HELLAS VERONA 0-2 COMO: Gara sconcertante dei gialloblù che dominano nel possesso palla ma non riescono proprio a tirare in porta. Mercato: Arriva HALFREDDSON!

Pubblicato da andrea smarso martedì 31 agosto 2010 00:29, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento

HELLAS VERONA 0-2 COMO
...E la perplessità che aveva accompagnato i gialloblù fino a questa sciagurata gara si trasforma in preoccupazione: il VERONA che doveva imporre il suo gioco, vincere e divertire si ritrova incredibilmente ultimo con 0 punti in classifica, 2 sconfitte in 2 gare ed una campagna acquisti che, dopo aver praticamente smantellato la squadra che nella stagione scorsa era rimasta in testa al campionato fino all'ultima gara, al momento è perlomeno discutibile: dov'è il famoso uomo-gol? Davvero COLOMBO e DI GENNARO (per non parlare di RANTIER) non facevano più comodo? Che ci fa SELVA in tribuna e 'quel' FERRARI in campo? Vogliamo parlare del 'caso CECCARELLI' che, giorno dopo giorno assomiglia sempre più al 'caso COMAZZI' della scorsa stagione? E KHADREJNANE, il fenomenale nuovo NASRI? A poche ore dalla chiusura del calciomercato con PICHLMANN e ALFREDSSON in arrivo la sensazione è che a questa squadra manchi ben altro anche solo per avvicinarsi all'HELLAS dell'anno scorso (che pure aveva stentato nelle prime gare) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

LA GARA
GIANNINI, forse 'scottato' dall'infelice esordio di Pagani, cambia modulo e si affida ad una formazione più equilibrata sopratutto al centro del campo dove ESPOSITO, protetto e sostenuto ai lati da RUSSO e MARTINA RINI, torna a fare il playmaker molte volte ammirato nella passata stagione. A sorpresa capitan CECCARELLI è tenuto in panca: paga l'inaspettata uscita di Sabato scorso (e tutto quello che ne è seguito)? Ad ogni modo la coppia di centrali formata da ABBATE e MAIETTA non lo fa certo rimpiangere (almeno nel primo tempo); terzino destro è ancora CAMPAGNA (nonostante CANGI si sia perfettamente ripreso dall'infortunio che lo aveva appiedato contro la PAGANESE) mentre dalla parte opposta agisce SCAGLIA. BERRETTONI è schierato da trequartista dietro i 'soliti' LE NOCI e FERRARI nel 4-3-1-2 che permette all'HELLAS di dominare nel possesso palla senza però mai tirare in porta! E proprio qui stà l'ormai atavico problema: senza l'uomo gol non si va da nessuna parte e se è vero che LE NOCI è stato il capocannoniere del Girone A nella passata stagione è vero pure che FERRARI, abituato a giocargli accanto da tempo, non ha mai segnato tantissimo (a parte i 19 goal nell'ormai lontana stagione 2003-2004 in Eccellenza col SALÒ) e nel PERGOCREMA che, per inciso, si è salvato per il rotto della cuffia ne ha fatti solo 2 in 14 gare... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Nel primo tempo i lariani sono vittime di un VERONA spigliato che propone delle buone trame ma non riesce a centrare la porta, al 17° LE NOCI penetra in area e viene atterrato da un avversario: per l'arbitro è tutto regolare nonostante la bordata di fischi dei 10.000 presenti al 'Bentegodi', il tiro successivo di BERRETTONI è stoppato dallo stesso centravanti a terra. L'HELLAS insiste con LE NOCI, BERRETTONI e l'ottimo MARTINA RINI ma al momento di finalizzare i limiti s vedono tutti; al 40° capita a FERRARI l'occasione d'oro ma il centravanti ex PERGO, lentissimo nel controllo, sciupa clamorosamente facendosi recuperare. 2 minuti più tardi è ancora LE NOCI (ancora imbeccato da MARTINA RINI) a provarci ma il suo tiro finisce a lato.

Il secondo tempo si apre come s'era chiuso il primo ma, dopo i deboli tentativi gialloblù, al 56° arriva la frittata servita da RIVA su ribattuta della retroguardia gialloblù. Il COMO passa in vantaggio, il pubblico scaligero (giustamente) rumoreggia ma non smette di sostenere la squadra che però da quel momento si disunisce, forse bloccata dalla paura e dalla sfiducia. Al 65° GIANNINI tenta il tutto per tutto sostituendo 3 giocatori: CANGI per CAMPAGNA, ABBATE per CECCARELLI ma sopratutto MARTINA RINI per SCAPINI. Il VERONA con 3 attaccanti puri ed un trequartista non da però segni di miglioramento e anzi subisce un'espulsione all'88° quando SCAGLIA si fa espellere per eccessive proteste a causa di un altro rigore non assegnato dall'arbitro dopo l'atterramento in area di FERRARI. La gara si chiude in beffa per gli scaligeri 'uccellati' in contropiede al 93° ancora con RIVA: finisce in contestazione con i tifosi dell'HELLAS ad applaudire gli avversari e più di qualcuno scommetto ad urlare PER FAVORE PIETÀ! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

