della sua città, non è stata una bella serata. Il centrocampista non è ancora al top della forma, risente ancora dei carichi di lavoro della preparazione ed anche l'emozione gli ha tirato un brutto scherzo: "Sia personalmente che come collettivo abbiamo offerto una brutta prova - ha dichiarato Cazzola- I valori in campo sono cambiati rispetto alla Lega Pro e dovremo abituarci rapidamente alla nuova serie. L'unica cosa positiva è stato il pubblico di Castellammare che ha fatto vedere di meritare a pieni voti la serie B. I cori razzisti? E' assurdo che ce ne siano ancora oggi, sono assolutamente da condannare".

Per Jerry Mbagoku, invece, c'è almeno la soddisfazione di aver fatto un grande goal e di aver offerto un'ottima prestazione: "Peccato che il mio goal non sia servito a farci fare punti - ha detto l'attaccante - oggi non abbiamo messo in campo ne il cuore e ne le gambe. Dobbiamo reagire subito. La scelta di tornare alla Juve Stabia? A Castellammare sto molto bene e sapevo di trovare un tecnico che ha fiducia in me, ragion per cui toccherà a me far vedere di meritare questa possibilità che mi è stata offerta mettendo l'anima in campo".

ALTRE NOTIZIE
Juve Stabia, Braglia: "Giocato male, mi prendo le mie colpe"
31.08.2011 23.35 di Tommaso Maschio
Il tecnico della Juve Stabia, Piero Braglia ha commentato amaramente la sconfitta contro il Verona nella seconda giornata del campionato cadetto: "Abbiamo giocato male, meritando la sconfitta. Ho sbagliato anche io, soprattutto nell'undici iniziale. Venivamo da una buona prestazione mentre questa sera abbiamo davvero giocato fatto un passo indietro. Da domani dobbiamo lavorare e migliorare. - continua il tecnico ringraziando i tifosi - Devo ringraziare il pubblico del Menti, accorso numeroso sugli spalti. Ripeto ora dobbiamo lavorare solamente. La società ha operato bene sul mercato, ora tocca a noi. Dobbiamo dimostrare di meritare questa categoria".

ALTRE NOTIZIE
Serie B, la classifica marcatori
01.09.2011 00.00 di Luca Esposito
Fonte: Nella foto Ciro Immobile
Dopo la seconda giornata di Campionato, ecco la classifica dei marcatori:

3 reti: Immobile (1 rig) (Pescara)

2 reti: Sbaffo (Ascoli); Tavano (Empoli); Alfageme (Grosseto); Dionisi (Livorno, 2 rig.); Campagnacci (Reggina); Boakye (Sassuolo).

1 rete: Regonesi (1 rig.), Previtali e Cocco (Albinoleffe); Papa e Andelkovic (Ascoli); De Falco (Bari); Feczesin, Ignacio e Jonathas (Brescia); D. Gasparetto, Di Roberto e Vitofrancesco (Cittadella); Florenzi (Crotone); Dumitru e Buscè (Empoli); Sforzini e Caridi (Grosseto); Mendicino e Ciofani (Gubbio); Danilevicius e Mbakogu (Juve Stabia); Di Maio e Castaldo (Nocerina); Milanetto, Drame e Schiavi (Padova); Cascione (Pescara); Rizzato e Missiroli (Reggina); Bertani e Palombo (Sampdoria); Sansone e Terranova (Sassuolo); R. Bianchi (1rig.), Sgrigna e Oduamadi (Torino), Ceccarelli, Ferrari e Hallfredsson (Verona).

SERIE B
LIVE TMW - Juve Stabia-Hellas Verona 1-2, Torino-Cittadella 1-1 - Triplice fischio
31.08.2011 22.41 di Tommaso Maschio
20:41 Triplice fischio a Castellammare. Il Verona espugna il Menti

90° Tre minuti di recupero al Menti di Castellammare

85° Torino-Cittadella 1-1 - GOL DI DI ROBERTO! - Su assist del solito Maah l'esterno mette in rete battendo Coppola

85° - Halfredsson vicino al tris. L'islandese, servito alla perfezione da Ferrari calcia sul portiere, bravo a deviare con i piedi ed allontanare la minaccia

82° Torino-Cittadella 1-0 - GOL DI SGRIGNA! - L'esterno offensivo del Torino segna da posizione defilata con la complicità del portiere veneto Cordaz.

83° - Esce un deludente Gomez nel Verona. Dentro il talento scuola Roma D'Alessandro

81°° - Doppia occasione sprecata da Zaza. Nella prima occasione l'attaccante cerca lo scambio con Mbakogu in area, sbagliando il tocco. Nella seconda il suo tocco - su cross di Savio - finisce di poco a lato.

75° - Il Verona ora trova grandi spazi, specialmente sulle fasce laterali. In due minuti prima Abbate, poi Scaglia arrivano in zona tiro non trovando però lo specchio della porta.

71° - La Juve Stabia dopo aver pressato per il primo quarto d'ora della ripresa ora appare un pò in debito d'ossigeno e fatica a tenere il campo. Il Verona invece sembra avere ancora la forza di chiudere e ripartire in contropiede

64° - Il Verona continua comunque a creare gioco ed azioni pericolose, approfittando dello sbilanciamento della Juve Stabia che ora gioca con 3 punte e un trequartista

63° - Dentro un altro attaccante per la Juve Stabia. Tarantino sostituisce Baldanzeddu

58° - Esposito vincino al gol. Il tiro sul primo palo del centrocampista viene però deviato in corner da Colombi con un bel riflesso

57° - Mezavilla si divora un gol di testa spedendo a lato dal limite dell'area piccola su un calcio di punizione dalla trequarti.

55° - Gomez riceve un buon pallone da Tachtsidis, ma sbaglia completamente il tiro calciando alle stelle da fuori area

49° - Juve Stabia più offensiva in questo secondo tempo, con le tre punte in campo. E' però Biraghi il primo a creare problemi alla retroguardia veronese con un tiro-cross che non trova compagni in area.

45° - Un cambio per parte in questa ripresa. Dentro Savio per Danucci nella Juve Stabia ed Esposito per Galli nel Verona

21:42 - Inizia la ripresa

Giocate Ieri:
Albinoleffe-Grosseto 2-2 (1° Previtali, 33° Sforzini, 37° Alfageme, 49° Cocco)
Gubbio-Ascoli 2-3 ( 7° Papa Waigo, 13°, 83° Sbaffo, 65° Mendicino, 70° D. Ciofani)
Livorno-Sampdoria 0-0
Modena-Bari 0-1 (93° De Falco)
Nocerina-Brescia 1-1 (40° Castaldo, 45° Juan Antonio)
Padova-Reggina 1-0 (11° Drame)
Pescara-Empoli 3-2 ( 10°, 20° Immobile, 36° Tavano, 56° Buscé, 80° Cascione)
Varese-Crotone 0-0
Vicenza-Sassuolo 0-1 (43° Boakye)

Mercoledì 31 agosto 20:45
Juve Stabia-Verona 1-2 (7° Ferrari, 34° Mbakogu, 37° Halfredsson)
Torino-Cittadella 0-0

21:35 - Finito il primo tempo.

45° - 1 solo minuto di recupero

41° - Difesa del Verona in difficoltà da quando è entrato in campo Zaza.

37° - GOL DI HALFREDSSON! - Halfredsson ci prova su punizione. La palla colpisce la barriera e finisce in corner. Dall'angolo lo stesso islandese trova il gol, con la deviazione decisiva di un difensore che spiazza Colombi.

34° - GOL DI MBAKOGU! - L'attaccante controlla un rinvio morbido di Maietta e si lancia verso la porta del Verona, battendo con un preciso diagonale Rafael.

31° - Sempre Verona in avanti. Il portiere Colombi deve nuovamente impegnarsi per dire no all'ennesimo tentativo di Galli.

27° - Galli ci prova su punizione dal limite. Il suo tiro però finisce alto

24° - Occasione da gol per i padroni di casa. Biraghi controlla un cross sul vertice dell'area e calcia a rete. Palla che finisce sull'esterno della rete lasciando solo l'impressione del gol

22° - Nella Juve Stabia esce Scozzarella ed entra Zaza. Braglia vuole dare maggiore peso all'attacco

21° - Il Verona sulla sinistra trova sempre poca oppizione da parte della difesa. Da un cross di Galli da quella posizione la difesa in affanno mette in corner

19° - Colombi deve uscire fuori dall'area di rigore per disinnescare un buon contropiede guidato da Ferrari

16° - Galli vicino al gol del raddoppio. Il centrocampista si decentra sulla sinistra e calcia a rete. palla alta sopra la traversa

12° - La Juve Stabia fatica a riprendersi dopo il gol preso in apertura, anche se lentamente sta aumentando il ritmo e alzando il baricentro, rischiando però di lasciar campo ai contropiedi avversari.

7° - GOL DI FERRARI! - Halfredsson sfonda sulla sinistra e mette in mezzo. la difesa prova a liberare, ma serve Ferrari piazzato appena dentro l'area di rigore che di piatto batte Colombi.

6° - Mezavilla riesce ad eludera la difesa veneta e da posizione angolata andare al tiro. Palla che finisce di molto a lato

5° - Bella combinazione fra Tachtsidis per Galli, il centrocampista tocca indietro per Gomez che spara altissimo. Buon Verona in avvio

1° -Tachtsidis prova subito a rendersi pericoloso con un tiro da fuori area, che Combi mette in angolo.

20:50 - Verona con la classica maglia gialla con inserti blu, la Juve Stabia in campo con la seconda maglia bianca, con inserti gialli e blu

20:49 - Si parte. Primo pallone giocato dalla Juve Stabia

20:46 - Le due formazioni scendono in campo al Menti di Castellammare

20:44 - Nel Verona c'è la novità Tachtsidis in campo dal primo minuto con Halfredsson che dovrebbe giocare a ridosso delle punte. Berrettoni parte dalla panchina. Nella Juve Stabia Mezavilla agirà dietro Mbakogu. Confermata la difesa a 3 il centrocampo viene schierato a 5.

20:38 - Le formazioni ufficiali

Juve Stabia (3-5-1-1): 18 Colombi; 20 Fabbro, 6 Scognamiglio, 33 Baldanzeddu; 13 Biraghi, 4 Cazzola, 21 Danucci, 23 Scozzarella, 29 Dicuonzo; 34 Mezavilla; 9 Mbakogu. All. Braglia

Hellas Verona (4-3-1-2): 1 Rafael; 13 Abbate, 5 Ceccarelli, 22 Maietta, 25 Scaglia; 8 Russo, 77 Tachtsidis, 16 Galli, Hallfredsson; 21 Gomez, 9 Ferrari.All. Mandorlini

SERIE B
Verona, Pichlmann verso la permanenza
31.08.2011 15.21 di Matteo Bursi
Fonte: TuttoHellasVerona.it
L'attaccante austriaco Thomas Pichlmann (30) potrebbe con tutta probabilità rimanere al Verona. Nonostante alcune offerte provenienti dalla Serie B, il giocatore - da quanto raccolto in esclusiva dalla redazione di tuttohellasverona.it - sta facendo di tutto per proseguire la sua avventura in gialloblù.

