HELLAS VERONA NEWS: Rassegna stampa del 29 Febbraio, Roberto TRICELLA, Antonio DI GENNARO e Antonio DE VITIS dicono la loro sul "terremoto" HELLAS

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
Giovanni GALLI dopo le dimissioni risponde ai giornalisti, Roberto TRICELLA, Antonio DE VITIS e Antonio DI GENNARO danno il loro punto di vista sull'attuale situazione in casa Hellas, Giovanni ORFEI ridà la fascia da capitano ad Alberto COMAZZI, Gianbattista PASTORELLO aleggia ancora su corte Pancaldo, sul caso soldi falsi Guido PAPALIA, procuratore di Verona ha aperto un'inchiesta, la parabola ascendente di PAPA WAIGO un'altro fenomeno lontano da Verona
Domani ampio reportage su quanto ha risposto GianBattista LANCINI al conte e ai presunti 5 milioni di euro falsi: partirà una querela per diffamazione; nel frattempo vi propongo le parole amare di Giovanni GALLI dopo le dimissioni, le impressioni e la carica di Roberto TRICELLA, Totò DE VITIS e Antonio DI GENNARO (che avevamo già raccolto qui), il capitano torna ad essere Alberto COMAZZI (brutta mossa da parte di Maurizio SARRI esautorare il centrale difensivo), problemi per RAFAEL: la sosta capita a fagiolo pure per questo...
- UN NUOVO COLPO DI SCENA.
I RISULTATI NEGATIVI IN CAMPIONATO E IL LICENZIAMENTO DEL TECNICO HANNO PORTATO ALLE DIMISSIONI DEL DIRETTORE GENERALE
«Questo Verona può salvarsi»
Galli, si sente tradito? «No, tradito no. Sono rattristato per questo finale. Per come sono andate le cose. Ma credo di non avere avuto scelta». Esonerando Sarri la società, di fatto, ha...esonerato lei? «Credo che questa sia l'impressione più giusta. Sarri faceva parte di un progetto a lunga scadenza. Venendo a mancare la fiducia nei suoi confronti, il castello di certezze che volevamo costruire si è disintegrato». Ma lei non poteva proprio restare?
«Forse ci sarebbe stata la possibilità. Ma la coerenza mi ha imposto di rivedere tutto. È andata a finire così». I risultati, però, non vi hanno mai dato ragione... «Questo è vero, e non abbiamo mai fatto nulla per nasconderlo. I risultati sono stati fallimentari, siamo stati condannati dal campo. Ma i conti si fanno sempre alla fine». Con questo cosa vuol dire?
«Voglio dire che sono ancora fermamente convinto che il Verona si salverà. Gli uomini sono quelli giusti, serve un'impennata. Ma anche noi con l'assetto che si era creato potevamo andare avanti. E aggiungo: non ho nulla contro Pellegrini, ma non c'è stato permesso di portare avanti un progetto che si spingeva molto più in là di questa stagione». Niente da dire ad Arvedi? «Il presidente ci mette i soldi, e quindi può fare quello che ritiene più giusto per il Verona. Io c'ho messo cuore e anima, e massimo impegno. Purtroppo è andata male. Restare non aveva più senso». Tornerà mai a Verona? «La situazione andrebbe riconsiderata, ripensata con grande calma. In un altro momento... non adesso». Il suo errore? «Il mio errore? Non avere fatto quello che spesso fanno gli altri...». Cioè? «Dovevo fare piazza pulita appena arrivato. Ma io sono una persona che dà fiducia, troppa fiducia. Mi dispiace, ma anche qui ho agito in buona fede». Il rammarico? «È finito tutto molto presto, il progetto non ha riscosso fiducia. E credete a me: il Verona si salverà, e saranno gli altri a prendersi i meriti». Ripensando a quello che è successo, cosa le viene in mente? «Si è parlato a lungo di progetto, di idee, di strategie. Poi, bastano sei partite per cancellare tutto quello che era stato detto e fatto. Di fronte a questa situazione, mi sono trovato indifeso... Non potevo andare avanti così». Lascia un Verona ultimo e disperato...
«Il Verona si risolleverà. Sarà una rincorsa difficile, ma si salverà».

- «Ora siamo sotto choc ma dobbiamo reagire»

- L’APPELLO DI TOTÒ.
«VIA TUTTI», AVEVA TUONATO L’EX CENTROCAMPISTA DELLO SCUDETTO. ARVEDI L’HA ASCOLTATO
Di Gennaro urla più forte

- TRICELLA. IL CAPITANO DELLO SCUDETTO
«Servono anche valori umani»

- Dalle lacrime di Arvedi all’addio di Giovanni Galli

- LA PALLA AL TECNICO.
L’EX ATTACCANTE DEL VERONA RIPRENDE IN MANO LA SQUADRA DUE MESI DOPO IL SUO ESONERO. «AVRÒ CARTA BIANCA MA NON ESCLUDO NESSUNO»
Pellegrini prepara già undici finali

- Il Club delle «3 D» alla guida dell’Hellas

- IL MESSAGGIO POSITIVO. IL PORTIERE CANCELLA LE PARTITE NEGATIVE
Rafael rialza la testa «Non ho paura»

- SUBITO AL LAVORO. PRIMO ALLENAMENTO PER DAVIDE PELLEGRINI ALL’ANTISTADIO
Primo allenamento per Davide Pellegrini all’antistadio. Ieri pomeriggo, il tecnico scaligero, insieme al suo staff, ha diretto una seduta caratterizzata da riscaldamento, lavoro tattico e schemi su possesso palla. I gialloblù torneranno in campo oggi, è in programma una doppia seduta sempre all’antistadio. Domenica il campionato riposa, si tornerà in campo il 9 marzo contro il Foggia.

- NIENTE PARTITELLA PER RAFAEL, IN GRUPPO ANCHE GRECO
Sotto osservazione Marco Mancinelli e Leandro Greco che hanno svolto alcuni esercizi con la squadra e hanno fatto una parte di lavoro tattico con il gruppo senza partecipare alla partitella. Lavoro differenziato per Altinier mentre Hurme, Corrent, Bozzola e Comazzi si sono sottoposti a terapie. Niente partitella anche per Rafael per una leggera contusione al pollice della mano sinistra.

- IL DIETROFRONT. IL LEADER DEL GRUPPO
Il capitano sarà ancora Comazzi
Orfei restituisce la fascia che doveva essere indossata da Bellavista, finito in tribuna a Terni

FONTE: L'ARENA di VERONA on-line


Siccome i guai non vengono mai soli, oltre ad aver un piede e mezzo in C2, oltre alle voci di fusione, oltre alle uscite pazzoidi del conte, ci tocca pure il fantasma del barbaonta WiCentìn,
- ANCORA L'OMBRA DI PASTORELLO: HA LA PROCURA A VENDERE IL VERONA
C'è ancora l'ombra di Pastorello sul Verona. Ormai in rotta con Preziosi a Genova, Pastorello ha in mano la procura a vendere la società scaligera. In questa veste ha incontrato nei giorni scorsi alcuni imprenditori. Resta la domanda: perchè Pastorello ha ancora interessi a Verona? Solo amicizia nei confronti di Arvedi? Ma i due non avevano litigato?

- VERONA, FINALMENTE GRECO

FONTE: TGGialloblu.it


- Verona Aperto fascicolo su truffa ai danni di Arvedi
Secondo quanto confermato dal procuratore capo della Repubblica Guido Papalia è stato aperto un fascicolo, affidato al pm Giulia Labia, sulla presunta truffa ai danni del proprietario unico del club, Pietro Arvedi, nella cessione dell'Hellas Verona. Arvedi ieri aveva denunciato di essere stato raggirato nella trattativa per la cessione della società di calcio gialloblù: "Mi hanno pagato una caparra con cinque milioni di euro falsi", aveva dichiarato, smententendo poi poche ore dopo, e affermando di essersi sbagliato. Gli iscritti nel registro degli indagati sarebbero l'immobiliarista bresciano Giovanni Battista Lancini e un altro imprenditore della stessa provincia lombarda.



Hellas Verona situazione critica, problemi e tanta tanta confusione:
- Hellas, il cuore dentro le scarpe
Verona con un piede nel baratro. I giocatori scelti dal prode Pellegrini per scendere in campo, che hanno nei piedi il destino di queste maglie gloriose, dovranno mettere il cuore dentro le scarpe. In carenza, sarà solo il principio della fine.

FONTE: CalcioPress.net


Doppio allenamento oggi all'antistadio, Hellas - Foggia sotto osservazione, Leandro GRECO ci crede:
- La grinta di Greco: "Guai ad aver paura"
"Con la personalità giusta possiamo uscire fuori da questa delicata situazione"

- Doppia seduta all'antistadio per i ragazzi di Pellegrini
A parte Bozzola, Mancinelli e Castellan, esercizi in piscina per Corrent e Comazzi, terapie per Altinier ed Hurme

- Gara col Foggia oggetto di valutazione della autorità
L'Osservatorio del Viminale ha analizzato la sfida in programma domenica 9 marzo allo stadio "Bentegodi"

FONTE: HellasVerona.it


- VERONA, GRECO PER IL FOGGIA
La sosta potrebbe permettere a Leandro Greco di recuperare definitivamente la condizione e quindi di poter tornare in campo domenica prossima contro il Foggia

- PELLEGRINI: "UNDICI FINALI"
Parla chiaro Davide Pellegrini: "Da qui in avanti ci aspettano undici finali. Chi non si impegna, resterà fuori"



Vita da ex: "Fenomeni" tutti lontano da qui: E' il momento di PAPA station WAIGOn...
- La danza dell'orgoglio, il mondo di Papa Waigo
"Un Papa nero che canta 'le me canson in venessian". Così cantavano in dialetto i Pittura Freska a Sanremo qualche anno fa. Sempre in Veneto ma centotrenta chilometri più a est di Piazza S.Marco, più precisamente a Verona, è cominciata l'avventura italiana di Papa Waigo N'Diayè, in arte Papa. Aveva solo 16 anni e costava 30 milioni di vecchie lire. Certo, forse non canterà benissimo ma il suo mestiere è un altro. Correre sulla fascia destra e magari segnare qualche gol. Il primo in maglia viola ha regalato il derby con il Livorno alla Fiorentina oltre ad un po' di respiro nella corsa con il Milan per un posto in Champions League.

- Il connazionale: "Siamo orgogliosi di Papa Waigo"
Diagnè Ibrahima, senegalese eletto nel consiglio degli stranieri del Comune di Firenze così comemnta le gesta del suo connazionale Papa Waigo. ...

- Pastorello: "Vi spiego le armi di Papa Waigo"
Quando ha saputo che Papa Waigo mercoledì sera aveva segnato il gol decisivo per la Fiorentina, Giambattista Pastorello ha esultato.

FONTE: Viola News

- Papa Waigo già adottato da Firenze
Ha le gambe di un fenicottero e la velocità di un giaguaro. E’ un ragazzo d’Africa (nato il 20 gennaio del 1984 a Saint Luis, in Senegal) e gli sono bastati ...

FONTE: FiorentinaNews.com


Anche a Manfredonia non sono molto allegri (che dovremmo dire noi?):
- Manfredonia calcio: tifosi, a voi la parola
... Stando alle statistiche sarà moto dura, il Manfredonia ha il peggior attacco dopo il Verona, con sole 13 reti, e la peggior difesa, con 38 reti subite, dopo il Novara. Delle partite rimanenti, tralasciando le proibitive, salvo miracoli, trasferte a Venezia, Cremona e Sassuolo che lottano per eventuali promozioni, rimangono da conquistare punti in casa contro Lecco, Pro Patria e Verona, tutte alla nostra portata cercando almeno un pareggio contro Cittadella e Foggia.

FONTE: Manfredonia.net


A Reggio si parla anche del FICCA:
- Reggina, manca la chiarezza. E intanto il tempo se ne va...
... Il presidente ha così vagliato il giovane Ficcadenti, di cui conosceva soltanto il modulo preferito: il 4-3-3. Stesso credo tattico di Campilongo e Remondina, altri papabili (ed altrettanto sconosciuti), ma qualche referenza in più. Signor Ficcadenti, lei è assunto. Al di là della paradossale diatriba contrattuale col Verona, che ha impedito a Ficcadenti di liberarsi dalla società scaligera fino al termine di giugno 2007, il rapporto con l’allenatore marchigiano è da subito iniziato all’insegna delle contraddizioni. A tutti i livelli. Ficcadenti ha iniziato a mugugnare non poco...