LE SENSAZIONI
Gli ottimisti sosterranno che in fondo il VERONA è stato sfortunato, che non ha fatto vedere palla agli avversari (gol negli unici tiri in porta a parte), che ci potevano essere due rigori (uno su SCAGLIA ed un altro in finale di gara su FERRARI) e che se sul finire del primo tempo FERRARI e LE NOCI non si 'mangiavano' quei gol... I pessimisti ribatteranno che la squadra di quest'anno non ha esaltato in due gare e non esalterà certo per le restanti 32, ci si dovrà accontentare, per ben che vada, di un'anonima metà classifica per poi attuare l'ennesima 'tabula rasa' a Luglio... La verità come sempre starà probabilmente nel mezzo e la faranno notare i tifosi di buon senso tra perplessità, speranze e rimpianti: inutile piangere sulle decisioni prese (e non) nella passata stagione, inutile chiedere verità (che non potranno venire se non in forma 'annacquata') a proposito reale situazione societaria e sulla sua ripercussione sulle scelte di mercato e la concentrazione dei giocatori (se pure il capitano chiede spiegazioni), manteniamo fiducia piena in MARTINELLI (tanto non c'è scelta) ed ai suoi collaboratori, ogni rivoluzione (ma non c'era modo di evitarla stò giro?) porta con se delle incertezze ed i frutti, se saremo così fortunati da poterli vedere, non arriveranno ne presto ne facilmente! Intanto il VERONA ha appena cominciato la quarta stagione in C1 e, mai come in questo momento, squadra e clima sono state più vicine all'atmosfera che si respirava alla prima con COLOMBA... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[DICONO]
GIANNINI sulla prestazione dell'HELLAS contro il COMO «La prestazione c'è stata, abbiamo dominato per 70 minuti e solo l'arbitro ci ha negato almeno il pareggio... Non accampo scuse il rammarico è l'aver preso gol negli unici due tiri dell'avversario. Lo spogliatoio è unito, ho chiesto alla squadra di alzare la testa e sono sicuro che i ragazzi lo faranno anche se manca qualche rinforzo ma so che dietro le quinte stanno lavorando per procurarcelo. Dobbiamo rimanere calmi e ribaltare una situazione che non è certo positiva» (Radio Verona) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[LE ALTRE DEL GIRONE]
Nessuna squadra del Girone A a punteggio pieno alla seconda giornata: La CREMONESE cade a casa dell'ALESSANDRIA in una partita 'scoppiettante' con 2 rigori dati ai padroni di casa e 4 espulsi (3 fra i grigiorossi), il GUBBIO strapazza il SUDTIROL con una doppietta di GOMEZ TALEB, vince di misura il PAVIA sulla PAGANESE ed il LUMEZZANE a casa della SALERNITANA. Pari tra PERGOCREMA-SORRENTO, RAVENNA-BASSANO, REGGIANA-SPEZIA e SPAL-MONZA [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Milan Jovanovic fantastic goal from half field 70 meterSem calção! Neymar fica só de cueca contra o GoiásRacing Santander Vs FC Barcelona 0 -1 Gol Leo Messi

[IN BREVE]
SERIE A E VITA DA EX: FICCADENTI, BOGDANI, COLUCCI e PAROLO col CESENA bloccano la ROMA di CASSETTI. PULZETTI e ALMIRON fanno perdere la JUVE contro il BARI. Passo falso casalingo dell'UDINESE di GUIDOLIN mentre COLOMBA si separa dal BOLOGNA (che pareggia nel posticipo con l'INTER) ancor prima di cominciare il campionato!
FORMULA 1: In un GP del Belgio dominato dall'incertezza meteo HAMILTON esce vincitore su WEBBER e KUBICKA; quarta la rossa di MASSA frittata di VETTEL e di ALONSO nel finale dopo una gara difficile...
CONVOCAZIONI NAZIONALE: PRANDELLI fa tornare PIRLO, PAZZINI E GILARDINO, non BALOTELLI che è infortunato (ma trova il modo di sfasciare la sua R8 andando all'allenamento). ZACCHERONI TORNA IN PANCA! Allenerà la nazionale del GIAPPONE...
SERIE B: Il LIVORNO risucita a casa dell'ALBINOLEFFE, il TORINO perde anche a CITTADELLA, il NOVARA batte la TRIESTINA ed il WiCenza distrugge il PORTOGRUARO.
MONDIALI BASKET: La FRANCIA sorprende la SPAGNA campione in carica, gli USA 'sotterrano' la CROAZIA.
LIGA SPAGNOLA: MOURINHO stecca la prima col REAL il BARÇA stende il RACING SANTADER.
PREMIER LEAGUE: Il CITY perde su rigore al 94°! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