SERIE B
Verona, c'è l'idea Catellani
31.08.2011 15.10 di Matteo Bursi
Nelle ultimissime ore si è fatta strada anche la pista che porta ad Andrea Catellani (23) per l'attacco del Verona. Di proprietà del Catania, l'ex punta di Modena e Sassuolo è alla ricerca di una sistemazione in Serie B.

SERIE B
ATAHOTEL EXECUTIVE - Verona, dal Brescia arriva Mareco
31.08.2011 14.26 di Raimondo De Magistris
Fonte: Alessio Alaimo
Victor Hugo Mareco del Brescia è ad un passo dal diventare un giocatore del Verona.

SERIE A
ATAHOTEL EXECUTIVE - Atalanta, colloquio per Bjelanovic
Con la collaborazione di Raffaella Bon
31.08.2011 13.02 di Raimondo De Magistris
E' in corso in questi minuti un incontro tra i dirigenti dell'Atalanta e Tiberio Cavalleri, agente dell'attaccante Sasa Bjelonovic. Il calciatore vestirà la casacca dell'Hellas Verona.

SERIE B
ATAHOTEL EXECUTIVE - Verona, salta De Zerbi
31.08.2011 12.44 di Andrea Losapio
E' saltato il passaggio del fantasista Roberto De Zerbi al Verona. Nelle prossime ore sono previsti comunque ulteriori contatti.

LEGA PRO
ESCLUSIVA TMW - Ternana, in arrivo Dianda
31.08.2011 11.02 di Matteo Bursi
Il centrocampista ivoriano Salif Dianda (24) è vicino a trasferirsi alla Ternana. La dirigenza del Verona, proprietaria del cartellino, e i rossoverdi stanno definendo gli ultimi dettagli.

CALCIOMERCATO
Hellas Verona, si cerca anche un "pallino" di Mandorlini. Le Noci se ne va
31.08.2011 11:50 di Federico Errante
Fonte: www.datasport.it/Alfredo Pedullà
Non solo Sasa Bjelanovic. Oltre all'attaccante croato, un altro pupillo di Andrea Mandorlini è obiettivo dell'ultimo giorno di mercato della dirigenza scaligera. Si tratta di Roberto De Zerbi (32), fantasista di proprietà del Cluj. L'accordo tra il giocatore e il Verona è ad un passo, manca da trovare l'intesa con la società romena.

Secondo TuttoHellasVerona invece Giuseppe Le Noci potrebbe diventare nelle prossime ore un nuovo giocatore della Cremonese. Per l'ex attaccante del Pergocrema grigiorossi e Hellas stanno trattando

SERIE B
Verona, Le Noci verso la Cremonese
31.08.2011 10.59 di Matteo Bursi
Fonte: TuttoHellasVerona.it
Giuseppe Le Noci (29) potrebbe diventare nelle prossime ore un nuovo giocatore della Cremonese. Per l'ex attaccante del Pergocrema grigiorossi e Hellas stanno trattando. Il Verona dovrebbe definire a breve l'arrivo di un nuovo esterno d'attacco, Lepiller dalla Fiorentina.

SERIE B
Verona, Lepiller ormai è ad un passo
Confermate le indiscrezioni raccolte poco fa all'ATA Hotel

31.08.2011 10.52 di Matteo Bursi
Fonte: TuttoHellasVerona.it
L'esterno d'attacco Matthias Lepiller (23) diventerà a breve un nuovo giocatore del Verona. Dalle informazioni raccolte in esclusiva dalla redazione di Tuttohellasverona.it, l'accordo tra la Fiorentina e la dirigenza dell'Hellas sta per essere definito.

SERIE B
ATAHOTEL EXECUTIVE - Verona, pressing per Lepiller
31.08.2011 10.42 di Andrea Losapio
L'Hellas Verona è alla ricerca di un attaccante e sembra avere messo nel mirino il calciatore della Fiorentina, ex Eupen, Matthias Lepiller. Il giocatore, capace di giocare come esterno destro, è stato impiegato 67 volte siglando 16 reti in due stagioni all'Eupen.

SERIE B
ESCLUSIVA TMW - Brescia e Verona, ultima chance per Dedic
30.08.2011 22.10 di Marco Gori
Nella giornata odierna l'agente FIFA Michele Palmisano ha lavorato a lungo per il trasferimento dell'attaccante del Bochum, Zlatko Dedic (26), al Maiorca, ma, per motivi burocratici, alle 17, ha dovuto abbandonare la trattativa e dare l'OK al proprio assistito per rinnovare col Bochum ed essere poi ceduto in prestito con diritto di riscatto alla Dinamo Dresda. Nel frattempo sono stati aggiornati i contatti con Brescia e Verona. La firma del nazionale sloveno col club sassone è prevista per le 11 di domani, per cui le italiane, se non vorranno perdere il giocatore, dovranno stringere i tempi.

SERIE B
LIVE TMW - DIRETTA SERIE B - Finiti i secondi tempi: Cascione e Boakye lanciano Pescara e Sassuolo
30.08.2011 22.43 di Tommaso Maschio
Martedì 30 agosto 20:45

Albinoleffe-Grosseto 2-2 (1° Previtali, 33° Sforzini, 37° Alfageme, 49° Cocco)
Gubbio-Ascoli 2-3 ( 7° Papa Waigo, 13°, 83° Sbaffo, 65° Mendicino, 70° D. Ciofani)
Livorno-Sampdoria 0-0
Modena-Bari 0-1 (93° De Falco)
Nocerina-Brescia 1-1 (40° Castaldo, 45° Juan Antonio)
Padova-Reggina 1-0 (11° Drame)
Pescara-Empoli 3-2 ( 10°, 20° Immobile, 36° Tavano, 56° Buscé, 80° Cascione)
Varese-Crotone 0-0
Vicenza-Sassuolo 0-1 (43° Boakye)

Mercoledì 31 agosto 20:45
Juve Stabia-Verona
Torino-Cittadella

22:41 - Finiti i secondi tempi

Padova-Reggina - Espulso Bonazzoli per proteste.

Modena-Bari 0-1 - GOL DI DE FALCO! - Grandissimo gol del centrocampista biancorosso che dai 25 metri piazza il pallone sotto l'incrocio dei pali, con Coaglioni che nulla può per evitare il gol.

Pescara-Empoli 3-2 - GOL DI CASCIONE! - Il capitano del Pescara sfrutta al meglio un assist di Immobile battendo Pelagoli con un bel tiro rasoterra, sporcato da un difesnore.

Gubbio-Ascoli - Espulso il tecnico dei padroni di casa Fabio Pecchia per proteste

Gubbio-Ascoli 2-3 - GOL DI SBAFFO - Il numero 10 bianconero è bravissimo a staccare in area di rigore su un calcio d'angolo e battere il portiere del Gubbio con un colpo di testa sul primo palo.

Livorno-Sampdoria - Liguri vicini al vantaggio con Bentivoglio che di testa supera il portiere toscano Bardi, ma Lamburghi è ben piazzato sulla linea e riesce a spazzare via il pericolo

Pescara-Empoli - Saponara manca il gol del 2-3 calciando alto da buona posizione, con Anania battuto

Gubbio-Ascoli - Espulso nel Gubbio Antonio Caracciolo per somma di ammonizioni.

Gubbio-Ascoli 2-2 - GOL DI D. CIOFANI - In una manciata di minuti il Gubbio riporta in parità la gara. In mischia in area l'attaccante rossoblu batte Guarna con un tiro potente da distanza ravvicinata. Azione viziata da un fallo di mano dello stesso Ciofani, che però appare involontario.

Gubbio-Ascoli 1-2 - GOL DI MENDICINO! -L'attaccante scuola Lazio, appena entrato, rimette in gara il Gubbio con un diagonale dalla destra che supera Guarna.

Vicenza-Sassuolo - Abbruscato lanciato da Alemao, calcia a lato da posizione favorevole, sbagliando il possibile gol del pari.

Pescara-Empoli 2-2 - GOL DI BUSCE'! - L'esperto esterno di centrocampo si inserisce benissimo in mezzo all'area su un cross di Moro e batte Anania con un colpo di testa preciso sul secondo palo.

Pescara-Empoli - Punizione di Tavano pericolosa. Anania vede la palla all'ultimo momento e deve alzare in corner.

Padova-Reggina - Castiglia da due passi sbaglia il possibile 1-1 calciando a lato, con Pelizzoli ormai fuori causa.

Modena-Bari - Padroni di casa vicinissimi al gol del vantaggio, con Dalla Bona prima e Bernacci poi. Il primo è fermato da Lamanna, il secondo dalla chiusura tempestiva di un difensore pugliese. Poco prima Marotta da due passi aveva sbagliato l'occasione di portare in vantaggio il Bari.

Albinoleffe-Grosseto 2-2 - GOL DI COCCO! - Il centravanti dei bergamaschi è bravo a deviare di punta un coss dalla destra sporcato dalla difesa, battendo Narciso non impeccabile nell'occasione

Modena-Bari - Occasionissima per il Bari con Forestieri che fa tutto bene in area, ma tira centralmente permettendo a Caglioni di deviare il tiro.

21:47 Iniziati i secondi tempi

21:40 I risultati e i marcatori dopo i primi 45 minuti di gioco:

Albinoleffe-Grosseto 1-2 (1° Previtali, 33° Sforzini, 37° Alfageme)
Gubbio-Ascoli 0-2 ( 7° Papa Waigo, 13° Sbaffo)
Livorno-Sampdoria 0-0
Modena-Bari 0-0
Nocerina-Brescia 1-1 (40° Castaldo, 45° Juan Antonio
Padova-Reggina 1-0 (11° Drame)
Pescara-Empoli 2-1 ( 10°, 20° Immobile, 36° Tavano)
Varese-Crotone 0-0
Vicenza-Sassuolo 0-1 (43° Boakye)

Mercoledì 31 agosto 20:45
Juve Stabia-Verona
Torino-Cittadella

21:37 - Finiti tutti i primi tempi

21:35 - Finiti tutti i primi tempi, tranne quello di Pescara.

Nocerina-Brescia 1-1 - GOL DI JUAN ANTONIO! - Il fantasista bresciano regala il pari ai propri compagni capitalizzando una fase che vedeva gli ospiti pressare sulla difesa campana. L'argentino batte Gori con un gran tiro da fuori area indirizzato all'angolino basso.

Vicenza-Sassuolo 0-1 - GOL DI BOAKYE! - Grandissimo gol dell'attaccante scuola Genoa. Tiro a girare dalla distanza, che sorprende Frison leggermente fuori dai pali

Nocerina-Brescia 1-0 - GOL DI CASTALDO! - Il centravanti della Nocerina mette finalmente in rete superando Leali con un colpo di testa da distanza ravvicinata su cross di Catania

Pescara-Empoli 2-1 - GOL DI TAVANO! - Bel gol dell'attaccante servito in profondità da Buscé. L'ex Valencia batte con freddezza Anania in uscita.

