ARVEDI: Confermati i piccoli progressi, riconosce i familiari. CESSIONE: Ieri riunione e ratifica della lettera d'intenti firmata dal Conte.

ARVEDI, Confermate le ultimissime 'buone' notizie: Il Conte riconosce familiari, amici e personale sanitario. Proseguono ovviamente la cure intensive, la respirazione assistita e le indagini per capire eventuali danni cerebro-spinali. CESSIONE SOCIETA': Ieri riunione in seno alla dirigenza dell'HELLAS in via Torricelli. I presenti hanno preso atto della lettera d'intenti per cedere in toto l'HELLAS al signor MARTINELLI. La trattativa proseguirà e ora la prossima 'mossa' spetterà ai figli di ARVEDI che, per impossibilità temporanea del padre a svolgere le sue funzioni di amministratore unico, nomineranno a breve un 'tutore'. I tempi si annunciano brevi
Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi CondivisiAdd to Technorati Favorites

Ci sono partite che, più di altre, rimangono impresse a fuoco nelle menti e nei cuori gialloblù, partite che hanno segnato momenti indelebili nei quali si capisce definitivamente che l'HELLAS VERONA ti è entrato dentro e che quella passione non ti abbandonerà mai più, dopo aver descritto lo scandaloso ritorno di Coppa dei Campioni (6 Novembre 1985) e il derby vinto col Vicenza al Bentegodi per 5 a 3 (19 Dicembre 2004) ecco un'altra partita che secondo me ogni tifoso spera di vivere: ...Ero andato ad incontrare un butèl, conosciuto fino ad allora soltanto virtualmente (via internet frequentando il forum nel sito ufficiale della società scaligera), nel cuore della curva fu una delle partite più incredibili alle quali abbia avuto la fortuna e l'onore di assistere. Quel butèl era MARIANNO al quale dedico, come promesso, l'articolo su quell'HELLAS VERONA 5-3 AREZZO: l'HELLAS dalla difesa ballerina incrociava il combattivo AREZZO in lotta per le zone alte ed in una partita da vincere assolutamente per un VERONA già in debito di punti, il FICCA commentava: «E' giunto il momento di raccogliere qualche punto. Martedì sera, a Venezia, sul piano dell' impegno e della concretezza le cose sono andate per il verso giusto soltanto nella fase offensiva. Purtroppo in difesa, sul 2 a 0 per noi, abbiamo commesso un paio di errori clamorosi. Mi auguro che l' esperienza fatta ci aiuti a cambiare trend, per non appensantire ulteriormente una classifica che, tutto sommato, non meritiamo».[Continua...]

Le partite che hanno fatto la storia


ARVEDI, Confermate le ultimissime 'buone' notizie: Il Conte riconosce familiari, amici e personale sanitario. Proseguono ovviamente la cure intensive, la respirazione assistita e le indagini per capire eventuali danni cerebro-spinali.

CESSIONE SOCIETA': Ieri riunione in seno alla dirigenza dell'HELLAS in via Torricelli. I presenti hanno preso atto della lettera d'intenti per cedere in toto l'HELLAS al signor MARTINELLI. La trattativa proseguirà e ora la prossima 'mossa' spetterà ai figli di ARVEDI che, per impossibilità temporanea del padre a svolgere le sue funzioni di amministratore unico, nomineranno a breve un 'tutore'. I tempi si annunciano brevi.

ALTRE NEWS: ULTIMO ALLENAMENTO 2008, out a causa dell’influenza Christian TIBONI, fermi precauzionalmente CAMPAGNA, MORACCI e SCAPINI. IL 13 GENNAIO PARTE PUNTO HELLAS SCHOOL per i bambini dai 5 agli 8 anni, me ràcomando parchè... Bisogna 'bituarli bèn fin ch'iè pìcoli!



[IN BREVE]
PREMIER LEAGUE: Dopo la rissa GERRARD rischia il posto in Nazionale e, per alcuni tabloid d'oltremanica, perfino la carriera!
MOTOGP: La KAWASAKY saluta il circo a due ruore, troppo alti i costi, MELANDRI e HOPKINS disoccupati di lusso!
BOXE: Intervista a CAMMARELLE oro olimpico a PECHINO 2008
VITA DA EX: Massimo 'WOLVERINE' MINETTI firma per il COMO. Peccato sarebbe stato un esterno su cui l'HELLAS avrebbe potuto puntare in un ipotetico futuro ritorno al 4-3-3... Ed era pure svincolato!

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Zampata di Bruni campione dell'ultima giornata di andata con 8 punti :!: Subito dietro la sorprendente Bridget con 6 e gradino più basso del podio a Martino, Mister Loyal, MR31032001.

Pessima giornata per me e RougeHellas ma fortunatamente Pose Gialloblu riesce a fare peggio di noi :!: Non ne ha azzeccata una e perciò va a mettere la tacca sullo speciale record degli 'zeromen' ;o) Bravo Pose UAUAUAUA

In classifica generale Boro acchiappa RobRoy sul fil di lana e perciò i campioni d'inverno sono loro, Martino si ferma ad un passo e Bruni, grazie all'exploit di oggi, è terzo assoluto... Forza butèi :!: I giochi si stanno facendo ora e... Sono apertissimi :!: :!: :!:


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
Boro, RobRoy76
Martino75
Bruni73
Gabri70
MR3103200169
Bubu7766
Bridget, Smarso65
RougeHellas61
Mister Loyal, Pose Gialloblu60
Ale90HVr, Black57