Roma-Cesena 0 0 HighlightsUdinese-Genoa 0 1 HighlightsBruno Mineiro marca um golaço pelo Atlético/PR, mas é invalidadoMILAN - LECCE 4-0 - Ampia Sintesi HD Highlights

[RASSEGNA STAMPA]
RISULTATI E CLASSIFICHE
1^ Divisione, girone A: risultati e marcatori di oggi [2^ giornata]
29.08.2010 18:02 di Andrea Zalamena
Alla fine del secondo turno nessuna squadra è a punteggio pieno. La Cremonese cade in casa dell'Alessandria in una partita caratterizzata dalle molte espulsioni: Artico sbaglia un primo penalty, non fallendo però il secondo. Il Lumezzane sbanca Salerno con un gol di Galabinov. Poker del Gubbio sul SudTirol, anche in questo caso non è mancata l'espulsione e l'errore dal dischetto per gli altoatesini. Quattro i pareggi.

Alessandria-Cremonese 1-0 75' Artico su rigore (A) [Artico (A) sbaglia un rigore al 46'. Espulsi Marchesetti (A), Stefani, Gervasoni e Bianchi (C)]

Gubbio-SudTirol 4-0 2' Gomez (G), 37' Galano (G), 59' Gomez su rigore (G), 90' Donnarumma (G) [espulso Cascone (S) al 7'. Campo (S) sbaglia un rigore al 56']

Pavia-Paganese 1-0 30' Tarantino (Pav) [espulso Esposito (Pag)]

Pergocrema-Sorrento 0-0

Ravenna-Bassano 1-1 36' Caturano (R), 40' La Grotteria (B)

Reggiana-Spezia 1-1 18' Aya (R), 65' autogol di Iraci (R)

Salernitana-Lumezzane 0-1 74' Galabinov (L)

Spal-Monza 0-0

Verona-Como (si gioca lunedì 30 agosto, ore 20:45)

Classifica, dopo 2 giornate: 4 punti Spal, Lumezzane, Alessandria, Pavia e Ravenna, 3 punti Paganese, Cremonese e Gubbio, 2 punti Reggiana, Monza, Sorrento, Spezia e Pergocrema, 1 punto SudTirol, Bassano e Salernitana, 0 punti Verona* e Como*. *una partita in meno

Prossimo turno (domenica 5 settembre 2010): Como-Pergocrema, Cremonese-Spal, Gubbio-Ravenna, Lumezzane-Alessandria, Monza-Verona, Paganese-Bassano, Pavia-Spezia, Sorrento-Reggiana, SudTirol-Salernitana

CALCIOMERCATO
Virtus Lanciano, sospeso il trasferimento per Di Gennaro
28.08.2010 19:36 di Andrea Zalamena
Fonte: VirtusLanciano
La Virtus Lanciano comunica di non aver potuto inserire tra i convocati per la gara di domenica 29 agosto, con il Benevento, il calciatore Francesco Di Gennaro per ragioni ostative al tesseramento che, al momento, sospendono l’esecutività del trasferimento del calciatore dal Verona alla Virtus Lanciano.

In breve, la vicenda paradossale: il cartellino del calciatore è oggetto di fermo amministrativo dallo scorso mese di giugno per le vicende legate al fallimento del Gallipoli Calcio Srl. Più precisamente, a giugno di quest’anno la Procura di Lecce ha emesso un decreto di sequestro preventivo del 50% del cartellino del calciatore a tutela dei diritti di tutti i creditori del club giallorosso.

La S.S. Virtus Lanciano intende affermare con chiarezza e decisione che si è già attivata e che muoverà tutti i passi necessari, in tutte le opportune sedi, legali e istituzionali, per arrivare a una soluzione tanto equa quanto rapida della situazione; situazione che, anche alla luce della chiusura del calciomercato fissata per il 31 agosto p.v., riveste carattere di urgenza estrema.

CALCIOMERCATO
Verona, in prova Diego Leon dal Las Palmas
28.08.2010 18:00 di Nicolò Schira
Si sta allenando in prova con la formazione di Giannini il centrocampista iberico Diego Leon che nell'ultima stagione ha militato nella Serie B spagnola vestendo la maglia del Las Palmas. Nei prossimi giorni i dirigenti del Verona decideranno se tesserarlo o meno.

FONTE: TuttoLegaPro.com


Comunicati - 28/08/2010
Trasferimento di Di Gennaro sospeso
La S.S. Virtus Lanciano 1924 SRL comunica di non aver potuto inserire tra i convocati per la gara di domenica 29 agosto, con il Benevento, il calciatore Francesco Di Gennaro per ragioni ostative al tesseramento che, al momento, sospendono l’esecutività del trasferimento del calciatore dal Verona alla Virtus Lanciano.

