Davide PELLEGRINI non è troppo preoccupato per il sintetico di MANFREDONIA, le parole di SIBILANO, sembra che l'OSSERVATORIO permetterà la trasferta.

Davide PELLEGRINI non teme il campo sintetico di MANFREDONIA anche se riconosce che qualche problema ci potrebbe essere. MANFREDONIA - HELLAS VERONA parla Lorenzo SIBILANO, lo stopper autore del gol vittoria contro il NOVARA. Non è ufficiale ma sembra che l'OSSERVATORIO permetterà ai tifosi dell'HELLAS VERONA di andare a seguire la propria squadra in casa dei sipontini. Allenamento mattutino all'antistadio mentre nel pomeriggio la squadra si è allenata negli impianti del GREZZANA per abituarsi al campo sintetico. PLAYOUT ultimo giro e mezzo di orologio! HELLAS VERONA al lavoro fra ANTISTADIO e GREZZANA. Week end di poco lavoro per le giovanili
Davide PELLEGRINI non teme il campo sintetico di MANFREDONIA anche se riconosce che qualche problema ci potrebbe essere...
- Serie C1. L'Hellas a Manfredonia giocherà la gara decisiva per la salvezza su un campo in sintetico
IL MANTO DI SFIDA
Ma mister Pellegrini non appare preoccupato dal fondo anche se riconosce come ci siano differenze rispetto all'erba. «Il pallone corre più veloce e i rimbalzi sono diversi. Tuttavia dobbiamo pensare ad andare lì per fare la nostra partita»

- Greco e Vigna: lavoro a parte. Terapie per Altinier.

FONTE: IlVerona.it


MANFREDONIA - HELLAS VERONA parla Lorenzo SIBILANO, lo stopper autore del gol vittoria contro il NOVARA:
- Il difensore è già stato decisivo col Novara. Manfredonia vietata ai supporter gialloblù?
Sibilano avvisa l’Hellas: «Serve la gara perfetta»
Il Novara è già alle spalle. «Dovevamo vincere, in qualsiasi modo, ma ora pensiamo solo al Manfredonia», dice Lorenzo Sibilano che ha segnato il gol da tre punti. Il difensore che si è riscoperto bomber, mette in guardia dalle insidie della partita di domenica. Anche l’anno scorso dicevamo che lo Spezia era la migliore tra le avversarie possibili e poi sappiamo tutti com’è andata. Queste sono gare difficili, in cui la tensione nervosa gioca un ruolo importantissimo. Dobbiamo essere concentrati e non tesi. Siamo usciti da una situazione complicatissima. Ma non basta ancora. Dobbiamo fare risultato in Puglia e poi giocare alla morte le due gare di play out».

Oggi doppia seduta di allenamento. Al pomeriggio la squadra proverà per la prima volta il terreno in sintetico sul campo di Grezzana.
Ieri intanto un’indiscrezione che è arrivata da Palazzo Barbieri ha scosso i tifosi dell’Hellas. L’Osservatorio del Viminale infatti, vorrebbe vietare la trasferta a Manfredonia ai supporter scaligeri. Frenetici contatti sono stati avviati per scongiurare questa ipotesi: oggi la decisione.

FONTE: Leggo.it

Non è ufficiale ma sembra che l'OSSERVATORIO permetterà ai tifosi dell'HELLAS VERONA di andare a seguire la propria squadra in casa dei sipontini. Allenamento mattutino all'antistadio mentre nel pomeriggio la squadra si è allenata negli impianti del GREZZANA per abituarsi al campo sintetico...
- ULTIMA ORA, NESSUN DIVIETO ALLA TRASFERTA DEI TIFOSI VERONESI A MANFREDONIA
La decisione non è ancora ufficiale, la riunione dell'Osservatorio del Viminale è infatti ancora in corso. Ma dalle prime indiscrezioni sembra che non ci saranno i temuti divieti alla trasferta dei tifosi dell'Hellas a Manfredonia. Il caso sarebbe infatti già stato affrontato dall'Osservatorio senza che nessun provvedimento sia finora stato adottato.

La notizia trapela da fonti vicine a Palazzo Barbieri, da ieri in prima linea nel sostenere la causa-Verona e per impedire il minacciato divieto alla trasferta dei tifosi gialloblù per motivi di ordine pubblico. Al caso si sarebbero interessati, oltre al sindaco Tosi, il nuovo Questore, Stingone e il ministro degli interni in pectore Maroni.

- VERONA, DOMANI DOPPIA SEDUTA: AL POMERIGGIO SUL SINTETICO DI GREZZANA
Doppia seduta mercoledì per l'Hellas di Pellegrini. Al mattino allenamento all'antistadio, mentre al pomeriggio la squadra prenderà confidenza con il terreno sintetico di Grezzana. A Manfredonia, infatti, i gialloblù troveranno un campo in erba artificiale.

FONTE: TGGialloblu.it


PLAYOUT ultimo giro e mezzo di orologio! HELLAS VERONA al lavoro fra ANTISTADIO e GREZZANA. Week end di poco lavoro per le giovanili:
- Play-out, si decide tutto negli ultimi novanta minuti
Quattro formazioni in lotta per evitare l'ultimo posto in classifica, che significherebbe C2

- Continua a pieno ritmo il lavoro dei gialloblù
Mercoledì doppia seduta: nel pomeriggio i ragazzi di Davide Pellegrini si sono allenati sul campo di Grezzana (VR)

- Giovanili, solo tre gare nel prossimo fine settimana
Sabato la Berretti sarà ospite del Cittadella, per l'ultima gara del Girone di Qualificazione