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- Anche Previdi va a trovare Arvedi
IL PATRON È ANCORA IN COMA. SONO PASSATI 8 GIORNI DALL'INCIDENTE. CI SONO SEGNALI DI RIPRESA, OGGI NUOVI ESAMI
Piero Arvedi è sempre in coma, ricoverato nel reparto di terapia intensiva neurochirurgica dell'ospedale di Borgo Trento. Ieri pomeriggio si sono recati nel nosocomio scaligero anche il presidente Nardino Previdi e il diesse Riccardo Prisciantelli per testimoniare la vicinanza del club gialloblù al Conte. Sono passati otto giorni dal terribile incidente che ha coinvolto il patron dell'Hellas, la situazione è sempre critica ma non mancano timidi segnali di ripresa come riportato dall'ultimo comunicato del dottor Francesco Procaccio, direttore del reparto. «Piero Arvedi continua ad essere sottoposto a trattamento rianimatorio e ventilazione meccanica - scrive il direttore -. A tratti sembra mostrare un minimo contatto con i familiari e il personale di rianimazione, benchè la reattività motoria rimanga molto scarsa. La situazione clinica generale permane complessa e critica ma relativamente stabile. Continuano gli accertamenti, coordinati dal direttore della neurochirurgia spinale, dottor Franco Faccioli, per monitorizzare le conseguenze del trauma a carico della colonna dorsale». Oggi nuovi esami e il quarto bollettino medico.



- La determinazione di Piero e i puristi dell'Hellas
L'immagine è mossa. Basta il fermo. Piero seppur ancora sfuocato c'è. Un velo nitido è comparso, piccolo, piccolo sulle palpebre e sulle dita delle mani del proprietario dell'Hellas. Che bello credere che siano state le preghiere delle sue donne, i messaggi dei tifosi presenti sui siti più disparati a ridare un briciolo di speranza. Come quei «butei» che sono andati a trovarlo con la sciarpa in mano. Già, loro che lo hanno aspramente criticato, come il sottoscritto del resto, in quanto proprietario dell'Hellas. Loro che lo hanno amato quando ha rilevato il Verona che stava per fallire da Pastorello e lo hanno braccato sovente, perché Piero non è un padre perfetto come i tifosi dell'Hellas non sono dei figli adorabili, ma presenti questo sì, sempre.

L'uomo è un conto, il presidente o proprietario un altro. Un po' come quando nel '75 venne rapito Garonzi. D'accordo, la serie A: Luppi e Zigoni, mica Scapini e Tiboni, tanto per far la rima, ma il sentimento non cambia. Piero amato anche perché ha saputo tener duro nella sua lucida «follia» all'ipotesi che presto Verona possa avere un'unica squadra, un nuovo stadio e magari un bel centro commerciale intorno a tanti palazzoni dove sorgeva il Bentegodi di Bui, Mascetti ed Elkjaer.
Pensate quanto vale quell'area, a ridosso della tangenziale, a due passi dal centro, prova ne sia che è uscito finalmente e ufficialmente il nome di Giovanni Martinelli. L'avevo anticipato ancora lo scorso fine novembre, avevo raccontato dei frequenti incontri con Mazzi e altri. La città aveva bisogno di un imprenditore con cui dialogare, il Chievo di Campedelli aveva questa necessità, la politica non ne parliamo. Ma perché nascondersi dietro un dito, forse Zamparini ha rilevato il Palermo solo perché si ricordava i gol di Chimenti o i rinvii di Landri? Siamo seri. Forse la lucida «follia» di Arvedi poteva piacere ai puristi dell'Hellas, ora si attende che i figli riescano ad accorciare i tempi...

FONTE: LArena.it


- Arvedi, confermati i segnali di ripresa: a tratti riconosce i familiari
L'ultimo bollettino medico diramato nel pomeriggio (di ieri n.d.s) dall'azienda ospedaliera conferma che c'è qualche miglioramento nelle condizioni di salute del patron dell'Hellas, Piero Arvedi. Che ora, a tratti, riconosce i parenti e chi lo sta curando.
"Il Signor Pietro Arvedi è in grado di avere un minimo contatto con i familiari e il personale del reparto nonostante la necessità di supporto ventilatorio. Sono in corso le indagini radiologiche per valutare l’evoluzione delle lesioni traumatiche cerebrali, della colonna dorsale e del torace al fine di programmare il trattamento. La situazione clinica generale risente del prolungato trattamento intensivo e delle patologie preesistenti, ma è relativamente stabile".

Questo l'ultimo bollettino medico sulle condizioni del proprietario dell'Hellas Piero Arvedi, in coma da nove giorni. A diramarlo il prof. Francesco Procaccio, direttore del Reparto di Terapia Intensiva Neurochirurgica di Borgo Trento. Un ulteriore aggiornamento delle condizioni di Arvedi è previsto nella giornata di oggi.

- Cessione Verona, si va verso la nomina di un tutore che cederà la società a Martinelli
Ieri la riunione del collegio sindacale che ha preso atto della lettera d'intenti firmata da Arvedi per cedere l'Hellas a Martinelli. La volontà del collegio sindacale (anche perchè unica alternativa al fallimento) è di proseguire la trattativa. Probabilmente i figli di Arvedi chiederanno ora al tribunale la nomina di un "tutore" che "accompagni" l'Hellas al cambio di proprietà. I tempi saranno brevi
Non è stato un vero e proprio cda, in quanto mancava la proprietà, cioè il conte Arvedi. La riunione di oggi del collegio sindacale dell'Hellas Verona (più l'amministratore unico dimissionario, Nardino Previdi), iniziata nella sede della società veronese in via Torricelli alle 14.30, era comunque una tappa fondamentale per il futuro della società scaligera.

Proprio i sindaci, infatti si trovavano ad un bivio, visto che il Verona per continuare a vivere necessita di una forte ricapitalizzazione. Fondamentale, dunque, per la vita stessa della società veronese, la lettera d'intenti firmata proprio da Arvedi la sera prima del drammatico incidente di Mantova, in cui si esprimeva la volontà di cedere il Verona a Giovanni Martinelli, l'imprenditore tessile di Castelnuovo del Garda.

Il collegio sindacale ha preso atto di questa trattativa e in pratica ha rimandato la ricapitalizzazione al momento in cui l'imprenditore di Castelnuovo diventerà il padrone del Verona.



