HELLAS VERONA rivoluzionato: GIBELLINI difende il suo operato e chiede una pazienza che è finita da tempo; perplessità nonostante i nuovi arrivi...

Pubblicato da andrea smarso giovedì 2 settembre 2010 11:56, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento


'GIBO' DIFENDE IL SUO OPERATO E RINGRAZIA MARTINELLI
GIBELLINI difende il suo lavoro sostenendo di aver portato in gialloblù giocatori inseguiti anche da Club di A e che, pur non essendo stato in campionato l'inizio che tutti si aspettavano, è molto fiducioso nella squadra che ha costruito assumendosi ogni responsabilità su di essa... Ha voluto probabilmente rassicurare tutti, ancora una volta, che non c'è da preoccuparsi e che la squadra saprà esprimersi al meglio dandole tempo e pazienza: pur augurando a lui (ma sopratutto all'HELLAS) con tutto il cuore di aver ragione non è possibile non notare come una squadra che nella passata stagione aveva pur sempre dominato fino alla fine sia stata letteralmente smantellata e che (anche se per motivi diversi) quella che andiamo a vivere è la quarta rivoluzione in quattro stagioni di C1! Certo non si può accusare la società di immobilismo ma in ogni progetto degno di questo nome dopo le fondamentali fasi di analisi e sviluppo arriva la fase di 'finitura e produzione' in cui ci si aspettano dei risultati (più o meno positivi a seconda della bontà del progetto stesso) in un arco di tempo ragionevole (e qui entra in gioco la pazienza).

Ora tutto stà nel capirsi anche col progetto-VERONA: non può essere che ogni volta ci sia stata una fase di analisi sviluppo sbagliata (disastroso il 2007-2008, così così il 2008-2009) e certamente influisce in maniera determinante anche il capitale investito ma è proprio per questo che dopo 3 anni di Lega Pro e dopo essere arrivati ad un passo dalla promozione con una squadra oggettivamente all'altezza, non si può chiedere ancora pazienza! Sono tutte 'storie' già trite e ritrite, ascoltate da anni a Verona e se ripetute dall'arrivo di BONATO potevano ancora avere un senso, perchè all'indomani di un 7° posto ottenuto con una squadra costruita al risparmio e piena di giovani, ora quel senso è più che mai difficile da afferrare: analisi e sviluppo erano andati di bene in meglio con l'arrivo a Gennaio di DI GENNARO e DALLA BONA ed i frutti finali (col senno di poi e sopratutto spalmati in un lasso temporale di due anni) c'erano stati eccome! Dunque perchè una gestione così 'spregiudicata'? Proprio non era possibile trattenere almeno gli elementi che nella stagione scorsa avevano dimostrato di valere categorie superiori (COMAZZI, PUGLIESE e RANTIER su tutti)? Non era meglio valutare con più 'accortezza' situazioni limite (LE NOCI-FERRARI sono davvero così più forti di DI GENNARO-COLOMBO-SELVA)?

Ecco... Questo è quello che probabilmente si contesta ai dirigenti scaligeri e al 'Gibo' che è e rimane un ottimo direttore sportivo (ma che forse si poteva risparmiare quel «... ci vuole freddezza nell'analisi. E' chiaro che comunque questa è una squadra che non sarà rivoluzionata»); inoltre il nuovo corso sulla chiarezza con i tifosi che era stato uno dei cavalli di battaglia di BONATO ha via via lasciato il posto a 'sotterfugi' e cose poco chiare iniziate con il ruolo dell'A.D. Benito SICILIANO ritiratosi dai giochi, poi ritornato ma non ufficialmente, poi uscito finalmente allo scoperto e proseguite con il 'caso COMAZZI' relegato in panchina nonostante l'ottima metà campionato disputata, il 'caso CECCARELLI' che dopo aver sbagliato tempi e modi ha guadagnato anch'egli la panchina e l'oggetto misterioso Hakim KHADREJNANE fenomeno solo sulla carta dal momento che è arrivato (in prova per una pura formalità a sentire il suo agente), ha seguito la preparazione estiva con la prima squadra a Fosse e poi è scomparso nel nulla! Magari prima di chiedere ancora pazienza, ancora fiducia e ancora tempo, si cominci con il dire le cose come stanno (o almeno fornire ogni tanto spiegazioni credibili) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


