HELLAS VERONA NEWS: Primi commenti dei butèi dopo l'esonero di Maurizio SARRI e Davide PELLEGRINI intervistato ieri a Fuorigioco su Radio Verona

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
Dopo l'Esonero di Maurizio SARRI da parte del conte Piero ARVEDI D'EMILEI e le conseguenti dimissioni di Giovanni GALLI, i butèi dicono la loro sul momento in casa Hellas: Davide PELLEGRINI, intervistato a Radio Verona, spiega come intende portare questa armata brancaleone alla salvezza
Mauro GIBELLINI al posto di GALLI?
- Verona, ipotesi Gibellini per il dopo-Galli
Dimessosi Giovanni Galli, i tifosi dell’Hellas Verona iniziano ad interrogarsi sul futuro “strategico” del proprio club. In città rimbalza da qualche giorno la voce di un possibile ritorno di Mauro Gibellini, reduce dall’esperienza come direttore sportivo della Cremonese e già accostato ai colori gialloblu verso la fine dello scorso anno. Il feeling indissolubile tra Gibellini ed il club scaligero non è una scoperta recente: a Verona ha lasciato tracce indelebili sia come responsabile del settore giovanile nei primi anni novanta (scoprendo i vari Toldo, Guardalben e Tommasi) che come direttore sportivo (valorizzando le cessioni di Behrami e Bodgani). Il rinascimento dell’Hellas potrebbe dunque passare attraverso di lui, che non ha mai nascosto di essere legato affettivamente in maniera molto forte alla città. Vedremo, a questo punto, cosa accadrà nelle prossime ore.


- ORA BASTA CON...TE
Nel pomeriggio deve negare. Non bastassero i miseri risultati, la conferma di come non sia più in grado di gestire l'Hellas. Sull'esonero di SARRI:"Cosa dovevo fare, ha ottenuto un punto in sei gare". Accettate le dimissioni di GALLI, resta CIPOLLINI.

FONTE: Il Verona

La fascia di capitano torna ad Alberto COMAZZI, meno male, le dichiarazioni di Govanni GALLI ed infine anche il Manfredonia si trova nei guai, meno male2:
- ORFEI CAPITANO TAPPABUCHI, LA FASCIA TORNA A COMAZZI.
Era stato uno dei segnali più forti che l'ex tecnico gialloblù Maurizio Sarri aveva dato alla squadra prima di Terni: via la fascia di capitano a Comazzi e promozione per Orfei. Ma per il difensore, portato a Verona in estate dall'ex d.s. Peppe Cannella, l'esperienza da capitano e capo spogliatoio sarebbe già finita. "Parlerò con Comazzi. Se Alberto sarà a disposizione e lo vorrà, il capitano con il Foggia tornerà ad essere lui" ha detto oggi il nuovo tecnico gialloblù Davide Pellegrini. In realtà il prescelto da Sarri per indossare la fascia di capitano a Terni era Bellavista. Ma l'incredibile vicenda della mancanza del documento che ha costretto il centrocampista ex Bari in tribuna ha costretto Sarri a ripiegare su Orfei, capitano "tappabuchi", dunque, ma solo per novanta minuti.

- GALLI: SONO UNA PERSONA SERIA NON POTEVO CONTINUARE
L'ex direttore generale Giovanni Galli, dopo aver ribadito al conte Arvedi la sua volontà di lasciare l'Hellas, ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a dimettersi. "La decisione di esonerare Sarri è stata solo ed esclusivamente di Arvedi. Senza l'allenatore che avrebbe dovuto rilanciare il Verona e che io ho portato in gialloblù, non avevo senso per me continuare. Ho rinunciato ad un contratto importante, ma l'onestà e la coerenza vengono prima di qualsiasi altra cosa, soldi compresi". Galli non esclude un suo ritorno a Verona. "Ho cercato di farmi apprezzare e di essere limpido nelle decisioni. Un fallimento il mio? I risultati dicono questo. Ero arrivato con la squadra a meno uno dal penultimo posto. Me ne vado a meno quattro. Saluto i tifosi, che meritano molto di più da questa squadra, e saluto la Curva, che è stata fin troppo paziente. In futuro non escludo di poter lavorare ancora in questa piazza. Il Verona sarà il primo risultato che andrò a cercare sul Televideo". In chiusura Galli rilascia dichiarazioni sibilline: "Mi rimprovero di aver dato troppa fiducia a tante persone. Sono convinto che la squadra abbia i mezzo per centrare la salvezza. E se l'obiettivo dovesse essere raggiunto, magari qualcuno ringrazierà qualcun altro..."