FONTE: HellasVerona.it


[OFFTOPIC]
PALLAVOLO VERONA: Dopo il cambio sulla panchina della MARMI LANZA, il nuovo coach si presenta. Cesare PRANDELLI emozionato per l'eventuale finale UEFA e MUTU non è da meno... Per parte mia auguro ai due e alla FIORENTINA il più grande in bocca al lupo che posso... Forza fratellini VIOLA! CALCIO SEMIFINALE UEFA: Cesare PRANDELLI stempera la tensione: orgogliosi di essere arrivati fin qui. CICLISMO: Sabato prossimo parte il GIRO D'ITALIA. CALCIO&GOSSIP: L'ex fenomeno, dopo la vicenda viados (che ghe sia stà anca ADAILTON? Hi hi), abbandonato dalla fidanzata: Povero RONIE! BASKET NBA: E' l'ora dei processi per D'ANTONI e JOHNSON. MOTOMONDIALE: Valentino ROSSI fiducioso, in CINA si può vincere! Ma Daniel PEDROSA non ci stà: la mia HONDA potrebbe sorprendervi
PALLAVOLO VERONA: Dopo il cambio sulla panchina della MARMI LANZA, il nuovo coach si presenta:
- Volley/Domani gara1 con Isernia
Giuliani si presenta: «Marmi, fidati di me»
Lui i play off li ha già vinti, l’anno scorso, con Corigliano. «Per farcela occorrono entusiasmo e capacità di allentare la tensione». Lui è Alberto Giuliani, nuovo coach della Marmi Lanza, da ieri al lavoro con il gruppo gialloblù. Gli spareggi per la promozione in A1 partono domani, con gara1 dei quarti, al PalaOlimpia, contro Isernia. Dobbiamo cercare di chiudere la serie in due partite, in modo tale da poter lavorare, per una settimana, con maggior tranquillità».

Nessun commento sul divorzio tra Verona ed Emanuele Zanini. «Non so cosa sia successo. Ora penso a quel che c’è da fare. Non possiamo più contare su Olieman, abbiamo anche un credito con la fortuna. Il tempo è poco: bisognerà sfruttarlo al massimo».

FONTE: Leggo.it


Cesare PRANDELLI emozionato per l'eventuale finale UEFA e MUTU non è da meno... Per parte mia auguro ai due e alla FIORENTINA il più grande in bocca al lupo che posso... Forza fratellini VIOLA!
- Prandelli: «Fiorentina, sarà una notte magica»
Grande attesa per i Rangers. Mutu: «La finale sarebbe... tanta roba»

FONTE: CorriereDelloSport.it


CALCIO SEMIFINALE UEFA: Cesare PRANDELLI stempera la tensione: comunque orgogliosi di essere arrivati fin qui. CICLISMO: Sabato prossimo parte il GIRO D'ITALIA. CALCIO&GOSSIP: L'ex fenomeno, dopo la vicenda viados (che ghe sia stà anca ADAILTON? Hi hi), abbandonato dalla fidanzata: Povero RONIE! BASKET NBA: E' l'ora dei processi per D'ANTONI e JOHNSON. MOTOMONDIALE: Valentino ROSSI fiducioso, in CINA si può vincere! Ma Daniel PEDROSA non ci stà: la mia HONDA potrebbe sorprendervi...
- La ricetta di Prandelli
Fiorentina con il sorriso: "Dobbiamo avere la gioia e l'orgoglio di essere protagonisti in una semifinale europea - dice il tecnico viola -. Semioli è recuperato ma in campo va Santana. Scozzesi pericolosi, ci darà una mano Frey"

- Giro 2008, è iniziato il conto alla rovescia
Sabato prossimo la partenza da Palermo della 91ª corsa rosa: 21 tappe, sedici regioni attraversate, quattro grandi arrivi in salita. E oggi i big hanno provato la cronoscalata di Plan de Corones

- Ronaldo è rimasto solo: "Scaricato dalla fidanzata"
Scrive il brasiliano O Dia: "Bia Anthony non ha accettato le spiegazioni e lo ha mollato". Ora il Fenomeno si troverebbe abbandonato e depresso con mamma Sonia e anche la Nike pensa al divorzio. Intanto il motel dell'incontro con i trans batte cassa

- Phoenix e Dallas, le deluse. D'Antoni e Johnson imputati
Le eliminazioni al primo turno di due franchigie che puntavano dichiaratamente al titolo Nba gettano ombre sul futuro degli allenatori di Suns e Mavs. Colpevoli di non fare strada nei playoff, ma anche penalizzati dalle mosse di mercato delle rispettive dirigenze

- Rossi: "Cina, noi ci siamo"
"Un anno fa non eravamo pronti a vincere a Shanghai - dice Vale -, stavolta possiamo farcela. Siamo cresciuti". Pedrosa vuol fermarlo: "La mia Honda è competitiva, l'inizio di stagione lo dimostra"

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:Vota su DiggitaVota su PliggVota su ZicZacVota su Fai.InformazioneVota su Mixx

Quanto pesano le colpe del Conte ARVEDI sulla disastrosa stagione dell'HELLAS VERONA... Il punto sulla 32^ di C1/A, i conti per conquistare i play-out

Interessanti osservazioni (anche se a parer mio non del tutto condivisibili) del giornalista Massimo TORRESANI sulla stagione dell'HELLAS VERONA in questo tristissimo campionato e le responsabilità della proprietà. CALCIO serie C1 girone A il sunto della 33esima giornata. ALLA CONQUISTA DEI PLAYOUT: l'HELLAS VERONA se li assicura vincendo o pareggiando ma anche perdendo con un solo gol di scarto o anche con due se le altre
Interessanti osservazioni (anche se a parer mio non del tutto condivisibili) del giornalista Massimo TORRESANI sulla stagione dell'HELLAS VERONA in questo tristissimo campionato e le responsabilità della proprietà:
- C'è un solo ir-responsabile
Giocarsi la salvezza a Manfredonia: neanche nel peggiore incubo il più pessimista tifoso gialloblù avrebbe potuto immaginare questo scenario. Un po' come chiedere a un leader della sinistra estrema di prevedere prima del voto il tracollo elettorale. Quello che si profila per l'Hellas è un tonfo di proporzioni peggiori.

Nel caso del Verona non c'è bisogno di analisi per individuare il colpevole: è il Conte Arvedi. Risultato un leader impreparato, senza un minimo di programma tranne quello di organizzare cene e pranzi, o di coprire di ridicolo il club di Corte Pancaldo: ha cambiato 4 tecnici e 4 ds in una stagione per non parlare della vicenda della cessione della società.