VOCI INCONTROLLATE: MARTINELLI SI VUOLE RITIRARE ANZI NO!
...Anche tutte queste chiacchiere intorno alla dirigenza non fanno bene come non ha mancato di sottolineare giustamente GIBELLINI «Vorrei dare merito al presidente di aver fatto un grosso sforzo economico per rinforzare l'Hellas e mettere a tacere chi puntualmente mette in giro voci destabilizzanti. Il Verona è vivo e vegeto, vuole arrivare dove merita sotto la guida di Martinelli» ma pettegolezzi a parte, una scelta comunicativa più chiara e tempestiva da parte della società in certe situazioni (vedi ragionamento sopra) non guasterebbe! Certo è che con PICHLMANN, 400mila euro al GROSSETO e triennale da 200mila a stagione al giocatore, il patròn MARTINELLI non ha certo agito al risparmio e che se la salute lo sosterrà (si è pure sentito che vorrebbe mollare anche causa problemi in questo senso) non abbiamo dubbi che agirà al meglio, alla faccia di gufi e seminatori di zizzania vari... Tantopiù che dal nord-ovest (Crema) sarebbe in arrivo un imprenditore che entrerebbe in società a dare una mano al presidente: si tratterebbe di BERGAMELLI, già proprietario del PERGOCREMA (si è liberato dalla fine della stagione scorsa) e già associato all'HELLAS in passato... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

L'album fotografico di Hellas Verona 0-2 Como in aggiornamento

'COLPO DI CODA' NEL MERCATO SCALIGERO
Dopo gli acquisti di HALLFREDSSON, VERGINI e sopratutto (a pochi minuti dalla fine) di PICHLMANN che nei sogni di tutti dovrebbe risolvere l'atavico problema del gol che affligge i nostri da tempo, ecco anche lo svincolato Robert Cavalheiro ANDERSON 27enne difensore esterno sinistro brasiliano che sarà l'alternativa a SCAGLIA (o forse anche il titolare) sulla fascia mancina. Vanta un paio di presenze in Serie A (con COMO e TREVISO) e 4 in Serie B ma la maggioranza della sua carriera s'è spesa sopratutto sui campi di C1 e C2; me lo ricordo con la maglia del VENEZIA contro l'HELLAS nel 2008-2009 ed è reduce dall'esperienza con la REGGIANA (26 presenze 3 gol) nell'ultima stagione... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Radiografia del Gol gialloblù 2010/2011
GiocatoreAmic.CoppaCamp.Tot.
MARTINA RINI--11
FERRARI51-6
LE NOCI41-5
SCAPINI5--5
SELVA4--4
CANGI4--4
BERRETTONI3--3
TORREGROSSA3--3
GARZON2--2
PAGHERA1--1
VRIZ1--1
MANCINI1--1
DI GENNARO1--1
ABBATE1--1
SCAGLIA1--1

GIOCO PRONOSTICI:
Zampata a sorpresa di Bridget che lascia tutti di stucco e con i suoi pronostici strampalati (ma spesso corretti) lascia tutti con un palmo di naso e ottiene 7 punti col titolo di campionessa di giornata; posto d'onore per Bruni campione 2008-2009. Sfigadoni io Gex e Sandro con la miserrima quota di un punto! Forza HELLAS e sotto con le giocate della terza giornata! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CLASSIFICA DI GIORNATA
7 - Bridget
6 - Bruni
3 - Pose
2 - Ark, Gede
1 - Gex, Sandro, Smarso

CLASSIFICA GENERALE
11 - Bridget
08 - Ark, Bruni
07 - Pose
06 - Smarso
04 - Gede
03 - Gex, Sandro

CLASSIFICA PRECEDENTE
6 - Ark
5 - Smarso
4 - Bridget, Pose
2 - Gede, Gex, Sandro

CAMPIONI DI GIORNATA
Bridget, Ark (1)

SFIGADONI DI GIORNATA
Sandro, Gex (2)
Smarso, Gede (1)

RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Bridget (7)
Max. numero di pronostici azzeccati: Ark (5)
Max. numero di risultati azzeccati: Bridget, Bruni (3)
Punteggio minimo in una giocata: Gex, Sandro, Smarso (1)


ALBO D'ORO CAMPIONI
2009/2010 Martino
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


[DICONO]
Il diesse GIBELLINI presenta i nuovi acquisti: Per PICHLMANN «...La trattativa si è chiusa veramente alla fine della sessione, il presidente del Grosseto ci ha invitato a parlare dell'austriaco alle 18:15. E' arrivato anche Vergini, giocatore di cui si parla un gran bene e che credo sarà una sorpresa. Non butta mai via un pallone pur essendo un difensore, giocava in Serie A in un club importante, può avere uno spessore per il futuro gialloblù. L'islandese Hallfredsson è un centrocampista completo, in grado di segnare diverse reti. Tutti i nuovi arrivi hanno in comune il fatto di essere dei bravi ragazzi. Anderson conosce bene il nostro calcio, mi sembra una persona seria e piena di volontà. Mi ha sorpreso l'entusiasmo di Pichlmann, è forte in lui il desiderio di far bene qui» (HellasVerona.it)