Albinoleffe-Grosseto 1-2 - GOL DI ALFAGEME! - Contropiede perfetto dei toscani con l'attaccante che da posizione angolata calcia a porta superando Tomasing in uscita. Un difensore nel tentativo di spazzare mette dentro la propria porta

Albinoleffe-Grosseto 1-1 - GOL DI SFORZINI! - Gran gol dell'attaccante dei toscani che al limite gira di prima intenzione verso la porta battendo Tomasig

Varese-Crotone - Grandissima botta di Carrozza da fuori area respinta dalla traversa. Crotone salvo.

Albinoleffe-Grosseto - Doppia occasione per l'Albinoleffe: Prima il tiro di Girasole viene deviato in corner da un difensore in maniera provvidenziale. Dall'angolo che ne consegue è Pacilli ad andare vicino al gol, trovando Narciso attento

Padova-Reggina - I calabresi provano a ristabilire la parità. Sono ben tre le occasioni degli ospiti, sempre con tiri da fuori area, che però non riescono a battere Pelizzoli. Il Padova nel frattempo ha sostituito Bovo, infortunato, con Cuffa.

Pescara-Empoli 0-2 - GOL DI IMMOBILE! - L'attaccante pescarese segna il raddoppio con un tiro a giro sul secondo palo piazzando la palla dove non può arrivare il portiere empolese.

Nocerina-Brescia - Castaldo spreca un'ottima occasione di testa. L'attaccante campano da ottima posizione mette a lato

Gubbio-Ascoli 0-2 - GOL DI SBAFFO! - Dopo l'assist servito per Papa Waigo, Sbaffo si toglie anche la soddisfazione del gol con un preciso diagonale che batte Donnarumma.

Padova-Reggina 1-0 - GOL DI DRAME! -Il giovane attaccante del Mali mette a segno il suo primo gol da professionista grazie ad un tiro da fuori area, deviato da Emerson.

Pescara-Empoli 1-0 - GOL DI IMMOBILE! - Immobile dagli undici metri non sbaglia. Spiazzato il portiere avversario.

Pescara-Empoli - Rigore per la squadra di Zeman. Tonelli trattiene Immobile in piena area di rigore

Padova-Reggina - Cutolo fallisce il calcio di rigore calciando di potenza alto sopra la traversa.

Padova-Reggina - Rigore per i padroni di casa per un tocco di mano della barriera reggina in area di rigore. Cutolo alla battuta.

Gubbio-Ascoli 0-1 - GOL DI PAPA WAIGO - Dopo sette minuti Papa Waigo approfitta di un cross per mettere in rete con un preciso tocco di esterno al volo.

Vicenza-Sassuolo - Rigoni di testa impegna Pomini, che mette la palla in calcio d'angolo alzandola sopra la traversa.

Pescara-Empoli - Immobile sfiora il gol. L'ex attaccante della primavera della Juventus sfiora la rete con una girata al volo da posizione defilata.

Albinoleffe-Grosseto 1-0 - GOL DI PREVITALI! Dopo poco più di un minuto di gioco il capitano dei padroni di casa porta in vantaggio i bergamaschi con un gran tiro da fuori area che sorprende il portiere toscano.

20:45 - Partiti!

20:43 - Le squadre iniziano a scendere in campo per l'inizio della seconda giornata

20:30 - Nel Padova Daniele Cacia, neo acquisto, parte della panchina. In attacco Drame sostituisce Lazarevic impegnato con la nazionale.

20:28 - Nella Nocerina fuori Diego Farias, al suo posto c'è Emanuele Catania nel tridente offensivo con Castaldo e Negro. Brescia con la squadra annunciata alla vigilia.

Questo il programma della seconda giornata di Serie B:

Martedì 30 agosto 20:45

Albinoleffe-Grosseto 0-0
Gubbio-Ascoli 0-0
Livorno-Sampdoria 0-0
Modena-Bari 0-0
Nocerina-Brescia 0-0
Padova-Reggina 0-0
Pescara-Empoli 0-0
Varese-Crotone 0-0
Vicenza-Sassuolo 0-0

Mercoledì 31 agosto 20:45
Juve Stabia-Verona
Torino-Cittadella

SERIE B
Verona-Bjelanovic, accordo in dirittura e ufficialità in avvicinamento
30.08.2011 15.12 di Matteo Bursi
Fonte: TuttoHellasVerona.it
Dalle indiscrezioni raccolte in esclusiva pochi istanti fa dalla redazione di TuttoHellasVerona.it, è stato trovato l'accordo tra la dirigenza scaligera e Sasa Bjelanovic (32), attaccante croato nell'ultima stagione tra Cluj e Atalanta. Pupillo di Andrea Mandorlini, nelle prossime ore diventerà un nuovo giocatore del Verona.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


PRIMO PIANO
2^ giornata: i top e i flop
01.09.2011 09:00 di Dennis Magrì
Anche la seconda giornata di campionato ha regalato grandi emozioni e colpi di scena. Tuttob.com, come per lo scorso turno, ha decretato i top e i flop della giornata.

TOP
- CIRO IMMOBILE (Pescara): E’ sicuramente l’attaccante scuola Juventus il migliore calciatore della seconda giornata di campionato. Il giovane classe ’90, realizza la doppietta decisiva per il successo del Pescara sull’Empoli, permettendo alla squadra di Zdenek Zeman di essere a punteggio pieno. VOTO: 8

- ALESSANDRO SBAFFO/NDIAYE PAPA WAIGO (Ascoli): Entrambi autori di una prova da incorniciare contro il Gubbio: il primo realizza la sua prima doppietta in B, il secondo è imprendibile quando parte, firma l’1-0 e serve a Sbaffo l’assist per la rete del successo. VOTO: 7,5/7
- RICHMOND BOAKYE (Sassuolo): Ha solo diciotto anni e di lui parlano bene sia in Italia, che in Senegal (suo paese di origine, ndr). Quattro partite, quattro gol (compresi i due in Coppa Italia) per il gioiellino di scuola Genoa. E la magia con la quale ha steso il Vicenza è una prodezza balistica che gronda di classe VOTO: 7,5
- EMIL HALFREDSSON (Hellas Verona): Mette lo zampino in occasione del gol di Ferrari poi trova lui stesso la marcatura decisiva. Prende in mano il centrocampo e veste i panni del match-winner: cosa volere di più? VOTO: 7,5

FLOP
- DANILO D’AMBROSIO (Torino): In affanno nel chiudere gli attacchi del Cittadella, sono numerosi i retropassaggi da brividi a Coppola con Maah e Job che lo saltano sistematicamente. Fortuna sua che al fianco c'era un certo Angelo Ogbonna, una garanzia. VOTO: 4.5
- SAMPDORIA: I blucerchiati non riescono ancora a prendere il ritmo della cadetteria. E’ vero, non è facile, la difficoltà della squadra di Atzori è visibile a tutti, ma ancora non ci si spiega come l’enorme potenziale della squadra (vedi Romero, Gastaldello, Palombo, Bertani, Pozzi) abbia solo consentito di racimolare due punticini. VOTO: 5
- ANIELLO CUTOLO (Padova): L’attaccante biancoscudato non illumina e si macchia di un errore dal dischetto che poteva costare caro. Per fortuna dei veneti Drame regala il successo e Pelizzoli lo blinda. VOTO: 5
- MANUEL DAFFARA (AlbinoLeffe): Un errore complice l'inespereinza capita a tutti. Certo che cercare la prodezza sulla stoccata di Sforzini è parso un azzardo talmente eccessivo che infatti si è prontamente trasformato nella più classica delle "frittate". VOTO: 5

PRIMO PIANO
Primi tre punti per l'Hellas, pari tra Torino e Cittadella
31.08.2011 23:02 di Dennis Magrì
Si sono da poco conclusi i due posticipi della seconda giornata. Al Menti di Castellammare vince l'Hellas Verona, che trova i suoi primi tre punti della stagione contro una Juve Stabia in affanno, soprattutto dietro. Dopo 7' Halfredsson se ne va sulla fascia, mette al centro dove Ferrari coglie un delizioso pallone e di piatto batte l'estremo difensore avversario per il vantaggio ospite. Passano 17' e Mbakogu pareggia i conti dopo un errore di Maietta. Ma dopo circa tre minuti arriva il definitivo 2-1 di Halfredsson.

All'Olimpico di Torino, invece, stecca la banda Ventura, che impatta contro il Cittadella: il risultato finale è un deludente 1-1, con gli ospiti che forse avrebbero meritato miglior sorte. Dopo numerose palle gol per gli avversari, a 8' dal termine, Sgrigna, entrato al posto di uno stanco Antenucci, realizza l'1-0 che dura solo due minuti: il Cittadella, infatti, non cede e trova il pareggio con Di Roberto, che batte Coppola su assist di Maah.

Primi tre punti per l'Hellas Verona che sale a quota tre in classifica, mentre permane il -1 alla Stabia a causa della penalizzazione. Toro e Cittadella, invece, volano al secondo posto con 4 punti.

PRIMO PIANO
TUTTOB LIVE: terminano i posticipi
31.08.2011 22:21 di Dennis Magrì
Ieri diciotto squadre in campo, diciannove reti complessive. Questa sera vanno in scena i due postici della seconda giornata del campionato di serie Bwin. Tuttob.com vi offre il LIVE dei due incontri, ossia Torino-Cittadella e Juve Stabia-Hellas Verona.

TORINO-CITTADELLA 1-1
Marcatori: 82' Sgrigna (T), 83' Di Roberto (C)

Torino (4-2-4): Coppola; D'Ambrosio, Ogbonna, Di Cesare, Zavagno; Vives, Basha; Verdi (56' Guberti), Bianchi, Antenucci (60' Sgrigna), Oduamadi (82' Basha).

Cittadella (4-4-2): Cordaz; Martinelli, Gasparetto, Pellizzer, De Vito; Bellazzini, Baselli, Schiavon; Job; Di Carmine, Maah.

JUVE STABIA-HELLAS VERONA 1-2
Marcatori: 7' Ferrari (H), 35' Mbakogu (J), 39' Hallfredsson (H)

Juve Stabia (4-5-1): Colombi; Fabbro, Scognamiglio, Dicuonzo, Balzandeddu (65' Tarantino), Biraghi; Cazzola, Danucci (46' Savio), Scozzarella (23' Zaza), Mezavilla; Mbakogu.

Hellas Verona (4-4-2): Rafael; Abbate, Ceccarelli, Maietta, Scaglia; Russo, Tachtsidis, Galli (46' Esposito), Hallfredsson; Gomez (85' D'Alessandro), Ferrari.

PRIMO PIANO
ATA HOTEL - Ore 19: les jeux sont fait
31.08.2011 20:06 di Redaz. TuttoB.com
Fonte: TMW
Varese, ultimi due botti dal Sassuolo

Nocerina, arriva Sacilotto

Sassuolo, c'è Bianchi

Brescia, Kone va a Bologna

Padova, altro colpaccio

Reggina, preso il difensore Bini

Clamoroso ritorno a Crotone

UFFICIALE Empoli, Mori resta in Toscana

UFFICIALE: Bogliacino è del Bari

UFFICIALE: Tassi saluta il Brescia e va all'Inter. Il calciatore, classe '95, vanta già una presenza in A: il contratto è stato depositato in Lega.