Ora dunque si apre l'aspetto formale della vicenda: potrebbero essere i figli di Arvedi a chiedere al tribunale la nomina di un "tutore" o "amministratore di accompagnamento" che traghetti in tempi brevi l'Hellas nelle mani di Martinelli.

Proprio la tempistica è un altro aspetto importante della vicenda. La vita societaria del Verona, e il rafforzamento sportivo non possono aspettare tempi burocratici eccessivi. Ma su questo aspetto i professionisti di Arvedi, l'avvocato Luca Giacopuzzi e il commercialista Giampaolo Fogliardi sono molto fiduciosi, avendo trovato nel collegio sindacale il pieno appoggio alla loro azione. "Lavoriamo per il bene di Arvedi del Verona e di Verona" ha spiegato a Tggialloblu.it l'avvocato Giacopuzzi.

FONTE: TGGialloblu.it


- Martedì ultimo allenamento dell'anno per i gialloblù
Nella mattinata Corrent e compagni hanno svolto esercizi in palestra, riscaldamento tecnico, lavoro aerobico e partitella
Nella mattinata di martedì i gialloblù hanno svolto l’ultimo allenamento del 2008. La seduta è cominciata con esercizi in palestra (posture ed addominali), poi Corrent e compagni sono scesi in campo all’antistadio per affrontare riscaldamento tecnico, lavoro di potenziamento aerobico ed una partitella a campo ridotto. Ancora out a causa dell’influenza Christian Tiboni, fermi precauzionalmente Campagna, Moracci e Scapini. Gli uomini di Remondina torneranno ad allenarsi venerdì 2 gennaio 2009 con una seduta pomeridiana.

- Il 13 gennaio parte Punto Hellas School
Il corso è riservato ai ragazzi nati dal 2000 al 2003, termina il 31 maggio 2009

FONTE: HellasVerona.it



[OFFTOPIC]
PREMIER LEAGUE: Dopo la rissa GERRARD rischia il posto in Nazionale e, per alcuni tabloid d'oltremanica, perfino la carriera! MOTOGP: La KAWASAKY saluta il circo a due ruore, troppo alti i costi, MELANDRI e HOPKINS disoccupati di lusso! BOXE: Intervista a CAMMARELLE oro olimpico a PECHINO 2008. VITA DA EX: Massimo 'WOLVERINE' MINETTI firma per il COMO. Peccato sarebbe stato un esterno su cui l'HELLAS avrebbe potuto puntare in un ipotetico futuro ritorno al 4-3-3... Ed era pure svincolato!
PREMIER LEAGUE: Dopo la rissa GERRARD rischia il posto in Nazionale e, per alcuni tabloid d'oltremanica, perfino la carriera! MOTOGP: La KAWASAKY saluta il circo a due ruore, troppo alti i costi, MELANDRI e HOPKINS disoccupati di lusso! BOXE: Intervista a CAMMARELLE oro olimpico a PECHINO 2008
- Tabloid all'attacco: "Gerrard ora rischia la Nazionale"
Il giorno dopo l'arresto del centrocampista del Liverpool, la stampa britannica avanza le più disparate ipotesi. Per il Daily Star è addirittura a rischio la carriera, mentre il Daily Express sottolinea il duro colpo per la moglie

- Addio Kawasaki in MotoGP. Melandri: "Spero in un incubo"
La casa giapponese verso il ritiro dalla massima categoria a due ruote a causa dei costi. Melandri e Hopkins al momento sono senza sedili per il 2009

- "Oro olimpico e mondiale ma senza sponsor mi ritiro"
Roberto Cammarelle: "Ho detto no al professionismo, troppo business e quell'immagine di sangue e cattiveria che non fa per me. La più grande ingiustizia? Quando ci chiedevano di non andare ai Giochi per solidarietà al Tibet. Che ipocrisia"

FONTE: Gazzetta.it


VITA DA EX: Massimo 'WOLVERINE' MINETTI firma per il COMO. Peccato sarebbe stato un esterno su cui l'HELLAS avrebbe potuto puntare in un ipotetico futuro ritorno al 4-3-3... Ed era pure svincolato!
- UFFICIALE: Como, ecco Massimo Minetti
Il Como comunica il tesseramento del centrocampista offensivo Massimo Minetti (30), dopo averlo tenuto qualche giorno in prova agli ordini di mister Cotta. Il giocatore genovese, lo scorso anno prima a Messina e poi a Verona (due reti in 11 presenze con la maglia gialloblu), si è legato al club azzurro fino al termine della stagione, con opzione sul prossimo torneo.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

La 'notizia bomba' è l'outing di MARTINELLI che si conferma parte acquirente nella cessione dell'HELLAS VERONA (nessuna news sulle condizioni ARVEDI)

L'OUTING DI MARTINELLI: L'imprenditore tessile di Castelnuovo del Garda, indicato da tutti come il 'mister X' nel ruolo di compratore nel pre-accordo firmato con Arvedi il 20 Dicembre (proprio il giorno prima del tragico incidente che ha visto coinvolto l'amministratore unico della società scaligera) per la cessione dell'intero pacchetto azionario dell'Hellas Verona, fa sapere che l'accordo fra le parti inizialmente previsto per il 29 Dicembre e slittato a causa del dramma che ha colpito il Conte, si farà il 21 Gennaio. Questo dovrebbe un po' dipanare l'intrico di voci a seguito del comunicato ufficiale rilasciato dal sito gialloblù che rivelava gli 'altarini' senza svelare il nome del principale protagonista ma al contempo proporrà tutta una serie di considerazioni a cascata: Il 21 sarà il giorno definitivo di Martinelli al timone dei mastini? E se sì quali saranno gli uomini che si porterà al seguito? Con Foschi 'fuori dai giochi' per sua stessa ammissione Mascetti e Ficcadenti saranno o meno con il nuovo proprietario? E come la prenderà Remondina? E lo spogliatoio? E sopratutto Prisciantelli? Ammettendo il 21 come 'giorno della svolta' rimarranno 9 giorni allchiusura del mercato d'inverno, pochi per dover pensare anche all'assegnazione di chi fa cosa per conto di chi... Mascetti-Ficcadenti e l'attuale diesse Prisciantelli andranno per forza in conflitto, come verrà gestita la situazione? Non è un peccato l'allontanamento di Riccardo autore in sieme al dimissionario Previdi di un mercato all'altezza delle aspettative (compatibilmente con le 'disastrate' casse societarie)? Tutte domande che dovremmo rimandare a fine Gennaio sperando che, comunque vada, ad uscirne vincitore sia l'Hellas! Troppe in questi anni ne hanno viste i butèi per sopportare altre stagioni d'incertezza, serviranno idee chiare e progetti sicuri... Di seguito il comunicato completo del proprietario del Quadrante Abbigliamento nonchè socio del Parco Termale di Colà di Lazise
Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi CondivisiAdd to Technorati Favorites