[ALTRE NEWS (IN ALLEGATO)]
GIOVANILI HELLAS: Ho beccato 'stà news dove tale Michele SERVA, centrocampista 17enne cresciuto nelle giovanili del RIETI, è approdato in casa gialloblù ma a dire il vero dicono anche che la Beretti è seguita da TOMMASI (oltre che da COLELLA)... Stilati i gironi anche ATALANTA, BRESCIA e CREMONESE per i baby gialloblù.
GIRONE A: Il punto dopo la seconda giornata...

CALCIO GRECIA: Calciatore espulso perde la testa, butta a terra un avversario e gli molla un calcione alle costole.

[IN BREVE A PIÉ PAGINA]
FORMULA 1: Fra un anno o due ALEMANNO promette un GP intracittadino a Roma!
CALCIO GRECIA: Calciatore espulso perde la testa, butta a terra un avversario e gli molla un calcione alle costole.
VITA DA EX: Sam DALLA BONA riparte dall'ATALANTA! RAJCIC (Portato in Italia dall'HELLAS VERONA 2000-2001 in Serie A e mai sceso in campo) dal BARI di VENTURA al BARLETTA con ANSELMI. 'Sandokan' MALESANI torna in pista! Allenerà il BOLOGNA in Serie A appenda 'abbandonato' da un altro ex della panchina dell'HELLAS: franco COLOMBA...

[RASSEGNA STAMPA]
ALTRE NEWS
Pergocrema, Bergamelli vuole l'Hellas?
01.09.2010 17:30 di Claudio Gallaro
Negli ultimi giorni di mercato all'Atahotel Executive di Milano si è sparsa la voce secondo cui Stefano Bergamelli sarebbe interessato ad acquistare un pacchetto azionario dell'Hellas Verona. Il giovane e ambizioso imprenditore bergamasco, già proprietario del Pergocrema dal 2007 al 2010, entrerebbe nel club scaligero in maniera progressiva, affiancando inizialmente l'attuale azionista di riferimento Giovanni Martinelli.

FONTE: TuttoLegaPro.com


Notizie - Lazio nord
Calcio
I talenti crescono a Rieti Michele Serva al Verona
Alessandra Pasqualotto
Segna il suo goal più bello il reatino Michele Serva che in questi giorni è approdato nelle file del Verona. Il centrocampista ha 17 anni e proviene dalla scuola calcio del Rieti dove ha militato dal 2000. Negli anni della sua mini carriera calcisitica è stato seguito da Gennaro Isaia, Stefano Chiaretti, Marco Pompili e Giuseppe Marella con la supervisione di Hirfan Pengili. Oggi il talento Michele Serva è pronto a sbarcare in casa dell'Hellas Verona Lega Pro, tra i giocatori della Primavera guidata da Damiano Tommasi, ex giocatore della Roma, e Colella. Manterrà il suo ruolo di centrocampista in questa esperienza. Soddisfatti anche i genitori di Michele con Sandro Serva tra i più noti ristoratori della provincia e contitolare del ristorante La Trota a Rivodutri.
01/09/2010

FONTE: IlTempo.it


Un doppio Riva per il colpo esterno del Como: espugata Verona!
lunedì 30 agosto 2010
Uno-due. Una doppietta micidiale, tremenda, mortifera per le ambizioni del Verona di Giannini, ora mestamente ultimo a zero punti. Il Como ringrazia Riccardo Riva per i tre punti portati a casa questa sera dal Bentegodi di Verona con merito nel posticipo della seconda giornata del campionato. 2-0 per gli azzurri ed è un colpaccio notevole dopo il ko della gara inaugurale in casa con il Ravenna. Un Como mandato in campo da Garavaglia e Brevi con il solo Cozzolino in avanti, ma in supporto un ottimo Villar Rodriguez, molto mobile e motivato. Bene anche la difesa dopo il vantaggio.

Primo tempo senza particolari sussulti. Il Verona ci prova, ma non trova mai la porta. L'ex Le Noci è mobile, ma poco concreto. Pericolo con Ferrari al 40esimo, ma Castelli non si fa sorprendere. Le Noci sfiora il palo due minuti dopo. La svolta nella ripresa. Dopo che, in avvio, Rodriguez va vicino al gol. La rete la trova il forte centrocampista azzurro dopo una azione di Cozzolino respinta dalla difesa veronese: il suo tiro a fil di palo (minuto 56) è velenoso e micidiale. Como in vantaggio. Che mantiene bene. Non sbanda e controlla. Ancora Riva, a tempo scaduto (93esimo), trova il raddoppio con un gran tiro da fuori area che si insacca sotto la traversa. Festa azzurra, delusione gialloblu. Verona contestato dai propri tifosi (10.000 sugli spalti stasera).

