HELLAS VERONA 1-0 GIULIANOVA ma che fatica! Primo tempo bigio dei gialloblù, secondo tempo dominato dalla paura di vincere, fortuna che FARIAS...

Pubblicato da andrea smarso lunedì 22 marzo 2010 22:25, vedi , , , , , , , , | 2 commenti

L'esultanza di Diego FARIAS al Bentegodi quando in notturna (ancora) contro la TERNANA segnò il terzo gol facendo 'esplodere' la gioia del popolo scaligero!
TIPICA PORCATA DA CALCIO MODERNO: La sentenza della Procura della Repubblica di Potenza, con cui la giustizia federale ha retrocesso il POTENZA a campionato in corso, se dal punto di vista formale non fa una grinza (è prevista dall'articolo 53 delle norme federali in materia: nel girone d'andata le gare da effettuare da parte della squadra eliminata venno azzerate, nel girone di ritorno vanno invece date perse) dal punto di vista dello sport, ammesso e non concesso che ancora il calcio possa essere considerato come tale, è assolutamente ingiusto, fortemente diseducativo e pure mortificante: le dirette concorrenti dell'HELLAS alla conquista della vetta del Girone B (che va ricordato garantisce la promozione in Serie B) REGGIANA, PORTOSUMMAGA e PESCARA si vedranno regalare tre punti ciascuna senza colpo ferire mentre il VERONA, che ha affrontato il POTENZA sul campo, ha guadagnato un solo punto. Sarebbe utopico pensare che le società calcistiche beneficiarie dei punti a tavolino (oltre alle suddette i 3 punti andranno anche a FOGGIA, CAVESE, RIMINI e PESCINA) si mettessero d'accordo per rifiutare questa porcata antisportiva nei confronti di tutte le altre squadre (anche se a vincere una volta tanto sarebbe, come nei bei film, la giustizia ed il fairplay); prepariamoci quindi all'ulteriore finale di campionato scritto a colpi di carte bollate: il diesse BONATO, sentito sull'argomento dalla Gazzetta dello Sport, ha tenuto a precisare che «Sarebbe stato più corretto togliere punti a tutti, o darli a tutti. Così si avvantaggiano 7 squadre. Ci confronteremo con le altre società e vedremo se sarà il caso di fare qualche azione a tutela del campionato» [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


IL 20 MARZO 2009 SI SPEGNEVA IL PRESIDENTISSIMO PIETRO ARVEDI D'EMILEI uno che di calcio forse non ne capiva moltissimo ma che in quanto a passione e cuore scaligero aveva da insegnare a tutti... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


REMONDINA lascia fuori il convalescente COLOMBO e schiera il 4-3-1-2, pronto a trasformarsi in un 4-3-3 a seconda dei movimenti di BERRETTONI, con DI GENNARO e RANTIER davanti. Al centro della difesa CECCARELLI torna a supportare ANSELMI, in mediana il centrocampo titolare formato da PENSALFINI, ESPOSITO e RUSSO. Queste le formazioni ufficiali delle due squadre (HellasVerona.it):

HELLAS VERONA F.C.
Rafael; Cangi, Ceccarelli, Anselmi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini; Berrettoni; Di Gennaro, Rantier. (Ingrassia, Comazzi, Campagna, Burato, Garzon, Farias, Ciotola). All. Remondina

GIULIANOVA CALCIO
Gasparri; Lieti, Vinetot, Garaffoni, Migliore; Pucello, Croce, Del Grande, Censori; Melchiorri, Campagnacci. (Buono, Faragalli, Dezi, Schneider, Maritato, Carbonaro, Carrata). All. Bitetto

Arbitra il signor Colasanti di Siena.

HELLAS VERONA 0-0 GIULIANOVA (primo tempo):
1-21° L'HELLAS parte a spron battuto conquistando corner su corner ma la mancanza di un play offensivo come COLOMBO pesa moltissimo nell'economia del gioco gialloblù specie con squadre chiusissime come questo GIULIANOVA e con BERRETTONI che non riesce ad incidere più che tanto partendo dal centro...
22° FARIAS sostituisce l'infortunato RANTIER (3 gol nelle ultime 4 partite).
29° Episodio molto dubbio in area scaligera: CECCARELLI interviene su MELCHIORRI in maniera perlomeno discutibile, l'arbitro (grazie a dio) sorvola ma il rapido capovolgimento di fronte del duo d'attacco giallorosso stava per metterci in ambasce!
36° Ammonito CANGI per un fallo su un avversario.
42° FARIAS scende a destra e crossa al centro per BERRETTONI che solo davanti a GASPARRI riesce solo a scheggiare la traversa divorandosi una rete praticamente già segnata!
46° Si 'sveglia' PENSALFINI: Gran botta al volo dopo una respinta della difesa avversaria, GASPARRI blocca purtroppo.

Partita bruttina con l'HELLAS del 'vorrei ma non posso' all'assalto del fortino giuliese ma è una supremazia territoriale assolutamente inutile dal momento che palle gol non ne sono state costruite se non negli ultimi minuti. Partita ancora una volta deficitaria di BERRETTONI (che s'è pure 'mangiato' un gol) fino a questo momento e molti errori da parte di PENSALFINI, RUSSO, FARIAS (che però ha dato 'pepe' davanti e ha confezionato una clamorosa palla gol non sfruttata purtroppo dal VERONA) ed ANSELMI. DI GENNARO s'impegna ma non riceve palloni, il solo ESPOSITO 'predica nel deserto', la squadra è poi pericolosamente sbilanciata in avanti con 3 punte che non rientrano ed il contropiede avversario che potrebbe far male: al 29° CECCARELLI è andato molto vicino a causare un rigore... Finale in crescendo degli scaligeri, si può sperare nella ripresa, AVANTI I BLÙ. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]



HELLAS VERONA 1-0 GIULIANOVA (secondo tempo):
1° Botta di RUSSO da lontano: il portiere aversario controlla in due tempi con qualche difficoltà.
3° Il vivacissimo FARIAS conquista un calcio di punizione dal limite; batte ESPOSITO: nulla di fatto.
4° FARIAS semina ancora il panico nella retroguardia giallorossa poi tira: palla fuori purtroppo...
5° CANGI mette al centro per DI GENNARO che dal limite purtroppo non riesce ad inquadrare la porta!
6° GGGGGGGGOOOOOOOLLLLLLLLL DI FARIAAAAAAAAAAAAAAS! Azione personale del brasiliano che dal limite triangola con BERRETTONI, penetra in area e poi scarica un destro imparabile per GASPARRI! Era ora...
13° FARIAS scatenato crea ancora scompiglio nell'area avversaria ma nessun gialloblù ne approfitta! Si conquista il 7° calcio 'angolo a favore...
15° BERRETTONI-DI GENNARO-BERRETTONI gran tiro che però termina fuori!
18° Entra CARBONARO esce CROCE per il GIULIANOVA.
20° ANSELMI e RAFAEL non s'intendono, il centrale sparacchia malamente in angolo.
22° Entra SCHNEIDER per CAMPAGNACCI: i giallorossi tentano il tutto per tutto.
24° Traversa clamorosa di CARBONARO per il GIULIANOVA che in mischia, intercetta un pallone calciato da DEL GRANDE, anticipa tutti e batte RAFAEL, fortunatamente non il legno! Ma l'HELLAS sembra purtroppo aver tirato i remi in barca troppo presto.
26° Entra GARZON esce BERRETTONI nelle fila scaligere.
27° Calcio d'angolo di ESPOSITO, ANSELMI incorna a rete ma becca 'solo' la schiena di CANGI: che sfiga!
33° Pericolo per la porta gialloblù: SCHNEIDER trova un varco e tira ma si oppone miracolosamente CECCARELLI!
35° FARIAS scende sulla destra e crossa per GARZON che purtroppo si divora un gol come aveva fatto già BERRETTONI nel primo tempo...
39° PENSALFINI pesca FARIAS il quale tocca di testa e cerca il Gollasso che però non gli riesce, peccato! Ma FARIAS migliore in campo...
40° BITETTO inserisce MARITATO per CENSORI.
43° CARBONARO riceve palla alle spalle della difesa scaligera, l'arbitro lascia proseguire l'azione che fortunatamente l'attaccante avversario non tramuta in gol ma che pericolo!
45° Dentro CIOTOLA fuori DI GENNARO nell'HELLAS.
47° Ammonito CIOTOLA che tenta di perder tempo...