In breve, la vicenda paradossale: il cartellino del calciatore è oggetto di fermo amministrativo dallo scorso mese di giugno per le vicende legate al fallimento del Gallipoli Calcio Srl.

Più precisamente, a giugno di quest’anno la Procura di Lecce ha emesso un decreto di sequestro preventivo del 50% del cartellino del calciatore a tutela dei diritti di tutti i creditori del Club giallorosso.

Alle richieste pressanti di chiarimento da parte della Virtus Lanciano per lo sblocco tempestivo dell’iter amministrativo, alla nostra Società è stato comunicato che la questione non potrà essere affrontata e risolta dal GIP di Lecce prima di martedì 7 settembre, all’indomani di Virtus Lanciano-Foggia (cioè dopo la terza gara di campionato e dopo due gare dall’arrivo dell’atleta a Lanciano).

La S.S. Virtus Lanciano intende affermare con chiarezza e decisione che si è già attivata e che muoverà tutti i passi necessari, in tutte le opportune sedi, legali e istituzionali, per arrivare a una soluzione tanto equa quanto rapida della situazione; situazione che, anche alla luce della chiusura del calciomercato fissata per il 31 agosto p.v., riveste carattere di urgenza estrema.

CHIEDIAMO RISPETTO!
Rispetto per quelle stesse regole che, giustamente, gli Organi di Governo del Calcio chiedono a tutti noi di osservare con rigore e puntualità.

Rispetto per gli investimenti fatti da questa Società.

Rispetto per l’atleta che non vuole altro che riavere la libertà di svolgere serenamente il proprio lavoro.

Rispetto per i nostri Tifosi che sono accorsi in massa a sottoscrivere “tessere del tifoso” e abbonamenti, anche grazie all’entusiasmo suscitato dall’arrivo di Di Gennaro a Lanciano.

Chiediamo, in buona sostanza, che tutto venga chiarito con la indispensabile urgenza e con la dovuta serietà, entro i primi due giorni della prossima settimana.
S.S. VIRTUS LANCIANO 1924 SRL

FONTE: VirtusLanciano.it


Hellas Verona-Como 0-2
30/08/2010 - 22:19
Esordio amaro al "Bentegodi" per gli uomini di Giannini: una doppietta di Riva (56', 93') costringe i gialloblù al secondo ko consecutivo. Espulso Scaglia all'88'
VERONA - Due reti nella ripresa castigano l'Hellas Verona, che dopo due turni resta a quota zero punti. Dopo un primo tempo in cui Berrettoni e compagni non hanno concretizzato la mole di gioco creata, la formazione di Garavaglia ha trovato la forza di reagire andando in gol con Riva.

Mister Giannini cambia l'assetto dei gialloblù dopo il ko di Pagani: difesa a 4 con Maietta ed Abbate centrali, a centrocampo Esposito è affiancato da Russo e Martina Rini. Berrettoni sulla trequarti, a ridosso del tandem Ferrari-Le Noci. Il Como, costretto a rinunciare all'ex Christian Conti, acciaccato, ed all'esterno Fautario, squalificato, manda in campo dal 1' Franco Da Dalt. L'argentino compone con Villar Rodriguez e Fortunato il trio dietro l'unica punta Cozzolino.

Dopo le prime battute la formazione scaligera prende coraggio: conclusione ravvicinata di Le Noci respinta da Castelli, Berrettoni da posizione defilata effettua un tiro-cross impattato da Ferrari ma il tap-in finisce sul fondo (15'). Al 27' Berrettoni trova Martina Rini sulla corsia mancina, il centrocampista tenta il traversone, ottima chiusura di Licata su Ferrari. Sul corner seguente Abbate va in torsione, il numero uno comasco blocca in presa alta (28').

Sempre dal calcio d'angolo Berrettoni appoggia per Scaglia (31'), l'ex Bari spara alto da dentro l'area di rigore. Hellas vicino al vantaggio al 40': Martina Rini taglia l'area di rigore e serve dalla parte opposta Le Noci, Ferrari temporeggia e una volta scoccato il destro manda fuori da posizione ravvicinata. Al 42' il numero dieci gialloblù imbecca Le Noci all'interno dei sedici metri, volè verso il palo lontano che sfiora il palo lontano.

In apertura di ripresa Villar Rodriguez controlla palla batte di destro dal limite, la conclusione termina alta (49'). Al 52' Berrettoni serve sulla corsa Russo, il destro di esterno non impensierisce Castelli. Un minuto dopo l'ex Bassano Virtus verticalizza per Ferrari, tiro fuorimisura. 1-0 ospite al 56', a seguito di un'azione di Cozzolino ribattuta dalla retroguardia gialloblù il centrocampista del Como Riva trafigge Rafael con un destro a fil di palo.