Il Como sale a tre punti in classifica e lascia lo spettro del bassofondo. Domenica, al Sinigaglia, arriva il Pergocrema.

FONTE: CiaoComo.it


31 Agosto 2010
Calcio Iª Div. A - 2ª giornata: il punto
di Marco Magli
Nessuna squadra a punteggio pieno dopo le prime due giornate di campionato. Sorprende in negativo il Verona, unica compagine inchiodata a zero. La squadra scaligera, tra le favorite per la promozione, non è riuscita nell’intento di riscattare la debacle di Pagani; nel posticipo serale di lunedì i gialloblu sono usciti dal ‘Bentegodi’ con un rotondo e inaspettato 0-2 contro il Como di Garavaglia.

Ma è un Verona cresciuto, almeno per quello che concerne la prestazione ma sprecone, mentre la squadra lariana ha saputo concretizzare al meglio le proprie occasioni, nella ripresa la doppietta vincente di Riva, al minuto undici e a tempo ormai scaduto. In Alessandria- Cremonese, uno dei match clou della giornata, in troppi hanno perso la testa, gara nervosa dove si son registrati ben quattro espulsioni (tre nelle file grigiorosse: Stefani, Gervasoni e Bianchi mentre nei grigi l’ex Marchesetti) e due rigori, sempre a favore dei piemontesi. Vittoria degli uomini di Sarri che porta la firma dell’esperta punta Artico, che fallisce il primo rigore colpendo la traversa al 1’st, ma alla seconda chiamata dal dischetto, al 30’st, realizza la rete che vale tre punti pesanti.

Termina in parità l’altra sfida di cartello tra Reggiana e Spezia, tanti ex in campo, e non solo: da Guidetti, Saverino e Beppe Alessi negli emiliani mentre nello Spezia il Direttore Sportivo Massimo Varini (che a Reggio è nato e ci abita), fino a Padoin, lo stesso Grammatica e anche mister Fulvio D’Adderio, giocatore della Reggiana ventidue anni orsono. Al “Giglio” una bella partita fra due squadre che hanno dimostrato tutto il loro valore. Un tempo a testa a livello di occasioni. Primo tempo di marca granata, i locali riescono anche a portarsi in vantaggio al 18’ con il difensore di scuola Fiorentina Aya. Nella seconda frazione di gioco in evidenza la squadra ligure che trova il pareggio tramite l’autorete di Iraci che, nel tentativo di bloccare un’azione di Colombo, insacca alle spalle del compagno Offredi. Si tratta del secondo pareggio consecutivo per entrambe le squadre.

Reagisce alla grande il Gubbio di Torrente che, dopo la batosta di Cremona, sfoga la rabbia sul malcapitato Sud Tirol, in dieci dall’ottavo minuto per l’espulsione di Cascone (fallo da ultimo uomo, in presenza di chiara occasione da gol), seppellendolo di reti, 4-0. Tutta la squadra eugubina ha girato a meraviglia, sugli scudi Sandreani, il bomber argentino Gomez, autore di una doppietta e il portiere Lamanna che ha respinto il rigore di Campo sul punteggio di 2-0. Altra vittoria interna della giornata è quella del Pavia sulla Paganese, firmata Tarantino al 30’pt. Sconfitta di misura per la Paganese che esce a mani vuote dal “Fortunati” in un match comunque equilibrato dove al 44’pt si è verificato l’episodio che ha condizionato la gara ai danni dei campani: Esposito, già ammonito, si prende il secondo cartellino giallo e lascia i suoi sotto di un gol e con un uomo in meno. Tre punti davvero importanti per i ticinesi.

Vittoria esterna del Lumezzane che sbanca l’Arechi di Salerno con la rete dell’attaccante bulgaro Galabinov al 29’st, ma la Salernitana esce tra gli applausi nonostante il risultato negativo. L’impegno non è bastato, ora i tifosi granata aspettano anche i risultati, a cominciare dal prossimo turno, a Bolzano. Terminano in parità Ravenna- Bassano, Pergocrema- Sorrento e Spal- Monza. Dopo aver interrotto la striscia di quattordici gare senza vittoria, retaggio della scorsa stagione, al Ravenna non riesce il ritorno al successo al ‘Benelli’.