Un VERONA letteralmente devastante, con un FARIAS in più, ha creato 4 palle gol in 5 minuti prima che la palla calciata da FARIAS entrasse in rete ma poi, quando ti aspetti la liberazione da tutte le paure della prima parte di gara, esce il GIULIANOVA e per poco non pareggia! REMONDINA corre ai ripari al 26° inserendo GARZON ma al posto dell'impreciso BERRETTONI e non dello stanchissimo PENSALFINI... Ospiti più vicini al pareggio che il VERONA al raddoppio per una buona mezz'ora dopo il vantaggio scaligero, si finisce un po' meno in ansia ma proprio non era possibile controllare meglio il 'modesto' GIULIANOVA? Paura di vincere o malcelata sufficienza dopo il vantaggio da parte dei gialloblù? Ai posteri la sentenza... Bentegodi espugnato e di nuovo +5 sulle seconde! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


LE ALTRE DEL GIRONE: Tra le più prossime inseguitrici solo il PESCARA ha vinto (a TARANTO) agganciando il PORTOSUMMAGA al secondo posto grazie alla TERNANA che in casa ha mantenuto la porta inviolata contro i veneziani. La REGGIANA non è andata oltre l'1 a 1 con l'ANDRIA BAT (grazie al gol dell'ex gialloblù SIBILANO), vittoria esterna del RIMINI nel derby col RAVENNA e della REAL MARCIANISE sul campo della VIRTUS LANCIANO. Il FOGGIA gode della vittoria 'a tavolino' sul POTENZA mentre è pareggio anche in COSENZA-CAVESE e SPAL-PESCINA VdG. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

[DICONO]
'Caso-POTENZA' nemmeno REMONDINA l'ha prende bene: «Il campionato è evidentemente falsato. Reggiana, Portogruaro e Pescara avrebbero potuto perdere, perché il Potenza non ha mai mollato, come ha fatto anche contro di noi. Non capisco perché questa esclusione sia arrivata solo adesso: una decisione assurda che ci fa molto arrabbiare» (Leggo.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
Il vicecapitano CECCARELLI, al rientro, indica la 'strada' ai gialloblù: «La determinazione ci è mancata in queste ultime partite, per demeriti nostri e per un pizzico di sfortuna non sono arrivate le vittorie che tutti si aspettavano. Non vogliamo nasconderci dietro agli episodi, dobbiamo ritrovare convinzione e la fame necessarie per centrare i tre punti. Fino a qualche gara fa il vantaggio nei confronti delle inseguitrici era sostanzioso, ora la classifica è peggiorata in maniera vertiginosa. Trasformiamo tutto ciò in voglia di tornare a stupire, quando tutti parlavano del valore dell'Hellas la dimostrazione c'è stata sul terreno di gioco. Mai come ora le chiacchiere sono vietate, per tornare a dar vita a prestazioni di valore assoluto». In settimana c'è stato l'intervento della società negli spogliatoi... «La dirigenza è sempre a stretto contatto con noi, condividiamo momenti positivi e non. L'intervento della società è stato positivo, ognuno deve assumersi le proprie responsabilità, per non far andare in frantumi il progetto. Dobbiamo essere partecipi, si possono aprire scenari importanti per tutti noi» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
Anche il sindaco di Verona, noto per il suo legame con i colori dell'HELLAS, commenta l'espulsione del POTENZA ed i 3 punti dati a tavolino alle inseguitrici dei gialloblù in classifica «Non si contesta la sentenza, ma la norma è iniqua e falsa il campionato. Ho consigliato al presidente del Verona di rivolgersi alla giustizia ordinaria e come città appoggeremo ogni ricorso. Se parlerò con Macalli? No, sarebbe tempo perso» (TGGialloblu.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]
19 Marzo REMONDINA battagliero: «E' vero, bisogna vincere a tutti i costi. Si tratta di una partita importante, abbiamo perso troppi punti per strada. L'obiettivo è centrare il successo. Quando non si fanno punti nasce disapprovazione sia da parte dei tifosi che da parte nostra. A volte stare davanti ti fa pensare che sia tutto facile, a discapito delle qualità fondamentali. Servono umiltà e voglia di lottare dall'inizio alla fine... È la mentalità del collettivo che va cambiata, dobbiamo tornare a lavorare nel modo giusto. Nulla è perso, ma è obbligatorio ritrovare la convinzione di poter vincere le partite» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]


Ayrton Senna tribute

[IN BREVE]
VELA: Alla Louis Vouitton Trophy MASCALZONE LATINO in finale, AZZURRA alla bella con NEW ZELAND...
BASKET: Altra batosta per la TEZENIS VERONA che con la rivelazione OZZANO sfiora la clamorosa rimonta...
PARALIMPIADI: Oro per la PORCELLATO nello sprint di un chilometro sitting. CHIEVO-CATANIA PAREGGIO 'COMBINATO'? Il SUN avanza sospetti...
ATLETICA: Nella 'StraMilano' dominano i keniani mentre a ROMA vince un etipe che arriva al traguardo scalzo.
FORMULA 1: I brasiliani rendono onore a SENNA nl giorno di quello che sarebbe il suo 50° compleanno. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

GIOCO PRONOSTICI:
Innanzitutto un benvenuto al BARNABA (certo che pr i punti che t'è fàto l'era mejo che te cambiesi zugo! Ah ah però te ghè portà ben a l'HELLAS e questo conta no?) che ha avuto uno dei peggiori esordi di sempre ed è Sfigadòn con MARTINO (prima volta!) a 0 punti tagliati (MARTIN JAPONICO èi giusti i conti 'stò giro? Daghe n'ocio)...

Oggi il campione sono io e, con questo risultato, becco la 'mia' BRIDGET nel record di specialità (e ristabilemo i equilibri in casa...), secondo LUCKY e terzo BLACK...