L'OUTING DI MARTINELLI: L'imprenditore tessile di Castelnuovo del Garda, indicato da tutti come il 'mister X' nel ruolo di compratore nel pre-accordo firmato con ARVEDI il 20 Dicembre (proprio il giorno prima del tragico incidente che ha visto coinvolto l'amministratore unico della società scaligera) per la cessione dell'intero pacchetto azionario dell'HELLAS VERONA, fa sapere che l'accordo fra le parti inizialmente previsto per il 29 Dicembre e slittato a causa del dramma che ha colpito il Conte, si farà il 21 Gennaio. Questo dovrebbe un po' dipanare l'intrico di voci a seguito del comunicato ufficiale rilasciato dal sito gialloblù che rivelava gli 'altarini' senza svelare il nome del principale protagonista ma al contempo proporrà tutta una serie di considerazioni a cascata: Il 21 sarà il giorno definitivo di MARTINELLI al timone dei mastini? E se sì quali saranno gli uomini che si porterà al seguito? Con FOSCHI 'fuori dai giochi' per sua stessa ammissione MASCETTI e FICCADENTI saranno o meno con il nuovo proprietario? E come la prenderà REMONDINA? E lo spogliatoio? E sopratutto PRISCIANTELLI? Ammettendo il 21 come 'giorno della svolta' rimarranno 9 giorni allchiusura del mercato d'inverno, pochi per dover pensare anche all'assegnazione di chi fa cosa per conto di chi... MASCETTI-FICCADENTI e PRISCIANTELLI andranno per forza in conflitto, come verrà gestita la situazione? Non è un peccato l'allontanamento di Riccardo autore insieme al dimissionario PREVIDI di un mercato all'altezza delle aspettative (compatibilmente con le 'disastrate' casse societarie)?, come verrà gestita la situazione? Tutte domande che dovremmo rimandare a fine Gennaio sperando che, comunque vada, ad uscirne vincitore sia l'HELLAS! Troppe in questi anni ne hanno viste i butèi per sopportare altre stagioni d'incertezza, serviranno idee chiare e progetti sicuri... Di seguito il comunicato completo del proprietario del Quadrante Abbigliamento nonchè socio del Parco Termale di Colà di Lazise:

Trasferimento Hellas Verona Football Club S.p.A.
In riferimento a quanto in oggetto e su mandato professionale del nostro Cliente Sig. Giovanni Martinelli ci è stato richiesto di comunicare quanto segue:

1. Si auspica un pieno recupero e un pronto ritorno alle attività del Conte Arvedi d’Emili a cui va un sincero augurio di pronta guarigione.
2. Sin dal 1 agosto 2008 per conto del nostro Cliente in riservatezza abbiamo seguito la trattativa per il trasferimento della società Hellas Verona Football Club S.p.A.
3. In data 20 dicembre u.s. a Verona presso il nostro Studio alla presenza delle rispettive parti professionali si è siglata la Lettera di Intenti che formalizza il percorso negoziale che avrebbe dovuto portare al trasferimento della proprietà entro il corrente anno.
4. Oggi 29 dicembre, come stabilito, abbiamo incontrato i professionisti di controparte per formalizzare le condizioni di cui alla Lettera di Intenti e, alla luce degli accadimenti, di comune accordo si è deciso di posticipare alla prima data utile gli adempimenti previsti, auspicando che, in ragione di necessità operative e di programma sportivo di parte acquirente, il tutto possa trovare giusta definizione entro il 21 gennaio 2009.
Verona, 29 dicembre 2008


I contributi filmati del TGGialloblù:
- VERONA, 48 ORE PER NON MORIRE

CALCIOMERCATO: Tutto fermo per quanto riguarda l'HELLAS qualche voce e niente più in attesa che si 'sblocchi', speriamo in senso più che positivo per la salute dell'anziano patròn, la 'situazione ARVEDI' come ammesso dagli stessi protagonisti e dalla società di via Torricelli. Conte a parte non mi cruccio più che tanto... Secondo me la squadra non è male nemmeno così e poi il VERONA 3 nuovi acquisti potrebbe già trovarseli in casa: stò parlando di DIANDA, MORABITO e POLITTI (il primo su tutti) che, via PREVIDI, potrebbero ritornare in gioco in un modo o nell'altro. Sopratutto per il colored gialloblù il rammarico è forte... Secondo me, in questa C1, potrebbe fare molto bene e, se proprio è il caso, rivalutarsi ed essere venduto ad un prezzo migliore a Maggio (a meno che non sia in scadenza ma non ho trovato nessuna notizia in merito). Pochi gli affari fin'ora già conclusi per le altre del girone e come al solito i nomi più intriganti e chiacchierati sono, guardacaso, sempre quelli delle punte (GRAZIANI e TEMELIN della CREMONESE in particolare) ma per ulteriori gossip vi invito a leggere l'articolo di CalcioPress poco sotto...