Glielo impedisce un buon Bassano, che porta a casa un pareggio meritato. Reti nel primo tempo, vantaggio romagnolo con Catturano al 36’ e pareggio dell’ex palermitano La Grotteria al 40’. Reti inviolate al ‘Mazza’ dove il Monza è apparso meglio degli estensi, e ai punti avrebbe meritato qualcosa in più; anche al ‘Voltini’ la partita è terminata senza reti, la gara ha offerto alcune emozioni, aldilà dello zero a zero finale, il Pergocrema ha fatto di più come mole di gioco, ma costieri più pericolosi, come quando al 48’st Russo ha salvato il risultato sulla deviazione di testa di Pignalosa.

FONTE: RealSports.it


Giovedì 02 Settembre 2010
«Verona, fidati di noi»
Anderson, Hallfredsson e Vergini caricano l'Hellas
di Mario Padovani
SANDRA’ - Volti stranieri per l’Hellas. Sono quattro: uno non c’è ancora (Thomas Pichlmann ha sostenuto ieri le visite mediche, sarà presentato domani). Un altro è arrivato a sorpresa: Robert Cavalheiro Anderson, svincolato dalla Reggiana, esterno sinistro con una buona confidenza con il gol. C’era anche lui, così, a Sandrà, il giorno dopo la chiusura del mercato. «Da due settimane ero in contatto con il Verona. Sono qui e trovo una grande realtà. L’inizio del campionato è stato sfavorevole, ma ci rialzeremo già a Monza», le sue prime parole in gialloblù. Con lui, ecco Emil Hallfredsson. Islandese, mezzala mancina dalla forte muscolarità, l’Hellas l’ha prelevato dalla Reggina, in prestito con diritto di riscatto. L’anno scorso - la proprietà del cartellino sempre dei calabresi - era in Inghilterra, al Barnsley. «Ma ho giocato anche in Norvegia e in Svezia. Ho accumulato esperienza, quella che voglio mettere al servizio del Verona», dice lui. E continua. «Sono all’Hellas per conquistare la promozione. Voglio la serie B. La partenza della stagione è stata difficile? Lo so, ho visto. Ma dobbiamo reagire immediatamente. Questa è una squadra di valore e lo dimostrerà». Infine, ecco Santiago Vergini. Ventidue anni, argentino, viene dall’Olimpia Asuncion, blasonato club del Paraguay. Dice. «Verona è un’opportunità importantissima per me. Mi sono formato nel vivaio del Velez Sarsfield, sono un difensore che abbina la personalità e la grinta». Un identikit che fa al caso dell’Hellas, in un momento complicato da superare.
Vergini non si intimorisce. «Questa è una società da serie A», la sua carica. Intanto, oggi, comincia la campagna abbonamenti, dopo che è iniziata la distribuzione delle tessere del tifoso (ne sono state richieste più di novemila). Per sottoscrivere i rinnovi ci si deve presentare allo sportello numero 1 dello stadio Bentegodi, aperto in orario continuato dalle 10,30 alle 18,30. Da venerdì 10 settembre via alla vendita libera. (ass)

Giovedì 02 Settembre 2010
Il ds: «Ci rifaremo in fretta»
Gibellini non ha dubbi: «Abbiamo allestito una squadra di alto livello»
VERONA - Ha chiuso in volata, Mauro Gibellini. Il direttore sportivo dell’Hellas è soddisfatto di quanto fatto sul mercato. «Il primo riconoscimento - precisa subito - va fatto al presidente Martinelli: ha investito molto e ci ha permesso di allestire una squadra di alto livello». Nessun dubbio, per il Gibo, sulla qualità degli ultimi innesti effettuati. «Vergini è un giovane di cui si parla molto bene e farà vedere quanto vale. Pichlmann è il rinforzo che abbiamo sempre cercato per l’attacco. Hallfredsson è un centrocampista che cercavano in serie A e che ha scelto il Verona. Anderson è un giocatore che ha eccellenti doti».
Ma l’Hellas deve riprendersi in fretta. «Abbiamo perso le prime due partite. Con il Como poteva andare molto meglio. Ci rifaremo». (M.Pad./ass)