Inoltre l'Hellas appare senza una prospettiva futura. Qui ormai il problema non è sapere se il Verona il prossimo anno giocherà in C1 o in C2, ma se esisterà. Non è allarmismo. Una recente analisi apparsa su Libero-Mercato parlava chiaramente: o cambio di proprietà o fallimento. E il Conte che fa in uno dei suoi pranzi? Annuncia che vuol restare. Per portare l'Hellas in Eccellenza? Viene il sospetto che qualcuno non si renda conto della gravità della situazione.

FONTE: IlVerona.it


ALLA CONQUISTA DEI PLAYOUT: l'HELLAS VERONA se li assicura vincendo o pareggiando ma anche perdendo con un solo gol di scarto o anche con due se le altre...
- LA CORSA ALLA SALVEZZA. ULTIMO APPUNTAMENTO A MANFREDONIA PER ORFEI E COMPAGNI. LA SPERANZA DELLA C1 PASSA DAGLI SPAREGGI
L’Hellas ai play out? Istruzioni per l’uso. Bisogna strappare un punto o perdere con un gol di scarto Ma Pellegrini non si fida: non dobbiamo fare troppi calcoli
Nessuno vuole parlare di calcoli e tabelle. Forse è meglio così. Quando l’Hellas ha rincorso la salvezza puntando sui risultati degli avversari non è andata molto bene. Basta ripensare al 5 maggio del 2002. Il Verona di Malesani perde a Piacenza mentre il Bologna lascia via libera al Brescia come aveva fatto una settimana prima il Lecce con l’Udinese. Si aprono così le porte della serie B sotto i piedi di Mutu o compagni.

UN ANNO FA... Non si sono rimarginate le ferite di un anno fa, il Verona batte il Bari in casa nell’ultima giornata della regular season ma la Triestina conquista un pari insperato a Piacenza, il Vicenza passa a Crotone e lo Spezia conquista i play out con i gialloblù battendo la corazzata Juve all’Olimpico di Torino. Chi l’avrebbe mai detto...
Poi, allo spareggio, i bianconeri liguri non fanno sconti all’Hellas e la truppa di Ventura affonda in C1.

OBIETTIVO PLAY OUT. Adesso, ci risiamo. Il Verona può restare in C1 sono conquistando i play out, nelle ultime otto gare ha conquistato sedici punti, è salito al quartultimo posto in classifica ma l’incubo della C2 non è ancora allontanato definitivamente. Domenica prossima, per l’ultima partita della regular season, il Verona dovrà affrontare la trasferta in terra di Puglia per giocare contro il Manfredonia. In questo momento i biancoverdi di Pensabene sono ultimi in classifica - hanno perso a Sassuolo e sono stati superati dalla Paganese che ha battuto in trasferta la Cavese - ma sanno che possono conquistare gli spareggi se compiono un’impresa nell’ultima partita casalinga.

QUANTE TRAPPOLE. Ma cosa deve fare l’Hellas per evitare queste trappole e andare direttamente ai play out. Il primo traguardo è la vittoria, con tre punti in tasca i gialloblù andrebbero sicuramente a spareggiare e potrebbero mantenere la quartultima posizione che garantirebbe la partita di ritorno al Bentegodi.
Potrebbe andar bene anche il pareggio, in questo caso il Manfredonia resterebbe staccato di tre punti e non ci sarebbero troppi calcoli da fare.

LA DIFFERENZA RETI. Il Verona potrebbe concedersi il lusso di perdere con un gol di scarto. Secondo la normativa della Lega di serie C, se due squadre terminano a pari punti bisogna tenere conto innanzitutto dei punti conseguiti negli scontri diretti. In caso di sconfitta, visto che all’andata è finita uno a zero per i gialloblù, si dovrebbe prendere in considerazione la differenza reti negli scontri diretti. Se il Verona perde con un gol di scarto bisogna passare al terzo parametro: la differenza reti nell’intero campionato. In questo caso l’Hellas è in vantaggio, adesso è a - 16, andrebbe a -17, il Manfredonia è a - 27 salirebbe a -26.

COSA FARANNO LECCO E PAGANESE? Tutto cambia se i gialloblù perdono con due o più gol di scarto. Allora entrano in ballo i risultati delle dirette concorrenti. Il Verona, pur sconfitto, potrebbe andare ai play out se Lecco e Paganese perdono oppure se il Lecco vince o pareggia con la Cremonese e la Paganese si ferma sul pari con il Cittadella. Ma l’Hellas potrebbe retrocedere direttamente in C2 se viene battuto per due a zero dal Manfredonia e, contemporaneamente, arrivano i successi di Paganese e Lecco. Questa è l’ipotesi che fa preoccupare tutto l’ambiente gialloblù perchè la trasferta di Manfredonia nasconde mille insidie: dalla voglia di riscatto dei padroni di casa al campo in sintetico che Orfei e compagni non conoscono. Ma Pellegrini non vuole nemmeno pensare ai risultati delle dirette concorrenti. «L’avevo detto dopo il pareggio di Pagani, lo ripeto adesso - precisa il tecnico del Verona - abbiamo il nostro destino in mano, non voglio fare calcoli. Nelle ultime partite abbiamo dimostrato grande carattere, dobbiamo continuare così e strappare un risultato positivo anche a Manfredonia. Se vinciamo o pareggiamo nessuno ci potrà togliere i play out».

FONTE: LArena.it


CALCIO serie C1 girone A il sunto della 33esima giornata:
- C1/A: Il Punto della 33a giornata
Il Sassuolo vince e conquista la promozione diretta in serie B, grazie ai pareggi di Cremonese e Cittadella. In zona salvezza vittorie di platino per Paganese, Hellas Verona e Lecco.
... Vince in casa, come ampiamente prevedibile, un Hellas Verona il cui gol decisivo arriva nel secondo tempo e conferma l’ottimo trend delle ultime giornate. Nonostante ciò in terra veneta non si può stare ancora totalmente tranquilli. Occorre conquistare almeno un punto a Manfredonia, per essere sicuri dei play-out, in quella che si prospetta come la gara più avvincente dell’ultimo turno di campionato. Contro il Novara è stato fondamentale il gol del difensore Sibilano, in una gara vera e con la squadra piemontese che ha onorato l’impegno.