In classifica generale MARTINO perde 2 punti su MISTER LOYAL e 1 su POSE ma òcio che 'dèso ghe semo anca mì e ALE90HVR! 10 punti di vantaggio son tanti ma potrebbero essere anche pochi se MARTINO incappasse in un'altra giornatina tipo questa ;o)

Ammonizione per GEDE che non ha giocato e... BARNABA el prossimo giro che te me meti i 'o' al posto dei '0' te cominci a ciapar i -1 invese de 0 sito contento? Dai fa el brào! Ah ah... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA]

CLASSIFICA DI GIORNATA
6 - Smarso
5 - Lucky
4 - Black
2 - Bridget, Bruni, Mister Loyal
1 - Ale90hvr, Gabri, Pose
0 - Martino, Barnaba

CLASSIFICA GENERALE
129 - Martino
119 - Mister Loyal
115 - Pose, Smarso
114 - Ale90hvr
112 - Bridget
107 - Bruni
102 - Gabri, Lucky
100 - Black
094 - Gede e Barnaba (94 + 0)

CLASSIFICA PRECEDENTE
129 - Martino
117 - Mister Loyal
114 - Pose
113 - Ale90hvr
110 - Bridget
109 - Smarso
105 - Bruni
101 - Gabri
097 - Lucky
096 - Black
094 - Gede

ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


ALTRE NOTIZIE
Lega Pro, il Rimini si fa sentire e ora punta ai playoff. Importante vittoria sul campo del Ravenna per 2-1
di Lorenzo Casalino
In Prima Divisione ieri grande successo del Rimini che, sul campo del Ravenna, s'impone per 2-1 con le reti di Nolè e Tulli. Uno-due spietato che, in cinque minuti, mettono al tappeto la squadra giallorossa di Esposito, vicinissimo all'esonero. Per la neo retrocessa, ripensare al torneo cadetto, non è più un azzardo.
Stasera, per il girone B di Prima Divisione, si gioca il posticipo tra la capolista Verona e il Giulianova, in zona playout.

La classifica
Verona* punti 47; Pescara e Portogruaro 45; Reggiana 42; Ternana 41; Cosenza 40; Rimini 39.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Lunedì 22 Marzo 2010 09:02
Verona - Giulianova: anteprima
Finalmente si gioca! Questa sera, ore 20.30, si disputa l’incontro tra la capolista Verona e il Giulianova ora fanalino di coda in virtù dell’esclusione del Potenza e dei risultati, poco favorevoli, maturati nella giornata di ieri. Scontata la vittoria a tavolino del Foggia che balza a 31 punti, fanno punti sia il Real Marcianise che espugna Lanciano, sia Andria, Cavese e VdG che raccolgono, in trasferta, preziosi pareggi in campi ostici (ripettivamente Reggio Emilia, Cosenza e Ferrara).

Gli uomini di Bitetto sono dunque chiamati alla grande impresa in un Bentegodi gremito di oltre 14.000 spettatori contro un Verona che recentemente ha rallentato la propria marcia ma che cerca, proprio contro i giallorossi, la vittoria per allontanare le più dirette inseguitrici.

Bitetto sembra avere le idee chiare al riguardo: affronterà la capolista a viso aperto con un 4-3-3 tutto corsa e grinta. Rispetto all’undici sceso in campo domenica contro il Ravenna, torna Lieti in difesa mentre Pucello verrà schierato a centrocampo. Carratta, Croce e Censori sono in lotta per le altre due maglie da titolare a centrocampo. Carbonaro che finalmente ha recuperato dai malanni fisici che lo hanno tormentato nelle ultime settimane affiancherà Melchiorri e Campagnacci nel tridente d’attacco. Non convocato Dezi: per lui sopsetta frattura della mandibola a causa di una pallonata rimediata in allenamento.

Nonostante la giornata feriale e la partita in notturna, i tifosi giallorossi non faranno mancare il proprio sostegno alla squadra.

Arbitro dell’incontro Colasanti di Siena: con lui uun solo precedente vittorioso per il Giulianova (1-0 nella gara d’esordio di questa stagione contro il Potenza).
Fonte: Yuri D'Agostino



DOPO L’ESCLUSIONE DEL POTENZA SI ATTENDE, FRA 20 GIORNI, L’ESITO DEL RICORSO AL TNAS
Hellas, il girone è a rischio-caos. Se la decisione della Corte di Giustizia federale fosse annullata, le partite perse 3-0 a tavolino dai lucani andrebbero tutte rigiocate col pericolo di ingolfare il calendario.
Andrea Spiazzi Verona
La decisione della Corte di Giustizia federale di escludere dal campionato il Potenza ha avuto ieri i suoi primi effetti, permettendo al Foggia di starsene in panciolle a festeggiare il 3-0 a tavolino sancito dal regolamento. Lo stravolgimento che conseguirà a tale provvedimento è solo agli inizi. In molti pensano che solamente nel campionato italiano può accadere che per dei fatti accaduti due anni fa (la gara tra Potenza e Salernitana) ci siano delle conseguenze nell’attuale torneo, che rischiano di penalizzare non solo la squadra la cui dirigenza ha violato le leggi, ma anche le altre del girone B di Lega Pro, le più fortunate delle qualidevonoancora incontrare i lucani, e dunque incassarei trepunti senzasporcarsi le scarpine.

Tra queste vi sono tre pretendenti a detronizzare l’Hellas dal primato: Pescara, Portogruaro e Reggiana. Un colpo basso per i gialloblù, condannati ora più che mai a evitare passi falsi a partire da stasera contro il Giulianova. C’è dell’altro in questa fosca vicenda. Se il Potenza non potrà fare ricorsoalla giustizia sportiva, lo potrà invece fare al Tnas, che non è la Tecnica Naturale Anti stress ma il TribunaleNazionale Arbitrato dello Sport. L’orga - no competente si esprimerà fra tre settimane e potrebbe applicare una sospensiva che obbligherebbe a rigiocare le gare perse a tavolino dal Potenza, dovendo però stabilire delle date che andrebbero ulteriormente a cozzare col finale di campionato, rendendo ancora tutto più caotico sia in chiave promozione che in chiave play-out. Alla truppa di Remondina non resta che prendere atto delle strampalerie del Palazzo e pensare a vincere, scansandocosì ogni insidia che arriva lontano dai campi da gioco.

Bonato non vuole alibi
«Pur se penalizzati abbiamo i mezzi per rimanere primi»
«Siamo primi, non voglio alibi, sta a noi vincere il campionato ed abbiamo i mezzi per farlo». Nereo Bonato commenta la decisione della Corte federale che porterà Pescara, Portogruaro e Reggiana a vincere a tavolino la sfida coi lucani. «La sentenza poteva essere rimandata a fine campionato, non giudico il merito del provvedimento, ma i tempi di attuazione. Così è evidente che veniamo penalizzati».

IL POSTICIPO COL GIULIANOVA (ORE 20.30) CI SARANNO CECCARELLI, BERRETTONI ED ESPOSITO
Ma oggi i gialloblù hanno una grande occasione
L’appuntamento è stasera alle 20.30 al Bentegodi. Lo dà l’Hellas ai suoi tifosi. Il tempo stringe, ci sono sette gare da giocare per mantenere il primato e liberare la gioia della promozione. Arriva il Giulianova che lotta per non retrocedere, pronta a far barricate contro l’assalto dei gialloblù. Il Pescara ieri ha vinto, Portogruaro e Reggiana pareggiato, e queste tre hanno già una partita in meno e tre punti in più a tavolino. Remondina Vittoria pesante I giocatori abruzzesi felici a fine partita Bonato non vuole alibi «Siamo primi, non voglio alibi, sta a noi vincere il campionato ed abbiamo i mezzi per farlo».