Mercoledì 01 Settembre 2010
In gialloblù anche Hallfredsson dalla Reggina e l’argentinoVergini
Il Verona corre ai ripari: preso bomber Pichlmann
L'attaccante arriva dal Grosseto alla corte di Giannini

di Mario Padovani
VERONA - L’Hellas va a fondo, dopo la sconfitta con il Como (zero punti e ultimo posto in classifica alla seconda di campionato) e la dirigenza gialloblù corre ai ripari, nell’ultimo giorno di mercato.
Acquisti e cessioni. A Milano, il ds del Verona Mauro Gibellini in mattinata, chiude con la Reggina per il centrocampista islandese Emil Hallfredsson, che arriva in prestito con diritto di riscatto. Stessa formula per il ventiduenne difensore centrale argentino Santiago Vergini, prelevato dai paraguayani dell’Olimpia Asuncion. Ma il colpo che l’Hellas voleva a tutti i costi arriva in coda: Thomas Pichlmann, attaccante austriaco è un nuovo giocatore dell’Hellas, arriva a titolo definitivo dal Grosseto, che lo libera dopo aver ingaggiato Soncin dal Padova. Campisi va a Monza, Anselmi al Barletta, mentre Ravelli finisce alla Villacidrese. Resta Andy Selva, e con lui Scapini e Vriz.

La crisi. Trovare un antidoto all’avvio da brividi dell’Hellas? C’è Giuseppe Giannini che spiega di «aver visto dei progressi. Dispiace che ci sia un clima difficile intorno alla squadra». Mentre Emanuele Berrettoni commenta: «Dobbiamo rispondere sul campo, e non a parole. Dobbiamo ancora smaltire, forse, delle scorie della scorsa stagione. Ma stiamo migliorando». Prosegue il trequartista. «Abbiamo tutte le possibilità per uscire da questo momento». Nel frattempo, in ambito dirigenziale, si parla di contatti con imprenditori lombardi per un ingresso in società al fianco di Giovanni Martinelli: circola il nome dell’ex numero uno del Pergocrema, Stefano Bergamelli.

Giudice sportivo. Sul Verona si è abbattuta anche la mano pesante del giudice sportivo, che ha squalificato per due turni sia Scaglia che Abbate, il primo espulso nel finale con il Como, il secondo per aver rivolto, dalla panchina, frasi offensive all’indirizzo dell’arbitro. All’Hellas è stata anche comminata una multa di 1.500 euro per l’accensione di fumogeni e l’esplosione di un petardo. Domenica, trasferta a Monza, e sarà una vera prova della verità. (ass)

FONTE: Leggo.it


01/09/2010 - 17:52
Presentati Vergini, Anderson ed Hallfredsson
Prime interviste per i tre giocatori, giunti in riva all'Adige al termine della sessione estiva del calciomercato
SANDRA' - Chiusa la sessione estiva del calciomercato, sono diversi i volti nuovi visti a Sandrà in virtù del lavoro svolto dalla dirigenza scaligera. Di fronte a microfoni, taccuini e telecamere prime parole da gialloblù per Santiago Virgini, Robert Anderson ed Emil Hallfredsson: i tre hanno raccontato alla stampa locale la prime sensazioni dopo il completamento delle rispettive trattative.

Primo a presentarsi a Sandrà il difensore argentino, reduce da una positiva avventura in Paraguay: "Sono arrivato ieri, la società mi ha accolto molto bene. Sono felice, mi è stata data una possibilità importante in un club prestigioso. Calcisticamente mi sono formato nel Velez, passando poi all'Olimpia Asuncion, dove ho trascorso un anno. Mi piace giocare con molta personalità, senza trascurare la cura della manovra. Un punto di riferimento attuale nel mio ruolo potrebbe essere Lucio, atleta che stimo molto".

Da dieci anni è ormai in Italia il brasiliano Anderson, che ha militato in diverse formazioni trovando anche l'esordio nella massima serie: "Sono fiero della mia scelta. Sul terreno di gioco occupo la corsia di sinistra sia in difesa che a centrocampo, cercherò di mettermi a disposizione del tecnico fin da subito. Uno dei ricordi più belli che posso citare è la vittoria del campionato con la Reggiana, oltre alla scorsa stagione nel suo complesso. Come l'Hellas siamo arrivati ai play-off, venedo superati dal Pescara. Nella mia carriera ho sempre cercato di imparare qualcosa dai compagni, l'unico rammarico è quello di essermi infortunato all'età di vent'anni, ai tempi del Genoa. Impiegai un pò per recuperare. Quest'anno non è iniziato nel migliore dei modi, tuttavia ritengo ci siano i presupposti per ribaltare la situazione. Per noi è un onore essere qui, cercheremo di ottenere subito i tre punti".