FONTE: CalcioPress.net




[OFFTOPIC]
Caro mister VENTURA la stimo molto come professionista in quanto per un pelo ed in condizioni proibitive, ci stava regalando un incredibile salvezza, ma forse doveva pensarci prima: a livello umano un capitano affonda con la sua nave o perlomeno fa di tutto per aggiustarla, lei invece l'ha abbandonata. PALLAVOLO VERONA: GIULIANI sostituisce coach ZANINI alla guida della MARMI LANZA mentre l'opposto olandese OLIEMAN deve abbandonare causa problemi di salute. PALLACANESTRO VERONA: C'è rammarico per il risultato d'andata che poteva essere diverso ma bisogna dimenticare, domani altra sfida play-off contro la ROSSINI'S CREMONA. FOOTBALL USA VERONA: Secondo ko per i REDSKINS, questa volta in casa della leonessa d'Italia.
Caro mister VENTURA la stimo molto come professionista in quanto per un pelo ed in condizioni proibitive, ci stava regalando un incredibile salvezza, ma forse doveva pensarci prima: a livello umano un capitano affonda con la sua nave o perlomeno fa di tutto per aggiustarla, lei invece l'ha abbandonata...
- VENTURA: VORREI TORNARE A LAVORARE PER IL VERONA (guarda la video intervista)
FONTE: TGGialloblu.it


PALLAVOLO VERONA: GIULIANI sostituisce coach ZANINI alla guida della MARMI LANZA mentre l'opposto olandese OLIEMAN deve abbandonare causa problemi di salute. PALLACANESTRO VERONA: C'è rammarico per il risultato d'andata che poteva essere diverso ma la BANCA POPOLARE deve dimenticare, domani altra sfida play-off contro la ROSSINI'S CREMONA. FOOTBALL USA VERONA: Secondo ko per i REDSKINS, questa volta in casa della leonessa d'Italia.
- VOLLEY/A2.
DOPO AVER CONCLUSO LA STAGIONE IN A1 CON CORIGLIANO, GUIDERÀ LA MARMI LANZA AI PLAY OFF. PREVISTA L’OPZIONE PER IL PROSSIMO ANNO IN CASO DI A1
È Giuliani il nuovo mister: «È uno stimolo aiutare Verona a tornare ai livelli che le competono. Credo che gli infortuni abbiano condizionato il cammino»

- È finita la stagione di Olieman

- BASKET/B2.
LA BANCA POPOLARE È ATTESA AD UNA DIFFICILE RIVINCITA NEL QUARTO DI FINALE DEI PLAY OFF
Gueye: «Non è impossibile fare due colpi a Cremona. Ma ora mi sento un macigno sulle spalle. Non mi va giù il modo in cui abbiamo perso gara-1. Non rifarei quella scelta a 2"85 dalla fine Ma è inutile pensarci, ormai è andata». Domani sera a Cremona gara-2 Eventuale «bella» sabato prossimo sempre sul campo della Rossini’s

- FOOTBALL AMERICANO. A BRESCIA
Redskins ko per fortuna c’è la sosta. Ora c’è la possibilità di recuperare gli infortunati

FONTE: LArena.it
Vota questo articolo:Vota su DiggitaVota su PliggVota su ZicZacVota su Fai.InformazioneVota su Mixx

Il conte ARVEDI non lascia anzi raddoppia! STAMILLA: a MANFREDONIA conta solo vincere e poi PELLEGRINI, SIBILANO e MANCINELLI.

Gianluca VIGHINI intervista Alessio STAMILLA: Vinciamo! E i conti sono già fatti. Oggi è ripresa la preparazione, intanto i calcoli si sprecano: cosa fare (e non fare) per evitare la retrocessione diretta. In attesa dell'agognata salvezza dell'HELLAS VERONA il conte ARVEDI non lascia anzi raddoppia! Mister PELLEGRINI sereno: in PUGLIA per fare la nostra gara! Lorenzo SIBILANO: Teniamo alta la guardia... Marco MANCINELLI: Primo grinta e impegno. Oggi è ricominciata la preparazione in vista della 'gara della vita' a MANFREDONIA. Il giudice sportivo ferma PISCIOTTA del MANFREDONIA, nessuno squalificato in casa HELLAS. La BERRETTI stecca la prima ma le giovanili esaltano. Problemi per la trasferta di MANFREDONIA? L'OSSERVATORIO non esclude interventi... Davide PELLEGRINI: dovremo fare attenzione al terreno sintetico. Lorenzo SIBILANO: non mi fido dei sipontini. Tutte le immagini di HELLAS VERONA-NOVARA
In attesa dell'agognata salvezza dell'HELLAS VERONA il conte ARVEDI non lascia anzi raddoppia!
- LA TENTAZIONE DEL CONTE
Hellas>> Arvedi congela la cessione del club fino a salvezza acquisita e medita di restare.
Le trattative. Sono cinque le cordate interessate all’acquisto della società gialloblù.
«Ritiro l’Hellas dal mercato, non lo vendo finché la squadra sarà in lotta per la salvezza». Il presidente Piero Arvedi si vedrà anche nel corso di questa settimana con Mario Aramini, cui ha consegnato il mandato a vendere, per fare il punto sulle vicende societarie. Ma sarà un incontro interlocutorio, nessuna novità rilevante sembra essere in arrivo. Il conte ha ripreso fiducia dopo gli ottimi risultati della squadra nella seconda gestione Pellegrini ed è seriamente tentato di restare in sella anche per l’avvenire in caso di salvezza. «Voglio dare ai veronesi questa soddisfazione, che fino a poco tempo fa sembrava irraggiungibile. La salvezza in C1 sarebbe un risultato di estrema importanza, ma qui ogni domenica ci sono delle novità. Domenica scorsa speravo potesse bastare la vittoria per la certezza dei playout e invece ce li dovremo conquistare a Manfredonia».