Al Grosseto arriva anche Samuele Olivi, 30 anni, difensore centrale che la scorsa stagione giocava a Pescara.
Riccardo Allegretti, intanto, ha appena firmato il contratto con la Triestina. Il centrocampista lascia il Grosseto e si trasferisce alla società alabardata a titolo definitivo. (sportitalia)

UFFICIALE: Lunardini al Gubbio

UFFICIALE: D'Alessandro alla Reggina

Il Crotone ha definito l'ingaggio del giovane Antonio Buccino, prelevato dal settore giovanile del Varese. Il contratto è stato depositato in Lega.

Massimo Donati non dirà addio al Bari. Il capitano dei biancorossi, infatti, resterà in Puglia: lo conferma l'agente del centrocampista, Andrea D'Amico, ai microfoni di Sportitalia.

UFFICIALE: Koprivec è del Bari

UFFICIALE: Alvarez saluta il Bari

UFFICIALE: Gubbio, ecco Paonessa

UFFICIALE: Bjelanovic e Lepiller all'Hellas Verona

La Sampdoria non venderà Daniele Gastaldello, anche se il calciatore, qualora ci fosse stata un'offerta concreta della Juventus, avrebbe accettato. Leggi l'articolo cliccando QUI.

Come anticipato da TUTTOB.COM (clicca QUI) ufficiale lo scambio Cia-Germinale tra AlbinoLeffe e Benevento.

UFFICIALE: Antei al Grosseto

L'AlbinoLeffe ha prelevato dalla Triestina a titolo temporaneo il difensore centrale Rocco D'Aiello (25), ex Torino e Gela.

Colpo del Varese che preleva dall'Atalanta l'attaccante Simone Tiribocchi, 14 gol nell'ultima stagione con la maglia dei bergamaschi. Battuta la concorrenza di Juve Stabia e dei rumeni del Valsui.

UFFICIALE: Fatic è dell'Empoli

La Juve Stabia alla ricerca di un bomber. La pista che portava a Matteo Ardemagni è ormai tramontata. L'attaccante è corteggiato anche da altre squadre, tra cui il Brescia, e nonostante l'accordo di massima tra Atalanta e Juve Stabia, si sta orientando verso altri lidi.
A questo punto le vespe si sono fiondate su un obiettivo che da molti giorni si sono prefissate: Marco Sau. Il giocatore deve però risolvere i problemi contrattuali che ha con la sua ormai ex squadra, il Foggia.

UFFICIALE: Foggia è un nuovo calciatore della Sampdoria

Rino Foschi è a colloquio con il Palermo per cercare di riportare al Padova Davide Succi. L'attaccante, lo scorso anno 20 presenze e 15 reti con la maglia biancoscudata, è davvero ad un passo dal ritorno.

Il presidente della Reggina Lillo Foti nel box del Cittadella. I due club stanno definendo gli ultimi dettagli per il trasferimento in Veneto di José Montiel.

E' fatta: Davide Bariti (20) passa dal Napoli al Vicenza. Il centrocampista si accaserà al club biancorosso con la formula della comproprietà.

Matteo Ardemagni è l'ultima idea del Brescia per sostituire Andrea Caracciolo. Le rondinelle in questi minuti stanno trattando il calciatore con l'Atalanta.

FLASH NEWS
ESCLUSIVA TB - Nocerina, tentativo per Mingazzini?
31.08.2011 16:31 di Federico Errante
La Nocerina a caccia di un elemento d'esperenza per il centrocampo sarebbe sulle tracce di Nicola Mingazzini, centrocampista già di Atalanta e Bologna tra le altre che ha vissuto l'ultima stagione all'AlbinoLeffe. Su di lui c'è anche l'Hellas Verona, ma i molossi starebbero cercando di stringere i tempi.

PRIMO PIANO
ATA HOTEL, ESCLUSIVA TB - Vicenza, c'è Augustyn. Mareco vuole l'Hellas
31.08.2011 14:00 di Federico Errante
Secondo indiscrezioni raccolte da Nicolò Schira, nostro inviato all'ATA QUARK HOTEL di Milano, BLAZEJ AUGUSTYN è un nuovo difensore del Vicenza: l'operazione, curata da Giovanni Tateo, è stata conclusa sulla formula del prestito con diritto di riscatto della metà.

La Sampdoria è ad un passo dal laziale PASQUALE FOGGIA, l'Empoli è ad un passo dal difensore GIOVANNI MARCHESE mentre l'ex clivense BOGLIACINO piace al Bari

VICTOR MARECO, in uscita dal Brescia e accostato ai rumeni del Valsui, vuole solo l'Hellas Verona.

NOCERINA
Nocerina, nelle prossime ore il tentativo decisivo per Cavanda Altrimenti...
30.08.2011 17:30 di Dennis Magrì
Fonte: Lalaziosiamonoi.it
Luis Pedro Cavanda nelle prossime ore potrebbe salutare la Capitale. Il 20enne terzino biancoceleste è stato inserito nella lista dei partenti da mister Edy Reja.

Nelle scorse settimane la Nocerina, neopromossa in serie B, ha avanzato un’offerta ufficiale: prestito con diritto di riscatto della metà del cartellino, ma la proposta è stata rifiutata dal presidente Lotito.

Però, secondo indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla redazione de Lalaziosiamonoi.it, nelle prossime ore il club campano potrebbe tornare alla carica per il terzino belga (prestito secco, ndr). Restano alla finestra invece Juve Stabia e Verona, che in questa corsa a tre partono leggermente sfavorite.

PRIMO PIANO
Ciro Immobile, capocannoniere del campionato: il suo Pescara è al comando
Serie Bwin, Pescara e Sassuolo in testa. Gubbio, Modena e Vicenza ancora al palo. Domani due posticipi
30.08.2011 22:45 di Federico Errante articolo letto 1285 volte
Il tandem che non t'aspetti vola in testa: il Pescara batte l'Empoli in una sfida dalle mille emozioni mentre il Sassuolo ringrazia Boakye che con una prodezza permette ai suoi di sbancare Vicenza. Il Brescia sbatte sul legno (griffato Feczesin) e non va oltre l'1-1 a Nocera, il Padova batte con grande sofferenza la Reggina mentre la Sampdoria inanella il secondo X consecutivo. L'Ascoli è corsaro a Gubbio, il Bari passa al 93' a Modena lasciando a quota "zero" i canarini. Pareggi tra Varese e Crotone e AlbinoLeffe e Grosseto.

AlbinoLeffe-Grosseto 2-2 2' Previtali 34' Sforzini (G) 39' Alfageme (G) 47' Cocco
Gubbio-Ascoli 2-3 7' Papa Waigo 12' Sbaffo 65' Mendicino (G) 70' Ciofani (G) 84' Sbaffo
Livorno-Sampdoria 0-0
Modena-Bari 0-1 93' De Falco
Nocerina-Brescia 1-1 40' Castaldo 45' Juan Antonio (B)
Padova-Reggina 1-0 12' Drame
Pescara-Empoli 3-2 9' rig. 20' Immobile 39' Tavano (E) 55' Buscè (E) 84' Cascione
Varese-Crotone 0-0
Vicenza-Sassuolo 0-1 43' Boakye

Mercoledì 31 agosto 20:45
Juve Stabia-Verona
Torino-Cittadella

PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - Ag.Bjelanovic: "Hellas e Livorno su di lui, ma potrebbe restare all'Atalanta se..."
30.08.2011 15:27 di Dennis Magrì
Tuttob.com ha contattato IN ESCLUSIVA Danilo Caravello, procuratore di Sasa Bjelanovic, attaccante attualmente all'Atalanta il cui destino è ancora incerto. Sulle sue tracce da tempo c'è l'Hellas Verona di Andrea Mandorlini, ma non solo. Ecco le parole dell'agente della punta orobica ai nostri microfoni: "L'Hellas è sicuramente una delle squadre che sta cercando di prendere il giocatore, come il Livorno del resto. Però qualora non dovesse trovarsi entro domani, ultimo giorno di mercato, un buon accordo, potrebbe accadere che alla fine resti a Bergamo".

PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - D'Amico: "Italiano è un calciatore del Padova. Caracciolo? Non ho mai parlato con il Genoa: potrebbe restare"
30.08.2011 14:48 di Dennis Magrì
Tuttob.com ha contattato IN ESCLUSIVA Andrea D'Amico, noto procuratore tra cui di Andrea Caracciolo e Vincenzo Italiano, uomini simbolo rispettivamente di Brescia e Padova. I due, al centro del mercato, non hanno ancora nessuna certezza sul proprio futuro: per il primo si parlava di Chievo e Bologna, ma nelle ore era spuntato il Genoa, mentre per il biancoscudato era forte l'interesse di Hellas Verona e Nocerina, con il Torino pronto ad inserirsi. L'agente, ai nostri microfoni, ha cercato di fare chiarezza: "Italiano è un calciatore del Padova. Riguardo Caracciolo non ho mai parlato con il Genoa e non escludo una sua permanenza al Brescia".

PRIMO PIANO
ATA HOTEL, ESCLUSIVA TB - Hellas Verona, oggi si chiude per Sasa
30.08.2011 12:00 di Federico Errante
Secondo indiscrezioni raccolte IN ESCLUSIVA all'Ata Quark Hotel di Milano dal nostro inviato Nicolò Schira oggi l'Hellas Verona avrà finalmente il suo attaccante: si tratta di Sasa Bjelanovic, l'ultima stagione promosso in serie A con l'Atalanta.

FONTE: TuttoB.com


Serie B, Juve Stabia-Hellas Verona 1-2: gli uomini di Mandorlini ottengono tre punti d’oro
Finisce 1-2 per il Verona la sfida di stasera in casa della Juve Stabia. Vincono gli uomini di Mandorlini quindi la partita tra le due neopromosse, confermando la loro voce di possibile sorpresa del campionato cadetto.
La partita non è però stata facile, infatti al primo vantaggio di Ferrari ha risposto Mbakogu.
Alla fine però vincono i veneti grazie a una rete del nuovo acquisto Hallfredsson.
Matteo Fantozzi

Agsm-Hellas, Corte dei
Conti e Finanza all'opera
SPONSOR. Dopo l'esposto che abbiamo anticipato nei giorni scorsi, il caso è sempre al centro dell'attenzione. Il procuratore Schinaia: «Accertamenti, ma non è detto che tutto ciò che non ci piace sia un reato»

31/08/2011
Verona. «Non è detto che un comportamento non ritenuto opportuno, magari da un punto di vista politico, sia un reato e noi ci interessiamo esclusivamente di fatti penalmente rilevanti», sorride allargando le braccia il procuratore Mario Giulio Schinaia. «L'esposto per la vicenda della sponsorizzazione da parte di Agsm? Al momento è un fascicolo aperto per "fatti non costituenti reato", non c'è nessun'altra ipotesi perchè ripeto, non tutti i comportamenti che possono apparire scorretti sono fatti illeciti. La Guardia di Finanza sta compiendo accertamenti per verificare se sia stata commessa qualche violazione del codice penale, di certo l'esposto è stato trasmesso alla Corte dei Conti, competente per verificare la legittimità delle azioni della pubblica amministrazione. La circostanza che la somma elargita "coincida" con il debito che la squadra ha con il Comune per i canoni d'affitto del Bentegodi in effetti è curiosa, non c'è dubbio, ma ripeto, le responsabilità vanno accertate e al momento su questo stanno lavorando gli investigatori».