FONTE Strill.it

HELLAS VERONA NEWS: Primi commenti dei butèi dopo l'esonero di Maurizio SARRI e Davide PELLEGRINI intervistato ieri a Fuorigioco su Radio Verona

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
Dopo l'Esonero di Maurizio SARRI da parte del conte Piero ARVEDI D'EMILEI e le conseguenti dimissioni di Giovanni GALLI, i butèi dicono la loro sul momento in casa Hellas: Davide PELLEGRINI, intervistato a Radio Verona, spiega come intende portare questa armata brancaleone alla salvezza
Mauro GIBELLINI al posto di GALLI?
- Verona, ipotesi Gibellini per il dopo-Galli
Dimessosi Giovanni Galli, i tifosi dell’Hellas Verona iniziano ad interrogarsi sul futuro “strategico” del proprio club. In città rimbalza da qualche giorno la voce di un possibile ritorno di Mauro Gibellini, reduce dall’esperienza come direttore sportivo della Cremonese e già accostato ai colori gialloblu verso la fine dello scorso anno. Il feeling indissolubile tra Gibellini ed il club scaligero non è una scoperta recente: a Verona ha lasciato tracce indelebili sia come responsabile del settore giovanile nei primi anni novanta (scoprendo i vari Toldo, Guardalben e Tommasi) che come direttore sportivo (valorizzando le cessioni di Behrami e Bodgani). Il rinascimento dell’Hellas potrebbe dunque passare attraverso di lui, che non ha mai nascosto di essere legato affettivamente in maniera molto forte alla città. Vedremo, a questo punto, cosa accadrà nelle prossime ore.


- ORA BASTA CON...TE
Nel pomeriggio deve negare. Non bastassero i miseri risultati, la conferma di come non sia più in grado di gestire l'Hellas. Sull'esonero di SARRI:"Cosa dovevo fare, ha ottenuto un punto in sei gare". Accettate le dimissioni di GALLI, resta CIPOLLINI.

FONTE: Il Verona

La fascia di capitano torna ad Alberto COMAZZI, meno male, le dichiarazioni di Govanni GALLI ed infine anche il Manfredonia si trova nei guai, meno male2:
- ORFEI CAPITANO TAPPABUCHI, LA FASCIA TORNA A COMAZZI.
Era stato uno dei segnali più forti che l'ex tecnico gialloblù Maurizio Sarri aveva dato alla squadra prima di Terni: via la fascia di capitano a Comazzi e promozione per Orfei. Ma per il difensore, portato a Verona in estate dall'ex d.s. Peppe Cannella, l'esperienza da capitano e capo spogliatoio sarebbe già finita. "Parlerò con Comazzi. Se Alberto sarà a disposizione e lo vorrà, il capitano con il Foggia tornerà ad essere lui" ha detto oggi il nuovo tecnico gialloblù Davide Pellegrini. In realtà il prescelto da Sarri per indossare la fascia di capitano a Terni era Bellavista. Ma l'incredibile vicenda della mancanza del documento che ha costretto il centrocampista ex Bari in tribuna ha costretto Sarri a ripiegare su Orfei, capitano "tappabuchi", dunque, ma solo per novanta minuti.

- GALLI: SONO UNA PERSONA SERIA NON POTEVO CONTINUARE
L'ex direttore generale Giovanni Galli, dopo aver ribadito al conte Arvedi la sua volontà di lasciare l'Hellas, ha spiegato i motivi che lo hanno spinto a dimettersi. "La decisione di esonerare Sarri è stata solo ed esclusivamente di Arvedi. Senza l'allenatore che avrebbe dovuto rilanciare il Verona e che io ho portato in gialloblù, non avevo senso per me continuare. Ho rinunciato ad un contratto importante, ma l'onestà e la coerenza vengono prima di qualsiasi altra cosa, soldi compresi". Galli non esclude un suo ritorno a Verona. "Ho cercato di farmi apprezzare e di essere limpido nelle decisioni. Un fallimento il mio? I risultati dicono questo. Ero arrivato con la squadra a meno uno dal penultimo posto. Me ne vado a meno quattro. Saluto i tifosi, che meritano molto di più da questa squadra, e saluto la Curva, che è stata fin troppo paziente. In futuro non escludo di poter lavorare ancora in questa piazza. Il Verona sarà il primo risultato che andrò a cercare sul Televideo". In chiusura Galli rilascia dichiarazioni sibilline: "Mi rimprovero di aver dato troppa fiducia a tante persone. Sono convinto che la squadra abbia i mezzo per centrare la salvezza. E se l'obiettivo dovesse essere raggiunto, magari qualcuno ringrazierà qualcun altro..."

MANFREDONIA, RICCIARDI CONTESTATO: "PRONTO A CEDERE, ANCHE GRATIS"

FONTE: TGGialloblu.it

L'altro ieri sera, a Radio Verona, tocca a Simone Antolini la conduzione di Fuorigioco ma gli ospiti sono TIRIBOCCHI e Sergio PELLISSIER quindi di Verona si parla poco se non verso la fine quando, come fulmine a ciel sereno, piomba sui tifosi gialloblù la notizia prima ufficiosa, poi ufficiale, dell'esonero di Maurizio SARRI che, per quanto mi riguarda, trovo un ulteriore errore che si va ad aggiungere (certo col senno di poi) ad uno degli altri n errori della gestione del conte Piero ARVEDI D'EMILEI: l'allontanamento di Davide PELLEGRINI voluto anche da Giovanni GALLI che nel frattempo ha lasciato il suo mandato nelle mani del patron scaligero. Un'ulteriore complicazione (come ne avessimo bisogno), a mio avviso, nel quasi proibitivo cammino dell'Hellas Verona verso la salvezza in C1; ben altri erano gli obbiettivi gialloblù d'inizio stagione ma, una gestione societaria molto discutibile e piena di errori unita sopratutto ad una squadra fatta di uomini non all'altezza di una città ed un pubblico come il nostro che sul campo hanno reso molto al di sotto di quello che era lecito aspettarsi, hanno reso quasi realtà una seconda retrocessione che, ad averla pensata ad inizio stagione, pareva fantacalcio. L'ospite per l'Hellas doveva essere Alessio STAMILLA ma, per ovvi motivi, così non è stato e quindi si è dato spazio ai tifosi per il commento di una notizia attesa e ampiamente vociferata negli ambienti dopo l'ennesima sconfitta subita dai gialloblù a Terni; l'opionione di Marco: intanto confermo che nel pomeriggio Maurizio SARRI ha condotto regolarmente l'allenamento poi aggiungo che pur stimando molto il tecnico toscano e ritenendolo molto preparato ritengo che sia arrivato a Verona nel momento sbagliato perchè è uno che cerca il risultato tramite il gioco. Sfortunatamente al momento il tempo per cercare il gioco non c'è e non credo che lui concepisca altri modi per gestire una squadra di calcio, a questo punto, dopo aver ottenuto un punto in 6 partite, ha fatto il suo tempo; mi ha deluso molto nonostante continui a stimarlo, l'unico rammarico che mi rimane è non averlo potuto vedere all'opera fin da Agosto con questa squadra... Forse le cose sarebbero andate in maniera diversa, però a questo punto forse è giusto che ritorni Davide PELLEGRINI (anche se, a suo tempo, anche io l'avevo criticato) autore di 12 punti sui 15 che finora ha conquistato la squadra... Staremo a vedere... Intanto però questa decisione è venuta a dispetto di quello che diceva GALLI e mi sembra comunque di poter sottolineare una cosa buona che finalmente è avvenuta: ARVEDI ha fatto per la prima volta il presidente - ammesso e non concesso che "fare i presidenti" significhi sopratutto esonerare i tecnici, Marco dimentica che Piero ARVEDI aveva allontanato sia Massimo FICCADENTI che Franco COLOMBA, facendo un discorso a parte per lo stesso Davide PELLEGRINI e che quindi non è affatto la prima volta che il conte agisce così; il dopo FICCADENTI fu un'idea giusta e azzeccata come abbiamo potuto constatare col segno di poi ma purtroppo non è stato così ne per il dopo Franco COLOMBA ne per il dopo Davide PELLEGRINI - Marco saluta è il turno di Paolo che ironicamente dice di non avere la preparazione tecnica del tifoso precedente, noto ottimista fra gli ascoltatori abituali del programma, però: ci auguriamo tutti che arrivi il messia a cambiare la situazione ma a mio parere sarà difficile perchè, a mio avviso, il problema è tutto dei giocatori...

Ieri la trasmissione è stata incentrata tutta sul terremoto in casa Hellas: il conte ARVEDI di sua sponte ha esonerato Maurizio SARRI (dopo avergli inutilmente chiesto di dimettersi) e ha affidato la squadra a Davide PELLEGRINI; Giovanni GALLI, saputo questo ha rimesso il suo mandato nelle mani del proprietario che le ha accettate. Nello staff del neo allenatore ci saranno i preparatori Mazzurana e Marigo e una vecchia conoscenza come secondo: Diego CAVERZAN (e questa in effetti a mio parere è una gran bella notizia per noi tifosi: ma vi immaginate che potremo cantare ancora tutti insieme felicemente "CAVERSAN CAVERSAN SULLA FASCIA VAAAA" senza nessuna nostalgia perchè il passato torn più che mai attuale? Non vedo l'ora hi hi hi).

Questo "ritorno al passato" è piaciuto ai tifosi? Ritenete giusta la scelta del presidente a questo punto della stagione? Parliamone direttamente anche con l'interessato: Davide PELLEGRINI... Allora prima domanda, perchè hai accettato l'incarico nuovamente? "Ma innanzitutto per lo stesso motivo per cui avevo accettato la prima volta e cioè perchè credo nella salvezza e perciò prometto che farò il mio massimo per tirar fuori a questi ragazzi l'orgoglio che sono sicuro che dentro di loro hanno." mah... Davide, a vederli giocare non si direbbe ma spero ardentemente che tu abbia ragione "Il secondo motivo è perchè me la chiesto il conte ed io sono debitore nei suoi confronti perchè lui mi aiutò a suo tempo e ora mi sembra giusto potergli dare una mano io".

Il primo a intervenire da casa è Marco: intanto in bocca al lupo, poi devo dire che io ero scettico nei tuoi confronti sopratutto verso la fine del tuo primo mandato a causa della tua scarsa esperienza però devo anche onestamente ammettere che i fatti ti hanno dato ragione se su 15 punti quelli fatti da te sono stati 12; detto questo la mia domanda è: rispetto alla rosa che avevi a disposizione prima ritieni quella attuale qualitativamente migliore o peggiore? Perchè se 12 punti li hai fatti senza 9 rinforzi, con questa nuova squadra a disposizione direi che gli auspici sono buoni no? "Per quel che riguarda l'esperienza devo dire che, di qualunque campionato si parli dalla C, alle giovanili, alle serie maggiori, la verità è che uno l'esperienza se la fa sul campo perchè a parti alcuni particolari le partite di calcio sono poi tutte uguali. Per quanto riguarda invece la rosa sinceramente ho visto si qualche partita e stò cercando di conoscere i nuovi solo da oggi però non ti so dire ancora se la rosa sia migliorata o peggiorata, quello che ti posso assicurare è che per me mancano 11 partite alla fine, playout compresi, e farò di tutto, insieme a loro, per centrare l'obiettivo che, fino a prova contraria, è ancora raggiungibile; cercherò di metterlo in testa ai ragazzi e mi auguro che questi ragazzi che presumo siano intelligenti e anche di qualità, perchè io nel complesso ho visto delle buone cose, con giocatori importanti sotto l'aspetto tecnico" scusa Davide ma in queli partite hai visto giocatori tecnicamente importanti? Boh... A me, e non solo a me, questa cosa era sfuggita "devono solo tirar fuori qualcosa in più rispetto a quello che è stato tirato fuori fino ad adesso"... Infatti! E sono 25 partite che questi devono tirar fuori qualcosa in più! Comincio a sospettare che quel qualcosa in più questi ragazzi non ce l'abbiano proprio mister...