GLI SPECIALI B/=\S, ARRIVANO LE METEORE! Con il termine di 'meteore' ho voluto indicare quei giocatori che, rimasti nel VERONA per una sola stagione o poco più, non hanno avuto il tempo e la fortuna di scrivere i loro nomi nell'olimpo dei MASTINI GIALLOBLÙ di tutti i tempi, vuoi perchè non hanno vinto niente, vuoi perchè non hanno segnato gol particolari o 'cavalcato' episodi importanti pur essendo stati (o essendo tuttora) bravi calciatori come ZMUDA, JORDAN, BORTOLAZZI o SOTOMAYOR oppure fuoriclasse assoluti come BONINSEGNA e proprio da quest'ultimo, dopo aver parlato ieri di un mito assoluto come ZIGONI, apriamo oggi la parata delle 'meteore' scaligere con una meteora molto illustre: BONIMBA! Un soprannome che riecheggia nelle memorie di tutti gli appassionati come sinonimo di gol...



ALTRE NEWS: GIRONE A, al 'giro di boa' non delude il VERONA, PRO PATRIA e SPAL sono le sorprese, CREMONESE e PADOVA le delusioni. TIBONI, capocannoniere dell'HELLAS è anche il MASTINO D'INVERNO per la ConfCommercio. AMICHEVOLE, Domenica col Mezzocorona (Seconda Divisione - Girone A) a Garda, costo del biglietto 5€.

[IN BREVE]
PREMIERSHIP: Posticipo amaro per il nostro amico Boro, BERBATOV regala la vittoria al MANCHESTER UNITED, tutto bene per 'la Gazza'! Il vecchio Paul, emule di George BEST, è stato ritrovato ubriaco fradicio in un hotel e ricondotto in clinica.
CALCIO&RISSE: Il CHIEVO 'le prende' anche fuori dal campo: JIMENEZ picchia PINILLA, nel frattempo dopo FULLER, anche GERRARD 'si da al pugilato' ma in un pub e viene arrestato.
VOLLEY: La MARMI LANZA VERONA cede alla corazzata SISLEY TREVISO ma solo al tie-brek finale...
VITA DA EX: IEZZO in un NAPOLI in gran spolvero...
DASPO Da uno a tre anni per i dieci ultrà del FROSINONE che avevano improvvisato una marcia fascista in trasferta a LIVORNO...

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Zampata di Bruni campione dell'ultima giornata di andata con 8 punti :!: Subito dietro la sorprendente Bridget con 6 e gradino più basso del podio a Martino, Mister Loyal, MR31032001.

Pessima giornata per me e RougeHellas ma fortunatamente Pose Gialloblu riesce a fare peggio di noi :!: Non ne ha azzeccata una e perciò va a mettere la tacca sullo speciale record degli 'zeromen' ;o) Bravo Pose UAUAUAUA

In classifica generale Boro acchiappa RobRoy sul fil di lana e perciò i campioni d'inverno sono loro, Martino si ferma ad un passo e Bruni, grazie all'exploit di oggi, è terzo assoluto... Forza butèi :!: I giochi si stanno facendo ora e... Sono apertissimi :!: :!: :!:


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
Boro, RobRoy76
Martino75
Bruni73
Gabri70
MR3103200169
Bubu7766
Bridget, Smarso65
RougeHellas61
Mister Loyal, Pose Gialloblu60
Ale90HVr, Black57


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- Slitta accordo cessione Hellas
Passaggio di proprieta' posticipato per incidente ad Arvedi
E' stato posticipato al 21 gennaio l'accordo tra le parti per finalizzare il passaggio di proprieta' dell'Hellas Verona. Lo fa sapere l'acquirente, l'imprenditore Giovanni Martinelli. La nuova data per il trasferimento della societa' si e' resa necessaria a seguito del grave incidente accaduto nei giorni scorsi al proprietario della societa', il Conte Piero Arvedi d'Emili, a cui Martinelli rivolge 'un sincero augurio di pronta guarigione'.

FONTE: CorriereDelloSport.it



- Lega Pro 1/A, calciomercato in pillole
I club del girone A della Prima Divisione di Lega Pro iniziano a muovere i primi passi sul calciomercato invernale. Che apre ufficialmente il primo gennaio. Anche se alcuni affari sono stati conclusi.

CESENA - Il presidente del Cesena Igor Campedelli smentisce, sul sito ufficiale della società, la notizia circolata in merito a una cessione del club da parte di Opera Cesena calcio Srl.

CREMONESE - Graziani sarebbe insistentemente richiesto dalla Cavese. Il sodalizio blufoncè, che milita nel girone B della prima Divisione, si sarebbe fatto sotto per l’attaccante. Secondo notizie di fonte campana anche Temelin avrebbe richieste da parte di due club di serie B (Avellino e Cittadella, entrambe impegnate nella lotta per la salvezza). Mondonico si oppone tuttavia alla partenza di un attaccante in cui confida parecchio e che, solo qualche settimana fa, pareva assai probabile.

MONZA - Il portiere Bindi (di proprietà dell'Inter) è richiesto da Lecco, Legnano e Manfredonia. Il difensore Bruscagin (nessuna presenza in Lega Pro, Nazionale Under 19 in prestito dal Milan al Monza) è nel mirino di Pro Sesto e Como. Amadou Samb, 20enne attaccante senegalese, seguito da Bari, Chievo, Cagliari e Siena (ma per un suo trasferimento se ne riparlerà a giugno).

PADOVA - Il diciottenne centrocampista bresciano Pietro Baccolo, cresciuto nelle giovanili e che quest'anno si sta mettendo in luce grazie alla fiducia del tecnico Sabatini, sarebbe entrato nel mirino di club di categoria superiore (tra questi, il Chievo).