In chiusura alcune battute del primo giocatore islandese nella storia dell'Hellas: "Inutile nascondere la mia felicità, voglio fare bene e centrare la promozione. In un centrocampo a tre occupo la zona sinistra, punto molto sulle qualità fisiche e tecniche. Ho esordito in Italia con la Reggina, custodisco un bel ricordo di quell'esperienza, non solo per il gol segnato a Buffon contro la Juve. Ora serve una scossa, siamo convinti dei nostri mezzi. Penso di poter dare un valido supporto al gioco della nostra squadra".
Ufficio Stampa

Gibellini: "Allestito un organico di alto livello"
01/09/2010 - 18:22
"Vorrei dare merito al presidente di aver fatto un grosso sforzo economico per rinforzare l'Hellas. Il club è vivo e vegeto, vuole arrivare dove merita"
SANDRA' - Terminato il calciomercato, non si è fatta attendere una prima analisi da parte del direttore sportivo Gibellini, autore di diverse operazioni in entrata ed uscita per definire la conformazione dell'organico di mister Giannini.

L'acquisto di Pichlmann è stato messo a segno in extremis: "La trattativa si è chiusa veramente alla fine della sessione, il presidente del Grosseto ci ha invitato a parlare dell'austriaco alle 18:15. E' arrivato anche Vergini, giocatore di cui si parla un gran bene e che credo sarà una sorpresa. Non butta mai via un pallone pur essendo un difensore, giocava in Serie A in un club importante, può avere uno spessore per il futuro gialloblù. L'islandese Hallfredsson è un centrocampista completo, in grado di segnare diverse reti. Tutti i nuovi arrivi hanno in comune il fatto di essere dei bravi ragazzi. Anderson conosce bene il nostro calcio, mi sembra una persona seria e piena di volontà. Mi ha sorpreso l'entusiasmo di Pichlmann, è forte in lui il desiderio di far bene qui".

Il giudizio sull'operato è ampiamente positivo: "Abbiam preso giocatori inseguiti da formazioni di Serie A, ad un club di Prima Divisione non si poteva chiedere altro. Vorrei dare merito al presidente di aver fatto un grosso sforzo economico per rinforzare l'Hellas e mettere a tacere chi puntualmente mette in giro voci destabilizzanti. Il Verona è vivo e vegeto, vuole arrivare dove merita sotto la guida di Martinelli".

Tutto l'ambiente si aspetta un'inversione di tendenza rispetto alle sfide con Paganese e Como: "Il lato negativo di questo periodo sono state le prime partite. Nell'ultima sfida si è visto parte del gioco voluto da Giannini, con scambi veloci a terra. La fine del mercato permette di lavorare con tranquillità, era questione di tempo. Ce ne assumiamo la responsabilità, abbiamo deciso di dare una svolta, vogliamo che il tecnico possa operare serenamente compattando il gruppo. Un inizio in salita era previsto, anche se non a tal punto. Ritengo che l'organico sia di alto livello per la categoria".
Ufficio Stampa

31/08/2010 - 15:18
Berretti, definita la composizione dei gironi
I gialloblù affronteranno anche Atalanta, Brescia e Cremonese. L’esordio ufficiale della squadra di Colella è fissato per sabato 18 settembre

01/09/2010 - 18:29
Sandrà, seconda seduta in vista del Monza
Mercoledì allenamento pomeridiano: riscaldamento, lavoro in palestra, tattica difensiva ed offensiva, conclusioni a rete e partitella finale

01/09/2010 - 12:34
Un altro rinforzo per l'Hellas: Robert Cavalheiro Anderson
L'esterno mancino, reduce dall'esperienza con la Reggiana, ha firmato un contratto annuale con opzione

01/09/2010 - 12:13
Campagna abbonamenti ai nastri di partenza
Sottoscrizioni presso lo sportello n. 1 dello stadio "Bentegodi" dal lunedì al venerdì dalle 10:30 alle 18:30, ed il sabato dalle 9:30 alle 12:30

FONTE: HellasVerona.it


[OFFTOPIC]

FORMULA 1: Fra un anno o due ALEMANNO promette un GP intracittadino a Roma! CALCIO GRECIA: Calciatore espulso perde la testa, butta a terra un avversario e gli molla un calcione alle costole. VITA DA EX: Sam DALLA BONA riparte dall'ATALANTA! RAJCIC (Portato in Italia dall'HELLAS VERONA 2000-2001 in Serie A e mai sceso in campo) dal BARI di VENTURA al BARLETTA con ANSELMI. 'Sandokan' MALESANI torna in pista! Allenerà il BOLOGNA in Serie A appenda 'abbandonato' da un altro ex della panchina dell'HELLAS: franco COLOMBA...
F1, ALEMANNO: "DAL 2012 O 2013 GRAN PREMIO A ROMA"
«Il Gran Premio a Roma si farà. Se le certezze non esistono questa è una promessa molto solida». Così il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha risposto, durante la trasmissione Unomattina, a chi gli chiedeva se la capitale avrà il Gran Premio di Formula 1. Il sindaco ha ammesso che «ci sono ancora dei problemi perchè bisogna trovare un'intesa piena con gli abitanti dell'Eur ma nel 2012 o 2013 ci sarà un Gran Premio di Formula 1 fisso a Roma». Alemanno ha specificato che si tratta «del secondo Gran Premio perchè non verrà preso il posto di quello di Monza