Tocca a Luciano: intanto spero che il conte ti tenga almeno fino alla fine del campionato stavolata - scherza ma non troppo il tifoso - e poi l'importante è che questi ragazzi ci mettano almeno l'impegno e la dignità, poi vada come deve andare... Bravo Luciano! Non pretendiamo più tanto purtroppo ma almeno la grinta ed il cuore che non vediamo da tempo, quello si! Interviene Davide: Luciano mi ha preceduto ma volevo chiederti, se vedessi che i giocatori si impegnano solo in allenamento e non in partita, considerato che siamo ad un passo dalla C2 prova almeno qualche giovane! Almeno ci creiamo una rosa per l'anno prossimo e cortesemente ti chiederei di non mettere in campo MORANTE e DA SILVA, non per crearti subito dei problemi ma solo perchè, a forza di "aspettarli",abbiamo capito utti che non hanno grinta, non hanno qualità, non hanno niente... Ecco facci vedere IAKOVLESKI, CISSE' e ALTINIER a rotazione ma dacci la gioia di non vedere più in campo i due suddetti "Beh... Io ho a disposizione 30 giocatori, ci sono anche DA SILVA e MORANTE e li valuteremo; io ho già dimostrato che se i ragazzi mi dimostrano qualcosa posso anche schierarli in campo e se poi mi fanno vedere di non essere all'altezza non ho nessun problema a sostituirli quindi valuterò ogni situazione col mio staff e metterò in campo la gente che mi dimostra che ha voglia di fare, per questa società, per questa categoria e perchè, mi ricorderò sempre che nello spareggio di ritorno contro lo Spezia al Bentegodi erano in 24.000 ad applaudire nonostante la retrocessione" Mah... Sarà... Che gli applausi fossero per la squadra ho i miei giusti dubbi, non è che per caso i butèi applaudivano loro stessi invece degli 11 mercenari che erano in campo? Ai posteri l'ardua sentenza... "di conseguenza sono convinto che, chiunque siano gli 11 che scenderanno in campo, se daranno il massimo non saranno mai disturbati dai tifosi dell'Hellas".

Anche Cristian voleva fuori il bue e l'asinello e fare forza al mister e all'Hellas, Francesco invita PELLEGRINI a confrontarsi direttamente con ogni giocatore - consiglio del resto abbastnza inutile visto che quella, presumo, è la prima cosa che Davide ha fatto e infatti - "Lo farò di certo, ovvio che dovrò farlo un po' alla volta altrimenti non mi resterà il tempo di fare altro ma un po' per volta lo farò con tutti i ragazzi; è ovvio che cercheremo di sfruttare al meglio le caratteristiche di ogniuno". Tanti messaggi di augurio per il neo mister - dice Antolini - segno che l'impatto coi tifosi è stato positivo, arriva Stefano: Io vorrei ricollegarmi a quanto ha detto Davide, secondo me la più bella partita che abbiamo visto quest'anno è stata quella contro la Cremonese nella quale in campo c'era quasi tutta la Beretti quindi falli giocare e poi una preghiera: lascia in tribuna DA SILVA perchè altrimenti regaliamo sempre un giocatore, anzi due, agli avversari. In molti, auguri e dichiarazioni di stima a parte, chiedono l'allontanamento di DA SILVA, ritenuto non degno di indossare la maglia e si congratulano con l'allenatore in seconda: Diego CAVERZAN - Oh... Che vi devo dire, a me parte la canzone in automatico DOVE CASSO VALO CAVERSAAAAAN... Vabbè sentiamo che dice Davide a proposito del vecchio laterale gialloblù - "Diego l'avrei portato con me fin dall'inizio, purtroppo ci sono stati dei problemi e non ha potuto essere dei nostri ma ora l'ho voluto, in accordo con la società, e l'ho chiamato, lui del resto ha accettato ben volentieri e quindi son contento per lui e anche per me, insieme a Marigo e a Mazzurana: tanti occhi servono!".

Domanda: Vedremo finalmente GARZON in campo? "Non lo so... Io me lo auguro... Io il ragazzo ancora non l'ho visto in una partita ufficiale, ho iniziato a vederlo oggi, mi sembra uno che si impegna per cui se ci sarà la possibilità e se mi darà delle garanzie, sarò il primo a schierarlo in campo". Chiede Luigi: cosa pensi Davide delle punte che abbiamo? Perchè per me sono assolutamente improponibili! "A guardare i risultati è effettivamente così ma non bisogna dare la colpa dei pochi gol solo al reparto offensivo, alla manovra deve partecipare tutta la squadra, a partire dalla difesa... E' chiaro che il finalizzatore deve essere freddo sotto porta, io adesso ALTINIER lo conosco poco, ma conosco bene DA SILVA e IAKOVLEVSKY; io mi auguro che questi ci diano una mano a riportarci in carreggiata" curiosa, a mio vedere, la dimenticanza di MORANTE in questa piccola lista... Che PELLEGRINI l'abbia già bocciato? Boh... Si vedrà... Qualcuno domanda se Davide avrebbe fatto a meno della partenza di Salif DIANDA: "Mah... DIANDA a suo tempo l'ho avuto a disposizione e l'ho anche utilizzato ritenendolo in grado di farci comodo e in quel momento era un giocatore che mi serviva, poi dopo è subentrata una nuova dirigenza, hanno fatto delle valutazioni diverse e hanno valutato di poterne fare a meno ed il giocatore è stato dato alla Vibonese...".

Ultima curiosità: tuo fratello Luca cosa fa ora? "Luca? Fa il commentatore a LA7 per le partite della Sampdoria mi sembra e poi lavora in qualche altra trasmissione a Genova"... E che modulo userà Davide? Qualcuno propone il 3-5-2: "Io una mia idea sul modulo me la sono fatta già da qualche anno e seguirò quell'idea lì, ovvio che dovrò avere delle risposte positive anche da parte della squadra, ma farò di tutto per far si che accettino ciò che io gli proporrò perchè sono convinto che il mio modo di far giocare una squadra sia un buon modo, un modo molto redditizio, per cui insisterò su quello fatto anche dalla Beretti l'anno scorso e cercheremo di utilizzare un pò tutti gli elementi sopratutto in fase offensiva" quindi mi sembra di capire che si tornerà al 4-2-3-1? Boh... Alla fine il modulo non conta più di tanto, sopratutto quando si ha una squadra come l'Hellas attuale dove, qualsiasi modulo si proponga, la grinta non si vede mai... Alla fine Davide conferma che "non cercheremo altri giocatori fra i disoccupati, andremo avanti con gli elementi che abbiamo attualmente, anche perchè un giocatore che non gioca da un anno ci vogliono almeno 2 mesi a rimetterlo in sesto, perciò noi faremo di tutto per far si che questa squadra con qualche innesto di qualche giovane riesca a farci guadagnare la salvezza".

- GIOCHERA' CHI MI DARA' SENSAZIONI POSITIVE
Davide: "Sono tornato perchè mi sento debitore nei confronti del conte e credo nella salvezza"
FONTE: Il Verona


Notizie su Hellas - Foggia dall'Osservatorio e le dimissioni di GALLI:
- Osservatorio, Napoli-Roma vietata ai tifosi ospiti
Niente settore ospiti a disposizione della tifoseria organizzata per la partita Napoli-Roma, in programma per domenica 9 marzo: lo ha deciso l'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive (analoga misura per Sassuolo-Cavese), riunitosi oggi, stabilendo che i tagliandi potranno essere acquistati singolarmente solo per i residenti nella regione Campania e non saranno cedibili. Per le gare Torino-Atalanta, Lazio-Livorno, Genoa-Juventus, Verona Hellas-Foggia, Ascoli-Pisa, poi, sarà possibile acquistare un solo tagliando per ciascuno spettatore al posto di quattro.
- UFFICIALE: Giovanni Galli lascia il Verona
Già conclusa l'avventura di Giovanni Galli al Verona: l'ex portiere del Milan ha infatti rassegnato quest'oggi le sue dimissioni dall'incarico di ds. Lo ha reso noto la società scaligera con una nota ufficiale.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


- Arbitri Mazzola 'Sorteggio totale, l’unica medicina'
L’ex bandiera dell’Inter, Sandro Mazzola è intervenuto ai microfoni di “Radio Goal”, sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli, rilasciando alcune dichiarazioni: “Domenica sera è in programma Napoli-Inter, partita dal grande fascino. Il pareggio nerazzurro di ieri contro la Roma potrebbe favorire il Napoli perché la squadra di Mancini, forte del distacco dai giallorossi, si sentirebbe appagata e potrebbe pensare già alla sfida dell’11 marzo contro il Liverpool in Champions League. Anzi già contro la Roma il tecnico nerazzurro ha attuato il turnover in vista della sfida europea. In ogni caso a mio avviso l’Inter deve avere timore del Napoli, anche perché il San Paolo è un valore aggiunto. I tifosi partenopei sono fantastici e riescono a dare in ogni gara casalinga quella spinta in più che spesso risulta decisiva ai fini della prestazione in campo. Chi dovrebbe arbitrare questa supersfida? Sono per il sorteggio totale. Se si crea un gruppo di arbitri giudicati idonei alla serie A, allora non si porrebbe il problema della designazione. Auspicherei, insomma, che si tornasse al sorteggio totale, non quello pilotato. Se ti capita quello più scarso della “griglia”, pazienza, perché tanto la prossima volta toccherà ad un altro.
L’unica edizione del campionato in cui è stata attuata questa soluzione è stata vinta dal Verona? Forse non è un caso

FONTE: CalcioMercato.com

HELLAS VERONA NEWS: Tutto sull'esonero di Maurizio SARRI, le dimissioni di Giovanni GALLI accettate dal conte e Osvaldo BAGNOLI

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
Tutto sull'Esonero di Maurizio SARRI, i retroscena del ritorno di Davide PELLEGRINI, le dimissioni di Giovanni GALLI accettate da Piero ARVEDI che parla e straparla per poi ritrattare, Osvaldo BAGNOLI ricorda i bei tempi, un articolo che da notizie sui derivati Unicredit di Brescia, Verona e altre squadre
Sempre pèso... Avremmo finalmente toccato il fondo?
- ARVEDI: HANNO CERCATO DI COMPRARE IL VERONA PAGANDOMI CON 5 MILIONI DI EURO FALSI
Clamorose dichiarazioni del presidente dell'Hellas Verona Piero Arvedi questa mattina nella sede di Corte Pancaldo. Arvedi ha spiegato la decisione di esonerare Sarri e richiamare Pellegrini.

Ha detto di aver accettato le dimissioni di Giovanni Galli e poi ha svelato un clamoroso retroscena sulla vendita del Verona. "Mi hanno portato una caparra di 5 milioni di euro falsi". Nel pomeriggio lo stesso Arvedi ha smentito se stesso: "Mi sono inventato tutto"

GUARDA LA CONFERENZA STAMPA DI ARVEDI

GUARDA L'INTERVISTA INTEGRALE DI ALBERTO FABBRI A PELLEGRINI

GAURDA LA CONFERENZA STAMPA DEL DIRETTORE AMMINISTRATIVO CIPOLLINI

leggi l'addio di Galli

leggi Caverzan vice Pellegrini

- VERONA, RAFAEL SALTA LA PARTITELLA
Qualche problema per Rafael. Il portiere brasiliano dopo aver effettuato il riscaldamento con il resto della squadra ha saltato la partitella a campo ridotto per un problema al pollice della mano sinistra, poi abbondamente fasciata. Greco e Mancinelli proseguono la fase di recupero dai rispettivi infortuni e oggi hanno lavorato in alcuni momenti con il resto del gruppo. Lavoro a parte per Altinier, in tribuna a Terni per un problema muscolare. Terapie per Corrent, Hurme, Comazzi e Bozzola.

- VERONA, PELLEGRINI DIRIGE IL PRIMO ALLENAMENTO
Davide Pellegrini sta dirigendo all'antistadio il suo primo allenamento da quando è tornato allenatore del Verona. Presenti una cinquantina di tifosi. Comazzi a riposo. Lavoro differenziato per Greco, Altinier, Mancinelli e Bozzola. Rafael dopo il riscaldamento è tornato negli spogliatoi per un problema alla mano. Il resto del gruppo a disposizione del tecnico Pellegrini e del suo vice, Diego Caverzan.

PELLEGRINI: "HO UN DEBITO VERSO ARVEDI, POSSIAMO SALVARCI"

UFFICIALE: CAVERZAN VICE DI PELLEGRINI

ARVEDI ACCETTA DIMISSIONI GALLI: "PELLEGRINI L'HO RICHIAMATO IO"

GALLI VA VIA, CIPOLLINI RESTA

FONTE: TGGialloblu.it

- Il ritorno di Pellegrini: "Le possibilità ci sono"
"Vorrei che venissero dimostrati veramente l'attaccamento a questa società e a questi colori"

- Arvedi: "Faccio i miei auguri a Pellegrini"
"I giocatori mi hanno assicurato che ce la metteranno tutta da qui alla fine del campionato"

FONTE: HellasVerona.it

- Caos Verona: via Sarri, torna Pellegrini
Il tecnico paga i pessimi risultati. Se ne va il d.g.
Galli. Il sindaco e la fusione col Chievo «Va bene se resta il nome Hellas».