REGGIANA - Sicuri partenti i giovani Bucolo, Cosner e Migliaccio (saranno ceduti in prestito a squadre di Seconda Divisione). In lista di sbarco anche l'attaccante Florian (richiesto dal Montichiari, militante in Seconda Divisione). Sul fronte arrivi la società granata si guarda intorno alla ricerca dei nomi giusti. Obiettivo prioritario una seconda punta da affiancare a Dall'Acqua e Ingari. Si parla di Berrettoni del Bassano, Carparelli del Grosseto e Nizzetto del Legnano

SAMBENEDETTESE - L'annunciato rimpasto tecnico in casa rossoblu, dopo l’arrivo di Evangelisti al posto di Natali, prosegue con l’ingaggio dell'allenatore in seconda Stefano Furlan (nelle ultime quattro stagioni vice di Cari, a Perugia e poi a Taranto). Furlan farà il secondo a Piccioni e l'attuale vice-allenatore diventerà team manager. Rescisso il contratto di Pisano, Tussi e Padula.

VENEZIA - Il centrocampista Fiorentino (di proprietà Bari e in prestito al club lagunare) dovrebbe lasciare gli arancioneroverdi per accasarsi al Potenza, alla Juve Stabia o al Noicattaro. Possibile la cessione del terzino sinistro Anderson alla Ternana.

HELLAS VERONA - Il calciomercato dell’Hellas è in fase di stallo. Il club scaligero è in attesa che si chiariscano la condizione fisica del presidente Pietro Arvedi, ricoverato in stato di coma presso l’Ospedale Borgo Trento di Verona dopo il drammatico incidente stradale di cui è rimasto vittima. Tra i nomi in partenza figurerebbero quelli di Girardi e Anaclerio. Molto dipende tuttavia dalla cessione del club scaligero, che era stata decisa da Arvedi prima dell’incidente. Nessuna notizia ufficiale sul nome degli eventuali acquirenti con i quali il patron gialloblù aveva trovato l’accordo.

FONTE: CalcioPress.net



- Un'andata da sei e mezzo per i ragazzi di Remondina
IL PAGELLONE. QUALCHE SORRISO E TANTE LACRIME DOPO LE PRIME DICIASSETTE PARTITE DEL TORNEO. IN DIFFICOLTÀ LE SQUADRE PARTITE CON I FAVORI DEL PRONOSTICO
Pro Patria e Spal sono le grandi sorprese del campionato Non bastano i soldi, Cremonese e Padova deludono ancora
Pro Patria e Spal sono le due sorprese positive del girone d'andata della Lega Pro Prima Divisione, sono due squadre «ripescate» ma guidano con autorità il girone A. Ancora in difficoltà Padova e Cremonese, hanno speso milioni di euro ma devono inseguire le prime della classe. Va apprezzato anche il cammino del Verona che ha ricostruito la squadra dopo i problemi delle ultime stagioni.



6,5 CESENA.Una partenza con il freno a mano tirato con due sconfitte iniziali, crescita graduale e gran finale condito da successi negli scontri diretti. E poi ci sono i gol del bomber Motta.
5 CREMONESE. È la maggiore delusione del girone. Non sta riuscendo a mantenere le aspettative, mancano gioco e risultati nonostante una discreta rosa. Iaconi è giunto al capolinea, ora il Mondonico bis.
5 LECCO. Non siamo lontani dal rendimento della passata stagione chiuso con la retrocessione ai play out e il ripescaggio al posto della Massese. Da rivedere.
5,5 LEGNANO. Capace di alternare buone prestazioni e risultati a sorpresa (vedi vittoria a Novara) a tonfi inattesi. Difesa colabrodo.
6 LUMEZZANE. Specialista in pareggi, l'undici di Menichini presenta una difesa solida. Proprio in chiusura del girone d'andata l'unico acuto in trasferta.
5,5 MONZA. Andamento altalenante per la formazione di Marcolin. L'andata si chiude con l'esonero del tecnico e il ritorno di Sonzogni.
6,5 NOVARA. Un cammino limpido e costante con un unico vero intoppo, lo stop casalingo con il Legnano alla quinta giornata. Può avere un ruolo di primo piano fino alla fine.
6 PADOVA. La squadra di Sabatini ha le carte in regola per poter recitare un ruolo di primo piano. Rabito va a segno con un acerta continuità e tra le mura amiche è imbattuta.
6 PERGOCREMA. Bilancio positivo per i neopromossi gialloblù guidati da Piantoni che dovrebbero far valere maggiormente il fattore campo (una sola vittoria).
5,5 PORTOSUMMAGA. Promosso in Prima Divisione dopo aver vinto i play off ha accusato il passaggio di categoria e soprattutto in trasferta ha raccolto poco, fatta eccezione per il successo prestigioso a Cremona.
7 PRO PATRIA. Sei vittorie di fila, qualche piccolo intoppo per poi riprendere a correre e conquistare il meritato titolo di campione d'inverno. Franco Lerda ha messo in piedi una bella realtà. Non c'era modo migliore per far dimenticare l'amara retrocessione, poi evitata con il ripescaggio.
6 PRO SESTO. La squadra di Sala è lì dove doveva essere ed ha anche regalato qualche discreta prestazione. Mancava la vittoria fuori casa che è arrivata proprio nell'ultimo turno.
5 RAVENNA. Era lecito aspettarsi di più dopo la retrocessione dalla B e anche una discreta Coppa Italia maggiore. Rotta da invertire per Atzori e i suoi ragazzi. Pesa la cessione di Succi.
6,5 REGGIANA. La bella promozione dalla C2 non ha appagato la squadra di Pane protagonista di un buon girone d'andata. Obiettivo playoff raggiungibile.
5 SAMBENEDETTESE Negativo il cammino della squadra di Piccioni che ha raccolto davvero poco, non ha entusiasmato e ha segnato con il contagocce, quattro ko di fila nel finale.
7 SPAL. L'undici di Dolcetti sembra proprio avere chance e mezzi per ripetersi. Dopo la promozione una prima parte del campionato perfetta per un bis possibile.
5 VENEZIA. Due punti di penalizzazione, qualche problema societario e cammino in salita. Cuoghi subentrato a Serena sembra stia riuscendo a trovare la quadratura del cerchio, nonostante il ko nell'ultimo turno.
6,5 VERONA. Dopo la salvezza in extremis della passata stagione era necessario cambiare rotta. Remondina e i suoi ragazzi ci sono riusciti, sono venuti fuori lentamente e ora cominciano a vedere la luce.