MANFREDONIA, RICCIARDI CONTESTATO: "PRONTO A CEDERE, ANCHE GRATIS"

FONTE: TGGialloblu.it

L'altro ieri sera, a Radio Verona, tocca a Simone Antolini la conduzione di Fuorigioco ma gli ospiti sono TIRIBOCCHI e Sergio PELLISSIER quindi di Verona si parla poco se non verso la fine quando, come fulmine a ciel sereno, piomba sui tifosi gialloblù la notizia prima ufficiosa, poi ufficiale, dell'esonero di Maurizio SARRI che, per quanto mi riguarda, trovo un ulteriore errore che si va ad aggiungere (certo col senno di poi) ad uno degli altri n errori della gestione del conte Piero ARVEDI D'EMILEI: l'allontanamento di Davide PELLEGRINI voluto anche da Giovanni GALLI che nel frattempo ha lasciato il suo mandato nelle mani del patron scaligero. Un'ulteriore complicazione (come ne avessimo bisogno), a mio avviso, nel quasi proibitivo cammino dell'Hellas Verona verso la salvezza in C1; ben altri erano gli obbiettivi gialloblù d'inizio stagione ma, una gestione societaria molto discutibile e piena di errori unita sopratutto ad una squadra fatta di uomini non all'altezza di una città ed un pubblico come il nostro che sul campo hanno reso molto al di sotto di quello che era lecito aspettarsi, hanno reso quasi realtà una seconda retrocessione che, ad averla pensata ad inizio stagione, pareva fantacalcio. L'ospite per l'Hellas doveva essere Alessio STAMILLA ma, per ovvi motivi, così non è stato e quindi si è dato spazio ai tifosi per il commento di una notizia attesa e ampiamente vociferata negli ambienti dopo l'ennesima sconfitta subita dai gialloblù a Terni; l'opionione di Marco: intanto confermo che nel pomeriggio Maurizio SARRI ha condotto regolarmente l'allenamento poi aggiungo che pur stimando molto il tecnico toscano e ritenendolo molto preparato ritengo che sia arrivato a Verona nel momento sbagliato perchè è uno che cerca il risultato tramite il gioco. Sfortunatamente al momento il tempo per cercare il gioco non c'è e non credo che lui concepisca altri modi per gestire una squadra di calcio, a questo punto, dopo aver ottenuto un punto in 6 partite, ha fatto il suo tempo; mi ha deluso molto nonostante continui a stimarlo, l'unico rammarico che mi rimane è non averlo potuto vedere all'opera fin da Agosto con questa squadra... Forse le cose sarebbero andate in maniera diversa, però a questo punto forse è giusto che ritorni Davide PELLEGRINI (anche se, a suo tempo, anche io l'avevo criticato) autore di 12 punti sui 15 che finora ha conquistato la squadra... Staremo a vedere... Intanto però questa decisione è venuta a dispetto di quello che diceva GALLI e mi sembra comunque di poter sottolineare una cosa buona che finalmente è avvenuta: ARVEDI ha fatto per la prima volta il presidente - ammesso e non concesso che "fare i presidenti" significhi sopratutto esonerare i tecnici, Marco dimentica che Piero ARVEDI aveva allontanato sia Massimo FICCADENTI che Franco COLOMBA, facendo un discorso a parte per lo stesso Davide PELLEGRINI e che quindi non è affatto la prima volta che il conte agisce così; il dopo FICCADENTI fu un'idea giusta e azzeccata come abbiamo potuto constatare col segno di poi ma purtroppo non è stato così ne per il dopo Franco COLOMBA ne per il dopo Davide PELLEGRINI - Marco saluta è il turno di Paolo che ironicamente dice di non avere la preparazione tecnica del tifoso precedente, noto ottimista fra gli ascoltatori abituali del programma, però: ci auguriamo tutti che arrivi il messia a cambiare la situazione ma a mio parere sarà difficile perchè, a mio avviso, il problema è tutto dei giocatori...