Continua la crisi dei gialloblù: ultimo posto nel girone A di C1 e quarto tecnico!
Un ciclone. L´ennesimo in casa Hellas. Da ieri sera, Maurizio Sarri non è più il tecnico dei rossoblù. E al suo posto l´amministratore unico Arvedi ha richiamato l´allenatore della Berretti, Davide Pellegrini. In pratica il quarto tecnico di questo campionato. La notizia era nell´ aria anche se ieri, alla ripresa dopo la disastrosa partita di Terni, Sarri era regolarmente al campo d´allenamento. Nel frattempo però Piero Arvedi, aveva già parlato con Pellegrini e con Galli, il direttore generale che aveva stipulato con Sarri un contratto a lunghissima scadenza, fino al 2010. A Sarri sono state chieste le dimissioni (non date) e poi comunicato l´esonero. Pellegrini sarà presentato questa mattina alle 10.30 nella sede di Corte Pancaldo. La mossa di Arvedi ha spiazzato Galli. Il quale ha fatto di tutto per far desistere il proprietario dalla sua intenzione di esonerare Sarri. Inutilmente. Inevitabile a quel punto che anche Galli rimettesse il suo mandato su cui Arvedi si è riservato di decidere.
CIFRE IMPIETOSE - Sarri è stato condannato dai pessimi risultati: un punto in sei gare (frutto del solo pareggio in trasferta con la Pro Sesto al debutto) non gli hanno permesso di continuare. Pellegrini nelle dodici gare in cui si è seduto sulla panchina del Verona aveva invece raccolto 12 punti, non moltissimi, ma comunque un bottino che si pioteva considerare onorevole. Due ne aveva messi insieme Colomba, il primo ad essere esonerato, dopo sette gare di campionato.
IL SINDACO E LA FUSIONE - Intanto continuano a girare in città le voci di una possibile fusione col Chievo. Sull´argomento è intervenuto anche il sindaco di Verona Flavio Tosi, che dovrebbe essere il motore di questa unione. «Prima di tutto — ha detto Tosi che ha sempre dichiarato l´ammirazione per il Chievo e il tifo per il Verona «mi pare che il problema sia quello del nome che dovrebbe essere quello della società più blasonata. Ma sarebbe necessario un tavolo, una concertazione. Bisognerebbe sentire i tifosi di entrambe le squadre, vedere se loro sono d´accordo... Resta il dato più importante. Il Chievo è una squadra gestita benissimo, il Verona è l´esatto contrario. Abbiamo invitato più volte Arvedi a investire nel Verona oppure di stabilire un prezzo equo per permettere a nuovi imprenditori di acquistare la società. Ma nulla è successo su questo fronte». Ma, da tifoso, Tosi come vedrebbe questa unione? «Beh, insomma... — conclude sorridendo il sindaco — se dopo la fusione restasse il nome Hellas Verona sarei anche contento...».

FONTE: Gazzetta dello Sport

- Verona: Rivoluzione Hellas, via Sarri
Nessuna società è brava a complicarsi la vita come l´Hellas. Altro che salvezza, continuità, progetti... Si cambia ancora, un altro terremoto in casa gialloblù. Il Conte Piero Arvedi d´Emili, presidente del club di Corte Pancaldo, ha deciso di esonerare anche Maurizio Sarri e di richiamare in panchina Davide Pellegrini, il tecnico che era stato allontanato dal direttore generale Giovanni Galli durante le vacanze di Natale.

- LA PARABOLA DI «MISTER 33». UN PUNTO IN SEI PARTITE E CINQUE BATOSTE CONSECUTIVE: L’EX TECNICO DELL’AREZZO CERCAVA IL RILANCIO MA SE NE VA DA SCONFITTO
Due mesi difficili in riva all’Adige

- LA MOSSA A SORPRESA. IL CONTE PRENDE TUTTI IN CONTROPIEDE E CAMBIA PER LA QUARTA VOLTA LA GUIDA TECNICA DELLA SQUADRA
Rivoluzione Hellas, via Sarri
Esonerato il tecnico toscano Torna in panchina Pellegrini Anche Galli dà le dimissioni, Arvedi si riserva di accettarle

FONTE: L'Arena di Verona on-line


Osvaldo a Radio Kiss Kiss:
- Bagnoli: “Onorato di aver avuto la fortuna di vivere all’epoca di Maradona”
La sudditanza psicologica? Anche ai miei tempi c’era, ma forse si chiamava in maniera diversa. Ricordo ancora quello Juve-Verona di Coppa Campioni a porte chiuse: c’era uno strano clima ed un condizionamento da parte degli arbitri che avvertirono tutti. Ora il calcio lo seguo soltanto in tv e l’unica cosa che posso dire è che fare l’arbitro ai giorni nostri non è facile.

FONTE: NapoliSoccer.net


L'Hellas e Unicredit, qualcuno sa tradurre per i poveri mortali questo articolo per me troppo tecnico economico? Grazie...
- Tre derivati con Unicredit per il Brescia Calcio
Dopo il Verona (Liberomercato del 7 novembre scorso) anche il Brescia Calcio ha utilizzato i derivati. Nel bilancio al 30 giugno 2007 depositato in Camera di Commercio della società guidata dall’amministratore unico Luigi Corioni, militante nel campionato di serie B, vi sono tre contratti. Nel documento non si accenna alla banca con cui sono state svolte le operazioni, inserite alla voce “conti d’ordine”. Liberomercato ha contattato Attilia Ferrari, procuratore speciale delle “rondinelle”: il dirigente ha spiegato che l’istituto in questione «è Unicredit Banca».

FONTE: ToroNews.net

HELLAS VERONA NEWS: Esonerato Maurizio SARRI, al suo posto Davide PELLEGRINI, intervista a Giovanni GALLI (fusione, 'progetto verona'), SARTOR a Terni

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
Alle 19:40 di ieri è stato esonerato Maurizio SARRI, al suo posto Davide PELLEGRINI servirà a qualcosa? Sono scettico ma perso per perso...L'altro ieri intervista a Giovanni GALLI che parlava di fusione col Chievo e spiegava la sua idea di 'PROGETTO VERONA'), Luigi SARTOR se ne va dal Mons e raggiunge la Ternana dove, come prima cosa, molla una bella stoccata all'Hellas
L'esonero di Maurizio SARRI: è andata così...
ORE 14.00: si diffonde la notizia che Sarri potrebbe essere esonerato. L'allenatore non si presenta in sala stampa
ORE 14.30: anche Galli diserta il Bentegodi. Sarri dirige comunque l'allenamento.
ORE 16.00: si viene a conoscenza di un incontro all'ora di pranzo tra Davide Pellegrini ed Arvedi. Arvedi avrebbe comunicato al tecnico della Berretti le sue decisioni.
ORE 17.00: si apprende che Arvedi avrebbe chiesto a Sarri di dare le dimissioni. Il tecnico avrebbe espresso l'intenzione di restare.
ORE 18.00: il cellulare di Galli resta staccato. Pare sia in riunione a casa di Arvedi a Cavalcaselle per tentare di convincere il presidente a desistere.
ORE 18.30: la notizia è sempre più insistente. Arvedi stanco della situazione avrebbe deciso di cambiare tecnico. A qualche amico il vecchio proprietario confida che domani mattina alle 11.30 si terrà la conferenza stampa.
ORE 19.30: indiscrezione al nostro sito da parte di una fonte interna al Verona: non sono escluse le dimissioni anche di Galli e persino di Cipollini. Arvedi avrebbe "bocciato" tutta la loro opera di "ricostruzione".
ORE 19.55: Davide Pellegrini a Tggialloblù.it: "Al momento nessuno mi ha comunicato nulla. Ho parlato questa mattina con Galli e con il Presidente Arvedi".
ORE 20.00: il telefono di Galli suona ma il direttore generale ancora non risponde.
ORE 20.01: Ufficiale torna Pellegrini.
ORE 20.02: Comunicato Ufficiale del Verona: L'Hellas Verona Football Club comunica che in data odierna è stato interrotto il rapporto di collaborazione con l'allenatore della Prima Squadra, sig. Maurizio Sarri. Si rende noto inoltre che il Direttore Generale Giovanni Galli ha rimesso il proprio mandato nella disponibilità dell'Amministratore Unico Pietro Arvedi, il quale si riserva una decisione in merito. La conduzione tecnica della Prima Squadra viene riaffidata al sig. Davide Pellegrini. Presentazione domani mattina alle 10.30 nella sede di Corte Pancaldo.

FONTE: TGGialloblu.it

Non lo sò... Non si può considerare Davide un allenatore a lungo termine, forse (e dico forse perchè credo che questo esonero contribuisca ad incasinare acque già fin troppo turbolente) potrà andar bene per salvarsi ma poi? Spero che Maurizio SARRI sia solo stato messo in attesa (del resto mantiene 3 anni di contratto e verrà pagato pur non lavorando così come Franco COLOMBA giusto? Certo che, con tutti i soldi che girano all'Hellas, ci mancava solo questa...)


Proprio l'altro ieri Giovanni GALLI rilasciava l'intervista, a questo punto obsoleta perchè credo che l'ex portiere del Milan seguirà a breve Maurizio SARRI, che vi propongo comunque di seguito:

Ai microfoni di Fuorigioco, De Pietro chiede a Giovanni GALLI di campo di fusione ma anche di questo famoso (ma sarebbe forse meglio dire ormai famigerato) "PROGETTO VERONA"; intanto l'87% degli ascoltatori è contrario ad ogni forma di aquisizione, fusione, accorpamento o qualsiasi altro tipo "incesto sportivo" con i mussi.

Prima domanda si è parlato in questi giorni di fusione tra Hellas e Chievo qual'è la posizione del Verona F.C. in merito? "In merito a cosa?... A una fusione?..." l'ex portiere del Milan sembra sorpreso "Su?... Con?..." No no è proprio fulminato "Con il Chievo?" No Giovanni Noooo stavamo parlando di fondere la cacca e la nocciola per creare un nuovo tipo di Nutella!!! Parte male GALLI... O perlomeno, se stà cercando di fare dell'umorismo, è assolutamente fuori tempo e fuori luogo... Possibile che sia stato sordo alle chiacchiere che vanno avanti da almeno 3 settimane? Dove ha vissuto ultimamente? Mah... "A me non risulta assolutamente, questo è un fulmine a ciel sereno in questo momento..." quindi confermi? "Nel senso che io rispetto il Chievo però credo che l'Hellas abbia una storia ed una sua vita indipendente da quello che riguarda la squadra della diga quindi smentisco" Ah... Ecco...

Parliamo allora del "PROGETTO VERONA" per cercare di capire in cosa consisterebbe questa cosa, ovviamente in caso di salvezza? "Vorrei essere chiaro per togliere 'ombre' ad alcune situazioni: io sono a Verona perchè una persona mi ha contattato per una riunione a casa di ARVEDI con altre persone" Mmmhhh il mistero s'infittisce! Come sarebbe interessante mettere nomi e cognomi a 'ste persone... Ovviamente non si può! Sia mai... "Dopodichè queste persone non le ho più sentite e invece il conte ha continuato a contattarmi, mi ha chiamato una seconda e una terza volta a Verona per portarmi nell'Hellas a fare ciò che stò facendo in questo momento; io ho accettato volentieri perchè era e rimane un'avventura affascinante" scusa Giovanni ma sarebbe più indicato parlare di sventura al momento... "e rimarrò fino a quando il conte mi vorrà alla guida di questa società, basta!... Il resto sono solo supposizioni, ombre, che vorrei sgombrare dalla testa di tutti dal campo e quant'altro..." bene Gio, forse rivelando nomi e cognomi sgombravi meglio ma... Tant'è: "Il primo obiettivo era raggiungere la salvezza, da questo il conte mi ha sottoposto addirittura un accordo di 3 anni per riportare il Verona in alto" soltanto ARVEDI? Chiede De Pietro; evidentemente la verità sembra non stare tutta quà "Soltanto ARVEDI!" conferma GALLI e poi aggiunge "Questa è l'unica verità che io so!". Ma il conte è in grado di arrivare alla realizzazione di questo progetto da solo? "Per quanto riguarda il campionato attuale che, ne sono convinto, disputeremo anche nella prossima stagione, ARVEDI mi ha sempre detto e confermato di voler riportare il VERONA in Serie B dopodichè io non posso andare oltre con l'immaginazione ecco" pensa noi Giovanni, che l'immaginazione ormai ce la siamo giocata! "questa è l'unica e seria verità".