Traversone basso dalla destra di Cangi all'80', la palla attraversa l'area di rigore senza che nessuno riesca a deviare in rete. Gialloblù in dieci all'88' a causa dell'espulsione di Scaglia, reo di aver protestato eccessivamente a seguito di un rigore non assegnato dopo atterramento in area di Ferrari. Lancio dalle retrovie al 91' su cui si avventa Le Noci, il quale prova il pallonetto su Castelli, ma l'assistente segnala fuorigioco. Raddoppio lombardo al 93' ancora con Riva, che dalla distanza trova l'incrocio dei pali.

HELLAS VERONA-COMO 0-2
Marcatori: 56', 93' Riva

Hellas Verona: Rafael; Campagna (65' Cangi), Maietta, Abbate (67' Ceccarelli), Scaglia; Russo, Esposito, Martina Rini (65' Scapini); Berrettoni; Ferrari, Le Noci.
A disposizione: Caroppo, Garzon, Paghera, Mancini.
Allenatore: Giuseppe Giannini

Como: Castelli; Maggioni, Magli, Bossa, Licata; Ardito, Riva; Da Dalt (54' Morandi), Fortunato, Villar Rodriguez (76' Franco); Cozzolino (86' Scardina).
A disposizione: Tornaghi, Ambrogetti, Ossouho, Bardelloni.
Allenatore: Carlo Garavaglia

Arbitro: Vincenzo Soricaro (Sez. arbitrale di Barletta)
Note. Ammoniti: Riva, Ardito, Bossa, Ceccarelli. Espulsi: 86' Scaglia. Recupero: 0'-4'. Spettatori: 10.071
Ufficio Stampa

Giannini: "Possiamo cancellare la gara di Pagani"
28/08/2010 - 16:07
"Serve lucidità nelle disamine, e di conseguenza nei giudizi. Tranquillità, sicurezza e decisione te le danno i tre punti"
SANDRA' - Ad introdurre la sfida di lunedì il tecnico Giuseppe Giannini, consapevole del valore dei tre punti in palio contro il Como. In occasione dello spazio interviste di fine settimana, l'allenatore romano individua la partita di lunedì come un primo punto di rottura rispetto al passato recente: "Ha la stessa importanza delle altre gare iniziali, soprattutto in virtù della nostra falsa partenza. Serve lucidità nelle disamine, e di conseguenza nei giudizi. Abbiamo la possibilità di cancellare la prestazione di Pagani".

I lariani sono reduci da un ko interno col Ravenna: "Giocano con due centrocampisti davanti alla difesa, davanti c'è un giocatore esperto come Cozzolino, oltre allo scuola Roma Scardina. Ci sono fantasia e velocità, le indicazioni che mi sono state fornite parlano di un 4-2-3-1. A prescindere da ciò, dobbiamo essere noi stessi sempre e comunque, in casa e fuori. Al "Torre" siamo riusciti in parte nei primi 20', nonostante un errore di Abbate ed un colpo di testa dei campani. Anche noi abbiamo avuto occasioni, ma il risultato ha dato ragione a loro. A livello psicologico non c'eravamo approcciati bene al match".

Nella scorsa stagione le prestazioni casalinghe hanno penalizzato i gialloblù: "Spero che le cose cambino rispetto al passato. Piano piano succederà, con risultati e convinzioni a livello di gruppo. Tranquillità, sicurezza e decisione te le danno i tre punti".

Come di consueto, durante la settimana sono state più volte mischiate le carte. Tuttavia i cambiamenti non sono all'ordine del giorno: "Più o meno l'idea è la stessa. Alcune volte cerco di apportare modifiche, ora non credo sia il momento. Vedremo più avanti, è presto per svelare le indicazioni. Calma e cautela".
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


[OFFTOPIC]

SERIE A E VITA DA EX: FICCADENTI, BOGDANI, COLUCCI e PAROLO col CESENA bloccano la ROMA di CASSETTI. PULZETTI e ALMIRON fanno perdere la JUVE contro il BARI. Passo falso casalingo dell'UDINESE di GUIDOLIN mentre COLOMBA si separa dal BOLOGNA (che pareggia nel posticipo con l'INTER) ancor prima di cominciare il campionato! FORMULA 1: In un GP del Belgio dominato dall'incertezza meteo HAMILTON esce vincitore su WEBBER e KUBICKA; quarta la rossa di MASSA frittata di VETTEL e di ALONSO nel finale dopo una gara difficile... CONVOCAZIONI NAZIONALE: PRANDELLI fa tornare PIRLO, PAZZINI E GILARDINO, non BALOTELLI che è infortunato (ma trova il modo di sfasciare la sua R8 andando all'allenamento). ZACCHERONI TORNA IN PANCA! Allenerà la nazionale del GIAPPONE... SERIE B: Il LIVORNO risucita a casa dell'ALBINOLEFFE, il TORINO perde anche a CITTADELLA, il NOVARA batte la TRIESTINA ed il WiCenza distrugge il PORTOGRUARO. MONDIALI BASKET: La FRANCIA sorprende la SPAGNA campione in carica, gli USA 'sotterrano' la CROAZIA. LIGA SPAGNOLA: MOURINHO stecca la prima col REAL il BARÇA stende il RACING SANTADER. PREMIER LEAGUE: Il CITY perde su rigore al 94°!
IL BOLOGNA FERMA L'INTER CON UN PAREGGIO -VIDEO
Finisce con un pareggio a reti inviolate l'incontro tra Bologna e Inter. Una bella partita quella al dall'Ara:.i padroni di casa hanno provato caparbiamente a tenere testa alla squadra di Benitez, con un'attenta fase di copertura, contropiede e azioni corali. L'Inter ha prova a scardinare la difesa rossoblu con le sue pregevoli doti nel palleggio e con la sua evidente supremazia tecnica. Sneijder molto mobile, bene Mariga a centrocampo, perfetta la difesa.
Storia diversa nel secondo tempo quando l’Inter comincia a creare occasioni da rete in sequenza. Ottimo Viviano, una traversa ed una conclusione di Eto'o non riescono a sbloccare il risultato.