Ieri la trasmissione è stata incentrata tutta sul terremoto in casa Hellas: il conte ARVEDI di sua sponte ha esonerato Maurizio SARRI (dopo avergli inutilmente chiesto di dimettersi) e ha affidato la squadra a Davide PELLEGRINI; Giovanni GALLI, saputo questo ha rimesso il suo mandato nelle mani del proprietario che le ha accettate. Nello staff del neo allenatore ci saranno i preparatori Mazzurana e Marigo e una vecchia conoscenza come secondo: Diego CAVERZAN (e questa in effetti a mio parere è una gran bella notizia per noi tifosi: ma vi immaginate che potremo cantare ancora tutti insieme felicemente "CAVERSAN CAVERSAN SULLA FASCIA VAAAA" senza nessuna nostalgia perchè il passato torn più che mai attuale? Non vedo l'ora hi hi hi).

Questo "ritorno al passato" è piaciuto ai tifosi? Ritenete giusta la scelta del presidente a questo punto della stagione? Parliamone direttamente anche con l'interessato: Davide PELLEGRINI... Allora prima domanda, perchè hai accettato l'incarico nuovamente? "Ma innanzitutto per lo stesso motivo per cui avevo accettato la prima volta e cioè perchè credo nella salvezza e perciò prometto che farò il mio massimo per tirar fuori a questi ragazzi l'orgoglio che sono sicuro che dentro di loro hanno." mah... Davide, a vederli giocare non si direbbe ma spero ardentemente che tu abbia ragione "Il secondo motivo è perchè me la chiesto il conte ed io sono debitore nei suoi confronti perchè lui mi aiutò a suo tempo e ora mi sembra giusto potergli dare una mano io".

Il primo a intervenire da casa è Marco: intanto in bocca al lupo, poi devo dire che io ero scettico nei tuoi confronti sopratutto verso la fine del tuo primo mandato a causa della tua scarsa esperienza però devo anche onestamente ammettere che i fatti ti hanno dato ragione se su 15 punti quelli fatti da te sono stati 12; detto questo la mia domanda è: rispetto alla rosa che avevi a disposizione prima ritieni quella attuale qualitativamente migliore o peggiore? Perchè se 12 punti li hai fatti senza 9 rinforzi, con questa nuova squadra a disposizione direi che gli auspici sono buoni no? "Per quel che riguarda l'esperienza devo dire che, di qualunque campionato si parli dalla C, alle giovanili, alle serie maggiori, la verità è che uno l'esperienza se la fa sul campo perchè a parti alcuni particolari le partite di calcio sono poi tutte uguali. Per quanto riguarda invece la rosa sinceramente ho visto si qualche partita e stò cercando di conoscere i nuovi solo da oggi però non ti so dire ancora se la rosa sia migliorata o peggiorata, quello che ti posso assicurare è che per me mancano 11 partite alla fine, playout compresi, e farò di tutto, insieme a loro, per centrare l'obiettivo che, fino a prova contraria, è ancora raggiungibile; cercherò di metterlo in testa ai ragazzi e mi auguro che questi ragazzi che presumo siano intelligenti e anche di qualità, perchè io nel complesso ho visto delle buone cose, con giocatori importanti sotto l'aspetto tecnico" scusa Davide ma in queli partite hai visto giocatori tecnicamente importanti? Boh... A me, e non solo a me, questa cosa era sfuggita "devono solo tirar fuori qualcosa in più rispetto a quello che è stato tirato fuori fino ad adesso"... Infatti! E sono 25 partite che questi devono tirar fuori qualcosa in più! Comincio a sospettare che quel qualcosa in più questi ragazzi non ce l'abbiano proprio mister...