GRECIA, VIENE ESPULSO E PERDE LA TESTA - VIDEO
Ha dell’incredibile quanto accaduto durante una partita di un campionato minore in Grecia. Un giocatore viene espulso dall’arbitro per doppia ammonizione: la reazione susseguente è a dir poco da galera! Prima butta a terra l’artefice della sua espulsione e poi lo colpisce con un violento calcio sulle costole. Inevitabile la rissa tutti contro uno !!

FONTE: Leggo.it


SERIE A
UFFICIALE: Bari, parte Rajcic
Fonte: www.asbari.it
© foto di ALBERTO LINGRIA
Approda in Lega Pro Prima Divisione il centrocampista croato Ivan Rajcic (29), uno dei tanti "esuberi" presenti nella rosa di Giampiero Ventura, che nel 2010/11 vestirà la maglia del Barletta. Il giocatore, in scadenza di contratto con il club biancorosso, ha militato in carriera anche tra le file di Hajduk Spalato, Hellas Verona, Chieti, Frosinone, Taranto, conseguendo anche qualche breve apparizione con la casacca delle rappresentative giovanili croate (tre presenze nell'Under-18, una nell'Under-20). Il giocatore era da tempo presente nel "taccuino dei partenti" del direttore sportivo del Bari, Guido Angelozzi.

ALTRE NOTIZIE
Atalanta, Dalla Bona: "Dea torniamo insieme in Serie A"
Fonte: Nicolò Schira per TuttoAtalanta.com
Un Samuele Dalla Bona decisiamente raggiante ed in forma smagliante quello che abbiamo incontrato nei saloni dall'Ata hotel Executive di Milano sede ufficiale del Calciomercato dove a sorpresa ad un ora abbondante dalla sirena finale con il suo procuratore Andrea D'Amico l'ex centrocampista di Chelsea, Milan e Napoli he sottoscritto l'accordo che lo riporta a Bergamo a distanza di un decennio da quando non ancora maggiorenne era migrato a Londra a caccia del sogno chiamato Premier League.

Sam quali sono le sensazioni che ti accompagnano ora che sei ufficialmente un giocatore dell'Atalanta?
"Sono molto carico di tornare a Bergamo - confida, in esclusiva, ai microfoni di TuttoAtalanta.com - una soluzione che sino a ieri era assolutamente inaspettata. Vengo da un paio di annate non esaltanti e ho dunque tanta voglia di rimettermi in gioco. Poi l'Atalanta è una piazza importante con un pubblico fantastico, ho letto che c'erano ventimila persone alla prima di campionato in B conto il Vicenza, pazzesco...(sorride ndr)".

L'ultima stagione a Verona come è andata?
"Sono partito bene disputando cinque gare consecutive e segnando un gol nei Playoff, però le cose non sono andate come mi aspettavo".

Conosci già qualcuno dei tuoi nuovi compagni?
"Conosco quelli dei tempi del settore giovanile, gli altri li conoscerò in questi giorni. Non vedo l'ora di iniziare ad allenarmi con loro, sono un gruppo già consolidato nel quale cercherò di entrare in punta di piedi facendomi trovare pronto appena il mister mi chiamerà in causa".

Hai già avuto occasioni di parlare con mister Colantuono?
"Non ci ho ancora parlato direttamente, comunque di fama lo conosco, inoltre me ne hanno parlato tutti bene".

Che obiettivo ti poni per questa stagione?
"Quello di centrare la promozione perchè la piazza di Bergamo merita un palcoscenico come la Serie A e a livello personale punto a rilanciarmi tornando a giocare con continuità".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Malesani è il nuovo allenatore del Bologna
Sarà l’ex tecnico di Parma e Siena Alberto Malesani il nuovo allenatore del Bologna. Reduce da qualche esperienza negativa, a Bologna cerca il rilancio puntando sul gioco, la vera specialità di uno scienziato del calcio

FONTE: TeleSanterno.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Maglie HELLAS su eBay

Gadget dell'Hellas Verona su Amazon!



#CesenaVerona Setti

Il Verona è in Serie A

Wallpapers gallery