Quell'esposto scritto da un cittadino che come molti altri veronesi non aveva ritenuto opportuno (e forse anche corretto) che la società che fornisce energia, interamente a capitale pubblico e con unico socio il Comune, avesse offerto un aiuto economico ad una delle squadre di calcio della città, l'Hellas Verona. Non lo aveva ritenuto corretto perchè, sottolinea nell'esposto che «Agsm ha un ambito territoriale limitato per l'erogazione dei suoi servizi e a nulla serve una sponsorizzazione a livello nazionale e sui network». Da qui una considerazione e un sospetto: per alcuni anni sia Hellas sia Chievo non hanno pagato i canoni per l'affitto dello stadio, si tratta di un debito non recente, per cercare di recuperarlo nel 2010 e nel 2011 sono stati emessi decreti ingiuntivi, ma l'estensore dell'esposto chiede se si tratti di una «pura coincidenza» il fatto che il debito verso il Comune sarà coperto dalla somma della sponsorizzazione. L'esposto è stato depositato alla Guardia di Finanza il giorno dopo Ferragosto ed ora pare destinato a diventare «oggetto di studio» da parte non solo della procura della Repubblica ma soprattutto della procura della Corte dei Conti: perchè se non ogni comportamento criticabile è reato di certo la gestione del denaro pubblico e il suo utilizzo devono seguire regole ben precise. Nell'interesse della collettività.

Calciomercato Verona, pressing su De Zerbi
Il Verona, sempre alla ricerca di una punta, sta facendo un pensierino a Roberto De Zerbi, fantasista del Cluj, già allenato dal mister dei veneti Mandorlini, proprio nella sua esperienza in Romania. Il giocatore sarebbe molto vicino all’accordo con il club scaligero, resterebbe solo da convincere i rumeni.

FONTE: SerieBNews.com


«Un Verona solido, così lo vogliamo»
DALLA PARTE DEI TIFOSI. Infinità di pensieri e considerazioni positive arrivano a RadioVerona nel post partita
«Siamo stati tosti come la serie B richiede, bravi!» «Gomez e Ferrari ci faranno divertire»
01/09/2011
Un Verona di ferro. «Solido» è l'aggettivo più gettonato nel postpartita della gente, tornata a gioire in una serata che a Mandorlini ha dato tante certezze. Le porte di RadioVerona si spalancano a telefonate ed sms appena la partita finisce. Un'infinità di pensieri dolci, che arrivano anche nel cuore dell'ammutolita Castellammare di Stabia. Apre le danze Nicola di Bovolone, euforico «per il modo con cui la vittoria è arrivata. Siamo stati tosti come la serie B richiede, bravi a soffrire ma senza concedere molto. Questo è il Verona che vogliamo noi. E che, credo, vuole anche Mandorlini».

Giorgio di Grezzana allarga il quadro, non solo perché il Verona dal mercato ha avuto tre nuovi valori aggiunti: «Attenzione, io ho visto un grande Tachtsidis. Bel giocatore, recuperava e ripartiva. Se continua così è dura per Esposito». Mariangela di Verona si sposta qualche metro più avanti: «Gomez e Ferrari ci faranno divertire, l'intesa magari non è massima ma di sicuro sanno come far male quando hanno la palla. Si cercano molto, spesso si trovano. Azzardo, ma quei due in coppia segneranno almeno 20 gol». Fabrizio di Cerea si tiene stretto questo «Verona così concreto, anche spietato, con tanti chili e centimetri in campo. Ferrari superbo, ma anche a centrocampo sono stati tutti da otto in pagella». Roberto di Garda è parecchio carico «perché vedo la squadra giocare con personalità e intensità».
Nella notte di Ferrari ed Hallfredsson la mente di molti corre a Giovanni Martinelli. Quella di Francesco, per esempio: «Grazie presidente, da parte di tutti noi tifosi, per questo sforzo ulteriore sul mercato». Torna sulla gara Andrea, sottolineando «come l'Hellas abbia saputo attaccare senza rischiare molto.
In serie B ci vuole proprio questo calcio».

Rassicurato dall'atteggiamento della squadra pure Osvaldo, «innamorato di Tachtsidis, simbolo di un Hellas duro come una roccia. Giusto far finta di niente, rimanere in silenzio, lasciare i proclami agli altri. Questo Verona però vale molto, senza scordarci che il mercato ci ha resi ancora più competitivi». Qualche preoccupazione Manuel l'ha avuta, «in difesa dobbiamo essere più risoluti, buttare se serve il pallone anche fuori dallo stadio. Purtroppo sui calci da fermo rischiamo in maniera eccessiva, dobbiamo risolvere certi problemi altrimenti vanifichiamo stupidamente il grande lavoro di tutti». Giuseppe di Oppeano ritiene invece «che il Verona sia a buon punto, considerata che è solo la seconda giornata di campionato. Di sicuro batterci non sarà facile per nessuno. Ho visto gente disposta a tutto pur di arrivare prima su un pallone, un Ferrari decisivo in attacco che diventa subito dopo il primo dei difensori. Questo è l'Hellas che vogliamo, da qui alla fine. In fondo la serie B non è un campionato di fenomeni. Il Pescara? Solo un episodio. Non siamo troppo timidi, guardiamo anche in alto. Ce lo possiamo permettere».

Mandorlini: «La strada è quella giusta. Ma serve più cattiveria...»
ANDREA MANDORLINI
01/09/2011
La sua vittoria. La vittoria di tutti. Nel caldo Sud il Verona si è affidato ai pensieri di ghiaccio di Andrea Mandorlini. Il Verona ha rischiato, ha lottato, ha sofferto. Si è preso quello che voleva. Pagando, forse, troppo pesantemente nell'unica vera sbavatura della partita. Ma di questi tempi va così. Devi saper soffrire. Mandorlini ha passato una mano sopra i capelli. Una, due, tante volte. Ed ha catturato il pensiero giusto. Istintivo, quanto basta, per tenere vivo il suo Hellas. Per farlo respirare, per farlo accelerare. E colpire al momento giusto. L'uomo di ghiaccio, tra l'altro, ha visto andare in gol l'uomo arrivato dai ghiacci: Emil Hallfredsson. Bella soddisfazione davvero per un Hellas che mette in cassaforte i primi tre punti della stagione. Raccoglie, festeggia. Ma lo fa mantenendo i toni bassi. Del resto, siamo appena all'inizio di una storia lunga, per certi versi senza fine. Ci sarà da sbuffare. Molto spesso da stringere i denti. Ma il mercato, con i suoi ultimi botti, potrebbe portare sollievo ad una squadra che deve ancora conoscere le proprie potenzialità. Resta il ricordo felice di una notte di mezz'estate.

Mandorlini, i primi tre punti della stagione rilanciano il Verona?
"E' stata una vittoria importante, per nulla scontata, ottenuta su un campo difficile contro un avversario che proprio come noi aveva voglia di muovere la classifica. Ma da parte dei miei ragazzi ho visto tanta determinazione e voglia di arrivare a tutti i costi al risultato".
Le sbavature sono state poche, ma anche stavolta il Verona ha pagato caro il primo errore
"Se proprio dobbiamo trovare un neo a questa partita, potevamo essere più cinici al momento giusto. Abbiamo creato le possibilità per chiudere definitivamente l'incontro, ma non siamo riusciti a concretizzarlo. Così facendo, la partita è stata in bilico fino agli istanti finali. Ripeto: mi è piaciuto il carattere della squadra che ha saputo rispondere con maturità alle sollecitazioni che arrivavano dall'incontro".
In campo si è visto un Verona modificato sul piano tattico.
Cosa l'ha spinta a cambiare?
"In verità abbiamo cambiato poco. Ho cercato di sposare al meglio le caratteristiche dei giocatori che ho utilizzato con il modulo scelto per affrontare lo Juve Stabia. Mi è piaciuto Galli per come ha interpretato il ruolo, ma a tutti là davanti ho chiesto grande propensione alla mobilità ed al sacrificio".
Quali spunti le fornisce questa vittoria?
"Bisogna cercare sempre di migliorare le nostre prestazioni. Questo è un campionato severo che concede poche possibilità di errore. Ma sono convinto di disporre di una squadra di spessore, anche perché vincere su questo campo è stata una grande prova di maturità. Il nostro avversario, pur mancando di alcune pedine importanti, non ha mai smesso di impegnarci a fondo. Credo che questo sia un segnale del campionato che ci aspetta: lungo, logorante e difficile. Ma il Verona dovrà andare sempre dritto per la sua strada".
Appunti di viaggio?
"Potevamo sfruttare meglio le ripartenze ed essere più precisi nell'ultimo passaggio. E poi, come già detto, quando capita l'occasione buona diventa fondamentale non sbagliare sotto porta".
Forse se l'aspettava, ma ancora una volta le hanno chiesto di commentare le frasi scandite alla presentazione del Verona che hanno generato una polemica senza fine…
"Ed io ribadisco ancora una volta che quelle erano parole localizzate in un contesto di festa ed utilizzate con scopo puramente goliardico. Non c'era, nè poteva esserci, nessun'altra intenzione. Ma credo che su questo tema si abbia avuto modo di discutere già molto. Parliamo di calcio, che è meglio...».

Ruggito Hellas, inizia la corsa
Ferrari e Hallfredsson firmano il colpo a Castellammare di Stabia. Ridotti al minimo i rischi, nel finale si è sfiorata più volte la tripletta

01/09/2011
Missione compiuta. L'Hellas ritrova la vittoria, conquista Castellammare di Stabia e cancella il passo falso casalingo con il Pescara. Riparte la corsa dei gialloblù nel campionato di B, adesso Ceccarelli e compagni potranno affrontare con uno stato d'animo diverso la sfida con il Sassuolo in programma fra tre giorni al Bentegodi.
In vista della terza partita in soli otto giorni, Mandorlini sorprende tutti all'inizio della gara, cambia modulo e uomini, manda in campo i soliti quattro difensori in linea ma in avanti ci sono Gomez e Ferrari che scambiano continuamente posizione, a centrocampo un «rombo» con il giovane Tachtsidis vertice basso, Russo e Hallfredsson a sostegno, Galli alle spalle delle punte. Esposito e Berrettoni vanno in panchina in compagnia di D'Alessandro, più che un turn over una mezza rivoluzione considerando che Cangi, Mancini e Le Noci non sono stati nemmeno convocati.

La Juve Stabia spinge subito sull'acceleratore sostenuta dalla passione dei suoi cinquemila tifosi. L'Hellas lascia fare poi prende in mano le operazioni. Tachtsidis mostra grande personalità, Galli rapidità e intelligenza, Ferrari e Gomez mandano in tilt il dispositivo difensivo avversario. Al 7' il Verona passa, progressione di Hallfredsson, palla in mezzo, Gomez cerca la girata, c'è un rimpallo, arriva Ferrari che infila l'angolino alla sinistra di Colombi. I padroni di casa sono in difficoltà, i gialloblù vanno vicini al raddoppio con Galli e Hallfredsson, Braglia deve correre ai ripari. Fuori Scozzarella dentro una giovane punta come Zaza e le «vespe» passano al 4-4-2. La musica non cambia ma i campani trovano il pari. Un po' a sorpresa. Il Verona perde palla in mezzo al campo, parte Mbakogu, Maietta cerca di anticiparlo ma perde il rimpallo, l'attaccante nigeriano si presenta solo in area e batte Rafael.
Un brutto colpo per Mandorlini ma passano una manciata di secondi e l'Hellas raddoppia. Calcio d'angolo di Galli dalla destra, respinge Scognamiglio, Hallfredsson batte con il destro - non è il suo piede - dal limite dell'area. La palla prende una strana traiettoria, probabilmente c'è il tocco di un difensore locale, e finisce in fondo al sacco.