Tocca a Luciano: intanto spero che il conte ti tenga almeno fino alla fine del campionato stavolata - scherza ma non troppo il tifoso - e poi l'importante è che questi ragazzi ci mettano almeno l'impegno e la dignità, poi vada come deve andare... Bravo Luciano! Non pretendiamo più tanto purtroppo ma almeno la grinta ed il cuore che non vediamo da tempo, quello si! Interviene Davide: Luciano mi ha preceduto ma volevo chiederti, se vedessi che i giocatori si impegnano solo in allenamento e non in partita, considerato che siamo ad un passo dalla C2 prova almeno qualche giovane! Almeno ci creiamo una rosa per l'anno prossimo e cortesemente ti chiederei di non mettere in campo MORANTE e DA SILVA, non per crearti subito dei problemi ma solo perchè, a forza di "aspettarli",abbiamo capito utti che non hanno grinta, non hanno qualità, non hanno niente... Ecco facci vedere IAKOVLESKI, CISSE' e ALTINIER a rotazione ma dacci la gioia di non vedere più in campo i due suddetti "Beh... Io ho a disposizione 30 giocatori, ci sono anche DA SILVA e MORANTE e li valuteremo; io ho già dimostrato che se i ragazzi mi dimostrano qualcosa posso anche schierarli in campo e se poi mi fanno vedere di non essere all'altezza non ho nessun problema a sostituirli quindi valuterò ogni situazione col mio staff e metterò in campo la gente che mi dimostra che ha voglia di fare, per questa società, per questa categoria e perchè, mi ricorderò sempre che nello spareggio di ritorno contro lo Spezia al Bentegodi erano in 24.000 ad applaudire nonostante la retrocessione" Mah... Sarà... Che gli applausi fossero per la squadra ho i miei giusti dubbi, non è che per caso i butèi applaudivano loro stessi invece degli 11 mercenari che erano in campo? Ai posteri l'ardua sentenza... "di conseguenza sono convinto che, chiunque siano gli 11 che scenderanno in campo, se daranno il massimo non saranno mai disturbati dai tifosi dell'Hellas".

Anche Cristian voleva fuori il bue e l'asinello e fare forza al mister e all'Hellas, Francesco invita PELLEGRINI a confrontarsi direttamente con ogni giocatore - consiglio del resto abbastnza inutile visto che quella, presumo, è la prima cosa che Davide ha fatto e infatti - "Lo farò di certo, ovvio che dovrò farlo un po' alla volta altrimenti non mi resterà il tempo di fare altro ma un po' per volta lo farò con tutti i ragazzi; è ovvio che cercheremo di sfruttare al meglio le caratteristiche di ogniuno". Tanti messaggi di augurio per il neo mister - dice Antolini - segno che l'impatto coi tifosi è stato positivo, arriva Stefano: Io vorrei ricollegarmi a quanto ha detto Davide, secondo me la più bella partita che abbiamo visto quest'anno è stata quella contro la Cremonese nella quale in campo c'era quasi tutta la Beretti quindi falli giocare e poi una preghiera: lascia in tribuna DA SILVA perchè altrimenti regaliamo sempre un giocatore, anzi due, agli avversari. In molti, auguri e dichiarazioni di stima a parte, chiedono l'allontanamento di DA SILVA, ritenuto non degno di indossare la maglia e si congratulano con l'allenatore in seconda: Diego CAVERZAN - Oh... Che vi devo dire, a me parte la canzone in automatico DOVE CASSO VALO CAVERSAAAAAN... Vabbè sentiamo che dice Davide a proposito del vecchio laterale gialloblù - "Diego l'avrei portato con me fin dall'inizio, purtroppo ci sono stati dei problemi e non ha potuto essere dei nostri ma ora l'ho voluto, in accordo con la società, e l'ho chiamato, lui del resto ha accettato ben volentieri e quindi son contento per lui e anche per me, insieme a Marigo e a Mazzurana: tanti occhi servono!".

Domanda: Vedremo finalmente GARZON in campo? "Non lo so... Io me lo auguro... Io il ragazzo ancora non l'ho visto in una partita ufficiale, ho iniziato a vederlo oggi, mi sembra uno che si impegna per cui se ci sarà la possibilità e se mi darà delle garanzie, sarò il primo a schierarlo in campo". Chiede Luigi: cosa pensi Davide delle punte che abbiamo? Perchè per me sono assolutamente improponibili! "A guardare i risultati è effettivamente così ma non bisogna dare la colpa dei pochi gol solo al reparto offensivo, alla manovra deve partecipare tutta la squadra, a partire dalla difesa... E' chiaro che il finalizzatore deve essere freddo sotto porta, io adesso ALTINIER lo conosco poco, ma conosco bene DA SILVA e IAKOVLEVSKY; io mi auguro che questi ci diano una mano a riportarci in carreggiata" curiosa, a mio vedere, la dimenticanza di MORANTE in questa piccola lista... Che PELLEGRINI l'abbia già bocciato? Boh... Si vedrà... Qualcuno domanda se Davide avrebbe fatto a meno della partenza di Salif DIANDA: "Mah... DIANDA a suo tempo l'ho avuto a disposizione e l'ho anche utilizzato ritenendolo in grado di farci comodo e in quel momento era un giocatore che mi serviva, poi dopo è subentrata una nuova dirigenza, hanno fatto delle valutazioni diverse e hanno valutato di poterne fare a meno ed il giocatore è stato dato alla Vibonese...".