Nereo Bonato commenta la decisione della Corte federale che porterà Pescara, Portogruaro e Reggiana a vincere a tavolino la sfida coi lucani. «La sentenza poteva essere rimandata a fine campionato, non giudico il merito del provvedimento, ma i tempi di attuazione. Così è evidente che veniamo penalizzati». «Pur se penalizzati abbiamo i mezzi per rimanere primi» prepara le sue mosse, non vuole deludere i l pubblico dell’Hellas, vuole scacciare ulteriori pensieri. Tornerà Ceccarelli in mezzo alla difesa. Accanto a lui Anselmi, a destra Cangi, dalla parte opposta Pugliese.

A centrocampo Esposito ce la farà dopo l’influenza che lo ha colpito nei giorni scorsi. Uno tra Pensalfini e Russo potrebbe vedersi soffiare la maglia da Garzon, provato in settimana dal tecnico scaligero e sempre in grado di offrire il suo spirito battagliero. In avanti Berrettoni agirà dietro a Di Gennaro e, probabilmente, Rantier. La coppia potrebbe essere riproposta dopo la convincente prova del francese ad Avezzano. Altrimenti è pronto Colombo. Ciotola e Farias saranno gli altri che eventualmente Remondina chiamerà in campo a gara avviata. «Bisogna vincere a tutti i costi –ha detto il mister – abbiamo perso troppi punti per strada».

LE PARTITE DI IERI
Il Portogruaro rallenta a Terni Pescara corsaro con il Taranto
Il Portogruaro, che fino a ieri era la più diretta inseguitrice del Verona, non è andato oltre il pareggio sul difficile campo della Ternana, e dunque è stato raggiunto al secondo posto dal Pescara, capace di vincere in trasferta a Taranto. Continua invece a deludere la Reggiana, fermata in casa dall’A nd ri a.

Questo il quadro completo della 28.ma giornata Cosenza- Cavese 0-0, Foggia- Potenza 3-0 (a tavolino), Ravenna-Rimini 1-2, Reggiana- Andria 1-1, Spal-Pescina 0-0, Taranto-Pescara 0-1, Ternana-Portogruaro 0-0.

La classifica Hellas Verona* p. 47; Pescara e Portogruaro 45; Reggiana 42; Ternana 41; Cosenza 40; Rimini 39; Taranto 38; Ravenna 37; Lanciano e Spal 35; Cavese e Andria 34; Foggia (-1) 31; Giulianova* 28; Marcianise (-1) 30; Pescina 28; Potenza (escluso) 26. (*una gara in meno).

Ora c’è la sosta Domenica prossima la Prima Divisione riposa, si riparte sabato 3 aprile (alle ore 15) con Cavese-Taranto (0-1), Giulianova-Andria (1-1), Marcianise-Hellas Verona (0-2), Pescara- Cosenza (1-2), Pescina- Ravenna (1-3), Portogruaro- Spal (1-2), Rimini-Foggia (0-3), Ternana-Lanciano (2-0). Potenza-Reggiana (1-2) sarà 0-3 a tavolino.

FONTE: DNews.eu


Lunedì 22 Marzo 2010
Al Bentegodi alle 20,30 posticipo col Giulianova. Remondina: «Dobbiamo vincere»
L’Hellas stasera riprova la fuga
di Gianluca Vighini
VERONA - Gian Marco Remondina, iniziamo dagli ultimi episodi. L’esclusione del Potenza da parte della Corte Federale per illecito avvantaggia palesemente le vostre dirette concorrenti che vinceranno 3-0 a tavolino le gare che dovranno giocare contro i lucani. Che cosa ne pensa lei?
«Il campionato è evidentemente falsato. Reggiana, Portogruaro e Pescara avrebbero potuto perdere, perché il Potenza non ha mai mollato, come ha fatto anche contro di noi. Non capisco perché questa esclusione sia arrivata solo adesso: una decisione assurda che ci fa molto arrabbiare».
Detto questo, il Verona resta assoluto padrone del proprio destino?
«Non c’è dubbio. Questa sentenza non deve essere un alibi. L’Hellas deve giocare sempre per vincere».
Inseguitrici a due punti, stasera possibilità di portarsi a +5: cosa vorrebbe vedere contro il Giulianova?
«Soprattutto lo stesso spirito che avevamo all’inizio del campionato. Quando eravamo umili e sapevamo che dovevamo sudare per arrivare alla vittoria: dobbiamo riacquistare quello spirito».
Perché avete perso per strada tanti punti?
«Prima di tutto perché questo è un campionato difficile. Poi siamo stati penalizzati da tanti episodi. Infine ci è mancata un po’ di concretezza».
Adesso gli alibi sono finiti...
«Sì, adesso entriamo nella fase calda del campionato. Ora contano i tre punti. Da qui alla fine sono sette finali».
E voi come le giocherete?
«Con il coltello tra i denti, come sempre. per ottenere i tre punti. A iniziare da stasera».
Verona, probabile formazione: (4-3-1-2) Rafael; Cangi, Anselmi, Ceccarelli, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini; Berrettoni; Di Gennaro, Rantier. Arbitro: Colasanti di Siena. (ass)

FONTE: Leggo.it


19/mar/2010 23.01.00
Tutti in campo in Lega Pro - Prima Divisione, Gir. B: Il Verona sente il fiato sul collo, le avversarie lo braccano! Portogruaro, Reggiana e Pescara sulla scia della capolista.
Cosenza-Cavese: Il Cosenza sta depauperando in casa tutto quanto di buono costruisce in trasferta e la zona play off si avvicina e si allontana ad elastico, lasciando un po' interdetti i propri tifosi. Sono solo cinque le vittorie casalinghe un po' poche per ambire alla B e, in questa fase finale i punti sono sempre più pesanti. Ospite del Cosenza sarà la Cavese di Mister Stringara che, dopo una serie di risultati positivi ha subìto una pesante sconfitta casalinga contro il Portogruaro e la zona a rischio si è di nuovo avvicinata.

Foggia-Potenza: Fanalino di coda il Potenza con ventisei punti, Foggia con due soli punti di vantaggio; allo Zaccheria farà davvero caldo dato che ci si gioca la permanenza in Prima Divisione. Il Foggia di Guido Ugolotti avrà l'opportunità di sfruttare il doppio turno casalingo e la vittoria di domenica scorsa contro la Reggiana ha ridato speranze ed entusiasmo al popolo pugliese. Per il Potenza di Eziolino Capuano l'obiettivo è vincere, altrimenti i punti di distacco cominceranno a pesare come macigni.

Lanciano-Real Marcianise: Gli abruzzesi tornano a giocare sul terreno amico dopo aver subìto la prima sconfitta esterna ad Andria; il Lanciano ospiterà i campani del Marcianise che sono in piena lotta per evitare i play out e si presenteranno agguerriti e battaglieri. La tripla è d'obbligo, anche perchè i rossoneri hanno un tabellino di marcia interno non proprio tranquillizzante.

Ravenna-Rimini: Derby romagnolo tra due squadre che hanno deluso le aspettative che volevano Rimini e Ravenna come pretendenti per la B. Invece le due squadre si trovano in un centroclassifica che, in un torneo cosi' equilibrato, puo' ancora riservare speranze di play off ma anche pericoli di play out. Vincere significa continuare a sperare, perdere sarebbe pericoloso.... Vuoi vedere che ci scappa il pareggio?