Davide da casa dice di non capire come si stia continuando a parlare di progetti: qui ormai dovete fare una cosa sola: VERGOGNARVI... Tutti quanti, dallo staff, ai dirigenti, ai giocatori... Poi a Gennaio lei doveva portare una punta e non c'è riuscito, il nuovo allenatore doveva dare una svolta e così non è stato, dei giocatori meglio non parlare quindi dovete avere solo 'le palle' di dimettervi, lei, l'allenatore, i giocatori e far giocare la primavera di Davide PELLEGRINI; siamo stufi della gente che viene a VERONA solo per mangiare... Saluti. Beh... Non si può certo affermare che Davide le mandi a dire... "In questo momento noi dobbiamo solo stare zitti ed accettare la rabbia dei tifosi perchè ce la meritiamo tutta, però non posso accettare che si dica che veniamo a Verona per mangiare, io mangiavo lo stesso e stavo bene anche dove stavo... Ho accettato questo incarico con grande entusiasmo e passione, se non sono arrivati i giocatori che ci si aspettava me ne assumo la responsabilità e accetto le critiche ma abbiamo ancora del tempo per far cambiare rotta a questa squadra ma vorrei anche far presente che io e SARRI abbiamo trovato un VERONA al penultimo posto e abbiamo parlato 'solo' di salvezza; il resto si vedrà... Abbiamo peggiorato le cose, è vero, ma siamo convinti di poter raggiungere l'obiettivo tutti insieme... In questo momento è giusto che la gente sia arrabbiata e che ci offenda perchè ce lo meritiamo". Beh... A mio avviso offendere non è giusto per principio ma che accettiate le critiche è il minimo.

Claudio fa presente che non abbiamo bisogno di "uomini marketing", non ci sono progetti da sposare, c'è solo da fare il bene del Verona, si è preso un allenatore sconosciuto con contratto di 3 anni assolutamente ingiustificato e che dichiara che ha 33 schemi da calcio d'angolo quando stiamo sprofondando, ma che ragionamenti sono? - GALLI non sente e la considerazione dell'ascoltatore, pur riassunta da De Pietro al diggì dell'Hellas, si perde... Peccato, andiamo con Roberto - All'inizio ero entusiasta dell'arrivo di GALLI ma fino a questo momento mi ha deluso e ritengo non abbia fatto abbastanza per portare a Verona quel qualcosa in più che mi aspettavo... Ora stiamo andando in C2! Ci rendiamo conto? L'ultima volta è successo 80 anni fa! Ma è mai possibile? Una città come la nostra? E poi ARVEDI... Dov'è finito? Perchè non parla? Diceva di aver venduto ad una importante società e poi? La proprietà è assente! - interessante la domanda di Claudio, avrei voluto farla anche io all'inizio, quando Giovanni parlava di non meglio precisate persone... Però lo sapevo che non avrei ottenuto risposta... E infatti il conduttore glissa in qualche modo sull'ultima domanda del tifoso e 'salva' anche il diesse gialloblù che passa al resto: "So che i tifosi mi volevano bene, avevano per me fiducia e stima e mi dispiace molto se ora non è più così; stò cercando di fare il mio lavoro al meglio... Spero che tutta questa rabbia che si stà accumulando, si trasformi in un pomeriggio di soddisfazione per tutti, io ci credo ciecamente, poi magari a Giugno verranno prese delle decisioni societarie su chi comanda ecc... Però so come si sentono i tifosi e la cosa mi fa star male..." ok ma... Perchè il conte non parla più (che forse è meglio)? GALLI non risponde, il conduttore non puntualizza, andiamo avanti...

Un altro Roberto: sappiamo tutti che il Verona, per salvarsi, doveva investire soldi in qualche giocatore, soldi che non ci sono, come si è sperato di salvarsi in queste condizioni? Come si poteva farla franca? E poi: l'anno prossimo giocheremo in C2! Siamo realisti! Chi rimarrà? "Mah... Chi ci sarà... Spetterà alla proprietà decidere, Per quanto mi riguarda spero di rimanere e centrare l'obiettivo salvezza il 4 Maggio" Qui Giovanni viene corretto scherzosamente da De Pietro che suggerisce le date del 18 e 25 ma dimostra, una volta di più, di non avere le idee proprio chiare... "Ecco si mi auguro che il 25 si possa essere tutti felici e contenti per aver raggiunto l'obiettivo salvezza, noi ce la metteremo tutta, questa è l'unica garanzia che posso dare. Per ciò che riguarda gli investimenti, posso dire che abbiamo preso dei giocatori che non stanno rendendo per quello che è il loro valore e di questo sono responsabile perchè li ho scelti io ma l'obiettivo è quello del 4 e poi del 25 Maggio, dopodichè sarò a disposizione". Si ma a disposizione di chi? E per cosa? Anche qui la frase cade nel vuoto...

E' il turno di Stefano (centro coordinamento amici del Chievo): sono vicino agli ambienti societari e vedo che le "ciacole" sulla fusione vengono fuori solo quando il Verona va male... Se volete vi diamo la nostra futura categoria e per il nome non c'epprobblema, vi chiamerete HELLAS - scherza e provoca il ceolista - ieri ho parlato col presidente e si è messo a ridere, 'ste notizie sono false non hanno fondamento, lo volete capire? - speriamo caro cuginastro! Speriamo... Nel frattempo facci tenere le antennine alte che qui, ultimamente, non ce ne va bene una e l'altro giorno parlavano di una certa 'simulazione'... Come mai? Solo un paio di butèi che hanno architettato un fantastico scherzone? Mmmmhh poco probabile. Ora tocca a Federico: Vi rendete conto tutti di dove state portando il Verona? State raggiungendo il punto più basso della sua storia, fatevi un bell'esame di coscienza e cambiate registro già dalla partita col Foggia perchè è davvero incredibile ciò che stà succedendo! In effetti, aggiunge il conduttore, la situazione era già difficile al vostro arrivo no GALLI? "Si ma se in 6 partite ne pareggi una e ne perdi 5 è chiaro che hai pochi alibi e nemmeno scuse da scaricare su arbitri o su altri" e ci mancherebbe pure caro Giovanni ma allora perchè quel dossier spedito in lega dopo la partita con la Cavese? Boh... "I responsabili siamo noi, Domenica ho parlato in maniera DECISA con la squadra poi sono uscito e loro sono rimasti in spogliatoio per un'altra ora e più e penso che lì siano state messe le basi per qualcosa che noi vogliamo raggiungere tutti insieme, io ne sono convinto e non voglio aggiungere altro".

La chiacchierata con GALLI si chiude qui con altre 100 domande che vorremmo aver fatto e con la solida convinzione che anche le 4/5 che siamo riusciti a fare non siano servite a molto... Chiaro che non si possa dire tutto ma un po' di chiarezza in più ogni tanto, ne sono certo, contribuirebbe a rasserenare le acque.


Ma se ne va anche Giovanni GALLI? Intanto ha rassegnato le dimissioni:
- E' finita l'avventura di Maurizio Sarri all'Hellas Verona
Un comunicato ufficiale sul sito della società scaligera annuncia che il rapporto fra Maurizio Sarri e l'Hellas Verona si è concluso. La squadra si trova all'ultimo posto in Serie C1, è fortemente contestata dai tifosi e viene da addirittura sei sconfitte consecutive. L'ultima delle quali, il 2-0 rimediato a Terni, è stato fatale a Sarri. Dimissioni anche per Galli.
Il Verona è sull'orlo della C2 ed il caos tecnico-societario sembra davvero non avere fine. Il consiglio direttivo ha infatti deciso di esonerare il tecnico toscano Maurizio Sarri, dopo la serie desolante di risultati che la squadra ha inanellato. Sei sconfitte nelle ultime sei gare, due punti nelle ultime nove: la blasonata squadra veronese è all'ultimo posto della classifica e rischia seriamente una umiliante ed indegna retrocessione. La contestazione dei tifosi è partita già da qualche domenica, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata la sconfitta di Terni per 2-0: lì tutti hanno capito che l'avventura di Sarri sarebbe finita. Soltanto il tempo di aspettare qualche giorno ed ecco la notizia.
Con lui, comunica il sito ufficiale dell'Hellas, ha rassegnato le dimissioni anche il d.g. Giovanni Galli, anch'esso arrivato in corso d'opera per risollevare le sorti della formazione gialloblù. In panchina torna Davide Pellegrini, che era stato esonerato dalla società in favore del tecnico di Vaggio. Continuano, quindi, le esperienze negative per l'allenatore che nella nostra Toscana è stato sulla panchina di Sansovino, Sangiovannese ed Arezzo: dopo l'esonero aretino e le dimissioni di Avellino, ecco anche l'allontanamento veronese.

FONTE: CalcioToscano.it

- UNA "PELLEGRINATA"
Il Conte Arvedi giustamente esonera Sarri però richiama Pellegrini: ma per cercare la salvezza o lanciare già i giovani? Pure il dg Galli rimette il mandato al patron che prende tempo: e ora chissà che fine farà il tanto sbandierato progetto

FONTE: IlVerona.it

- UFFICIALE: Hellas Verona, Pellegrini è il nuovo tecnico
L'Hellas Verona esonera il tecnico Maurizio Sarri, richiamando in panchina Davide Pellegrini (domani mattina sarà presentato alla stampa). La società veneta comunica inoltre che il dg Giovanni Galli "ha rimesso il proprio mandato nella disponibilità dell’Amministratore Unico Pietro Arvedi, il quale si riserva una decisione in merito".

FONTE: TuttoMercato.web

- IL RITORNO DI PELLEGRINI: CON LUI 12 PUNTI IN 12 PARTITE
83 giorni in panchina, 12 punti in 12 partite, 2 vittorie, 6 pareggi, 4 sconfitte, 5 gol fatti, 10 subiti. Questo in cifre il bilancio di Davide Pellegrini nella sua prima volta da allenatore del Verona.

FONTE: TGGialloblu.it

- Hellas Verona, esonerato Sarri
Sarri paga una serie di cinque sconfitte consecutive, che hanno tenuto l’Hellas in ultima posizione nonostante la lunga serie di acquisti al calciomercato di gennaio. In sei partite il tecnico toscano ha conquistato solo un punto, quello incamerato nella partita del debutto giocata con la Pro Sesto. Si tratta di capire adesso cosa ha intenzione di fare Giovanni Galli. Il direttore generale dell’Hellas aveva infatti portato a Verona il tecnico che oggi è stato rudemente disarcionato dal presidente Arvedi. Il quale, con questa improvvisa decisione, sembra aver bocciato l'intero progetto di ricostruzione messo in atto dall'ex portiere della nazionale azzurra.

FONTE: CalcioPress.net

- ALTINIER: «NOI NON MOLLIAMO»
Si contavano sul palmo di una mano i tifosi presenti sugli spalti allfantistadio per quello che e stato l'ultimo allenamento della compagine di Maurizio Sarri. Nella mattinata di ieri i gialloblu hanno visionato attentamente alcuni filmati relativi all'ultimo match, per poi scendere in campo ed affrontare esercizi di perfezionamento tattico. Il pomeriggio e stato invece contraddistinto da lavoro in palestra, schemi sul possesso palla e partitella a campo ridotto. Allenamento ancora differenziato per Leandro Greco, mentre hanno svolto terapie Mancinelli, Hurme, Altinier e Comazzi. Il prossimo appuntamento e fissato per oggi, sempre con una doppia seduta a Verona. INTANTO IERI SERA sono arrivate le prime dichiarazione dei giocatori dopo l'esonero di Sarri. Tra tutti spicca Altinier: "Personalmente sono dispiaciutissimo per Sarri, perche secondo me stava facendo un buon lavoro. Ma il nostro dovere e salvarci, con chiunque in panchina. Ora lo faremo con Pellegrini perche dobbiamo onorare la maglia gloriosa che abbiamo la fortuna di indossare. Non avevamo mollato finora e non abbiamo certo intenzione di farlo adesso".