Milan Jovanovic fantastic goal from half field 70 meterSem calção! Neymar fica só de cueca contra o GoiásRacing Santander Vs FC Barcelona 0 -1 Gol Leo Messi

BARÇA VOLA, MOU STECCA -VIDEO IN INGHILTERRA PERDE IL CITY
Josè Mourinho 'stecca' la prima nella 'Liga': il Real Madrid infatti fa 0-0 sul campo del Maiorca e l'ex tecnico dell'Inter torna dall'isola con più che pensieri che ottimismo. Una scelta giusta comunque l'ha già fatta, decidendo di dare fiducia dall'inizio al giovanissimo Canales, che è stato il migliore in campo dei suoi, prima di venite sostituito da Ozil al 12' st. Troppo lento per essere pericoloso, il Real non è riuscito a creare un'occasione, così Higuain, Cristiano Ronaldo e Benzema (quest'ultimo è entrato anche lui al 12' st) sono rimasti a secco. Ora non è da escludere che Mou insista con il presidente Florentino Perez per avere un altro attaccante (si era fatto, tra gli altri, anche il nome del doriano Pazzini). Mentre il Real Madrid si faceva fermare dal Maiorca, il Barcellona dava spettacolo al 'SardineO' travolgendo per 3-0 il Racing Santander ed uscendo dal campo applaudito dal pubblico avversario. Per la squadra di Guardiola hanno segnato Messi (dopo appena due minuti di gioco), e gli eroi del Mondiale Iniesta e Villa. Così i siti spagnoli titolano che questo è già un «Bar‡a MaraVilla». Questi i risultati della prima giornata della 'Ligà: Hercules Alicante - Athletic Bilbao 0-1 (ieri) Malaga - Valencia 1-3 (ieri) Levante - Siviglia 1-4 (ieri) Deportivo La Coruna - Saragozza 0-0 Espanyol - Getafe 3-1 Real Sociedad - Villarreal 1-0 Osasuna - Almeria 0-0 Racing Santander - Barcellona 0-3 Maiorca - Real Madrid 0-0.

BRASILE, NEYMAR DRIBBLA MA RIMANE IN MUTANDE-VIDEO
Neymar è rimasto letteralmente in mutande. Che avete capito: l’attaccante del Santos non è diventato improvvisamente povero ma il difensore dle Goias, nel tentativo di fermare il talento del Santos, si è aggrappato con gli scarpini ai suoi pantaloncini…

RUSSIA, JOVANOVIC IN GOL DA OLTRE 70 METRI -VIDEO
Un gol da pollo quello che ha preso sabato scorso il portiere del Rubin Kazan Sergei Ryzhikov. L’estremo difensore si è fatto incredibilmente beffare da un tiro da oltre 70 metri del difensore dello Spartak Nalchik Milan Jovanovic. In realtà l’intenzione di Jovanovic era di effettuare un lancio in profondità ma l’errore di misura ha però ingannato il portiere avversario che si è fatto beffare dal rimbalzo alto della palla. Una vera papera! Il match si è poi chiuso sull’1-1.

REAL, MOU SBAGLIA LA PRIMA LA SPAGNA SUBITO CONTRO
«L'esordio del nuovo Real Madrid? Mou mal». Il gioco di parole utilizzato dal quotidiano spagnolo 'As', per descrivere la prima uscita in campionato delle merengue allenate da Josè Mourinho, non può essere frainteso. Lo 0-0 colto da Ronaldo e compagni sul campo del Maiorca di Laudrup ha infatti destato non poche perplessità tra i media spagnoli. «Il Real parte con un passo falso» è uno dei titoli utilizzati da As sulla sua versione on-line. «Mourinho continua a non perdere una partita, ma il calcio del suo Madrid è frustrante» l'accusa mossa allo 'Special One’ nell'editoriale del giornale, che poi paragona le merengue ad una Formula Uno che non è riuscita ad ingranare la marcia in partenza.