Reggiana-Andria: La sconfitta di Foggia ha fatto scendere al quarto posto gli emiliani che vedono ridursi sensibilmente il vantaggio sulla sesta in classifica. Al Giglio sarà di scena un Andria che, con il successo nel turno precedente ha lasciato la zona play out ed ha tutte le intenzioni di non rientrarci. Due squadre che giocano un calcio offensivo e che non si risparmieranno, cercando, entrambe, la vittoria.

Spal-Pescina: Deludente il cammino della Spal, specialmente al Mazza dove gli estensi hanno sempre faticato ad imporsi. La salvezza è ad un passo ma guai ad abbassare la guardia; ecco perchè la sfida interna con il Pescina appare delicata. La matricola abruzzese, penultima in classifica, non ha piu' niente da perdere per cui giocherà con l'unico obiettivo di conquistare tre punti e continuare a sperare in una difficile salvezza.

Taranto-Pescara: Non c'è pace in casa Taranto, una squadra costruita per lottare per la B e che, invece sta stentando maledettamente e la panchina pugliese ha cambiato nuovamente inquilino. Domenica allo Iacovone sarà di scena il Pescara di Eusebio Di Francesco, terzo in classifica e che non ha ancora perso le speranze di raggiungere la capolista Verona. Per i rossoblu l'imperativo è vincere per continuare a sperare... Pescara permettendo.

Ternana-Portogruaro: Il punto conquistato a Rimini ha permesso alla Ternana di mantenere il quinto posto, l'ultimo utile per disputare gli spareggi. Ma il vantaggio sulle inseguitrici è davvero esiguo ed un passo falso potrebbe rovesciare la situazione. Al Liberati sarà di scena il sorprendente Portogruaro di Mister Calori, attualmente secondo in classifica a solo tre punti dalla vetta. Sarà una sfida emozionante in cui la posta in palio è davvero alta. Quindi... tripla!!

Verona-Giulianova: La capolista Verona, ritorna a giocare al Bentegodi dopo aver perso l'imbattibilità esterna di Rafael in terra abruzzese, ma aver mantenuto, se pur a fatica quella del campionato. Il vantaggio della squadra di Remondina sulle avversarie si è assottigliato per cui il popolo veneto comincia ad avere qualche preoccupazione. I gialloblu saranno chiamati ad una prova convincente contro il Giulianova e ad una vittoria tranquillizzante. Per gli abruzzesi la necessità di fare punti per evitare la zona play out.

Riccardo Bonelli

FONTE: Goal.com


22/03/2010
Fuori la rabbia Hellas, adesso devi accelerare
UN BENTEGODI DA CONQUISTARE. I gialloblù non vincono da quattro gare, questa sera la sfida agli abruzzesi. «Per restare in vetta e allontanare Pescara e Portogruaro». Remondina ritrova Esposito e Ceccarelli, in dubbio Berrettoni. «Voglio rivedere lo spirito giusto, in campo solo per vincere»
Verona. Via le tabelle, fuori la rabbia. I calcoli non bastano più, Piagnistei, proteste e isterismi non portano punti in classifica. Sì, è vero, la sentenza che esclude il Potenza dal campionato regala grandi vantaggi alle squadre che inseguono il Verona ma l'Hellas deve dimostrare sul campo di essere più forte di tutto e di tutti. A cominciare dalla sfida di questa sera con il Giulianova. I gialloblù giocano in casa, davanti a tredicimila persone, contro un drappello di giovani che occupano l'ultimo posto in classifica. Non ci può essere storia. Alla fine se perdono «solo» tre a zero i baby abruzzesi devono tornare a casa soddisfatti di quelli che hanno fatto.

L'Hellas ha la forza, la qualità, il temperamento, l'esperienza per vincere e convincere, per mandare un segnale forte a tutte le concorrenti più agguerrite, per ristabilire il feeling con i tifosi che non hanno mai fatto mancare il loro sostegno, per difendere il lavoro di Gian Marco Remondina finito ancora una volta nel mirino dei critici ad oltranza, per riprendersi la vetta della classifica in solitaria. «Il destino è nelle nostre mani», hanno ripetuto in coro i gialloblù prima e dopo la sentenza contro il Potenza che ha sconvolto il girone B della Lega Pro Prima Divisione. Non ci sono dubbi, l'Hellas non deve fare i conti con gli altri, non deve attendersi regali da questo o quello. Se batte il Giulianova potrà scavare ancora un piccolo solco sulle squadre inseguono, poi «basterà» vincere le altre sei partite... e il gioco è fatto.

«Prendiamo una gara alla volta - attacca Remondina - abbiamo fatto qualche calcolo di troppo e, magari inconsciamente, abbiamo affrontato le ultime partite senza quella rabbia agonistica che può fare la differenza in queste categorie. La qualità c'è, abbiamo una squadra che sa stare in campo, che sa proporre un buon calcio. Adesso non basta più. L'ho già detto ai ragazzi, voglio rivedere lo spirito che ci ha portato in testa alla classifica». L'ha detto Remondina ma all'inizio della settimana s'è fatto sentire anche Nereo Bonato. Il direttore sportivo ha tenuto a rapporto la squadra, ha tracciato la rotta da seguire. Gli alibi e le giustificazioni sono finite. «Questo è un momento delicato - ha detto il diesse - ma sapevamo fin dall'inizio che non è mai facile vincere un campionato. Adesso tutti dobbiamo dare qualcosa in più e mi aspetto il Bentegodi delle grandi occasioni per la sfida con il Giulianova».

Remondina recupera Gennaro Esposito che ha scontato la squalifica e Luca Ceccarelli che ha smaltito l'infortunio muscolare, da valutare le condizioni di Emanuele Berrettoni che ha saltato un paio di allenamenti per un virus intestinale. Il tecnico potrebbe proporre Di Gennaro e Rantier in avanti con Berrettoni alle spalle degli attaccanti ma sta valutando anche l'idea di schierare Colombo in coppia con Di Gennaro e Rantier come fantasista. Qualche dubbio da sciogliere anche a centrocampo, Garzon scalpita per un posto da titolare, potrebbe essere la partita giusta per riprendersi anche la fascia da capitano. Remondina tiene tutti sulla corda, ha convocato venti giocatori e non ammette altre distrazioni. «Dobbiamo ritrovare lo spirito giusto - conclude il tecnico - adesso serve grande umiltà. Scnderemo in campo solo per vincere».
Luca Mantovani

FONTE: LArena.it


22/03/2010 - 22:20
Hellas Verona-Giulianova 1-0, diretta web
Contro la formazion di Bitetto decide Farias (51'), che concretiezza una bella triangolazione al limite dell'area con Berrettoni
VERONA - 28a di campionato in posticipo per l'Hellas Verona, in virtù della contemporanea prevista domenica con Chievo Verona-Catania. Tra i gialloblù tornano dal primo minuto Ceccarelli ed Esposito, mentre Colombo dà forfait in extremis per il riacutizzarsi del dolore alla caviglia. Bitetto recupera all'ultimo Carbonaro, che va in panchina, e si affida davanti alla coppia Melchiorri-Campagnacci.