FONTE: IlVerona.it

- Sartor: Terzino ex Inter e Roma riparte dalla Ternana
Il difensore Luigi Sartor (33 anni ex Inter, Parma e Roma) ha firmato un contratto fino al termine della stagione con la Ternana (Serie C1 girone A).

FONTE: Yahoo.com

Gigi Sartor? Un simpaticone proprio (anche se non dice altro che la verità purtroppo):
- Sartor: "Non cerco il riscatto, ho voglia di giocare"
Luigi Sartor (nella foto nella sala stampa del Liberati) è stato impegnato oggi pomeriggio nel primo allenamento con la squadra rossoverde, per il difensore di Treviso c'è stato anche il tempo per la prima partitella sotto la Curva San Martino, poi la confernza stampa di presentazione. "Non sono in cerca in particolare di riscatto - ha attaccato Sartor - ho solo tanta voglia di giocare al calcio e la Ternana mi ha concesso questa possibilità. Non mi alleno con una squadra professionistica da inizio stagione ed chiaro che la condizione fisica è quella che è, ma questo lo staff tecnico lo sa molto bene. Però nel giro di una paio di settimane potrò sicuramente recuperare un pò di condizione". La sosta del campionato sembra quindi arrivare al momento giusto. Poi a chi gli chiedeva come è nato il contatto con la Ternana, Sartor ha risposto così: "si è trattato di un fatto casuale, mi ha chiamato l'allenatore, abbiamo parlato e ci siamo capiti subito. Poi sono venuto al Liberati a vedere la partita con il Verona ed ho deciso di fermarmi. La città mi piace, mi sono trovato subito bene, credo che le possibilità che resti fino a fine stagione ci siano tutte e che si possa far bene. Ho visto all'opera i miei nuovi compagni contro un avversario in grande difficoltà, hanno fatto bene, ma non dimentichiamoci il valore dei giocatori del Verona".

FONTE: SportTerni.it

HELLAS VERONA NEWS: Maurizio SARRI è saltato, Flavio Tosi sì alla fusione, parlano di RAFAEL e STAMILLA, toccante intervista a Cesare PRANDELLI

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
Maurizio SARRI potrebbe aver lasciato la panchina a Davide PELLEGRINI la notizia non è confermata ma il tecnico toscano è in riunione con Giovanni GALLI e Renato CIPOLLINI, Flavio Tosi dice sì alla fusione ma la nuova squadra dovrà chiamarsi HELLAS VERONA, intervista a RAFAEL e STAMILLA, le toccanti parole di Cesare PRANDELLI
ORE 19:35 La sento in diretta e ve la giro come esce dalla radio: Maurizio SARRI, anche se oggi si è presentato regolarmente all'allenamento, sembra abbia lasciato la panca a Davide PELLEGRINI (la notizia non è confermata da fonti ufficiali perchè GALLI, CIPOLLINI & Co. sono introvabili ma era nell'aria oggi)... Non so voi ma io penso che si cada dalla padella nella brace...

ORE 19:46 E' ufficiale:
Comunicato Ufficiale Hellas Verona Football Club
Interrotto il rapporto di collaborazione con l'allenatore Maurizio Sarri
VERONA - Hellas Verona Football Club comunica che in data odierna è stato interrotto il rapporto di collaborazione con l’allenatore della Prima Squadra, Sig. Maurizio Sarri. La società ringrazia Sarri e l’intero staff tecnico per la dedizione e la professionalità sempre profusa in questi mesi di lavoro, pur in mancanza dei risultati sportivi da tutti auspicati. Si rende noto inoltre che il Direttore Generale Giovanni Galli ha rimesso il proprio mandato nella disponibilità dell’Amministratore Unico Pietro Arvedi, il quale si riserva una decisione in merito. La conduzione tecnica della Prima Squadra viene riaffidata al Sig. Davide Pellegrini, che giovedì 28 febbraio alle ore 10:30, presso la sede sociale di Corte Pancaldo, incontrerà gli organi d’informazione in conferenza stampa.

FONTE: HellasVerona.it

Capitan Roberto TRICELLA dice la sua sull'attuale triste momento dell'HELLAS (è stato sentito anche dal TGB Webpoint, qui l'intervista dal vivo):
- E non si ritirano
Lo sconforto regna sovrano tra i tifosi gialloblù. E non potrebbe essere diversamente visti i "risultati" che la squadra di Sarri ha incamerato in sei partite.
DOPO IL PARI ottenuto all´esordio del terzo tecnico stagionale sul campo della Pro Sesto, sono arrivati ben 5 ko di fila contro formazioni abbordabili e soprattutto dirette concorrenti dei gialloblù. A soffrire non sono solo i tifosi, anche se Sarri ha dichiarato che al termine della gara qualche giocatore ha pianto, ma anche quei gialloblù che hanno onorato la gloriosa maglia del Verona come Roberto Tricella. «Non conosco le problematiche che attanagliano la squadra. È però un momento drammatico - sottolinea l´ex capitano gialloblù -. Pensavo e speravo che nel ritorno si verificasse un´inversione di tendenza, invece tutto ciò non si è verificato. I risultati parlano chiaro e le chance, avanti di questo passo, sono sempre meno». Come tutti, anche Tricella spera ancora di evitare la retrocessione. «Se è finita? La speranza è l´ultima a morire, anche se i tempi sono sempre più stretti. I margini sono ormai risicati. L´augurio e la speranza è che si verifichino una serie di vittorie, anche se in questo momento lo scoramento rischia di prendere il sopravvento».
INTANTO IL presidente Arvedi non rilascia dichiarazioni. Per la società parla però Galli. «Sono convinto che alla fine riusciremo a centrare il nostro obiettivo e fino a quando ci sarà un barlume di speranza, io non mollo - rimarca - Sento la massima fiducia da parte di Arvedi, oggi il sottoscritto, l´allenatore, i giocatori, vecchi e nuovi, nessuno escluso, sono i colpevoli di questa situazione». Questa volta però «niente ritiro - fa presente il diggi - perchè intristisce e basta. È giusto stare in mezzo alla gente, anche se ci saranno delle contestazioni forse più dure del passato. Un cosa poi ci tengo a precisare, non voglio più essere accostato a persone che hanno lavorato in passato a Verona, io con queste non ho nulla a che spartire». Da grande portiere qual è stato, Galli commenta il delicato momento di Rafael. «Può capitare in una stagione di attraversare un momento così, dove la porta pare di 15 metri. Anche lui è stato contagiato da quel famoso virus che ha colpito tutta la squadra».

FONTE: IlVerona.it

Rafael de Andrade e Alessio Stamilla: Nuova intervista solite ciacole...
- Rafael: "Più lavoro ed attenzione"
"Cerchiamo di ritrovare la giusta serenità per risollevarci da una situazione difficile"

- Stamilla: "Gruppo compatto verso la salvezza"
"Dal primo giorno ho visto che in questo collettivo si lavora tutti allo stesso modo"

- Ripresi gli allenamenti dopo la gara con la Ternana
Presso l'antistadio i gialloblù hanno affrontato una doppia seduta, con lavoro in palestra e perfezionamento tecnico-tattico

FONTE: HellasVerona.it


L'è giusto inutile: col sindaco non vò d'àcordo ah ah (Flavio concertasiòn de che? Ma èla politica o balòn?):
- ESCLUSIVO. TOSI: SI' ALLA FUSIONE MA SOLO SE LA NUOVA SOCIETA' SI CHIAMASSE HELLAS VERONA
Intervistato da Gianluca Vighini, sullo scottante argomento di queste settimane, il sindaco di Verona Tosi ha parlato chiaro: "Abbiamo una società gestita benissima e una che è l'esatto contrario. Come tifoso potrei essere contento di questa fusione solo se il nuovo soggetto si chiamasse Hellas Verona. Ma servirebbe una concertazione con i tifosi di entrambe le squadre".
(guarda l'intervista integrale a Tosi)

FONTE: TGGialloblu.it

Oggi vedevo sull'Arena la tabella di marcia di Maurizio SARRI e dell'Hella sin generale, c'è ben poco da stare allegri, Domenica 9 fascia sinistra scoperta: fuori Morabito chi è il meno peggiore fra DI BARI e POLITTI? Bella lotta...
- IL CAMPO È SOVRANO.
IL PRIMO MISTER ESONERATO DOPO SETTE PARTITE, IL TERZO È IN BILICO
Colomba e Sarri a picco Una coppia da tre punti
Hanno messo insieme tredici panchine, non hanno mai vinto Meglio Pellegrini che ha raccolto dodici punti in dodici gare

- GIUDICE SPORTIVO. FASCIA SINISTRA SCOPERTA
Giallo a Morabito Scatta la squalifica

FONTE: L'Arena di Verona on-line


- GIOVANILI. BUON SUCCESSO DELLA BERRETTI
Giovanissimi ko, bene gli Esordienti

FONTE: L'Arena di Verona on-line

- Giovanili: le gare, le sedi, gli orari
Nel prossimo weekend Berretti di scena a Lumezzane, riposo per Allievi e Giovanissimi Nazionali

FONTE: HellasVerona.it


Gigi dal Mons alla Ternana che ha qualche problema in difesa (anche se contro il verona non sembrava eh eh... Buuaaaahhhh):
- VITA DA EX. APPENA SVINCOLATO DAL MONS
La Ternana ingaggia anche Gigi Sartor

FONTE: L'Arena di Verona on-line


Ghe'n casso da rìdar evidentemente...
- VITA DEI CLUB. ECCO I TIFOSI DI VILLAFRANCA
Passione e lacrime con i Butei Cin Cin

FONTE: L'Arena di Verona on-line

- Martedì 26 febbraio cena presso il Calcio Club di Colà
Ospiti della serata il Direttore Sportivo Giovanni Galli, il calciatore Leandro Greco e l'Addetto Stampa Simone Puliafito

FONTE: HellasVerona.it


Bene così, la Cavese stava vincendo:
- IL RECUPERO. SI RIPRENDE DAL PRIMO MINUTO
Sassuolo e Cavese in campo domenica

FONTE: L'Arena di Verona on-line


Un grande uomo oltre che un grande allenatore:
- PRANDELLI: IL MIO AMORE PER MANUELA
Un articolo bellissimo di Repubblica in cui l'ex allenatore del Verona parla per la prima volta del grande amore per la moglie Manuela, scomparsa lo scorso novembre, dilaniata da un cancro. Uno spaccato di umanità per un tecnico che i tifosi del Verona conoscono bene. E proprio a loro, un giorno, Cesare fece una promessa : "Tornerò ad allenare l'Hellas".

FONTE: TGGialloblu.it


E dopo i rubentini i g'hà anca el corajo de parlàr:
MOGGIOPOLI: ZEYTULAEV ASCOLTATO DAI PM DI ROMA
Anche il centrocampista del Verona Zeytulaev è stato ascoltato ieri dai pm di Roma che indagano sul caso Gea. Zeytulaev avrebbe raccontato delle pressioni ricevute dalla Juventus perchè passasse alla Gea di Moggi. Con Zeytulaev c'erano anche Boudianski e il procuratore Trabucchi.