SERIE B, VICENZA A VALANGA: TORINO ANCORA SCONFITTO
Risultati della 2/a giornata del campionato di serie B. A Bergamo: Albinoleffe-Livorno 0-3 Ad Ascoli: Ascoli-Modena 1-1 A Padova: Cittadella-Torino 2-1 A Crotone: Crotone-Padova 1-1 A Piacenza: Piacenza-Frosinone 1-1 A Modena: Sassuolo-Grosseto 1-1 A Siena: Siena-Reggina 2-1 A Varese: Varese-Atalanta 0-0 A Vicenza: Vicenza-Portogruaro 4-1 Novara-Triestina 2-0 (ieri) Empoli-Pescara lunedì ore 19

MONDIALI BASKET, SPAGNA KO: USA TRAVOLGONO LA CROAZIA
Parte con una grande sorpresa il Mondiale di basket in Turchia: la Francia ha battuto la Spagna campione in carica per 72-66 nel girone D. Gli Stati Uniti hanno invece surclassato la Croazia con il punteggio di 106-78. Nello stesso girone B il Brasile ha sconfitto l'Iran 81-65, la Slovenia si è imposta sulla Tunisia 80-56. Nel girone A l'esordiente Giordania ha perso solo di misura (76-75) con l'Australia. La Serbia ha travolto l'Angola 94-44. L'Argentina ha superato la Germania 78-74. Nel girone C la Grecia vice campione del mondo ha superato la Cina 89-81, mentre la Russia ha battuto Portorico 75-66. I padroni di casa della Turchia non hanno avuto difficoltà con la Costa d'Avorio, stracciata 86-47. Nel girone D, infine, oltre allo choc della sconfitta spagnola, la Lituania ha vinto contro la Nuova Zelanda 92-79, mentre il Canada ha perso con il Libano 71-81.

ROMA, SOLO 0-0 COL CESENA: GENOA OK CON MESTO -VIDEO
Una prodezza di Mesto, innescata da un inutile fallo di Pasquale, ha dato la vittoria la Genoa al termine di una partita tirata che l'Udinese non meritava di perdere. L'esordio insomma ha portato male ai friulani e al tecnico Guidolin che si era detto emozionato per questo nuovo debutto in terra friulana dopo 12 anni. Ma la formazione di Gasperini è già apparsa un macchina ben oliata, nonostante i tanti cambi e il poco tempo a disposizione. Intanto ha una difesa con i fiocchi dove Ranocchia e Dainelli sono baluardi insormontabili. Il centrocampo ha qualità e quantità con Veloso, Criscito, Milanetto e Rafinha sempre pronti a chiudere e a rilanciare l'azione. E in attacco - nonostante l'uscita anzitempo di Toni per un indolenzimento muscolare - ha varietà e velocità. Insomma ci sono tutte le premesse per fare di questo Genoa un protagonista indiscusso del campionato.

ROMA, SOLO 0-0 COL CESENA Antonioli cuore ingrato. Sono state proprio le mani dell'ex portiere giallorosso a regalare il primo punto al Cesena dopo 19 anni di astinenza dalla serie A e ad impedire ad una Roma non particolarmente brillante di partire subito col piede giusto in campionato, riscattando così il ko della Supercoppa contro l'Inter. I meriti per lo 0-0, strappato dalla formazione romagnola allo Stadio Olimpico, sono infatti quasi tutti da attribuire all'estremo difensore passato anche per Roma (vincitore dello scudetto nel 2001), autore di una serie di interventi decisivi che non hanno permesso alla formazione di Ranieri, e a Totti in primis, di trovare la via della rete. Un pareggio deludente per i giallorossi che, visto il calendario, puntavano ad una partenza razzo, nonostante il ko di Adriano, ma che ha rischiato in un paio di occasioni di trasformarsi addirittura in una sconfitta.

FALSA PARTENZA JUVENTUS: BARI OK CON DONATI -VIDEO
Se questo doveva essere il campionato del “nuovo corso”, bisogna rimandare la partenza. Brutto ko per la Juventus di Luigi Del Neri che esce sconfitta per 1-0 dal San Nicola di Bari. La squadra di Ventura
conferma il buon gioco espresso lo scorso anno riuscendo a contenere il gioco della Juve. I tre punti arrivano al 43' del primo tempo grazie al gran gol di Donati. Occasione del pareggio per Chiellini al 93, che però non riesce a concretizzare.

NAZIONALE: TORNANO PIRLO, PAZZINI E GILA. BALOTELLI KO
Quattro novità nelle convocazioni di Cesare Prandelli per le gare di qualificazione europee con Estonia e Far Oer (3 e 7 settembre): sono i difensori Luca Antonelli (Parma), Cesare Bovo (Palermo), Lorenzo De Silvestri (Fiorentina) e Daniele Gastaldello (Sampdoria). Tornano in Nazionale Andrea Pirlo, Alberto Gilardino e Giampaolo Pazzini, assenti per l'amichevole con la Costa d'Avorio a Londra. Non convocato come previsto Mario Balotelli, che sta recuperando da un infortunio nel Manchester City.