Scambio dalla bandierina Berrettoni-Pugliese con l'ex Bassano che effettua un traversone verso il palo lontano, Gasparri allontana coi pugni (1'). Sempre dal calcio d'angolo Rantier serve col sinistro, Russo mette al centro ma la difesa ospite rinvia (5'). Punizione dai trenta metri della formazione di Bitetto al 37', Anselmi interviene di testa. Su ribaltamento di fronte Berrettoni crossa dalla sinistra, Garaffoni in tuffo anticipa tutti. Ancora il trequartista romano prova l'assist dal corner al 41', la palla attraversa tutta l'area di rigore senza che nessuno trovi il tap-in. Al 42' discesa di Farias sulla destra, Berrettoni colpisce di controbalzo dal centro dell'area di rigore, palla che rimbalza contro la traversa ed esce sul fondo. Allo scadere della prima frazione Cangi mette al centro, la retroguardia giallorossa respinge, Pensalfini tenta la botta di prima intenzione ma Gasparri fa sua la sfera in due tempi.

Pronti-via ed in apertura di ripresa Russo va col destro da fuori area, l'estremo difensore abruzzese si fa trovare pronto (47'). Punizione di Esposito dal lato destro della trequarti al 48', Ceccarelli dal secondo pallo smista al centro ma la difesa libera. Farias controlla all'altezza dei venti metri e tenta il destro, la mira è sbagliata (49'). Al 50' Di Gennaro riceve da Cangi al limite, l'ex Gallipoli si gira e conclude di destro verso il palo lontano, palla fuori di un soffio. Vantaggio degli uomini di Remondina al 51' con Farias, bravo a triangolare con Berrettoni ai sedici metri e superare Gasparri sul primo palo.

Tiro-cross dalla destra di Berrettoni al 58', Di Gennaro dal dischetto manca l'intervento. Sempre il numero dieci gialloblù tenta di sorprendere Gasparri dal vertice destro dell'area di rigore, il portiere manda in corner con i piedi la conclusione indirizzata verso il primo palo. Al 62' calcio di punizione dalla trequarti sinistra di Del Grande, Campagnacci tocca di tacco senza impensierire Rafael. Brivido per la squadra scaligera al 69', quando una punizione dal lato sinistro dell'area di Del Grande viene deviata contro la traversa, ospiti vicini al pari.

Cross dalla destra di Esposito al 72', Anselmi conclude verso la porta ma trova sulla sua strada Pensalfini. Incornata di Cangi su traversone di Farias al 77', palla alta. Chiusura provvidenziale di Ceccarelli su Schneider un minuto dopo, col centrale che si immola contro il destro del brasiliano, scoccato dal vertice destro dell'area piccola. Doppia conclusione di Del Grande dalla distanza all'82', la prima ribattuta da Esposito, la seconda fuori di un paio di metri rispetto al palo alla sinistra di Rafael. All'84' Farias controlla da posizion defilata e conclude verso il palo lontano, Gasparri controlla la sfera che esce sul fondo.

La partita termina dopo 5' di recupero, gialloblù che riportano a 5 punti il margine su Portogruaro e Pescara, prime inseguitrici. Domenica turno di sosta, si torna in campo sabato 3 aprile in casa del Real Marcianise.

Il tabellino
HELLAS VERONA F.C. - GIULIANOVA CALCIO 1-0 (0-0)
Reti: 51' Farias

HELLAS VERONA F.C.
Rafael; Cangi, Ceccarelli, Anselmi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini; Berrettoni (71' Garzon); Di Gennaro (90' Ciotola), Rantier (22 ' Farias). (Ingrassia, Comazzi, Campagna, Burato). All. Remondina

GIULIANOVA CALCIO
Gasparri; Lieti, Vinetot, Garaffoni, Migliore; Pucello, Croce (63' Carbonaro), Del Grande, Censori (86' Maritato); Melchiorri, Campagnacci (67' Schneider). (Buono, Faragalli, Dezi, Carrata). All. Bitetto

Arbitro: Colasanti di Siena
Assistenti: Pasquali Cerioli, Miceli
Ammoniti: Melchiorri, Cangi, Ciotola
Espulsi: -
Recupero: 2' - 5'
Spettatori: 15.075

Ufficio Stampa

21/03/2010 - 21:59
Ceccarelli: "E' ora di tornare a stupire"
"Sono contento di rientrare, guardare la partita in tv è peggio che soffrire sul campo. Dimostriamo sul campo il nostro valore"
VERONA - Per Luca Ceccarelli è giunta l'ora di tornare sul terreno di gioco. Non solo per le doti da "bomber" evidenziate dal centrale toscano, ma per la necessità del contributo di tutti in un momento della stagione particolarmente delicato. Al "Bentegodi" arriva il Giulianova, una squadra giovane e capace di fare della corsa uno dei punti di forza. Secondo l'ex Spezia i gialloblù devono ritrovare quella carica che li ha contraddistinti fino a poco tempo fa, e che ha permesso di creare un buon margine dei confronti delle dirette concorrenti. Hellasverona.it vi offre le dichiarazioni del difensore gialloblù:

Finalmente torni a giocare: la squadra sembra aver perso parte di quella convinzione che l'aveva caratterizzata per due-terzi della stagione.
"La determinazione ci è mancata in queste ultime partite, per demeriti nostri e per un pizzico di sfortuna non sono arrivate le vittorie che tutti si aspettavano. Non vogliamo nasconderci dietro agli episodi, dobbiamo ritrovare convinzione e la fame necessarie per centrare i tre punti".
Il traguardo finale dista poco, i punti hanno un peso specifico importante.
"Fino a qualche gara fa il vantaggio nei confronti delle inseguitrici era sostanzioso, ora la classifica è peggiorata in maniera vertiginosa. Trasformiamo tutto ciò in voglia di tornare a stupire, quando tutti parlavano del valore dell'Hellas la dimostrazione c'è stata sul terreno di gioco. Mai come ora le chiacchiere sono vietate, per tornare a dar vita a prestazioni di valore assoluto".
In settimana siete stati a colloquio con la società, per cercare la compattezza necessaria per superare le difficoltà.
"La dirigenza è sempre a stretto contatto con noi, condividiamo momenti positivi e non. L'intervento della società è stato positivo, ognuno deve assumersi le proprie responsabilità, per non far andare in frantumi il progetto. Dobbiamo essere partecipi, si possono aprire scenari importanti per tutti noi. Sono contento di rientrare, guardare la partita in tv è peggio che soffrire sul campo, voglio dare una mano ai compagni".
Per lunedì sera l'unico obiettivo è la vittoria. Mister Remondina considera il Giulianova la vera sorpresa del girone.
"E' una squadra di ragazzi giovani, vogliosi di mettersi in mostra. All'andata mi fecero una bella impressione, da un pò di tempo non perdono fuori casa, significa che si fanno rispettare. Bisogna entrare in campo nella maniera giusta, facendo il massimo".
Ufficio Stampa

22/03/2010 - 11:46
Giovanili: i risultati del weekend
Sette reti dei Giovanissimi Regionali al Rovigo, Giovanissimi Nazionali corsari con l'Udinese. Tris degli Allievi Regionali al Montecchio

21/03/2010 - 17:33
Hellas Verona-Giulianova: 20 convocati
Due portieri, sei difensori, sei centrocampisti e sei attaccanti per la 28a giornata di campionato
CASTELNUOVO DEL GARDA - Nel pomeriggio di domenica, al termine della seduta di allenamento affrontata presso gli impianti sportivi di Castelnuovo del Garda (VR), il tecnico Gian Marco Remondina ha reso noti i nomi dei convocati per la 28a gara di campionato, in programma lunedì 22 marzo. Ecco la lista completa in vista del match Hellas Verona-Giulianova:

PORTIERI: Ingrassia, Rafael;
DIFENSORI: Anselmi, Campagna, Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese;
CENTROCAMPISTI: Burato, Campisi, Esposito, Garzon, Pensalfini, Russo;
ATTACCANTI: Berrettoni, Ciotola, Colombo, Di Gennaro, Farias, Rantier.
Ufficio Stampa

21/03/2010 - 16:56
Prima Divisione: risultati e marcatori della 28a giornata
Colpo del Pescara sul campo del Taranto (a segno Ganci), agganciato il Portogruaro in seconda posizione
VERONA - In attesa del posticipo, in programma lunedì 22 marzo allo stadio "Bentegodi" (fischio d'inizio alle ore 20:30), nel pomeriggio di domenica sono scese in campo le altre squadre che compongono il Girone B di Prima Divisione (ad eccezione del Potenza, escluso dalla Corte Federale). Colpo esterno del Pescara, che supera il Taranto con una rete di Ganci ed aggancia al secondo posto il Portogruaro, fermato sullo 0-0 dalla Ternana.
Questi risultati e marcatori:
Reggiana-Andria BAT 1-1 (Sibilano, Viapiana)
Cosenza-Cavese 0-0
Taranto-Pescara 0-1 (Ganci)
Spal-Pescina VG 0-0
Ternana-Portogruaro 0-0
Foggia-Potenza 3-0 (a tavolino)
Virtus Lanciano-Real Marcianise 1-2 (Romano, Manco, Masini)
Ravenna-Rimini 1-2 (Nolè, Tulli, Gerbino Polo)

La classifica
Hellas Verona 47
Pescara 45
Portogruaro 45
Reggiana 42
Ternana 41
Cosenza 40
Rimini 39
Taranto 38
Ravenna 37
Spal 35
Virtus Lanciano 35
Cavese 34
Andria BAT 31
Foggia 31
Real Marcianise 30
Pescina 28
Giulianova 28
Potenza 26

Ufficio Stampa

21/03/2010 - 12:43
Berretti, 2-2 in casa del Bassano Virtus
Per la formazione di Zarattoni a segno Filippini (dagli undici metri) e Molinari. I gialloblù salgono a quota 58 punti

20/03/2010 - 15:55
Verso il Giulianova, a Sandrà (VR) la penultima seduta
Per gli uomini di Remondina riscaldamento tecnico, rapidità, palle inattive e partitella. Riaggregato al gruppo Berrettoni

20/03/2010 - 11:03
Un anno fa la scomparsa di Pietro Arvedi
Era il 20 marzo 2009 quando l'ex patron scaligero si spense a tre mesi di distanza dall'incidente stradale che lo vide coinvolto al ritorno dalla trasferta di Cesena
VERONA - E' passato un anno dalla scomparsa di Pietro Arvedi d'Emilei. Era il 20 marzo 2009 quando l'ex presidente del club di Via Torricelli si spense a seguito di un incidente stradale che lo vide coinvolto al ritorno dalla trasferta di Cesena, in occasione dell'ultimo turno del girone di andata.

Patron scaligero dal settembre 2006 al 30 gennaio 2009, il Conte viene ricordato con affetto e sentimento di profonda commozione da Hellas Verona F.C., quell'affetto che si dedica ad una persona caratterizzata da un legame viscerale coi colori dell'Hellas, sia nei momenti di gioia che in quelli di difficoltà. Un vero cuore gialloblù.
Ufficio Stampa

20/03/2010 - 10:47
Corte Federale, Potenza escluso dal campionato
Rese note nella serata di venerdì le decisioni sul processo-bis per il presunto illecito sportivo verificatosi nella stagione 2007/2008
ROMA - Nella serata di venerdì la Corte Federale della F.I.G.C. ha reso note le decisioni sul processo-bis per il presunto illecito sportivo verificatosi in occasione della gara tra Potenza e Salernitana, disputata nella stagione 2007/2008.

Alla squadra campana, attualmente in cadetteria, sono stati inflitti sei punti di penalizzazione; per i lucani, inclusi nel Girone B di Lega Pro insieme alla formazione di Remondina, è stata definita l'immediata esclusione dal campionato.

Fonte: ANSA.it

19/03/2010 - 16:55
Remondina: "Ritrovare la convinzione"
"A volte stare davanti ti fa pensare che sia tutto facile, servono umiltà e voglia di lottare dall'inizio alla fine"
CASTELNUOVO DEL GARDA - Gian Marco Remondina guarda con determinazione alla prossima sfida di campionato, che si disputerà lunedì 22 marzo allo stadio "Bentegodi" (fischio d'inizio alle ore 20:30). Dopo il mezzo passo falso di Avezzano (AQ) il tecnico scaligero si aspetta dai suoi una dimostrazione di carattere di fronte ad un avversario, il Giulianova, pronto a mettere punti in cascina per garantirsi quanto prima la permanenza nel campionato di Prima Divisione. Hellasverona.it vi offre le dichiarazioni dell'allenatore gialloblù:

Col Giulianova avrete a disposizione un solo risultato.
"E' vero, bisogna vincere a tutti i costi. Si tratta di una partita importante, abbiamo perso troppi punti per strada. L'obiettivo è centrare il successo".
Il Portogruaro ha accorciato notevolmente le distanze nei vostri confronti.
"Quando non si fanno punti nasce disapprovazione sia da parte dei tifosi che da parte nostra. A volte stare davanti ti fa pensare che sia tutto facile, a discapito delle qualità fondamentali. Servono umiltà e voglia di lottare dall'inizio alla fine".
Gli avversari cercheranno di vendere cara la pelle, essendo coinvolti nella bagarre-salvezza.
"Il Giulianova è la vera rivelazione del campionato. Composta da giovani interessanti e di qualità, lo testimoniano i risultati. Inoltre hanno un bravo allenatore".
Luca Ceccarelli è tornato a disposizione, una buona notizia in vista del match di lunedì.
"Il centrale difensivo ha risolto i suoi problemi, tutte le assenze danneggiano la squadra. Nonostante ciò è la mentalità del collettivo che va cambiata, dobbiamo tornare a lavorare nel modo giusto. Nulla è perso, ma è obbligatorio ritrovare la convinzione di poter vincere le partite".
Ufficio Stampa

FONTE: HellasVerona.it


21/03/2010 18:55
Ganci rilancia il Pescara, Portogruaro domina ma non batte la Ternana. Sibilano ferma la Reggiana
E' del Pescara il colpaccio della 28/a giornata nel girone B di Lega Pro: gli abruzzesi passano a Taranto con Ganci e raggiungono il Portogruaro (che domina ma non supera la Ternana) al secondo posto in classifica. La Reggiana sbaglia un rigore con Stefani e fa 1-1 in casa con l'Andria (gol di Sibilano per i pugliesi). Emiliani quarti a -5 dal Verona ma alla ripresa avranno i 3 punti "regalati" dall'esclusione del Potenza. Cosenza contestato per lo 0-0 con la Cavese (Fiore infortunato). In coda Marcianise e Foggia staccano il Giulianova, avversario domani sera del Verona nel posticipo del Bentegodi (inizio ore 20.45).