Ultima curiosità: tuo fratello Luca cosa fa ora? "Luca? Fa il commentatore a LA7 per le partite della Sampdoria mi sembra e poi lavora in qualche altra trasmissione a Genova"... E che modulo userà Davide? Qualcuno propone il 3-5-2: "Io una mia idea sul modulo me la sono fatta già da qualche anno e seguirò quell'idea lì, ovvio che dovrò avere delle risposte positive anche da parte della squadra, ma farò di tutto per far si che accettino ciò che io gli proporrò perchè sono convinto che il mio modo di far giocare una squadra sia un buon modo, un modo molto redditizio, per cui insisterò su quello fatto anche dalla Beretti l'anno scorso e cercheremo di utilizzare un pò tutti gli elementi sopratutto in fase offensiva" quindi mi sembra di capire che si tornerà al 4-2-3-1? Boh... Alla fine il modulo non conta più di tanto, sopratutto quando si ha una squadra come l'Hellas attuale dove, qualsiasi modulo si proponga, la grinta non si vede mai... Alla fine Davide conferma che "non cercheremo altri giocatori fra i disoccupati, andremo avanti con gli elementi che abbiamo attualmente, anche perchè un giocatore che non gioca da un anno ci vogliono almeno 2 mesi a rimetterlo in sesto, perciò noi faremo di tutto per far si che questa squadra con qualche innesto di qualche giovane riesca a farci guadagnare la salvezza".

- GIOCHERA' CHI MI DARA' SENSAZIONI POSITIVE
Davide: "Sono tornato perchè mi sento debitore nei confronti del conte e credo nella salvezza"
FONTE: Il Verona


Notizie su Hellas - Foggia dall'Osservatorio e le dimissioni di GALLI:
- Osservatorio, Napoli-Roma vietata ai tifosi ospiti
Niente settore ospiti a disposizione della tifoseria organizzata per la partita Napoli-Roma, in programma per domenica 9 marzo: lo ha deciso l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive (analoga misura per Sassuolo-Cavese), riunitosi oggi, stabilendo che i tagliandi potranno essere acquistati singolarmente solo per i residenti nella regione Campania e non saranno cedibili. Per le gare Torino-Atalanta, Lazio-Livorno, Genoa-Juventus, Verona Hellas-Foggia, Ascoli-Pisa, poi, sarà possibile acquistare un solo tagliando per ciascuno spettatore al posto di quattro.
- UFFICIALE: Giovanni Galli lascia il Verona
Già conclusa l'avventura di Giovanni Galli al Verona: l'ex portiere del Milan ha infatti rassegnato quest'oggi le sue dimissioni dall'incarico di ds. Lo ha reso noto la società scaligera con una nota ufficiale.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


- Arbitri Mazzola 'Sorteggio totale, l’unica medicina'
L’ex bandiera dell’Inter, Sandro Mazzola è intervenuto ai microfoni di “Radio Goal”, sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli, rilasciando alcune dichiarazioni: “Domenica sera è in programma Napoli-Inter, partita dal grande fascino. Il pareggio nerazzurro di ieri contro la Roma potrebbe favorire il Napoli perché la squadra di Mancini, forte del distacco dai giallorossi, si sentirebbe appagata e potrebbe pensare già alla sfida dell’11 marzo contro il Liverpool in Champions League. Anzi già contro la Roma il tecnico nerazzurro ha attuato il turnover in vista della sfida europea. In ogni caso a mio avviso l’Inter deve avere timore del Napoli, anche perché il San Paolo è un valore aggiunto. I tifosi partenopei sono fantastici e riescono a dare in ogni gara casalinga quella spinta in più che spesso risulta decisiva ai fini della prestazione in campo. Chi dovrebbe arbitrare questa supersfida? Sono per il sorteggio totale. Se si crea un gruppo di arbitri giudicati idonei alla serie A, allora non si porrebbe il problema della designazione. Auspicherei, insomma, che si tornasse al sorteggio totale, non quello pilotato. Se ti capita quello più scarso della “griglia”, pazienza, perché tanto la prossima volta toccherà ad un altro.
L’unica edizione del campionato in cui è stata attuata questa soluzione è stata vinta dal Verona? Forse non è un caso

FONTE: CalcioMercato.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#MilanVerona Pecchia

#Setti alla cena di Natale gialloblù


Wallpapers gallery