Arvedi non ha preferenze nei confronti della squadra con cui spareggiare. «Vanno tutte bene, adesso siamo forti». Pellegrini ha un grande merito in questa esaltante volata finale e potrebbe essere confermato per il prossimo anno. «Davide è il primo artefice di questa rimonta, ha dei meriti acquisiti sul campo, con i risultati. A un certo punto Galli e Cipollini mi imposero Sarri, ma sono stato bravo almeno a riportarlo sulla panchina». Con Colomba e Sarri sul libro paga? «Sarei contento se a fine stagione venissero a chiedermi la rescissione, non lo nego».

Le trattative in corso per la vendita della società subiscono quindi un improvviso stop, ma gli interessati non mancano (secondo le nostre fonti ci sono cinque cordate, ndr). «C’è molta gente che vuole il Verona - spiega Arvedi -, ma ribadisco che l’ho ritirata dal mercato fino al verdetto finale. Voglio salvare l’Hellas prima di trattare». Il conte lo conosciamo. L’entusiasmo per una salvezza insperata potrebbe travolgerlo e fargli tornare in mente antichi sogni di gloria. Pare ci sia già un accordo tra lui e Previdi: in caso di salvezza rifonderebbero la squadra per puntare alla promozione nel prossimo campionato con Davide Pellegrini alla guida.

- LA SQUADRA A Manfredonia sarà pericolo giallo: sono ben sette i giocatori diffidati

FONTE: DNews.eu

Problemi per la trasferta di MANFREDONIA? L'OSSERVATORIO non esclude interventi... Davide PELLEGRINI: dovremo fare attenzione al terreno sintetico. Lorenzo SIBILANO: non mi fido dei sipontini. Tutte le immagini di HELLAS VERONA-NOVARA:
- TRASFERTA VIETATA?
Secondo un'indiscrezione che arriva da Palazzo Barbieri, l'Osservatorio del Viminale vorrebbe vietare la trasferta di Manfredonia ai tifosi del Verona. Contatti frenetici sono in atto per scongiurare questa evenienza. Domani la decisione.

- PELLEGRINI: ATTENZIONE AL TERRENO IN SINTETICO (guarda la video intervista)

- SIBILANO: NON MI FIDO DEL MANFREDONIA (guarda la video intervista)

- VERONA-NOVARA 2-1: TUTTE LE IMMAGINI

FONTE: TGGialloblu.it


Gianluca VIGHINI intervista Alessio STAMILLA: Vinciamo! E i conti sono già fatti...
- Hellas/A Manfredonia (erba artificiale) si decide la stagione. «Il sintetico? Non ci penseremo»
Stamilla: «Niente calcoli, vinciamo»
Lo chiamano Speedy Gonzales. Come il topino dei cartoni animati è veloce come una saetta e rompe le scatole a tutti gli avversari. Indubbiamente Alessio Stamilla è un giocatore di categoria superiore. E francamente anche la serie B gli andrebbe stretta. Ha scelto l’Hellas a gennaio («Non me ne sono mai pentito, anzi rifarei subito tutto») e in breve tempo grazie a serietà e bravura è diventato uno dei punti di riferimento dello spogliatoio.

A 90 minuti dal paradiso (o dall’inferno), è pronto a una nuova battaglia. «Dico subito che a Manfredonia non vedrete il Verona che ha vinto con il Novara. Un brutto Verona, certo. Ma stavolta il risultato era più importante di qualsiasi cosa e, forse, pensavamo che la squadra di Bellotto non venisse al Bentegodi a giocare con tanta foga. Calcoli? Meno ne facciamo meglio è. Bisogna andare in Puglia per vincere, punto e basta».

L’Hellas arriverebbe ai play out (date per “scontate” le vittorie di Lecco (con la Cremonese) e della Paganese (con il Cittadella) vincendo, pareggiando e anche perdendo per 1-0 grazie alla miglior differenza reti rispetto al Manfredonia. «Non importa - dice Stamilla -, se ci facciamo condizionare da questi discorsi sbagliamo tutto. Io penso invece a preparare bene questa partita che giocheremo sul terreno sintetico. E questo cambia molto. Ci alleneremo a Grezzana, non so ancora che scarpe userò, forse un modello speciale a 27 tacchetti bassi».

Il Verona ha sette giocatori in diffida tra cui anche Stamilla. «E’ un handicap - conclude il centrocampista -, ma non ci penseremo. Questa è la gara più importante, la partita da non fallire». Intanto a Manfredonia hanno già annunciato che per questa settimana tutti gli allenamenti saranno a porte chiuse e che la squadra sarà in silenzio stampa. La società ha anche deciso di applicare prezzi popolari (uno e due euro) ai biglietti per la gara di domenica. E Pellegrini, infine, spera di recuperare almeno Gonnella (stiramento agli adduttori). Oggi la ripresa della preparazione.

FONTE: Leggo.it


Mister PELLEGRINI sereno: in PUGLIA per fare la nostra gara! Lorenzo SIBILANO: Teniamo alta la guardia... Marco MANCINELLI: Primo grinta e impegno. Oggi è ricominciata la preparazione in vista della 'gara della vita' a MANFREDONIA. Il giudice sportivo ferma PISCIOTTA del MANFREDONIA, nessuno squalificato in casa HELLAS. La BERRETTI stecca la prima ma le giovanili esaltano:
- Pellegrini: "A Manfredonia per fare la nostra partita"
"A volte contano più le motivazioni della tecnica, quindi ci servirà ancora più volontà"
VERONA - Sono passati solo due giorni dalla vittoria col Novara, ma Davide Pellegrini dimostra di avere già la testa rivolta verso la prossima sfida di campionato. Contro il Manfredonia infatti l’Hellas si gioca la possibilità di disputare i play-out. Davanti a microfoni, taccuini e telecamere, il tecnico ha sottolineato come nell’ambiente scaligero ci sia già la giusta carica: "Domenica scorsa il livello di prestazione non è stato dei migliori, ma sapevamo quanto fosse importante la posta in palio. I ragazzi hanno raccolto una vittoria importante, ed ora guardiamo avanti. Sto avendo dimostrazione di orgoglio e voglia di salvezza da questa formazione, scorie dall’anno scorse non ce ne sono."