PAURA BALOTELLI, INCIDENTE A MANCHESTER: ILLESO - FOTO
Mario Balotelli è uscito illeso da un incidente stradale che si è verificato stamani a Manchester. Lo scrive il tabloid britannico Sun nella versione on line. L'attaccante del City era al volante della sua Audi R8 quando si è scontrato con un'altra auto, una Bmw nera, secondo il racconto del giornale. Il giovane attaccante è stato sottoposto all'etilometro secondo la prassi inglese. La polizia intervenuta sul posto ha controllato i documenti di Balotelli, che sono risultati in regola. Entrambe le macchine coinvolte nell'incidente sono rimaste danneggiate e sono state portate via con il carro attrezzi. Balotelli si è poi regolarmente allenato con i compagni del Manchester City, ma secondo il Sun non partirà per la trasferta di domani a Sunderland in Premier League perchè non ha ancora recuperato dall'infortunio al ginocchio.

BOLOGNA-COLOMBA: INCREDIBILE, È GIÀ ADDIO
Incredibile a Bologna. Il campionato non è nemmeno cominciato e l'avventura di Franco Colomba sulla panchina rossoblù è già finita. La prevista conferenza stampa del tecnico, alla vigilia della sfida di domani sera contro l'Inter, è stata infatti annullata. Alle 13.30, come annuncia il sito ufficiale della squadra felsinea, sarà il presidente Sergio Porcedda a incontrare i giornalisti al centro tecnico Galli di Casteldebole. In lizza per sostituire Colomba ci sono Mario Beretta e Gianfranco Zola.

F1, A SPA VINCE HAMILTON MASSA QUARTO, ALONSO KO
È Lewis Hamilton il signore della pioggia a Spa-Francorchamps, in una gara contrassegnata come previsto dall'incertezza per gli acquazzoni improvvisi. L'inglese, nonostante un fuori pista da brividi nel finale, esce dal Gran Premio del Belgio vincitore e leader del Mondiale scavalcando Mark Webber, secondo qui tra le Ardenne davanti ad un sempre più sorprendente Robert Kubica ed una Ferrari targata Felipe Massa capace solo di limitare i danni senza mai dare la sensazione di poter lottare per la vittoria. Va via dal circuito belga con le ossa rotte l'altro ferrarista Fernando Alonso che parte bene, ma sbaglia a mettere troppo presto le gomme da pioggia. È costretto a rimontare, però la sua rincorsa finisce a pochi giri dalla fine a causa di un testa coda innescato dalla pista resa viscida da uno scroscio d'acqua improvviso. Molto male anche Sebastian Vettel che ne combina di tutti i colori mettendo fuori causa il campione del mondo Jenson Button in corsa per il podio. Abbastanza bene invece Michael Schumacher che dalla ventunesima posizione in griglia riesce a chiudere in settima piazza, ma perde un entusiasmante duello finale con il compagno di scuderia Nico Rosberg sesto.

ZACCHERONI TROVA LAVORO NUOVO CT DEL GIAPPONE
Alberto Zaccheroni è il nuovo ct dei Blue Samurai, la Nazionale di calcio nipponica. Lo rende noto la Japan Football Association, precisando che l'ex allenatore di Juventus e Milan sarà il primo italiano a sedere sulla panchina della selezione del Sol Levante. Alberto Zaccheroni è stato nominato alla guida della nazionale giapponese di calcio. Lo ha annunciato oggi a Tokyo la federazione di calcio nipponica, secondo cui «è stato raggiunto un accordo con il tecnico», che era giunto in Giappone domenica per discutere gli ultimi dettagli dell'ingaggio. L'ex allenatore di Juventus e Milan, che sarà il primo commissario tecnico italiano - e il sesto straniero - nella storia della nazionale del Sol Levante, sarà presentato ufficialmente domani in una conferenza stampa a Tokyo.

NAZIONALE: TORNANO PIRLO, PAZZINI E GILA. BALOTELLI KO
Quattro novità nelle convocazioni di Cesare Prandelli per le gare di qualificazione europee con Estonia e Far Oer (3 e 7 settembre): sono i difensori Luca Antonelli (Parma), Cesare Bovo (Palermo), Lorenzo De Silvestri (Fiorentina) e Daniele Gastaldello (Sampdoria). Tornano in Nazionale Andrea Pirlo, Alberto Gilardino e Giampaolo Pazzini, assenti per l'amichevole con la Costa d'Avorio a Londra. Non convocato come previsto Mario Balotelli, che sta recuperando da un infortunio nel Manchester City.

FONTE: Leggo.it

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#Setti alla cena di Natale gialloblù


Wallpapers gallery