All'inizio del secondo tempo Braglia sostituisce Danucci con Savio, Mandorlini lascia negli spogliatoi Galli e manda in campo Esposito che gioca alle spalle di Gomez e Ferrari. Il tecnico dei campani ritocca ancora la squadra con uno strano 3-3-1-3 ma la sua intenzione è quella di giocare praticamente a specchio con la squadra di Mandorlini, rischia qualcosa in difesa con tre difensori contro tre attaccanti, Mezavilla si piazza davanti a Esposito, Cazzola cerca di togliere fiato a Tachtsidis. La Juve Stabia ci prova ma non passa. Solo qualche mischia in area e nulla più. Molto più pericoloso il Verona che quando riparte trova vere e proprie praterie, in più di un'occasione si trova con l'uomo in più dalle parti di Colombi ma spesso e volentieri spreca proprio l'ultimo passaggio basta pensare alla gran botta di Esposito o alla conclusione di Hallfredsson.
Negli ultimi minuti Braglia gioca il tutto per tutto, toglie un altro difensore come Baldanzeddu e manda in campo Tarantino, ancora un attaccante per cercare il pareggio. Tanta confusione e nulla più. Il bunker del Verona resiste senza troppi problemi e quando D'Alessandro riparte la Juve Stabia rischia il tracollo. Al gran ballo delle debuttanti fa festa solo l'Hellas.
Luca Mantovani

>È un mercato in... punte di piedi Spuntano Paolucci e Volpato
AFFARI IN CORSO. Poker di nomi per l'attacco gialloblù

30/08/2011
Il valzer delle punte infiamma il finale di mercato. Potrebbe arrivare un nuovo ariete.
Andrea Mandorlini chiede ritocchi oramai da tempo.
E adesso si è arrivati al momento della verità. La società lavora su più fronti. Alla ricerca dell'occasione giusta. Tenendo conto anche dell'aspetto economico della possibile operazione in entrata.
Doverosa la premessa: per acquistare un attaccante, il Verona deve prima vendere uno tra Le Noci e Pichlmann.
Ma sul primo non ci sono al momento «piste calde» mentre l'austriaco ha fatto capire di voler restare assolutamente in gialloblu.

SASA, IL PREFERITO. Veniamo ai nomi. Sasa Bjelanovic è il giocatore preferito da Mandorlini. All'Atalanta non troverà spazio. All'Hellas verrebbe di corsa. Tuttavia l'ingaggio del croato potrebbe essere sostenibile solo nel caso il monte ingaggi della società di via Torricelli si alleggerisca di un altro stipendio pesante.
E qui si torna al discorso di sempre: prima vendo e poi vedo cosa fare.
Attenzione, poi, al Livorno di Novellino pronto ad entrare in gioco per Bjelanovic.

IDEA BUDAN. Evidentemente le punte croate stimolano in maniera particolare il mondo Hellas. E allora spunta anche il nome di Igor Budan. Il Palermo non lo terrà nei ranghi. E sembra intenzionato a cederlo anche in prestito. A Verona ci pensano. Ma per arrivarci bisognerebbe trovare con la società rosanero un accordo di massima anche sull'ingaggio.
Troppo oneroso, se pagato interamente dai gialloblù. Sostenibile magari se il Palermo decide di dare una mano alla società di Martinellini.

VOLPATO E GLI ALTRI. Il Verona, però, potrebbe pescare anche in Toscana. Sondaggi sono stati fatti per Rej Volpato del Livorno ma anche per Michele Paolucci del Siena. Anche per quest'ultimo va detto che l'ingaggio potrebbe rappresentare un problema di non poco conto. Da segnalare che il club centenario ha chiesto informazioni anche di Marco Cellini del Varese e del bulgaro del Livorno Andrei Galabinov.
Tre le piste per la difesa. La prima porta a Dario Biasi ma il Frosinone non pare intenzionato a cederlo. La seconda conduce a Mareco del Brescia e lì la concorrenza fa davvero paura. L'ultima idea è Andrea Mengoni del Pescara.
S.A.

«Stadio, pochi controlli sistema da rivedere»
SICUREZZA FUORIGIOCO. In occasione della partita dell'Hellas con il Pescara. La denuncia dopo il cambio della gestione degli steward La società: «I disguidi ci sono, ma stiamo lavorando per risolverli»
30/08/2011
Pochi controlli ai cancelli, possibilità di passare da un settore all'altro senza trovare ostacoli e di portare dentro oggetti, come bottiglie o addirittura caschi da moto, rigidamente vietati. Sono segnalazioni di disservizi nella gestione degli steward, cioè degli addetti dello stadio Bentegodi, giunteci sulla partita di coppa Italia Verona-Pescara, disputatasi venerdì scorso.
Alcuni giovani, che hanno svolto il servizio di steward negli anni scorsi per l'Hellas Verona (che ha appena cambiato la gestione, assumendosela direttamente) e da quest'anno hanno interrotto contiuando però a farlo per il Chievo, evidenziano problemi rilevati da loro stessi. «I controlli con i metal detector erano svolti raramente e male», dicono Sara Righetti, 23 anni, impiegata, e Alberto Marcolungo, 22 anni, studente in giurisprudenza, «e inoltre zaini e borse entravano liberamente senza alcun controllo. Sono entrati spettatori con bottiglie di acqua da mezzo litro e pure da un litro e mezzo, senza che nessuno dicesse nulla». Veronica Conti, 26 anni, casalinga, dopo sei anni come steward sia per il Chievo che per il Verona, da quest'anno non lo fa più per il Verona, visto che si è abbonata per assistere alle partite dei gialloblù dell'Hellas. «Ho tentato di entrare con l'abbonamento della zona sud alla ovest e ce l'ho fatta con estrema tranquillità», dichiara. «All'ingresso, dopo aver visto che l'abbonamento non apriva il tornello hanno fatto una forzatura senza prendermi i dati e sono entrata senza problemi. Come ho verificato dentro lo stadio, poi, era possibile passare da un settore all'altro senza difficoltà».
Sara e Alberto fanno notare poi che «le uscite di emergenza non erano presidiate, tanto che sul lato est una era bloccata pure dai motorini parcheggiati davanti. Attenzione, le uscite di emergenza dello stadio non hanno i maniglioni anti-panico che permettono una fuga immediata, ma sono cancelli chiusi da lucchetti e se non è presente una persona con la chiave in mano come abbiamo fatto da anni noi, non è possibile uscire ed evacuare lo stadio in caso di pericolo». Altri rilievi riguardano il numero di steward presenti, «di gran lunga inferiore agli anni scorsi», dicono i giovani.
Ma perché questa situazione? L'Hellas Verona, come L'Arena ha riportato nei giorni scorsi, ha da poco cambiato la gestione affidando il reclutamento del personale steward a a Sicurint Group, da due anni main sponsor del Verona. Prima il servizio era coordinato da Ferruccio Taroni, addetto alla sicurezza, che continua a svolgere l'incarico per il Chievo Verona con i precedenti steward, circa 200, che operavano anche per il Verona. La gestione vera e propria del servizio, per l'Hellas, da quest'anno è però stata assunta dalla società, tramite due addetti alla sicurezza (la Sicurint, come detto, svolge solo il reclutamento). «La gestione del servizio è stata da poco presa in mano da noi direttamente e quindi stiamo affrontando degli inevitabili disguidi», ci dice Federico Bosi, responsabile marketing dell'Hellas Verona, «ma nell'arco di tre-quattro partite contiamo di andare a regime e di far funzionare tutto al meglio».E.G.

Hellas e Ac Zevio: Amarcord in campo con le vecchie glorie
ZEVIO. Al memorial Paolo Pasquali è stato presentato il libro «Emozioni in bianco e nero»
La squadra di Fanna e Bagnoli ha regalato 5 gol e tanti colpi di scena

30/08/2011
All'insegna dell'amarcord la decima edizione del memorial Paolo Pasquali, disputato nello stadio comunale intitolato alla medaglia d'oro al valor militare Leo Todeschini.
Il trofeo calcistico tra squadre primavera di club di prima grandezza (Torino, Udinese, Chievo, Hellas Verona, Vicenza, Atalanta, Cittadella Padova e dell'Albinoleffe) ha fatto un tuffo all'indietro mettendo amichevolmente a confronto vecchie glorie dell'Hellas Verona e dell'Ac Zevio. Tra gli altri, Fanna, Bagnoli, Sacchetti, Penso e Marangon sono tornati a indossare i tacchetti contro una ventina di ex bianconeri avvicendatisi sul tappato erboso. A dispetto delle preoccupazioni sulla tenuta cardiocircolatoria degli uomini in campo, nutrite della presidentessa dell'Ac Zevio Emanuela Cantù, è stata piena di colpi di scena la partita in due tempi di mezz'ora ciascuno diretta dall'arbitro Carlo Squizzato. Alla fine del batti e ribatti le vecchie glorie dell'Hellas hanno messo a segno 5 reti, lo Zevio una sola su iniziativa di Diego Bortoli, capo cannoniere bianconero di tutti i tempi.

Il memorial in ricordo del figlio del presidente onorario dell'Ac Zevio, Ottavio Pasquali, ha poi messo sul piatto «Emozioni in bianco e nero», il libro di Cristian Canazza che ripercorre la storia del calcio bianconero dalla fondazione, nel 1925, ai giorni nostri. Ottantasei anni rivissuti attraverso testimonianze dei protagonisti, fotografie divenute patrimonio del paese, articoli di giornale, risultati, classifiche, presenze e goal di ciascun giocatore.
Ai posti d'onore giocatori che rimarranno per sempre nel firmamento del calcio zeviano: Benito Bissoli, Marcello Saccardo, Giovanni Zamperlini, Ermes Dal Pozzo, Giuseppe Tuppini, Aurelio Marconcini, Renzo Cantù, Gianalberto Zamboni, Giancarlo Pegorari, Giovanni Mani, Fabiano Busti, Gianni Bazzoni. L'ultima parte del libro verte invece sull'affollato mondo giovanile del calcio zeviano, con le foto di tutti i ragazzi che ne compongono il fertile vivaio. L'uscita del volume di 300 pagine con ben 600 foto prevalentemente in bianco e nero, sottolinea anche il passaggio in Promozione dello Zevio al termine dell'ultimo campionato, dopo il lungo testa a testa con il Virtus, squadra contro cui i bianconeri alla fine hanno prevalso sul campo neutro di Caldiero. Il memorial Pasquali ha fornito la passerella ideale per premiare squadra e dirigenti. I riconoscimenti per l'acquisizione dell'ambito traguardo sono stati assegnati dal sindaco Paolo Lorenzoni e dall'assessore allo Sport Michele Caneva, presenti i presidenti avvicendatisi alla guida dello Zevio negli ultimi decenni: Renzo e Piarluigi Cantù, Piero Centomo, Francesco Vesentini e Gianni Zambonini.