FONTE: TGGialloblu.it

Ieri parlavo di rubentini facce toste? Anche oggi Moggi non mi smentisce affatto:
- CALCIOPOLI. ASCOLTATO DA FIASCONARO
Moggi in tribunale «Mi sono divertito»

FONTE: L'Arena di Verona on-line

HELLAS VERONA NEWS e TIFOSI: Fuorigioco dell'altro ieri, Roberto PULIERO sulla fusione e Ternana-Verona, giusto confermare SARRI? Domani GALLI

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
A Fuorigioco di Radio Verona l'altro ieri Roberto PULIERO si è espresso sulle chiacchiere di fusione tra Hellas Verona e Chievo e poi ha riferito su Ternana-Verona. Altro argomento della serata la conferma di Maurizio SARRI: giusta o sbagliata? Ieri sera interessante intervista a Giovanni GALLI alla quale darò ampio spazio domattina...
A Radio Verona Simone Antolini chiede ai tifosi un parere sui due temi importanti all'indomani di Ternana-Verona: Giusto riconfermare Maurizio SARRI? Fusione si fusione no. I tifosi rispondono così: Enrico Vergogna solo vergorgna!!! Siamo stufi di essere presi in giro, in campo la primavera, Luca Se ci sono dissapori nello spogliatoio vogliamo sapere chi stà da una parte e chi dall'altra, è ora di sapere chi rema contro e sbatterlo fuori, Gio I giocatori non vogliono Pellegrini perchè metà di loro finirebbe in tribuna, altro Enrico Basta alibi, siamo stufi, dovete vergognarvi! State prendendo in giro una città, Forna Ok alla fusione ma il nome deve essere uno solo: Chievo, Ermanno tifoso Chievo Se ci sarà la fusione scenderò in piazza ed insieme a me lo faranno migliaia di altri: no alla fusione, Enrico A Gennaio servivano una punta ed un terzino perchè non si è fatto il sacrificio di prenderli? Abbiamo fallito ancora... Inutile chiedere ogni volta scusa ai tifosi, MERITIAMO RISPETTO! Adesso la misura è colma, VERGOGNA SOLO VERGOGNA: disertiamo lo stadio e poi un Per f/=\vore piet/=\ che dice tutto ma anche l'orgoglio ferito salta fuori: Ma lo sapete che noi siamo l'Hellas Verona? Solo il nome dovrebbe fare paura e invece siamo ultimi in C vergognatevi!!!, Andrea: Inutile chiedere di più a questi giocatori, ci hanno deluso... Luca: Non capisco tutto 'stò pessimismo: anche la Paganese continua a perdere e a recuperare 4 punti ci si mette sopratutto poco - Sì Luca ma bisognerà pur cominciare a far punti!!! E come si fa se la squadra in campo nemmeno ci prova? A mio avviso i primi a essere rassegnati sono proprio i giocatori, come spiegare altrimenti l'assoluta mancanza di grinta? - Pascosky: "Si alla fusione ma siete sicuri che non sarebbe il Verona a comprare il Chievo?", chiude un altro tifoso che invita a disertare il Bentegodi con Sabato tutti a vedere la Beretti, Domenica al cinema.

E' il turno di Puliero al telefono, allora Roberto fusione sì fusione no? "Mah... Io sinceramente credo che questa sia poco più che una chiacchiera da bar: viviamo in un momento talmente triste e drammatico che ci si appiglia a tutto, quindi anche io ho sentito in giro questa idea che ogni tanto ricorre ma per dir la verità a me sembra impossibile. Che vantaggio avrebbe il Chievo ad accollarsi i debiti del Verona? E nello stesso tempo il Verona ha una sua storia ed un orgoglio di appartenenza che ben difficilmente si sposerebbe con quello dell'Hellas" - Vero Roby però che succederebbe se arrivasse una terza persona, magari da fuori, con disponibilità economiche e volesse rilevare il Chievo di un CAMPEDELLI stufo da tempo di dirigere la società della diga e al contempo prendere anche un Verona disastrato ed in forte crisi anche societaria? A mio modesto avviso le opposizioni dei tifosi dell'una e dell'altra parte verrebbero schiacciate tranquillamente e così la fede e l'orgoglio che non fanno cassa al momento mentre teoricamente unire almeno la passione di 10.000 abbonati con un Chievo in Serie A, potrebbe essere un investimento interessante dal punto di vista economico, certo... Facendo i conti senza l'oste!

Continua Antolini chiedendo a Puliero un parere su Ternana-Verona essendo stato lui gli occhi di migliaia di veronesi: "Il momento è molto triste, già sullo 0 a 0 io lanciavo dei campanelli d'allarme perchè la squadra mi sembrava non avesse l'atteggiamento tipico di chi deve 'mordere' l'erba e capire che il momento è disperato. Lo stato d'animo con cui si doveva affrontare la squadra di Terni e aggredire l'avversario in un contesto fra l'altro assolutamente tranquillo vista la scarsità di tifosi presenti allo stadio è venuto a mancare e secondo me ci sono delle colpe considerevoli anche per chi ha impostato la squadra perchè abbiamo cambiato 3 allenatori eppure tutti continuano a far giocare la squadra in un modo che non funziona; quando arriva un allenatore nuovo di solito si assiste ad un cambiamento anche nel modulo, qualcosa che lo distingua dal predecessore ed invece sembra quasi che tutti i tecnici che vengono a Verona siano obbligati a mantenere lo stesso schema di gioco che però non 'gira'"

Allora è giusto continuare con SARRI? Chiede il conduttore "A me pare che lui abbia delle colpe ma non è neppure possibile continuare a cambiare anche se PELLEGRINI ha fatto meglio di lui... Però io credo che continuare a cambiare a questo punto sia controproducente, non è possibile che ci sia a due passi il salvatore della patria; allo stesso tempo secondo me il Verona è debolissimo ma anche Manfredonia e Paganese hanno perso in casa l'ultima partita fondamentale per loro per cui 4 punti alla Paganese in teoria si possono recuperare, in sostanza le speranze sono poche ma teniamoci aggrappati a quelle...".

Roberto va, è ora di altri messaggi con tifosi che non vogliono la fusione e Sergio che scrive A questo punto della stagione avanti così anche perchè a mio avviso la colpa di questa drammatica situazione è dei giocatori, Christian al telefono ha una sua teoria: GALLI e SARRI hanno fatto un contratto lungo per mandarci in C2 in associazione con poteri forti che poi vogliono ricomprarci e farci risalire, se non fosse così dentro la primavera e sempre forza Hellas... Speriamo caro Christian ma non ci giurerei... Almeno sulla seconda parte del tuo ragionamento, scrive Marco: Io sono sempre stato ottimista ma da Domenica anche uno come me non sa più che dire, ma finchè la matematica non ci condanna un lumicino di speranza ancora c'è... Bisogna crederci crederci crederci, SARRI va tenuto per evitare scossoni all'ambiente e perchè in campo, alla fine, vanno i giocatori, NO ALLA FUSIONE poi la parola va data a Alessandro De Pietro che ha scoperto, una simulazione di fattibilità dal punto di vista legale, allo scopo di fondere Hellas e Chievo in un'unica società, questo studio sarebbe stato fatto a Dicembre (qui trovate quello che ha comunicato il giornalista).

Ieri ha parlato anche Giovanni GALLI: Troverete domani ampio riassunto di quello che ha detto; qui trovate la classifica provvisoria (aspettando Sassuolo - Paganese) dopo la 25^ giornata del gioco pronostici: conduce Tartan Army seguito da Bubu77 e me.


Riassunto della 25^ di C1/A:
Ennesima sconfitta per il Verona di Sarri; sconfitta ancor piu' pesante per il fatto che è avvenuta contro una diretta concorrente, quella Ternana che con questo netto e meritato successo torna a vedere la speranza di riagganciare la salvezza diretta (che pero' dista ancora sette punti).Per la squadra scaligera non esistono piu' aggettivi per definire la sua annata e la crisi profonda in cui è piombata fa presagire una agonia ancora lunga.
FONTE: Goal.com

- C1/A: Il Punto della 25a giornata
Fondamentale vittoria del Cittadella che batte la Cremonese e balza in testa alla classifica. Quinto successo consecutivo per il Foggia che si riprende la zona play-off. Nella parte bassa della classifica, la Ternana vince lo scontro salvezza contro l'Hellas Verona.
Lo scontro diretto per non retrocedere fra Ternana (24) ed Hellas Verona (15) ha visto prevalere nettamente per 2-0 la squadra di Terni. Il tutto nonostante le numerosi defezioni in casa umbra. La Ternana ora dovrà cercare di dare continuità ai propri risultati. A partire dalla prossima trasferta di Padova. Evitare i play-out sarà impresa davvero ardua, ma ci si dovrà provare fino alla fine. La squadra di Sarri invece continua nel suo cammino davvero imbarazzante. Alla squadra sembrano mancare le giuste motivazioni, necessarie per risollevarsi da questa disperata situazione di classifica. Si continua a perdere e, in attacco, continua la nota sterilità. L’emblema di questa situazione è che il bomber dell’Hellas è William da Silva con soli 4 gol realizzati. La Paganese dista sempre quattro punti ma, continuando di questo passo, questi punti di distacco rimarranno un muro insormontabile.

FONTE: CalcioPress.net


Ecco che a sinistra siamo di nuovo scoperto (va bèn che con Morabito non è che fossimo incisivi eh...):
- GIUDICE SPORTIVO, MORABITO SALTA IL FOGGIA
Le decisioni del Giudice Sportivo riaprono la falla a sinistra nella difesa del Verona. L'ammonizione rimediata a Terni (quarto giallo) costa una giornata di squalifica a Giovanni Morabito. Contro il Foggia Sarri sarà costretto a schierare uno tra Di Bari, disastroso contro il Legnano e Politti, disastroso contro la Ternana. Nel Foggia un turno di squalifica e niente Verona per il centocampista Tommaso Colombaretti.

FONTE: TGGialloblu.it


Hai ragione Ciccio, l'HELLAS non è morto, l'HELLAS è vivo, sarà morto, per me, solo il giorno della fusione anzi pardòn dell'acquisizione da parte dei pandorini... Anzi ancora, seguendo la puntigliosa proprietà di linguaggio di mr. Harry Potter PALUANI, non sarà morto ma quasi morto (che è peggio) insomma uno ZOMBI: bella prospettiva davvero:
- L'HELLAS NON E' MORTO, L'HELLAS E' VIVO
Non è vero che l’Hellas è morto. L’Hellas è vivo. Primo perchè la sua gente non l’ha abbandonato. Secondo perchè anche se questa parabola gestionale ha toccato il fondo, ripartire si può. Ripensavo alle parole di Tricella: è necessario riportare dentro al Verona la gente che ama veramente il Verona. Solo così è possibile superare le crisi, dare continuità, ricostruire dalle fondamenta. Così, mi chiedevo chi potessero essere i personaggi in grado di risollevare il Verona (a patto naturalmente che si compia un autentico e definitivo cambio di proprietà). Perchè, anche qui, non è mica semplice: l’equazione grande-campione-del-passato=grande dirigente del futuro non è sempre così naturale. Anzi. Ogni persona deve andare al posto giusto, dove possa esprimere le sue qualità. Ora provo, anche alla luce della mia conoscenza diretta con molti di questi personaggi a tracciare un mio organigramma ideale e ipotetico. E vi invito a fare altrettanto con le vostre idee.

FONTE: Blog de Ciccio Vighini


Si ma se non lè sùpa lè pàn bagnà: CAMPE V.I.C.
- Chievo, Campedelli allontana la fusione con il Verona
Con gli scaligeri ad un passo dalla C2, c'è chi a Verona parla di una possibile fusione con il Chievo che sta facendo la sua parte nel torneo cadetto. Rivolgendosi all'Arena, il presidente Campedelli ha però smentito questa possibilità, da lui piuttosto definita "acquisizione" e che non rientra tra le corde del massimo dirigente dei clivensi, che si ispira ancora ad un calcio dove i sentimenti prevalgono sulle questioni economiche.

- Verona, Bellavista escluso perchè senza documenti
La situazione a Verona è prossima allo sfacelo e se non bastassero i gravi handicap tecnici qui deve far fronte il complesso scaligero, si aggiungono intoppi burocratici che hanno dell'incredibile. Antonio Bellavista non ha potuto giocare a Terni perchè sprovvisto di un valido documento di riconoscimento ed è stato pertanto spedito in tribuna. E' stato il tecnico Sarri a spiegare i motivi dell'esclusione, contraddicendo lo steso giocatore che invece ha addotto problemi fisici accusati nel riscaldamento.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Domenica il recupero di C1/A:
- Lega di C Sassuolo-Cavese si gioca domenica
La Lega di serie C ha disposto che Sassuolo-Cavese, interrotta ieri sera per nebbia, venga recuperata domenica prossima alle 14:30

FONTE: CalcioMercato.com

HELLAS VERONA NEWS: Rassegna stampa del 26 Febbraio, Fusione? Parla CAMPEDELLI, SARRI "castiga" COMAZZI e sceglie ORFEI, Antonio DI GENNARO si sfoga

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
Fusione si, fusione no, Luca CAMPEDELLI, patròn del Chievo, ci marcia sopra alla grande smentendo ma non troppo, Maurizio SARRI ha consegnato la fascia di capitano a Giovanni ORFEI è una mossa totalmente inutile al momento che serve solo a puntare l'indice contro Alberto COMAZZI che fra l'altro è meno colpevole di altri dell'attuale situazione in casa HELLAS, lo sfogo di Antonio DI GENNARO, indimenticato regista dello scudetto, il 'caso Antonio BELLAVISTA' che Domenica a Terni non ha potuto giocare perchè sprovvisto di cartellino di riconoscimento ma si può? A verona sembrerebbe di sì ahinoi...
Dal sito ufficiale:
- Mercoledì mattina la ripresa degli allenamenti