FONTE: LArena.it


- Comunicato Martinelli: trattiamo fino al 21 gennaio 2009
Confermate tutte le anticipazioni di Tggialloblu.it: oggi per la prima volta l'imprenditore tessile di Castelnuovo del Garda esce allo scoperto e conferma la trattativa per l'acquisto del Verona. La trattativa proseguirà sino a pochi giorni dalla chiusura del mercato
Giovanni Martinelli conferma le anticipazioni di Tggialloblu.it. E' lui l'imprenditore che vuole il Verona. Lo ha fatto con un comunicato stampa arrivato nel tardo pomeriggio. "Come stabilito" si legge "abbiamo incontrato i professionisti di controparte per formalizzare le condizioni di cui alla Lettera di Intenti e, alla luce degli accadimenti, di comune accordo si è deciso di posticipare alla prima data utile gli adempimenti previsti, auspicando che, in ragione di necessità operative e di programma sportivo di parte acquirente, il tutto possa trovare giusta definizione entro il 21 gennaio 2009". Questo significa che la trattativa continua e che i prossimi giorni saranno fondamentali per il futuro dell'Hellas.



- Arvedi ancora in coma, ma ci sono segnali di ripresa. Domani il prossimo bollettino medico
Otto giorni fa, sulla A22, nel mantovano, il violentissimo tamponamento che ha ridotto in fin di vita Piero Arvedi. Nelle ultime ore qualche segnale di speranza ma la situazione, dicono i medici, resta critica e complessa. Domani il prossimo bollettino, dopo una serie di esami e indagini che aiuteranno a capire le reali possibilità di ripresa del patron dell'Hellas.
“A tratti sembra mostrare un minimo contatto con i familiari e il personale della rianimazione, benché la reattività motoria rimanga molto scarsa”. Due righe nel bollettino medico di ieri, che dicono che Piero Arvedi sta lottando, ma anche che le sue condizioni restano molto gravi. Quello appena trascorso, è stato l’ottavo giorno di coma per il patron dell’Hellas, vittima di un gravissimo incidente stradale domenica 21, di rientro dalla trasferta di Cesena.

Arvedi, da allora, respira grazie alle macchine. E’ andato in arresto ed è stato a lungo rianimato dai soccorritori, a Mantova. E a causa del violentissimo impatto potrebbe aver riportato gravi lesioni cerebrali e spinali. Ma nelle ultime ore la fiammella della speranza si è riaccesa, perché, a tratti, Arvedi è sembrato mostrare un minimo contatto con chi gli sta vicino. Piccoli segnali di ripresa a livello neurologico inquadrati però in una situazione clinica sì stabile, ma ancora, dicono i medici, complessa e critica. Anche per le condizioni di salute già precarie di Arvedi, prima dell’incidente.

Ieri nessun nuovo bollettino medico. Il prof. Francesco Procaccio, responsabile del reparto di Terapia Intensiva Neurochirurgica dell’Ospedale di Borgo Trento, ne emetterà un altro oggi, al termine di alcune indagini che potranno fornire qualche chiarimento in più sull’entità dei danni fisici riportati dal patron del Verona e sulle sue reali possibilità di ripresa. In particolare nelle ultime ore, sono in corso accertamenti coordinati dal Direttore della Neurochirurgia Spinale, Dr. Franco Faccioli, per verificare le conseguenze del trauma a carico della colonna dorsale.

- Verona, 23 punti alla fine dell'andata. Play off a quattro lunghezze. Adesso bisogna accelerare
La squadra di Remondina ha 10 punti in più rispetto a quella della scorsa stagione quando era stata definita la "Juve della serie C". Ma non è ancora sufficiente: la quota play off "stimabile" a 52, 53 punti. Nello scorso campionato il Foggia centrò l'ultimo posto utile a 56

Ventitre punti nelle prime diciassette gare del girone d'andata. Il Verona è a quattro lunghezze dalla zona play-off ma anche a quattro dai play-out. Un campionato, dunque, che per i gialloblù non ha ancora una precisa identità. Eppure i segnale sono incoraggianti. Anche se appare chiaro che questa squadra dovrà essere rafforzata a gennaio per tentare l'assalto alla serie B.

ANNO SCORSO. Se paragonata a quella della scorsa stagione, la squadra di Remondina sembra una corazzata. Ventitre punti contro i tredici raggrannellati a stento dalla "Juve della serie C", sono un paragone illuminante su quanto meglio stia facendo questa giovane formazione. Morante e compagni avevano realizzato solo sette reti alla fine dell'andata, Tiboni e soci hanno già raggiunto quota diciotto. Un po' peggio la difesa di Remondina (diciassette reti contro sedici), Ma questa è una squadra che gioca a viso aperto, proponendo buone trame di gioco e questo atteggiamento è più penalizzante per il reparto arretrato.

PLAY-OFF. L'anno scorso l'ultimo posto utile per entrare nei play-off lo centrò il Foggia che raggiunse quota cinquantasei. Se fosse valido questo paragone, il Verona dovrebbe mettere insieme qualcosa come trentatre punti nel girone di ritorno. Questo campionato appare però più equilibrato rispetto a quello della scorsa stagione, non ci sono squadre materasso e questo abbasserà di conseguenza la quota play off, che è stimabile attorno ai cinquantadue, cinquantatre punti.

