GLI SPECIALI BONDOLA/=\SMARSA: Dedicato a tutti i nostalgici inevitabilmente innamorati di un calcio che non c'è più...


Dopo i versi di Shakespeare e del butèl anonimo di qualche tempo fa, mi sono imbattuto in questa 'struggente' prosa che a mio avviso ben descrive quello che prova chi, come me, lega molto del suo amore per lo 'sport più bello del mondo' a situazioni, mondi ed immagini che il calcio moderno ha finito inevitabilmente per distruggere... Qui l'effetto 'Madeleine by Proust' è assicurato! Se non ricordate maglie senza sponsor e numeri rigorosamente dall'1 all'11 soffermatevi un attimo e pensate a 'come sarebbe bello se'... Al contrario, se fate parte della mia generazione (quelli che si vedevano la COPPA UEFA, la COPPA DELLE COPPE e la COPPA DEI CAMPIONI e per i quali non c'erano anticipi o posticipi ma solo il CAMPIONATO la Domenica e le Coppe al Mercoledì) o la vostra età va ancora più in la, tuffatevi nella nostalgia ma mi raccomando: non abusatene! Rischiereste di rovinarvi la giornata per nulla... Tanto indietro non si torna... Come ODIO IL CALCIO MODERNO!

  • NOI CHE... Abbiamo visto ZIGONI in panca con la peliccia di visone perchè... Aveva freddo!!!
  • NOI CHE... Finivamo in fretta i compiti per andare a giocare a pallone sotto casa
  • NOI CHE... Costretti alla regola dei "portieri volanti" o "chi si trova para"
  • NOI CHE... "Portieri volanti" e... "Segnare da oltre centrocampo vale?" - "Vale!... Vale tutto!"
  • NOI CHE... Quando si facevano le squadre, se venivamo scelti per primi ci sentivamo davvero i più bravi, i più importanti
  • NOI CHE... L'ultimo che veniva scelto era sicuramente destinato ad andare in porta
  • NOI CHE... Avevamo sempre un soprannome possibilmente infamante ma nessuno si offendeva



  • NOI CHE... Chi arriva prima a dieci ha vinto!
  • NOI CHE... Mentre facevamo finta di non sentire il richiamo della mamma quando incombevano le tenebre, c'era sempre qualcuno che diceva: "Chi segna l'ultimo vince!" incurante del punteggio che magari era in quel momento 32 a 1
  • NOI CHE... Abbiamo vissuto con terrore l'epoca delle "Espadrillas" con le quali ai piedi non si poteva giocare a pallone
  • NOI CHE... Se avevamo ai piedi le Adidas Tampico ci sentivamo più forti di Pelè
  • NOI CHE... invece avevamo ai piedi le Tepa Sport
  • NOI CHE... Il pallone di cuoio sapevano come era fatto perché lo vedevamo in TV esclusivamente ad esagoni bianchi e neri
  • NOI CHE... Capivamo il senso della seconda maglia quando in TV bianco e nero mandavano le immagini del derby Milan-Inter



  • NOI CHE... O il SUPER TELE (in mancanza d'altro) o l'ELITE (lo standard) o il TANGO DIRCEU se andava di lusso o nei giorni di festa
  • NOI CHE... Non potevamo sederci sul pallone altrimenti diventava ovale
  • NOI CHE... Il proprietario del pallone giocava sempre anche se era una schiappa e non andava nemmeno in porta
  • NOI CHE... Anche senza la traversa non avevamo bisogno della moviola per capire se era goal: "Goal o rigore" metteva sempre tutti d'accordo
  • NOI CHE... Al terzo corner è rigore
  • NOI CHE... "Rigore seguito da goal è goal"
  • NOI CHE... "Siete dispari posso giocare?" - "Eh non lo so, il pallone non è mio!" (nel caso in cui il pretendente fosse uno scarso)



  • NOI CHE... "Mi fate entrare?" - "Si basta che ne trovi un altro sennò siamo dispari"
  • NOI CHE... Abbiamo scoperto che segnare un gol senza scarpa valeva eccome! (ELKJAER contro la JUVENTUS al BENTEGODI nel campionato 84/85)
  • NOI CHE... Riconoscevamo i calciatori anche se sulla maglietta NON c'era scritto il nome
  • NOI CHE... "Una vita da mediano" (Oriali-Ligabue) era già una filosofia di vita
  • NOI CHE... Il n°1 era il portiere, il n°2 ed il n°3 i terzini destro e sinistro, il n° 4 il mediano di spinta, il n°5 lo stopper, il n°6 il libero, il n°7 l' ala destra, il n° 8 una mezzala , il n°9 il centravanti, il n°11 l'altra punta possibilmente mancina, il n° 10 la mezzala con la fascia di capitano perchè era inevitabilmente il più bravo
  • NOI CHE... Perché un giocatore entrasse in nazionale doveva fare una trafila di 2/3 anni ad alto livello
  • NOI CHE... Gli stranieri al massimo 2 per squadra e li conoscevamo tutti
  • NOI CHE... Dormivamo con le figurine Panini sotto il cuscino