Al "Miramare" è presente un campo sintetico, nuovo per quasi tutti i gialloblù: "Nel corso di questa settimana andremo a provare un rettangolo di gioco abbastanza simile a quello pugliese, al quale bisogna sapersi adattare immediatamente. Qui ci sono giocatori che sanno cosa fare, non vedo grossi problemi di adattamento." Dopo la trentatreesima gara stagionale, Sau e compagni rivestono il ruolo di fanalino di coda: "Siamo stati ultimi per tanto tempo, certamente ci aspetterà un clima simile a quello visto a Pagani. Andremo a fare la nostra partita senza calcoli strani nella testa. Non sarà semplice, ma vogliamo giocarcela fino in fondo. Talvolta contano più le motivazioni della tecnica, quindi dovremo metterci ancora più volontà."

- La grinta di Sibilano: "Non abbassiamo la guardia"
"I nostri avversari si troveranno di fronte una squadra ancora più carica"

- Mancinelli: "Pensiamo solo ad impegnarci"
"Il Manfredonia vorrà fare la partita della vita, ma noi non saremo da meno"

- Iniziata la preparazione dell'ultima sfida di campionato
Lavoro di scarico per i giocatori impiegati col Novara, possesso palla e partitelle per il resto della squadra

- Decisioni Giudice Sportivo
Nessuno squalificato per i gialloblù, mentre il centrocampista pugliese Pisciotta salterà la sfida del "Miramare"

- Berretti ko all'esordio nel Girone di Qualificazione
Reti a grappoli per Giovanissimi Regionali e Provinciali: dodici gol in due contro Portosummaga e Cologna Veneta "B"

FONTE: HellasVerona.it


Oggi è ripresa la preparazione, intanto i calcoli si sprecano: cosa fare (e non fare) per evitare la retrocessione diretta...
- Serie C1. L'Hellas ridotto a studiare nell'ultima giornata il regolamento per non cadere subito in C2.
I CONTI DEI DISPERATI
Al Verona sul campo del Manfredonia basterà anche un pareggio o addirittura una sconfitta con una sola rete di scarto. In caso di ko si potrà poi sperare nel Cittadella impegnato a Pagani oppure nella Cremonese che farà visita al Lecco

- Oggi riprende la preparazione

FONTE: IlVerona.it




[OFFTOPIC]
PALLAVOLO VERONA: Cambio di panchina in casa MARMI LANZA... Alberto GIULIANI sostituirà Emanuele ZANINI per la corsa playoff e intanto l'olandese Michael OLIEMAN deve abandonare per problemi di salute! CALCIO ESTERO: Luca TONI spopola in BAVIERA. FORMULA 1: Nel GP di SPAGNA gara perfetta! NAZIONALE: Alberto DONADONI non ha ancora chiuso la lista per gli Europei e Alex DEL PIERO, continuando sui livelli atuali, potrebbe far parte della rosa. CALCIO&GOSSIP: RONALDO ricattato in BRASILE da un trans? La polizia indaga
PALLAVOLO VERONA: Cambio di panchina in casa MARMI LANZA... Alberto GIULIANI sostituirà Emanuele ZANINI per la corsa playoff e intanto l'olandese Michael OLIEMAN deve abandonare per problemi di salute!
- Anche Olieman dà l’addio
Marmi, è Giuliani il nuovo coach
E’ Alberto Giuliani il nuovo coach della Marmi Lanza, dopo il ribaltone della scorsa settimana che ha portato alla rottura del contratto con Emanuele Zanini. Sarà lui, dunque, a dirigere Verona nel corso dei play off, che partiranno dopodomani con gara1 dei quarti, con la partita del PalaOlimpia contro Isernia. Giuliani, quest’anno, ha guidato, in A1, Corigliano.

La Marmi Lanza, intanto, non disporrà, negli spareggi, di Michael Olieman: l’opposto olandese si è fermato per una problema malformativo polmonare (di natura asmatica). Ed è stato costretto a interrompere, con effetto immediato, l’attività agonistica. Poche parole prima di congedarsi da Verona. «Sono dispiaciuto, lascio una squadra fatta di ottimi atleti e di amici. Il mio ringraziamento più sentito va allo splendido pubblico gialloblù, che mi ha sempre fatto sentire un grande affetto».

FONTE: Leggo.it


CALCIO ESTERO: Luca TONI spopola in BAVIERA. FORMULA 1: Nel GP di SPAGNA gara perfetta! NAZIONALE: Alberto DONADONI non ha ancora chiuso la lista per gli Europei e Alex DEL PIERO, continuando sui livelli atuali, potrebbe far parte della rosa. CALCIO&GOSSIP: RONALDO ricattato in BRASILE da un trans? La polizia indaga...
- I grandi del Bayern: "Siamo pazzi di Toni"
Muller, Rummenigge e Beckenbauer avevano già espresso la loro ammirazione per l'attaccante italiano. Ora a lodarlo sono Schwarzenbeck e Breitner: "Luca ha un istinto innato, i suoi gol non sono frutto di fortuna". L'ex milanista Brian Laudrup: "Segnare in Germania è più facile che in Italia"

- Kimi e la perfezione: "In Spagna è successo"
"Spesso capita di vincere e avere la sensazione che potesse andar meglio - racconta Raikkonen -: domenica al Montmelò non l'ho avuta. La mia Ferrari è andata a meraviglia, adesso possiamo provare a vincere ogni gara"

- Donadoni: "Del Piero? Oggi lo chiamerei al volo"
In un'intervista a La Repubblica il commissario tecnico della Nazionale apre di nuovo le porte al fuoriclasse della Juve, in vista di Euro 2008. "Sei mesi fa non so, ma oggi parlano i fatti", dice.

- Ronaldo ricattato da trans. La polizia brasiliana indaga
L'attaccante del Milan sarebbe rimasto vittima di un tentativo di estorsione da parte di Andrè Luis Ribeiro Albertino, in arte Andreia Albertine, che aveva abbordato all'uscita da un locale

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:Vota su DiggitaVota su PliggVota su ZicZacVota su Fai.InformazioneVota su Mixx

Tutti i conti per evitare la retrocessione: l'HELLAS VERONA centra i playout se... Emergenza diffidati: ochhio al giallo!