FONTE: TGGialloblu.it


- Prima squadra, il programma settimanale
Martedì mattina ultima seduta del 2008, domenica 4 gennaio amichevole col Mezzocorona
Ieri i gialloblù hanno ripreso ad allenarsi, dopo aver goduto qualche giorno di riposo. Stamattina verrà affrontata sul campo dell’antistadio l’ultima seduta del 2008, per riprendere a pieno ritmo venerdì 2 gennaio, con un allenamento pomeridiano. Sabato seduta pomeridiana all’antistadio, domenica gara amichevole col Mezzocorona (Seconda Divisione - Girone A) presso gli impianti sportivi di Garda, costo del biglietto 5€. L’Hellas Verona coglie l’occasione per ringraziare l’A.C. Garda per aver garantito al club gialloblù la disponibilità del proprio terreno di gioco.



- Antistadio, lunedì doppia seduta per Corrent e compagni
Lavoro di forza, potenza aerobica e lattacida al mattino, possesso palla e partitella nel pomeriggio

- Giovanili: le prime gare del 2009
Domenica 4 gennaio scenderanno in campo Allievi e Giovanissimi Regionali, contro Sambonifacese e Liventina Gorghense

- Tiboni "Mastino del Bentegodi" del girone d'andata
L'attaccante di Desenzano è in testa alla classifica generale del concorso promosso da Confcommercio Verona

FONTE: HellasVerona.it



[OFFTOPIC]
PREMIERSHIP: Posticipo amaro per il nostro amico Boro, BERBATOV regala la vittoria al MANCHESTER UNITED, tutto bene per 'la Gazza'! Il vecchio Paul, emulo di George BEST, è stato ritrovato ubriaco fradicio in un hotel e ricondotto in clinica. CALCIO&RISSE: Il CHIEVO 'le prende' anche fuori dal campo: JIMENEZ picchia PINILLA, nel frattempo dopo FULLER, anche GERRARD 'si da al pugilato' ma in un pub e viene arrestato. VOLLEY: La MARMI LANZA VERONA cede alla corazzata SISLEY TREVISO ma solo al tie-brek finale... VITA DA EX: IEZZO in un NAPOLI in gran spolvero... DASPO Da uno a tre anni per i dieci ultrà del FROSINONE che avevano improvvisato una marcia fascista in trasferta a LIVORNO...
PREMIERSHIP: Posticipo amaro per il nostro amico Boro, BERBATOV regala la vittoria al MANCHESTER UNITED, tutto bene per 'la Gazza'! Il vecchio Paul, emule di George BEST, è stato ritrovato ubriaco fradicio in un hotel e ricondotto in clinica. CALCIO&RISSE: Il CHIEVO 'le prende' anche fuori dal campo: JIMENEZ picchia PINILLA, nel frattempo dopo FULLER, anche GERRARD 'si da al pugilato' ma in un pub e viene arrestato. VOLLEY: La MARMI LANZA VERONA cede alla corazzata SISLEY TREVISO ma solo al tie-brek finale...
- Berbatov stende il Boro, Lo United risale la classifica
Nel posticipo di Premier una rete dell'attaccante bulgaro nella ripresa scardina il bunker del Middlesbrough. Il Manchester spreca tante occasioni (clamoroso un errore di Park)

- Anche Jimenez nei guai. Pugni all'ex Chievo Pinilla
Il centrocampista nerazzurro, in Cile per le feste, litiga in un locale con il connazionale. Alla base vecchie ruggini tra i due

- Rissa: arrestato Gerrard. E' ancora in stato di fermo
Il capitano del Liverpool coinvolto in una colluttazione fuori da un pub di Southport, il Linge Inn, è stato fermato della polizia ed è ancora in custodia cautelare: le forze dell'ordine lo stanno ascoltando. Un uomo è finito in ospedale

- "Gascoigne era in albergo. A Natale da solo e ubriaco"
La ricostruzione del Daily Star: "Gazza era psicologicamente distrutto dalle dichiarazioni del figlio dodicenne Regan, che in un documentario tv ha detto di volere il padre fuori per sempre dalla sua vita". La rivelazione in una serie di telefonate ai familiari

- Trento torna al successo. Macerata si riprende la vetta
Nella prima giornata di ritorno, i marchigiani riprendono il comando dopo una battaglia vinta solo al tie break con Pineto. I campioni d'Italia dell'Itas passano a Forlì. Vincono anche Cuneo e Treviso contro Verona mentre la Treankwalder perde anche Sidao

FONTE: Gazzetta.it


VITA DA EX: IEZZO in un NAPOLI in gran spolvero...
- Iezzo: «Napoli, è stato un anno fantastico»
«Viviamo alla giornata senza pensare alla Champions. Voglio ringraziare Capello»

FONTE: CorriereDelloSport.it


DASPO da uno a tre anni per i dieci ultrà del FROSINONE che avevano improvvisato una marcia fascista in trasferta a LIVORNO...
- Frosinone Marcia fascista, Daspo per dieci ultras
Sono stati identificati una decina di tifosi del Frosinone che lo scorso 12 ottobre in occasione della trasferta di Livorno avevano improvvisato una marcetta nel settore ospiti intonando l'inno nazionale accompagnato da qualche braccio teso nel saluto romano. Per loro è in arrivo una Daspo da uno a tre anni.
L'episodio si verificò nella ripresa, quando un gruppo di tifosi laziali si mise a marciare lungo le tribunette del settore ospiti esibendo i saluti romani. Le telecamere a circuito chiuso dello stadio livornese hanno ripreso la scena e quelle immagini sono state vagliate dalla Digos livornese, che le ha inviate alla questura di Frosinone: è stata proprio la polizia laziale a identificare i responsabili dei comportamenti antisportivi e fornire le generalità degli ultrà ai colleghi livornesi. Ora il questore di Livorno, Nicola Zito, farà scattare il Daspo per almeno una decina di ultrà del Frosinone.

FONTE: CalcioMercato.com
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






Mercato Hellas il punto di Vighini
#Primiero 2017, tutti i dettagli

Wallpapers gallery