«Il salto di categoria durante il mio primo anno di presidenza è stata una bella soddisfazione», commenta Emanuela Cantù. «Il libro di Canezza, tra l'altro, sottolinea nell'ultimo capitolo la galoppata verso la Promozione che lo Zevio conquistò per la prima volta nel 1950, presidente mio nonno Bruno. Il volume lo dedico a lui e a mio padre Renzo, dai quali ho ereditato la passione per il calcio». P.T.
FONTE: LArena.it


Mandorlini: "Vittoria che ci rende orgogliosi"
01/09/2011 - 00:57
"Una volta in vantaggio era imperativo chiudere la gara. Pensiamo già al prossimo impegno, sarà un campionato lungo e difficile"
CASTELLAMMARE DI STABIA – “Sapevamo che sarebbe servito equilibrio in virtù delle difficoltà che questa partita comportava, siamo contenti e questa vittoria ci rende orgogliosi”. Analizza così il successo ottenuto dai gialloblù sul campo della Juve Stabia Andrea Mandorlini.

“Prima del fischio d’inizio ho visto la distinta avversaria – continua il tecnico -, secondo cui i campani avrebbero giocato con una sola punta. Noi avevamo già deciso di schierare il rombo a centrocampo con due attaccanti, una volta in vantaggio era imperativo chiudere la gara perché sono state create molte occasioni. Pensiamo già al prossimo impegno, sarà un campionato lungo e difficile per tutti. La rosa si è fortificata con la conquista della promozione dalla Prima Divisione, sono felice che l’idea non sia cambiata nonostante il salto di categoria”.

Il mercato ha permesso al club di Via Torricelli di rinforzarsi notevolmente: “Bjelanovic lo conosco bene, lo portai in Romania nella scorsa stagione, fornirà un’altra alternativa a Ferrari e Gomez. Mareco garantisce più solidità nella zona centrale della difesa, Lepiller rappresenta un alteriore tassello di qualità per il pacchetto avanzato”.
Ufficio Stampa

Juve Stabia-Hellas Verona 1-2
31/08/2011 - 22:37
Prima vittoria scaligera nel campionato bwin: le reti nel primo tempo di Ferrari ed Hallfredsson permettono agli uomini di Mandorlini di superare i campani
CASTELLAMMARE DI STABIA - A due mesi di distanza dal ritorno della finale play-off, l'Hellas torna in Campania con l'obiettivo di voltare pagina dopo il ko nella sfida d'esordio col Pescara. Succede tutto nel primo tempo: vantaggio scaligero firmato Ferrari, Mbakogu riporta in carreggiata i padroni di casa, ma è Hallfredsson a decidere la partita con un destro dal limite.

Mandorlini effettua alcuni cambi rispetto alla previsioni della vigilia, schierando Tachtsidis e Galli dal 1', coi rientri di Abbate e Gomez dopo la squalifica. Braglia si affida ad un folto centrocampo, con Mbakogu terminale offensivo.

PRIMO TEMPO. Pronti-via ed al 2' Hallfredsson dalla bandierina trova Abbate, solo a centro area, stacco di testa a lato dell'ex Piacenza. Mbakogu imbecca Mezavilla sulla destra, diagonale debole dal vertice dell'area che Rafael controlla. Scaligeri in vantaggio al 7' con Ferrari: discesa di Hallfredsson che effettua un traversone basso, Gomez sfiora la palla, la punta trentina batte Colombi con un tiro preciso. Galli scambia sulla trequarti e scocca il mancino dai venti metri (17'), la sfera termina alta. Conclusione pericolosa dei padroni di casa al 24' con Biraghi: l'esterno scuola Inter sfiora dal limite il palo alla destra di Rafael. Su punizione ci prova nuovamente l'ex Pergocrema (28'), collo esterno fuori misura. I campani pareggiano i conti al 34' con Mbakogu, abile a trafiggere Rafael grazie ad un preciso diagonale, ma la formazione scaligera risponde immediatamente (37'). Sugli sviluppi di un calcio d'angolo il destro dal limite di Hallfredsson viene deviato, la palla sbatte sul palo e supera Colombi.

SECONDO TEMPO. Insidioso tiro-cross di Biraghi dalla sinistra (48'), nessuna delle punte campane interviene per il tap-in e la palla attraversa tutta l'area di rigore. Botta da posizione centrale di Ferrari (54') alta sopra la traversa. Incornata di Mezavilla (56') solo a centro area, palla fuori. Gomez difende la sfera ed appoggia per l'accorrente Esposito, destro verso il primo palo respinto in angolo da Colombi (57'). Discesa di Hallfredsson (70'), l'islandese assiste Ferrari, destro str ozzato bloccato in due tempi dal portiere campano. Preciso traversone rasoterra di Abbate (74'), la difesa spazza via prima che le punte scaligere chiudano l'azione. All'80' Biraghi imbecca Zaza in velocità, tocco sul fondo dell'attaccante scuola Atalanta. Tunnel di D'Alessandro a Biraghi (84'), passaggio in area per Ferrari che appoggia ad Hallfredsson, mancino centrale respinto da Colombi. Al 92' destro velleitario dai venti metri di Savio, Rafael controlla.

Juve Stabia-Hellas Verona 1-2
Marcatori: 7' Ferrari, 34' Mbakogu, 37' Hallfredsson

Juve Stabia: 18 Colombi; 20 Fabbro, 6 Scognamiglio, 29 Dicuonzo, 33 Balzandeddu (61' 10 Tarantino), 13 Biraghi; 4 Cazzola, 21 Danucci (46' 14 Savio), 23 Scozzarella (23' 60 Zaza), 34 Mezavilla; 9 Mbakogu.
A disposizione: 90 Seculin, 3 Zito, 8 Davi, 11 Raimondi.
Allenatore: Piero Braglia

Hellas Verona: 1 Rafael; 13 Abbate, 5 Ceccarelli, 22 Maietta, 25 Scaglia; 8 Russo, 77 Tachtsidis, 16 Galli (46' 4 Esposito), Hallfredsson; 21 Gomez (82' 14 D'Alessandro), 9 Ferrari.
A disposizione: 12 Nicolas, 20 Doninelli, 27 Berrettoni, 33 Pugliese, 57 Natalino.
Allenatore: Andrea Mandorlini

Arbitro: Davide Massa (Sez. arbitrale di Imperia)
Note. Ammoniti: Fabbro, Dicuonzo, Russo. Espulsi: -. Recupero: 1’-3’. Spettatori: 8.000 circa
Ufficio Stampa

Le Noci alla Cremonese, Dusatti alla Sambonifacese
31/08/2011 - 19:13
L’attaccante passa al club lombardo in prestito con diritto di riscatto mentre il portiere classe ’94, è stato ceduto ai rossoblù in prestito
VERONA – Si chiude con due movimenti in uscita la sessione estiva del calciomercato per l’Hellas Verona.

Definiti in ogni particolare i trasferimenti di Giuseppe Le Noci alla Cremonese e di Alessandro Dusatti alla Sambonifacese.

L’attaccante passa al club lombardo in prestito con diritto di riscatto, mentre il portiere classe ’94, l’anno scorso tra le fila degli Allievi Nazionali, è stato ceduto ai rossoblù in prestito.
Ufficio Stampa

In gialloblù anche Victor Hugo Mareco
31/08/2011 - 18:33
Dopo Bjelanovic e Lepiller un altro rinforzo per la formazione scaligera. Il difensore paraguayano arriva in prestito dal Brescia
VERONA - Dopo Bjelanovic e Lepiller un altro rinforzo per i gialloblù arriva negli ultimi minuti della sessione estiva del calciomercato.

Perfezionato il trasferimento di Victor Hugo Mareco, in prestito dal Brescia. Il difensore paraguayano classe '84 ha collezionato con la maglia lombarda 201 presenze in campionato tra Serie A e B.
Ufficio Stampa

Calciomercato, Bjelanovic e Lepiller all'Hellas Verona
31/08/2011 - 17:04
Dianda alla Ternana, Ravelli alla Castellana, Ciotola al Como, L. Esposito alla Virtus Borgo Venezia, risoluzione consensuale per Vriz
VERONA - Nell'ultimo giorno della sessione estiva del calciomercato il club scaligero ha definito alcuni movimenti in entrata ed uscita.

Si trasferiscono all'Hellas Verona Sasa Bjelanovic, a titolo definitivo dall'Atalanta, e Matthias Lepiller, in prestito con diritto di riscatto della metà dalla Fiorentina. Salif Dianda passa alla Ternana in prestito, Gian Marco Ravelli alla Castellana a titolo definitivo, Nicola Ciotola al Como in prestito con diritto di riscatto, Luca Esposito alla Virtus Borgo Venezia a titolo definitivo, mentre è stata perfezionata la risoluzione consensuale con Giovanni Vriz.
Ufficio Stampa

Campagna abbonamenti, siamo in 10.323
30/08/2011 - 20:21
Sono proseguite anche nella giornata di martedì le sottoscrizioni per le partite casalinghe dei gialloblù nel campionato bwin
VERONA - Sono proseguite martedì, presso lo sportello n.1 del "Bentegodi", le sottoscrizioni per la campagna abbonamenti 2011/12 dell'Hellas Verona.

Raggiunta quota 10.323 per le gare casalinghe della formazione scaligera.
Ufficio Stampa

Dichiarazioni del presidente Martinelli
30/08/2011 - 12:52
"Non è possibile che gli sforzi fatti personalmente, nell’intento di portare avanti la società nel migliore dei modi, vengano puntualmente criticati"
VERONA – Nella mattinata di martedì il presidente Giovanni Martinelli ha rilasciato alcune dichiarazioni ad hellasverona.it: “Se si presenta l’occasione, cedo la società al primo che passa. Non è possibile che gli sforzi fatti personalmente, nell’intento di abbassare il più possibile le spese di gestione per portare avanti la società nel migliore dei modi, vengano puntualmente messi sotto i riflettori per essere criticati. Per quanto riguarda la gestione degli steward, è chiaro come un avvicendamento alla conduzione del servizio possa portare alcuni disguidi nel corso delle prime fasi; in passato dovevamo far fronte, per questo tipo di lavoro, ad una spesa di circa cinquecentomila euro a stagione, ora i costi sono praticamente dimezzati. Serve un po’ di tempo per perfezionare diversi aspetti, ma ogni scelta viene ponderata ed attuata solo per il bene del club. Se l’esborso per questo servizio fosse stato ridotto sin dall’inizio, l’Hellas Verona avrebbe potuto disporre di più di un milione di euro. Non condivido la decisione di mettere ogni volta in cattiva luce la società, se chi esprime costantemente giudizi è davvero così bravo, può prendere il mio posto. Siamo consapevoli delle carenze riscontrate, ma stiamo lavorando di giorno in giorno per crescere ed offrire sempre un servizio adeguato e soddisfacente. Non occorre che chi forniva il proprio contributo nella gestione precedente ci dica quello che dobbiamo fare o indichi le imperfezioni emerse: se chi fa queste annotazioni è veramente valido, si presenti alla società per mettere a disposizione la propria esperienza ed aiutare il nuovo personale. In chiusura vorrei dire che mi sembra stupido sperperare seimila euro, l’equivalente di sessanta abbonamenti escluse le tasse, per degli ululati nei confronti di un avversario di colore che ha fatto solo il suo dovere. E’ ora di finirla, in questo modo si sprecano risorse utili al club a causa di comportamenti contrari alla nostra etica”.
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it





[OFFTOPIC]
VITA DA EX: Il 29enne Beppe PISANU ingaggiato dal PRATO, Sam DALLA BONA rescinde col NAPOLI e firma un ingaggio annuale col MANTOVA...
BASKET: Europei al via in Lituania, per l'ITALIA c'è la SERBIA
MERCATO SERIE A: JUVE dall'AMBURGO ecco ELIA! ZARATE in prestito all'INTER.
CALCIO INGILTERRA: A DI CANIO, tecnico dello SWINDON, non va giù la sconfitta, rissa col 'suo' centravanti...
ATLETICA LEGGERA: Paura per gli atleti del salto con l'asta! Gli atrezzi si spezzano...
RECORD ASSOLUTO DI ZAMPARINI patròn del PALERMO: PIOLI a casa ancor prima di esordire in campionato...