21/03/2010 17:44
Hellas, torna bomber Ceccarelli. Recuperati anche Esposito e Berrettoni
Remondina ritrova Ceccarelli che tornerà a guidare la difesa assieme ad Anselmi. A centrocampo Esposito, che in settimana aveva avuto qualche problema sarà regolarmente in cabina di regia mentre Berrettoni si muoverà sulla trequarti alle spalle di Rantier e Di Gennaro.

20/03/2010 19:49
Ultima ora: caso Potenza, nessuna possibilità di ricorso. Lucani squadra retrocessa
"Non ci sono chances per modifiche della norma, il campionato finirà così". Dopo lunghi consulti il d.s. del Verona Nereo Bonato chiude ad un possibile ricorso dell'Hellas nel "caso-Potenza". Nel pomeriggio, intanto, è uscito il comunicato ufficiale della Lega che sancisce l'esclusione dei lucani, considerati la diciottesima squadra in classifica e quindi quella retrocessa.

20/03/2010 12:13
Tosi: Martinelli si rivolga alla giustizia ordinaria. La città appoggerà ogni ricorso
"Non si contesta la sentenza, ma la norma è iniqua e falsa il campionato. Ho consigliato al presidente del Verona di rivolgersi alla giustizia ordinaria e come città appoggeremo ogni ricorso". Così il sindaco Flavio Tosi sul "caso Potenza". "Se parlerò con Macalli? No, sarebbe tempo perso" ha detto il sindaco che valuterà i margini d'intervento con il Ministro dell'Interno Maroni.

20/03/2010 11:10
Bonato: Decisione presa, quasi impossibile cambiarla. Penalizzati? Sì, ma non voglio alibi
"E' una sentenza sbagliata nei tempi ma che sta nella casistica. Renderemo pubblico il malcontento, nostro e di altre società, ma la decisione è presa ed è difficile se non impossibile pensare che verrà cambiata". Così Nereo Bonato a poche ore dalla storica sentenza della Corte di Giustizia Federale che ieri sera ha escluso il Potenza dal campionato di Prima Divisione, assegnando di fatto la vittoria a tavolino alle squadre che dovevano ancora affrontare la squadra lucana. "Penalizzati? Sì, è evidente. Ma siamo primi e non voglio alibi. Dobbiamo essere più forti di tutto".

19/03/2010 22:53
Illecito, Potenza escluso dal campionato: avvantaggiate tutte le concorrenti dell'Hellas
La corte federale ha punito la squadra lucana con l'esclusione dal campionato. Tutte le squadre che avrebbero dovuto giocarci contro vinceranno 3-0. Il Verona ha recentemente pareggiato in casa e il risultato è perciò convalidato. Ma Reggiana, Portogruaro e Pescara intascheranno la vittoria. E già si parla di campionato falsato.

19/03/2010 17:52
Remondina: Ritroviamo l'umiltà dell'inizio, solo così vinceremo il campionato
Gianmarco Remondina scuote la squadra a pochi giorni dalla gara casalinga contro il Giulianova: "Abbiamo commesso troppi errori, adesso basta non si può più fallire. Occorre ritrovare l'umiltà dell'inizio del campionato solo così si tronerà a vincere".

FONTE: TGGialloblu.it




[OFFTOPIC]
Francesca Porcellato taglia esultante il traguardo della chilometro sprint di fondo (Foto e commento: LArena.it)
VELA: Alla Louis Vouitton Trophy MASCALZONE LATINO in finale, AZZURRA alla bella con NEW ZELAND... BASKET: Altra batosta per la TEZENIS VERONA che con la rivelazione OZZANO sfiora la clamorosa rimonta... PARALIMPIADI: Oro per la PORCELLATO nello sprint di un chilometro sitting. CHIEVO-CATANIA PAREGGIO 'COMBINATO'? Il SUN avanza sospetti... ATLETICA: Nella 'StraMilano' dominano i keniani mentre a ROMA vince un etipe che arriva al traguardo scalzo. FORMULA 1: I brasiliani rendono onore a SENNA nl giorno di quello che sarebbe il suo 50° compleanno.
MARATONA DI ROMA
L’etiope Gena vince scalzo come Bikila Ma c’è pure un lutto: muore un 55enne

StraMilano
DOMINIO KENIANO TRIONFO DI MOSOP GUALDI CHIUDE 6°
Gli atleti keniani Mosop, Kipruto e Kimeli Limo hanno tagliato nell’ordine il traguardo della Stramilano Agonistica Internazionale, con Mosop protagonista con un tempo ( 59 ’20”) a un passo dal record di questa mezza maratona.

Formula Uno
IL BRASILE RENDE ONORE A SENNA: AVREBBE 50 ANNI
Ieri centinaia di tifosi hanno deposto fiori sulla tomba di Ayrton Senna al cimitero Morumbi di San Paolo, nel giorno in cui il campione di F1 avrebbe compiuto 50 anni. Anche Tv e stampa brasiliana hanno ricordato Senna.

FONTE: DNews.it


22/03/2010
Il sogno di Francesca è realtà Prima medaglia sulla neve
PARALIMPIADI VANCOUVER 2010. Porcellato, trevigiana di nascita ma veronese d'adozione, conquista il podio più alto
Finora ne aveva vinte dieci, ma tutte in edizioni estive dei Giochi Ora l'oro nello sprint di un chilometro sitting

20/03/2010
Mascalzone in finale, Azzurra quasi
VELA/LOUIS VUITTON TROPHY. L'Audi team guidato da Brady si è sbarazzato in tre regate degli svedesi di Artemis
L'altra italiana è attesa oggi alla bella con New Zeland che ha pareggiato vincendo per un secondo

FONTE: LArena.it



22/03/2010 13:37
Chievo-Catania, "Sun" lancia sospetti: milioni di euro sul pareggio, è "Italian Job"
Se in Italia la sospensione delle puntate quasi immediata sulla partita Chievo-Catania non aveva destato particolari clamori, in Inghilterra il pareggio annunciato del Bentegodi è ritenuto più che anomalo. Il tabloid inglese "The Sun" non parla espressamente di "partita combinata" ma sottolinea una serie di coincidenze piuttosto insolite, rilevando che sette agenzie di scommesse britanniche avevano chiuso le scommesse sulla partita già giovedì, dopo che oltre 2,2 milioni di euro erano stati puntati sul pareggio solo attraverso "Belfair". Particolarmente giocato anche l'1-1 (217 mila sterline puntate).

21/03/2010 00:40
Tezenis, a Ozzano rimonta tardiva
Sul parquet emiliano non arriva il riscatto per i giganti gialloblù che hanno un colpo d'ala quando la partita è ormai compromessa. Ozzano si conferma la rivelazione del campionato, la Tezenis sprofondata sotto di 20 già nel primo tempo, poi sfiora la clamorosa rimonta arrivando a tirare per il pareggio e alla fine cede 75-68. In ripresa Gori, Nobile resta un enigma

FONTE: TGGialloBlu.it

2 commenti:

ciao sei interessato ad uno scambio di link? saluti laziali

Anche sì a patto che:
- Nel tuo sito/blog si parli esclusivamente di calcio (non politica o altri argomenti)
- Il tuo sito/blog mi 'piaccia' (lasciami il link che dò un'occhiata)

Ciao e forza HELLAS.

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


Maglie HELLAS su eBay

Gadget dell'Hellas Verona su Amazon!



#PerugiaVerona Valoti

#PerugiaVerona highlights

Wallpapers gallery