L'HELLAS VERONA vince al BENTEGODI contro un pur coriaceo NOVARA ma l'orecchio di tutti era per i risultati dagli altri campi, inizia la settimana più lunga del campionato scaligero. Le PAGELLE: Lorenzo SIBILANO sale in cattedra, Karamoko CISSE' gli fa da contraltare. Davide PELLEGRINI fiducioso per la sfida-salvezza di MANFREDONIA. La CRONACA: Guizzo di ESPINAL, si oppone alla grande RAFAEL. Dagli spogliatoi Giovanni ORFEI e RAFAEL. I parlamentari veronesi si ergono a paladini dell'HELLAS per salvare l'onore della città: ma per favore... Spero abbiano cose più importanti di cui occuparsi! L'HELLAS VERONA andrà a MANFREDONIA cosa deve succedere per conquistare l'obbiettivo playout. Emergenza diffidati. Per i pugliesi l'ambiente è tesissimo: allenamenti a porte chiuse ed interviste sospese (ma per Domenica prezzi popolarissimi)
L'HELLAS VERONA andrà a MANFREDONIA cosa deve succedere per conquistare l'obbiettivo playout. Emergenza diffidati. Per i pugliesi l'ambiente è tesissimo: allenamenti a porte chiuse ed interviste sospese (ma per Domenica prezzi popolarissimi):
- ECCO COSA DEVE FARE IL VERONA A MANFREDONIA PER CENTRARE I PLAYOUT

- MANFREDONIA-VERONA: ALLARME DIFFIDATI. SONO SETTE
Sono sette i diffidati del Verona in vista della trasferta di Manfredonia. In caso di giallo, scatterebbe automaticamente la squalifica nella prima gara dei play-out. I diffidati sono Di Bari, Orfei, Bellavista, Corrent, Rafael, Stamilla, Sibilano.

- MANFREDONIA: ALLENAMENTI A PORTE CHIUSE E SILENZIO STAMPA
Aria tesa a Manfredonia. La società ha comnicato infatti che da oggi gli allenamenti saranno a porte chiuse e che i giocatori non rilasceranno dichiarazioni. Ecco il comunicato stampa integrale.

La S.S. Manfredonia Calcio comunica che dal pomeriggio di oggi, lunedì 28 aprile 2008, e fino alla mattinata di sabato, 3 maggio 2008, in concomitanza con le sedute d'allenamento della Prima Squadra sarà vietato l'ingresso al pubblico, ed a chiunque non faccia parte dello staff tecnico e dirigenziale del Manfredonia Calcio, nella tribuna dello stadio Miramare e nei restanti settori di Curva.

La scrivente Società si scusa per il disagio che può creare ai tifosi biancoceleste, a tutti coloro che sono soliti seguire le sedute d'allenamento ed agli operatori mediatici ma ritiene utile intraprendere questa misura per preservare la serenità dello staff tecnico e dell'intera rosa sipontina in vista dell'importantissima gara che verrà disputata domenica 4 maggio 2008 con l'Hellas Verona.

Il consueto doppio appuntamento con le interviste ai tesserati indicati dalla S.S. Manfredonia Calcio viene pertanto contestualmente annullato.

- MANFREDONIA: PREZZI POPOLARI, UNO E DUE EURO

FONTE: TGGialoblu.it

L'HELLAS VERONA vince al BENTEGODI contro un pur coriaceo NOVARA ma l'orecchio di tutti era per i risultati dagli altri campi, inizia la settimana più lunga del campionato scaligero. Le PAGELLE: Lorenzo SIBILANO sale in cattedra, Karamoko CISSE' gli fa da contraltare. Davide PELLEGRINI fiducioso per la sfida-salvezza di MANFREDONIA. La CRONACA: Guizzo di ESPINAL, si oppone alla grande RAFAEL. Dagli spogliatoi Giovanni ORFEI e RAFAEL
- L’Hellas vince ma la testa è già in Puglia
I gialloblù devono strappare un risultato positivo a Manfredonia per conquistare i play out e rincorrere ancora la salvezza

- SIBILANO Segna un gol pesante e non sbaglia nulla

- CISSÈ Una partita per riprendere un po’ di fiato

- DAVIDE PELLEGRINI «Non ci sono partite facili. Chi gioca contro il Verona dà sempre il massimo»
Questi ragazzi hanno fatto cose importanti negli ultimi due mesi Devono ripetersi anche domenica

- Guizzo di Espinal, miracolo di Rafael

- SPOGLIATOI. IL CAPITANO GIALLOBLÙ ARCHIVIA LA VITTORIA CONTRO IL NOVARA E INQUADRA IL PROSSIMO, APPUNTAMENTO: «DOVREMO PENSARE SOLO A NOI STESSI»
Orfei suona la carica verso Manfredonia. «La nostra arma in più sarà giocare davanti ai nostri tifosi. Non averli sarebbe una mazzata, noi però daremo tutto»

- A BOTTA CALDA. IL PORTIERE BRASILIANO DELL’HELLAS OFFRE UNA CHIAVE DI LETTURA TECNICA IN VISTA DELLA PROSSIMA GARA, CHE SARÀ SU UN TERRENO NON IN ERBA
Rafael dà lezioni di «sintetico». «Su quel terreno la palla va più veloce e fa stranezze, ma ci prepareremo. Ora mi appello al cuore Hellas»

FONTE: LArena.it

I parlamentari veronesi si ergono a paladini dell'HELLAS per salvare l'onore della città: ma per favore... Spero abbiano cose più importanti di cui occuparsi!
- Hellas Verona: Incontro con i parlamentari veronesi
Un invito ai parlamentari veronesi affinchè si attivino, insieme all’Amministrazione Comunale, per cessare l’atteggiamento discriminatorio riservato dall’Osservatorio e dalla Lega Calcio di Serie C nei confronti dell’Hellas Verona. Questo il senso dell’incontro che si è tenuto questa mattina a Palazzo Barbieri tra il Sindaco Flavio Tosi, l’assessore allo Sport Federico Sboarina ed alcuni rappresentanti dei parlamentari veronesi.