CALCIOMERCATO, ZARATE IN PRESTITO ALL'INTER
Mercoledì 31 Agosto 2011 - 18:57
MILANO - Zarate, attaccante della Lazio, va in prestito all’Inter, questo è quanto appena annunciato da Sky Sport. Tutto è nato da un sms dello stesso Zarate a Moratti, dove il giocatore ha detto che avrebbe rinunciato a una parte dell’ingaggio.
L'Inter avrà il diritto e non l’obbligo di riscatto, cifra che sale a 15,5 milioni di euro. Sfuma quindi il passaggio di Palacio all’Inter.
Il presidente del Genoa Enrico Preziosi avrebbe rinunciato all'offerta nerazzurra di 10 milioni per cedere Palacio all'Inter. Quindi l'Inter ha deciso di prendere Zarate.

«La mia prima scelta è stata quella di venire all'Inter, abbiamo lottato per arrivare qui, ora devo dimostrare quanto valgo». Lo ha detto il neo acquisto dell'Inter, Mauro Zarate, uscendo dagli uffici del vicepresidente neroazzurro Rinaldo Ghelfi. «Sono molto contento - ha proseguito Zarate - ho voglia di allenarmi e far bene. L'Inter è una grande squadra, la trattativa? È stata dura. Non ho nessun messaggio per Lotito e Reja. All'Inter ci sono tanti argentini, è bello che sia così, parlerò presto con loro».

DI CANIO, RISSA IN DIRETTA COL SUO CENTRAVANTI VIDEO
Mercoledì 31 Agosto 2011 - 11:47
Ultimo aggiornamento: 11:49
LONDRA - Non bastava la sconfitta. Per Paolo Di Canio c'è stata anche una rissa. Tensione e nervi tesi al termine della sconfitta casalinga dello Swindon contro il Southampton. Dopo l'eliminazione in Carling Cup Di Canio ha avuto un acceso confronto a bordo campo con il suo stesso centravanti, Leon Clarke. Tutto puntualmente ripreso dalle telecamere. Di Canio, tecnico dello Swindon (club inglese della Football League Two) aspetta Clarke all'ingresso del tunnel, gli si avvicina e lo abbraccia. I due scambiano qualche parola, ma l'attaccante si libera dalla stretta del manager italiano. «Non mi tirare», gli intima Clarke quando Di Canio lo prende per la maglia spingendolo verso lo spogliatoio. La situazione sembra tranquillizzarsi, ma una volta nel sottopassaggio per gli spogliatoi, inizia il secondo round. Nuovo confronto tra i due a base di spintoni e manate, interrotto solo dall'intervento degli steward dello stadio.

Ritornata la calma Clarke si è rifiutato di rientrare negli spogliatoi e ha lasciato lo stadio in maglietta e pantaloncini. E anche Di Canio ha preferito disertare la rituale conferenza stampa, abbandonando lo stadio da un'uscita secondaria. Così a spiegare l'accaduto è toccato al presidente dello Swindon, Jeremy Wray: «C'è stato un litigio tra Leon e il preparatore atletico - il racconto di Wray -. Quando Leon è uscito dal campo Paolo ha cercato di risolvere la questione negli spogliatoi. C'è stato un fraintendimento che si è trascinato nel tunnel. Qui la tensione è esplosa perchè c'era frustrazione da entrambe le parti». A proposito di Di Canio, il presidente gli ha comunque confermato la piena fiducia nonostante l'eliminazione dalla Carling Cup e soprattutto una partenza negativa in campionato (League Two, quarta divisione inglese): una sola vittoria e quattro sconfitte.

JUVENTUS, ECCO ELIA -FOTO. ORA SI CERCA UN DIFENSORE
Mercoledì 31 Agosto 2011 - 11:54
TORINO - La Juventus comunica di aver perfezionato l'accordo con l'Amburgo per l'acquisto a titolo definitivo del calciatore olandese Eljero Elia. Il contratto prevede un corrispettivo di 9 milioni pagabili in tre rate, dal momento del rilascio del transfer internazionale al 31 gennaio 2013. Il valore di acquisto - precisa una nota della società bianconera - potrà incrementarsi di 1 milione al raggiungimento di determinati obiettivi sportivi nel corso della durata contrattuale. Juventus ha sottoscritto con lo stesso calciatore un contratto di prestazione sportiva quadriennale.

BASKET, AL VIA GLI EUROPEI. AZZURRI CONTRO LA SERBIA
Martedì 30 Agosto 2011 - 21:12
VILNIUS - Saltato un turno nel 2009, l'Italia del basket torna sul palcoscenico del Campionato Europeo per ritrovare una strada che da qualche sembra smarrita. L'esordio nel torneo del gruppo allenato da Simone Pianegiani, domani contro la Serbia argento due anni fa, è davvero duro ma l'intero girone degli azzurri è, a detta di tutti, difficile. Il programma del torneo prevede poi una raffica di partite, cinque in sei giorni, e metterà a dura prova nervi e muscoli. Nella conferenza stampa della vigilia, il coach Pianigiani guarda comunque con una certa serenità al confronto di apertura, conscio che conterà poco per la classifica del girone. «L'Italia ha dimostrato di avere una propria identità in questo periodo - ha detto -. È già capitato che un pizzico di emozione ci abbia guastato gli esordi, come al Torneo di Rimini, ma è anche vero che la squadra ha dimostrato di saper reagire e la nostra crescita va misurata anche nei momenti di difficoltà. Se anche dovessimo prendere uno schiaffone dai serbi, domani non si decide al 90% il passaggio del turno. L'avversario è molto forte, ti da le extramotivazioni per fare l'impresa e ti permette di non deprimerti se finisci sotto».

La Serbia ha un suo sistema, basato soprattutto sulla difesa e sul contropiede, al quale va aggiunto tanto talento individuale. «Il suo gioco è caratterizzato da una durezza e da una costanza difensiva che rischiano di stritolarti piano piano - ha spiegato l'allenatore - La nostra idea è di rimanere aggrappati alla partita e poi di provare a dare una svolta». La squadra allenata da Dusan Ivkovic è un gruppo giovane ma molto collaudato. In buona parte replica il gruppo che vinse l'argento due anni fa e che al Mondiale è arrivato vicina alla finale. I tre azzurri della Nba - Andrea Bargnani, Marco Belinelli e Danilo Gallinari - sono pronti alla sfida: «Il nostro è un girone molto difficile - dice il giocatore dei Raptors - ma noi siamo pronti. Siamo una squadra atipica e questo sarà il nostro punto di forza. Qui dobbiamo confrontarci contro i migliori e ben venga la Serbia come prima partita, ma anche le altre avversarie non sono facili. Non dimentichiamo che Lettonia e Israele, che tutti considerano squadre di livello inferiore, ci hanno battuto lo scorso anno». «Abbiamo dimostrato nei tornei di preparazione si essere una squadra - ha affermato Gallinari - e che riusciamo a giocare con una chimica ben precisa. Abbiamo una nostra identità e siamo concentrati e tranquilli». Sui tre cavalieri 'americanì sono concentrate le speranze di tutti e Belinelli lo sa: «Abbiamo trascorso un mese importante ed ora si comincia -ha detto la guardia di New Orleans - Siamo sereni e sappiamo che questo è il nostro momento. Giusto quindi avere attenzioni e magari anche critiche». L'Italia, dopo l'esordio con la Serbia, affronterà giovedì la Germania e venerdì la Lettonia. Dopo un giorno di riposo, il girone si concluderà con due incontri, domenica con la Francia e lunedì con Israele.

MONDIALI, PAURA PER ATLETI: ASTE SI SPEZZANO -VIDEO
Martedì 30 Agosto 2011 - 09:49
Ultimo aggiornamento: 09:51
Paura e brividi per il russo Dmitry Stardubtsev e il ceco Jan Kudlica. Durante la finale mondiale del salto con l'asta maschile ai Mondiali di Daegu si sono rotte le aste. Quella di Kudlica si è spezzata in fase di slancio e l'atleta è fortunatamente atterrato sul materasso procurandosi solo un graffio sul fianco sinistro. Kudlicka, un po' impaurito, ha subito riprovato a saltare la misura di 5,75 metri. Quella di Starodubtsev si è spezzata nello stesso punto del ceco: per lui una forte contusione al polso destro, ma nessuna ferita grave.

FONTE: Leggo.it


NOTIZIE UFFICIALI
UFFICIALE: Andrea Pisanu al Prato
31.08.2011 11:35 di Giacomo Giuseppini
Fonte: acprato.it
Il Prato mette a segno un grande colpo in questo ultimo giorno di mercato. Si tratta dell'esterno Andrea Pisanu classe 1982, con passati importanti in serie A, nel Cagliari, Hellas Verona, Parma e Bologna (75 presenze totali condite da 8 gol, due dei quali di pregevole fattura segnati a Juventus e Milan), può ricoprire sia il ruolo di esterno offensivo che di mezzapunta. Pisanu, 29 convocazioni nelle nazionali giovanili e 25 presenze, 178 cm per 72 kg di peso forma, sarà a disposizione del tecnico, Vincenzo Esposito per la prossima stagione e sarà presentato insieme a tutto l’organico biancazzurro, stasera in Piazza del Comune di Prato.

FONTE: TuttoLegaPro.com


LEGA PRO
ESCLUSIVA TMW - Napoli, Dalla Bona rescinde ed è del Mantova
31.08.2011 15.05 di Matteo Bursi
Samuele Dalla Bona (30) è un nuovo giocatore del Mantova. Il centrocampista ha rescisso poco fa il contratto che lo legava al Napoli ed è passato a costo zero al club virgiliano. Per l'ex giocatore di Atalanta e Verona un contratto annuale con il Mantova.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#Primiero 2017, tutti i dettagli

Hellas Verona premiato in Piazza dei Signori

Wallpapers gallery