  • NOI CHE... Quando aprivamo le bustine intonse pregavamo per non trovare triplone o quadriplone PILONI, il 2° mitico portiere della Juve che non aveva mai giocato una partita per colpa di ZOFF
  • NOI CHE... Avevamo in simpatia Van de Korput per il nome e Bruscolotti perché sembrava più vecchio di nostro padre
  • NOI CHE... Il calcio in Tv lo guardavamo solo la Domenica ed il Mercoledì
  • NOI CHE... Il sabato mattina eravamo terribilmente stanchi perché la sera prima avevamo visto Cesare Cadeo dopo Premiatissima
  • NOI CHE... La Domenica alle 19,30 vedevamo un tempo di una partita di calcio
  • NOI CHE... Vivevamo in attesa di 90° minuto e ci sentivamo protetti dalle figure paterne di Paolo Valenti, Necco da Napoli, Bubba da Genova, Giannini da Firenze, Vasino da Milano, Castellotti da Torino, Pasini da Bologna, Tonino Carino da Ascoli, Strippoli "riporto" da Bari o Lecce
  • NOI CHE... "La Stock di Trieste è lieta di presentarvi... Papapà... Papapà... Papapapaaaaaa... Paparapà"



  • NOI CHE... Ciotti: "Scusa Ameri, scusa Ameri... Clamoroso al Cibali" (che nella nostra fantasia era piu' famoso di Catania)
  • NOI CHE... "Tutta la squadra dell'Internazionale retrocede a protezione dei 16 metri" (sempre Ciotti)
  • NOI CHE... Ci ricordiamo i festeggiamenti del numero 1.000 della Domenica Sportiva
  • NOI CHE... Alla DS potevamo vedere i servizi della serie A, i goal della serie B, il Gran Premio, il Tennis, il Basket e la pallavolo senza doverci sorbire ore di chiacchiere per vedere 4 goal
  • NOI CHE... Galeazzi l'abbiamo visto magro
  • NOI CHE... "Il piede proletario di Franco Baresi" (Beppe Viola) o il "Maradona ha mano cucita sotto il piede sinistro" (Gianni Brera)
  • NOI CHE... Gianni Brera ospite fisso a TeleArena: "Il VERONA può vincere lo scuuuudétto... Io l'ho sempre déééétto..." e che pure quel Maradona, al primo anno di A, era stato umiliato da uno semi-sconosciuto e sgraziato terzino tedesco... Un certo BRIEGEL!



  • NOI CHE... Lo spietato ELVIS CIURLA di "A che te daaaaoooooo" ed il curato di "Agnus Deis Qui Tollis Peccata Mundi Cavaion" in fondo erano dalla stessa parte e volevamo bene a GEDEONE il tifoso di Bovolone ed a GENNARO CAPUTON veronese-téron
  • NOI CHE... Andavamo dall'amica del cuore di quella che ci piaceva e le chiedevamo: "Dici a Maria se si vuole mettere con me?" ed il giorno dopo l'amica tornava con una risposta che era sempre la stessa: "Ha detto Maria che ci deve pensare..."
  • NOI CHE... Maria ancora ci stà pensando!
  • NOI CHE... Agli appuntamenti c'eravamo sempre tutti, anche senza telefonini
  • NOI CHE... Oggi viviamo lontani, ma quando usciamo di casa e giriamo l'angolo speriamo sempre di incontrarci con il pallone in una busta di plastica
  • NOI CHE... oggi sorridiamo quando in Tv si inventano i più incredibili sondaggi tipo: "Chi è stato il più forte giocatore di tutti i tempi: Pelè o Maradona?" senza considerare che di Pelè abbiamo visto sempre gli stessi 4/5 goal
  • NOI CHE... Se incontriamo per strada Biscardi vorremmo investirlo
  • VOI CHE... Questo giocattolo ce lo avete rotto... Brutti bastardi!


0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Test match Verona-Trapani highlights
Alessio CERCI si presenta


Wallpapers gallery