Presenti all’incontro i parlamentari della Lega Nord Matteo Bragantini, Giovanna Negro e Alessandro Montagnoli e Alberto Giorgetti di An. “Verona è la decima città in Italia e la quarta città turistica –ha detto il Sindaco Tosi- deve finire questo atteggiamento persecutorio nei suoi confronti, che dura ormai da troppi anni, e che la dipinge come città violenta e razzista. Ai nostri parlamentari chiediamo di mettere in atto un’azione di lobby a difesa della città, non per cercare privilegi, ma per essere trattati al pari degli altri. Verona è una città con una tifoseria numerosissima, che pur avendo una squadra in C1 che lotta per non retrocedere, è in grado di far affluire allo stadio anche 10-12 mila persone per assistere alle partite. Anche in vista delle prossime trasferte, quindi, sulle quali dovrà esprimersi l’Osservatorio, non vogliamo che la città e la sua squadra siano penalizzate, prima ancora che finisca il campionato”.

A fronte dei fatti accaduti la scorsa settimana –ha aggiunto Sboarina- abbiamo ritenuto opportuno iniziare un dialogo per creare un fronte comune tra istituzioni cittadine e parlamentari, perché riteniamo che ormai sia diventato inaccettabile il comportamento della Lega Calcio C, del suo presidente, e della giustizia sportiva in genere, nei confronti di Verona, dei suoi cittadini e dei suoi tifosi. Per riabilitare l’immagine di Verona, quindi, abbiamo ritenuto di iniziare un cammino per andare nella direzione di stemperare gli animi, evitare che succedano incidenti, e dare un servizio ai nostri cittadini: la scelta del maxischermo in Bra andava appunto in questa direzione, visto che era stata vietata la trasferta di Pagani, e che la tifoseria aveva risposto in modo assolutamente responsabile”.

D’accordo sulla necessità dell’intervento anche i parlamentari. “Porteremo all’attenzione del Governo –ha commentato Giorgetti- l’immagine positiva della nostra città per garantire finalmente un trattamento paritario alle altre tifoserie italiane”. “Faremo pressione affinchè l’Osservatorio sia più equo. - ha aggiunto Bragantini- E’ giusto che chi sbaglia paghi ma altrettanto giusto che chi non sbaglia non debba pagare”. Un appello alla giustizia sportiva affinché prenda in considerazione le volontà locali è stato infine quello esposto da Montagnoli. “E’ giunto il momento che le istituzioni conoscano meglio le peculiarità delle realtà locali prima di assumere decisioni che rischiano di essere discriminatorie”.

FONTE: Adige.tv
L'album B/=\S di Verona - Novara





[OFFTOPIC]
PALLACANESTRO VERONA: La BANCA POPOLARE perde il primo scontro playoff contro una ROSSINI'S CREMONA oggettivamente più forte. FORMULA 1: Doppietta FERRARI sul circuito del MONTMELO'. CICLISMO: La LIEGI va a VALVERDE che batte in volata REBELLIN, terzo SCHLECK. E la PRO PATRIA che sembrava al sicuro...
PALLACANESTRO VERONA: La BANCA POPOLARE perde il primo scontro playoff contro una ROSSINI'S CREMONA oggettivamente più forte. FORMULA 1: Doppietta FERRARI sul circuito del MONTMELO'. CICLISMO: La LIEGI va a VALVERDE che batte in volata REBELLIN, terzo SCHLECK.
- BASKET/B2. I GIALLOBLÙ HANNO DATO IL MASSIMO AL PALAOLIMPIA CONTRO LA ROSSINI’S CREMONA CHE VISITERANNO MERCOLEDÌ IN GARA-2
Una Popolare da applausi nonostante la sconfitta. Guadagnini: «Dopo aver giocato una gran partita, rimane grande amarezza»

- RAIKKONEN TRIONFA A MONTMELÒ E CONSOLIDA IL PRIMO POSTO NELLA CLASSIFICA PILOTI; SECONDO MASSA E LA FERRARI SUPERA LA BMW SAUBER TRA I COSTRUTTORI
Ferrari vola È doppietta Kimi-Felipe. Terzo posto per Lewis Hamilton; la McLaren trema per il pauroso incidente a Kovalainen Fuori Alonso; Trulli ottavo; Fisichella decimo. Grande lavoro tutta la squadra ha lavorato bene. Preparazione perfetta

- Raikkonen: «È andato tutto alla perfezione»

- CLASSICA BELGA. LO SPAGNOLO INFRANGE I SOGNI DELL’ITALIANO NELLO SPRINT A TRE: DAVIDE SPERAVA DI BISSARE IL SUCCESSO DEL 2004. TERZO FRANK SCHLECK
Valverde batte Rebellin e conquista Liegi. Damiano Cunego, partito tra i favoriti, ha fatto una bella gara, ma ha ceduto di schianto alla fatica proprio negli ultimi chilometri
Anche su Paolo Bettini c’era forte attesa: il due volte campione del mondo si è classificato 9°

FONTE: LArena.it


E la PRO PATRIA che sembrava al sicuro...
- Calcio: Pro Patria-Ternana 1-1. Tigrotti bloccati dalla Ternana nonostante una prestazione positiva. In gol Rigoni e Gasparello, che sbaglia anche un rigore.
http://www3.varesenews.it/busto/articolo.php?id=97306
Il rammarico di Rossi: «Non potevamo fare di più». Pro Patria bella e sfortunata, playout quasi certi
Il pareggio più triste. Finisce 1-1 lo scontro salvezza fra Pro Patria e Ternana, un punto che con ogni probabilità condannerà i tigrotti ai playout... alla Ternana manca un solo punto per festeggiare, e domenica gli umbri affronteranno il Foggia, ai quali serve un pareggio per conquistare i playout. Facile capire con quale risultato finirà il match del “Liberati”, e facile immaginare che Citterio e compagni dovranno giocarsi la salvezza contro una fra Verona, Lecco, Manfredonia e Paganese. Centottanta minuti di passione, per non sprofondare nell’oblio della C2.

FONTE: VareseNews.it
Vota questo articolo:Vota su DiggitaVota su PliggVota su ZicZacVota su Fai.InformazioneVota su Mixx

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#SpalVerona Romulo

#SpalVerona Verde


Wallpapers gallery