- Decisioni Giudice Sportivo
Squalificato per il prossimo match Giovanni Morabito, mentre al Foggia mancherà Tommaso Colombaretti

- Mercoledì Stamilla e Rafael in conferenza stampa
I due giocatori saranno a disposizione degli organi d'informazione a partire dalle ore 14:10

- Giovanili: tre vittorie ed una sconfitta nell'ultimo turno
Quattro delle nove squadre appartenenti al vivaio scaligero sono scese in campo nello scorso weekend

FONTE: HellasVerona.it


L'argomento principe è sempre la fusione e Luca CAMPEDELLI, patròn del Chievo, a mio avviso ci marcia sopra alla grande smentendo ma non troppo: Certo che quando si cerca pubblicità in questo modo vuol dire proprio avere una squadra fantasma!!! Hi hi hi... Maurizio SARRI ha consegnato la fascia di capitano a Giovanni ORFEI e, a mio modesto avviso, è una mossa totalmente inutile al momento che serve solamente a puntare l'indice contro Alberto COMAZZI che fra l'altro è meno colpevole di altri dell'attuale situazione in casa HELLAS e poi lo sfogo di Antonio DI GENNARO, indimenticato regista dello scudetto, che aveva partecipato alla trasmissione Fuorigioco qualche tempo fa dicendo più o meno le stesse cose... Mi trovo sostanzialmente d'accordo con quanto dice l'unico dubbio che mi perseguita è: COME MAI SOLO ORA DI GENNARO ESCE ALLO SCOPERTO? SEMPLICE CASUALITA' O TEMPI CALCOLATI? CHISSA'... A pensar male si fa peccato ma spesso ci si indovina no?
- L’ARGOMENTO DEL GIORNO.
SI TORNA A PARLARE DELLA POSSIBILITÀ DI UNIONE TRA LE DUE SQUADRE VERONESI, UN PROGETTO DI DIFFICILISSIMA REALIZZAZIONE
Campedelli, dribbling alla fusione
«Non ne parlo, direi le stesse cose di mesi fa. In ogni caso non si può parlare di fusione, il termine sarebbe un altro...»

- GIOVANNI SARTORI.
direttore sportivo del Chievo
«Io non penso che a campedelli possa interessare un'operazione come questa»

- Sarri cambia anche il capitano Non serve a nulla

- SEMPRE PIÙ GIÙ.
CAVESE E PRO SESTO SI SONO GIÀ MESSE IN SALVO MENTRE TERNANA E LECCO GIOCHERANNO I PLAY OUT
Una corsa a tre per non cadere nel baratro. Il Verona dovrà lottare con la Paganese e il Manfredonia per evitare l’ultimo posto e non retrocedere direttamente in C2.

- LO SFOGO.
IL GRANDE EX ATTACCA LA SOCIETÀ
La rabbia di Di Gennaro «Tutti a casa»
«Sono avvelenato, hanno ucciso il mio Hellas Una discesa senza fine, i mali nascono dalla testa»

FONTE: L'ARENA DI VERONA on-line


Greco recupera, SARRI resta:
- HELLAS, GRECO IN RECUPERO
Una buona notizia dentro al vortice della negatività. Leandro Greco è in recupero e contro il Foggia, tra due settimane, potrebbe finalmente tornare in campo

- GALLI: "AVANTI CON SARRI"
Dopo l'ennesima sconfitta, il diggì del Verona ha voluto precisare: "Andiamo avanti con Sarri, il mister non si tocca". Anche lo spogliatoio è apparso solidale con il tecnico toscano

FONTE: RadioVerona.it


Mah... Secondo me anche Giovanni ha perso un po' la bussola, alcune affermazioni, tipo: "Niente ritiro chè intristisce", "Rafael colpito dal misterioso virus Hellas" fanno veramente pensare... Non ho capito se si cerca di sdrammatizzare o prendere per il c..o una volta di più:
- GALLI: SENTO LA FIDUCIA DI ARVEDI
Nonostante le cinque sconfitte consecutive, l'ultimo posto in classifica e lo scarno bottino di un punto guadagnato nelle ultime sei giornate, il direttore generale Giovanni Galli è sempre ottimista. "Sono convinto che alla fine riusciremo a centrare il nostro obiettivo - il pensiero del diggi - In questo momento dobbiamo stare zitti e accettare tutto, poi alla fine tireremo le somme. Fino a quando ci sarà un barlume di speranza, io non mollo. Le responsabilità sono di tutti, mie, dell'allenatore, dei giocatori, vecchi e nuovi, nessuno escluso. Siamo noi i colpevoli di questa situazione - rimarca il dirigente di Corte Pancaldo - Sento la massima fiducia da parte del presidente Arvedi, una persona che stimo molto". La squadra di Sarri riprenderà domani mattina gli allenamenti, regolarmente, sul campo dell'antistadio. "Ritiro? Non ci si va, intristisce e basta. E' giusto stare in mezzo alla gente, anche se ci potrebbero essere delle contestazioni forse più dure di quelle precedenti. Ci terrei poi a sottolineare una cosa, non vorrei essere più accostato a talune persone che hanno lavorato nel passato a Verona, con cui non ho nulla a che fare". Da grande portiere qual è stato, Giovanni Galli commenta il momento a dir poco triste che sta attraversando il portiere brasiliano Rafael. "Può capitare di attraversare un momento così in una stagione, a volte la porta sembra di 15 metri - fa presente - Anche Rafael si vede che è stato contagiato da quel famoso virus che ha infettato tutta la squadra".

FONTE: TGGialloblu.it


Si riparla dei motivi dell'incredibile assenza di Antonio BELLAVISTA contro la TERNANA; a proposito... Come mai i fantastici cronisti locali hanno fatto passare sotto silenzio oggi il fatto che, in una partita fondamentale, un giocatore basilare, non può venire schierato perchè UDITE UDITE hanno dimenticato il tesserino di riconoscimento!!! Sembra candid camera ma purtroppo è tutta verità e dimostra quanto siamo nei guai anche a livello dirigenziale oltre che tecnico:
- Hellas, Bellavista e le ragioni di una deriva
Il caso Bellavista. La mancanza di polso con i giocatori. La fiducia confermata a un tecnico ormai preda di eventi che non sa controllare. Episodi che dimostrano come a Verona si vada avanti per inerzia. Come se il baratro non fosse a un passo.
Il direttore generale del club scaligero Giovanni Galli, che si è preso tra le mani una patata bollente che lo sta ustionando, ha ammesso il suo sbaglio e si è assunto le proprie responsabilità. Per la serie dilettanti allo sbaraglio. Resta infatti da chiedersi come una società organizzata quale dovrebbe essere l'Hellas, appena retrocessa dalla B, sia potuta incappare in un incidente di percorso di quelli che nel calcio moderno non sono giustificabili neppure per una squadra di seconda categoria.

FONTE: CalcioPress.net


Bravo Giovanni!!! Vogliamo parlare del perchè Antonio BELLAVISTA Domenica a Terni non ha giocato? (probabilmente si perdeva uguale ma un minimo di serietà per dio):
- Galli:"Verona sconcertante, ora voglio uomini veri"
VERONA - Poche parole, dopo una gara, l’ennesima su cui era inutile sprecare commenti. Il dg Galli aveva lasciato il “Liberati” di Terni solo dopo un’ora dalla fine del match. La squadra era ancora nello spogliatoio, alle prese con un faccia a faccia che in sintesi doveva servire per decidere se Sarri doveva restare. «Tocca a voi decidere», deve aver detto il direttore generale. «Se siete con Sarri lo dovete dimostrare».

FONTE: Quotidiano Leggo


- Senza identità
Dilettanti allo sbaraglio è dire poco. Non ci può essere commento diverso per descrivere l’ennesimo scivolone della squadra gialloblù. Gialloblù peraltro solo di nome, e non di fatto. Giocatori che continuano a disonorare la gloriosa maglia del Verona e ad offendere una città intera. La quinta sconfitta consecutiva, la quattordicesima di questa allucinante stagione, ha sollevato un polverone che non conosce fine.

FONTE: Quotidiano Il Verona


Arrigo SACCHI parla di Adrian MUTU e alla fine si lascia scappare una frase che mi fa parecchio girar gli zebedei (grazie ancora PASTORELLO!):
“Ho visto Roma-Fiorentina e sono due squadre dove l’idea di gioco e la didattica vanno oltre al giocatore. Conosco bene Prandelli, l’ho avuto due anni con me a Parma, è uno di quei tecnici che trasmettono queste cose ai giocatori che quindi risentono meno dell’assenza di uno o dell’altro, proprio perché l’impianto di gioco è prima di ogni altra cosa. Altri, ovviamente, hanno più talento di altri, come Mutu, che a Parma prendemmo per una cifra irrisoria dal Verona e vendemmo al Chelsea per 22,5 di euro. La sua assenza peserà meno alla Fiorentina rispetto che a molte altre squadre, proprio perché ha nel tecnico Prandelli il valore aggiunto”
FONTE: FirenzeViola.it


Salta anche la panchina di Pagani:
- PAGANESE, IL NUOVO TECNICO E' MIGGIANO
FONTE: TGGialloblu.it


L'incredibile serie positiva del Foggia di nanu GALDERISI (a suo tempo avrebbe potuto venire in panca da noi ed in molti lo rimpiangono ma siamo proprio sicuri che qui avrebbe fatto bene come a Foggia? Beh... Io ho i miei sani dubbi):
- IN DECOLLO.
QUINTO SUCCESSO CONSECUTIVO PER I «SATANELLI»
Vola il Foggia di Galderisi I rossoneri passano a Pagani
Soddisfatto anche Tisci «Abbiamo vinto una gara molto difficile e siamo in corsa per i play off»

FONTE: L'ARENA DI VERONA on-line

Fra l'altro il Beppe sa benissimo come siam messi:
Galderisi: “Non dobbiamo guardare la classifica, ma dobbiamo rimanere con i piedi per terra e continuare a far bene. Siamo contenti di aver ridato entusiasmo ai nostri tifosi. Per noi è un grandissimo risultato. Adesso, dopo la sosta, ci attende la trasferta di Verona, andremo in Veneto nel loro momento peggiore.
FONTE: QuotidianoPuglia.it


Questo quanto scrive un "simpatico" tifoso foggiano:
... spero anche che il Foggia nella sua corsa verso i Play off dovendo incontrare ancora Verona e Ternana, possa aiutare non solo il Manfredonia, ma anche la Paganese a migliorare la loro classifica o, almeno, a trovare alla fine del campionato una posizione migliore per disputare i play aut, non tra loro; queste tifoserie se lo meritano.
FONTE: CalcioFoggia.it


Che i rubentini avessero una faccia tosta incredibile lo sapevo, che dopo moggiopoli, la B "annaqquata", il "caso Agricola" e tutti gli aiutini nei sospetti casi di doping ai giocatori importanti come DEL PIERO, DVIDS e compagnia bella avessero ancora il coraggio di parlare e addirittura protestare ufficialmente a causa di un rigore negato dimostra che lo "stile Juve", se mai è esistito, fa parte ormai del passato:
- ARBITRI NELLA BUFERA.
REAZIONI ALLA LETTERA APERTA DELLA JUVENTUS PER PROTESTARE CONTRO L’ARBITRAGGIO DI DONDARINI A REGGIO CALABRIA
Collina rimanda la lettera al mittente
Idea dimissioni per il designatore. Parla anche Moggi: «Strategia perdente»

FONTE: L'ARENA DI VERONA on-line


Pallavolo gialloblù:
- VOLLEY/A2.
DOPO LA VITTORIA AL TIE BREAK CONTRO LA MATERDOMINI CASTELLANA GROTTE, I GIALLOBLÙ DANNO UNO SGUARDO ALLA CLASSIFICA E AL CALENDARIO
Marmi Lanza, tutto può accadere
Sottile: «Vibo dimostra continuità di rendimento ma è possibile capiti perda dei punti per strada»

FONTE: L'ARENA DI VERONA on-line

Pallacanestro gialloblù:
BASKET/B2.
IL LUNGO VERONESE È AL PRIMO POSTO NELLA PARTICOLARE CLASSIFICA DOPO LE PRODEZZE DI CREMONA
Soave re delle stoppate un muro sotto canestro
«La partita è girata alla fine del secondo quarto Per i play off sarà una corsa lunga e dura sino all’ultimo»

FONTE: L'ARENA DI VERONA on-line

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#SpalVerona Romulo

#SpalVerona Verde


Wallpapers gallery